Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
SOGNO DI UN'ELISA DI MEZZA ESTATELa nostra frontieraCerusici e norciniSaggezza cinotecnicaUn ministro smarritoMa dov'era la Lipu quando ci rubavano gli habitat?E se si ripartisse dalla pernice?ISTINTO VENATORIO DEL CANE DA FERMAAntibracconaggio, a che punto siamo?Nuovo Governo. Un limite, un'opportunitàCronaca di una passioneDotti, medici e sapientiDiamoci una mossaE' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uominiOrnitologo sarà lei! - Ornitologia “accademica” vs. Ornitologia “venatoria”Battistoni. Ambientalista cacciatore, con un occhio alla migratoriaEmozioni di una capannistaBruzzone, è ora di riformeCaccia richiamo profondoCalo uccelli e agricoltura. La resa dei conti Le visioni di lupo Gianroberto e i tre grilliniAttesaVaghe stelle del sudLa caccia come la vedo ioELEZIONI 4 MARZO: CHI VOTARE E CHI NOUn primato sconosciutoLa carica degli ungulatiIl sabato del cacciatoreAndare a votare e votare beneOH QUANTE BELLE FIGLIE...A testa altaDella beccaccia e del suo patrimonioCi vuole più coraggioDove va la caccia secondo SimonaDove va la caccia? "Lo decidiamo noi"A futura memoria per l'umanità di domaniIl futuro dipenderà da noiInsostenibili sarete voi!Anche gli ambientalisti calano. Eccome!Referendum e autonomieSulla legge del salmì e altre meraviglieQuestione di DnaMarco Ciarafoni: Giovani, giovani e unitàMassimo Zaratin: far conoscere a chi non saSparvoli: il futuro nel cacciatore ambientalistaCacciatori, è nato WeHunter! BANA. MIGRATORISTA PER...TRADIZIONECRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANIHUNTER FOREVERSORRENTI: GUARDARE AVANTI CON OTTIMISMOFiere degli uccelli: ecco dove sbagliano gli animalistiAmici ambientalisti chiedete la chiusura della caccia e fatela finita!ETTORE ZANON. EUROPA EUROPA!INCENDI E SICCITA'. FACCIAMO CHIAREZZAMASSIMO MARRACCI. ATTENTI AI BISTICCIL'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?LA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA' Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaDonne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulati Siamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini


lunedì 14 maggio 2018
    

 
 
Dalla parte di cattivi. Mia madre è morta di SLA, sclerosi laterale amiotrofica, i muscoli del viso paralizzati, incapace di parlare, riusciva ancora a camminare col suo passo malfermo, nella sua pelliccia di visone, che portava anche a marzo perché il suo corpo scheletrico e senza muscoli non era più in grado di produrre calore. È stata aggredita da un gruppo di ragazzine che hanno urlato a una donna malferma con i segni della morte sulla faccia immobile che era un’assassina e una puttana. Assassina perché i visoni allevati e uccisi né più né meno delle vacche sono considerati umani. La parola “puttana” non so perché sia stata usata: forse perché una donna anziana scheletrica, macilenta e malferma si presume porti una pelliccia per sedurre qualcuno.  Qualche anno a Milano fa un uomo è stato ridotto in fin di vita: con lesioni al polmone e alla milza. Un cagnolino senza guinzaglio traversò bruscamente la strada, un tassista lo investì e il cagnolino morì. Il tassista si fermò e scese dal suo taxi per scusarsi e vedere se poteva fare qualcosa e fu massacrato. Porto il ricordo di quel tassista nel cuore.

Anche se ho posseduto cani e li ho amati, vorrei chiarire una cosa: l’unica “razza” che mi interessa è quella umana, e non solo perché io e la mia famiglia ne facciamo parte, ma perché le capacità di sofferenza che l’essere umano ha, grazie allo straordinario sviluppo della sua corteccia cerebrale, non le ha nessuno. Gli animali provano dolore, noi proviamo sofferenza. I due termini non sono sinonimi.  La mamma foca vede i suoi piccoli massacrati. Li vede massacrati dai cacciatori di pellicce, cattivissimi, che peraltro stanno mantenendo i loro figli, oppure da un maschio della loro stessa specie. Quando incontra una femmina con i cuccioli, la foca maschio, come il leone, e come moltissime altre specie, uccide i cuccioli, così che la femmina, priva di cuccioli, ritorna in calore e lui può accoppiarsi.  Non metto in dubbio che mamma foca ci resti male, ma poche ore dopo si sta di nuovo accoppiando per avere altri cuccioli. Nulla di quanto succede può essere paragonato alla sofferenza della morte di un essere umano. Eppure il numero di parole scritto per compiangere i cuccioli di foca è infinitamente superiore, diecimila a uno, al numero di parole scritto per ricordare settanta milioni di bambine che mancano in Cina, qualcuna avrebbe avuto le treccine, qualcuna avrebbe avuto la frangetta. In Cina molte donne sono state invitate all’aborto, in maniera ferma ma cortese, portandole di peso all’ospedale e iniettando soluzione ipertonica (acqua e sale con molto sale) direttamente nella cavità uterina.

Nei film la violenza contro l’animale giustifica la violenza contro l’uomo. L’episodio di Milano fa parte dell’antiumanesimo post sessantottino. Gli animali sono buoni, l’uomo cattivo: siamo solo noi i cattivi? Noi siamo sempre cattivi. Moltiplicato per centinaia di orrendi libercoli per l’infanzia, questo crea un pensiero unico e folle oltre che psicotico: l’uomo ha sempre torto, l’animale sempre ragione, l’animale è l’essere superiore, innocente, intrinsecamente buono, l’uomo ha sempre torto, colpevole, ripugnante ama il denaro. Quando un gruppo di cani sbrana un bambino, la colpa è dei padroni, si affrettano a spiegarci, perché i cani sono normalmente buoni. Poi discutiamo su quanto il padrone sia stato irresponsabile a non evitare che la normale ferocia dei canidi affiorasse, ma la colpa è la normale ferocia che madre natura ha messo dentro i suoi figli.

I cani inselvatichiti sono molto più pericolosi dei lupi. Madre Natura non è né carina né simpatica, non è una mite vecchietta vegetariana, ma un’entità che se ne infischia del dolore e usa la ferocia come una delle chiavi di volta per la sopravvivenza.  I lupi sono feroci e gli orsi pure: i film che li rappresentano come dolci e buoni sono idiozie. Nell’orrendo film la Carica dei 101, quello fatto da persone, non il cartone, uno dei personaggi negativi odia gli animali perché un morso gli ha tolto per sempre l’uso della voce, e questo dovrebbe essere comico. I due malfattori, uno è l’attore di dottor House, per rubare i cagnolini sono puniti con immersioni nell’acqua e ghiaccio, congelamento e scariche elettriche sui genitali. Questi orrendi film insegnano a ridere del dolore umano. I bambini sono addestrati dalla prima infanzia all’umanizzazione dell’animale e al disprezzo per l’uomo e per il suo dolore. Il film Up è molto bello nella prima parte, nella seconda l’iperanimalismo diventa perdita di comprensione per l’uomo, un uomo certamente reso folle da decenni di solitudine, ma sempre uomo. Dovrebbe essere lui la priorità. Invece è l’animale.


Sto dalla parte dei cattivi. Un padre eschimese o siberiano o uzbeco che abbia la vendita di pellicce come unica attività di sostentamento dei suoi figli mi è più simpatico delle ragazzine che aggredirono mia madre.  Poi possiamo discutere, pretendere tutti una certificazione che garantisca un livello di sofferenza basso nell’abbattimento dell’animale, che limiti le pellicce ad animali di allevamento. L’allevamento aumenta la biodiversità, mentre l’abolizione dell’uso delle pellicce la diminuirebbe, perché gli animali non sarebbero più allevati, esattamente come il vegetarismo sarebbe una catastrofe per gli animali che scomparirebbero dalla faccia della terra. L’orso è in via di estinzione, la vacca e il visone no. Noi mangiamo le vacche e usiamo i visoni per le pellicce: per gli animali è meglio o peggio essere usati?


L’animalismo parte bene, certo, ma sta diventando sempre di più, anche lui, una terribile forma di antiumanesimo, di odio isterico da latrare con tutta la violenza possibile verso il “cattivo” di turno. La signora con la pelliccia è un SS, il macellaio un carnefice. Nel frattempo in Cina fiumi di ipertonica sono stati  iniettati e i feti femmina al settimo, ottavo e nono mese, con ben più sistema nervoso centrale di qualsiasi foca neonata o adulta, si raggrinziscono e muoiono. Tutto questo nell’assoluto silenzio del cosiddetto Movimento di liberazione femminile, troppo impegnato a battersi per il diritto della donna islamica a portare il burka per distrarsi.


Ce l’hai tu la pelliccia della mia mamma: chiede il cucciolo di volpe dai manifesti contro le pellicce.  Chi vive veramente nella natura, nelle nazioni che hanno ancora una natura, la Svizzera per esempio, le volpi sono numerosissime e vanno abbattute o diventano una catastrofe per l’agricoltura, dato che i loro predatori, i lupi, per fortuna non ci sono più. E sottolineo la parola “fortuna”. Le pellicce di queste volpi sono bruciate, perché nessuno le vuole più e le fabbriche di pellicce europee sono già fallite. In compenso compriamo i giacconi imbottiti di animali cinesi che, quelli, sono allevati e ammazzati in condizioni spaventose. Nessuno vuole più pellicce in castorino: le nutrie sono state liberate e ora sono una catastrofe ambientale. A migliaia distruggono i nostri argini, ma non si possono toccare perché gli animalisti insorgono. Io vivo in mezzo alla natura e passo in mezzo ai cacciatori, arruolati dai comuni per tenere basso il numero dei cinghiali e che avranno anche dei figli.


E dopo aver riempito il mondo di cartelloni,  ce l’hai tu la pelliccia della mia mamma, hanno fatto togliere il cartellone di Pro Vita che mostrava come è effettivamente fatto un feto di 11 settimane.



 

Silvana De Mari

Tratto da La Verità del 20/04/18
 

Silvana De Mari. Medico e scrittrice di romanzi fantasy. Laureata in medicina all’Università di Torino, si è specializzata in chirurgia generale ed endoscopia dell’apparato digerente e in psicologia cognitiva. Ha esercitato come chirurgo presso gli ospedali piemontesi San Luigi di Orbassano e Santa Croce di Moncalieri, e in Etiopia all’ospedale di Bushulo. Del 2000 il suo primo romanzo per ragazzi,  L'ultima stella a destra della luna, cui segue nel 2003 La bestia e la bella, sempre per Salani. Il successo arriva nel 2004 con  L'ultimo elfo, tradotto in diciotto lingue, con cui vince il 48º Premio Bancarellino e il Premio Andersen. Il sequel L'ultimo orco del 2005 segna il passaggio dell'autrice dalla letteratura per ragazzi al genere fantasy rivolto infatti ad un pubblico più adulto. L'ultimo orco vince il premio IBBY International Board on Books for Young People 2006 e il Prix Sorcières "Romanzi per ragazzi" nel 2008 in Francia. Ha all'attivo oltre una ventina di titoli, molto apprezzati dal pubblico.


Leggi altri Editoriali

22 commenti finora...

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

Gentile D.ssa De Mari, la ringrazio per la Sua bella lezione di umana saggezza.

da Filippo 19/05/2018 12.28

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

Caro Davide, purtroppo il fascino discreto della poltrona(13-15.000 EURO AL MESE NETTI, SENZA IL PERICOLO DI FARSI VENIRE IL MAL DI SCHIENA O ALTRE MALATTIE PROFESSIONALI...) rende mansueti anche i più duri( parlo della Lega) ; secondo il mio parere(voglio sperare di sbagliarmi) la caccia diventerà merce di scambio per approvare o far approvare qualche legge o provvedimento da parte di MS e Lega; purtroppo la deriva ambientalista, supportata da social network , media e cazzoni vari(vedi un certo Edo di un certo programma) è diventata piuttosto aggressiva, vediamo comunque cosa succede......

da VOLPE ARGENTATA 18/05/2018 15.34

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

CON I CINQUE STELLE AL GOVERNO,CARA VOLPE ARGENTATA, QUESTA È LA STRADA. HAI VOGLIA DI OPPORTI. FATELO SAPERE A SALVINI, CHE NON SI FACCIA FREGARE, CHE ROVESCI IL TAVOLO FINCHE' E' IN TEMPO. SE RIUSCISSE A FAR FALLIRE QUESTO TENTATIVO MALSANO DI GOVERNARE INSIEME A GRILLO, METTEREBBE IN CRISI IL MOVIMENTO, DI MAIO PERDEREBBE LA FACCIA, ALLE PROSSIME ELEZIONI I CINQUESTELLE PERDEREBBERO SICURAMENTE UN PO' DI CONSENSI. E NOI POTREMMO RESPIRARE ANCORA, NON PER FARE LE SOLITE SCIOCCHEZZE FUORI DAL TEMPO, MA PER RIFLETTERE SULLA NOSTRA MISERA CONDIZIONE ED ELABORARE FINALMENTE UNA STRATEGIA PIÙ ATTUALE CHE CI PORTI FUORI DA QUESTA RISERVA INDIANA NELLA QUALE ANCHE NOI ABBIAMO CONTRIBUITO A RELEGARCI.

da DAVIDE 18/05/2018 14.20

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

PELLICCIA ECOLOGICA = materiale sintetico, IL QUALE è composto di nylon, acrilico e poliestere, tutti derivati del petrolio. Secondo il libro “Sustainable fashion and textiles” di Kate Fletcher, per ottenere un chilo di pelliccia sintetica servono rispettivamente 150, 157 e 109 megajoule di energia a seconda del materiale usato. Ai costi di produzione vanno aggiunti quelli dello smaltimento, che nel caso dei derivati del petrolio sono alti, e molto inquinanti.PER I FUMATI ECO-ANIMALARDI-AMBIENTALISTI DA BARACCONE QUINDI è MEGLIO LA PLASTICA .......SPERIAMO CHE L'EFFETTO DEL "FUMO" PASSI E RICOMINCINO A RAGIONARE...

da VOLPE ARGENTATA 18/05/2018 10.17

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

ma se a uno piace indossare una pelliccia di animale perché non dovrebbe? LA DEMOCRAZIA O LIBERTA' perché viene calpestata da un manipolo di esalati ? SIAMO UN PAESE LIBERO O SOTTOPOSTO A REGIME AMBIENTALISTA?

da Paolo 17/05/2018 10.08

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

Gianni e' il chiaro esempio di quei soggetti che voleva evidenziare l'articolo...Nel mondo animale ,meta' sbranano e meta vengono sbranati, compresi pesci ed uccelli ,,e noi facciamo parte del regno animale..Nelle favole Disneyane non si capisce come si sostengano gli animali ,non mangiano mai e men che meno i carnivori tutte storie a lieto fine,Evidentemente Gianni e compagni la considerano la loro ? bibbia?..

da T el C 16/05/2018 9.06

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

Gianni , dagli un taglio sei patetico, buffone!!

da Pino 16/05/2018 8.35

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

Bravi continuate con le favole (persino voi stessi le chiamate così)'cari' Marcello, Belzebù , e magari date qualche spunto favolistico alla 'cara' Silvana, per i suoi libretti fantasy.

da Gianni 15/05/2018 21.44

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

Eccolo quì Gianni uno che non si ricorda(fa finta)dove vecchi documentari che facevano vedere appunto i cuccioli uccisi dai maschi e come non ricordare le più classiche FAVOLE X BAMBINI dove il LUPO mangiava la nonna e il CACCIATORE la salvava,come non ricordare il CACCIATORE che portò un cuore di cervo invece di quello della fanciulla ecco chi siete voi animalardi gente che mentalmente non STATE BENE e passate sopra a tutto e tutti ma vi finirà la pacchia cazzo se vi finirà.

da MARCELLO64 15/05/2018 12.41

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

Gentilissima Signora Silvana De Mari, Lei è semplicemente Grande. Mep

da Marco Efisio Pisanu 15/05/2018 11.28

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

caro Gianni le droghe leggere fanno male.

da App 15/05/2018 10.37

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

Gianni, bello criticare. Ma tu cosa pensi? Ce l'hai un pensiero? perchè non proviamo a confrontarci? Te l'hanno mai raccontata quella favola che la femmina (gatto?, leone?) appena il maschio gli ha ucciso i cuccioli, si concede al suo "assassino"? Come lo spieghi? Che anima hanno questi due soggetti? Non solo la femmina, ma anche il maschio.

da Belzebù 15/05/2018 8.34

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

"le capacità di sofferenza che l’essere umano ha, grazie allo straordinario sviluppo della sua corteccia cerebrale, non le ha nessuno." Voi dottoroni... ancora non avete capito niente nemmeno dei meccanismi che regolano il cervello umano e i sentimenti, ma pretendete di sapere come funzionano quelli degli animali. "Non metto in dubbio che mamma foca ci resti male": ci resti male??? Ma si rende conto di quel che scrive? Bahhhhhh! Vada, vada a scriver favolette fantasy...

da Gianni 14/05/2018 21.15

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

Silvana, stasera una preghiera per la mia e la sua mamma, che non ci sono più.

da 1 toscano 14/05/2018 16.07

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

Totalmente condivisibile...Quanto sara' condiviso?. Alla signora non servono i nostri complimenti per noi e' l'ovvio...

da T el C 14/05/2018 15.55

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

Che il mondo vada alla rovescia c'è ne siamo accorti da un pezzo, alunni che picchiano professori, ladri tutelati dalla legge, pseudo-animalisti che se la prendono con cacciatori e pescatori etc , ma si può, e quanto si deve andare avanti così? non so di che è la colpa, se dei genitori, dei mass media, della nuova cultura cittadina o altro, ma di certo non è tollerabile, bisogna, per il bene di tutti, ripristinare le regole, il rispetto e la legalità, vigilare affinché ognuno di noi possa godere appieno dei propri diritti oltre che dei nostri doveri.

da arturo 14/05/2018 15.26

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

Per fortuna i lupi non ci sono più... Cara Silvana, sono d'accordo su tutto, ma per tua informazione, forse una ventina di anni fa lo si poteva ancora dire, ma attualmente i lupi sono a centinaia sui nostri monti, te lo possono confermare i poveri pastori che ne pagano le spese ! Ogni giorno si ha un assalto agli ovili e a tutte le specie animali da pascolo e da cortile. In Francia hanno preso i dovuti provvedimenti ma da noi in Italia i lupi vivono giorni felici e con la pancia piena ringraziando i nostri detrattori. Un cordiale saluto.

da jamesin 14/05/2018 14.45

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

il 68 ha rovinato l'Italia, laure regalate ad incapaci che oggi sono primari in ospedali o manager pubblici dove c'è il marchio ci sono loro i 68ini una manica di ladri, vagabondi, assassini ( BR ) che continuano a rovinare l'Italia e poi ci sono loro GLI AMBIENTALISTI quelli che quando muore un cacciatore festeggiano, quelli che preferiscono salvare un gatto che non un bambino, quella società sporca e cattiva che fa RUMORE con la prepotenza e sono protetti da TUTTO il mondo della SINISTRA !!!

da Leo 14/05/2018 14.31

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

Non ho parole Signora Silvana! Non c’è una sillaba o virgola di questo editoriale che io non condivida. La cosa triste è che quello che lei ha scritto lo sanno bene anchey gli animalisti. Ma ci sono troppi soldi e troppi voti in ballo, meglio far finta di non sapere. Cordialit

da Enzo972 14/05/2018 13.37

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

Finalmente una persona intelligente.

da Frank 44 14/05/2018 11.08

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

Pienamente d'accordo con la Signora Silvana De Mari.

da ESSERE UMANO . 14/05/2018 10.52

Re:E' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uomini

da anonimo 14/05/2018 10.31