HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
INCENDI E SICCITA'. FACCIAMO CHIAREZZAMASSIMO MARRACCI. ATTENTI AI BISTICCIL'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?LA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaDonne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata caccia AREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

L'ecoturismo fa danni


lunedì 26 ottobre 2015
    

Cervi e caprioliLe aree protette di tutto il mondo ricevono ben 8 miliardi di visitatori l'anno. Quando gli animali interagiscono con gli esseri umani abbassano il proprio livello di guardia anche nei confronti dei predatori.

Il turismo ecologico, sebbene incentrato sull'impegno ambientalista e sociale, potrebbe rappresentare una grave minaccia per l’esistenza di molte specie animali oggi considerate a rischio estinzione. A lanciare l’allarme, creando non pochi sensi di colpa tra i sostenitori di questa tipologia di vita è stato il professor Daniel Blumstein, della University of California di Los Angeles. L’ecoturismo, che negli ultimi anni sembra aver conquistato una moltitudine di persone in tutto il mondo, risulta essere pericoloso quanto il bracconaggio. Secondo l’esperto, che ha visto i risultati del proprio studio pubblicati anche sulle pagine della rivista Trends in Ecology & Evolution, le interazioni che vengono inevitabilmente a crearsi tra gli esseri umani e la fauna selvatica possono mettere in grave pericolo migliaia di specie.

“I dati più recenti - ha evidenziato Blumstein - ci dimostrano che le aree protette di tutto il mondo ricevono ben 8 miliardi di visitatori l'anno. Un dato importante che equivale a dire che ogni essere umano sul pianeta visita un'area protetta almeno una volta l'anno. Anche se i turisti tentano di limitare le interazioni con le specie animali delle aree protette, l'ecoturismo può essere aggiunto di diritto alla lunga lista dei pericoli per l’ambiente”.

Questi risultati, precisa Blumstein, vogliono essere un ulteriore strumento di sensibilizzazione per scienziati e gestori delle riserve: entrambi dovranno imparare a considerare i nuovi rischi per la biodiversità. "Quando gli animali interagiscono con gli esseri umani - spiega l’esperto della University of California - finiscono inevitabilmente con l’abbassare il loro livello di guardia". Gli animali imparano a fidarsi dell’uomo ma, allo stesso tempo, diventano più audaci anche nei confronti dei predatori naturali. Questo comportamento causa una pericolosa crescita della mortalità".

L’ecoturismo, fa notare il ricercatore, è per diversi aspetti simile all’addomesticamento derivato dall’urbanizzazione. Anche in quel caso le interazioni periodiche tra uomo e animali possono portare a una sorta di assuefazione, e quindi a un “letale” addomesticamento. E’ tuttavia vero che, una massiccia presenza umana tende ad allontanare i predatori. Nel Grand Teton National Park, situato nello stato americano del Wyoming, alci e antilocapre sembrano dedicare meno tempo a guardarsi le spalle dei potenziali predatori e più tempo a nutrirsi. Ora i ricercatori dovranno dunque comprendere cosa sia meglio per le specie.

"Sappiamo che gli esseri umani hanno la capacità di causare un rapido cambiamento fenotipico - commenta Blumstein -. Un turismo così invasivo può incrementare il livello di assuefazione tanto da portare allo sviluppo di sindromi comportamentali pericolose. Anche una piccola perturbazione antropica potrebbero influenzare il comportamento e la biologia di una specie e influenzare la funzione della specie all’interno di un ecosistema più ampio”.


Roberto Zonca*

*da Tiscali Notizie


NOTA DELLA REDAZIONE

Sarebbe come dire, implicitamente, che una caccia ben regolamentata, come quella che si pratica nei paesi occidentali, e in Italia in particolare, è straordinariamente salutare per le specie selvatiche.

Leggi altri Editoriali

17 commenti finora...

Re:L'ecoturismo fa danni

era pura ironia la mia. dietro questa gente c'è sempre il solito furbetto che vede scomparire il suo businisso. detto alla don corleone, perchè sta'gente non ha proprio niente da invidiare ai soliti noti. la pacchia è finita e i soldi del ministero (ambiente tramite tesoro) devono essere impiegati x pagare le salatissime multe per le infrazioni reali (non quelle finte sulla caccia) per i veri reati ambientali che si sono consumati mentre lor signori erano distratti.

da fungaiolo 01/11/2015 17.47

Re:L'ecoturismo fa danni

Bravo fungaiolo!Dagli ragione!Bisogna sempre dargliela,per una giusta serie di ragioni,psichiche e sociali!Di casta a cui appartengono tutti gli "andate a raccogliere...".

da Pietro 2 30/10/2015 16.39

Re:L'ecoturismo fa danni

Castagniaio, dalle mie parti non più tardi dello scorso secolo, intere generazioni sono cresciute a castagne. Forse erano meno strassati, ma nel frattempo la speranza di vita è cresciuta di una trentina d'anni. Mangiando carne. La tendenza attuale, veganvegetariana che come dice Veronesi considera un crimine uccidere gli animali, ha consentito anche a te e a quelli come te di ingrassare, sperperare, essere complici nell'uccisione (magari)inconsapevole di tanti animali che non hai un idea. E forse di generazioni infinite di bambini. Il parco, la parcomania, l'animalismo a cui ti affidi, sono la foglia di fico per consentire ancora questi genocidi che - lo so - ti lasciano indifferente. Con quello che bolle in pentola, sarai costretto anche te a scendere in piazza per raccomandare i cacciatori che procurino selvaggina (sana e nutriente), eliminino - magari a tue spese - gli ungulati in esubero (forse sui cinghiali ci può essere stato un coinvolgimento anche dei cacciatori, ma non di certo su cervi e caprioli, che si sono moltiplicati causa i parchi), ti diano una mano a capire come stanno veramente le cose in natura. E fornirti infine anche un modello etico che ti consenta di continuare a professarti appartenente al genere umano. Attualmente mi sembri più una marionetta nelle mani dei soliti furbacchioni. O, anche, ma non lo so, uno che trae vantaggi economici da queste idiozie animaliste.

da teladicotutta 28/10/2015 11.44

Re:L'ecoturismo fa danni

Non sapete più a cosa, o meglio a quale NERCHI@ attaccarvi, e quindi scopiazzate queste P...., commentandole in modo grottesco! Auguri.

da Andate a raccogliere castagne 27/10/2015 23.06

Re:L'ecoturismo fa danni

intanto questa la dovete leggere: Diversi profughi sono stati " acquartierati " in una ex base militare a Cona. La base si trova all'interno di una ZRC per lepri..Bene in questi giorni stanno mietendo la soia ,gli " ospiti " di origine africana ,si sono dedicati alla caccia con bastoni ed altro alle lepri...E' seguita protesta al Prefetto....

da toni el cacciator 27/10/2015 14.10

Re:L'ecoturismo fa danni

COME PER LA CARNE CANCEROGENA, C'è CHI LA VEDE BIANCA E CHI LA VEDE NERA. PER ESEMPIO, CANCORNESI CONTINUA A DIRE CHE SE I BAMBINI SONO VEGETARIANI NON HANNO PROBLEMI, QUANDO ORMAI LO SA ANCHE IL GATTO CHE SI CONTANO A DECINE I CASI DI BAMBINI RICOVERATI PER MALNUTRIZIONE VEGANA. STESDSA COSA PER I PARCHI E LA CACCIA. IN AFRICA, AD ESEMPIO, I GOVERNI LOCALI DICONO CHE LA CACCIA FA BENE AGLI ANIMALI SELVAGGI E ALLE POPOLAZIONI, IN AMERICA, I SOLITI SALOTTIERI CORROTTI SI BATTONO PER LASCIARE I COLRODED AFRICANI NELLA LORO MISERIA E INNEGGIANO ALLA NON VIOLENZA CONTRO LEONI E ELEFANTI. IN UN MONDO (GUIDATO DAI MAGNATI AMERICANI) IN CUI VALE SOLO IL PROFITTO, SI FA PRESSIONE - COME FA VERO/CANCRONESI, VEGETARIANO PER SCELTA ETICAS, MA RICCO DA FARE SCHIFO GRAZIE ALLE DISGRAZIE ALTRUI - PER AFFERMARE I "DIRITTI" DEGLI ANIMALI. SECONDO ME E' IL MONDO ALLA ROVESCIA, PERò, HO PAURA DI FAR PARTE DELLA PARTE CHE PERDERà LA PARTITA.

da VALENTINO 27/10/2015 11.09

Re:L'ecoturismo fa danni

la parodia degli atc, o della caccia con gli atc, è lo specchio del nostro carattere di italiani. vogliamo fare i tedeschi ma di nascosto da noi stessi facciamo di tutto per mantenere il nostro spirito gagliardo. e furbetto. vorremmo che tutti, meo npoi, pagassero le tasse, vorremmo che tutti meno noi rispettasero le regole, vorremmo che i giudici e la giustizia fossero inflessibili con tutti meno che con noi. se riascoltate su la 7 (oggi, verso le 13:00) le dichiarazioni di Cantone, autorità anticorruzione, capirete per l'ennesima volta quello che tutti sappiamo: siamo italiani. siamo bravi negli arrangiamenti

da pulicenella 26/10/2015 18.46

Re:L'ecoturismo fa danni

Come???? in Italia si pratica una caccia che???? ma se vi sono solo Parchi e quant'altro che inibiscono lo svolgimento di un'attività vecchia quanto l'uomo, ma con la differenza che mentre fino a pochi anni fa era la vera caccia, oggi viviamo il sostituto della caccia: e lì non possiamo andare perché è parco, in quell'altro posto non possiamo andare perché Sic in un altro posto sono Zps in un altro ancora ripopolamento e cattura, qui invece ci sono le strade e le case ( Bisogna rispettare le distanze ) Ci rendiamo conto come è antropizzato il nostro territori? dalla fine degli anni 60 ad oggi solo strade e case, e 'mbeh dobbiamo pensare al prodotto interno lordo, e allora teniamoci il Pil ma non parliamo di natura e di selvatici: io mi chiedo ma quale caccia oggi? come i selvatici hanno cambiato comportamento in queste aree, anche il cacciatore ha cambiato in peggio la propria passione. Dicendo tutto ciò non penso di aver detto delle fesserie.

da luigi 26/10/2015 18.46

Re:L'ecoturismo fa danni

questo è un link dell'UCLA. vedete voi. http://newsroom.ucla.edu/releases/ecotourism-can-put-wild-animals-at-risk-scientists-say . Ma il problema è noto. Bubu e Jogy ne sono l'emblema. Mi pare che l'UCLA non sia Tiscali, e la nota che se ne trae non differisce molto comunque dalle note pubblicate in italiano. Il fatto è che il turismo ambientale fa fare tanti soldi soprattuttpo a chi ne sta a monte, che lo nasconde dietro il paravento dell'ecologismo. Vorrebbero difendere la natura selvaggia facendola diventare poco più che una pet terapy. Lo so che quest'idea potrebbe turbare i sonni di tante menti candide, ma la natura selvaggia non è cosa per chi cerca additittura di esorcizzare la morte, o il peccato originale. Peccato, che è naturale, ma che oggi assurge a totem malefico nei confronti dei comportamenti animali, mentre lascia indifferenti in una società che assiste indifferente a un olocausto quotidiano di propri simili.

da Jorge 26/10/2015 14.49

Re:L'ecoturismo fa danni

PRIMA DEGLI ATC: Caccia libera con animali veri e i bracconieri erano perseguitati come si deve; CON GLI ATC: Parodia di Caccia ad animali meno selvatici di quelli da cortile, con miriade di divieti cretini e con i bracconieri liberi di fare ogni cosa e riveriti dai comitati di gestione.

da Stanzialista DOC 26/10/2015 13.42

Re:L'ecoturismo fa danni

Ahh bhe' da tiscali notizie..Credo che questo editoriale avra' diverse prese per il c..o..

da toni el cacciator 26/10/2015 13.34

Re:L'ecoturismo fa danni

ecco l'originale...Ecotourism is the fastest growing part of the world's largest industry, tourism. Yet, in order for ecotourism to be sustainable, we must know much more about how non-humans perceive the myriad of impacts associated with tourism so that they can be minimized. Unfortunately, most studies focus on a single species and there is no theory managers can use to predict how a particular species might react to, say, the construction of a hiking trail. Current and future work aims to develop predictive models about how species react to human impacts based on an understanding of life-histories and evolutionary "experiences". In addition, Esteban Fernández-Juricic and I have written A Primer of Conservation Behavior for Sinauer.http://www.eeb.ucla.edu/APrimerOfConservationBehavior/..https://www.eeb.ucla.edu/Faculty/Blumstein/

da guido 26/10/2015 13.25

Re:L'ecoturismo fa danni

Quanti sono i parchi e le aree protette nel mondo? Come sono organizzati. Molti costituiscono punti di riferimento per fare escursioni e campeggio, e per questo, magari una famiglia in camper ci sta una settimana. Per cui 4 persone per 7 giorni sono già 28 presenze. Personalmente, ho fatto gite "culturali" all'estero, e in quelle occasioni ho avuto modo di fare una capatina a qualche parco marino o naturale. Se vado in vacanza nel Pollino, vengo annoverato fra i visitatori del parco. Non credo sia difficile raggiungere certe cifre, se si dimensiona il dato a livello mondiale. Sulla questione, ho letto il lavoro originale, e non mi pare che si discosti tanto dai contenuti della nota di tiscali. Condivido comunque il commento. Basta vedere le innumerevoli immagini che ci propinano sui tanti safari fotografici africani. Per quanto in Italia, la parcomania oltre a ingiustificabili costi di gestione (per lo più consumati in stipendi) e alla stura che ha dato all'aggressione indiscriminata sulla restante parte del territorio, sono da tempo note le critiche che più o meno corrispondono a quelle proposte da questo professore. Per di più, la vicenda cinghiali e ungulati, porta un'ulteriore nota amara, che secondo me dimostra come stravolgere le regole della natura provoca effetti che nella nostra mente sono difficilmente concepibili, e immaginabili. Quando ci troviamo di fronte al fatto compiuto, ci meravigliamo e cerchiamo il solito capro espiatorio a cui attribuire le responsabilità.

da ABACUK 26/10/2015 10.52

Re:L'ecoturismo fa danni

X nota della redazione: Ah ah ah, che intepretazione! E' un po' come voler sostenere che siccome Cristo è morto in croce e poi risorto, allora implicitamente questo vuol dire che essere crocifissi è straordinariamente salutare.

da Nota di un lettore 26/10/2015 10.46

Re:L'ecoturismo fa danni

Ogni Cacciatore normale, sa che all'apetura con gli animali poco disturbati è più facile fare carniere, dopo che iniziano a stare all'erta si salvano di più dal Cacciatore ma anche da animali nocivi, per quello che i lunghi periodi senza poter uscire con il cane, sono un danno; appena chiude la Caccia si DEVE aprire il periodo di addestramento, con solo un piccolo periodo di fermo per consentire ai piccoli di crescere fino a che siano crescuiti tanto da oter interagire con il cane che li rende più diffidenti.

da Stanzialista DOC 26/10/2015 10.38

Re:L'ecoturismo fa danni

Uno stupido commento della Redazione a una notizia stupida, scritta da una persona che probabilmente non ha letto il lavoro originale (o non l’ha capito) e tra l’altro interpreta in maniera personale la grammatica italiana.

da Abacus 26/10/2015 9.20

Re:L'ecoturismo fa danni

Si, va beh! Ma 8 MILIARDI di visitatori in un anno? Forse ha contato anche le zanzare?

da MarioP 26/10/2015 8.45