Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
BANA. MIGRATORISTA PER...TRADIZIONECRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANIHUNTER FOREVERSORRENTI: GUARDARE AVANTI CON OTTIMISMOFiere degli uccelli: ecco dove sbagliano gli animalistiAmici ambientalisti chiedete la chiusura della caccia e fatela finita!ETTORE ZANON. EUROPA EUROPA!INCENDI E SICCITA'. FACCIAMO CHIAREZZAMASSIMO MARRACCI. ATTENTI AI BISTICCIL'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?LA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaDonne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE


lunedì 20 giugno 2011
    
E' l'ora di cominciare a chiedere conto dei tanti ritardi, delle tante stranezze, dei numerosi mancati impegni per tutti gli effetti e ripercussioni che hanno avuto, hanno e avranno nei confronti della caccia e dei cacciatori, anche indirettamente. Perchè, è bene ricordarlo, il buon andamento della caccia, la soddisfazione dei cacciatori, dipendono in primo luogo dall'integrità dell'ambiente, che è la principale premessa per la salvaguardia della fauna selvatica, insieme a una corretta gestione del territorio, non solo nelle aree protette, ma anche nelle aree agricole, in quelle urbanizzate, e in ogni anfratto, sia esso selvaggio o antropizzato, ove possa trovare accoglienza e ricovero la selvaggina.

Per questo, proviamo a cominciare con un elenco di dieci domande, a cui ognuno, se lo vorrà, potrà fornire il suo contributo di risposta, con dati, documenti, dettagli, ma anche suggerimenti. E, perchè no, a cui ognuno potrà aggiungere le sue personali domande. Ma le risposte, quelle ufficiali, le vorremo ricevere dagli enti e dalle organizzazioni preposte al benessere del patrimonio faunistico, che non dimentichiamolo è anche di noi cacciatori. Visto che siamo fra quelli che più si impegnano, si sacrificano, spendono il loro tempo e il loro denaro a vantaggio di tutti.


1.a domanda

Ci sanno dire il Ministro del Tesoro e i Presidenti delle Regioni se il previsto ristorno del 50% delle tasse per il porto d'armi per uso di caccia è stato interamente versato, e come è stato impiegato, regione per regione, visto che tali proventi dovrebbero essere utilizzati per la conservazione e il ripristino di ambienti naturali?


2.a domanda

Ci saprebbe dire il Ministro Tremonti a quanto ammontano i finanziamenti stanziati per i parchi regionali e nazionali e a quale voce di bilancio si è attinto?


3.a domanda

Ci sa dire il Ministro Prestigiacomo quanto è l'ammontare degli ultimi tre anni dei contributi diretti e finalizzati a ricerche erogati alle associazioni ambientaliste? E a chi e come sono stati distribuiti?

4.a domanda

Ci saprebbero dire il Governo, i responsabili dei gruppi parlamentari, i responsabili delle commissioni ambiente, agricoltura, politiche comunitarie, il responsabile dell'Intergruppo Caccia Pesca e Tiro, come mai non è stata ancora recepita la guida interpretativa della Direttiva Comunitaria Uccelli, che risolverebbe una volta per tutte la questione delle linee guida, demandandone alle regioni l'applicazione?

5.a domanda

Ci saprebbero dire i responsabili degli ATC (in buona parte dirigenti di associazione venatoria) come mai i bilanci di gran parte di questi importanti organi di gestione non vengono resi pubblici?


6.a domanda

Perchè gran parte delle regioni non rendono conto nel dettaglio e nella maniera più chiara possibile di come vengono impiegati i fondi provenienti dai tesserini regionali?


7.a domanda

Perchè l'ISPRA, a corto di fondi e di dati attendibili, non fa in modo di collegarsi e coordinarsi con enti e organizzazioni che operano sul territorio, affinchè possa essere colmato quel deficit informativo che sta alla base del bisticcio/pasticcio dei piani faunistici e dei calendari venatori?


8.a domanda

Perchè le associazioni ambientaliste non rendono pubblici i loro bilanci, o i dettagli dei loro bilanci che mettano in evidenza da dove provengono finanziamenti, lasciti, donazioni?


9.a domanda

Perchè - lo chiediamo soprattutto alle organizzazioni ambientaliste e agricole, ma anche al Ministro dell'Ambiente, ai responsabili dei partiti - non si fanno promotori di campagne di sensibilizzazione sui problemi dell'inquinamento e del dissesto idrogeologico, urbanistico e ambientale, mettendo in evidenza le reali responsabilità?


10.a domanda

Quali sono i principali ostacoli - lo chiediamo a tutte le Associazioni Venatorie, riconosciute e non riconosciute – che impediscono un reale coordinamento interassociativo e al più presto la definizione di un protocollo d'intesa che porti a una vera e propria unificazione?

Leggi altri Editoriali

31 commenti finora...

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

Ciao, Marcello, perché mi fai una domanda scontata? qui, purtroppo, siamo in Italia, dove la logica non funziona ma solo il caos e gli interessi personali. Ti pare possibile che le politicizzate AAVV possano fare niente di buono per la caccia, quando a loro fa comodo dire signorsì al padrone e percepire tanti soldi sottoforma di contributi statali, altre quelli del tesseramento, senza fare niente? senza che si sappia che fine fanno quei soldi? Danno, quando qualche zelante presidente di qualche piccola sezione periferica se ne fa promotore, il contentino con i polli colorati immessi il giorno prima dell'apertura e poi niente di più. No, Marcello, se non si riesce a far intendere che le AAVV sono un disastro per la caccia, se non si riesce a fare intendere che é l'unione che fa la forza, se i così detti cacciatori non recepiscono il concetto che uniti siamo una forza spaventosa ed essere corteggiati dai partiti per avere i nostri voti che, compreso qualche parente, amico, conoscente, indifferente, collega di lavoro, vicino di casa superano abbondantemente il milione di voti, bene, allora vuol dire che la caccia é per pochi i quali, soli, non hanno alcuna forza. Questo il mio insignificante parere, e le mie, spero, non errate convinzioni: il resto é solo bla bla che non porta da nessuna parte, anzi, mi correggo,porta la fine della caccia che qui in Italia sarà quella di sparare a polli colorati nel proprio orticello. Vedi caro Marcello, dico ciò non per fare il disfattista, ma nella speranza di scuotere la coscienza dei cacciatori sfiduciati, stanchi, che non hanno più la voglia di lottare. Una forte stretta di mano, Nino

da ninohunter.07@katamail.com 24/06/2011 12.29

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

Caro Nino buonasera, tu sai benissimo come la penso quando scrivi ovvero sono sempre d’accordo con te e pertanto mi associo a Ezio e Nato Cacciatore(altri due cari amici). Desidero altresì aggiungere un parere rafforzativo sul modo di intendere e vivere la caccia e le sue differenze tra noi e i nostri cugini francesi(naturalmente anche loro con i loro difetti). Leggevo un comunicato stampa di meta maggio u.s. intitolato cosi “2006-2011,2011-2016: Agricoltura – Caccia – Fauna Selvaggia” una partnerShip perenne, queste ultime chiamati Agrifaune e al loro interno racchiudono le seguente sigle FNSEA e APCA per il mondo agricolo e ONCFS e FNC per il mondo cinegetico e che hanno come obbiettivo un sviluppo agricolo duraturo e compatibile con la conservazione e lo sviluppo della caccia. Ecco la mia obbiezione e la seguente e possibile che di là che non sono santi programmano le attività con tutto il mondo rurale in accordo con i cacciatori, mentre da noi tutte e dico tutte le nostre aavv, ognuno con le loro obbiezioni personale per il loro tornaconto possono continuare a menar il can per l’aia. Una forte stretta di mano

da marcello lentini 23/06/2011 21.59

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

Perdonatemi se rispondo solo ora, ma sono stato fuori città e non ho il PC portatile. Voglio rispondere a VECCHIO CACCIATORE, fabrizio, Ezio e Nato cacciatore per dire che non é poi così difficile descrivere la situazione che si é creata in Itala. Intanto dico ad Ezio e Pasquale che li ringrazio per la loro attenzione. Purtroppo, la nostra terra é invasa da persone scorrette, corrotte , amanti del denaro, egoisti, ecc. la parola morale é stata tolta dal vocabolario italiano, amore di famiglia non si sa più cos'é e tutto quanto altro ben conosciamo. Per quanto riguarda strettamente la Caccia, devo precisare, visto che per taluni non é implicito, che l'ultimo treno, come ho più volte detto, é Caccia Ambiente, Partito di veri Cacciatori, di coloro che amano la Natura e che non rubano soldi allo stato, ma ci rimettono di tasca propria; attenzione, però a non perdere quest'ultimo treno, non ce ne saranno altri. Che altro dire se non di cercare di essere uniti , abbandonare , chi può, le AAVV di qualsiasi estrazione perché essendo politicizzate, della Caccia se ne fregano e pensano solo a fare soldi con i tesseramenti e i contributi statali. Non andare a caccia per uno o due anni, caro Fabrizio, non é un problema se questo serve a far capire, anche a chi non vuol vedere e capire, che la Caccia é un equilibratore della Natura; il problema é: quanti aderiranno? credo pochissimi e gli altri avranno più territorio dove cacciare e meno concentrazione di "concorrenti nemici" perché la massa e di cacciatori sparatori, di chi vuole carnieri vistosi.... Allora a che servirebbe? Perdonatemi, ma penso che no é la soluzione giusta. Personalmente al momento non trovo alternative valide, ma se ci mettiamo tutti a pensare, sicuramente la soluzione la troveremo: più cervelli pensano più di un solo cervello!! Una stretta di mano a tutti, Nino

da ninohunter.07@katamail.com 22/06/2011 20.34

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

Ha ragione Ezio caro Nino, non potevi fare fotografia più chiara della realtà attuale, sembrerà strano ma un esempio "negativo" scolastico riferitomi da mia figlia alle prese con gli esami di terza media lo potrei raccontare anch'io, ma preferisco glissare. Un saluto a tutti

da Nato cacciatore 22/06/2011 14.43

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

A mio modesto avviso caro ninohunter hai fatto un'analisi semplicemente perfetta. Credo, se me lo permetti, si possa sintetizzare dicendo che in questo Paese è più producente, gratificante, premiamte, per l'individuo, ad ogni livello, essere furbo e/o disonesto, piuttosto che il contrario. Pochi giorni fa una bimba di 12 anni mi ha chiesto:" Ma come mai sono state promosse come me, che ho studiato con una fatica enorme tutto l'anno scolastico, anche due mie compagne che invece se la sono scialata ed ora ci prednodono pure in giro???"... Voilà, il "sistema" è servito!! :-((

da Ezio 22/06/2011 8.44

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

Nel Comune di Pistoia,comune rosso, non dimentichiamolo, su 1800 cacciatori circa, 1760 cacciatori sono iscritti alla Federcaccia. In provincia di Pistoia, provincia rossissima, non dimentichiamolo, si raggiungono livelli dall'80 al 90% di federcacciatori. I problemi non mancano, in una zona a prevalenza migratorista, ma la vecchia balena naviga sempre più sicura di sè. Ognuno di voi, se vuole, si interroghi e dia una risposta a questo fenomeno. E, ancora, se vuole, faccia un pensierino sull'unità dei cacciatori. Questo, a mio avviso, potrebbe essere un modello su cui riflettere.

da Pensatore stanco 22/06/2011 7.41

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

Cominciate tutti con assicurazioni private e cacciaambiente, è già una svolta..!!!

da Adamo 21/06/2011 19.31

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

l' unica ribellione che avrebbe un senso sarebbe non andare a caccia per due o tre anni: niente soldi a Stato, Regioni, ATC, riserve di caccia, e lasciare moltiplicare a dismisura la fauna selvatica.....il danno per il sistema di potere che ci sta opprimendo sarebbe doppio e dopo il primo anno verrebbero a cercarci in ginocchio, con l' evidenza dei fatti a dimostrare l' infondatezza dell' allarmismo dei nostri nemici !! MA CI VOGLIONO GLI ATTRIBUTI !! E I VECCHI DOVREBBERO DARE ESEMPIO DI FORZA MORALE AI GIOVANI!!!

da fabrizio 21/06/2011 19.16

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

GRAZIE GIONNI!!è vero EVVIVA a fianco di chi!!???LE NOSTRE ASSOCIAZIONI SONO MANIPOLATE E CORROTTE COME GRAN PARTE DELLE COSE E MOVIMENTI ESISTENTI IN ITALIA!!LA COSA PIU' CORRETTA SAREBBE FARE UN NOSTRO PARTITO COME IN FRANCIA E SOLO COSI SI SENTIREBBE IL PESO E LA QUANTITA DELLA NOSTRA PASSIONE E FORSE QUALCUNO SMETTEREBBE DI METTERE VELINE AL GOVERNO;)E PAGATE PURE CON I NOSTRI SOLDI E VOTI!!!RINNOVO L'ABBRACCIO A TUTTI I CACCIATORI E CHE DIO C'è LA MANDI BUONA!!!

da VECCHIO CACCIATORE 21/06/2011 16.56

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

GIA', MA A FIANCO DI CHI RIBELLARCI? CHI CI SOSTIENE? SIAMO TRAVERSALMENTE UNA MINORANZA ALL'INTERNO DEI PARTITI, E LORO, FANNO GLI INTERESSI DI CHI PORTA PIU' VOTI. PER CUI NOI SIAMO TAGLIATI FUORI, VEDI RISULTATI DELLA LEGA NORD A PONTIDA, DOVE I MILITANTI SFOGGIAVANO MAGLIETTE TITOLATE: SCACCIA..IL CACCIATORE, WWW.ILCOLLAREVERDE.IT COSA VORREMMO ASPETTARCI DA CERTI INDIVIDUI? A MENO CHE LE A.V.E, TUTTI I CACCIATORI CONFLUISCANO NEL PARTITO DI CACCIA E AMBIENTE.

da EVVIVA 21/06/2011 16.35

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

GRANDE VECCHIO CACCIATORE!!

da gionni 21/06/2011 15.58

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

É vero, non dimentichiamo che siamo in Italia dove regna il caos , l'immoralità, il ladrocinio, la delinquenza, la malavita e chi più ne ha ne metta. Tutto a causa dei nostri governanti che, in massima parte, hanno instaurato questo clima di inciviltà e degrado morale . Chi ne fa le spese a favore dei corrotti, dei ladri, degli amorali della delinquenza, degli spacciatori, siamo noi. Noi Cacciatori gli unici e sole persone oneste che hanno una fedina penale immacolata, che sono monitorate dalle forze dell'ordine per via del maneggio di armi. E noi siamo anche considerati gli ingenui, quelli che vivono fuori dal contesto sociale, perché (frase di moda) così fan tutti, quindi é la normalità; perché tutti rubano e quindi non é reato ma é la normalità, tutti, o quasi tutti, trasgrediscono la morale, quindi é la normalità e non é un reato.... Allora tutte quelle domande non solo non avranno una risposta, ma fanno sorridere (o ridere a crepapelle) quelli a cui sono rivolte perché sono quelli che hanno instaurato tale clima, perché sono quelli che vogliono le acque torbide così possono pescare senza essere visi(?). Allora rassegnamoci a tale clima se non abbiamo la forza di reagire o se siamo di quelli che dicono: COSÌ FAN TUTTI. Se poi riusciamo a recepire che é solo l'unione che fa la forza, bene facciamolo e non c'é bisogno di dire a chi fare riferimento e dare fiducia. L'altra soluzione sarebbe la rivolta popolare, non di noi Cacciatori, ma del popolo intero e soggiogato, affamato, super tassato a cui lo stato sempre più chiede. Ma non siamo un popolo reazionario, siamo pacifici e sopportiamo gli abusi e soprusi con pazienza e rassegnazione sperando che un giorno, FORSE, le cose potranno cambiare. Così siamo passati dal fascismo alla DC, al PSI, al PD, al PDL ma le cose sono andate sempre peggio e forse questo é il destino di un popolo lavoratore, onesto e fiducioso del futuro....

da ninohunter.07@katamail.com 21/06/2011 14.58

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

VOLETE SAPERE QUALE è IL NOSTRO VERO PROBLEMA!!?CHE L'ESSERE CACCIATOTE è UNA PERSONA ONESTA E SINCERA AL CONTRARIO DI CHI CI DOVREBBE GESTIRE E ORGANIZZARE IMPEGNATO NEL SFRUTTARE LA NOSTRA PASSIONE PER RUBARE ULTERIORMANTE I NOSTRI SOLDI!!!NEL MODO PIU' LEGALE ATTENZIONE!!TASSE E VERSAMENTI LIBERI PER POTER ANDARE A CACCIA!!!!ORA DICO MA QUANDO CI STANCHEREMO DI FARCI CALPESTARE!!??QUANDO VEDREMO I NOSTRI FIGLI BOCCHEGIARE E MORIRE DALLA FAME!!??RICORDATE CHE "IL SAZIO NN CONOSCE IL DIGIUNO"FINO A QUANDO NOI DIGIUNI NN CI RIBELLEREMO E FACCIAMO CAPIRE COSA SIA IL DIGIUNO!!!ATTENZIONE SIAMO AD UN PASSO DELLA RIVOLUZIONE GENERALE CHE LA CACCIA SIA LA SCINTILLA A FAR CAPIRE I VERI ERRORI DEI NOSTRI STRAPAGATI E VENERATI AMMINISTRATORI!!CHE NN C'è PEGGIOR COSA DELLA FOLLA IMPAZZITA E AFFAMATA A QUEL PUNTO OGNI TITOLO PERDERA IL PRESTIGIO!!"RIFLETTETE"UN ABBRACCIO A TUTTI I VERI CACCIATORI COME ME;)

da VECCHIO CACCIATORE 21/06/2011 13.58

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

SECONDO ME LA RISPOSTA E': QUESTA E' L'ITALIA IL PAESE DEI FALSI MORALISTI, DEL MAGNA MAGNA A QUALSIASI COSTO, DEI TRUFFATORI E DEI POLITICI MAFIOSI

da ciccio 21/06/2011 11.46

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

La ridposta la dobbiamo cercare ognuno di noi e sollecitarla o ricordarla ogni volta che avremo modo di parlare con chi ci denigra o ci disprezza. E se non l'avremo, saremo legittimati a mettere in dubbio la buona fede e il buon operato di amministratori e operatori di enti e organizzazioni che consentono poca trasparenza. Se lo ricordino, quelli che oggi organizzano una conferenza per dirci come devono essere i calendari venatori. Finchè non ci daranno delle rispsote chiare saremo autorizzati a pensare che sono dei VENDUTI! E ricordiamoci: la rete è un grandissimo strumento di libertà. Cominciamo a utilizzarla, cominciato a diffondere queste inquietanti domande. Chissà che qualcuno non ci venga incontro per darci qualche dritta.

da illibrofaccia 21/06/2011 9.05

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

Non faccio commenti su politica e AAVV passate o presenti mi limito a dire che se "qualche santo" rispondesse veritieramente a quelle domande....io avrei veramente coranato il mio più grande sogno in 35 anni di studio del settore!!!Non spero tanto ma già l'averle fatte vi rende onore!!!Ahio R.R.R.

da roverati roberto robin 21/06/2011 0.20

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

E' come chiudere la stalla quando i buoi sono scappati......... Queste domande, bisognava farle 20 anni fa a chi allora, sia politici che rappresentanti di associazioni venatorie, fecero la 157. Una legge che paragono alla cravatta degli usurai: più passa il tempo, più si stringe al collo.

da Marcello67 20/06/2011 20.44

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

Non pretenderete mica una risposta........

da Giovanni59 20/06/2011 20.07

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

TUTTO VIENE NASCOSTO, PER I LORO INTRALLAZZI POLITICI. NON PENSO CHE CI SIANO DELLE RISPOSTE A QUESITI CHE "TOCCANO" I LORO INTERESSI. X MATLEY00 GUARDA CHE DEVE ESSERE STATO REALE, NEGLI ANNI 70/80 .

da EVVIVA 20/06/2011 18.40

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

Intanto prendiamole ora come sempreverdi e cerchiamo d'impegnarci a farci dare delle risposte. Vent'anni fa erano altri tempi, e la situazione non era così degradata. E poi, anche noi ci permetterai di essere un po' più maturi? O ci vuoi sempre asserviti al solito capetto di turno che queste domande non te le farà mai, e tantomeno ti darà le risposte, visto che fa parte del sistema e ci sguazza. Prova a chiederglielo.

da Sberla 20/06/2011 17.42

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

Buonasera, ce ne sarebbe un'altra di domanda, l'undicesima : come mai tutte queste domande con relativi dubbi non sono state poste 20 anni fa ? chi sa rispondere a questa domanda ?

da ettore1158 20/06/2011 16.22

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

11^ domanda Quale ambiente si merita un paese in cui ministri e onorevoli entrano e escono dalle aule dei tribunali e dalle inchieste su P2, P3, e P4? E cosa ci aspettiamo, noi cacciatori, da qualche ministro che ha il terrore che vengano rivelate le sue conversazioni telefoniche con uno dei più chiacchierati faccendieri italiani? Niente di buono, temo

da Franchetto 20/06/2011 15.32

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

Sui bilanci delle asscoaizioni ambientaliste, quelli pubblicati ovviamente, perchè non tutte li pubblicano, ci sono voci generiche, non riconducibili a collegamenti che potrebbero denunciare un palese conflitto d'interessi. Per esempio, anni fa si parlò di un forte finziamento di Montedison (Gardini) a una importante associazione ambientalista. Vi sembra giusto che un colosso della chimica dia soldi a chi dovrebbe controllarlo? Si parlò anche di grandi produttori di automobili o del cartello dei petrolieri, culo e camicia con la più importante associazione ambientalista italiana. Come pensate che agisca nei confronti di comportamenti poco virtuosi, un sodalizio che trae vantaggi economici da che questi comportamenti tiene ordinariamente? Questo vorremmo sapere e lo vorrebbero sapere anche i soci in buona fede di queste associazioni. Per quanto riguarda gli ATC e i bilanci provinciali e regionali di attinenza venatoria, si può cominciare dal basso. Perchè ognuno di noi non ne chiede ragione al suo interlocutore diretto? Perchè non sollecita il suo interlocutore diretto (presidente comunale, provinciale, rappresentante in ATC) affinchè se ne faccia carico nei confronti del suo referente superiore? Se qualcuno lo fa e non ottiene risposte, perchè non fa nomi e cognomi su questo sito?

da tuttodipendedanoi, lareteèlibert 20/06/2011 15.22

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

I bilanci delle associazioni ambientaliste sono pubblicati sulle rispettive riviste di appartenenza. Sono asssociaizoni ambientaliste riconosciute anche URCA, FIPSAS ed Ekoclub. Il bilancio dello Stato è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Per i bilanci degli ATC rivolgersi alle associazioni venatorie che ne designano i presidenti...

da tetrao 20/06/2011 15.03

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

Ezio, impegnati come sono a spartirsi il malloppo, come vuoi che ti rispondano. In merito alla prima domanda, si che sono impegati a ripristinare l'ambiente naturale, ma quelli dei loro faraonici giardini che circondano le loro megaville, oppure a ripulire gli ambienti verdi e non, nelle immediate vicinanze dei loro lussuosi appartamenti.

da Nato cacciatore 20/06/2011 14.56

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

Inpossibile ottenere risposte. Comunque e purtroppo NOI le conosciamo già :-( ... Pubblichiamole su un giornale di disinformazione di massa. Pagando magari ce lo lasciano fare ...

da Ezio 20/06/2011 13.12

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

Le risposte a queste 10 domande.....possiamo solo immaginarcele....ma non lo sapremo mai da lor signori.

da Rik. 20/06/2011 13.09

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

Mi sa che è più facile fare 6 al super enalotto che avere una risposta a queste domande, comunque sono domande interessantissime ed è nel nostro diritto avere delle risposte, ora i vari magna magna cominceranno a tremare

da corvo 20/06/2011 12.46

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

come fare ad avere risposte? sarebbe interessante..

da nicola 20/06/2011 12.25

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

Bellissime domande che risolverebbero con le adeguate risposte i problemi legati a tutte le restrizione donate a noi cacciatori giorno dopo giorno. Queste domande se non erro dovrebbero porle tutti i giorni chi ci rappresenta al governo e tutti i responsabili di associazioni venatorie... ma il problema è: Ma chi ci rappresenta al governo e ai diretti responsabili delle associazioni venatorie interessa qualcosa di noi o pensano solo ed esclusivamente ai soldi e i voti che noi portiamo? Non c'è chi lotta seriamente per noi, pensano a come tesserare e far votare, degli interessi veri della caccia e dei cacciatori non se ne occupa nessuno... eppure con le domande poste in questo editoriale se ci fosse qualcuno che rispondesse con coerenza, verità e non con risposte di parte, la caccia tornerebbe ad essere quella di una volta, saluto tutti e spero che qualcosa cambi grazie ai sederi tanto comodi che di alzarsi e lottare proprio non ne vogliono sapere.

da Sciannamè Adamo 20/06/2011 10.13

Re:SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE

...una leggenda narra che i soldi versati dai cacciatori Lombardi, siano stati utilizzati per ripianare i debiti della mitica sanità lombarda.

da Matley00 20/06/2011 9.11