Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Il cane "appadronato"Una. Un primo passo verso il riscattoCosa non fa la Lipu?Sui cinghiali di RomaAnche i papi nel loro piccolo s'in...dignanoForza ragazzi!No all’estremismo animalistaRecovery HuntE caccia sia!Barbera o Champagne?Ancora a caccia con entusiasmoMeglio quando c’era TiburziFrancia. Così si faConto alla rovesciaPer una costituente della cacciaDi qua e di là dalle AlpiForza cacciatoriUn salutoIl futuro remotoCronache dalla savanaServono ideeAmati sentieriAddio Taddeo!Parchi "U.S.A & caccia"Le verità sepolteLe magnifiche sorti e progressiveBenedetto cinghialeConsiderazioni sulla beccacciaTorniamo intorno al caminoLettere ai tempi del CoronavirusLa lepre del... preteLa penultima spiaggiaViva la campagnaNuove sfidePer un nuovo buongovernoA carte scoperteCovid-19 con prudenza operosaIl mio caro Münsterländer e altre esortazioniRitorno a cinghialandiaTanto fumo e poco...Animali e ParlamentoC'era una volta un saggio. Anzi: tanti saggiBeccacce e tanta passioneLa Sinfonia PerfettaDaini Circeo. Scienza contro panzaTra tofu e fanatismoAnche Manhattan è naturaAmbientalismo: scienza o compassione?FILIERA: i primi passiCinghia - Lex & C.Rural SuasionMeglio i tordiUngulati, questi sconosciutiNessuno tocchi l'ambiente. Ci basta il paesaggioRifacciamoci la boccaLa natura nel mondo delle fiabeDa ieri a oggi. E domani?Uno scatto d'orgoglio per recuperare rispettoLa bellezza salverà il mondoDove vai, se la caccia non ce l'haiNell’anno delle allodole*Tutela biodiversità? Ben venga!Diamoci da fareIeri le tortoreA caccia, ieri, oggi, domaniKC. La scienza bizzarraCaccia futura - Parte l'iniziativa BigHunter "Io ci sono!"L'animalista antiscientificoProviamoci, almenoEmergenze o indulgenze?Forza ragazzi! Forza ragazze!Moriglione, pavoncella e la polvere sotto il tappeto Ambientalisti in discesaLa giusta battaglia dei circhiIl pane … e la cacciaCacciatori e piccoli passiGli animali sono animaliAvanti tutta in EuropaAmbientalista? Sì, cacciatore!QUELLO CHE ERAVAMO, QUELLO CHE SIAMOSelvaggina, la via della filieraGiovani. Cacciatori. NaturalistiEuropa Europa!Padule di Fucecchio. Fatti non p.Diamo una mano alla starnaTornare ai tempi della naturaRitorniamo al mitoGreta e la terra I Restoni non sono “quelli che restano”Riprendiamoci la naturaDiscorso sulla coturnice, ma non soloLa piaga dei ParchiBentornata ExaHorror naturaProvocazioni e fermezzaMaestra montagnaSPORT O PASSIONE?Un contratto a uso del manovratoreCol cinghiale al casello, ma non soloCinghiale. Il ricercatore svela la bufalaCambiamenti climatici e migrazioneScelta di campo e arie partenopeeIl nostro futuro è in EuropaLa mia Flyway è differenteIl futuro potrebbe essere la gestione adattativa?Un amoreAmbientalismo de noantriAria fresca e un pensierino alla SerraIl caso Leopold LipuUna sbiadita stellaViva la caccia!Questione di passioneIl mondo che verràIl senso della Lipu per i passeriArmi. Le nuove regoleSi va per l'aperturaLa tentazione di riprovarciIncendi. Il presente, il futuroAmbiente. Vogliamo parlare dei Parchi?SOGNO DI UN'ELISA DI MEZZA ESTATELa nostra frontieraCerusici e norciniSaggezza cinotecnicaUn ministro smarritoMa dov'era la Lipu quando ci rubavano gli habitat?E se si ripartisse dalla pernice?ISTINTO VENATORIO DEL CANE DA FERMAAntibracconaggio, a che punto siamo?Nuovo Governo. Un limite, un'opportunitàCronaca di una passioneDotti, medici e sapientiDiamoci una mossaE' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uominiOrnitologo sarà lei! - Ornitologia “accademica” vs. Ornitologia “venatoria”Battistoni. Ambientalista cacciatore, con un occhio alla migratoriaEmozioni di una capannistaBruzzone, è ora di riformeCaccia richiamo profondoCalo uccelli e agricoltura. La resa dei conti Le visioni di lupo Gianroberto e i tre grilliniAttesaVaghe stelle del sudLa caccia come la vedo ioELEZIONI 4 MARZO: CHI VOTARE E CHI NOUn primato sconosciutoLa carica degli ungulatiIl sabato del cacciatoreSpeciale elezioni: Un voto per la cacciaAndare a votare e votare beneOH QUANTE BELLE FIGLIE...A testa altaDella beccaccia e del suo patrimonioCi vuole più coraggioDove va la caccia secondo SimonaDove va la caccia? "Lo decidiamo noi"A futura memoria per l'umanità di domaniIl futuro dipenderà da noiInsostenibili sarete voi!Anche gli ambientalisti calano. Eccome!Referendum e autonomieSulla legge del salmì e altre meraviglieQuestione di DnaMarco Ciarafoni: Giovani, giovani e unitàMassimo Zaratin: far conoscere a chi non saSparvoli: il futuro nel cacciatore ambientalistaCacciatori, è nato WeHunter! BANA. MIGRATORISTA PER...TRADIZIONECRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANIHUNTER FOREVERSORRENTI: GUARDARE AVANTI CON OTTIMISMOFiere degli uccelli: ecco dove sbagliano gli animalistiAmici ambientalisti chiedete la chiusura della caccia e fatela finita!ETTORE ZANON. EUROPA EUROPA!INCENDI E SICCITA'. FACCIAMO CHIAREZZAMASSIMO MARRACCI. ATTENTI AI BISTICCIOrsi, sono troppi?L'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?E GALLETTI FECE IL SORDOLA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaEUROPEI A META'Donne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

Forza ragazzi!


lunedì 19 ottobre 2020
    

 
 
 
Tutto a suo tempo, recita un vecchio adagio. A me pare, però, che per le nostre cose della caccia, questo tempo si dilati come ci insegnava un secolo fa il vecchio Albert Einstein. Ormai l'ho imparato anch'io: tutto è relativo. Anche il tempo. Ma qui, a forza di dilatare, dopo le braccia, ci cascano anche le brache. Scusate la battuta un po' greve.

Si, perchè si riparla di unità, o meglio di "costituente", e già si levano critiche. Interne ed esterne. Peraltro con troppi silenzi, ancora. C'è chi la vorrebbe con lo scappellamento a destra, e chi con lo scappellamento a sinistra. O, peggio, con rilanci della palla in campo altrui, come se - appunto - ci fosse ancora tempo per riflettere, per fare melina, catenaccio... Tutto è possibile a questo mondo, ma stavolta credo che per i tempi supplementari non ci sia più...spazio.

Poi, visto che viviamo tutti, chi più chi meno, nell'universo digitale, basta entrare nel web per capire chi c'è o ci fa. O addirittura non ci fa, perchè è proprio scomparso dalla scena. Gestisce il proprio orticello, sempre più modesto, e aspetta la sera.

La costituente, si dice. E' una proposta coraggiosa. Ma già chi la propone ha il suo daffare, anche se altre strade, oggi, sono ancora più impervie. Evocare l'Unavi è come pretendere di riballare il minuetto, quando ormai sarebbe anacronistico anche il rock and roll. Quel minuetto che prevedeva il cambio di poltrona da un presidente all'altro, una volta l'anno, con la conseguenza di un fastidioso stop and go a seconda del modo di intendere il ruolo. Tutti alla ricerca di un minimo di visibilità, utilizzando le risorse dei pochi soliti che mettevano mano al portafoglio. Fra l'altro, un tipo di visibilità e di presenzialismo che trascurava l'Europa, dove dal '79 ormai si decidono le cose della caccia italiana. E dove i nostri ambientalisti (quasi definitivamente animalisti, oggi) sono di casa da tempo, screditandoci e giocando di rimando per farci ingoiare bocconi amari. Anche a Bruxelles basta dare un'occhiata su chi c'è dei nostri, per capire come stanno le cose.

No, non è più il caso di tergiversare con ri-Unavi, cabine di regia, patti della melanzana alla veneziana. Questa proposta di costituente può essere davvero l'occasione più propizia per rilanciare la nostra immagine, rimettere insieme un po' di energie. Se non ho capito male, chi ha lanciato l'idea, propone di partire dalle fondamenta. Vediamo chi ci sta e chi invece pensa di continuare con la solita manfrina. I cacciatori, quelli che tengono ancora alla caccia, alle loro cacce, quelli che vanno a caccia, hanno già detto da tempo che è l'ora di stare tutti insieme. Qualche anno fa fu lanciata anche l'idea di un nome che non echeggiasse simboli del passato. UNICA, Unione Italiana Cacciatori. Uniti, dobbiamo stare, aldilà delle sigle, aldilà anche del variegato mondo di appartenenza. Servono energie, servono risorse, serve impegno e servono braccia. Ma occorre avere obiettivi condivisi. Essenziali, ma condivisi. E tanto coraggio.

Sarà difficile, non ci sono dubbi. Ma dobbiamo provare.
 
 

Giuseppe Ferreri
 

Leggi altri Editoriali

53 commenti finora...

Re:Forza ragazzi!

X malacchia: Socrate, Platone e Aristotele. tre "fluidi" pedofilie pervertiti che ai nostrio tempi sarebbero finiti nelle patrie galere! caro Malacchia ( che nome del caz) devi avere pazienza ma non tutti sono pronti per simili porcherie. se a te piacciono sono problemi tuoi. noi ci limitiamo alla cara e vecchia GNOCCA sempre e comunque. Riguardo la cultura è dominio dei kompagni radical chic che sono di una noia mortale proprio come te. che sei pallosooooooooooooooo!!

da Chic 31/10/2020 14.59

Re:Forza ragazzi!

X Ciao : ma sai scrivere? se questo è il tuo livello ... andiamo bene! ah ah ah idiota !!

da ah ah ah 26/10/2020 16.27

Re:Forza ragazzi!

Anche con la presidenza dell 'atc perdono più di un medico. No carne di prima scelta senza ormoni e saporitissima. Sempre con lo stesso stipendio. Casa già comperata macchina anche gruzzoletto simile come sopra. La caccia, non il giro intorno a casa, ogni anno costa quanto un utilitaria. Tradotto i cacciatori non si muoio di fame.

da ciao 26/10/2020 13.19

Re:Forza ragazzi!

ma basta con sta favola del sociale doce c'è sempre qualcuno che ci guadagna! IL SOCIALE NON ESISTE ... IL SOCIALE E' UN COSTO...LA GENTE DEVE CREARE LAVORO ...RICCHEZZA NON IMBOSCARSI NELLO STATO ! ma fammi il piacere e poi chi se ne frega della caccia ! E poi , solo un idiota di 40 anni perde tempo per la caccia ...ma dico ci sei o ci fai? e cosa dai ai tuoi figli da mangiare l'ATC ? e con cosa li mandi all'università ? e come gli compri la macchina e la casa ? con la presidenza di un ATC ... ma dico siete tutti suonati? sto cretino qua sotto che vuole i giovani alla dirigenza è il solito nullafacente senza cervello a 40 anni uno deve avere una posizione di rilievo , la casa , i figli e un bel gruzzolo da parte ! se non è cosi stiamo parlando di FALLITI !! come sto GIOVANE IDIOTA LaG ! e poi DOVE SONO TUTTI QUESTI GIOVANI CHE VOGLIONO PERDERE TEMPO COME TE?? DOVE SONO ? ah ah ah scemo... la vita è un'altra cosa la CACCIA SI COMPRA sempre senza problemi !!e se chiude in Italia CHI SE NE FREGAAAA abbiamo il Mondo APERTO ! APRITE LA MENTE GIOVANI E LAVORATE ....AHAHAHAHAHAHHAAH

da ah ah ah 26/10/2020 10.54

Re:Forza ragazzi!

La "forza lavoro" è allo stremo con i suoi giovani che vantano 60/70 primavere e i giovani che son di mente più vecchi degli anta la caccia sta serrando i tempi della fine e se ci perdiamo ancora in chiacchiere e progetti a lungo termine la caccia si chiuderà da sola in breve tempo.

da Gigi 26/10/2020 10.35

Re:Forza ragazzi!

Tutte le opinioni sono legittime. Ma chi ha la passione della caccia e un po' d'intelligenza, se tiene alla sua passione e se tiene al suo paese, non può pensare solo di fare soldi e protestare perchè le cose non vanno come si aspetterebbe. Deve impegnarsi nel sociale. Se ha a cuore la SUA caccia, deve organizzarsi. E organizzarsi significa aderire o costituire un sodalizio che abbia ascolto nella spocietà. Fai te...

da Fai te 26/10/2020 8.50

Re:Forza ragazzi!

Ascolta La G sotto i 40 anni si deve lavorare / fare la casa / crescere i figli e far soldi non perdere tempo con ste cazzate della associazioni che non contano un tubo ! Allora o tu sei scimunito del tutto o sei figlio di papa che sarebbe il solito fallito idiota che crede di sapere ma in realtà non sa niente! per me uno di 40 che perde il tempo per la caccia è IDIOTA! come te. ah ah ah

da ah ah ah 25/10/2020 18.04

Re:Forza ragazzi!

La caccia non è chiusa e le raccomandazioni del conte MERDA valgono meno di zero. Domani si caccia normalmente. Il problema delle aavv sono i vecchi che vanno rimossi dalle cariche. A dirigere la caccia a tutti i livelli solo under 40.

da LaG 25/10/2020 17.16

Re:Forza ragazzi!

Son contento per te che conosci il progetto comune, evidentemente sei nei piani più alti.A noi dai piani bassi ancora si deve sapere "se domani chiude la caccia o se rimarrà aperta." La capillarità serve solo a spendere soldi e posizionare trombati della politica o falliti dott. avv. se questi non sanno ne parlare ne stare zitti e che a stento conoscono qualche norma locale per extra locali sono nel buio più totale. E' dal tempo di Timo che gli si dice che la classe locale nella loro totalità va rivisitata e assegnata a personale preparato ma a tutt'oggi questa è una chimera.Fortuna per tanti sfortuna per altrettanti le informazione buone o cattive arrivano con la velocità della luce e non si può più nascondere la polvere sotto al tappeto.Di buono quasi nulla di cattivo tutti i giorni intanto il tempo passa e la fine galoppa a grandi passi sia quello che riguarda la caccia che quello della vita.

da io terrei la mani basse 25/10/2020 12.37

Re:Forza ragazzi!

Alzo la mano per dire che fra le tante proteste di piccole e medie associazioni, l'unica che nel frattempo si presta a elaborare un progetto e comunque da sempre discute periodicamente anche in pubblico (open) di suoi progetti è la solita Federcaccia. Che - odiosa quanto vi pare - è l'unica che ha una organizzazione diffusa, sedi e classe dirigente. Semmai, questa classe dirigente è antiquata e andrebbe rinnovata. per questo mi auguro che nel dibattito sulla proposta della costituente e della prospettata conferenza programmatica si metta all'ordine del giorno un rapido ricambio generazionale preceduto, rapidamente, dalla selezione (e se serve dalla formazione) di una nuova classe dirigente. Altrimenti, anche stavolta si perderà del tempo.

da Cronos 25/10/2020 9.22

Re:Forza ragazzi!

Io mi domando e domando agli esperti di settore, ai politici cosa gli date in cambio di un v.s. progetto? Nel caso questo progetto venisse rifiutato perchè troppo ambizioso quale sarebbe la contro mossa? Parlare tanto per aprire bocca non serve a nulla e qua di chiassosi ce ne son molti ma mai uno che proponesse cose sensate. Basta dire, unica ass. ven., e tutti cantano in coro, si ok, ma poi? E’ a questo quesito che qualcuno dovrebbe rispondere. IL POI. Come nel caso sopra descritto tutti si riempiono la bocca ; perché uniti siamo più forti, perché uniti abbiamo più peso politico, perché uniti possiamo fare richieste più a nostro favore. SI OK COME ? IL POI, IL COME, nessuno lo sa e quando si saprà forse l’unica si farà o forse si abbandonerà. I personaggi di piccolo cabotaggio dovrebbero fare meno chiasso,dimostrasi più attenti, lungimiranti e buoni ascoltatori e far parlare le grandi menti che dirigono la caccia oggi, invece di portare il cervello all’ammasso. L’invenzione di un passo alla volta serve solo a perdere tempo se prima non si fissa la meta poi si che si può procedere a piccoli passi ma se ancora la strada e la meta non è ben definita dove si crede di andare. Tutta questa gazzarra senza senso e cognizione agevola solo le associazioni venatorie che perdono tempo in politichese chiacchierate tenendosi strette le poltrone il più a lungo possibile. Qualcuno di voi illustri cacciatori argonauti avete mai sentito un dirigente micro o max dire pubblicamente; il nostro progetto di rinascita e rivalutazione della caccia è questo. Partiamo con il primo obbiettivo, una volta raggiunto, questa è la seconda tappa.

da Qualcuno alzi la mano 23/10/2020 18.07

Re:Forza ragazzi!

Ma dove sta scritto che con una sola associazione non finisce come con tante? Ma chi ce lo ha detto o così o finiamo di cacciare? Ma perché con una sola associazione dovrebbe finire la guerra alla caccia? E perché i politici dovrebbero ascoltare di più una sola associazione che non 7/8 o 200 che gli dicono tutti la stessa cosa?

da Miraggi 23/10/2020 15.05

Re:Forza ragazzi!

Vai avanti te, Franco, che a me viene da ridere. La Federcaccia, fin dalla sentenza della Corte Costituzionale, si è fatta carico delle manchevolezze del sistema. Ha pagato per decenni quote che competevano ad altri, ha subito e ingoiato rospi per non rompere i rapporti con chi insisteva su posizioni sbagliate. A mio parere, il principale errore che ha fatto è stato quello di aver dato retta a questi sciagurati che continuano a ululare alla luna.

da Ora basta 23/10/2020 14.20

Re:Forza ragazzi!

Non voglio entrare in contraddittorio con alcuno ma per come la vedo e come la storia riporta a torto o ragione la federcaccia, che rappresentava oltre un milione e cinquecento mila cacciatori, è la massima responsabile di tutta la vicenda passata e presente. Rimettersi ancora nelle loro mani senza che la stessa abbia mai fatto il mia culpa e un passo indietro per agevolare l’unità ma due passi avanti per avere ancora l’egemonia trasformandola in impero, non è da persone lungimiranti ma da Kamikaze. 

da Franco Dimatteo 23/10/2020 11.23

Re:Forza ragazzi!

Guarda te come siamo messi. Uno prova a rammentare che siamo messi male e ci vorrebbe armonia, ancora meglio unità, e questi si perdono a ricordare fatti secondo la propria verità. Non tutti i protagonisti di allora se ne sono andati. Qualcuno ancora dispone alla grande delle leve del potere. E non sta nelle fila della caccia. Basta interpellarlo. Per questo, vi posso dire che questa della Federcaccia, strumentale o sincera che sia, è l'ultima possibilità, dopo di che la caccia avrà un esito che a quelli come Nicola potrà fregar di meno, ma insomma c'è una storia, una cultura, una tradizione che andranno perse. Subentrerà la caccia alla crucca, che forse potrà, nel tempo, aiutare a recuperare anche quello che certi capipopolo del quartierino hanno fatto di tutto per perdere.

da Falasco 23/10/2020 9.50

Re:Forza ragazzi!

Guarda tu che combinazione. Io dal 1960 a quest'anno. Fai il conto che io l'ho perduto.Un'unica differenza si interpone io dal 1990 li sto combattendo con tutti i mezzi e continuerò fino a che avrò fiato e le dita libere da artrite con o senza pda tu invece ancora li difendi e cerchi maestranze per loro.

da Anche io con te P e C 22/10/2020 20.39

Re:Forza ragazzi!

Io a caccia ci sono andato ormai x 50 anni. Ho cacciato di tutto e di più. Se chiudevano nel 1990 sarebbe stato un dramma. Se chiudono oggi non mi frega più niente. Passo e chiudo.

da Nicola 22/10/2020 20.19

Re:Forza ragazzi!

Ognuno è padrone delle proprie scelte e del proprio pensiero. Persino nelle dittature più estreme queste non si possono abbattere figuriamoci in democrazia. Personaggi ambigui additano vomitevoli animalari come persone che vogliono imporre il loro credo poi si scopre che le stesse persone con gli stessi metodi vogliono imporre sia l’ammucchiamento sia il sevizio lavorativo, la scelta se andare a caccia con borsetta e fucile o anche con pala e picco per piantar recinti, tabelle, voliere, greppie e il caz.. che gli spazzola il fondoschiena. A questi antidemocratici c’è solo una frase per metterli a cuccia; andate a prendervela in [email protected]@@ e non rompete i [email protected]@ a chi fa scelte diverse dalle vostre.

da Se capì nicoliiiiiiiiiii 22/10/2020 19.13

Re:Forza ragazzi!

da anonimo 22/10/2020 17.54

Re:Forza ragazzi!

Carissimo è troppo generico indicare quello sotto ma se t’interessa sapere chi è minì si presume 1) che tu conosca tutti gli altri. 2) che ti rivolgi al sottoscritto. Al punto 1 ti dico subito che è un errore di battitura non minì ma MIMI’. Il famoso trio mimì cocò a cachecx al cazzx volendo puoi anche affiancarle alle aaw. Il 2 Conosco sin troppo bene la faccenda con tutti i suoi risvolti, segreti, complotti , ricatti, compravendite e scheletri nell’armadio ed è per questo che leggendo tante idiozie scritte in 2/3 post (dell’io cero) l’ho buttata sull’ironia perchè io cero davvero e mi son vergognato scriverlo e partecipe ma dissociandomi sin da subito dalle porcata che si andava profilando. Il tuo vecchio maestro era un saggio e a te dove ti aveva collocato ? Se lui non l’ha fatto tu dove ti collochi?

da x brubrù 22/10/2020 16.53

Re:Forza ragazzi!

Tanta filosofia d’accatto. Fatti Zero. Come tanti che criticano ma poi l’unica cosa che fanno è prendere la borsa delle cartucce e il fucile.

da Nicola 22/10/2020 16.38

Re:Forza ragazzi!

La caccia, come la vita, è una cosa troppo complessa per essere, non dico capita, ma anche semplicemente percepita da gente che fino a poco tempo fa stava al bar o in armeria (come il tizio qui sotto che sproloquia dicendo che c'era). Non bastava esserci, e non bastava certamente fare seimilachilometri a spese proprie per conoscere le ragioni di un fenomeno o le implicazioni di un fatto. Altrimenti si sarebbe tutti Einstein o Mario Draghi. Anche se gente come questa qui sotto (il sapientone che ha fatto tutto lui e sa tutto lui) pensano di essere contemporaneamente e l'uno e l'altro. Tutti noi, appena veniamo al mondo facciamo leva sulla società, quindi in qualche modo facciamo politica. Ma c'è modo e modo di farla. Altrove esistono ancora le caste, qui da noi abbiamo le classi sociali, non solo quelle codificate. Diceva un mio vecchio maestro, gli uomini si dividono sostanzialmente in alcune categorie: gli onesti e i disonesti, gli sciocchi e gli arguti, gli zotici e i raffinati. I saggi e gli stolti. Non è questione di destra nè di sinistra. Il saggio, anche se di modeste conoscenze, sa stare al suo posto e conosce la verità. E quando non la conosce si affida a chi ne sa più di lui, con giudizio. Una curiosità, infine: chi è minì?

da Brubrù 22/10/2020 15.59

Re:Forza ragazzi!

Si sì ma non ci hai detto cosa hai fatto per la caccia. Hai solo detto che fai l’assicurazione privata. Non credo basti a salvare la caccia.

da Nicola 22/10/2020 13.30

Re:Forza ragazzi!

Cavolo mi è saltato una parte. Leggasi con le stesse soddisfazioni e aspettative di tutti fatta eccezione per i lecca lecca che hanno accesso gratuito nelle afv e i dirigenti cacciatori con assicurazione gratuita,e viaggi venatori continentali ed extra continentali. Vi conosco anche se mascherati.

da x quello che mi considera furbacchione 22/10/2020 11.21

Re:Forza ragazzi!

Sono tutt’altro che furbo non ha usato il fucile nel modo giusto. Era da smontare la canna del combinato e infilarla nel c***** a questa gran massa di deficienti che pur non avendo contratto debiti forzatamente sto pagando da 30 anni i buffi che hanno fatto quelli di cui sopra. Come unica consolazione e per che no anche furbacchione,con le stesse soddisfazioni e aspettative, è quella che a tutto sto branco di cretini del (“””se non era per noi la caccia era chiusa””) (aaw docet ) gli ho dato in cu…. da subito.

da ora vivo di rendita alla faccia loro 22/10/2020 10.52

Re:Forza ragazzi!

E questo furbacchione qua sotto che ha fatto lui per la caccia oltre a prendere il fucile e la borsina delle cartucce? Facile essere furbi a cose fatte (da altri).

da Nicola 22/10/2020 7.00

Re:Forza ragazzi!

Sembra di stare alla fiera del pesce. Che squallore . E’ stato pinco a metterci del suo, ma no è stato pallino. Si però se non c’era pinco, palallino e cocò che invitava all’astensione,si sarebbe perso. Ma che dici tu !!! Io c’ero, certo sono stati determinanti ma se non ci fosse stato minì a schierare la sue truppe, non so come sarebbe finita. Voi vaneggiate ,se non ci fosse stato anche [email protected] al [email protected]@ che lasciava ai suoi prodi libertà di scelta al voto, si sarebbe perduto alla grande e la caccia sarebbe stata chiusa per sempre. Vorrai dire che se non ci fosse stato anche il trio grazia graziella e grazie al [email protected] con interessi di settore che tranquillizzavano la canea animalista con una legge a doc dandogli pure il [email protected]@ e anche quello degli mogli per soddisfare la lobby delle doppiette, a quest’ora si parlava di caccia solo all’osteria. Alla fine della fiera tutti avevano incassato un bel pacco di pagherò solo i cacciatori tornarono a casa col fischietto, chi in bocca chi infilato nel [email protected]@@ tanto fischia ugualmente, e con gli avvisi di scadenza annui che i cacciatori pagarono e ancora pagano. La cosa tragica è che ancora il 90% di questi lobbysti fischiano contenti, pagano giulivi e vanno ancora se pur con il cappello in mano a riverenziare chi ancora li “manda a caccia”

da si può essere +cretini? SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII 22/10/2020 5.29

Re:Forza ragazzi!

sinistra di merda!!!

da rem 21/10/2020 17.56

Re:Forza ragazzi!

Ti fa onore, Nicola. E come te in molti si dettero da fare. Ci mancherebbe. Il lavoro al tappeto lo fece la Coldiretti, molto più potente dei cacciatori (Lo Bianco, democristiano, controllava quasi duecento parlamentari). E nel PCI, Mingozzi e Sgherri (senatori e dirigenti Federcaccia) costrinsero - da ultimo - Fermariello (sen. PCI, presidente Arcicaccia) a dissentire dal Segretario Occhetto, con un articolo su L'Unità, e alla fine lasciare liberi i comunisti di votare contro o non andare a votare. I soldi, che come sappiamo non hanno odore, li misero gli armieri, i chimici, la Federcaccia, la Coldiretti.

da Benedetto P. 20/10/2020 21.04

Re:Forza ragazzi!

Stefano ti sei sbagliato. In quel referendum, il SI ottenne 18milioni di voti, e su più di 47milioni di votanti gli astenuti furono circa 27 milioni. I cacciatori fecero la loro parte, alla grande, ma da soli non ce l'avrebbero fatta. Allora i partiti erano ancora solidi.

da Ranieri 20/10/2020 19.24

Re:Forza ragazzi!

No no no e ancora no. Tu non sai nulla! La Dc mando’ all’ultima tribuna del Referendum un giovane Pier Ferdinando Casini che schiero’ il partito lasciando libertà di voto. Il PCI si schierò invece per il SI alla abolizione così come incredibilmente anche ARCICACCIA. Ho foto di manifesti dell’epoca e cassette VHS con la registrazione dell’ultima tribuna del referendum prima del voto. Ho partecipato a quella campagna astensionista facendo in due mesi circa 6000 km a mie spese.

da Nicola 20/10/2020 18.46

Re:Forza ragazzi!

in francia hanno il governo dalla loro. e i partiti. e gli agricoltori. A Nicola, mi piace ricordargli che quel referendum fu vinto con l'astensione e sicuramente anche i cacciatori furono importanti, ma è bene sapere che i votanti in italia sono ed erano una cinquantina di milioni, e di solito ne votano dal 60 al 65%, con un terzo quindi di astenuti (pari a 16 milioni circa). In quella occasione mancarono ben 34milioni di voti, da cui si possono togliere quei 16milioni (i soliti che non vanno a votare). Ne restano 18 di milioni e non credo che noi, da soli, si fosse in grado di mobilitare così tanta gente. Ci dettero una mano i partiti, ovviamente (la DC di Rosini, soprattutto, ma anche parte del PCI, che alla fine lasciò liberi i suoi; unici contrari con i Radicali i Socialisti di Craxi e Martelli). E in contropartita, i partiti, si accordarono per la 157. Altrimenti sarebbero già trent'anni che la caccia non sarebbe stata chiusa, no, ma l'842 sarebbe stato abrogato.

da Stefano M. 20/10/2020 18.17

Re:Forza ragazzi!

Al di là del fatto che lo dicono tutti, cosa vi fa credere che una sola aavv otterrebbe migliori risultati? In Francia con una sola associazione sono sotto referendum abolizionista...

da Luoghi comuni 20/10/2020 14.20

Re:Forza ragazzi!

Meniamola e rimeniamola ma solo se sapremo proporci come fronte unico in rappresentanza di tutto il mondo venatorio possiamo avere qualche possibilità di sopravvivenza.

da bretone 20/10/2020 14.10

Re:Forza ragazzi!

In realtà caro Niccolò le truppe le fornirono i cacciatori con i loro 2.000.000 di ASTENSIONISTI MILITANTI. Ricordo benissimo tutto, compreso il presidio fuori dai seggi per vedere chi andava a votare. La realtà è quel referendum lo vincemmo noi, da soli.

da Nicola 20/10/2020 13.30

Re:Forza ragazzi!

Nicola, lascia perdere. La storia la fanno i soldi, e insieme ai bresciani (quelli della Valtrompia, cioè - ti spiego - i padroni del vapore venatorio) l'ago della bilancia si piegò a nostro favore (si fa per dire) grazie al potere economico e di "convinzione" dei "chimici", che temevano danni ben più grandi che quelli nostri poveri cacciatorelli. Visto che ti ricordi i dettagli, ricorderai anche che insieme a quello della caccia c'era anche il quesito che tendeva a penalizzare l'uso di prodotti chimici in agricoltura. Di certo, anche noi facemmo la nostra parte, ma Involontariamente contribuimmo a ridurre terreni e faldae acquifere in quel insieme di veleni che ci ritroviamo oggi. E la voce grossa la fecero gli agricoltori (una buona parte, cioè Coldiretti) e Federchimica.

da Niccolò M. 20/10/2020 10.21

Re:Forza ragazzi!

Caro Sigmund le cose non le sai! Il referendum superò il quorum del 50% in sole 2 regioni PIEMONTE e LOMBARDIA. Determinanti non furono affatto i bresciani ma tutto il sud e Toscana e Umbria.

da Nicola 20/10/2020 8.44

Re:Forza ragazzi!

Saremo certamente alla fine se non spariranno dalla scena politica i 5 stelle ! NO GABIBBI e BIBBITARI ALLA GUIDA DEL PAESE .

da osservatore 20/10/2020 8.39

Re:Forza ragazzi!

Ho capito. Probabilmente vista la situazione è quello che volevano in Federcaccia. Smetterla con questi piagnistei degli zero virgola (persone che vivono fuori dal mondo) e finalmente proseguire per la propria strada senza cabine di regia, coordinamenti vari, attese inutili. Speriamo che lo facciano presto. Gli altri facciano pure la rivoluzione. Inevitabilmente andremo alla gestione della selvaggina da parte degli agricoltori, probabilmente mascherata, ma concreta. Con buona pace dei bresciani, che anche all'epoca del referendum furono determinanti. I giochi li decidesero lassù, in Valtrompia, dove sono di casa più i destri che i sinistri. E se nemmeno la congrega in carretta riuscì a cambiare il corso delle cose, vuol dire che chi ancora sogna è sicuramente fuori di testa.

da Sigmund 20/10/2020 8.38

Re:Forza ragazzi!

Siamo all'agonia purtroppo ! Per questo adesso si vogliono prendere provvedimenti che avrebbero dovuti essere presi almeno 10 anni fa, quando andammo a Roma con in testa il Berly la Caretta ed altri escluso associazioni che ancora una volta si tirarono indietro. Raccogliemmo 800.000 mila firme per cambiare la 157 messa per iscritto con i dovuti cambiamenti fatti interpellando tutti i cacciatori che giacciono non si sa in quale cassetto o in un cesso. Cosa volete fare adesso l'unione ?? Sarebbe l'unica cosa giusta da fare ma non posso crederci, come stanno le cose dobbiamo sperare solo in un cambiamento ambientale. Siamo alla fine, accontentiamoci delle briciole e tiriamo avanti, basta darci illusioni. Salutiaaamo.

da jamesin 19/10/2020 22.09

Re:Forza ragazzi!

Si è messa in discussione ripartendo da zero? Bisogna che il fiasco lo lasci in cantina perché anche se lontano e tappato ti fa male. Messa in discussione significa dimissioni in blocco. Partire da zero significa facce nuove, idee nuove, strategie nuove. Cioè fuori i vecchi marpioni inconcludenti e deleteri e non mi sembra affatto che qualcuno di questi prezzolati lo abbia annunciato solo per scherzo.

da Ma sei serio? 19/10/2020 19.56

Re:Forza ragazzi!

Ricordo a tutti che i nostri nemici animalisti sono divisi in circa 37 associazioni. Anche se ci fosse una sola associazione nulla cambierebbe. Non è così facile, dopo aver sottovalutato il pericolo per ben 50 anni ed aver preferito anziché parlare alle gente (come gli animalisti) parlare all’assessore...

da Pino 19/10/2020 18.52

Re:Forza ragazzi!

Capatosta come la tua non di certo perché tu proprio non ce l’hai ti si è proprio smarrita. Cosa cosa? Hanno seguito le aspettative del gregge? A parte che chiamare gregge i federcacciatori offenderesti il gregge ma vorrei ricordarti che ne ha fatti fuori oltre un milione con l’avvalo della sua [email protected] 157/92. E l’emorragia non è più cessata che anche con cifre approssimative si stima nel 92 fossero intorno al milione e cinquecentomila si è ridotta a pascalare 300/350000 pecore. E per fortuna che non voleva perdere neppure una tessera. Qualche tempo fa un sig nessuno fece notare che la legge non fu votata dalla federcaccia ma dai politici – Da questi amici del non compianto presidente nazionale della federcaccia democratico cristiano venne alla luce la più nefasta legge venatoria della storia italiana. Per informazione e a futura memoria -- VII Governo Andreotti 12.04. 1991-24.04. 1992 coalizione politica dc- psi pli- psdi. Presidente del consiglio gulio, vice c. martelli,. Agricoltura e foreste giovanni goria, ambiente giorgio ruffolo. Capito che cricca era? Si sei o ci fai ? Il primo a gettare l’idea di unirsi non fu la federcaccia ma un certo castellani anuu che vistosi con l’acqua alla gola scelse di inchinarsi alla suprema sapendo già in partenza che la piovra non si sarebbe fatta sfuggire l’occasione. Mio caro se tu vuoi essere sodomizzato accomodati ma non rompere i [email protected] con quello sotto o sopra . Conta la maggioranza? Allora faccia. Ps qualcuno prima di me ha scritto che una buona mira ,ottime cartucce, ottimo fucile e conoscenza venatoria fanno carniere anche senza tessera e senza unica e fesserie varie.

da per capatosta 19/10/2020 17.15

Re:Forza ragazzi!

Bartolo, potresti avere anche ragione. Ma dimmi: hai una soluzione diversa? La Costituzione ci garantisce libertà, e non solo d'associazione. Ma nessuno ci impedisce, di fronte al pericolo, di fare fronte comune. Quel fronte comune primigenio, che da subito fallì miseramente, per ricostituirsi poi nel tentativo del CIAV e dopo dell'Unavi,che subito si disfece appena passato il pericolo del referendum. Ma qui, non è questione di pericolo, è questione di futuro. In un mondo che non ha più riferimenti certi, che corre e cambia quotidianamente, noi continuiamo a becchettarci per una tessera o per un giorno di caccia o un'allodola in più. Obiettivi indispensabili, certo, ma che ci fanno perdere di vista il problema vero. Lo so che è difficile mettersi d'accordo, ma su alcune cose è ormai un obbligo. Stiamo perdendo colpi, non siamo più in grado di accogliere giovani a sufficienza, non abbiamo conservato alcuna credibilità in una società metropolitana sempre più alienata, che pensa al pollo (da mangiare) e non al contadino che glielo produce e gli tira il collo. Una società che delega e nulla vuol sapere di quelle che considera brutture, come l'atto di togliere la vita a un essere vivente. E però campa su quegli interessi. E non voglio entrare in argomenti ancora più delicati. Tutto questo mentre anche nelle nostre fila non si tiene conto dello sfacelo dell'ambiente, provocato dai nostri comportamenti. Non di cacciatori, poverini che siamo, ma di cittadini che hanno perso il senso della comunità. A ben vedere, seppur egoisticamente, quella dei cinghialai è un'aggregazione che ancora si regge su quel senso di comunità che in genere abbiamo tutti perso, ammassati nelle città, dove si diffida anche del vicino di casa. Si può pensare di tutto, ma non si può arrivare a mettere in dubbio la questione principale della caccia: stiamo per perdere (forse per sempre)quella "libertà" che la Costituzione ci garantisce.

da Capito??? 19/10/2020 16.18

Re:Forza ragazzi!

Le ass. Venatorie basterebbe facessero squadra, spingendo tutte nella solita direzione. Rimango comunque del idea, che allo stato attuale, non ci rimangano più di 10 anni di ossigeno. Mi auguro di sbagliarmi ovviamente....

da L. B. 19/10/2020 16.07

Re:Forza ragazzi!

L’art 18 della Costituzione impedisce nei fatti l’Associazione Venatoria unica. Anche se arrivassero a formarla (ed è molto difficile) il giorno dopo nessuno potrebbe impedire a qualcuno di costituire una nuova associazione venatoria in dissenso da quella unitaria. E il balletto ricomincerebbe. MA SI TRATTA SOLO DI OPERAZIONE POLITICA CON LA QUALCHE OGNUNO INCOLPERÀ L’ALTRO DEL FALLIMENTO.

da Bartolo 19/10/2020 15.49

Re:Forza ragazzi!

Per Capatosta. La sua è un analisi impietosa e veritiera al 100%. Spero tanto che sia capita da molti.

da Red 19/10/2020 15.40

Re:Forza ragazzi!

Questo qua sotto, "da i danni fatti ecc.", è uno di quelli schifiltosi che che vorrebbe un mondo che esiste solo nell'iperuranio. Il meglio è sempre nemico del bene. E il bene si raggiunge a piccoli passi. Non sono certo i capi che hanno portato la caccia a questo punto. Il loro difetto (non errore) è stato quello di seguire le aspettattive del gregge, per non perdere neache un agnello. A meno che non sia, costui, uno dei soliti che contesta peccati che vorrebbe continuare a commettere da solo. Cosa molto più comune dalle nostre parti. Intanto, però, c'è un fatto. L'associazione più rappresentativa si è dichiarata disposta a mettersi in discussione. Cioè ripartire da zero. C'è qualcun'altro che ci vuole provare? Altrimenti, fra poco, questa disponibilità sarebbe giusto che venisse meno e allora sì che ognuno sarebbe legittimato ad andare per la propria strada. Soprattutto quell'associazione che rappresenta la maggior parte dei cacciatori. E chi vivà vedrà. I senza tessera, comunque, lasciamoli perdere. Loro hanno già perso. E non solo la testa.

da Capatosta 19/10/2020 14.30

Re:Forza ragazzi!

Un'altro untore alla ribalta che vorrebbe l'unica ma che non dice come realizzarla.L'unica o come la si vuol etichettare perché non è il nome che fa la sostanza nascerà spontanea quando gli attuali prezzolati se faranno da parte e non compariranno più sulla scena della caccia.

da i danni fatti da questi bastano e avanzano 19/10/2020 13.31

Re:Forza ragazzi!

...Ma dei molti chi è disposto a mollare la propria poltrona?!...

da s.g. 19/10/2020 11.43

Re:Forza ragazzi!

UNICA SUBITO !! Ma senza l' ARCI e i loro compagni di merende ...

da Ugo 19/10/2020 10.11

Re:Forza ragazzi!

UNICA SUBITO !! Ma senza l' ARCI e i loro coMagni di merende .....

da Ugo 19/10/2020 10.04

Re:Forza ragazzi!

Chiamatela come vi pare. Ma fatela.

da Pieratti S. 19/10/2020 9.32