Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Un contratto a uso del manovratoreCol cinghiale al casello, ma non soloCinghiale. Il ricercatore svela la bufalaCambiamenti climatici e migrazioneScelta di campo e arie partenopeeIl nostro futuro è in EuropaLa mia Flyway è differenteIl futuro potrebbe essere la gestione adattativa?Un amoreAmbientalismo de noantriAria fresca e un pensierino alla SerraIl caso Leopold LipuUna sbiadita stellaViva la caccia!Questione di passioneIl mondo che verràIl senso della Lipu per i passeriArmi. Le nuove regoleSi va per l'aperturaLa tentazione di riprovarciIncendi. Il presente, il futuroAmbiente. Vogliamo parlare dei Parchi?SOGNO DI UN'ELISA DI MEZZA ESTATELa nostra frontieraCerusici e norciniSaggezza cinotecnicaUn ministro smarritoMa dov'era la Lipu quando ci rubavano gli habitat?E se si ripartisse dalla pernice?ISTINTO VENATORIO DEL CANE DA FERMAAntibracconaggio, a che punto siamo?Nuovo Governo. Un limite, un'opportunitàCronaca di una passioneDotti, medici e sapientiDiamoci una mossaE' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uominiOrnitologo sarà lei! - Ornitologia “accademica” vs. Ornitologia “venatoria”Battistoni. Ambientalista cacciatore, con un occhio alla migratoriaEmozioni di una capannistaBruzzone, è ora di riformeCaccia richiamo profondoCalo uccelli e agricoltura. La resa dei conti Le visioni di lupo Gianroberto e i tre grilliniAttesaVaghe stelle del sudLa caccia come la vedo ioELEZIONI 4 MARZO: CHI VOTARE E CHI NOUn primato sconosciutoLa carica degli ungulatiIl sabato del cacciatoreSpeciale elezioni: Un voto per la cacciaAndare a votare e votare beneOH QUANTE BELLE FIGLIE...A testa altaDella beccaccia e del suo patrimonioCi vuole più coraggioDove va la caccia secondo SimonaDove va la caccia? "Lo decidiamo noi"A futura memoria per l'umanità di domaniIl futuro dipenderà da noiInsostenibili sarete voi!Anche gli ambientalisti calano. Eccome!Referendum e autonomieSulla legge del salmì e altre meraviglieQuestione di DnaMarco Ciarafoni: Giovani, giovani e unitàMassimo Zaratin: far conoscere a chi non saSparvoli: il futuro nel cacciatore ambientalistaCacciatori, è nato WeHunter! BANA. MIGRATORISTA PER...TRADIZIONECRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANIHUNTER FOREVERSORRENTI: GUARDARE AVANTI CON OTTIMISMOFiere degli uccelli: ecco dove sbagliano gli animalistiAmici ambientalisti chiedete la chiusura della caccia e fatela finita!ETTORE ZANON. EUROPA EUROPA!INCENDI E SICCITA'. FACCIAMO CHIAREZZAMASSIMO MARRACCI. ATTENTI AI BISTICCIOrsi, sono troppi?L'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVA TORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?LA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaDonne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

Il senso della Lipu per i passeri


lunedì 24 settembre 2018
    

 
Se il fringuello, oggetto del desiderio di moltissimi cacciatori, ancora, scorre periodicamente agli onori delle cronache, soprattutto quando qualche incauto (così percepito dall'intellighenzia salottiera, e non fa differenza se sia di destra o di sinistra) assessore regionale ne propone un prelievo in deroga, vista la sua abbondanza e probabilmente il suo contributo al dilatarsi del conto ormai salato dei danni in agricoltura.
 
Se si riempiono i giornali strappandosi le vesti per la tortora, che anche alla preapertura se n'è già andata insalutata ospite, o per l'allodola o il tordo sassello, esclusivamente per rompere le scatole ai cacciatori.
 
Se si grida allo scandalo per la caccia alla pernice bianca, da sempre contingentata, seppur minacciata da sciatori ed escursionisti della montagna.
 
Se tutto questo ha un nome e un cognome, che corrisponde a quell'associazione che effettua ricerche sulla materia e cioè la LIPU (Lega Italiana per la Protezione degli Uccelli), appare strano leggere pagine di autorevoli quotidiani che - a sorpresa - prendono a sostegno anche testimonianze espresse da esponenti della LIPU stessa per richiamare l'attenzione sulla palese precarietà di una specie, non oggetto di caccia,  come il passero italiano (passer italiae), non diversa, come precarietà, da quella del passero domestico. Eppure, questo uccelletto, un tempo oggetto di caccia, ma ormai fuori lista da decenni, è conosciuto da tutti. Come sembra sia nota la sua condizione precaria. Molto precaria.
 
Eppure la Lipu non gli dedica quell'attenzione che riserva ad altri uccelli. Sarà mica perchè il Passero d'Italia potrebbe richiamare l'attenzione su ben altri problemi, che - lo sanno tutti - sono in cima alla lista delle cause che stanno gravemente impoverendo il nostro patrimonio avifaunistico?
 
Per saperne qualcosa bisogna ricorrere a un quotidiano, La Repubblica, che certamente non è mai tenero con la caccia: basta soffermarsi su quelle frequenti scorrerie della per noi famigerata Margherita D'Amico, probabilmente una apprezzata frequentatrice di salotti delle gattare romane, che di biologia ne sanno quanto un cercopiteco. Mi riferisco al servizio - una pagina intera - di Giuliano Aluffi del 27 agosto scorso ("La resistenza del passerotto che cambiò il Dna per noi"), dove si colma quel vuoto sempre lamentato dai nostri ricercatori ("ci mancano i fondi per approfondire le ricerche"), riportando i risultati di un lavoro scientifico condotto in Svezia - fin lassù bisogna andare per sapere del passero "italiano" -, che certamente non sarà sfuggito ai nostri ricercatori dell'Ispra e ai solerti vertici della Lipu (c'è da immaginare che Marco Dinetti, responsabile ecologia urbana di quell'associazione, qualcosa gli abbia detto).
 
Cosa s'impara, stavolta, leggendo questo servizio?
 
S'impara che questo passerotto vive con noi da almeno 11mila anni, in concomitanza all'invenzione dell'agricoltura, aumentando la propria popolazione intorno ai 6mila anni fa e modificando addirittura il proprio Dna per adeguarsi all'evoluzione delle pratiche agricole e ai cambiamenti dell'ambiente (sempre più antropizzato, sempre più domestico). Ad affermarlo è Mark Ravinet, genetista dell'Università di Oslo, che conferma questa specie di simbiosi atavica con l'uomo. Come mai, allora, in questi ultimi decenni questa simbiosi l'ha portato praticamente a dimezzare e forse più i propri contingenti?
 
Non certo per cause di caccia, ovviamente, visto che non rientra da tempo nell'elenco delle specie cacciabili. "Un fattore chiave - dichiara ad Aluffi Paolo Galeotti, docente di biologia all'Università di Pavia - è il calo del 40-45% nelle popolazioni di insetti. I passeri sono granivori. Ma i piccoli nel nido, bisognosi di di proteine, vengono nutriti con insetti. Fattori secondari possono essere la predazione da parte di gatti e cornacchie, e non escluderei le grandinate: gli eventi climatici sono oggi più frequenti". E, spiega anche Lorenzo Serra dell'Ispra, "il quasi dimezzamento degli insetti è effetto dell'uso intensivo di pesticidi. Un altro  problema di cibo sono i cambiamenti del paesaggio agricolo: l'aratura precoce ha fatto diminuire tante popolazioni di uccelli perchè se si ara subito dopo la mietitura, sparisce l'appetitosa sterpaglia ricca di semi e d'insetti".
Se due più due ancora fanno quattro, anche alla Lipu si dovrebbero convincere che almeno con maggiore vigore rispetto alle campagne allarmistiche contro i cacciatori, dovrebbero innestare la quarta soprattutto contro questi fenomeni. Insomma, se soffre la tortora, ma a nostro avviso la questione - eventualmente - sarebbe analoga (mancanza di cibo, che non dipende certo dalla caccia), a maggior ragione soffre anche il passero. Perdipiù, visto che per documentarlo hanno usufruito di soldi pubblici, avendo qualche anno fa (2009) ricevuto un incarico  dal Ministero dell'Ambiente (e Ispra) per effettuare una ricerca (Valutazione dello stato di conservazione dell'avifauna italiana), dove appare chiaramente che il problema per gli uccelli selvatici è il degrado ambientale, agricoltura moderna compresa, e non la caccia.
 
Una riprova? La troviamo in una recente testimonianza di Heinrich Aukenthaler, apprezzato esperto altoatesino, che attribuisce alle stesse ragioni - mancanza di un'habitat adatto - la scomparsa quasi totale dalle sue valli di specie un tempo comuni, e ormai escluse da qualsiasi azione di prelievo venatorio. In particolare: il codirossone, l'ortolano, lo zigolo muciatto, lo zigolo nero, la bigia padovana.
 
Sarà dunque mancanza di sensibilità questa distrazione della Lipu per il benessere di tanti uccelli piccoli e meno piccoli, che se la passano peggio di altri oggetto delle nostre attenzioni? Ognuno di noi, ognuno di voi, se non ci ha ancora riflettuto, ci faccia un pensierino. E solleciti l'argomento all'attenzione anche di tutti coloro che, ignari, continuano a pensarla come quelli della Lipu, confondendo il grano col  loglio (detto anche zizzania). Amministratori pubblici, legislatori, maitre a penser di varia estrazione, strimpellatori del web.
Buone riflessioni.

Vito Rubini

Nota: alcuni esponenti di governo sollecitano in questi giorni un’operazione di trasparenza che obblighi partiti e fondazioni a rendere completamente pubblici i loro bilanci, donazioni e nomi dei donatori compresi. Niente da obiettare, anzi. Noi comuni mortali che compiliamo ogni anno la denuncia dei redditi, siamo obbligati alla totale trasparenza. Giusto che lo siano anche gli altri, soprattutto coloro che godono di proventi... dalle nostre tasche provenienti. Ma, allora, proprio per questo, non sarebbe male che a tale trasparenza fossero assoggettati tutti coloro che - appunto - godono di sovvenzioni pubbliche (ad esempio 5 e 8 x1000, ma non solo). Associazioni ambientaliste e animaliste comprese. Forse si riuscirebbe a capire meglio perchè certuni orientano i loro strali verso certi obbiettivi piuttosto che verso altri. 

 

Leggi altri Editoriali

43 commenti finora...

Re:Il senso della Lipu per i passeri

L.I.P.U. -Lega italiana PROCIONI uniti.

da Gerry gas 29/09/2018 10.30

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Pino, le aavv stanno a guardare come al solito, cosa ti aspetti che facciano questi 4 ladroni pari pari agli animalari

da X° Mas 28/09/2018 14.23

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Anche se nulla ha a che fare con l'argomento in questione, volevo far presente ai cacciatori di Roma che la giunta regionale sembra aver approvato l'ampliamento del parco dell'Appia Antica di ulteriori 1.550 ettari. Se fosse vero, quanto territorio della regione risulta interdetto alla caccia? E, sempre se fosse vero, le aa.vv. che fanno?

da pino56rm 27/09/2018 18.11

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Segretario 1 o Segretario 2 ? Chissà che fanno quei due.........

da Gender? 27/09/2018 9.03

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Concordo pienamente con Pasquino 1. Su Peonio che dire... il solito "peones" che ritiene sue le tavole della legge, senza sapere che in realtà è già molto se ha un tavolo su cui studiare per colmare le sue imbarazzanti lacune. Saluti

da Ermes74 26/09/2018 22.06

Re:Il senso della Lipu per i passeri

lipu arcobaleno? ministro 1 o 2?

da specista cacciatore e fascista..... TIE' 26/09/2018 20.45

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Non va bene, leggi meglio

da Peter Colosimo 26/09/2018 20.31

Re:Il senso della Lipu per i passeri

MA SE LA SPARIZIONE DEGLI UCCELLI DIPENDESSE DALLA CACCIA ALLORA GLI UCCELLI MORIREBBERO DI VECCHIAIA, PRENDIAMO ESEMPIO DAI COLOMBACCI,LA MAGGIOR PARTE DI NOI LI CACCIA E QUESTI INVECE DI ESSERE IN DIMINUZIONE SONO ADDIRITTURA IN AUMENTO TANTO è VERO CHE QUEST ANNO PARECCHIE REGIONI LI HANNO INTRODOTTI IN PREAPERTURA ,AI SIG LIPU ENPA ECC ECC CONVIENE PRENDERSELA CON LA CACCIA TANTO SIAMO RIMASTI IN POCHI, MICA ATTACCANO LE GRANDI FABBRICHE DI PESTICIDI O GLI AGRICOLTORI CHE NE FANNO USO.LA COSA GIUSTA SAREBBE CHE LO STATO INVECE DI SPRECARE SOLDI CON LORO LI EVOLVEREBBE IN COSE PIù SERIE. INOLTRE ORA CHE AL PRESIDENTE LIPU BASTA APRIRE UNA PORTA E HA QUANTI FINANZIAMENTI VUOLE SIAMO A CAVALLO NOI

da GENNY 4 BOTT 26/09/2018 18.04

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Confermato dal diretto interessato ( LIPU) che il 50% del proprio sostentamento viene dallo stato si dovrebbe appurare chi finanzia realmente il restante 50%. Molto inquietante ( e mai chiarito) il contributo del Ministro Martina avvenuto addirittura senza bando ( è stato forse reintrodotto il diritto divino?). La posizione di Manone Capria mi sembra sempre di più in "conflitto di interessi" a meno che non si giustifichi anch'essa con il già citato "diritto divino".... Secondo me non è casuale che la LIPU ignori la diminuzione degli uccelli non oggetto di caccia. Il messaggio preordinato deve essere LA CACCIA È L'UNICA RAGIONE DELLA DIMINUZIONE DEGLI UCCELLI , mentre i pesticidi in agricoltura non hanno nessuna responsabilità. Indoviniamo un po' chi potrebbe avere interesse a diffondere tale messaggio? Indagando sui finanziatori occulti di LIPU, ove veramente esistessero, potremmo avere interessanti indizi per la risposta esatta...

da Pasquino 1 26/09/2018 7.58

Re:Il senso della Lipu per i passeri

sono spariti tutti i post dove si nominavano società tipo Monsanto Enel, Eni Ciba G. e compagnia bella..epurazione digitale redazione?

da non va bene 26/09/2018 7.53

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Intanto in Toscana stanno bruciando alberi in quantità megagalattiche. E quanti animali sono morti per colpa di chi a tutt'oggi non prende provvedimenti adeguati e mi domando e dico : ma chi sono i responsabili di queste morti ? Pace e bene fratelli.

da jamesin 25/09/2018 20.47

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Gia' non è lecito che il presidente della LIPU sia segretario all ambiente. 2 poltrone

da Genny 4 bott 25/09/2018 19.38

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Bellissima risposta della redazione, grazie

da Johnny 25/09/2018 18.56

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Occhio ad andare giu' pesanti,con i commenti,che il presidente Lipu potrebbe andare a "protestare " direttamente dal suo datore di lavoro ..il ministro. Domanda .. Ma se anche quest'anno la Lipu dovesse ricevere sovvenzioni ,magari dal ministero dell'ambiente vi parrebbe lecita la cosa?..

da T el C 25/09/2018 18.26

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Lipu ti sei persa il Passero? Perchè mettete sul vostro sito uccelli a rischio solo quelli legati alla caccia? Abbiate il coraggio di allungare la lista in verità di scienza. Senza fondazioni ne privati, ritroverete il passero e moltissimi altri che con la caccia niente hanno mai avuto a che fare. Bravo Rubini.

da Gilbe 25/09/2018 18.02

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Con i soldi che sprecate si potrebbero realizzare cose molto più utili per gli ospedali e strutture per gli anziani.VERGOGNATEVI.

da Genny 4 bott 25/09/2018 17.38

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Ringraziamo il sito bighunter.it per l'attenzione e la rettifica. Quanto alla questione posta sui bilanci dell'associazione, evidenziamo - come già ben notato dal sito - che il bilancio della Lipu è costituito per circa il 50% da contributi da progetti e convenzioni, con enti pubblici (tra cui progetti Life dell'Unione europea, convenzioni con amministrazioni regionali eccetera) ed enti privati (tra cui Fondazioni) e per il restante 50% circa dal sostegno dei propri soci e donatori, in perfetta linea con gli indicatori numerici di qualità. Ricordiamo inoltre che i bilanci della Lipu sono pubblici.

da Ufficio stampa Lipu 25/09/2018 16.43

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Se EX Ministro Martina; ha sovvenzionato nel 2017 la Lipu, con UNMILIONEOTTOCENTOMILA Euro,ci sarebbe da parte della corte dei conti, chiedergli il danno erariale per lo stato italiano???

da Fucino Cane 25/09/2018 16.35

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Scommettiamo che lipu non risponde?

da Zio Benito 25/09/2018 15.15

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Fino a che la caccia verra gestita emotivamente e non scientificamente nessuno ne trarra benefici.

da peppola 25/09/2018 14.26

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Complimenti alla redazione. BRAVISSIMI.

da Genny 4 bott 25/09/2018 11.19

Re:Il senso della Lipu per i passeri

BRAVA REDAZIONE MAGNIFICA RISPOSTA!!!

da Fucino Cane 25/09/2018 11.14

Re:Il senso della Lipu per i passeri

l'Ex Ministro dell'Agricoltura Martina non ha nel 2017 dato circa un milione e ottocentomila euro alla Lipu per la realizzazione del progetto Farmaland Bird Index? O me lo sono sognato? e senza indire nessun bando? devo proprio sognare troppo...

da Salvo 25/09/2018 10.14

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Prendiamo atto di quanto dichiara l'ufficio stampa della Lipu e provvediamo. Rileviamo nel contempo, dai bilanci pubblici dell'Associazione (2012-2017), che alla voce "contributi per progetti di conservazione ed educazione ambientale", presumibilmente di origine pubblica, si registrano importi che vanno da 2 a 2,6 milioni di Euro, mediamente dal 40 al 50% circa del totale degli introiti (fatta eccezione per il 2016, che evidenzia ingenti donazioni per 3.786.642 Euro). All'incirca tre volte l'importo acquisito grazie ai tesserati. Un cospicuo gruzzolo che contribuisce decisamente alle campagne di sensibilizzazione a favore della protezione degli uccelli. Tutti, si dovrebbe presumere. Mentre nella prima pagina del sito istituzionale appare invece in bella mostra un appello (in rosso, a significare una minaccia grave) a sollecitare la protezione di sette specie di uccelli oggetto di caccia, senza citarne altre, facendo intendere che questa, la caccia, è la causa principale della sofferenza a cui è soggetto il patrimonio avifaunistico italiano, quando ormai sappiamo che le cause sono di ben altra provenienza. Ma di questo non si trova traccia nei proclami della LIPU.

da La Redazione 25/09/2018 9.29

Re:Il senso della Lipu per i passeri

I dindini piacciono a tutti vero lipu? vieni a sbirciare sui nostri blog? Paura del nemico?

da Prrrrrrrrrrrr domani si caccia alla faccia di lipu lac&Co. 25/09/2018 7.00

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Come giustamente fa notare T el C,oltre all'averla piccola e capirossa, che fine hanno fatto il torcicollo,il succiacapre,il sanltimpalo ed il culbianco??? NON CERTO per colpa dei cacciatori. Facile incolpare della loro scomparsa con campagne pubblicitarie sui media,finanziate sottobamco dalle varie multinazionali VERI COLPEVOLI DELLA LORO SCOMPARSA PER IL LORO TORNACONTO PERSONALE(vedasi Monsanto,Montedison,Bayer,Ciba Geygi,ecc.ecc.

da Fucino Cane 25/09/2018 2.58

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Se la LIPU è solo una associazione privata che non riceve finanziamenti pubblici pongo due domande: Da chi riceve finanziamenti? Per gli atti compiuti dal suo presidente ( Manone Capria ) in veste di segretario del Ministero dell'ambiente , è ipotizzabile il reato di interesse privato in atti di ufficio?

da Pasquino 1 25/09/2018 0.50

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Non sono un ornitologo ma un cacciatore molto attento alle abitudini degli uccelli. Sono sicuro che non ho notato solo gli storni Appropriarsi dei nidi dei passeri . Basterebbe vedere le cose con un po di umiltà e voglia di capire. Il problema non sono gli anticaccia ma chi li sta a sentire senza pensare ......

da Johnny 24/09/2018 21.47

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Fate copia e incolla dell'articolo e fate girare a tutti, altro che rettifica, cara per modo di dire lipu, toccato il nervetto scoperto??

da FATE GIRARE 24/09/2018 20.43

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Adirittura l'ufficio stampa che risponde.... Si sono arrabbiati parecchio per l'articolo.... È in arrivo un nuovo studio sul "passero solitario " lasciato nell'oblio per anni? Aggiungerei anche uno studio sulla rondine, se ne vedono sempre meno.... Sarà per lo zampino dei soliti "cacciatori birboni"? Oppure più verosimilmente per altro?

da Luparo 24/09/2018 17.26

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Amici con RAMMARICO VI COMUNICO CHE GARDENA È PURTROPPO VIVO.SÌ FIRMA MARK

da Genny 4 bott 24/09/2018 17.21

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Con grande commozione vi comunico il decesso del nostro comune amico gardena .Un bravo uomo persona sensibile al cambiamento e alla proliferazione dei gu la t ttoni.

da Gardena e' deceduto per cause innaturali tipo aids 24/09/2018 16.35

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Io mi verognerei di molte frasi scritte in questo articolo. Si può fare i sarcastici con altre cose, si può prendere in giro chi non conosce, chi non osserva, chi non sa. Ma molte frottole vi prego, evitate di scriverle, abbiate pietà per chi conosce come stanno le cose

da V. Alfano 24/09/2018 14.58

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Ora.ne avrete a.volontà ora il.vostro.presidente è il segretario del ministro dell ambiente. SIGNORI DELLA lipu non avrete più come sprecarli

da Genny 4 bott 24/09/2018 14.56

Re:Il senso della Lipu per i passeri

?Spettabili Gestori del sito bighunter.it, nell'articolo corrente, dal titolo "Il senso della Lipu per i passeri", a firma Vito Rubini, nel cui spazio di commenti stiamo intervenendo, si legge che la Lipu sarebbe "quell'associazione che il Ministero dell'Ambiente da anni incarica - a pagamento - per effettuare ricerche sulla materia [dei passeri, ndr]?"?. Si tratta di un'affermazione falsa e completamente destituita di fondamento. La Lipu non riceve da oltre dieci anni finanziamenti dal Ministero dell'Ambiente e da anni non effettua studi per conto di quel ministero. Per tale ragione siamo dunque a chiedere l'immediata rettifica di quanto dall'autore erroneamente riportato?.? Non ci soffermiamo sugli altri passaggi dell'articolo, in cui l'autore effettua sue legittime valutazioni ma sulle quali, a loro volta, andrebbero osservate varie cose, a partire dalla seguente: la Lipu si occupa di decine di tematiche, che includono il lavoro per un'agricoltura più ecologica, l'ecologia urbana, la deframmentazione del territorio,? la tutela degli habitat,? l'educazione ambientale, il turismo naturalistico, i cambiamenti climatici, la lotta contro il consumo di suolo, il volontariato giovanile e così via. Le azioni a tutela delle specie ornitiche in relazione all'attività venatoria rappresentano solo una delle tante, tantissime questioni che? quotidianamente? ci impegnano. Distinti saluti e buon lavoro.

da Ufficio stampa Lipu 24/09/2018 14.46

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Concordo il passero e' in forte sofferenza .Confermo secondo le mie esperienze che il motivo sia dovuto agli "anticrittogamici" cosi definiti ,ed alla selvaggia scomparsa dell'habitat come confermato sopra Aggiungo 'non si cita mail'averla( In veneto gherla) che solitamente nidificava appoggiando il nido sui vigneti ed aveva un caratteristico richiamo ora silenzio ..

da T el,C 24/09/2018 14.32

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Signori sono preoccupato per GARDENA non si è più letto nulla delle stronzate che scriveva. Non sarà DECEDUTO? (LI VOLESSE IL CIELO)CHIAMIAMO A CHI LO HA VISTO.

da Genny 4 bott 24/09/2018 14.06

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Ne gli anni 60 se cacciavi i soli passeri;in provincia di Milano o Pavia,i contadini delle cascine, come ringraziamento ti davano anche da bere.

da Il Nibbio 24/09/2018 13.43

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Ma alla LIPU interessano solo le specie cacciabili solo per rompere il c...o

da Iano62 24/09/2018 13.23

Re:Il senso della Lipu per i passeri

RUBINI complimenti per l'articolo. E'dal 21 Marzo 1997, che i passeri sono stati esclusi dalle specie cacciabili,i diversamente intelligenti della LIPU, se se sono accorti solo ora che la specie è in difficoltà??? NON CERTO PER COLPA DEI CACCIATORI!!!!!!!!!!!!!!!!!!

da Fucino Cane 24/09/2018 13.12

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Ma la chiedessero ci hanno rotto il ca...o.ANDASSERO A VEDERE TUTTO IL VELENO CHE SI USA IN AGRICOLTURA. I PASSERI SONO 20 ANNI CHE NON SI SPARANO PIÙ X CUI LA CACCIA NON C ENTRA NULLA

da Genny 4 bott 24/09/2018 11.05

Re:Il senso della Lipu per i passeri

La Lipu, come il WWF nel tempo ha percepito fondi pubblici e a volte, da regioni e province, anche soldi dei cacciatori. Ma il sostegno più consistente glielo hanno dato, io temo, o gliel'hanno fatto arrivare per altri canali pubblici quegli stessi agricoltori (di tutte le associazioni agricole) che poi si lamentano dei danni che causano le specie oggetto di caccia. La legge sui parchi, le oasi, tutte quelle strutture offlimits per i cacciatori, sono il risultato di un'azione perseverante contro la caccia, che ha fatto ingrassare le associazioni animaliste ambientaliste. Non credo che questo governo ponga limiti a queste soperchierie, già corrono voci che con la crisi di denaro che c'è (vogliono penalizzare ancora chi s'è guadagnato la pensione) il ministro Costa abbia preso impegno con gli ambientalisti e gli animalisti per aumentare la disponibilità di finanziamenti a loro vantaggio. Annamobene!, Salvini!!!

da Annamobene!!! 24/09/2018 10.55

Re:Il senso della Lipu per i passeri

Ottima osservazione

da Costa 24/09/2018 10.30