Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
A futura memoria per l'umanità di domaniIl futuro dipenderà da noiInsostenibili sarete voi!Anche gli ambientalisti calano. Eccome! Referendum e autonomieSulla legge del salmì e altre meraviglieQuestione di DnaMarco Ciarafoni: Giovani, giovani e unitàMassimo Zaratin: far conoscere a chi non saSparvoli: il futuro nel cacciatore ambientalistaCacciatori, è nato WeHunter! BANA. MIGRATORISTA PER...TRADIZIONECRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANIHUNTER FOREVERSORRENTI: GUARDARE AVANTI CON OTTIMISMOFiere degli uccelli: ecco dove sbagliano gli animalistiAmici ambientalisti chiedete la chiusura della caccia e fatela finita!ETTORE ZANON. EUROPA EUROPA!INCENDI E SICCITA'. FACCIAMO CHIAREZZAMASSIMO MARRACCI. ATTENTI AI BISTICCIL'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?LA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaDonne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioni LA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA


lunedì 14 febbraio 2011
    
 Me ne rendo conto. È difficile capirlo. Faccio un passo indietro. Spiegarlo è più grande di me. Perchè se fosse una favola, Perrault mi avrebbe preceduta, se bastasse una poesia, versi endecasillabi e figure retoriche l'avrebbero raccontato, se fosse una magia, sarebbe brillata come un'esplosione. Sarebbe per assurdo stato semplice! Non è semplice invece spiegare cosa è vivere la vita di una bambina che nasce e cresce tra i cacciatori: una favola. Una poesia. Una magia.

Sono conosciuta per essere una che non si preoccupa di fare proselitismo: mi basterebbe che ognuno si occupasse del suo; ho slanci chiassosi e plateali, è vero, ma il sentimento è così intimo che non meriterebbe di essere messo in piazza. Non ho nemmeno i mezzi per farlo.
Eppure mi sento costantemente sotto esame, interrogata, giudicata da chi vorrebbe che io non avessi questa passione. E se la cosa, devo ammetterlo, in realtà poco mi cambia, dall'altro lato è fastidioso. Sgradevole come mani poco premurose che frugassero continuamente nel mio ego.

Io non lo so se cresce più la voglia di tacere o la voglia di parlare. Però una voglia di sicuro c'è. E sarebbe la voglia di alzare le braccia al cielo e poter far sentire cosa esce dal cuore.
Cosa di bello c'è in un bambina che nasce tra i cacciatori.

Faccio esplodere la realtà, è chiaro. Le mie parole scoppiano nella testa come fossero coriandoli colorati, ma non so fare la cronaca di una vita che è stata favola, poesia e magia. Non interessa a nessuno poi. Però se ci fosse anche solo una persona a cui interessi una storia che non sia Bamby e animaletti parlanti, io ho voglia di raccontarla.

Ecco. Facciamo così. Non è né voglia di tacere, né voglia di parlare. Ora è voglia di inventare. Mi invento tutto, così nessuno ha da ridire.

C'era una volta una bambina, che nacque in una famiglia attraversata dalla caccia. Non toccata, attraversata proprio; dove la quotidianità non era tale se non comprendeva stivali impantanati davanti alla porta, una cartuccera arrotolata meccanicamente, senza pensarci,e appoggiata al primo mobile trovato, bossoli estratti dalle tasche e l'odore di polvere da sparo aprirsi invisibile nella stanza, farsi spazio nelle narici e arrivare alla testa.

Tanto che chiudendo gli occhi lo si può ancora sentire.

Facciamo che questa bambina si chiami Eleonora.
Per semplicità.

Eleonora vive in questa casa in campagna,  dove d'estate cammina scalza tutto il giorno e gattona tra i cani, gioca a “mamma-casetta”, fa una zattera per navigare nei fossi ma che non sta a galla, costruisce una canna da pesca senza amo, fa i vestitini alle bambole poi le porta in giro col trattorino, annoda una cinghia per il suo fuciletto, ha un ranocchio che si chiama Filippo, tira i gatti in un carrettino, a cinque anni sa già leggere e porta un libro nel cestino della bici.

Eleonora è quel genere di bambina che non ha bisogno di andare allo zoo per sapere quante zampe ha un pollo.
A casa di Eleonora è tutto un via vai di cacciatori, di gente che ride o che impreca, di cacciatori grandi e grossi che fumano attorno al tavolo, di domeniche di pioggia dove “vengono i tósi a fare cartucce” , di sguardi sempre rivolti al cielo o alla campagna per vedere se “c'è qualcosa”.

C'erano, come in  tutte le fiabe, dei personaggi particolari. Ed anche Eleonora ne aveva uno di preferito. Era preferito perchè spesso arrivava a casa sua con una busta nella tasca, di quelle della banca, con la finestrella trasparente. Il contenuto della busta sembrava essere ogni volta più scottante.  Ma non era il bottino di un estorsione né dosi di droga. Era semplicemente il frutto della  naturale regolarità di qualche lepre... ma Eleonora “quello con le popò delle lepri” lo adorava e si metteva in  piedi sulla sedia per vedere.

Come a poker, il contenuto della busta veniva svuotato sul tavolo. La mamma brontolava  portando “almeno” un quotidiano da metterci sotto, e si apriva un dibattito  sul sesso, età, peso della lepre;  poi arrivava con i bicchieri, con il vino, e stai pur certo che anche lei dopo aver fatto un giro apparentemente distratto del tavolo emetteva il suo verdetto: “femmina!”. E giù quello che dice hai visto che lo dice anche lei, e l'altro ma di cosa vuoi che sappia lei che è una donna, e l'altro ne sa più di te, e lei che soddisfatta di aver smosso il vespaio tornava ai fatti suoi.

Quando apre la caccia è come salire in giostra, e la giostra gira fino a gennaio veloce.

La mamma di Eleonora, è diversa dalle altre mamme. Perchè a differenza delle altre mogli lei la passione del marito non la subisce o accetta: la conosce e la vive quasi come se ci andasse anche lei.
E allora, se non lo è per la mamma, non c'è nulla di sbagliato se il papà la domenica a pranzo non c'è, se la sera si addormenta presto sulla poltrona esausto, se le cene con gli amici sono cene dove ci sono tutti cacciatori.

Quando il papà aveva il capanno dietro casa per le cesene la mamma spendeva le mezz'ore a vestire Eleonora, che di sicuro inciampava nella terra gelata ma altrettanto di sicuro rimbalzava! La guardava finchè non spariva inghiottita dai rami, e la sentiva gridare “papà! Sono qui anch'io a caccia!”. Berretti col ciuffo e piumini rosa confetto non giovavano al mimetismo, ma qualcuno sussurra che al papà non importasse poi molto del carniere in quei momenti e che fossero giornate di caccia a loro modo impareggiabili...

Qualche volta succedeva invece che la mamma aprisse la finestra della camera per far sentire ad Eleonora i segugi sulla lepre, a qualche chilometro di distanza. E si sentivano quasi come fossero lì.
Crescendo poi, appena a casa da scuola, partiva con la bicicletta e portava la merenda al papà nel capanno o la domenica si andava a caccia sui colli, con due succhi di frutta nel marsupio, uno per ciascuno.

Poi le ha lasciato sparare i primi colpi. Ci si accordava senza troppi discorsi. E sparavano nelle direzioni opposte su quei rami. Nessuna esitazione, un colpo, quella leggera sensazioni di colpa, di nuovo nessuna esitazione, e  l'esultare chiedendo ogni volta “hai visto che l'ho preso?”.

E più grande ancora la vita si è arricchita di altre cose, della scuola, degli amici, dei motorini, delle nottate con le amiche, dei libri, ancora della scuola, dei tacchi, delle liti, delle delusioni, dei sogni, delle responsabilità.
Piano piano si sono attaccati tanti altri elementi, ma il ritmo era ed è ancora scandito da quella quotidianità dall'odore pungente.

Lo sapete.
Quell'odore che rimane sui pantaloni dopo la caccia. E quel fresco che si ferma dietro la nuca, quando pieghi la testa e un colpo di vento si infila proprio dentro il bavero. E quel rumore. Che per pigrizia diciamo è silenzio. Ma chi va a caccia lo sa che non è per nulla silenzio, è solo mancanza di voci, ma il rumore è ben pigiato addosso a tutto quello che hai attorno.

Eleonora in tutto questo non è stata una bambina e non sarà una donna a cui manca qualcosa, come vorrebbero far credere i cattivi di questa fiaba. Non è vero che è cresciuta tra gli ignoranti, che non ha sensibilità, che non ama gli animali e l'ambiente. Tutto il contrario.
Era una bambina speciale cresciuta in un mondo magico, non dimentichiamocelo....
 
Avevo proprio voglia di inventare una fiaba. Chissà che qualcuno abbia voglia di raccontarla a qualche bambino, tra la canzoncina dei leprottini che “aiuto-aiuto il cacciatore mi vuol sparar!” (cito testualmente una canzone che viene insegnata all'asilo) e un cucciolo di capriolo rimasto senza mamma  perchè i cacciatori gliel'hanno ammazzata (che raccontata così fa piangere anche me...), sottolineando sempre che  si tratta di una cosa inventata.

Bisogna sottolinearlo questo. Mi appello agli opinionisti televisivi che si interessano di caccia\cacciatori e a quelli che pur non essendolo danno le loro (mai chieste) opinioni. Se mai  dovessero leggere questa storia dell'orrore. Mi raccomando. Ditelo.

Che solo la mente malata di qualche visionario insonne poteva partorire una fantasia così assurda come quella di una bambina che conosce e ama la caccia eppure vive con gli animali, nella nebbiosa natura padana, in una famiglia serena,  una bambina che legge e scrive, che va pure bene a scuola. E poi crescendo va a caccia lei da sola. Senza che le venga la gobba, i baffi e viva nella palude a staccar la testa alle rane.

Mi raccomando.
I bambini devono crescere con principi sani. Realistici soprattutto.

Non dovrà mai succedere a nessun bambino figlio del progressissimo nuovo millennio che il primo giorno di scuola dica con orgoglio alla maestra come prima cosa, prima ancora di trovare posto nel suo banchetto,“sai che il mio papà ieri ha ucciso una lepre?”. Se malauguratamente qualche disgraziato di un bambino lo dovesse dire non dovrà mai succedere che la maestra possa rispondergli qualcosa di diverso da “poverino! Com'è cattivo e crudele il tuo papà!”. E il vostro bambino dovrà piangere, e appena a casa dire “papà sei un assassino!”.

Eleonora è pure invenzione.
Non esiste che un bambino o un adulto possa riuscire a capire il giusto valore della caccia e il suo legame indissolubile con la natura.  Non è reale.

E infatti solo perchè è invenzione, una bambina di sicuro sciocca, superficiale, mai arguta né sensibile, Eleonora a quella maestra ha risposto fiera “domenica ha detto che mi porta a caccia con lui” ....
 
Tutti  noi che siamo diventati cacciatori con la nostra personale fiaba nel cuore da raccontare. Noi, con un tesoro che nessuno ci ruberà mai. 

Noi che sappiamo, noi sì possiamo dirlo: “...e vissero tutti per sempre felici e contenti!”.
 
Leggi altri Editoriali

87 commenti finora...

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Colgo l'occasione per convenire a pieno con quanto scritto da Giuseppe,sono con lui e spero ke tanti altri col cuore CACCIATORE possano essere dalla nostra parte,non solo con l'animo ma con l'impegno effettivo di ki vuole cambiare l'attuale situazione della CACCIA che sembra avere un destino oramai così irrimediabilmente segnato;mi piace vivere col sogno e la speranza che tutti prendano coscienza del boicottaggio procuratoci dalle nostre stesse istituzuioni,e che tutti assieme possiamo cambiare le cose,se non per noi,perlomeno per i nostri figli CACCIATORI!!!!

da Alf84 09/06/2011 4.46

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Urika 2: ahhahahahah bravo il nostro poeta, con quale finezza di versi ci omaggi! Lascia perdere gli insulti e le minacce, che non mi fanno alcuna impressione nè tantomeno paura. Anche se capisco tu non abbia altri argomenti da porre sul tavolo, visti gli alti concetti che già hai espresso nei tuoi interventi. A proposito, non è l'italiano delle lettere che la tastiera ti salta a qualificarti, è il linguaggio da sms adolescenziale. Caro flamer, tornatene a cuccia, che così almeno eviti di renderti ancor più ridicolo.

da Inforziato 21/02/2011 13.33

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

urika2....cerca di spiegarti meglio,ma sei cacciatore o anticaccia??

da beretta 21/02/2011 3.37

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

x urika2.kkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkk se per te questo è parlare Italiano........e fatela finita di minacciare,siete capaci solo di malmenare delle persone anziane,dicci piutosto dove stai te,così non ti facciamo scomodare,il culo te lo venimo a fa a casa tua.x Matteo,sono daccordo con te,ma questi fino a quando non trovasno qual'cuno che li sgrulla continueranno sempre a rompe.ciao

da max 60 21/02/2011 1.00

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

bravo matteo, ma hai dimenticato che apparte la fedina penale, non si conoscono cacciatori che sono dipendenti da stupefacenti e\o altro.

da superalcione 20/02/2011 22.16

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Inviterei tutti voi ad abbassare i toni; comportandoci così non facciamo altro che litigare senza concludere niente. Amici cacciatori, NON CEDETE alle provocazioni di qualche animalista che parla senza nemmeno sapere di CHE COSA parla; dubito fortemente che i "gentili" signori animalisti che hanno postato sappiano che cosa è la caccia. Anzichè rispondere agli insulti con gli insulti rispondiamo coi fatti. Tanto per cominciare a coloro che ci definiscono dei "feroci assassini" e via dicendo io gli sbatterei sulla faccia il fatto che NOI possiamo vantare il primato della fedina penale pulita, specialmente pensando ai gravi fatti successi pochi giorni fa alla fiera di non-mi-ricordo-dove dove un gruppo di fanatici animalisti si sono vantati di aver pestato un anziano cacciatore. A tal proposito, il fanatismo di questi signori (o meglio, di questi animali) non è tanto diverso dal fanatismo delle camicie nere al tempo del fascismo, perciò io invito tutti, cacciatori e non, a condannare fermamente queste violenze, mai più deve accadere che una persona venga massacrata per le sue idee!!!

da Matteo 20/02/2011 21.03

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

x inforziato se ho saltato kualke lettera nn e xke nn sappia l italiano ma e xke la tastiera nn me li ha dgt kuindi nn fare il professore se sei kosi bravo insegnamelo te l italiano ma al massimo baciami le chiappe polentone di merda e poi fatti i cazzi tuoi se no vengo fino a verona e ti rompo il culo!!!!!!!!!!!!

da urika2 20/02/2011 20.45

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

@stefania..lascia giudicare agli uomini chi è fata o streghetta...lei si espone Tu?? ti nascondi dietro ad un nome...parlate tanto di uccidere!!! siete dei strateghi nel far morire i vostri neuroni..anzi il neurone!!scommetto che x le vostre teste tarate...anche chi mangia yogurt è accusato di cannibalismo...mangiando tutti quei milioni di esseri viventi che si chiamano fermenti!!!@franca x te dal psichiatra sono solo soldi sprecati...non hai rimedio!!

da fabio 20/02/2011 20.33

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

portatela da uno psichiatra!!!!!!!!

da franca 20/02/2011 17.07

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Bambi io controllerei le tue contraddizioni: il bue non può chiamare cornuto all’asino!, oppure sei invidioso di mia moglie? sempre grandiosa ELEONORA.

da superalcione 19/02/2011 22.30

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

ragazzi per tenere a bada quei 100% cornoni c'erano cosi tanta polizia ma cosi tanta che alla fiera delle nocciole ne ho visti di piu ahahhahahahaahahhaaahaha ma che fine hanno fatto quelli che dicevano veniamo spacchiamo tutto cacciamo il cacciatore???????? eravate 40 becchini innoqui ah RIDICOLIIIIIIIIIIIIIIIIIII

da ANDRE 19/02/2011 19.03

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Molti commenti degli animalisti sono solo spazzatura e dimostrano la stupidità di chi li scrive.Brava Eleonaora, ti ho fatto i complimenti personalmente appena 2 ore fà incontrandoti in fiera a Vicenza e ti ho esortato di continuare su questa strada,anche se non serviva ricordartelo. Di nuovo brava, e continua a difendere la nostra passione.

da Bekea 19/02/2011 19.02

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

attenta bambi!!

da cacciatore di bambi 19/02/2011 18.56

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

x bambi,ma mamma cerbiatta lo sa che posti in un sito di cattivoni?........

da max 60 19/02/2011 15.38

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

X bambi... non ci penso manco lontanamente!!! Godo dei piaceri che mi offre la vita e cerco di sopportare al meglio i dispiaceri. Ma poi non siete voi che predicate l'autoestinzione???!!! :-))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))

da Ezio 19/02/2011 13.58

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

bambi fai un favore al mondo suicidati te e i puffi ahhahahaahaa

da andrea 19/02/2011 13.45

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

bravo Ezio fai un favore alla vita: suicidati.

da bambi 19/02/2011 13.32

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

La natura, il mondo, sono un bagno di sangue dalla notte dei tempi...ben prima che apparisse in terribilis humanus..... e su quello si regge. E' meravigliosa ed allo stesso tempo terribile. La vita non esisterebbe se non ci fosse la morte. Fattene una ragione Stefania!!!

da Ezio 19/02/2011 13.26

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

E'solo con un grosso ego con il fucile che si puo' insistere a parlare di vita celebrando la morte.Preferisco il cacciatore che non nasconde la propria, e per me non condivisibie"passione",dietro retoriche immagini di dolcezza rispetto ,poesia e VITA. Io auguro lunga vita a tutti gli animali, uomo compreso!

da Stefania 19/02/2011 10.58

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

x bambi.ma sapete solamente dire queste cose....ne avete poca di fantasia.

da max 60 19/02/2011 0.52

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

superalce, io controllerei quello che fa a casa tua moglie mentre tu di diverti ad ammazzare animali... Eleonora, tu fortunata?? sei una sfigata come tutti quelli che godono alla vista del sangue delle loro prede!!!

da bambi 19/02/2011 0.35

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Molto meglio i ragazzi che il sabato sera lo passano in discoteca e\o ad impasticcarsi per poi tornare (forse) a casa all’alba della domenica intontiti e trovare i genitori ancora più intontiti di loro per non aver riposato in attesa del loro sperato ritorno. Molto meglio che essere impegnati il sabato sera a prepararsi tutte quelle cose che la domenica mattina all’alba ti serviranno per essere presente al risveglio della natura; Anche se è prevista una gelata il programma non cambia, magari può cambiare lo spessore dei calzettoni, comunque all’alba bisogna essere lì presenti per gustarsi il tepore del risveglio. Peccato che i ragazzi della discoteca quel risveglio non lo hanno mai veduto. Ma gli ambientalisti di quale natura sono innamorati. Grandiosa ELEONORA.

da superalcione 19/02/2011 0.28

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

x Stefania: ribadisco ciò che le ho già detto signora Stefania. Se è intelligente chiederebbe scusa a Eleonora, a maggior ragione peril fatto di pretendere di dar giudizio su un'attività che non conosce per nulla (altrimenti certi sfrondoni non li direbbe), o per lo meno eviterebbe di postare di nuovo su questo articolo. Cordiali saluti.

da Matteo 18/02/2011 21.47

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Ci mancava il predicozzo sulla modestia dell'animalista di turno. Molto di questi vogliono farci fuori anche fisicamente e parlano di amore, poesia, togliere la vita.... Ma sono fatti con lo stampo??? MI pare di sentire la Brambilla che si lamenta di essere insultata, quando ha fatto dell'insulto ad una categoria che ha il solo torto di non pensarla come lei, la sua bandiera. Sempre più incredibile :-((

da Ezio 18/02/2011 20.40

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Cara Eleonora forse ti manca qualcosa. Anzi piu' di una cosa:Innanzitutto ti manca la modestia. Eri e sei perfetta(secondo te),ma uccidi e togli la vita ed in tutto cio' assomigli piu' ad una "streghetta" che ad una fatina.Scusa la franchezza.Non c'e' poesia e amore nelle tue parole.Solo un grosso ego col fucile.

da Stefania 18/02/2011 19.32

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

che donne che abbiamo nelle nostre fila.....altro che quelle scolorite nulla facenti che sono nostre "nemiche".fantastica Eleonora!.....

da max 60 18/02/2011 11.11

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

praticamente se gli era rimasto un neurone ha sistupendo...gli si è autosterilizzato dopo una risposta così!!!

da fabio 18/02/2011 1.31

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

situpendooooo.....ciapa e porta a casa!!!!evita di postare ancora,perchè credo che una figuraccia ti sia piu che sufficente!!!

da Luca P 17/02/2011 17.50

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

grande Eleonora .... bella risposta...

da jagher1 - marco Brozzi 17/02/2011 17.33

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

sistupendo" l'augurio che tu fai alla mia famiglia è esso stesso sterile e pieno del nulla. la creatura sottoscritta era amata,notata e apprezzata per mille altre cose OLTRE alla caccia... ho vissuto un'infanzia e un'adolescenza piena di tutto. andavo a danza, a nuoto, a canto. mangiavo di gusto. salutavo col sorriso.guidavo il trattore. facevo la torta la domenica.leggevo due libri a settimana. avevo nove in latino e scrivevo i temi direttamente in bella. ridevo a bocca aperta e parlavo ai miei animali. non ho smesso di ridere e di giocare. di leggere e di scrivere. di ascoltare, apprezzare o provare dispiacere. di commuovermi o provare dolore. di innamorarmi o arrabbiarmi. io sono una persona profondamene fortunata. le persone fortunate come me, non parlano augurando male come fa una persona sfortunata come te... ti auguro una vita che sia degna di essere chiamata vita. e che sia piena zeppa di vita. non di sterilità.

da ELEONORA VIGNATO 17/02/2011 16.37

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

"Sistupendo", per come e cosa ha scritto, non ha fatto altro che evidenziare l'EMERGENZA di cui ti ho fatto cenno Eleonora. Ti supplico, e non è mia consuetudine farlo, prendi in considerazione quanto sopra da me esposto e poi sollecitato da Matteo!!!! Diventa Giuduce, Prefetto o Questore o Deputata ecc ecc ma occupati in qualche modo della RES PUBLICA!!

da Ezio 17/02/2011 15.28

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

auguro a te ela tua famiglia la sterilita' la stessa che avete nel cuore, soprattutto perche' non e' proprio giusto che una creatura per essere apprezzata e notata da un padre debba andare a caccia!! che tristezza!

da sistupendo@libero.it 17/02/2011 15.19

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Sono assolutamente dello stesso avviso di Ezio. Parlando in generale, questo nostro stato è sempre più allo sfascio E NON GLIE NE FREGA NIENTE! L'Italia ha bisogno di gente come te Eleonora! Penso che lo direi anche se non fossi un cacciatore.

da Matteo 17/02/2011 15.17

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Dimanticavo una cosa, a mio modesto avviso, importante. Non so quali siano i tuoi progetti nella vita e saranno sicuramente tutti degni di massima considerazione ma se non l'hai mai fatto mi permetto di consigliarti di pensare ad un non troppo lontano impegno pubblico. Per come scrivi e ti proponi, si evidenziano qualità intellettive e di equilibrio e di educazione di cui il nostro "sistema" ha URGENTEMENTE bisogno. Certo che il fatto che tu abbia qualità ormai non più alla moda non ti agevolerà per nulla se mai decidessi di lanciarti in simile impresa, però...a quelli come me, all'"antica" e per i nostri figli, sarebbe di estremo conforto avere dei nuovi e CREDIBILI punti di riferimento. IN BOCCA AL LUPO!!

da Ezio 17/02/2011 14.43

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Grazie a te di esistere!!! Mi/ci conforta sapere che non tutto è perduto....

da Ezio 17/02/2011 14.29

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Grazie a tutti per i meravigliosi commenti...compresi quelli negativi perchè purtroppo io non posso dire di avere la stessa bravura nell'interessarmi a cosa fanno loro!...sono limitata lo so...un abbraccio,Eleonora

da ELEONORA VIGNATO 17/02/2011 11.32

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

caro moderatore big hunter NON va bene eliminare il commento con "deretàno"..e lasciare "cazzata"...il primo almeno era italiano e si trova sul dizionario!!!

da fabio 17/02/2011 0.36

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Brava Eleonora!Una rarità tra i giovani di oggi che puntano solo all'arrivismo ed all'apparire a qualunque costo.Le cose semplici e disinteressate sono le migliori.

da il marinaio 17/02/2011 0.06

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Caro bambi io lo porto e si divete anche ed è ghiotto di cinghiale,cervo e capriolo e vedessi come cresce sano,non come quelli allevati da mcdonald

da francesco47 16/02/2011 22.43

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

CE NE FOSSERO...e spero vivamente che ce ne siano veramente.... di ragazzi e ragazze così in questo Paese alla deriva....

da Ezio 16/02/2011 21.00

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Grande Eleonora sei sicuramente grande orgoglio dei tuoi genitori e di tutti i cacciatori!!!

da Paolo Pagni 16/02/2011 20.03

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

"Portare a caccia un bambino è la più grande cazzata che si possa fare, dillo ai tuoi genitori." .... Infatti proprio qui, in questa discussione, possiamo vedere i risultati delle diverse metodologie di educazione. Sono sotto gli occhi di tutti.

da Ezio 16/02/2011 19.54

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Emozioni, verità e futuro. Le donne daranno nuova linfa e orgoglio alla caccia. Tu ne sarai artefice importante. Per questo: Grazie Eleonora. Silvano B.

da Silvano B. 16/02/2011 19.24

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

X bambi: INVECE DEVI DIRE AI TUOI GENITORI DI FARTI VEDERE MENO CASSETTE DELLA WALT DINEY MA ORAMAI IL DADO è TRATTO FORSE è TUTTA LA FAMIGLIA CHE PENSA DI ABITARE CON I PUFFIIIIIIIIII A REPIATEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE E FUMA DE MENO

da ANDREA 16/02/2011 15.06

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Meravigliosamente bella quanto intelligente e colma di sensibilità. Ciao Eleonora sono il tuo amico Francesco C. di FB complimenti,non potevi esprimere meglio i sentimenti che provo quando cerco di trasmettere al mio bambino la passione che abbiamo per la caccia. Il nostro mondo ha bisogno di donne come te.

da francesco47 16/02/2011 10.56

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

ti sei firmato bambi,ma guarda che BAMBI non esiste!!!!o per caso sei anche tu uno/a di quelli convinti che bambi sia una specie animale!

da puffetta 16/02/2011 4.34

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

x Flavio, Stefania, bambi: "gentili" signori, da come vi esprimete mi pare che di capire che voi siete animalisti. Lasciatevi dire un paio di cose: credo che sia molto meglio per voi (come per noi cacciatori) che pensiate di più a vivere la vostra vita appieno perseguendo la vostra felicità, piuttosto che spendere inutilmente tempo ed energie perseguendo la rovina altrui, ergo la rovina di noi cacciatori. Vi siete permessi di mancare di rispetto a una povera ragazza la cui unica colpa è avere idee che non vi garbano; non credo che abbiate fatto una bella figura, anzi... Io avrei più vergogna di questo che del fatto che vado a caccia e porto con me mio figlio. Vi viglio dire inoltre che due mie carissime amiche sono animaliste, oso pure dire che ogni tanto racconto loro delle mie battute di caccia e loro si limitano a dire "oh, che cattivooone!" e poi ci facciamo sopra una risata. Questi sono i veri animalisti: gente che nonostante tutto rispetta le idee e le attività dei cacciatori e di tutti coloro che non la pensano come loro. Imparate "gentili" signori!

da Matteo 15/02/2011 23.57

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

ehi bambina vai dallo psicologo che ne hai bisogno, almeno dai un po' di soldi anche a lui e non solo agli armieri. Portare a caccia un bambino è la più grande cazzata che si possa fare, dillo ai tuoi genitori.

da bambi 15/02/2011 23.27

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Bellissimo articolo...dovrebbe essere letto ad ogni bambino!...non mi stuferò mai di ripetere che se vogliamo, noi cacciatori, sopravvivere contro l'orda anticaccia dobbiamo uscire dal nido e farci conoscere, far sapere chi siamo e cosa facciamo e che, porca vacca, la nonna di capuccetto rosso l'abbiam salvata noi!!!

da Eugenio Mola 15/02/2011 14.32

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

gianbottaccio: certo che ci risentiremo, io sono spesso qui sul blog. Un caro saluto anche a te

da Inforziato 15/02/2011 13.27

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Inforziato: complimenti anche a te per la passionaccia già dalla tenera età,per quanto riguarda lo scherzare sul post lo stesso è stato da me gradito,anche perchè lo scherzare quando non scade di gusto credo sia sempre ben accetto spero di risentirci almeno tramite post. Grazie colgo ancora una volta l'occasione per porgerTi cordiali saluti

da gianbottaccio 15/02/2011 13.19

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Gianbottaccio: sono Veneto, di Verona. Il tuo post mi era piaciuto e l'avevo trovato simpatico, per questo ci ho scherzato sopra. Anch'io come tuo figlio non aspettavo altro che mio padre mi portasse a caccia la domenica mattina. Anche lui mi voleva evitare alzatacce e freddo, ma non c'erano ragioni, io volevo andare e se quando mi lasciava a casa a dormire ci rimanevo male. Che vuoi, io penso che cacciatori si nasca, non c'è nulla da fare. E io ci sono nato con questa passione. Non so se la cosa sia genetica (tutti gli avi sono stati cacciatori nella mia famiglia)oppure no, ma al di là delle continue battaglie con anticaccia vari, sono contento di avere questa passione. Poi, io ho sempre vissuto in un appartamento in città, e forse per questo ho amato così tanto la campagna, la natura e la caccia.

da Inforziato 15/02/2011 11.43

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

dicevo:quante bugie tipo... ascolta se ci trovano le guardie il tuo papà lo portano in prigione oppure vedi che ai minori è vietato entrare in montagna all'alba ma imperterrito non dormiva nonostanta camomilla somministratagli da mia moglie, aspettava sveglio l'ora della partenza fissata con gli amici alle 3. Niente era gia nato un nuovo cacciatore di cui oggi ne vado fiero ed orgoglioso di come è venuto sù. A dispetto dei sogghigni di parenti e conoscenti. Saluti a tutti ed in particolare ad Inforziato al quale chiedo se lecito di dove sei?

da gianbottaccio 15/02/2011 11.30

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Inforziato: grazie per il mitico credo fosse a me rivolto. Grazie anche per il lumacone scherzoso ovviamente,perchè mi da la possibilità di dire che ho 62 anni e padre di 3 figli; due femmine in età di Eleonora circa, ed un maschio di 23 anni con porto di arma da soli 5 anni, il quale è stato il mio "incubo" pensa io sono di Salerno, e quando aveva solo 5 anni oramai grande secondo lui mi "COSTRINGEVA" si avete letto bene mi costringeva a portarlo con me in terra di Puglia perchè all'epoca frequentavo solo quelle zone,quante levatacce ho tentato di evitargli,quante lavate di testa ho beccato dai parenti,quanteinsinuazioni perchè lo plagiavo al mio volere, ma principalmente quante bugie ho dovuto raccontargli onde evitargli certe levatacce:<

da gianbottaccio 15/02/2011 11.04

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Vero questa passione nasce prima di tutto in famiglia, fin da piccola come dice Eleonora mi sbrigavo a fare i compiti perchè volevo che mio babbo mi portasse a caccia. Ho sempre seguito quasi tutte le cacciate al coniglio selvatico a quel tempo e quando faceva freddo che non mi portava andavo in cameretta a piangere.. Non verà mai capita la caccia cara Eleonora perchè nella realtà è una cosa brutta ma una cosa ho capito che spesso è solo un modo di dire..Lavorando in pescheria ho notato che più che il pesce è vivo e prima viene acquistato per non parlare poi delle aragoste tutte cucinate rigorosamente vive.. E allora che dire bella la caccia per chi la vive con passione e non solo per uccidere ma come noi cacciatori che amiamo la natura, l alba, il silenzio, il nostro cane e il tramonto..W la caccia sempre...GRAZIE anche al mio compagno Daniele che mi lascia sempre la meglio posta...

da Noemia 14/02/2011 22.17

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Cara Steffy non posos che quotarti... ma capiscimi siamo a questo punto...in questa penisola devastata da cima a fondo... almeno forse le ragazze come lei pur elargendo la Morte, sapranno difendere gli habitat da chi li devasta e nell'Italia dei palazzinari... che vuoi farci Steffy questa è l'Italia... . Emigriamo assieme?

da Flavio 14/02/2011 21.19

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Eleonora dice:"...e vissero tutti per sempre felici e contenti!”. Non mi sembra che TUTTI VISSERO...... Forse abbiamo dimenticato qulacuno.....signora cacciatrice.

da Stefania 14/02/2011 21.03

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Complimenti Eleonora, mi sono venuti i brividi a leggere il tutto. Ho 17 anni e vivo questa passione proprio da quando sono nato, e me ne vanto, è un mio orgoglio. Hai ragione è proprio così, " Quando apre la caccia è come salire in giostra, e la giostra gira fino a gennaio veloce " frase stupenda. Beato il tuo uomo, :). Un abbraccio e tranquilli che la Cacci anon ce la toglieranno MAI, è nata con il mondo e morirà insieme al mondo.

da berettaA301 14/02/2011 20.55

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Non ho parole spero che la nostra passione che purtroppo quasi nessuno comprende non ce la tolgano mai. Bravissima Eleonora

da Roberto Micalizzi 14/02/2011 20.24

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

urika2: è di tutta evidenza, invece, che tu non conosca dove stia di casa il buon senso. E nemmeno l'italiano, se è per quello. Com'è, a dedicarti troppo al lavoro manuale ti rimane poco tempo per imparare l'educazione?

da Inforziato 14/02/2011 20.07

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

urika2....ma hai bevuto??

da Luca P 14/02/2011 20.05

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

gianbottaccio: lumacone...va bene che è san valentino ma...ahahhahahahahaahhahaahha mitico!

da Inforziato 14/02/2011 19.25

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

si solamente una bambina ma la caccia nn sa nemmeno dove sta di casa!!!!!!!!! fai sola la filosofa ma trovati un lavoro ma di kuelli manuali!!!!!!!!!!!!!!

da urika2 14/02/2011 19.23

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Eleonora che altro aggiunge,tutti i complimenti elargiti sono più che meritati,allora io provo a chiudere gli occhi e sognare,cosa sogno? La bella e splendida DIANA, si proprio Lei la DEA,schiudo gli occhi e vedo TE.

da gianbottaccio 14/02/2011 19.18

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

X Giukia un pluso lo meriti anche Te,solo chi è assente dal mondo rurale non sà che i vari animalari per soldi son capaci di mettere mano anche nelle tasche dei morti. BRAVA

da gianbottaccio 14/02/2011 19.13

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

L'ennesima dimostrazione di quanto BELLO e VARIO sia il mondo della cultura rurale. Non solo caccia. Non solo pesca. Non solo buona cucina....ecc ecc.... E non solo omaccioni rudi ma ANCHE bellissime e giovani ragazze così come la "nostra" Eleonora, alla quale auguro ogni bene, oggi e per sempre!!...E che non si infastidisca troppo di ciò che pensano gli ALTRI ...nel bene e nel male... Ciò che conta al di sopra di tutto è infine essere a posto con la propria coscienza. E lei sicuramente lo è!! ;-)

da Ezio 14/02/2011 19.08

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Brava la eleonora, un plauso anche a Giulia

da peppola 14/02/2011 19.07

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Complimenti vivissimi anche a Giulia L. per aver capito in tempo, e per essersi appropriata della tua liberà di essere, senza condizionamenti. Brava e augurissimi per il futuro.

da Nato cacciatore 14/02/2011 19.04

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

che dire.......da leggere tutta di un fiato sognando il nostro mondo...e sperando in uno migliore per tutti.......veramente brava.....

da max1964 14/02/2011 18.45

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Davvero brava, complimenti. Fine di penna e anche d'intelletto.

da Inforziato 14/02/2011 18.38

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Grande Eleonora, cerco una mogli come te, che possa insegnare ai miei figli i veri valori della famiglia e della vita

da francesco 14/02/2011 18.12

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Chi si sa raccontare miscelando sapientemente fantasia e lealtà, ha tante cose da dire, emozioni da esprimere e verità da rivelare. Brava Eleonora

da Giacomo Cretti 14/02/2011 17.08

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Siete sicuri che una bambima debba cresce venerando la Morte? Mah... non lo so... vero è che tanto diverrebbe una miserabile emo percò forse è meglio così... è più coerente... . la cosa mi intristisce tanto, ma in un Italia devastata socialemnte e biologicamente forse una bambina che invece di sognare discoteche e look emo sogna la meno nociva caccia è meglio... . Io però non mi trovo più bene in questa penisola, spero di trasferirmi altrove... .

da Flavio 14/02/2011 16.45

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Eleonora magica bambina... sei grande!!

da cele 14/02/2011 16.10

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Io non mi posso lamentare la mia donna è cacciatrice ed ha avuto una vita simile ad Elenora ,è proprio vero che la caccia si sente e nasce dentro una famiglia di cacciatori ,e difficile al giorno d'oggi che le donne siano come Eleonora e Noemia ,si questo è il nome della mia ragazza che proprio oggi gli dedico una frase ......Sei unica , Buon San Valentino TI AMO ...un saluto a tutte le cacciatrici w la caccia

da Daniele 14/02/2011 15.45

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Brava Ele come sempre! E' bellissima l'ho letta tutta d'un fiato e la condivido in tutto!

da Lara 14/02/2011 15.11

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Brava Eleonora. Felice di averTi tra le nostre COLONNE! Quandio ci vediamo, sabato 19 febbraio ad Hunting Show di Vicenza, sara' il caso che facciamo quattro chiacchiere in assoluta serenita'. Ciao

da SERGIO BERLATO 14/02/2011 15.06

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Brava Eleonora. Io non sono cacciatrice e mi hai dato un elemento in più per capire il vostro mondo, che già rispettavo. E' difficile capire queste emozioni per chi non le vive e le può solo vagamente intuire. Per me per esempio, che da piccola facevo scappare gli uccellini a mio zio cacciatore e che, probabilmente condizionata dalla walt disney, ho pensato per anni che l'unica cosa buona e giusta da fare fosse dare i miei pochi risparmi al Wwf, fino a rimanere amareggiata da quelle grinfie sul mio piccolo borsellino di bimba (me le ricordo ancora le lettere intimidatorie del wwf, che mi accusava delle più enormi catastrofi ambientali e della prossima morte di teneri cerbiatti indifesi perchè non avevo fatto il mio bel versamento). Poco a poco ho capito. Ho capito che la mia nonna non era cattiva quando tirava il collo alle galline, ho capito che si sobbarcava una responsabilità enorme, la stessa che si vede nei documentari quando la leonessa porta la preda ai propri piccoli, che non è solo il senso della necessità, ma quello della vita stessa. Ho capito la bellezza della campagna, che da bimba vivevo quasi con sdegno, ammaliata dalla pubblicità delle merendine e delle bambole tutta plastica. Ho capito il senso del sacrificio, la bellezza delle cose conquistate con la propria fatica, la propria esperienza, che è quella di migliaia di anni, sempre la stessa, tramandata. E allora, da pochi anni, vedo per la prima volta questo bellissimo affresco che prima mi sembrava cosa ovvia, fatto di colori pastello e di vecchietti con i cappelli di paglia e spero che i cacciatori siano quelli che tu hai descritto così bene e spero che le nuove generazioni sappiano accorgersi in tempo di quello che gli stanno rubando, per riprenderselo.

da Giulia L. 14/02/2011 15.05

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

ti ho già vista sul calendario di una Associazione Venatoria Toscana e pertanto confermi quella tua "bellezza" che non è solo esteriore. Di quella che Noi cacciatori andiamo "cercando" nel nostro vagabondare tra valli e montagne, tra pianure e colline, vicino al mare o a vorticosi fiumi. Difficilmente riusciamo a trasmettere alle nostre compagne quelle senzazioni di cui vorremmo farle partecipi, quindi posso solo chiudere dicendo beato colui il quale possiede il tuo cuore. Roberto cacciatore della provincia di Roma con ATC GR6 per la squadra a Cinghiale Suvereto-Venturina. Bye

da MARSHALL 14/02/2011 14.57

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

complimenti davvero

da angelo 14/02/2011 14.40

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Bellissima Eleonora.

da Massimiliano. 14/02/2011 14.23

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

CHE DIRE? BEATO CHI CE L'HA.

da GIAN 14/02/2011 12.27

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Io che al primo tordo dissi a mio padre lo vai a raccogliere tu il merlo? e lui..guarda che è un tordo e da li nacque la passione, tutto in un pomeriggio quando mio padre disse: Vieni con me? ed io senza licenza si ma portami il fucile, ok te lo porto, due botte e adesso è la mia grande passione. Grande Eleonora,spero un giorno che mia figlia mi dirà: ma me lo porti il fucile? Un abbraccio ed in bocca al lupo per tutto Adamo.

da Adamo 14/02/2011 12.25

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Spendida, grande Eleonora. Mia figlia, (la più piccola) rispetto alla bambina della favola non vive in una casetta in campagna, da questo punto di vista è stata meno fortunata, però vi è vicina, molto vicina, in compenso ha i nonni materni contadini che ancora vivono questa realtà, percui non è un mondo a lei sconosciuto, come non lo è anche per la mia primogenita, (non interessata al mondo della caccia) e il secondo. (fresco d'esame venatorio, superato senza grosse difficolta) Tornando a Nausicaa (forse anche il suo nome è da favola) e alla sua piccola fiaba, a parte la casetta, di cacciatori ne è circondata, ne conosce gli odori il modo di fare ed è felice di far parte di tutto questo, tanto che vuole incominciare a partecipare attivamente alla caccia, ed io senza influenzarla minimamente nell'indirizzarla verso il nostro mondo, come del resto ho fatto con i due più grandi, sarò ben felice di assecondarla in occasione della prossima stagione venatoria. Ti faccio gli auguri di un brillante e roseo futuro, per ciò che riguarda il privato, ed un grand in bocca al lupo per tutte le annate venatorie a venire.

da Nato cacciatore 14/02/2011 12.23

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Ed è proprio così..... ma raccontata da te è perfino meglio.

da Fromboliere 14/02/2011 12.13

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Bravissima Ele... complimenti!

da Enrico 14/02/2011 12.12

Re:LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA

Grande Eleonora,bella,splendida,favolosa tu sei la donna che ognuno di noi vorrebbe al suo fianco. In bocca al lupo per tutto non solo per la caccia.

da Cacciatore di Lungocorso 14/02/2011 11.51