Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Massimo Zaratin: far conoscere a chi non saSparvoli: il futuro nel cacciatore ambientalistaCacciatori, è nato WeHunter! BANA. MIGRATORISTA PER...TRADIZIONECRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANIHUNTER FOREVERSORRENTI: GUARDARE AVANTI CON OTTIMISMOFiere degli uccelli: ecco dove sbagliano gli animalistiAmici ambientalisti chiedete la chiusura della caccia e fatela finita!ETTORE ZANON. EUROPA EUROPA!INCENDI E SICCITA'. FACCIAMO CHIAREZZAMASSIMO MARRACCI. ATTENTI AI BISTICCIL'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?LA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaDonne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLO IL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

NON SOLO STORNO


lunedì 13 giugno 2011
    
Il mondo venatorio più avvertito è consapevole da tempo che le concrete condizioni ambientali, sociali, culturali ed economiche nelle quali noi cacciatori siamo tenuti ad esercitare la nostra passione, come incomprimibile libertà individuale, sono radicalmente cambiate e che la caccia può avere il giusto riconoscimento, oggi, soprattutto se è percepita come utile a finalità di interesse generale, quali la tutela dell’ambiente e della fauna, la salvaguardia della biodiversità.

E’ questa consapevolezza che ci ha portato, da altrettanto tempo, a rifiutare confronti fondati sulla contrapposizione ideologica (purtroppo ancora patrimonio di parte dell’universo animal-ambientalista) per un verso, e sulla rivendicazione urlata e demagogica (propria purtroppo di una parte minoritaria del mondo venatorio) che non produce risultati, per l’altro: ribadiamo invece che siano scienza e conoscenza ad indirizzare le scelte su specie, tempi, modi di un prelievo venatorio ecologicamente equilibrato.

Oggi scienza e conoscenza dimostrano (persino l’Ispra  lo afferma adesso con chiarezza) che non c’è ragione perché lo storno non sia reinserito fra le specie normalmente cacciabili in calendario, senza necessità di dover ricorrere alle deroghe, mentre la Conferenza delle Regioni, e lo stesso Consiglio regionale della Toscana, avevano già richiesto, con atti ufficiali, il reinserimento dello storno tra le specie cacciabili.

Non ci sono più alibi, oggi, per nessuno. Ed è per questo motivo che al convegno  abbiamo espresso chiaramente la richiesta al Presidente del Consiglio - dato finalmente inizio concreto alle formalità - di avviare immediatamente le procedure presso la Commissione Europea per il reinserimento dello storno tra le specie cacciabili nel nostro Paese e, nelle more del procedimento, di emanare un Decreto che consenta la cacciabilità della specie storno fin dalla prossima stagione venatoria.

Ma non c’è solo lo storno.

Federcaccia Toscana, insieme alla Regione Toscana, ha proposto ricorso dinanzi al TAR del Lazio, contro la decisione dell’ISPRA di esprimere parere negativo sulla richiesta avanzata dalla Regione di poter procedere al prelievo in deroga della specie fringuello, così come previsto dalle normative comunitarie.

La Regione aveva chiesto all’Ispra di indicare, ai sensi delle Direttive, le quantità prelevabili, indicazione necessaria per l’adozione degli atti deliberativi conseguenti.

Il ricorso è motivato dalla evidente - e inammissibile - omissione di atti d’ufficio da parte dell’ISPRA che sostiene l’impossibilità di emanare un parere in mancanza di dati; dimenticando che la Commissione Europea ha già detto e scritto che è responsabilità degli stati membri procedere sulla base delle migliori informazioni disponibili e dimenticando che questo è il compito dell’ISPRA!!

Non serve commento, poi, per l’atteggiamento conseguente assunto dall’Istituto: siccome non ho i dati, che io avrei dovuto raccogliere, ti do parere negativo!!

Non è demagogia, la nostra, non è populismo deteriore: è una questione di piena cittadinanza, di riconoscimento pieno di diritti e di doveri. Per questo, all'impegno che garantiamo nel fare la nostra parte, parallelamente chiediamo il conseguente rispetto.

Molti i doveri, a cui giustamente facciamo onore; ma altrettanti i diritti, che pretendiamo vengano rispettati!



Moreno Periccioli 

Leggi altri Editoriali

40 commenti finora...

Re:NON SOLO STORNO

Buonasera, leggendo qua e la si dice che i migratori non passano piu' perche' non c'e' piu' habitat , ma allora se fosse cosi'c'e' la conferma che tutti i parchi finora istituiti non hanno dato i frutti sperati e se e' cosi' una soluzione adatta allo scopo e' quella di iniziare ad abolirne qualcuno di questi mausolei.Credo invece che la ns. rinascita debba iniziare sopratutto dalla ns unita' ,tanto sperata ma mai raggiunta, ma si sa siamo in Italia ed ognuno ha il proprio orticello e mi raccomando tutti contro tutti e di questo passo non si andra' da nessuna parte e tra qualche anno diremo addio alla ns. passione.Un saluto

da ettore1158 20/06/2011 21.48

Re:NON SOLO STORNO

arrivare all' associazione unica sarebbe cosa ottima, e spero -contro ogni speranza- che ci si arrivi, Caccia Ambiente e' un partito politico e agisce su un piano diverso, quello politico, laddove le associazioni (disunite e spesso in conflitto fra loro) riescono a fare ben poco. Se non avremo anche un nostro punto di riferimento elettorale (come hanno i nostri nemici) penso che tutto sara' piu' difficile. Sta ai cacciatori aprire gli occhi, e rendersi conto che i partiti politici mangiano nel nostro piatto per poi sputarci sopra.....indipendentemente dal colore.

da Fabrizio 19/06/2011 20.34

Re:NON SOLO STORNO

La cosa più giusta l'ha detta alzhimer, e fra l'altro LA VERITA' tutti si sono dimenticati!!! cON IL PARTITO DEI CACCIATORI SI ACCORCIA L'AGONIA LA SOLUZIONE SARA' UNA SOLA ASSOCIAZIONE SERVE BANDIRE I VENDITORI DI TESSERE E LA RICERCA AFFANOSA DELLO SCRANNO !!

da falco 19/06/2011 19.14

Re:NON SOLO STORNO

Giacomo, firmati con il tuo nome, non cambiare sempre firma. Stai prendendo un grosso abbaglio Lierhunter di caccia, di armi e munizioni ne sa molto più di te. Ripeto abbi il minimo coraggio di non cambiare sempre firma, sei da asilo nido.

da Bigio 18/06/2011 11.13

Re:NON SOLO STORNO

Ma state leggendo le proposte dei calendari venatori? Sono vergognose!!!! Ma cosa aspettiamo noi cacciatori ad insorgere? Basta associazioni legate con l'anello al naso ai politicanti, se non vogliamo farci eliminare dobbiamo unirci in Caccia Ambiente e cacciare tutti i cialtroni che ci stanno prendendo in giro.

da Arnaldo 17/06/2011 19.23

Re:NON SOLO STORNO

X rosario65 Gli uccelli migratori non sostano(e fra non molto non passeranno più)perchè non hanno più il loro habitat naturale e ne stanno subendo molto trampolieri e acquatici(l'anno scorso da me in campania i primi assaggi).Specialmente le pianure sono piene di serre,cementificazione selvaggia,colture intensive,ecc.La caccia intensiva all'estero intacca una minima parte,la la roba c'è sempre perchè ci sono posti che sono come a quelli di 50 anni fa in Italia.Quando c'è habitat c'è natura e anche con prelievi un pò intensivi una specie resta sempre costante o a volte va in aumento,si l'habitat proprio l'habitat.

da valentino88 17/06/2011 0.34

Re:NON SOLO STORNO

finalmente rosario ha centrato il bersaglio se non combattiamo per difendere le campagne che non vengano struprate con inutili istallazioni (tipo nuove zone abitative o industriali) prima ristrutturiamo le esistenti ora visto i probabili profitti? molti agricoltori istallano sui terreni pannelli fotovoltaici oppure le orrende pale eoliche, continuando così aspetta e spera di vedere all' orizonte dei migratori, cosa vengono a fare in italia a mangiar catrame e cemento?

da piersilvio da torretta 16/06/2011 21.10

Re:NON SOLO STORNO

Storno si Storno no ispra che aggiunge ispra che toglie.Gli uccelli in Italia non vengono più,se non finiscono le mattanze in europa da parte del turismo venatorio altro che andare a caccia,questi ci useranno solo per togliere uccelli nocivi dal territorio.Ma quando ci svegliamo da questa politica ipnotica sarà troppo tardi.Quindi istituzioni fate qualcosa di più importante per far ritornare selvaggina numerosa come un tempo.Storno si Storno no.

da rosario65 16/06/2011 19.52

Re:NON SOLO STORNO

x alzhaimer - Non cercaqre di difendere per partito preso ciò che non è difendibile. Abbiamo la legge venatoria più ristrettiva di tutta Europa e ogni anno ci stanno sempre togliendo qualcosa, siamo continuamente insultati e denigrati e qualcuno ha il coraggio di giustificare le nostre associazioni e i cialtroni politici a cui sono succubi? Siamo capaci di muovere centinaia di migliaia di voti, ma a livello politico contiamo solo per far ingrassare il politicante di turno che ci prende in giro prima delle votazioni per poi dimenticarsi di noi. E' giunto il momento di far vedere che i cacciatori non sono gli utili idioti buoni solo ad essere spremuti dai balzelli, ora se prendiamo atto dei nostri numeri e se saremo coerenti con la nostra passione abbiamo la possibilità di unirci con CACCIA AMBIENTE e far sentire la nostra voce.

da Roger 16/06/2011 15.55

Re:NON SOLO STORNO

Allora, provo anch'io a ricordare, più per le menti labili o per chi diffonde menzogne, che per me. La 157 è il risultato di un'accordo (politico), preso all'epoca del referendum, fra agricoltori e cacciatori. Prodotto poi in parlamento, attraverso le rispettive rappresentanze. E' vero: per i cacciatori, in parlamento, c'era anche Rosini, allora presidente FIDC, ma anche le altre associazioni avevano i loro referenti. Le cronache e le testimonianze di allora, dicono che fino all'ultimi si cercò di trattare qualche dettaglio (le solite date, le solite specie, le sanzioni, le pene, etc.) Se questi nostri rappresentanti non li avessimo avuti e se non avessero avuto nemmeno quel potere di trattativa, sarebbe stato peggio, molto peggio. Nessuno, inoltre, ha l'onestà di ricordare, che allora c'era l'Unavi, e tutte le decisioni venivano prese là, dove erano rappresentati il 90% dei cacciatori. Certo, quell'accordo fu preso tenendo conto del clima politico di allora. Il che significa che quella legge non è un tabù, ma può essere modificata, quantomeno aggiornata, come è giusto che sia. Ma la cosa che è più grave, è che nessuno vuol ricordare che il referendum lo vincemmo perchè riuscimmo ad accordarci con gli agricoltori (non tutti: ma la sintonia Lo Bianco(Coldiretti)-Rosini fu determinante). Se non avessimo fatto quell'accordo/compromesso, che comprendeva la sostanza della 157, poco dopo approvata in parlamento, allora sì che avremmo dovuto usare il fucile per girare la polenta. DA VENT'ANNI!!!!

da alzhaimer 16/06/2011 11.14

Re:NON SOLO STORNO

PERICCIOLI E' IL CLASSICO ESEMPIO DI QUELLA POLITICA CHE HA RIDOTTO LA CACCIA IN ITALIA NELLA VERGOGNOSA SITUAZIONE A TUTTI NOI NOTA. POLITICO DI LUNGA CARRIERA HA PRESO LA LICENZA DI CACCIA QUANDO E' STATO SPONSORIZZATO DAL SUO PARTITO COME UOMO DI LORO FIDUCIA RESPONSABILE DELLA TOSCANA DI FEDERCACCIA. HA AVUTO IL CORAGGIO DI CRITICARE IL VICEPRESIDENTE NAZIONALE D'ANGELO PER LA SUA ISCRIZIONE NELL'UNICO PARTITO FATTO SOLO DA CACCIATORI COME CACCIA AMBIENTE....FINCHE' SAREMO NELLE MANI DI QUESTI SIGNORI NON VI SARA' FUTURO PER LA NOSTRA PASSIONE.

da CECCO 16/06/2011 10.24

Re:NON SOLO STORNO

Visto che il solito detrattore di Caccia Ambiente è stato smarscherato come animalaro, ora pensa bene di continuare cambiando nome. Se i verdolini sono costretti a fare i buffoni nei nostri siti questo dovrebbe essere la prova che uniti nel nostro partito facciamo paura a chi ci vuole male.

da Giacomo 16/06/2011 9.50

Re:NON SOLO STORNO

CACCIA AMBIENTE non e' stato un flop, stiamo crescendo lentamente, giorno per giorno, senza alcun sostegno nemmeno dalle Associazioni venatorie, le cui dirigenze -forse- sono troppo occupate a coltivare i propri orticelli e a conferire coi propri referenti politici. CACCIA AMBIENTE e' un partito , non e' un' associazione, ed e' nato perche' e' necessario un punto di riferimento politico al mondo rurale e venatorio. E' l' ultima cartuccia ma bisogna che i cacciatori riescano a capirlo, altrimenti tra pochi anni il fucile lo useranno per mescolare la polenta, e di questo dovranno ringraziare anche gli errori imperdonabili della dirigenza nazionale di qualche A.V. ...... sbaglio, o la legge 157 (vero camcro della caccia) venne scritta dai vertici nazionali di federcaccia??

da Fabrizio 16/06/2011 9.21

Re:NON SOLO STORNO

Scusate se mi intrometto ma si evince da chi scrive ad eccezione di pochi che sono sulla strada giusta, si nota un degrado sociale senza uguali. Il Periccioli cari amici ha le carte in regola per fare il presidente nazionale !! e quello che sta facendo è il massimo possibile x una associazione che fra l'altro è l'unica e quella toscana la sola con gli attributi. Fatela finita di cercare di fare politica !!!1 sempre con quel caccia ambiente vi siete accorti che è stato un grandissimo flop? e continuate ad abbaiare alla luna. Poveri cristi mi fate pena !!

da falco 15/06/2011 17.18

Re:NON SOLO STORNO

TESTICOLONETUTTO....... ECCO CHE VOLEVO DIRE TU 6 LA PROVA LAMPANTE VEDI PERCHè L'ITALIA NN SVILUPPA E SARA SOTTOMESSA SEMPRE!!!??PERCHè NN VIENE CANCELLATA LA SOTTOSPECIE COME TE A CUI LA TESTA SERVE SOLTANTO PER DIVEDERE LE ORECCHIE!!!!

da 6 RIDICOLO NN TI VEDO PROPRIO DA QUA SU 15/06/2011 16.08

Re:NON SOLO STORNO

compreso i tuoi

da testicolonetuttomuscolo 15/06/2011 15.49

Re:NON SOLO STORNO

MA SCUSATE MA VOI CREDETE CHE SPARARE ALLO STORNO RISOLVA I NOSTRI PROBLEMI VENATORI!!!?IO NN LO VOGLIO SPARARE A ME INTERESSA ALTRO SE LO STORNO è UN PROBLEMA DATEMI UN INCENTIVO SU OGNI CAPO ABBATTUTO PER LE MUNIZIONI ED IO TI AIUTO SE NO NIENTE COME STATE FACENDO TUTTI E ASSOCIAZIONI VENATORIE COMPRESE NEI CONFRONTI DEI CACCIATORI!!!NIENTE!!!MA ABBIAMO LE PALLE DI FARE GRUPPI AUTONOMI E FAR SENTIRE LA NOSTRA VOCE O DOBBIAMO SEMPRE ESSERE VIGLIACCHI!!??E SOTTOSTARE ALL'ASSOCIAZIONE CHE CI PRENDONO IN GIRO SEMPRE DI PIU' PER ACCORDI PRESI SOTTO BANCO PER IL BENE LORO E FARE FINTA CHE NN ERANO DACCORDO PER PRENDERCI IN GIRO CON I NOSTRI SOLDI!!!CACCIATORI ITALIANI SCUSATE MA SIAMO SENZA TESTICOLI TUTTI INDISCUSSI SE NO ERAVAMO RISPETTATI COME IN OGNI ALTRA NAZIONE!!!!IO QUEST'ANNO MI FARO UNA VACANZA VENATORIA MI COSTA UGUALE IN MENO PERIODO MA UGUALE PERO AVRO LA SODDISFAZIONE DI NN AVE RIEMPITO LE TASCHE DI NESSUN SUINO MANGIAFRANCHI ITALIANO VI ABBRACCIO CALOROSAMENTE TUTTI!!!

da ITALIANI POPOLO DI TESTICOLI PIENI D'ACQUA 15/06/2011 14.21

Re:NON SOLO STORNO

la soluzione e' semplice: polizza assicutativa privata (un centinaio di euro) e nessuna tessera associativa, ma solo quella di CACCIA AMBIENTE!!! SOLO NOI POSSIAMO AIUTARE NOI.

da CACCIATORE ORA E SEMPRE 15/06/2011 13.08

Re:NON SOLO STORNO

I discorsi servono a poco se non sono supportati da fatti concreti. Qello che sento fra noi cacciatori è solo la rabbia di essere presi sempre in giro dalla classe poltica e dalle nostre associazioni a loro legate. C'è voglia di unità che è il solo modo per far valere i nostri numeri, ma questo da fastidio a molti che hanno comode e redditizie poltroncine sotto il sedere. Basta vedere come si comportano i vertici delle nostre associazioni con l'unico partito che con orgoglio ha la parola caccia nel suo simbolo. Invece di appoggiare e far si che Caccia Ambiente possa essere la nostra voce politica per paura di perdere i loro priviligi di parte remano contro. Questo comportamento di parte che privilegia solo gli ineressi personali è la vergogna ed il male della caccia in Italia.

da Giovanni - Bologna 14/06/2011 18.21

Re:NON SOLO STORNO

MA PERCHè SOLO IN ITALIA SUCCEDE QUESTO!!!!?Perchè nn si addebita all'ISPRA e agli ambiantelasti i danni dei "NOCIVI"!!??Perchè solo noi cacciatori dobbiamo pagare e guai a sbagliare una virgola!!!!che dobbiamo aspettare le cornacchie storni ecc ecc dentro casa!!!!che gli AGRICOLTORI E I COMUNI SI FACESSERO PAGARE CON I SOLDI DELLE TASCHE DEI SIGNORI DELL'ISPRA E DEGLI AMBIENTELISTI POI VORREI VEDERE QUANTI NE RIMANEVANO CONTRARI ALLE DEROGHE!!??

da STANCO 14/06/2011 18.01

Re:NON SOLO STORNO

difficile smetterla di abbaiare alla luna. speriamo che non ci limitino anche quella, la luna. se ci fosse davvero qualcosaltro dietro i soliti abbai, chi ne avesse voglia potrebbe adoperarsi criticamente, ma in modo positivo, all'interno almeno di un coordinamento che avesse uin minimo di rappresentatività. La frammentazione, passata attraverso il cpa cpe sb fo ff wns curu e compagnia briscola, è la nostra malattia più grave, che ci porterà a esaurire le nostre risorse, economiche e umane, nella rincorsa ad accaparrarsi un socio in più. Bravi!!! Avanti così che facciamo prima a risolvere il problema.

da Lupoalberto 14/06/2011 14.50

Re:NON SOLO STORNO

Quello che manca è una seria politica che voglia veramente prendere in mano la normativa. I vari politici fanno solo chiacchiere così come le nostre associazioni venatorie. Cosa aspettimo ad unirci e dare voce a CACCIA AMBIENTE, altrimenti abbaieremo sempre alla luna.

da Ronni - Treviso 14/06/2011 11.01

Re:NON SOLO STORNO

Prima di parlare m'informerei. E poi, anche in Veneto, come in Lombardia, ancora non è detto. E non è questione di Berlato o non Berlato. Ci sono problemi di relazioni comunitarie che da qui in avanti è difficile dirimere se non affrontiamo la questione con posizioni di più ampio respiro. Se continueremo a discutere su date e specie, senza affrontare il problema più complessivo, da posizioni incontestabili, continueremo a vederci sfogliare il carciofo senza poter fare niente di significativo. Bisogna smetterla di frenare e basta, bisogna affrontare i problemi con ruolo propositivo.

da P. Perini 14/06/2011 9.26

Re:NON SOLO STORNO

...ma perchè a parlare del fringuello, si tira troppo la corda? Ma in Veneto allora? Ve lo dico io perchè, perchè a Firenze comanda i rossi abbracciati ai verdi-arci-legambiente, mentre a Venezia c'è ben altra roba, ed hanno capito che a sparare a 10 fringuelli al giorno non si fa danno per niente. Qui in Toscana si fa solo demagogia politica. Noi paghiamo come quelli del Veneto e vogliamo cacciare come loro, visto che queste specie sono in abbondanza, punto e basta. Non veniamo fuori con i discorsi lunghi, intrigati, tanto lo sapete, che a sparare ai fringuelli si potrebbe e come. Allora spiegatemi perchè si spara alle allodole che ce ne sono molto meno ed anche in pereiodi più corti? Queste perchè vanno bene ed il fringuello no?

da claudio 14/06/2011 0.01

Re:NON SOLO STORNO

lo storno interessa a me e a tanti altri Adamo.E alloraaaaa!!!!!!

da claudio a 13/06/2011 22.35

Re:NON SOLO STORNO

In effetti tra tutti i problemi che circondano il mondo della caccia qui si combatte per lo storno? Ma scusate no..!! territorio specie orari e giornate che poi sono le cose principali da difendere ce le siamo dimenticate? scusate ma chi se ne frega dello storno se ci sono queste priorità in tutta italia.

da Adamo 13/06/2011 20.43

Re:NON SOLO STORNO

L'Ispra ente commissariato ed inutile, che come dichiarato dai stessi dipendenti non fa ricerca ma è solo un redditizio parcheggio voluto dagli amici di Periccioli.

da Cecco 13/06/2011 18.33

Re:NON SOLO STORNO

Per lo storno cacciabile, con il crisma EU ci vogliono anni, come ha spiegato il giovane ma preparato delegato Face a San Rossore. Forzare il governo con un DPCM forse non sarà possibile, ma tentar nuon nuoce, in ogni caso ci facciamo sentire. Per le deroghe, nonostante tutto, Federcaccia e Regione Toscana stanno facendo il massimo. A livello nazionale, Federcaccia con Sorrenti ha finalmente controbattuto con dati certi all'ISPRA. E quella è la strada. Solo l'inizio, ma per questo, Dall'Olio o non Dall'Olio, la Federcaccia (e da poco anche Liberacaccia) sta facendo il suo dovere. Fra l'altro, non abbiamo ancora idea delle lacrime e del sangue che dovremo ancora sputare con i Tremonti che corrono. Perchè se non l'aveste ancora capito, oggi, ma anche ieri, per fare le cose che siano efficaci, ci vogliono soldi, molti soldi. Va bene la buona volontà, il volontariato, ma non bastano. E quanto a volontari, tanto per fare un piccolo riferimento, la Federcaccia ne ha tanti quanti almeno tutti gli iscritti di una qualsiasi altra associazione o "partito". Sarà bene che una volta per tutte si scenda dal pero, e ci si renda conto che è l'ora di fare squadra, non di dividersi.

da Leonida 13/06/2011 18.30

Re:NON SOLO STORNO

io dico solo una cosa che quelli dell'ispra vadano a fare un giro in campagna a vedere i casini che fanno gli storni alle colture

da gio 92 13/06/2011 16.55

Re:NON SOLO STORNO

penso che Martino abbia detto una cosa di molto buon senso. E' vero che gli estremisti ambiental-animalisti ci vogliono cancellare "a prescindere", ma e' anche vero che se ci attacchiamo alla peppola o al fringuello (ad ogni costo e subito) ...finiamo per dare una involontaria facilitazione alla demagogia della propaganda anticaccia. Io penso che occorre andare per gradi: intanto pensiamo a recuperare lo storno, e a livello nazionale pensiamo a impedire il decurtamento di di tempi e le specie (che i nostri nemici e l' ISPRA vorrebbero imporre con motivazioni inconsistenti e ideologiche)......POI VEDREMO SE SI PUO' RECUPERARE ANCHE QUALCHE ALTRA SPECIE.

da Fabrizio 13/06/2011 16.29

Re:NON SOLO STORNO

La battaglia dell'ispra la anno vinta quando i precari si sono accampati sul tetto dell'istituto e si sono fatti assumere DEFINITIVAMENTE dallo stato ITALIANO detto cio la sua battaglia la anno vinta,caro Moreno cosa vuoi che importi a loro dello storno e di noi loro per ora stanno a posto in merito ai fringillidi non tiriamo troppo la corda

da martino 42 valtellina 13/06/2011 16.12

Re:NON SOLO STORNO

Chi ci vuol male poca importa cosa cacciamo, loro vogliono eliminarci, quindi è inutile calare le braghe...

da Verro 13/06/2011 15.31

Re:NON SOLO STORNO

Tordo Toscano mi sembra che la classe politica sia stata impallinata ma da noi con 4milioni circa di voti in meno

da nappa 13/06/2011 15.22

Re:NON SOLO STORNO

Si, ma la caccia ai piccoli uccelli è difficilmente "digeribile" da parte della pubblica opinione.I politici non vogliono passare come "massacratori" di fringuelli agli occhi dei loro elettori,e non vogliono finire sotto il tiro delle associazioni animaliste

da Tordo toscano 13/06/2011 14.39

Re:NON SOLO STORNO

fabrizio hai ragione comunque in alter regioni vanno tranquillamente in deroga alle specie suddette in barba ai 110 mila cacciatori che ancora oggi vanta la regione toscana.

da nappa 13/06/2011 13.06

Re:NON SOLO STORNO

cari amici cacciatori, voi sapete che io non sono mai stato tenero con la dirigenza federcaccia, e ne ho criticato alcuni errori commessi negli anni passati, ma qui mi sembra che qualcuno non sappia a quale albero impiccare federcaccia. Federcaccia Toscana sta facendo i salti mortali per ottenere lo storno in deroga, come prevede la direttiva 409/79 e la legge 157/92, nonostante il discutibile modo di agire dell' ISPRA. Quanto a fringuelli, peppole e piccoli uccelli, mi pare che sarebbe opportuno non avere troppe pretese, anche perche' piu' insistiamo su quelle specie, piu' facciamo un favore ai nostri comuni nemici.

da Fabrizio 13/06/2011 13.02

Re:NON SOLO STORNO

a quando la prossima fasta di paese organizzata da Dal'Olio.........

da max 60 13/06/2011 11.58

Re:NON SOLO STORNO

Se non sbaglio non è possibile fare un dpcm per lo storno se invece sbaglio qualcuno mi può contraddire spiegando il perchè?

da Claudio a 13/06/2011 11.36

Re:NON SOLO STORNO

Bravo Aldo, aggiungo che quando si paventò l'idea che Salvatori chiese dati all'Ispra sul fringuello, lo stesso Salvatori, rassicurò i "protezionisti", compresi arci-legambiente, di stare tranquilli, tanto al fringuello in Toscana non gli si sparerà. Ma in Veneto operchè lo fanno? Anche peppola e pispola, noi siamo di serie B oppure ci sono manfrine politiche?

da Claudio 13/06/2011 11.06

Re:NON SOLO STORNO

Periccioli un minimo di dignità.... dovresti sapere che i vertici dell'Ispra sono culo e camicia con i compagnucci del tuo partito...

da Aldo 13/06/2011 9.58