HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
UNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?LA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaDonne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere


lunedì 17 agosto 2015
    

Dopo l’incidente mortale in un parco siciliano dove un uomo è stato aggredito ed ucciso dai cinghiali, si moltiplicano gli interventi di presunti “esperti” che si affannano ad attribuire colpe e a descrivere abitudini e comportamenti di questi suini selvatici.

Il più delle volte sono sciocchezze che la stampa ignara pubblica, contribuendo alla diffusione delle teorie più strampalate.
C’è addirittura un veterinario/giornalista che si occupa di animali su un celebre quotidiano nazionale, il quale ha scritto che il malcapitato è stato aggredito “dal maschio capobranco”, quando anche il più sprovveduto fra i cacciatori sa bene che quella dei cinghiali è una società matriarcale guidata dalla femmina dominante.

Poi ci sono gli animalisti, che pure affrontano la questione dal punto di vista ideologico, tesi come sono ad evitare: 1) che la gente attribuisca ad essi la responsabilità di presenze eccessive di cinghiali; 2) che la gente possa chiedere ai cacciatori di ridurne il numero, riconoscendo alla categoria un’utilità sociale che gli animalisti da anni cercano di negare.
Ecco dunque che si inventano le teorie più assurde, spesso mescolate con alcune verità, tra cui quella secondo la quale i cinghiali sarebbero tanti perché liberati dai cacciatori.
Il che sicuramente è stato vero in certi casi, essendo in effetti avvenute immissioni non solo per iniziativa privata, ma addirittura ad opera di pubbliche amministrazioni.

Ma che i cinghiali aumentino di numero senza bisogno di particolari incentivi è naturale, perché il tasso di incremento della specie è enorme e nemmeno l’arrivo dei lupi, divenuti tanti sul territorio nazionale, è in grado di contenerlo.
Un tempo, essendo dannosi per l’agricoltura, i cinghiali erano stati letteralmente estirpati dal territorio, tranne nelle aree la cui la rustichezza li aveva conservati.
Così come del resto era avvenuto per altri animali problematici, come lupi ed orsi.
Poi una serie di eventi, tra cui il progressivo ritirarsi degli umani dalle Alpi e dalla dorsale appenninica, ha fatto sì che certi animali, tra cui appunto cinghiali, lupi ed orsi, riprendessero i territori da cui un tempo erano stati eliminati a forza.

In Sicilia, poi, i cinghiali si sono sovente ibridati con la razza suina “Nero dei Nebrodi”, allevata allo stato brado, producendo un cinghiale/maiale con ottime qualità di carni, ma anche di indole piuttosto aggressiva e meno timorosa degli umani.
Detto ciò, sostenere, come si è sentito, che uccidere i cinghiali in realtà ne aumenterebbe il numero perché la specie accrescerebbe la propria fertilità con l’abbassarsi della concorrenza sul piano delle risorse alimentari, è semplicemente ridicolo.
Vero, in teoria, ma ridicolo ed inapplicabile sul piano pratico.
Perché si dà il caso che le risorse alimentari per i cinghiali siano illimitate!

Non ci sono solo quelle del bosco, con ghiande, castagne, faggiole e tuberi vari, ma ci sono ed in misura ben maggiore, quelle delle campagne con distese immense di cereali e di altre coltivazioni, tra cui i vigneti ad alto reddito.
Insomma, se non si controllano costantemente i cinghiali con abbattimenti selettivi mirati, questi aumenteranno finché troveranno da mangiare e siccome il cibo a disposizione è illimitato, essi pure cresceranno in modo virtualmente illimitato.

C’è addirittura chi propone in TV di catturare i cinghiali per sterilizzarli, senza che nessuno chieda all’intervistato/a con quale e quanto personale si dovrebbero catturare svariate centinaia di migliaia di cinghiali da sterilizzare (perché questi sono i numeri reali) e chi pagherebbe il conto di un lavoro immenso, infinito ed inconcludente.
Tanto per chiarire le dimensioni del problema, sappiate che nella sola Toscana si abbattono ogni anno qualcosa come cinquantamila cinghiali! Ed altrettanti se ne abbattono in Emilia Romagna. Non parliamo poi di Liguria, Umbria, Marche, Lazio e giù giù fino al Sud.
Senza contare quelli predati dai lupi, per i quali i “porcellini” sono la preda principale.

Insomma, mentre in tutti i paesi europei che hanno sempre curato la fauna selvatica il cinghiale è abbattibile tutti i giorni dell’anno, 24 ore su 24, creando per di più una lucrosa filiera legale della caccia turistica e della carne, il problema, in Italia, è che della fauna e della natura non gliene frega niente a nessuno, a parte quando si tratta di parlarne.
Si importano animali, piante ed insetti esotici in modo incontrollato e quando si tratta di intervenire in modo pratico e anche vantaggioso, non si fa niente.
Salvo, quando invece si fa, incorrere nelle censure della giustizia amministrativa come appunto è avvenuto in Sicilia, dove erano state decise riduzioni selettive dei cinghiali finite puntualmente sotto la scure del TAR.

Ora si piange (ma per pochi giorni…) e si cerca di attribuire ad altri le possibili responsabilità.
Che sono molteplici e ben distribuite in un paese, come l’Italia, dove si riesce sempre a trasformare una potenziale risorsa - in questo caso il cinghiale - in un problema irrisolvibile. 
 
 
Marco Buzziolo
tratto da Il Messaggero Veneto

Leggi altri Editoriali

32 commenti finora...

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

Il bello deve ancora venire: aspettate che qualcuno venga azzannato da un lupo e poi ci divertiamo.

da Martino, Bologna 23/08/2015 23.59

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

Quando vedo in tv le immagini di cinghiali che circolano in città chissà perché la mia mente evoca le immagini di fumanti pappardelle, di stufato alle olive o in guazzetto con polenta o alla classica cacciatora , immagini delle tante allegre tavolate a cui ho partecipato e partecipo in occasione delle tante sagre del cinghiale....non me ne perdo una. Ecco che il cinghiale qui perde questa sua immagine di cattivo...per diventare solo tanto buono! Così li sto aspettando nel mio orticello...ma non vengono...dove stanno tutti questi cinghiali? Da me troverebbero una fresca insalatina , patate ecc. !meglio che rovistare nei cassonetti,...gli aprirei la porta della mia cantinetta nel tufo , fresca, arieggiata dove potrebbero ....riposare in pace!

da xyz 21/08/2015 16.54

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

La parola emergenza, in Italia, è usata spesso come chiave per distribuire soldi agli amici ed agli amici degli amici.

da Frank 44 21/08/2015 14.59

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

Italia un paese amministrato da pagliacci !! In fondo gli imprenditori bravi se ne sono gia andati da tempo lasciando la patata alle imprese artigiane che sono state massacrate dalla sinistra di governo! Riguardo il cinghiale non gli frega niente a nessuno se fossero dei cinghiali profughi però la cosa potrebbe interessare!! capito mi hai??

da Sandro 20/08/2015 18.20

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

ma non l'avete ancora capito che il cinghiALE è CONSIDERATO UNA GRAN MASSA DI CARNE A BUON MERCATO E CHE I PROPRIETARI DEI FONDI (CHE IN BUONA PARTE LI SFAMANO, POI VOGLIONO I DANNI) VORREBBERO ACCAPARRARSELI PER FARNE REDDITO AGGIUNTIVO (FORSE GIUSTAMENTE) DELL'AZIENDA? E COSì PER LA MIGRATORIA (CAPANNI AFFITTATI A MIGLIAIA DI EURO ALL'ANNO) E PER L'ALTRA SELVAGGINA, CERVI CAPRIOLI, FAGIANI.... LE RIFORMA DI DESTRA E I REFERENDUM COSIDDETTO ANTICACCIA A QUESTO PUNTAVANO, TUTTI D'ACCORDO IN PARLAMENTO, ANCHE LA SINISTRA. A VOI, CHE DISCUTETE, VI MANCANO SIGNIFICATIVE LETTURA PER CAPIRLE QUESTE COSE. LETTURE CHE VANNO DA "IL CAPITALE" DI MARX, AI PIù RECENTI TRATTATI DI ECONOMIA LIBERISTA, CHE CON MARX HA POCO A CHE VEDERE, MA CHE NE HA COMPRESO A PIENO IL MESSAGGIO.

da T. GUICCIARDINI 20/08/2015 9.09

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

ma se e cosi vera emergenza perché non vengono fatti abbattere a ogni singolo cacciatore con la palla? visto che si paga un sacco di soldi allo stato senza aver niente in cambio.questi argomenti nei salotti non vengono mai detti.

da mb 19/08/2015 16.29

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

Condivido pienamente

da aldo pastore 19/08/2015 12.52

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

Scusate : ma un cinghiale sterilizzato non mangia, non beve , non attraversa le stade , non crea pericoli ?

da SCIROCCO 19/08/2015 12.33

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

Commento rimosso. Si invitano tutti gli utenti ad utilizzare un linguaggio consono e civile. La Redazione

da Semplice no !!!! 19/08/2015 5.27

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

che poi non ho mai capito perchè ad esempio in liguria (dove cinghiali ce ne sono 'miliardi') i cinghiali non possono essere cacciati dai singoli liberamente, ma solo dalle squadre, che battono sempre le stesse zone (come è normale che sia).....anni fa ad esempio sono andato un anno a caccia ad asti e li chiunque poteva abbattere un cinhiale con la munizionone a palla......bha....per come la vedo io non ha molto senso...

da Bios 18/08/2015 22.22

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

cinghiali ancora cinghiali,arrosti fegati cene con gli amici a raccontare la cacciata le padelle,W la caccia anche se la mia passione prima restano i galli forcelli e le beccacce e poi noi in Piemonte apriamo sempre più tardi per via di due politici che di caccia non copiscono un c.......o.Ciao amici e un augurio di una prossima e fantastica passione

da setter '63 18/08/2015 18.03

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

non è un problema di sqwuadre, ma di cervelli. e per cambiare quelli non basta una generazione. e aproposito di cervelli, vi racomando quelli dei selettori, che 9 su 10 si sentono austrungarici, solo perchè portano il loden, ma si comportano da levantuini (italiani) quando c'è da rimediare un cosciotto. preparati tecnicamente, non c'è dubbio, ma trogloditi nell'animo.

da p. francesco 18/08/2015 16.30

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

Grande Marco C! Vedo che l'intuito e il sarcasmo non ti mancano...Cordialità

da Arrabbiato 63 18/08/2015 15.22

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

IL VERO PROBLEMA È CHE I CACCIATORI AUTORIZZATI AD ABBATTERE CINGHIALI SONO MOLTI MENO DI QUELLI AUTORIZZATI AD ABBATTERE.....ALLODOLE!! LA VERA SOLUZIONE STA NELLA LIBERALIZZAZIONE DELLA CACCIA AL CINGHIALE NELLA ABOLIZIONE DEI DISTRETTI (RISERVETTE) DI CACCIA AK CINGHIALE...SI RENDA IL CINGHIALE CACCIABILE DA TUTTI I CACCIATORI E GLI SI DIA LO STESSO CALENDARIO DI CORNACCHIA E ALTRI CORVIDI!! LE SQUADRE HANNO FALLITO, PASTURANO GLI ANIMALI LI LASCIANO PER GLI ANNI FUTURI E SONO CACCIATORI TROPPO VECCHI! Le SQUADRE SONO IL PROBLEMA NON LA SOLUZIONE!!

da Mario 18/08/2015 15.17

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

Non saprei, Arrabbiato 63, provo a buttare là un' ipotesi? La LIPU? L'Unavi? L'associazione unica?

da Marco C. 18/08/2015 15.03

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

Ezio Cardinale e Marco Buzziolo... li vedrei bene, assieme, a fondare e dirigere...indovinate cosa!

da Arrabbiato 63 18/08/2015 14.30

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

Marco Buzziolo, grazie di esistere!!!

da Ezio 18/08/2015 8.14

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

http://video.repubblica.it/edizione/ roma/roma-quattro-cinghiali-a- spasso-tra-le-auto-in-sosta/ 209643/208767?ref= HRESS-10

da roma 18/08/2015 4.15

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

Arrendiamoci siamo circondati e anche fra noi c'è chi rema contro.chi paga sono solo i cacciatori smettiamo per un paio di anni ,ci verranno a cercare in casa e forse ci pagano loro.

da passatore 17/08/2015 22.14

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

in italia la maggior parte dei cacciatori sono ultrasessantenni e quindi le squadre dei cinghialai saranno obbligate dall'età anagrafiche a diminuire come sta gia avvenendo , saremo invasi dai cinghiali e ci dobbiamo preoccupere gia da adesso di coinvolgere tutti i cacciatori e anche i cacciatori di selezione fra cui ci sono alcuni giovani coreggiosi.

da cacciatore 17/08/2015 16.25

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

IN TOSCANA CI SONO PIù DI TRECENTOMILA UNGULATI, PER LA MAGGIOR PARTE CINGHIALI. SE NE DOVREBBERO ABBATTERE DI PIù MA NON CI RIUSCIAMO PERCHè IN BUONA PARTE SI RIFUGIANO NEI PARCHI, POI LE PASTOIE BUROCRATICHE, LE INVIDIE, E L'INVECCHIAMENTO (E DI CONSEGUENZA L'INESORABILE ABBANDONO)DEI CACCIATORI CHE RIDUCE LE FILE DELLE SQUADRE, FANNO IL RESTO. SE NON RECUPERIAMO DALLA POLITICA UN IMMAGINE POSITIVA DEL CACCIATORE, E SE NON AGEVOLIAMO IL RIMPOLPO DELLE FILA DEI CACCIATORI, GLI AMBIENTALISTI DOVRANNO INVENTARSI PRESTO UN ALTRO BERSAGLIO

da G. TELL 17/08/2015 15.59

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

Il cinghiale può essere cacciato da MENO cacciatori di quanti possano cacciare l'allodola.... Quindi è una precisa scelta politica tutelare il cinghiale.

da bastiano 17/08/2015 15.44

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

in provincia di siena i cingliali sono riservati anche hai cinghialai anche se stanno devastando tutto ghi abbattimenti sono riservati solo agli esperti amici politici anche se 80% dei cacciatori a l'abilitazione art 37

da selecontrollore 17/08/2015 15.30

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

Il probblema e vecchio come mio nonno, in pratica se la figura del cacciatore non viene riconosciuta utile a livello sociale, e oggi non lo e' sara' difficile che qualcosa cambi, considerato che il potere e' in mano agli animalari parola ricordiamoci che raccogli tante tipologie professionali in maggior numero ai noi......

da angelo 17/08/2015 14.46

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

Pero' anche tra cacciatori dobbiamo essere chiari, se si e' cacciatori di cinghiali si svolge una attivita' di utilita' sociale..ma tale utilita' non si riconosce ai cacciatori quando questi si prestano per ridurra nutrie ed altri invasivi.. Io credo che si debba andare a caccia perche' ci PIACE, CREDO pure che come cacciatori si debba avere massima credibilita' nel farci considerare Gestori del territorio e della fauna eedi conseguenza adoperarsi per tutti quegli interventi considerati UTILI

da Toni el cacciator 17/08/2015 14.14

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

Pero' anche tra cacciatori dobbiamo essere chiari, se si e' cacciatori di cinghiali si svolge una attivita' di utilita' sociale..ma tale utilita' non si riconosce ai cacciatori quando questi si prestano per ridurra nutrie ed altri invasivi.. Io credo che si debba andare a caccia perche' ci PIACE, CREDO pure che come cacciatori si debba avere massima credibilita' nel farci considerare Gestori del territorio e della fauna eedi conseguenza adoperarsi per tutti quegli interventi considerati UTILI

da Toni el cacciator 17/08/2015 14.14

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

Grande Buzziolo! Come al solito argomentazioni precise e corrette.

da Frank 44 17/08/2015 14.07

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

Giovanni 17/08/2015 13.27 Concordo e farli cacciare 3 giorni a settimana come la stanziale.

da F.D. 17/08/2015 13.39

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

I cinghiali sono troppi e quì non ci piove. L'unica soluzione aprire la caccia al cinghiale e caprioli, ce ne sono tantissimi, con l'apertura della stanziale e chiusura al 31 gennaio. Vedrete che le cose migliortranno e di molto.

da Giovanni 17/08/2015 13.27

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

Tanto per chiarire le dimensioni del problema, sappiate che nella sola Toscana si abbattono ogni anno qualcosa come cinquantamila cinghiali!----- Alla faccia del bicarbonato di sodio !!! E dove vanno a finire tutti questi cinghiali ? E se l'abbattimento annuale è di tale portata, quanti cinghiali ne restano nei boschi ? A me... Pare na strunzata !

da jamesin 17/08/2015 13.03

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

Con i miei complimenti Signor Marco, disanima perfetta, imparziale e lungimirante. In fondo la verità ha sempre una sola faccia anche se purtroppo la nostra italica informazione è scesa così tanto di livello che suscita più interesse all'ascolto che all'informazione verificata rincorrendo false visioni modaiole. Speriamo che il vento giri, che una sana cultura rurale ci salvi, credo, devo farlo, che poi alla fine l'uomo abbia la capacità del discernimento profondo.

da MB 17/08/2015 12.14

Re:Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere

Preapertura alla tortora. Preseguo qui il dibattito in quanto arrivato ormai fuori tempo massimo. Ma la questione del rinnovo del corpo dirigente innescata da Marracci e proseguita da Cacciatore Italiano, mi stimola a dire la mia. Che è questa: l'azzeramento degli incarichi proposta da Cacciatore Italiano, purtroppo, è promossa dai soliti noti che cercano un posto al sole, quello che scalda. La riprova? Se azzeri le tessere, non azzeri il potere consolidato, che si ricreerebbe più o meno come prima. Quello che va cambiato, non sono i deretani sulle poltrone, ma il cervello delle persone: Ma non quello dei dirigenti (che rispondono alle sollecitazioni di chi li sostiene) ma dei cacciatori. Come cittadini più che come cacciatori. Nel caso si volesse fare una rivoluzione, prima di proporre un esame più rigoroso per la licenza di caccia, bisognerebbe promuovere una PATENTE ETICA. Per tutti.

da Zagrebelsky 17/08/2015 9.14