Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Massimo Zaratin: far conoscere a chi non saSparvoli: il futuro nel cacciatore ambientalistaCacciatori, è nato WeHunter! BANA. MIGRATORISTA PER...TRADIZIONECRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANIHUNTER FOREVERSORRENTI: GUARDARE AVANTI CON OTTIMISMOFiere degli uccelli: ecco dove sbagliano gli animalistiAmici ambientalisti chiedete la chiusura della caccia e fatela finita!ETTORE ZANON. EUROPA EUROPA!INCENDI E SICCITA'. FACCIAMO CHIAREZZAMASSIMO MARRACCI. ATTENTI AI BISTICCIL'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?LA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaDonne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

PROVOCAZIONI


lunedì 3 settembre 2012
    
Giuliano Incerpi Il mondo della politica è attraversato da una crisi epocale, che mette in discussione tante certezze, frutto di una lunga stagione di immobilità. Qualsiasi movimento, piccolo o grande, darà pochi frutti, se non quello di una protesta sempre più vibrata contro logori poteri che ormai consumano, fino all'esaurimento, le residue rendite di posizione.

Grillo o la Brambilla, tanto per citare due portabandiera di un'animalismo/ecologismo da bar sport, sono il sintomo della malattia, non certo la cura. Proprio in questi giorni abbiamo toccato con mano quanti danni possa ancora fare alla nostra attività certo straripante pressappochismo di chi, pur di conquistare facili consensi (voti, lo sappiamo bene, strappati agli allocchi), ricorre a ignobili falsità – prima gli incendi, poi la siccità – per denigrare, additare la caccia come il peggiore di tutti i mali e i cacciatori come degli irrecuperabili criminali.

Il nostro impegno, la nostra attenzione, nel medio e nel lungo periodo dovranno perciò spendersi al massimo, affinchè nel nuovo parlamento e nei futuri parlamentini locali, quali che saranno, abbondino le persone fiere di mostrare la loro licenza di caccia, segno incontestabile di onestà, equilibrio fisico e mentale, genuino interesse per la tutela del patrimonio naturale. “Rappresentanti del popolo” implicitamente consapevoli di una cultura e di una tradizione tipicamente nostrana. Aldilà delle sigle, che – l'abbiamo capito tutti – sono ormai vuote di significato, sia politico sia ideologico. Cambia poco se i gatti sono bianchi o sono grigi, l'importante è che acchiappino i topi, diceva un noto rivoluzionario cinese del secolo scorso.
 
Quindi, la prima domanda a chi verrà a chiederci il voto, dovrà essere: fammi vedere la tua licenza di caccia! Non disgiunta dalla richiesta di una percepibile garanzia di passare il turno, per evitare una peccaminosa dispersione dei nostri preziosissimi consensi. Premesse indispensabili affinchè la nostra passione possa acquisire presso i legislatori una maggiore considerazione.

La nostra politica. Va bene insistere su date di apertura, di chiusura, elenchi delle specie cacciabili, deroghe. Ogni richiesta, tuttavia, - le cronache odierne ne sono trista testimonianza - andrà sostenuta dai sempre più cospicui dati tecnici e scientifici che – gratuitamente, e comunque con risorse che noi stessi mettiamo a disposizione – noi stessi siamo in grado di produrre, a supporto di una palese e persistente incapacità di enti e organismi pubblici a far fronte alle esigenze della collettività.

Stesso discorso per la cosiddetta mobilità. Una libertà di movimento su tutto il territorio nazionale, sostenuta da rigorosa programmazione. E' ovvio che se oggi sono qui, non posso essere là. Ma è altrettanto ovvio che in una società organizzata, soggetta alla sollecitazione da parte di molteplici soggetti (agricoltura, turismo ed ecoturismo, sicurezza), come ormai tutti programmano con largo anticipo i loro periodi di vacanze, anche le uscite a caccia devono essere soggette a regole analoghe. D'altra parte, molte regioni hanno da tempo pianificato anche le eccezioni, se si pensa ad esempio al pacchetto autunnale per la migratoria.

Sarebbe bene tuttavia adoperarsi di più anche per un consolidamento della nostra immagine nei confronti di un'opinione pubblica che si fa infinocchiare dalla martellante propaganda anticaccia, basata su slogan tanto d'effetto quanto vuoti di contenuti. Gli argomenti non ci mancano. Primo fra tutti il valore inestimabile del nostro presidio sul territorio, sia per la salvaguardia del patrimonio naturale, sia per l'azione diretta nella gestione di un bene che noi sentiamo nostro ma che arricchisce economicamente e socialmente tutti i cittadini. E anche questo aiuterebbe, e non poco, a fornirci una personalità "politica".
Non sono novità, lo so. Ma la provocazione, e l'auspicio, è che di tutto questo se ne possa parlare: sempre di più.



Giuliano Incerpi

 

Leggi altri Editoriali

62 commenti finora...

Re:PROVOCAZIONI

@ bn1.riguardo gli scalmanati hai ragione...... io non tengo il potere di "estirpare" la caccia dal vostro dna...ci pensera' il tempo..ci penseranno senza nessuna "guerra" le nuove generazioni,ciao!!

da elena 08/09/2012 20.10

Re:PROVOCAZIONI

Per elena. Almeno abbiamo capito vicendevolmente con chi abbiamo a che fare.Gli scalmanati fanno danni da entrambe le parti della barricata.L'utopia di un confronto pacato, costruttivo e lungimirante tra noi e voi..no!!!Tanto la caccia è nel nostro dna non ce la potrete mai togliere perchè è nata con noi.Saluti e cordialità.

da bn1 08/09/2012 19.35

Re:PROVOCAZIONI

ciao bn1.tu tieni le tue ragioni,ma credimi pure a me da fastidio appena dico che sono antispecista-vegana,essere vista come una schizzata estremista pure noiosa.(non solo dai cacciatori,pure da altre persone)bravissimo ad accudire con tanto amore i tuoi animali.ciao!!

da elena 08/09/2012 19.08

Re:PROVOCAZIONI

Beh, meno male un pò di obiettività. saluti e cordialità, ma credimi sono due notti che non dormo e mi voglio augurare di non trovare mai sulla mia strada questa gente. Ho 4 cani(2 da caccia e 2 meticci, per i miei figli, presi nel canile municipale e un gatto) per i quali ho comprato un terreno dove ho fatto i box ecuro un orto, e non posso sentirmi offeso come "pattume sociale" solo perchè cacciatore. Questo animalismo è inversamente proporzionale all'abbandono della civiltà rurale.

da BN1 08/09/2012 18.08

Re:PROVOCAZIONI

@ bn1..ti giro un post,che avevo inoltrato novembre 2011....."onestamente ,non penso che trattino male i loro cani. tante volte li vedo fuori dai supermercati,compro da mangiare qualcosa, sia per la persona che per il cagnolino,non vi e’ mai successo di vedere una luce strana in queste creature, mentre guardano l’uomo che condivide con loro la strada.a me si’ e non ho mai visto tristezza o paura!!!quindi non mi sento di accusarli"....credimi mi da molto fastidio,quando voi pensate che noi animalari,ragioniamo tutti con la stessa zucca...nooo!!!!

da elena (bs) 08/09/2012 16.41

Re:PROVOCAZIONI

mi auguro che possa essere così, ma sto male.

da bn1 08/09/2012 8.52

Re:PROVOCAZIONI

caro BN1, il fanatismo alla fine genera inevitabilmente una reazione eguale e contraria....e quando la gente si sara' stufata della prepotenza e dell' intolleranza di una infima minoranza che non rappresenta sostanzialmente nessuno.....probabilmente tale minoranza si ritrovera' pesantemente ridimensionata.

da Fabrizio 07/09/2012 22.51

Re:PROVOCAZIONI

... BN 1, gli italiani, popolo campanilista, non rinunciano mai a schierarsi secondo i concetti dell' apparire. Per questo, troppo spesso, lo dice la nostra storia stessa, si autonobilitano commettendo delle stronzate imperdonabili...

da Fromboliere 07/09/2012 20.25

Re:PROVOCAZIONI

Scusate se posto una osservazzione che non ha a che fare con l'argomento. Ieri 6.9. ho letto una notizia su geapress che non mi ha fatto dormire.Una mendicante chiedeva l'elemosina con l'ausilio di due cuccioli randagi. L'animalare di turno, disturbato da tale visione ha chiamato i vigili che hanno tolto i cuccioli alla mendicante.La cosa grave, sono i commenti a tale post. Lacrime e belle parole per i due pargoletti sottratti al maltrammento (quale??), ma nemmeno una e dico UNA parola per la povera mendicante, contro la quale hanno invece inveito. Per rispetto del sito non vomito tutto il veleno che ho dentro, ma una cosa la devo dire:queste persone mi fanno paura sul serio, gente che commisera un cane e non un essere umano ai margini sociali, sono persone disturbate dalle quali bisogna stare lontano. Le BESTIE devono stare con le Bestie.I cani li possono tenere tutti e non solo le Bestie.

da BN1 07/09/2012 15.15

Re:PROVOCAZIONI

meglio un grillo che una cavalletta, anche meglio nota come locusta, che tutto si magna e niente lascia...

da Fromboliere 07/09/2012 12.44

Re:PROVOCAZIONI

Che l'attuale governo sia ostile al mondo rurale non mi pare. Ho visto tempo fa Passera e Catania genuflettersi di fronte ai capi degli agricoltori. Della Lega, si vede tutto e il contrario di tutto. In Veneto, Zaia e Tosi (osteggiati dal PDL) ma anche la Martini, del cerchio magico. Ma il cerchio magico è scomparso o è ancora lì, come ogni tanto ci ricorda Bossi? Quanto a Grillo, lasciamo perdere che è meglio....

da Corrado Fo. 07/09/2012 12.03

Re:PROVOCAZIONI

...sull' ecologia e l' allevamento ci sarebbe molto da dire, ma sopratutto bisognerebbe sgombrare il campo dai molti e gravi pregiudizi che la affliggono. Entrare nel merito è del tutto inutile, basta usare un motore di ricerca e avere un mese di tempo per leggere al riguardo ogni tipo di notizia e dopodiché incrociare ogni nozione per estrarre concetti liberi da bufale, terrorismo mediatico e interessi reconditi. Ma una cosa la si può dire senza tema di essere smentiti, è verificabile su ogni enciclopedia: l' 80% degli animali del globo terracqueo vive dentro i primi 30 centimetri di terra. Violentare questa catena, in qualsiasi modo, si ritorcerà inevitabilmente contro tutto il genere umano. Fare distinzioni non servirà a niente.

da Fromboliere 07/09/2012 11.06

Re:PROVOCAZIONI

Secondo me non avete ancora capito che gli animalisti sono uno strumento in mano a chi vorrebbe eliminare i cacciatori per sfruttare direttamente il patrimonio "selvaggina" (uguale carne pregiata, uguale merce), soprattutto oggi che si fa avanti una verità scomoda. E cioè che la carne di animali allevati comportaq sprechi non più sostenibili di energia e di acqua. Con una non indifferente aggiunta che un vitello inquina più di un suv.

da Konrad L. 07/09/2012 10.02

Re:PROVOCAZIONI

Ophra....forse saro' "idealista" come dici tu, ma il diritto di cacciare e' riconosciuto dalla legislazione europea e non solo da quella interna. l' ondata della subcultura animalista, sta arretrando, perche' la gente ha cominciato a "prendere le misure" a questo ambientalismo antiumano e estremista. I nemici piu' pericolosi non sono gli animalisti....che comunque stanno perdendo credibilita' di giorno in giorno.

da Fabrizio 06/09/2012 17.51

Re:PROVOCAZIONI

Parlamentari coraggiosi? Ma dove? Sulla luna? Ormai tutti ragionano solo armati di sondaggi demoscopici. Forse non abbiamo ancora capito, perchè siamo dei sognatori, che il futuro parlamento non deciderà sulla 157 ma sulla caccia: o si, o no!. Adesso, pur titubanti e a volte l'un contro l'altro armati, abbiamo più di cento parlamentari che non ci sono ideologicamente ostili. Ce ne vogliono almeno 300. Il partito non conta. O meglio, non conta più. Adesso si decide (in aprlamento) solo in funzione degli interessi, e sopratutto degli interessi dei singoli che non perdono d'occhio il loro colelgio elettorale. E' triste, ma è così. E per una rivoluzione non siamo ancora maturi. E almeno nei prossimi sei-12 mesi, vissto che draghi aiuterà anche i paesi che hanno fame, la fame non aumentarà. E le rivoluzioni, quelle vere, le fa il popolo se ha fame.

da Ophra W. 06/09/2012 16.07

Re:PROVOCAZIONI

......aggiungo.....altrimenti mi pare ci sia ben poco da scegliere su quale formazione appoggiare politicamente (noi come cacciatori) : o beppe grillo o lega nord. perche' gli altri partiti che appoggiano l' attuale (e impopolare) governo, in realta' sono un partito unico: il partito della spesa pubblica che ha creato e perpetuato il colossale debito pubblico di questo Paese, che ci sta ammazzando di tasse, e che e' chiaramente ostile e nemico del mondo rurale e dei cacciatori.

da Fabrizio 06/09/2012 13.45

Re:PROVOCAZIONI

caro Giuliano (siamo anche amci su facebook) apprezzo molto il tuo intervento, ma noi non abbiamo amici laddove si decide (cioe' in politica) perche' non siamo capaci di far pesare compatti il nostro potenziale elettorale. La caccia e il mondo rurale hanno un "cancro" che e' costituito dalla assurda serie di vessazioni previste dalla legge 157/1992 (che se venisse emendata sarebbe una ottima legge nei suoi principi portanti) vessazioni che non hanno nulla a che vedere con al tutela della fauna. ma questo lo si deve a una serie di interessi in conflitto con la caccia popolare italiana, interessi i cui portatori spesso sono all' interno del mondo venatorio. insomma i nemici piu' temibili li abbiamo tra noi, ecco il perche' dei continui fallimenti mediatici e politici ....a mio avviso l’ ipotesi di un partito del mondo rurale ormai penso che sia sfumata tra i veti reciproci di bem 3 partitini che da soli e in ordine sparso servono a poco. la sola possibilta’ concreta di un vero partito del mondo rurale e della caccia e’ che un manipolo di deputati e senatori coraggiosi prenda il toro per le corna, prima che finisca questa disgraziata legislatura, e fondi un gruppo parlamentare autonomo e un partito, che si colleghi a tutte le realta’ politiche e sociali che ad esso fanno capo. la nascita di un nuovo partito in parlamento non e' una novita' nella nostra storia istituzionale. Altrimenti rimerremo a pestare acqua nel mortaio...... che senso ha votare per partitini che poi portano acqua a un partito piu’ grande che -comunque- ci e’ nemico?

da Fabrizio 06/09/2012 11.55

Re:PROVOCAZIONI

Cacciatori integralisti...sento puzza di bruciato.......

da begallo 06/09/2012 9.33

Re:PROVOCAZIONI

La sig.ra Ranieri ha perfettamente ragione,sopratutto alla luce degli stessi inviti che sono SEMPRE stati rivolti alle associazioni avverse all'attività venatoria.Ma c'è di più:io se fossi in lei,spingerei e mi attiverei affinchè gli organi a ciò preposti indagassero a fondo per scoprire gli autori della missiva,sopratutto perchè risulta chiaro sia il movente(a che sarebbe servita una lettera del genere?Boh!),sia il giovamento che se ne trarrebbe da un atto simile e CHI,sopratutto,lo trarrebbe e,ultimo,ma non ultimo la tempistica perfetta,alla luce delle variazioni metereologiche in atto.Hai visto mai che stavolta si scoprissero i colpevoli!

da pietro 2 06/09/2012 7.47

Re:PROVOCAZIONI

... si chiede tra l' altro: "Riteniamo gravissimo il contenuto della lettera - dichiara Vanessa Ranieri Presidente del WWF Lazio - e anche l’aggressività sviluppata da taluni cacciatori sui vari blog ospitati dalle associazioni venatorie. Chiediamo a quest’ultime di intervenire rimuovendo tutti i post offensivi e violenti»." Facciamocene una ragione, prima ancora di far notare a loro tutti gli auguri nefandi che nei nostri confronti leggiamo quotidianamente sui loro blog.....

da Fronmboliere 05/09/2012 19.40

Re:PROVOCAZIONI

Jamesin scrive: quando prenderemo noi cacciatori della base il provvedimento di prendere 500.000 mila firme per il referendum nazionale di abolizione della caccia ? Unica via d'uscita per riprogrammare una nuova caccia, D’accordo sulla prima parte. Sulla seconda per riprogrammare la caccia, dovresti attendere mezzo secolo nella segreta speranza che nel frattempo si siano rottamate le cariatidi attuali, altrimenti te li ritrovi sempre tra i cxxxi. Purtroppo molti soggetti ancora sono attratti dal caporalato e le conseguenze sono ben visibili. Salutiamo

da Littoria 05/09/2012 18.58

Re:PROVOCAZIONI

casa editrice Sonzogni

da bg 05/09/2012 7.39

Re:PROVOCAZIONI

... condivisione totale, jamesin

da Fromboliere 04/09/2012 20.26

Re:PROVOCAZIONI

Il disegno messo in atto nel 92 con la 157 purtroppo andrà avanti, in più le associazioni hanno capito che ormai chi ha il potere non lo lascia per cui meglio stare sul carro visto che i buoi che stanno sotto tirano a tutta birra. Altrimenti l'unione l'avrebbero già fatta, sono anni che stiamo dicendo cosa bisogna fare e non fare. Quello che è successo anni fa come per esempio per i parchi non dico nazionali ma regionali con il 30% di territorio protetto e la relativa legge sulle aree contigue dove possono cacciare solo i residenti è stato un'altro colpo fatto politicamente sempre in accordo senza escludere nessuno. La caccia è finita con questo in mano all'uomo che investe denaro e questi sono di quelli che investono su qualsiasi cosa possa incrementare le loro casse. Adesso stanno cercando di abolire un mese circa di caccia all'apertura e con un colpo alla volta si giungerà al piano finale. Un post recentissimo di un presidente di associazione dice che le associazioni sono impotenti sulle problematiche ambientali per quanto riguarda i ricorsi ( viva la sincerità) se non ho capito male, per cui propongo visto che alla fine si è giunti alle proposte : mi dovete dire solo una cosa al posto di fare chiacchiere (tra parentesi sempre le solite ), quando prenderemo noi cacciatori della base il provvedimento di prendere 500.000 mila firme per il referendum nazionale di abolizione della caccia ? Unica via d'uscita per riprogrammare una nuova caccia, secondo il mio modesto avviso ! Lo so sembra una baggianata ma sembra , sembra. Un cordiale saluto

da jamesin 04/09/2012 18.55

Re:PROVOCAZIONI

politicanti... politici in Italia non ne esistono, ne, forse sono mai esistiti. Solo gente disposta a firmare qualsiasi cambiale. Se ancora vi aspettate qualcosa da questa gente... non avete capito nulla.

da Fromboliere 04/09/2012 18.46

Re:PROVOCAZIONI

@falco:"...questi sono capaci di procurarsela e poi....."?Perchè,chi ha deciso di mandare Zanoni in Europa,come successivamente"in graduatoria" dopo De Magistris?@Piroso:dimentica un piccolo particolare:i 35.000 ettari di superficie incendiatasi sono comprensivi anche di terreni montuosi,ergo,impraticabili per attività venatoria.

da pietro 2 04/09/2012 18.26

Re:PROVOCAZIONI

e soprattutto, direi io, dimostrami che hai ottime possibilità di passare il turno, altrimenti il mio voto va perso.

da Alberto G. 04/09/2012 17.56

Re:PROVOCAZIONI

Caro giuliano, condivido il tuo articolo fra le altre direi al politico questuante non se abbia o meno la licenza di caccia questi son capaci anche di procurarsela e poi essere anticaccia, gli dico semplicemente voglio il tuo programma scritto e pubblicato dove si evidenzia chiaramente ,NON FRA LE RIGHE o dentro o sopra o sotto non serve, come intendi impegnarti per l'attività venatoria.

da falco 04/09/2012 16.03

Re:PROVOCAZIONI

L'alternativa valida è sognare ma con i piedi per terra. Altrimenti quando ci si sveglia si ruzzola. E si batte il capo. Ma torniamo a cose più prosaiche. Lo sapete in percentuale quanto è stata la superficie agraria - in quest'anno di incendi che hanno devastato l'Italia e distrutto il nostro immenso patrimonio faunistico la superficie realmente interessata al fuoco? Lo zero virgola due per cento. Si, lo zero virgola due (0,2%). La superficie agricola totale, in Italia (ultimo censimento 2012) è di circa 17.000.000 di ettari (diciassette milioni). La superficie percorsa dagli incendi, a tutto agosto, è stata all'incirca di trentacinquemila ettari (trentacinquemila). E' stato un danno grave, non c'è dubbio, ma per bruciare tutto allo stesso ritmo (dio non voglia) ci vorrebbero cinquecento anni. E nel frattempo le foreste sarebbero nate e morte naturalmente o nel rispetto di un piano forestale coerente, e rinate almeno dieci volte. Lo sanno questo all'Ispra? C'è qualcuno in grado di spiegarglielo? Grande merito, quindi, all'impegno della Forestale, grande merito ai volontari, molti dei quali cacciatori, ma insomma, io mi chiedo: almeno gli uccelli, saranno stati in grado di trovare scampo nelle altre quattrocentonovantanove porzioni di territorio su cinquecento, non interessate dagli incendi? Io credo di si. E voi?

da F. Piroso 04/09/2012 15.49

Re:PROVOCAZIONI

Non credo che 10 Euro a testa possa essere una grande cifra. SE c'è qualche altra iniziativa valida valutiamola!!!!!

da BN1 04/09/2012 12.53

Re:PROVOCAZIONI

BN1 ha scritto: "Ho letto di una iniziativa a Salerno di Gino Melfi che non è male, cominciamo a tirare fuori attributi e soldini se vogliamo andare ancora a caccia". Ora, vada per gli attributi, ma di "soldini" non ti pare che ne scuciamo già abbastanza???? Ma per favore..

da Marco F. 04/09/2012 12.46

Re:PROVOCAZIONI

Per DN5 Almeno proviamoci se no cos'altro ci resta da fare me lo sai dire????? Cordialità

da BN1 04/09/2012 11.53

Re:PROVOCAZIONI

T'invidio, BN1. Vorrei anch'io continuare a credere alle favole.

da DN5 04/09/2012 11.23

Re:PROVOCAZIONI

Grande Incerpi, sono completamente d'accordo con lei. La ringrazio per l'intelligenza e la lucidità con cui, da sempre, sostiene la causa di noi cacciatori.

da Martino, Bologna 04/09/2012 11.05

Re:PROVOCAZIONI

... questa è l' atmosfera, come visto ieri Tosi sulla 7:le leggi restrittive che sono state imposte negli ultimi decenni, non sono servite ad altro che colpevolizzare ulteriormente cacciatori e possessori di armi, che certa opinione pubblica, aizzata anche da televisione e stampa, considera ormai troppo spesso persone border-line. Oggi sia adita il bracconiere cacciatore come ormai quasi un sinonimo. Politici, come Di Pietro, hanno abiurato la caccia proprio spinti da questa atmosfera di grande inquisizione che si è abbattuta sul nostro mondo

da Fromboliere 04/09/2012 10.31

Re:PROVOCAZIONI

Vorrei solo capire quale vantaggio porterebbe agli animalari l'abolizione della caccia.....poi dovrebbero sparire anche loro.......

da begallo 04/09/2012 10.10

Re:PROVOCAZIONI

Certamente Orsi, in Parlamento, è uno dei più autorevoli e competenti esponenti del nostro mondo. Alla lista, ci aggiungerei anche qualche parlamentare del PD (Morando, per esempio, sicuramente un cacciatore appassionato, anche se Ciarafoni lo tiene imboscato). Quanto a Tosi, ieri sera su La7, al conduttore che - per metterlo in imbarazzo - gli contestava il possesso di due pistole, senza fare una piega ha risposto che lui è un cacciatore, che ha regolare licenza di caccia (e un porto d'armi per difesa personale) e che quindi non ci vede niente di strano a possedere armi. Abbiamo bisogno di gente normale, non di assatanati tartarini o di demagoghi da tre palle un soldo. E comunque, in Parlamento, il 10% non basta. Quanto a quanto leggo, che bisogna investire in comunicazione, penso che sia cosa ovvia, però stiamo attenti, ci vuole un messaggio che faccia breccia e soprattutto ci vuole una politica che tenga conto di tanti aspetti, sociali e culturali in primo luogo, che oggi - con le associazioni che continuano a promettere l'impossibile per accaparrarsi una tessera - non riesco a intravedere. Convinto anch'io che alle elezioni vincerà il partito del non voto (siamo intorno al 50%, per la precisione), ma con quello non si portano uopmini in Parlamento. E li, mi sembra di aver capito leggendo queste note, si fanno le leggi, non al bar o in armeria.

da Emanuele R. 04/09/2012 9.22

Re:PROVOCAZIONI

errata corrige; della fatica di decidere cosa vogl....

da Nato cacciatore 03/09/2012 22.46

Re:PROVOCAZIONI

"Le président" con il porto d'armi? Due piccioni con una fava: un cacciatore sulla poltrona della seconda carica dello stato, e noi che verremmo risparmiati della fatica di cosa vogliamo fare da grandi.

da Nato cacciatore 03/09/2012 22.43

Re:PROVOCAZIONI

... ma guardate che trascurate un grosso errore di fondo: molta gente, incappata in reati penali, ha comunque il porto d' armi. C' è un solo reato che, categoricamente ne preclude il rilascio, quello perpetrato attraverso l' uso delle armi stesse, come rapina, lesioni, minacce ecc ecc. Quindi immaginatelo solamente, quanti politici potrebbero farselo rilasciare....

da Fromboliere 03/09/2012 20.43

Re:PROVOCAZIONI

Triste realtà, quella di Fromboliere.

da massimo zaratin 03/09/2012 20.35

Re:PROVOCAZIONI

Tutto giusto! Anzi giustissimo!! Ma se il futuro Parlamento/Senato sarà nuovamente composto di nominati e non da eletti, a che serviranno i nostri voti???

da Ezio 03/09/2012 20.28

Re:PROVOCAZIONI

COMUNQUE POSSEDERE LA LICENZA DI CACCIA SAREBBE GIA' UN GROSSO PASSO IN AVANTI!!!

da ATTILIO 03/09/2012 19.46

Re:PROVOCAZIONI

...politica, economia, salute e giustizia: siamo alla follia e nessuno se ne accorge... io ho paura dell' invasamento cui sono ormai soggette un numero considerevole di persone che la stessa comunità ritiene normali. Sono coloro che giudicano criminali i cacciatori ed eroi coloro che sono stati arrestati in flagranza di reato per le violazioni commesse a G. Hill. Oggi ho paura a lasciare la mia macchina in campagna perché una qualsiasi signora, sebbene ancor più madre di famiglia, possa comunque ritenersi in diritto di tagliarmi le gomme dell' auto...

da Fromboliere 03/09/2012 19.08

Re:PROVOCAZIONI

Come se mancassero i parlamentari con licenza di caccia. C’è un certo luciano rossi federcaccia Presidente dell'Intergruppo Parlamentare Amici del Tiro, della Caccia e della Pesca, e 140 amici dei cacciatori suoi colleghi di partito pdl , altro amicone orsi fidc pdl, l’altro amicone carrara pdl, c’è l’amicone toso fidc lega, stefanini pdl, berlato pdl e altri che momentaneamente non ricordo tenuti in scacco dalla brambilla prestigiacomo mertini, poi c’è cimadoro tenuto in scacco da tutto l’ idv con zanoni in prima fila. Poi vengono le comparse locali dove sguazzano gente dall’associazionismo venatorio uno per tutti buconi fidc, non meglio identificato politicamente ma comunque di sx. poi tutta l’armata brancaleone di sx non mancano di certo i rappresentati politici dei centristi. Ne cerchiamo altri? Questi non bastano ancora per azzerare la caccia? Bene recepito il Suo “rispettabilissimo e convincente pensiero”. Mi ha convinto anche se mi si presenta in grillino a chiedermi il voto purchè sia munito di pda lo accontento. SCONCERTANTE Il prossimo anno se continuano queste prese per i fondelli divento anticaccia peggio della brambilla

da raba da circo 03/09/2012 19.04

Re:PROVOCAZIONI

Credo che purtroppo ha ragione il sig. Caldarola: Siamo in agonia e con l'ossigeno. E'finita. Spero si rendano conto di quanta gente finirà per strada, ma dubito che a chi ci governa gliene può fregare di qualche cosa. Sul sito di geapress c'è un articolo che riferisce dell'intervento dei vigili del fuoco per liberare una povera cornacchia impigliata a testa in giù. Questo è importante. Arrivederci alle prossime elezioni, il partito vincente lo conosco già. Scommettiamo che il NON VOTO prenderà più del 40%.

da BN1 03/09/2012 18.56

Re:PROVOCAZIONI

Ciao Giuliano, io credo che e non è la prima volta che sostengo questo argomento, fino a quando sarà data la possibilità ai nostri avversari di esibirsi, come e quando vogliono, sulla stampa scritta e parlata, senza che nessuno sia in grado di pretendere ed ottenere , nel rispetto del pluralismo e della democrazia, altrettanto spazio per far conoscere e difendere le nostre buone, sacrosante ragioni, è semplicemente illusorio sperare in un futuro migliore per la caccia nel nostro Paese. Oggi, più che mai, La stampa specializzata non basta e tu, dall’alto della tua prestigiosa esperienza, lo sai benissimo. Occorre intervenire e investire massicciamente nell’ambito della informazione attraverso le reti nazionali, acquistando spazi e pretendendo il rispetto delle pari opportunità. E’ tardi, ma almeno proviamoci!!! Cordialmente. diego

da Diego Baccarelli 03/09/2012 16.55

Re:PROVOCAZIONI

Saranno anche provocazioni, ma almeno contengono un minimo di concretezza. Se piove di quel che tuona, andremo a votare col porcellum, a questo punto anche chi con tutta la buona volontà volesse candidarsi in partiti dello zero virgola vedrebbe vanificare i migliori intenti. Non basta quindi chiedere che siano onesti. E meglio che votare o annullare la scheda o non andare a votare, penso che - come ultima chance - si debba provare a provocare. Almeno, anche a coloro che verranno a chiederci il voto, e ci saranno, faremo sentire che ci siamo anche noi. Poi, quando sapremo come ci sistemereanno con il meccanismo di voto, potremo anche studiare qualche strategia più raffinata. Perchè se non l'avete capito, nella prossima legislatura non si parlerà di deroghe o aggiornamento della 157, ma di Caccia si caccia no. Al massimo si potrà discutere di un 842 che non ci sarà per niente congeniale. Speriamo che le AAVV lo capiscano e facciano fronte comune. Ma ci spero poco.

da M. Caldarola 03/09/2012 16.10

Re:PROVOCAZIONI

Bravo Giuliano,diciamo le cose come vanno dette, e non "piffete puffete e paffete", come pare dicesse un'aspirante sindaco del viterbese durante la sua campagna elettorale, in piedi sul cassone dell'Ape Piaggio!!! Noi come media "venatori" facciamo il possibile, ma chi ci rappresenta dovrebbe far sentire la nostra voce nelle sedi del potere e le nostre ragioni sui canali di livello nazionale generalista! Hai tutto il mio appoggio in qusta campagna anti falsità e facili ipocrisie. Saverio

da Saverio Patrizi 03/09/2012 14.40

Re:PROVOCAZIONI

Questa si che è vera provocazione ! Chiedere la licenza di caccia al prossimo personaggio che dovrà rappresentarci nel mondo ? Ma quando mai ! Ma se non abbiamo avuto il coraggio ( e nemmeno la possibilità ) di sceglierci i parlamentari, volete che sia possibile ? Più che provocazione la chiamerei FANTASCIENZA ,degna di un mago del cinema . Basterebbe che chiedessimo al parlamentare che ci chiede il voto il patentino di persona ONESTA ; basterebbe questo. La licenza di caccia lasciamola a chi la merita veramente . Per il resto sono d'accordo al 100 %

da renzo 03/09/2012 14.19

Re:PROVOCAZIONI

Antonio, loro possono essere inquisiti e stare dove sie magna, ma il porto d'armi non l'avranno MAI, dire che il berlusca è vergine da quel punto di vista è un'azzardo.

da Carlo 62 03/09/2012 14.14

Re:PROVOCAZIONI

In effetti dovrà essere così in futuro, chi vuole i nostri voti, vovrà avere una liceza di caccia, cioe un grande amore per questa passione,solo in questo modo potremo essere rappresentati....w la caccia.

da cla71 03/09/2012 13.32

Re:PROVOCAZIONI

Chiedere il porto d'armi ad un parlamentare o senatore è un grosso azzardo visto che sono quasi tutti pluripregiudicati (elemento essenziale per essere candidato). Noi gente onesta siamo costretti a combattere quotidianamente con le ingiustizie propinate da questa gente che si arricchiste alle nostre spalle portandoci al baratro.

da Antonio (AQ) 03/09/2012 13.17

Re:PROVOCAZIONI

ehh va bbeéééhh, non avete accolto la mia provocazione, proverò a girarla dal nostro lato: ORSI FOR PRESIDENT!!!!

da Fromboliere 03/09/2012 12.26

Re:PROVOCAZIONI

Hanno fatto male i conti...alle vecchiette con i gattini non interessa nulla che la politica difenda la loro "passione" (non gli passa neanche per la testa)...a noi si!

da massimo zaratin 03/09/2012 11.24

Re:PROVOCAZIONI

Frombo, se facesse una cosa del genere poi la Rossa non gliela darebbe più... Credo che per il momento si astenga a meno che non gli dimostrassimo che tante belle ragazze, avvenenti e formose verrebbero a caccia con noi e anche volentieri, di queste molte minorenni... sapesse una notizia del genere diventerebbe presidente di una nuova unione delle ass. venatorie

da Pier76 03/09/2012 11.22

Re:PROVOCAZIONI

Beh, se il Berlu davvero prendesse il porto d'armi, visto che è anche amico intimo dei Beretta, sarebbe un colpo mortale per la Brambilla. Ma non lo farà. I suoi spinoff hanno già deciso. Sono più le vecchiette con i gattini che i pensionati col cane da caccia. E qui sbaglia.

da M. Gori 03/09/2012 11.19

Re:PROVOCAZIONI

... vuoi vedere che stavolta prende il porto d' armi anche Berlusconi?

da Fromboliere 03/09/2012 10.51

Re:PROVOCAZIONI

Da come ha parlato Clini si capisce chiarissimamente che è già stato indottrinato a dovere (vedi post su questo sito). Personalmente non credo che chiuderà la caccia quest'anno, spero e mi auguro che dal 16.09. possa tornare un po di serenità.

da BN1 03/09/2012 10.46

Re:PROVOCAZIONI

Non preoccupatevi,tutto si risolverà in maniera spontanea.....la prova generale la ha fatta il Movimento dei Forconi partito dalla Sicilia....sono sicuro che la prossima volta e in contemporanea scenderà anche qualcosa dalle Alpi.

da El Piero Sassin. 03/09/2012 10.34

Re:PROVOCAZIONI

Egr. Sig. Incerpi, mi permetto un piccolo commento al Suo Editoriale, negli ultimi giorni assistiamo ad un assalto sempre più organizzato da parte di sigle ambientaliste di vario genere all'apertura della caccia; credo che solo in Italia ( sarà il solito discorso trito e ritrito, ma realtà dei fatti è questa) ci sia un odio così pervicace nei confronti dei cacciatori;basta consultare un sito ambnientalista per capire quale bassezza d'animo abbia certa gente ; purtroppo la via giudiziaria , l'unica che permette a questi pseudo-tutto escluso il vero ambientalismo, di bloccare l'attività venatoria è diventata il leit-motiv di quest'anno; che fare ? come scrive giustamente Lei l'unica soluzione è farci tutelare da veri cacciatori alle prossime elezioni, e questo devono capirlo tutti gli amici che amano l'attività venatoria; purtroppo conosciamo bene i tempi della giustizia, senza per questo incolpare questo o quel magistrato; il problema vero sta in tutto l'apparato che ruota intorno alla Giustizia; comunque incrociamo le dita e speriamo che il Ministro per le Politiche Agricole decida con serenità nell'incontro che dovrà avvenire a breve e valuti anche che la chiusura della caccia comporterebbe sicuramente un aumento della disoccupazione con ulteriori costi sociali a carico di tutti gli Italiani.Cordiali saluti.

da begallo 03/09/2012 10.21

Re:PROVOCAZIONI

Mi fa piacere leggere che Giuliano la pensa esattamente come me, non cambierei una virgola di ciò che ha scritto, semmai solo qualche approfondimento. La partita venatoria (e non solo quella perché io continuo a pensare che sia anche una questione dai risvolti etico-morali che influiscono sulla vita di tutti noi), dev’essere argutamente combattuta su due fronti: quello politico e quello associazionistico. Su quello politico, come dice Giuliano, è necessario inserire in ogni partito o movimento persone che abbiano la licenza di caccia in tasca, senza disperdere i voti destinandoli a chi è chiaramente un fallimento annunciato fin dall’inizio. Tuttavia anche in questo caso dobbiamo prestare attenzione perché la recente storia ha dimostrato che essere cacciatori non è condizione sufficiente. C’è chi è stato eletto e che ha dimostrato impegno, chi invece non si è più sentito, oppure alle prime critiche del suo stesso partito ha tirato in remi in barca. Dal punto di vista associazionistico, non finirò mai di ripeterlo, è giunta l’ora di non fare più le cose da soli. Ho apprezzato l’ultimo comunicato delle ass venatorie unite, comprese quelle che finora non avevano mai azzardato una firma congiunta con le altre, ma non è sufficiente...anzi, difendere la caccia, da cacciatori, fa solo il gioco degli altri...più se ne parla in questa maniera, più ci si impantana. Dobbiamo camminare in stretta sintonia con tutte le altre componenti della Cultura Rurale perché sono strettamente collegate e funzionali alle altre. Non abbiamo bisogno di cacciare tutto l’anno, abbiamo bisogno di rispetto, di cultura, di far capire le cose a chi le cose non le sa. Cambieremo le condizioni solo nel momento in cui l’agricoltore, l’allevatore o il pescatore difenderà il cacciatore, e viceversa...quando andremo a parlare di caccia nelle scuole non come cacciatori ma come portatori di una cultura che comprende il nostro modo di esistere.

da massimo zaratin 03/09/2012 10.20