Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Anche gli ambientalisti calano. Eccome!Referendum e autonomieSulla legge del salmì e altre meraviglieQuestione di DnaMarco Ciarafoni: Giovani, giovani e unitàMassimo Zaratin: far conoscere a chi non saSparvoli: il futuro nel cacciatore ambientalistaCacciatori, è nato WeHunter! BANA. MIGRATORISTA PER...TRADIZIONECRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANIHUNTER FOREVERSORRENTI: GUARDARE AVANTI CON OTTIMISMOFiere degli uccelli: ecco dove sbagliano gli animalistiAmici ambientalisti chiedete la chiusura della caccia e fatela finita!ETTORE ZANON. EUROPA EUROPA!INCENDI E SICCITA'. FACCIAMO CHIAREZZAMASSIMO MARRACCI. ATTENTI AI BISTICCIL'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazione LUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?LA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaDonne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

Partiamo dalla Toscana


lunedì 17 giugno 2013
    
Gianni Salvadori Assessore Agricoltura Toscana Il rapporto tra produzione agricola e gestione delle risorse naturali è sempre esistito. L'agricoltore pur interessato prioritariamente alla produzione ha sempre dovuto tenere in considerazione i vincoli imposti dalle caratteristiche dell'ambiente in cui si trovava la propria azienda. Cosciente di non dover eccedere nello sfruttamento e nel degrado di queste risorse in quanto ciò avrebbe compromesso anche la produzione futura.

Con l'agricoltura intensiva e industrializzata questo rapporto e questa attenzione si sono decisamente ridotti e sono diventati più indiretti, distaccati e meno attenti. Ciononostante l'attenzione nei confronti dell'ambiente è rimasta crescente negli ultimi decenni spostandosi però soprattutto al contesto pubblico e di comunità. L'agricoltura d'altronde rimane sempre l'attività produttiva più a stretto contatto con il territorio e l'ambiente naturale evidenziando da un lato i limiti e gli impatti di una produzione troppo intensiva e dall'altro i maggiori interessi della società per la qualità della vita e quindi per la protezione e la fruizione dell'ambiente naturale e agro-forestale. Le politiche agricole, di conseguenza, risultano sempre più orientate all'integrazione tra obiettivi di produzione e salvaguardia dell'ambiente, degli habitat naturali e delle specie selvatiche. Secondo alcuni si tratta di un ritorno agli equilibri originari secondo altri di un'evoluzione verso nuovi equilibri. Certo è che la conservazione dell'ambiente naturale è diventata un fattore sempre più importante e condizionante la produzione agricola e difficilmente, salvo grandi crisi o cambiamenti epocali, si avrà un'inversione di tendenza.

Le fruizioni agricole di protezione e salvaguardia dell'ambiente e del territorio non si possono più basare solo su di un rapporto spontaneo e improvvisato, ma richiedono un impegno definito e continuo (in parte anche obbligatorio) a cui deve corrispondere un ritorno e un beneficio economico per l'agricoltore proveniente dalla collettività attraverso appunto le politiche agricole e agro-ambientali. Questa è la direzione delle più recenti riforme della PAC (Condizionalità, Health check, Sviluppo rurale) e di conseguenza di tutte le politiche nazionali e regionali di settore. Anche la prossima riforma comunitaria (Europa 2014-2020), in fase di approvazione, pur sottolineando un ritorno di attenzione per gli obiettivi economici relativi all'innovazione, all'efficienza e alla competitività ribadisce gli impegni ambientali di valorizzazione e protezione dei beni comuni, quali appunto l'ambiente, la biodiversità, il paesaggio e le specie selvatiche.

Evidentemente però nel rapporto tra agricoltura, biodiversità e fauna selvatica rimane un problema irrisolto, che fra l'altro giustifica, motiva e impone ricerche, indagini e documenti come questo: il problema di trasformare le funzioni e i servizi eco-sistemici svolti dagli agricoltori in un reddito agricolo integrativo o alternativo. Ciò non avviene ancora, o avviene in modo insufficiente o inefficiente, nonostante i provvedimenti europei, nazionali e regionali, le collaborazioni tra amministrazioni pubbliche, enti territoriali, organizzazioni agricole, ambientaliste, cacciatori e agricoltori.

A differenza di altri aspetti della multifunzionalità quali: le produzioni energetiche, l'agri-turismo, la socialità e la didattica, che originano delle entrate economiche dirette, il ruolo della conservazione e della valorizzazione ambientale e faunistica difficilmente origina un reddito diretto e tangibile. E' necessario poi considerare che la protezione e la fruizione dell'ambiente sono causa anche di contrasti e scontri territoriali che risultano in maggiori costi o mancati redditi per il produttore agricolo o per l'ente pubblico. Ci si riferisce in particolare ai vincoli imposti alle attività agricole nelle aree naturali protette (parchi, aree Natura 2000, oasi, zrc, ecc.) o ai danni prodotti dalle specie selvatiche e dalle attività ricreative alle produzioni agricole.

A questi contrasti e costi corrispondono anche nuove e non completamente sfruttate opportunità economiche, come ad esempio: i  prodotti tipici locali e a marchio all'interno di parchi e aree protette di particolare pregio naturalistico e ambientale; lo sviluppo di attività ricreative (naturalistiche e venatorie) che altrimenti non ricaverebbero stimoli economici così significativi; la possibilità di ricevere sovvenzioni e aiuti economici dalle politiche agricole e ambientali per la produzione e fornitura dei beni comuni.

Gianni Salvadori

Tratto dalla presentazione del volume Multifunzionalità agricola, biodiversità e fauna selvatica /Ispra e Regione Toscana 

Leggi altri Editoriali

146 commenti finora...

Re:Partiamo dalla Toscana

Wp , fare una scaccia in 20 con i cani , i petardi , le radio , i telefoni , il video fa ridere !! se ti fai un fosso in due tre amici non ti rompe le scatole nessuno! ( ma chi lo fa ? nessuno ???) riguardo alle gabbie TU HAI OFFESO una categoria di VERI cacciatori, che non rompono le scatole e nessuno, curano gli uccelli da richiamo come figli , allesticono delle tese che tu neppure ti immaggini e neppure sai fare , portano a caccia gli ANZIANI ( tanto diventi vecchio anche tu se hai fortuna) e Tu gli dai delgli incapaci!!???!!! ma va al diavolo...sbruffone!!

da Marcello 24/06/2013 11.45

Re:Partiamo dalla Toscana

Te puoi dire tutto quello che vuoi ma non ti puoi permettere di rivolgerti ad una persona che non conosci dicendo "...ma basta dire stronzate .." porta prima rispetto,impara l'educazione, di tutto quello su cui non sei d'accordo ma fallo con educazione, non aggredendo le persone.Perché se tu ignorante hai trovato pane per i tuoi denti.

da tordaiolo 24/06/2013 10.27

Re:Partiamo dalla Toscana

Cmq ad ogni modo non me ne frega un cazzo di fare polemica ne con e ne con nessuno...questo è il motivo per cui non frequento.piu l'armeria e perchè cerco sempre di andare a caccia con pochi amici fidati e dove non ci sia la presenza di altri "colleghi"...il problema siamo noi...una banda di ciucci e presuntuosi purtroppo senza futuro

da wp 24/06/2013 9.16

Re:Partiamo dalla Toscana

Ma guarda se ti acchiappo te la insegno io l'educazione professò... Come funziona professò? Tu dai degli incapaci e offendi una categoria di persone, e se qualcuno ti risponde a tono con le sue idee fai l'offeso e rioffendi pure?? Non si fa così professò...mi hai deluso!!!!

da wp 24/06/2013 9.02

Re:Partiamo dalla Toscana

Vedi wp tu meriti di essere trattato male. Di solito sono un tipo che rifugge le offese e se posso le evito.Ma a chi mi aggredisce così gratuitamente rispondo con la stessa moneta. Sei TU che non capisci un cazzo. Apri la bocca e gli dai fiato senza sapere cosa stai dicendo e a chi la dici. Pezzo di imbecille che non sei altro!!!!Le stronzate escono dalla tua bocca alla pari del tuo culo, hai capito?Come fai a dirmi capannista a me che non lo sono mai stato. Se ti senti fottuto da quello che ho detto è perchè è così. Voi da soli da sapete fare un cazzo, siete degli incapaci, avete bisogno del gruppo al pari delle gang. Da soli in giro per le macchie vi ci vuole il radiocollare per riportarvi a casa. E non ti permettere più di usare certi toni con me...animale!!!

da tordaiolo 24/06/2013 7.19

Re:Partiamo dalla Toscana

Buonasera ripartimo dalla caccia in deroga, con il fringuello, peppola storno,piccione selvatico e tortora dal collare. Ripartiamo con i tesserini assegnati ai cacciatori specificando la scelta della caccia. Chi sceglie la migratoria ostanziale non può fare gli ugolati o viceversa. Saluti

da Toscano 23/06/2013 19.25

Re:Partiamo dalla Toscana

continuiamo a metterci uno contro l'altro. State certi che chi ci legge si frega le mani pensando a che teste di c.... siamo tutti noi.

da falco 23/06/2013 19.10

Re:Partiamo dalla Toscana

Tordaiolo ma basta a dire stronzate e denigrare sempre chi caccia diversamente da voi cazzo di capannisti. Dalle mie parti ad esempio non è previsto l'uso di appostamenti fissi...quindi se mi voglio fare un fosso con 3/4 amici qual'è il problema??? E poi cosa c'è di così straordinario a riempire una zona di richiami e sparare a un tordo posato su una pianta secca? Pensi che gli altri non siano capaci?? Umiltá signori...

da wp 23/06/2013 17.21

Re:Partiamo dalla Toscana

x dardo...hai ragione purtroppo è cosi,sarà solo un ricordo che penso non tornerà piu,peccato però vorrei ricordare a questi animalisti che l uomo è nato agricoltore e cacciatore e nessuno farà morire una di queste cose,magari ci costringeranno a smettere ma dopo un periodo questa attività riprenderà perchè le origini sono origini poi loro dicano che gli pare la natura ci ha fatti cosi...

da andrea88 21/06/2013 15.24

Re:Partiamo dalla Toscana

aprire una specie come il fringuello e la peppola, spalmerebbe il cacciatore sul territorio, ed allegerirebbe la pressione venatoria sicuramente sul tordo, sarebbe opportuno si possa aprire, ma ad oggi si sta lottando per la soppravvivenza ed allora miei cari vischio!

da dardo 21/06/2013 15.16

Re:Partiamo dalla Toscana

x tordaiolo...è vero cio che dici mi fa schifo anche a me vedere 10 persone a rastrellare un fosso però va anche detto che la scaccia possiamo limitarla in parte cioè se io so con un amico con il cane e parte qualche tordo dal fosso posso tirargli poi come vedi il branco con petardi e quant altro gli fai una bella multa...io sarei anche per rimettere il fringuello dato che è in ottima salute certamente con un limite di capi a cacciatore e durante un periodo magari metterlo cacciabile da metà ottobre a fine novembre cosi si evita che tutti vadano a tordi e colombi...è una mia idea poi non è che me ne intenda molto è poco vo a caccia

da andrea88 21/06/2013 12.31

Re:Partiamo dalla Toscana

Approvo in toto cio' che hai detto tordaiolo....Gionny il fotoperiodo non giustifica il disturbo che viene fatto....i capannisti o coloro che hanno gabbie è secondo i miei calcoli basati su conoscenza del territorio di 1 a 10 rispetto a prima è vero ne muoiono tanti sulle gabbie(non me ne vogliano ma io le limiterei tantissimo)ma non vengono disturbati come nelle scaccie.io chiudo qui l'argomento ..tanto saremo sempre in disaccordo un saluto

da Alpigino 21/06/2013 11.29

Re:Partiamo dalla Toscana

Si certo, i risultati a volte sono deludenti anche per gli scaccisti, ma sempre più così sarà.Solo che loro ottengono sempre il max di quello che si può spremere fino a che non asciugano quel territorio.Sono due concezioni diverse del vivere la caccia. Loro sono soddisfatti solo se sparano tanto e fanno numeri...di altro non gliene frega niente, il risultato, la gara, la competizione e allora per raggiungere i numeri bisogna fare squadra, più si è più risultato si fà.Questa è la sintesi e ditemi voi, chi ha un pò di vera passione, con la caccia che c'entra, dove è finita.Poi ci sono, gente come me, che guarda altre cose prima del risultato cerca altre soddisfazioni che non sono fatte solo di spari, semmai quelli sono il compendio e il premio di un lavoro svolto da solo mettendo in gioco le proprie capacità,la propria esperienza e li non c'è bisogno dei grandi numeri. Vorrei vedere quegli squadristi da soli cosa sarebbero capaci di fare...una beata fava, quali risultati sarebbero capaci di cogliere....due beate fave!Questa è la verità, sono degli incapaci che hanno bisogno di unirsi per darsi forza, presi singolarmente sarebbero delle pippe....altro che caccia moderna.

da tordaiolo 21/06/2013 11.09

Re:Partiamo dalla Toscana

E' aumentata l'efficienza dei capannisti oggi praticano il fotoperiodo e gli uccelli cantano sempre, a tutti. I torti passano ma non restano sul territorio perché appunto tutti i giorni muoiono alle gabbie, tutti. Anche la scaccia illegale praticata da 10 cacciatori che abbattono 50 tardi sono comunque 5tordi a testa

da gionny 21/06/2013 9.38

Re:Partiamo dalla Toscana

Gionny non sono d'accordo...le gabbie c'erano anche 30 anni fa anzi molto di piu' di ora, e le specie cacciabili erano molte di pu,vuoi che te le elenchi?i passeri,lo storno per non parlare dei vari trampolieri da prato,solo quelle specie che ho elencato rappresentavano in toscana il 30-40% della caccia alla minuta selvaggina,è vero il fringuello insieme ad altre 11 specie fu vietato con decreto Spadolini nel 1982....me lo ricordo bene..in piu' la caccia ai turdidi veniva praticata fino al 10 marzo...ora spiegami tu allora che pur passando come allora(i tordi)non si fermano piu'...te lo dico io,vengono ogni giorno martellat,noiati a piu' non posso da questi pseudocacciatori ce fanno le scaccie a mo' di rastrellamento SS ecco perche' un saluto

da Alpigino (o t.sassello) 21/06/2013 9.28

Re:Partiamo dalla Toscana

Siena aveva più stanziale delle aaltrecprov toscane (che ne Avevano quanta oggi) per il semplice motivo che i fagiami erano accuditi e curati nelle afv e in terreno libero da veri appassionati come non ce n'erano altrove. Oggi questi personaggi, anche nel senese non ce ne sono piu', molti troppo vecchi altri deceduti. E Siena e' finita come il resto. Negli anni 80 le specie scaricabili erano quelle di oggi con in piu' lo storno... I piccoli uccelli furono vietati gia dal governo Spadolini...oggi i tordi muoiono TUTTI alle gabbie e ai capanni e non reggono per questo in giro vengono tutti prosciugato alle gabbie ecco la differenza. Con 30 anni fa.

da gionny 21/06/2013 8.54

Re:Partiamo dalla Toscana

x gionnt...si mi riferisco a siena,che spiegazione hai?x alpigino...è vero prima c erano piu specie cacciabili e la pressione venatoria non era concentrata solo su poche specie...però non dobiamo smettere perchè c e il cretino che fa come gli pare ma bisogna far fare multe a chi fa passare male la nostra categoria con queste cose che voi avete elencato se no il mondo rimane in mano ai furbi e chi fa le cose per bene lo prende sempre in tasca

da andrea88 21/06/2013 8.07

Re:Partiamo dalla Toscana

x tordaiolo...io sono un cacciatore (mi definisco tale)che caccia in compagnia di max altri 2 amici vicini di usi e rispetto per la selvaggina(tordi e colombi)io abito nella prov di firenze,ma frequento anche la maremma io ricordo negli anni 80 quando eravamo molti cacciatori i tordi per esempio facevano trccheggio ,rimonto percheè nonostante il numero dei cacciatori il notevole numero di capanni,c'era un numero maggiore di specie cacciabili che portava ad una diversificazione delle cacce invece adesso è quasi tutto concentrato su tordi e colombi,metti la diminuzione di territorio un maggior accanimentocon la scaccia in forma professionale con la sera arrivano da me i soliti noti che si vantano dei 60 70 "pezzi" quando va male,et voilà il gioco è fatto purtoppo io ho chiamato la venatoria ma mi dicono che nonostante caccino a rastrello non possono dimostrarlo....comincio a pensare come te....è finita,molto per colpa nostra. un saluto

da Alpigino 20/06/2013 23.20

Re:Partiamo dalla Toscana

andrea88 se ti riferisci a Siena la spiegazione ce l'ho....

da gionny 20/06/2013 22.06

Re:Partiamo dalla Toscana

x ezio grazie mi fa piacere cio che dici...x tordaiolo...capisco che tue motivazioni e rispetto la decisone spero tu possa ripensarci e rinnovare scusa ma mi spiace quando vedo una persona che smette definitavemnte...x gionny...devo dirti purtroppo che dove abito fino a 15 anni fa venivano presi dal mio vicino 30 fagiani a occhi chiusi durante la stagione e ora se si arriva a 10 è caccia grossa...con questo non voglio dire che si deve per forza fare carniere ma per dirti che non c e piu la selvaggina di una volta e pensa te che prima qui c era un via vai di cacciatori e tutti facevano incontri adesso non ci viene quasi piu nessuno e anche i fagiani sono spariti.saluti

da andrea88 20/06/2013 22.04

Re:Partiamo dalla Toscana

Andrea, la decisione è stata presa alla fine della scorsa stagione.La mi caccia è finita almeno quella che piace a me. Le ragioni sono molteplici ma in cima a tutte c'è la scaccia...non quella di due/tre persone, quella fatta a battaglioni tra urla tric trac e rauti. Glieli metterei i rauti ma in culo poi, sai,possono pure cantare....che gentaglia!No, me ne andrò con gli amici sul capanno a colombi a di du bischerate e poi c'è il cucinino....mi diverto pure così, l'essenziale è respirarne il clima. Poi quando mi so stufato, scendo e vado a fà du funghi e così un m'incazzo più!

da tordaiolo 20/06/2013 21.20

Re:Partiamo dalla Toscana

Io 12/15 persone a far la scaccia non le ho mai viste, se le avete viste voi bastava una telefonata (col cellulare) alla polizia provinciale o a una qualsiasi associazione con guardie volontarie ed il problema era risolto: chi assiste ad atti di bracconaggio e si ritiene integerrimo questo deve fare: scrivere sciocchezze su questo blog non serve! Andrea88, guarda che quando eravamo 2.200.000 cacciatori negli anni '80 non c'era affatto più selvaggina di oggi, forse c'era più migratoria ma stanziale uguale e ungulati ZERO.

da gionny 20/06/2013 21.15

Re:Partiamo dalla Toscana

"...io penso che il problema non sia la scaccina o non la scaccina secondo me è piu un problema di distruzione di habitat prima c erano piu di 2 milioni di cacciatori e secondo il mio poco sapere veniva presa una marea di selvaggina eppure l anno successivo ce ne era altrettanta in abbondanza dagli anni 90 c e stato un calo drastico dei cacciatori con conseguente calo della selvaggina ed un aumento della cementificazione da ogni parte. secondo il mio punto di vista dal momento che non ci saranno piu cacciatori anche la selvaggina sarà sparita."... Caro Andrea88, più ti leggo e più penso che se esiste "gente" dell"88" che ragiona come te più mi devo sentire tranquillo. Almeno so a chi passare il testimone!!! ;-))

da Ezio 20/06/2013 20.19

Re:Partiamo dalla Toscana

x tordaiolo...gnamo bischero un fa versi mica vorrai smettere!

da andrea88 20/06/2013 19.07

Re:Partiamo dalla Toscana

x marcello...il mio era un modo di dire per indicare quando vengono fatte scaccine con tutti i mezzi possibili inmaginabili che pare sia passato attila...ti ripeto questa gente è solo cicciaia e non sono dei cacciatori,il cacciatore ama la braccata del cane la compagnia dell amico e tutto il contorno che sta dietro alla giornata di caccia,lo sparo è il meno...io ad esempio quest anno durante l ultimo giorno di caccia al fagiano ho trovato una femmina e non gli ho tirato,mi sono divertito a vedere lavorare il cane...magari sarò un bischero però io la vedo cosi...poi a volte vado la mattina a tordi e mi capita di sparare una scatola di cartucce ma a me nonostante sia toscano non mi trovi con 10 persone a scacciare un fosso e a far man bassa...poi te ce l hai con il marchese barone e roba simile ti chiederei gentilmente di lasciar perdere i pottini e di venire a caccia in territorio libero,le riserve lasciale fare ai figli di papà che gli pare d esse bravi a prendere un pollo in mezzo a un campo di saggina,ma prova a venire giu e a passare una giornata in compagnia con un vero cacciatore toscano.un saluto con amicizia

da andrea88 20/06/2013 19.05

Re:Partiamo dalla Toscana

Alpigino ma chi sei...io? Mi sembra di sentirmi al registratore. NOn sai quante volte ho ripetuto le tue stesse cose ".so' divenuto uggioso" e questo è uno dei motivi per cui quest 'anno non rinnovo....passo. Un che n'campagna n'ci vo' più,infatti già al circolo mi hanno invitato all'albero a colombi.Andrò come osservatore,pe respira' l'aria bona, e pe esse sempre della partita.

da tordaiolo 20/06/2013 16.55

Re:Partiamo dalla Toscana

Occhio che in Toscana sta montando un altro problema d'origine...veneta. che Renzi ce la mandi buona! Che se si deve contare su Chiti, Martini e quegli altri siamo freschi!

da Cecco 20/06/2013 15.49

Re:Partiamo dalla Toscana

con il mio springer faccio delle scaccine ma siamo al massimo in due, poi nel territorio che batto molte volte non li vedi neppure i tordi, li senti ziccare poi via....secondo una mio opinione, dipende dal territorio che hai, se hai un territorio chiuso dove spari allo schizzo la scaccina non è distruttiva, e sopratutto non vanno usati petardi od altro, quando si è a caccia credo che il petardo sia una forma non sportiva, oltretutto se vi è una becca e si fa casino si rischia di vederla andare via a 100 metri, comunque andrea hai ragione quelli che si comportano così sono cicciai...

da dardo 20/06/2013 15.14

Re:Partiamo dalla Toscana

6 /7 persone?? almeno 12 o 15 persone , cani, radio , telecamere digiatali , internet , questa è la moderna scaccia... TOSCANA !!! su questo Alpigino hai la mia massima compresione e rispetto ma delle polemiche non ho paura e neppure mi tiro indietro siete stati e siete ancora i massimi distruttori di selvaggina migratoria!!! punto...e torno sul marchese, principe , barone ma dove cazzo siamo in Inghilterra allora imparate l'inglese !

da Marcello 20/06/2013 15.07

Re:Partiamo dalla Toscana

x alpigino...per codesto ti do ragione si passa da un estremità a un altra il mio discorso era riferito ad esempio se du con un breton o uno spring smovono le macchie e tirano ai merli o ai tordi facendo un una scacciarella non è che distruggono tutto...mentre per quanto riguarda chi lo fa di professione dove 6-7 persone con le radioline petardi e quant altro allora è un altro discorso...purtroppo quelli che elenchi te non sono cacciatori sono cicciai.un saluto

da andrea88 20/06/2013 15.00

Re:Partiamo dalla Toscana

Andrea come non darti ragione....ma quello che ho detto riguarda principalmente un etica che ogni cacciatore deve avere se una caccia è improntata a lasciare terra bruciata dietro,e ti assicuro che lo è...be' allora dobbiamo dare ragione a Marcello,vedi qui non si tratta di 2 o 3 amici che si riuniscono a fare du' fossi....no qui armati 5,6,con wolky tolky accechiano e....basta,non ci ritorno piu' sulla questione,forse è inutile parlarne tanto andrà avanti cosi' fino al giorno(non lontano) che ci faranno smettere, e chi parla fa la caccia alla selvaggina migratoria

da Alpigino 20/06/2013 14.46

Re:Partiamo dalla Toscana

Tema spinoso la scaccina..molto molto spinoso ! Meglio nn avventurarsi in meandri di cui nn se ne vede la fine. Preme ricordare che in talune province (Grosseto ndr)della tanto vituperata Toscana, la stessa scaccina,è regolamentata +ttosto rigidamente. Ma stiamo derivando fuori tema..lo spunto del blog dovrebbe portartci a riflettere sulla tematica posta in luce dal nostro assessore..... Lo sò che è un argomento difficile quanto mai impegnativo.....E FORSE NOIOSO.......io per primo ma forse un pò tutti dovremmo impegnarci ad argomentare la caccia al di sopra dele solite "diatribette da circolo" ...o sbaglio ? e di spunti ce ne sono quanto volete sopra.... saluti a tutti.

da colombaio senese 20/06/2013 14.45

Re:Partiamo dalla Toscana

io penso che il problema non sia la scaccina o non la scaccina secondo me è piu un problema di distruzione di habitat prima c erano piu di 2 milioni di cacciatori e secondo il mio poco sapere veniva presa una marea di selvaggina eppure l anno successivo ce ne era altrettanta in abbondanza dagli anni 90 c e stato un calo drastico dei cacciatori con conseguente calo della selvaggina ed un aumento della cementificazione da ogni parte. secondo il mio punto di vista dal momento che non ci saranno piu cacciatori anche la selvaggina sarà sparita

da andrea88 20/06/2013 14.12

Re:Partiamo dalla Toscana

Concordo al 100% con Alpigino sulla scaccia ma non aggiungo altro...ho già detto molto in passato.

da tordaiolo 20/06/2013 13.47

Re:Partiamo dalla Toscana

x dardo non ti preoccupare tutti i nomi portano a casa!ahaahh...infatti mi sa che mi orienterò sul benelli grazie del consiglio x marco...giusta osservazione però ho paura che il montefeltro sia troppo leggero se volessi andare a colombi e non vorrei scota troppo scusa la mia ignoranza ma ancora devo prendere pratica sui fucili.

da andrea88 20/06/2013 12.29

Re:Partiamo dalla Toscana

Fa male perche'è troppo invasiva nei confronti di chi a caccia non va'comunque non ho generalizzato mi riferivo a i discorsi precedenti la caccia scaccia che contesto io è quella(come avviene purtroppo) fatta da squadre di 5-6 persone con petardi o anche no,con 5-6 cani a rastrello con urli che sembra piu' una battuta al cinghiale,quella è deleteria perchè veramente spenge tutto e non mi dite che non succede perchè vi invito a casa mia che 5 volte la settimana da ottobre a dicembre e anche di gennaio con alquni escamotage fanno,lasciando terra bruciata,quello che non è ucciso certamente scompare,infatti i carnieri si sono ridotti all'osso oltre al fatto che la gente che abita le campagne non puo' piu' vedere i cacciatori.

da Alpigino 20/06/2013 12.02

Re:Partiamo dalla Toscana

La scaccia e' pratica consentita dalle LEGGE a certe condizioni perché dici che Fa male alla caccia?

da gionny 20/06/2013 11.10

Re:Partiamo dalla Toscana

La scaccia e' pratica consentita dalle LEGGE a certe condizioni perché dici che Fa male alla caccia?

da gionny 20/06/2013 11.10

Re:Partiamo dalla Toscana

X marcello..le polemiche te le sei cercate,io rispetto tutti quando c'è un dialogo costruttivo, mentre tu hai cominciato ad offendere io ho 52 anni ed è da 8 anni che seguivo mio nonno al capanno a celletti come li chiamano in umbria ,si è vero in passato anni 60-7oc'erano molti sparatori qui in toscana che andavano nel sud a fare stage....ma eravamo in toscana piu' di 200.000 cacciatori della quale piu' della meta' non sapeva distinguere un passero da un friguello....e questo valeva per TUTTE le regioni..ora c'è molta piu' consapevolezza anche se rimangono nicchie dure a morire in toscana cosi' come in altre regioni con tradizioni migratoriste..devo dire che la scaccia è una di quelle pratiche che fa' veramente del male alla caccia sia come immagine che come risvolti di depauperamento..e qui in toscana purtroppo e' abbastanza diffusa, ma di qui a dire che noi toscani siamo tutti pistamentuccia...be' fà un po tè

da Alpigino 20/06/2013 9.54

Re:Partiamo dalla Toscana

scusa andrea se ti ho chiamato alessandro, ma stamani sono un po' scombussolato, sarà perchè ho comprato un sovrapposto yldiz calibro 20 e non vedo l'ora di provarlo al piattello.

da dardo 20/06/2013 9.27

Re:Partiamo dalla Toscana

Anche io Andrea,a presto.

da Naso 20/06/2013 9.06

Re:Partiamo dalla Toscana

mi inserisco nella discussione. ok per il comfortech ( meglio il modello montefeltro più leggero e pratico) però io prefersico una settanta a due stelle e canna crio ! sostituirei gli strozzatori con quelli che usano gli amici del tiro al piattello ottimi i breil ma vanno provati alla piastra per vedere la rosata e i decimi giusti! io sparo sopratutto anatre ,colombacci r tordi solo da capanno.Per lo scaccio uso una canna da 65 con strozzatore a 3/4 stelle! BENELLI , nonstante faccia parte del gruppo Beretta, è una spanna sopra a tutti gli automatici presenti sul mercato MONDIALE. Nom c'è automatico migliore. Da quando vado a caccia NON MI SI è MAI INCEPPATO O ROTTO! unica nota , ho comperato anche il Vinci ma - lo dico con rammarico - non mi ci trovo per niente. il vero MUST per me è stato il mitico 121 ...che ricordi! chudo chiedendo a Marcello perchè questo astio con i Toscani che - va detto - sono da sempre la compenete piu importante della caccia in Italia. cacciatori preparati che se hai bisogno ti aiutano io se non era per i toscani con il cavolo che imparavo ad andare a caccia di colombacci al campo o a trodi alla scaccia con successo! Ragazzi , cerchiamo di andare tutti in armonia siamo già troppo divisi tra noi e questo è un male. In fondo TUTTI DICO TUTTI per questa passionaccia abbiamo fatto e faremo ancora cose increibili perchè ci fa sentire VIVI e di questi tempi cupi non è poco! marcello chiedi scusa e butta la mano! ciao a tutti

da Marco 20/06/2013 8.25

Re:Partiamo dalla Toscana

x andrea se vuoi cambiare il fucile da un beretta ad un confortech, fallo, il sottoscritto ha m1, benelli, m2benelli, e confortech, fucili meravigliosi, sia per la leggerezza, oserei dire rinculo inesistente, i primio due li ho con calcio e guardamano in materiale plastico, perchè dove vo' a becche il legno lo rovinerei tutto, poi posso anche dirti che fai dei tiri che ti lasciano a bocca aperta, o raccolto dei selvatici che oramai sembravano fuori gittata, e la canna è una 65 con tre stelle, naturalmente il calibro con cui sparo è il 20 e credo sia un calibro molto indicato per chi fa lunghe camminate con un fucile in spalla anche perchè ti pesa meno la cartuccera visto che sparo dei gran 28 grammi, comunque fidati il benelli è un grandissimo fucile, ciao alessandro.

da dardo 20/06/2013 7.00

Re:Partiamo dalla Toscana

x naso...sono della provincia di siena te?ciao

da andrea88 19/06/2013 22.12

Re:Partiamo dalla Toscana

Bene,tutto a posto..Andrea scusa i se mi permetto ma di che zona sei?Ciao

da Naso 19/06/2013 19.49

Re:Partiamo dalla Toscana

Tordaiolo.. ti ringrazio per la "stornellata"in stretto vernacolo fiorentino........ Ricordi i guelfi e ghibellini ?? ancor oggi il campanalismo è fortemente sentito dalle mi parti @.)))) una sorta di linea maginot ehehheheheh (cazzeggio di fine serata)..la sostanza è un grazie sincero per la simpatica dedica !! al prossimo siparietto............

da colombaio senese 19/06/2013 18.38

Re:Partiamo dalla Toscana

grazie ezio molto gentile...hai ragione ma che bisogno c e di massacrarci tra di noi forza restiamo uniti

da andrea88 19/06/2013 18.16

Re:Partiamo dalla Toscana

"...mi scuso della mia polemica contro i toscani che so bene non sono tutti cosi..."….. E fu così che alle ore 16.15 del giorno 19 giugno dell'anno del Signore 2013, si giunse infine alla semplice, banale VERITA'!! ;-)) ……Le generalizzazioni e le teorie più o meno bislacche assunte come verità assolute, gli "infangamenti" gratuiti del prossimo nostro, lasciamoli fare a chi è esperto nel farli ed nell'usarli furbescamente contro di noi per dipingerci come il male del mondo. Mi pare che di nemici veri e pure tosti ne abbiamo già a iosa al di fuori del nostro "comparto", e pertanto non sentiamo certo il bisogno di "massacrarci" pure tra di noi. Almeno, IO, per quel pochissimo che conterà, non lo sento questo bisogno.....Un forte abbraccio ad Andrea88!!

da Ezio 19/06/2013 18.03

Re:Partiamo dalla Toscana

sì bravo Marcello, il rispetto lo meriterai tu, non certo tutti noi (eccetto Andrea, come hai rimarcato). Ma va a ciapà i rat, detto con rispetto, ovviamente!

da 100%cacciatore 19/06/2013 17.53

Re:Partiamo dalla Toscana

ragazzi un consiglio dato che non me ne intendo molto...volevo cambiare il fucile io ho un beretta urika e mi sarebbe garbato il benelli comfortech,voi che ne dite?mi date un consiglio?

da andrea88 19/06/2013 17.44

Re:Partiamo dalla Toscana

x tordaiolo...ahahah grande!va benissimo direi che ci siamo ora puoi venire a caccia da noi sei il benvenuto

da andrea88 19/06/2013 17.41

Re:Partiamo dalla Toscana

Dedicata a Colombaio e a tutti i toscani S’è detto u- monte di bischerate. Un si pole, ne volli, parlà male de la Toscana, terra di grand’omini che feciano la storia sia di Firenze (guardate, presempio, la Famiglia de’ Medici, giusto pe’ dinne una), sia pe’ l’umanità (Leonardo, Galileo, Dante...,pe’ dinne la sehonda!).S’è detto male de cacciatori. Ora, un mi stò a dilungamme troppo,sennò “ l’amiho”colombaio i-ddice che so uggioso….nzómma, pe’ falla breve e pe’ fa pace i-ddico e spero d’avé’ fatto cosa gratita usà la lingua vostra (spero di non averla storpiata troppo).

da tordaiolo 19/06/2013 17.29

Re:Partiamo dalla Toscana

x macello...non ti devi scusare ci mancherebbe grazie a te in bocca al lupo per tutto a te e alla famiglia

da andrea88 19/06/2013 17.16

Re:Partiamo dalla Toscana

Mi dispiace Andrea ,non avrei mai immagginato. In ogni caso, spero che il futuro ti riservi grandi gioie sei una brava persona. Ancora scusami e in Bocca al Lupo.

da marcello 19/06/2013 17.11

Re:Partiamo dalla Toscana

x marcello...grazie apprezzo la tua considerazione...l'importante è chiarirsi.grazie buona vita anche a te io purtroppo una famiglia non ce l ho piu.

da andrea88 19/06/2013 16.34

Re:Partiamo dalla Toscana

No Andrea ( tu sei l'unico che meriti rispetto) erano per quel tipo alpigino che mi ha dato del verde!! Tutto quà. Ti ringrazio per l'invito e mi scuso della mia polemica contro i toscani che so bene non sono tutti cosi ... grazie a Te. Buona vita Andrea anche alla Tua famiglia. NB. scusami ... ma i nobili mi sono sempre stati sulle p...e!! ciao

da marcello 19/06/2013 16.15

Re:Partiamo dalla Toscana

Barufe chiozzotte. Carlo Goldoni

da Toni el cacciator 19/06/2013 16.06

Re:Partiamo dalla Toscana

andrea ....lasciate ogni speranza o voi che entrate.....marcello la vede da disfattista ....che ci voi fà, ......

da dardo 19/06/2013 15.51

Re:Partiamo dalla Toscana

x marcello...scusa ma non ho capito la risate nei miei confronti era a presa di giro? io sono stato il primo a dirti che tanti toscani specialmente in passato hanno esagerato e lo dico da toscano ma non si puo far di tutta un erba un fascio e poi ora tanti toscani sono cambiati te lo posso assicurare...è come quello che è un ladro se poi smette di rubare rimmarrà sempre un ladro, ma non possiamo fare cosi nel giudicare una persona...cmq spero un giorno tu possa venire in toscana a caccia ma non in una riserva del "marchese del grillo", ma a caccia in terreno libero dove non ci sono polli d allevamento e per me saresti il benvenuto,mi piacerebbe farti cambiare idea.un saluto da un toscano

da andrea88 19/06/2013 15.45

Re:Partiamo dalla Toscana

alpigino... saresti tu il cacciatore?' ahahahha Andrea, colombaio senese è un gassssato senza limiti fa selezione da qualche anno e si riempe la bocca di gestione ma che non sa neppure cosa vuol dire. Il fatto che i toscani hanno "bruciato" i migratori di mezza Italia e mezza Europa! pero, da qualche anno fanno i "mitteleuropei" cosi per quattro ungualti , si veston in loden ( ahahahah) ma si sono scordati le stragi di uccelletti !il marchese, il principe, il barone , ah ah ah ... medioevo...ahahhaha

da marcello 19/06/2013 15.23

Re:Partiamo dalla Toscana

bravo dardo anche io la vedo esattamente come te...io la caccia la vedo come un momento per togliermi lo stress poi se metto in carniere il fagiano ben venga se no non importa...l emozione della braccata è la cosa piu bella dopo quando fai il tiro se padelli non importa ma vedere lavorare il tuo cane non ha prezzo...devi pensare che due anni fa trovai un fagiano e lo padellai la prima volta,la mia cagna me lo ritrovo e lo ripadellai poi me lo trovo la terza volta e lo ripadellai lei porina si mise a sedere e mi guardo'...allora io gli dissi gnamo gina sarà meglio anda via pe oggi s e belle fatto schifo ma nonostante tutto fu una cosa bellissima veder la vorare il cane in quel modo...gionny si è vero ma se non trovano una soluzione la caccia sarà limitata solo ai confini e non è una bella cosa per me

da andrea88 19/06/2013 15.13

Re:Partiamo dalla Toscana

Tordaiolo ma la tessera di socio onorario, la LAC te lo ha già inviata?? :-))) .... E poi c'è pure chi si sbatte per avere la chiusura ai tordi in Sardegna come avviene in Corsica!! Al 28 di febbraio. Se legge qualche post qui qualche "amico", di quelli che ci vogliono "bene" veramente, altrochè calendario corso!! Ci tolgono ancora qualcosa. Già in Piemonte la quaglia l'hanno resa di fatto non cacciabile, istituendo l'apertura a fine settembre. Già qualcuno dei nostri "amici" aveva colto al balzo le lamentele anche di qualcuno di "noi" sulle famigggggerate stragggggi all'estero, su cui ovviamente non c'è UNO che sia UN dato attendibile ma solo aria fritta da bar, per proporre una normativa che impedisse i viaggi venatori ...solo per i cacciatori italiani, certo. Per fortuna il senso della libertà e del buon senso di chi può decidere della nostra sorte, a volte è più spiccato di quello di cui ci acconterebbe qualcuno di noi.

da Ezio 19/06/2013 15.09

Re:Partiamo dalla Toscana

Qua da noi nelle zrv qualche fagiano lo si trova e andandoci magari il pomeriggio il lunedì ci si può ancora divertire

da gionny 19/06/2013 14.07

Re:Partiamo dalla Toscana

a me che qualche esagitato mi passasse avanti è capitato andrea, e questo dalla foga non ha fatto lavorare a dovere il suo ausiliare, ed il mio springherino certodino nel suo tratto di terreno mi ha fatto involare una meravigliosa beccaccia, la quale è stata incarnierata,...dovevi vedere la faccia del corridore ......se lo pugnalavi al cuore gli facevi meno male...... ad ogni modo se vado a caccia ci vado per vedere lavorare il cagnetto, o godermi una planata di storni, e che prendo o non prendo ho sempre quel senso di calma quando ritorno a casa.....

da dardo 19/06/2013 13.58

Re:Partiamo dalla Toscana

Mi permetto di far notare che la caccia così come la intendiamo noi non ha nulla a che vedere o da spartire con le "cacce" o anche la "pesca" che riconducono ad attività commerciali. Così come è avvenuto negli uSA per i bisonti e tutt'oggi in mare per le balene e per la pesca industriale. Poi certe specie, così come il fagiano e le pernici, hanno avuto un crollo allo stato selvatico per una molteplicità di fattori, in primis le modifiche subite dai loro habitat ed anche per questioni genetiche, oltre ai corvidi e predatori in genere, che comunque fan sempre parte della questione habitat.. Lo dimostra il fatto che non sono più presenti, fagiani & c., neppure in zone dove non si caccia più da decenni o dove non si è mai cacciato.

da Ezio 19/06/2013 13.20

Re:Partiamo dalla Toscana

caro alessandro e gionny i fagiani non ci sono non per colpa nostra questo lo possiamo dire a chiare lettere! se ci facessero fare le azioni di contenimento come si deve, allora si che si vedrebbe fior fiore di selvaggina, ma la volpe no, la faina no, le cornacchie iniziano a catturarle a giugno invece di febbraio, cosa vuoi trovare.....si deve andare a caccià nei bar degli animalari, levi il problena trovi la soluzione!

da dardo 19/06/2013 13.04

Re:Partiamo dalla Toscana

ehehe gionny hai ragione infatti ogni tanto ci vo ma questa non è piu caccia vedere la gente che ti passa avanti a corsa per fae il tratto di confine prima di te...pensa che quest anno uno con un setter passo avanti a me e dopo dieci minuti passai dove era passato lui e ci ammazzai il fagiano vidi quello che si mise le mani nei capelli. Dove abito io prima vedevo il mio vicino che prendeva dai 30 ai 40 fagiani l anno a occhi chiusi adesso se ne prende 10 è caccia grossa.purtroppo ci stanno costringendo a pagare per andare a caccia andando nelle riserve private se no vai al cinghiale

da andrea88 19/06/2013 13.01

Re:Partiamo dalla Toscana

Andrea88 per i fagiani gira intorno alle zrv dove c'e' la filiera a cielo aperto....un decina quindi i da ottobre a dicembre li fai....

da gionny 19/06/2013 12.54

Re:Partiamo dalla Toscana

ragazzi i fringuelli ci sono e tanti io non so prima ma da quando vo a caccia io ne vedo a migliaia la sera al rientro...dove caccio io il pomeriggio sembrano un nastro di una videocassetta poi non so da altre parti ma da noi ci sono eccome. x tordaiolo...capisco cio che dici ma ora è cambiato e parecchio io ad esempio cerco sempre di rispettare le regole piu che sia possibile anche se oramai è un mito che la gestione venatoria in toscana funzioni, sono rimasti solo i territori perchè fagiani si sono ridotti al lumicino, se vai con il cane trovi solo caprioli,poi ci sono milioni di cinghiali e di volpi,qualche lepre poi il niente...

da andrea88 19/06/2013 12.19

Re:Partiamo dalla Toscana

caro tordaiolo, se vuoi vedere sciami di fringuelli ecc vieni dalle mie parti, rientri che ti riempiono gli occhi, preciso non ci spara nessuno, però tu hai ragione quando parli di preservazione, ma ti pare giusto che durante il periodo di caccia chiusa con il permesso delle province e verdi, sparino alla strage a toraioli e storni, e ne fanno scempi senza limiti, con il nido colmo di piccoli, ...concordo benissimo con i tuoi principi però molte mattanze le vogliono proprio chi dovrebbe tutelare.

da dardo 19/06/2013 12.08

Re:Partiamo dalla Toscana

Se parliamo di mal costume generalizzato,allora va bene..che la Toscana con i suoi cacciatori sia oggi il male della caccia, no!!! colombacci,almeno dalle mie parti,sono entrati veramente tanti,è vero,ma non sono di certo le,pur ottime,cacciate delle nostre zone che possono influire su tale selvatico di passo.E' chiaro nella loro lunga migrazione quanti incontri fanno i colombacci?? Poi è ovvio,per quanto mi riguarda,che i numeri di abbattimenti dopo che si sono fermati,dovrebbero avere un certo riguardo..ma quanti non Toscani che cacciano il colombo nelle nostre terre..non avete idea.

da Naso 19/06/2013 11.51

Re:Partiamo dalla Toscana

Amico tordaiolo, cosi' va il mondo....oggi le mattanze si fanno all'estero piu' che da noi....e' sempre stato cosi' pensa all'Africa di inizi 900 pensa ai White Hunter a quanti grandi animali uccisi....lensa ai bisonti americani e alle balene...l'uomo e' fatto cosi' CARPE DIEM...

da gionny 19/06/2013 11.47

Re:Partiamo dalla Toscana

Purtroppo con una persona come il sig Marcello provocatore di rete...non credo nemmeno sia un cacciatore....solo uno dei tanti vrdastri animalatti mentalmente,e frustrati chissà da che che non ha altro da fare che insultare un popolo (quello toscano) che è stato in tempi antichi la culla della civiltà e del rinascimento in quelli moderni strettamente legati alla questione venatoria coloro che hanno sempre dato indirizzo a livello nazionale della gestione venatoria lui ovviamente appartenendo ad un altro mondo non conosce.....

da Alpigino 19/06/2013 11.43

Re:Partiamo dalla Toscana

Mi sono sempre battuto per la più rigida ortodossia in fatto di caccia e chi mi legge lo sà.Questi fatti sono avvenutì nel passato e ancora accadono, in tono minore oggi anche per penuria di materia prima...dai e dai!!!La sera ti stancavi di vedere rientri di fringuelli....dove stanno più? Son finiti pure quelli....eppure c'è qualcuno che insiste, basso ternano, alto viterbese....e non mi dite che non è vero!Lasciamo perdere poi le regioni rosse bianche e verdi, io parlo in base al mio vissuto, quello che ho visto fino ad oggi nella mia realtà. Riguardo a Gionny e ai richiami è verissimo è un malcostume che in questi ultimi anni ha proliferato e infatti le quaglie adesso son diminuite pure con i richiami...dai e dai anche lì!!!E' così che finirà tutto amici miei se non ci autodiscipliniamo noi.Quest'anno proprio su questi blog s'è parlato tanto dei colombacci in Toscana di mattanze fatte fino agli ultimi giorni di calendario....continuiamo così a mattanze e poi?Non è vera neanche questa?e che dire delle scacce? mi ci sono ammazzato con alcuni proprio per aver evidenziato queste cose la mania delle sparate dei numeri...o non è vero?E' una vita che predico così e sistematicamente invece di ricevere approvazioni vengo additato come lo stolto.

da tordaiolo 19/06/2013 11.30

Re:Partiamo dalla Toscana

x marcello...grazie della stima mi fa piacere...vorrei solo dire che magari con il colombaio senese non vi siete capiti e magari le tue esperienze con gente del posto ti hanno dato un immagine sbagliata,ma ti posso assicurare che siamo sempre ospitali e conosco dei ragazzi di bergamo verona e brescia che vengano a caccia giù propio perchè gli garbiamo per come siamo...spero tu possa cambiare opinione verso di noi.un saluto

da andrea88 19/06/2013 10.51

Re:Partiamo dalla Toscana

x toni el cacciator...non c enra niente con la notizia ma dato che ieri abbiamo avuto un piccolo diverbio tra noi vorrei dirti che mi dispiace,spero di poter scambiare nuovamente due parole in pace....un saluto

da andrea88 19/06/2013 10.45

Re:Partiamo dalla Toscana

..entrambi condanniamo un certo modo di "interpetrare" la caccia....se rileggi qualche mio intervento su vari blog mi sentirari sempre e comunque condannare un certo tipo di esser cacciatori (quello delle "borsate",quello dell'inciviltà,quello dei numeri in rete,quello del lodarsi ai circoli e in rete,quello del far da padroni a casa di altri..e varie) Tu hai gli occhi un pò puntati sulle 2 "regioni rosse"per eccellenza io invece(politica a parte) allargo il range sopratutto in base al grado di cultura e sapere personale. Più l'ignoranza e la grettezza regna,più vi è grado di inciviltà ed ingordigia. Non dai fuori te ma nn penso nemmeno io.........tutto il mondo è paese amico tordaiolo. Sottilineo che la Toscana e a ruota i propri cacciatori,han fatto passi da gigante sia in tema di gestione che in tema di crescita culturale. E comunque è e sarebbe bene di tutti,cominciare a ragionare ancor + forte in un ottica matura e certamente basata sulla gestione (e non distruzione)di tutto quella che madre natura ci mette a disposizione.Sarebbe già tanto...... Come vedi dal "pizzicarci" in passato ci troviamo allineati sull'educazione e l'elevato grado di civiltà utile alla nostra categoria. Dobbiam scozzar un pò le cartine goegrafiche...@:)quello si..

da colombaio senese 19/06/2013 10.30

Re:Partiamo dalla Toscana

Tordaiolo, quella e' caccia di frodo....anche nel Lazio le quaglie le cacciate con impianti stereo degni dei Rolling Stones....

da gionny 19/06/2013 10.29

Re:Partiamo dalla Toscana

Onestamente essere additati come degli sparatori,ma,soprattutto dei fuori legge, gli uccelli menzionati non sono cacciabili,mi lascia totalmente allibito..oltretutto vorrei capire,dove hanno visto queste sacchettate di uccelli??

da Naso 19/06/2013 10.28

Re:Partiamo dalla Toscana

x marcello, le rispondo solo per educazione, lei menziona atti comportamentali che non sono i miei e neppure di molti miei compaesani, essendo toscano, mi ritengo inorridito da quanto lei scrive, forse si ritiene un cacciatore sopra le righe? vi sono regioni che ci hanno chiuso le porte, ma noi toscani, (almeno nel mio atc) le porte non sono mai state chiuse, e le posso assicurare che nel mio girovagare di cacciatore ho capito che non si deve creare delle classi sociali, vi è l'uomo, ed il delinquente è ovunque, sulla strada, nel lavoro, nei dirigenti e nei sindacati, e nei cacciatori, quindi mi dia retta scenda dallo scalino e scelga l'omogeneità, alla compulsività, che nella caccia abbiamo già problemi da terze persone, un saluto da un toscano.

da dardo 19/06/2013 10.11

Re:Partiamo dalla Toscana

"Amico" colombaio ...."Puoi nn condividerli ma se nn sgarrano perchè mai condannarli ed apostrofarli ???"...è proprio questo il punto, come fai a non sgarrare. Dimmi te uno che si ritira a sera con un sacchetto, hai visto quelle delle patate al supermercato? pieno a scoppiare di celletti, ci ho visto pure i cardellini,...dimmi te se non ha sgarrato.Ti capisco colombaio che te voglia essere clemente ee indulgente con i tuoi corregionali...lo capisco, però devi ammettere che questa usanza e abbastanza generalizzata nella tua e vicina regione umbra.Non lo negare perchè, anche se ci siamo bisticciati spesso, ti ritengo una persona matura per ammettere questo.

da tordaiolo 19/06/2013 10.08

Re:Partiamo dalla Toscana

Marcello, in Toscana ci sono 3.500.000 abitanti, li conosci tutti?

da gionny 19/06/2013 10.02

Re:Partiamo dalla Toscana

ma smettila Marcello che hai mandato in vacca sul nascere una discussione interessante con le tue generalizzazioni un tanto al kilo che nemmanco i bimbi di 3 anni! Ma fammi il piacere! Per quel che mi riguarda, la Toscana, i cacciatori toscani ed il modello di gestione venatoria di questa Regione hanno tutta la mia stima (e, nel caso del modello gestionale, l'invidia) di piemontese.

da 100%cacciatore 19/06/2013 9.26

Re:Partiamo dalla Toscana

ma li senti sti toscani ( a parte andrea che è il piu pacato e intelligente) il resto egoista, presuntuoso, gasato , maleduacato , ma che regione principe per favore ... siete rimasti ai feudi , dovete crescere , avete ancora persone che si danno il titolo di principe, marchese , BARONE....haha un anno mi hanno inviato in una riseva toscana dove il lusso e lo sfarzo si sprecavano anzi facevano proprio schifo e sto vecchio scemo che di faceva chiamare marchese ... ma va al diavolo!! IDIOTA ...ecco questa è la toscana un manipolo di gasati...avete solo una cosa buona il RENZI il sindaco di Firenze...

da Marcello 19/06/2013 8.32

Re:Partiamo dalla Toscana

spero tu abbia notato nel mio parlare la completa assenza di quelli "stolti"discorsi di cui menzioni sopra. Spesso và visto pure da che penne "provengono"..innegabile che far tanto fuoco a "tutto andà" per i primi anni di porto d'armi,da ragazzotti,è una cosa fisiologica.............crescendo cambia molto.Crescendo si riesce ad apprezzare molto altro dalla caccia..molto altro che và oltre lo sparo.Parlo dal mio punto di vista.Rimarranno sempre gli "sparatori" come le enumeri te,ma ci saranno in Toscana,in Lombardia,in Emilia,in Campania etc etc...(nn le elenco tutte ma dovrei visti i precedenti)e se si attengono alle leggi perchè "crociffiggerli" ??? Puoi nn condividerli ma se nn sgarrano perchè mai condannarli ed apostrofarli ??? La maturità venatoria,pure quella esiste,è la persona che la fà crescere con la cultura ed il sapere...........se uno rimane affezzionato agli anni delle 1000 cartucce ma rimane nelle regole e nella decenza civile,nn vedo ove sia il problema ?? Come vedi non ho risposto driblando................

da colombaio senese 19/06/2013 8.28

Re:Partiamo dalla Toscana

Lo sai perchè quel malcostume non c'è più o se ne avverte di meno "amico "colombaio? Dammela tu questa risposta ...di certo non per l'evoluzione o una maggiore consapevolezza del cacciatore.Qualcuno si è irritato perchè non trova giusto discriminare il cacciatore dalle dimensioni delle sue prede. Nessuno discrima nessuno. Nessuno dice che il fagianaro o lepraiolo è meglio del cellettaro.Una sparata a fringuelli o allodole per una spiedata con gli amici ci può stare, son squisiti, anche io ne ho mangiati-mi hanno invitato-,cucinati ad hoc allo spiedo con il pilotto sono buonissimi,non lo nego e non è mia abitudine negare le evidenze. Quello che non và e personalmente non condivido quando questa pratica diventa una routine, ripetitiva, finalizzata solo a quello. Gente capace di percorrere centinaia di km per andare su quel valico per "scartucciare"...anche questo và considerato, non solo il lato culinario...il gusto del bum bum dalla mattina alla sera e siccome non si possono sparare le cartucce all'aria quegli uccelletti che sono più numerosi, fringuelli, verdoni, codette ecc. sono il giusto pretesto per "scartucciare"...se poi sono pure buoni , tanto meglio.E' una cosa divenuta per alcuni maniacale. Qui su questi blog più volte ho letto frasi come queste " ...se esco e non sparo mi incazzo..", ecco questo è il punto , lo sparo, questa voglia irrefrenabile di sparare e va bene tutto fringuelli, verdoni, passeri....quello che vola. Adesso voi mi risponderete che non è così....e va beh, ma non è a me che dovete rispondere ma a voi stessi, non cerco soddisfazioni.

da tordaiolo 19/06/2013 7.59

Re:Partiamo dalla Toscana

GIONNY..permettimi ..nn hai capito un enemerito caxxo del ragionamento : le targhe potevano essere SI GR LU PT come VT FR PG....etc etc etc ho portato esempi di malcostume di quei tempi. apri occhi ed elasticizza la materia grigia pensante.........prima di inveire su questioni deammaticamente molto più importanti e sicuramente al di sopra del tuo e del mio sapere ! con stima e senza astio .

da colombaio senese 19/06/2013 6.57

Re:Partiamo dalla Toscana

xandrea88 e se voi venì sei il ben venuto! più siamo e meglio è....

da dardo 19/06/2013 6.04

Re:Partiamo dalla Toscana

Bella pagina ,sto' partiamo dalla Toscana! Vi siete spiegati proprio bene ,Cordialita'

da Toni el cacciator 18/06/2013 22.04

Re:Partiamo dalla Toscana

bravo gionny basta con questi egoismi idioti e che cavolo siamo o non siamo tutti cacciatori!basta rispettare le regole e comportasi bene

da andrea88 18/06/2013 21.46

Re:Partiamo dalla Toscana

quante cassate che leggo qua sopra....la caccia, come tutte le cose, è cambiata. Ho visto in tv un vecchio documentario sui pic-nic degli anni '60 nei quali i gitanti trovavano normale abbandonare sul posto la spazzatura....da allora le cose sono cambiate, anche a caccia. non trovo tuttavia giusto ritenere la caccia più importante a seconda delle dimensioni della preda...e a proposito di romani e fiorentini che cacciano altrove "rubando" le prede ad altri vorrei ricordare che molti campagnoli vengono a Firenze o magari a Roma a curarsi negli ospedali o a lavorare "rubando" i posti ai cittadini.....possibile ragionare così? ognuno cacci nel rispetto delle regole e cacci cosa crede e come meglio gli riesce e basta con egoismi idioti quando eravamo 2.200.000 c'era posto per tutti oggi si devono leggere stronzate come quelle di cui sopra! VERGOGNA!

da GIONNY 18/06/2013 21.13

Re:Partiamo dalla Toscana

Anche io,amico Tordaiolo,continuo a non capire dove tu voglia arrivare..abbiamo appurato che giudichi i Toscani "sparatori senza limiti"ed io dico,visto che non mi capisci,che sicuramente ci saranno alcuni soggetti tra di noi,come da qualsiasi altra parte...ma che caccia pratichi perché' vorrei capire quali sarebbero tutti questi uccelli che si prendono in Toscana.. P.s.mi puoi dire di dove sei?

da Naso 18/06/2013 20.04

Re:Partiamo dalla Toscana

..ti capisco perfettamente..ma stai parlando di un era,di un periodo che fu,quello in cui la caccia era fatta da 2 milioni di cacciatori.la caccia del boom economico,la caccia stigmatizzata pure nei film di Fantozzi.........allora si che le targhe FI scorribandavano a destra e manca..a lodole come a fringuelli..allora si che il mal costume aveva sigle ed identità nn meglio identificate,tanti erano "gli sparatori della domenica".Ma ti rammento,che alle targhe FI nei piani calabro.pugliesi facevano eco quelle con su scritto ROMA nella nostra alta maremma a far scempio di nobile stanziale accuratamente e minuziosamente ripopolata dai nostri vecchi. Tordaiolo,le cose son leggermente cambiate.....pur rimanendo una certa cultura nn proprio degna di rispetto ( tutti gli automobilisti son vigi e corretti sul codice stradale ?),una certa dedizione al territorio,una certa tutela del legame cacciatore-territorio-agricoltore stà certo che è entrata a far parte di noi..per noi intendo cacciatori senza limiti regionali. Son finalmente finiti o molto limitati i tempi delle scatole di cartucce abbandonate per campi,delle fucilate ad altezza ulivo...ti garantisco,prevuio smentita del solito bischero di turno,che con fatica e tanta volontaà,il cacciatore toscano si è evoluto,si è "riempito di sapere"nel rispetto delle regole e delle tradizioni.PARLO DA COLOMBAIO amante della pratica più bella che possa esistere,per me,parlo da colombaio che non fà a gara con numeri da superenalotto ma gode delle curate dei colombacci alla propria tesa,che in ottobre si riesce a tirar giù.... E come me ci son quelli che fan la selezione,osservano e gestiscono una risorsa,quelli che amano le canizze della braccata al suide,quelli che amano il richiamo in versi dei tordi bottacci e acui dedicano cure annuali per 1 solo mese di attività.......potrei continuare all'infinito.. E sono un cacciatore,e sono un cacciatore toscano che se l'occasione unica della vita si presenta .

da colombaio senese 18/06/2013 20.01

Re:Partiamo dalla Toscana

Ma, continuo a non capire e a non farmi capire,evidentemente. Chi non si sente così, cioè sparatore, perchè deve sentirselo per gli altri.Se voi non vi sentite così non siete toccati da ciò che dico e allora ? perchè tanta levata di scudi?Ho già precisato e continuate a fare gli offesi...non capisco.La Toscana, visto che si parla di lei è una gran bella regione ee non lo dico solo io.Dal punto di vista venatorio è come dice il mio "amico " colombaio..."..grandi paesaggi,grande ambiente collinare,habitat perfetto per tutte le specie cacciabili e non ..",nessuno può dire il contrario...è la verità.Come è vero che dei cacciatori toscani, per esempio, il maremmano purosangue non si abbandona alla carneficina degli uccelletti quella è una "tradizione" dalla prov. di Siena a salire fiorentini in testa.E' vero o non è vero?Non giudico chi và a celletti dico solo chi ci và:Personalmente di celletti in vita mia ne avrò presi una decina, passeri,quando sparavo dal fienile dei miei nonni a 14 anni, poi non mi hanno più suscitato niente...c'era molto di meglio.Un toscano, di Empoli, veniva ad allodole dalle mie parti-ora non ce ne sono più- e in una settimana ne accoppava 500/600 e mi raccontava -tanto brava persona- che dei suoi amici ne faceva molte di più in Puglia.Inizialmente veniva solo lui poi ha popolato tutta quella piana di suoi amici. Al mattino, quando me ne stavo ai bordi della macchia per i tordi, alle mie spalle, nel piano, era un eccheggiare di " ovvia, o che tu fai bischero, maremma bona" e via dicendo...anche simpatici, coloriti....molto toscani appunto.

da tordaiolo 18/06/2013 19.38

Re:Partiamo dalla Toscana

io vado sempre a caccia da solo e fo poco danno però mi è capitato di vedere anche cose che mi fanno dispiacere perchè quello significa essere sparatori no cacciatori...cmq sia il bischero di turno c e sempre sia qui che da altre parti.un saluto a tutti i cacciatori. x dardo...mi ricordo una volta mi dicesti che mi avresti invitato a una delle vostre cene a base di caccia se mi inviti vengo volentieri(eheheh scherzo)

da andrea88 18/06/2013 19.13

Re:Partiamo dalla Toscana

X colombaio senese...ciao anche io sono toscano ed è vero che abbiamo un territorio bellissimo per ogni tipo di caccia però va anche detto che molti di noi sparerebbero anche alla su mamma...conosco gente che non si accontenta mai di niente ma del resto in qualsiasi altra reione è cosi c e sempre il bischero di turno e magari per colpa di un 10% ci rimettono tutti...però è anche vero che siamo cacciatori cioè che per trovare la selvaggina siamo tra i migliori...io dico solo che non dobbiamo scontrarci tra noi se no è finita...un saluto da toscano a toscano

da andrea88 18/06/2013 19.10

Re:Partiamo dalla Toscana

...E POI, COME FAI AD ESSERE MODESTO QUANDO SEI IL MIGLIORE? (SNOOPY)

da GIONNY 18/06/2013 18.51

Re:Partiamo dalla Toscana

..grandi paesaggi,grande ambiente collinare,habitat perfetto per tutte le specie cacciabili e non ..e poi tradizioni e densità non ultimo una discreta (sottolineo discreta)oculata gestione venatoria,fanno si che la caccia,la pratica venatoria nella nostra regione sia espletata da x mila (150-200?) cacciatori.Vuoi per il gioco delle proporzioni che ci siano più "scellerati"da noi che in una regione da 10-15 cacciatori ?? per di + abituati a sorcar pianure frangillozzate per barbabietole ove pure un bimbo di 10 anni riesce a fare 1 lepre col fucile a tappini ?? (chiave ironica per stemperare toni)parlo delle regioni con 10 cacciatori è ??!! E quindi perchè discreditare e gettare sterco gratuito su di noi toscani quando la realtà delle realtà è diametralmete opposta alle farneticazioni di qualche "bischero" di turno ??? Siam forse più audaci,più intraprendenti....ma gli altri son più santi,più rispettosi delle regole ? daiii "amico tordaiolo" (ex cacciatore)da uomo a uomo convieni con me che nn è la regione di appartenenza ma bensì la materia grigia e l'animo nobile di una persona che fà la differenza ?? Oppure si vorrebbe insinuare che noi toscani siam un branco di delinquenti vandali distruttori ?? se così fosse ogni dilungameto è superfluo. Muro contro muro et voilà............. Io penso che dalla nostra gestione venatoria tante,e dico tante regioni hanno da imparare,e ti assicuro che anche in fatto di "cultura venatoria" il toscano,non è secondo a nessuno... Poi ripeto,entra sempre in ballo la materia grigia........anche col Benelli o Browning che sia,in mano.............è sempre lei che fà la differenza ! cordiali

da colombaio senese 18/06/2013 18.45

Re:Partiamo dalla Toscana

x Ettore...ci credo che sia come dici perchè nel tuo fai come vuoi e non sai come vorrei essere a caccia in Irlanda con te,però penso che se privatizzano tanti dovranno rinunciare alla loro passione per me andrebbe sicuramente meglio come giustamente dici te, ma mettendomi nei panni di chi non se lo puo permettere mi dispiacerebbe da morire...io sono uno di quelli che me ne ingegnerei per far venire giovani come me a caccia solo che non ci riesco eheheh e con la privatizzazione ce ne sarebbero ancora meno.un saluto

da andrea88 18/06/2013 18.28

Re:Partiamo dalla Toscana

Tordaiolo,se posso,ma di quale regione sei?

da Naso 18/06/2013 18.10

Re:Partiamo dalla Toscana

non capisco tordaiolo perchè devi giudicare se quello va a celletti, oppure l'altro non civa o ci va meno, ma ogni personcina e cacciatore faccia la sua caccia nel rispetto delle regole e sopratutto degli altri cacciatori, poi le emozioni sono le stesse! chi ha il brivido con il cinghiale, chi con i celletti, chi con fagiani o becche, non è questo il problema, il problema è il giudicarsi tra noi, tanto non ne abbiamo abbastanza che ci giudicano! quindi valeriana per tutti e sogni di caccia!

da dardo 18/06/2013 18.05

Re:Partiamo dalla Toscana

Odio no, scambi di vedute si e mi sembra anche giusto se fatte senza offendere. Ora se Naso ti senti offeso, sbagli.E' probabile che tu non sia tra quelli e quindi non ti puoi offendere per conto degli altri ma non puoi neanche negare che ciò che ho detto sia del tutto privo di fondamento.Se sei una persona onesta, come credo che tu sia, me ne devi dare atto.E' vero anche come dice il mio "amico" colombaio che gli ingordi ci sono dappertutto...ma da voi e dagli umbri-ternani....di più.Sarà una "tradizione" ma agli uccelletti è universalmente riconosciuto che da voi la "tradizione" è più sentita.Anche in Veneto in Lombardia è tradizione ma voi o meglio i tuoi corregionali sono i più agguerriti.Ho detto eresie? Allora qualcuno mi smentisca.

da tordaiolo 18/06/2013 17.45

Re:Partiamo dalla Toscana

la caccia è una passione costosa e non è per tutti. in Italia con una giusta cifra si può andare a caccia ma il problema sono gli ATC e i cacciatori egositi (99%) io compreso. Però , visto che non ho la terra ma i soldi, preferieri che la caccia fosse data ai privati . da 20 anni vado in Irlanda a caccia ( assieme ad un gruppo di amici) dove abbiamo acquistato un ampio terreno dove nessuno dico nessuno può romperci le scatole... con 50 euri all'anno ti danno licenza a pallini e via andare! Andrea se hai la terra non sai che bello poter essere LIBERO DI FARE quello che ti pare senza il rompiscatole di turno o il presidente di ATC che crede di essere l'eletto! Andrea , in Italia va ancora bene ma se privatizzano è meglio!

da Ettore 18/06/2013 17.11

Re:Partiamo dalla Toscana

x dardo...hai ragione perchè questo odio tra cacciatori?...se facciamo così ci roviniamo con le nostre mani...non pensiamo ognuno di noi a coltivare il propio orto fregandocene degli altri perchè cosi si arriva alla fine...io ho la terra ed a uno come me potrebbe andare anche bene dire ognuno va a caccia nel suo o se vuole chiede il permesso ma sono contrario perchè c e gente che ha la mia stessa passione e non ha terreno o soldi per andare da qualche altro a caccia,quindi perchè deve rinunciare a una passione per copa di qualche stupido che vuole privatizzare anche la caccia?la caccia è propio bella perchè siamo liberi di andare dove vogliamo(con il rispetto delle regole e dei luoghi dove siamo).un saluto

da andrea88 18/06/2013 15.27

Re:Partiamo dalla Toscana

.. qualche toscano deve aver fatto una giratina con la moglie di Marcello ...ecco spiegato forse il perchè di tanta acredine.

da Giulio 18/06/2013 13.54

Re:Partiamo dalla Toscana

i cinghialari sono un entità a parte e - se permetti - quello è il serbatoio di vecchi , mezzi cacciatori , cacciatori frustarti , per me dovrebbero chiuderla che senso ha un esercito a caccia che paralizza tutto il territorio???

da Beccaccia Jho 18/06/2013 13.49

Re:Partiamo dalla Toscana

non capisco tutto questo odio tra cacciatori, sono toscano, nel mio atc vi sono più cinghialari che vengono dall'emilia, dalla lombardia che formiche, ma non per questo devo odiarli, poi i cinghialari mandano i loro cani al patibolo, ma non per questo li giudico, che ogni persona faccia la sua caccia, chi vuole gli storni li faccia, chi vuole la stanziale la faccia e chi vuole i cinghiale ci vada, non vedo questo dover dire a chi non pratica la propria caccia, oltretutto i fringuelli in toscana sarebbero (se fossero consentiti) caccia tradizionale.

da dardo 18/06/2013 12.21

Re:Partiamo dalla Toscana

Perchè esistono toscani non presuntuosi, boriosi e non gasati? ( siete molto ospitali solo per chi ha i soldi!!ahahah)

da Marcello 18/06/2013 12.18

Re:Partiamo dalla Toscana

??..eppure credo di essere stato abbastanza chiaro Tordaiolo..tu additi i Toscani come sparatori che fanno la marmellata ed io,se permetti,mi sento offeso per questo..lasciamo stare che siamo stati anche bollati,non da te, come presuntosi,boriosi,inospitali ed anche di vivere grazie alla Regione dell'amico marcello...ma chi la Toscana???comunque ti leggo come gli altri e capisco benissimo ciò che scrivi..chiudiamola pure quì!!!Ciao

da Naso 18/06/2013 11.36

Re:Partiamo dalla Toscana

Ezio hai scritto una cosa SACRO SANTA i peggiori nemici dei cacciatori sono i cacciatori stessi! ma non cambierà mai nulla si andrà avanti sempre cosi con lo STRAPOTERE delle provincie, regioni, e stato...NON C'è NESSUNA POSSIBILITA DI DIALOGO SERIO. Siamo fottuti amico. ma ci siamo abituati e andremo avanti cosi...buona giornata

da Luciano 18/06/2013 8.47

Re:Partiamo dalla Toscana

e piantala daii !!! patetico e noioso come le zanzare che infestano la tua regione !!

da colombaio senese 18/06/2013 8.28

Re:Partiamo dalla Toscana

colombaio...non mi vanto ho scritto la verità. Voi toscani siete degli stragisti cacciatori di fringuelli ! capisco perchè vi incazzate perchè la VERITA brucia ahahah!Colombaio sai quanti toscani vengono a caccia quà? una marea... PERCHE SIAMO DEMOCRATICI. da voi è un rebus e tu fai il gallo perche non paghi la selvaggina o meglio LA FAI PAGARE AD ALTRI CHE NON SONO RESDIENTI. ospitalità toscana!! ( ahahah) Gionny, forse nonti ti danno l'ATC perchè voi non volete nessuno ... Eppure a BO3 viene gente da tutta Italia. ( sulle donne hai ragione !!!) Ezio vasco ha scritto bene e ORGOGLIOSI E PRESUNTUSOI COME I TOSCANI in Italia non ne trovi. siete i piu gasati di tutti , pensate di essere i migliori in tutto, il modello toscano ahahahha NO GRAZIE!!!

da Marcello 18/06/2013 8.16

Re:Partiamo dalla Toscana

Naso, ascolta a me non piacciono i giri di parole, non li capisco. Con me puoi essere diretto e dire tutto quello che hai dentro, io non mi offendo davvero su queste cose.Detto questo, parli di insistenza...su cosa? e di invidia.....a me di invidia? Allora due sono le cose o mi leggi di rado o non capisci quello che scrivo.

da tordaiolo 18/06/2013 7.26

Re:Partiamo dalla Toscana

comunque invece di prendersela per una battuta più o meno offensiva perche' non sic erca i essere UNITI.MA SIAMO TUTTI STORDITI NON RISCIAMO A CAPIRE CEH PIU' CI SI INCAZZA TRA NOI PIU' FACCIAMO IL PIACERE A QUALCUNO STORDTTI UNITA' FORZA

da NAPPA 18/06/2013 6.50

Re:Partiamo dalla Toscana

...COMUNQUE A ME LE EMILIANE, E IN PARTICOLARE LE BOLOGNESI MI GARBANO DA MORIRE.....SON PROPRIO BRAVE, MEGLIO DELLE TOSCANE!

da GIONNY 17/06/2013 22.31

Re:Partiamo dalla Toscana

Ma capiamoci,non si è parlato solo di cacciatori ma di tutti i Toscani...è per finire siamo anche stati classificati anche come succhia ruote sulla groppa..ma chi laToscana? Ma per favore...Tordaiolo vedo che insisti ed io ripeto: tutto questo accanimento mi sa mooolto di invidia...

da Naso 17/06/2013 22.06

Re:Partiamo dalla Toscana

No, ma per carità chi ha detto che la toscana dà fastidio,non travisiamo i discorsi.Sono i comportamenti di alcuni ....forse un po' tantini , che gettano in cattiva luce chi invece è un un moderato e tutta la categoria in generale.Non so, come qualcuno vorrebbe, se è bene non stigmatizzarlo.A me sembra che prendere le distanze da certi comportamenti possa spezzare una lancia in ns favore in modo che possano dire.....però non sono tutti uguali. E dunque ...evviva tutte le regioni di questa ns Italia.....non tutti gli italiani.

da tordaiolo 17/06/2013 21.56

Re:Partiamo dalla Toscana

MARCELLO SE MI DAI MAIL O FAX TI MANDO IL CARTEGGIO CON DOMANDE DI AMMISSIONE E RIFIUTO DA PARTE ATC BO3, TUTTO FATTO NEI TEMPI GIUSTI.....QUALCUNO MI HA CONSIGLIATO DI CONTATTARE L'ASSESSORE TOSCANO.....E' VERO, SIETE PROPRIO DEMOCRATICI...SINISTRI!

da GIONNY 17/06/2013 21.40

Re:Partiamo dalla Toscana

Il buonismo non c'entra na se..a, è ovvio e STORICO, piuttosto, che i motivi per "spellarci" l'un l'altro a vicenda siano molteplici. Ogni volta che facciamo una cena con i miei amici alla fine ci manca sempre poco che non "si faccia a botte" tra segugisti e beccacciai, tra cinghialai e tutti gli altri, tra foresti e locali, ecc ecc .. Poi passa un po' di tempo e...si fa n'altra cena. E' buonismo?? Piuttosto credo si possa definire con altri aggettivi più o meno coloriti, il tirarsi cacca in faccia a vicenda in pubblico e peggio in pubblico "vario", non solo tra cacciatori. Continuo a ritenere, e lo vissuto pure sulla mia pelle per oltre 20 anni, che le divisioni tra cacciatori, ribadisco varie STORICHE, siano state usate furbescamente...almeno dal "loro" punto di vista.... da molti di coloro che ci hanno "rappresentato" per mantenere ciascuno la propria seggiola, la propria fetta di potere, e detto atteggiamento, alla fine della fiera, è andato a discapito di caccia e cacciatori e soprattutto, fatto ancor più grave, dell'ambiente. Noi siamo una elite! Finchè non avremo piena consapevolezza di questo i peggiori nemici di noi stessi, saremo noi stessi, altro che animalisti ed anticaccia vari! Le nostre conoscenze, la nostra cultura di ambiente vissuto e non solo contemplato, la nostra disponibilità e generosità, anche a tirar fuori sempre soldini NOSTRI e non piovuti dal cielo, mi fa credere che possiamo essere forti ed orgogliosi di ciò che rappresentiamo. Non è così?? Amen, avrò sbagliato valutazione e pertanto, di conseguenza, sarà giusto che ci estinguiamo ed anche in fretta. Per il resto fate un po' come vi pare. Credo siate tutti adulti e vaccinati, perciò... Ah...un'ultima cosa.... Vasco Rossi in un suo pezzo canta una frase che mi è rimasta scolpita in testa, ovvero:" Ne ha uccisi più l'orgoglio del petrolio". Vasco non passerà alla storia in quanto solo un canzonettaro, però credo che almeno quella frase l'abbia azzeccata.

da Ezio 17/06/2013 20.50

Re:Partiamo dalla Toscana

Anche Tordaioloci si mette ora...peccato perche ho degli amici emiliani che son persone squisite...condivido Colombaio,siamo della stessa terra Senese,il buonismo di fronte a certi attacchi così plateali non rientra nel mio essere....comunque sia chiaro: Se la Toscana vi da tanto fastidio...lasciateci perde!!!

da Naso 17/06/2013 20.23

Re:Partiamo dalla Toscana

ezio ... chi semina astio cosa vuoi che raccolga ? rileggiti dall'inizio gli interventi e vedrai da cosa è nata qualche "spigolatura"di troppo...------------------------------------------------------- Etrusco ha pienamente ragione quando afferma "Conosco poi tanti emiliani che vengono a caccia da noi Si comportano bene, ci rispettano come noi rispettiamo loro..." da Carpi vengon giù al suide 5-6 persone deliziose,Claudio,Giuliano etc ..il massimo della garbatezza e tranquillità.Tantè interscambiamo con loro gite turistiche con banchetti abbuffate idilliache...... Ma qnd senti apostrofare come sopra il tipo ci ha etichettato,(pure Tordaiolo poteva esimersi di dire quello che esiste dappertutto ..e cioè l'ingordigia)il buonismo tuo NON riesco a perpetrarlo....lascia che il tizio rimanga di là nella sua Emilia democratica ove un capo di capriolo costa eccome se costa..........san fare bene i conti là.. i compagni !!

da colombaio senese 17/06/2013 20.13

Re:Partiamo dalla Toscana

Mi permetto solo di ricordare che qui le nostre opinioni sono lette da tanti e non per forza tutti cacciatori. Visto che bisogna però cercare di trarre l'utile da ogni cosa, da ogni esperienza, in questi focosi (ah la passionaccia!!!) interventi, nel "piccolo" si è dimostrato ciò che hanno cavalcato le AV sino ad oggi per far tessere. Ovvero le divisioni innate, i campanilismi, di ognuno di noi. Invece ciò che andava indirizzato verso un traguardo comune e positivo erano i nostri pregi che sono sicuramente molti in confronto ai difetti.

da Ezio 17/06/2013 18.09

Re:Partiamo dalla Toscana

Marcello, forse non eri ancora nato, ma qualcuno se provi a chiedere, ti potrà dire cos'era il Paraquat. Poi, con le monocolture in tutta la regione ti raccomando la biodiversità. Quanto ad inquinamenti, va bene il vostro lavero, che non ci mantiene certamente a noi toscani, ma ricordati del piombo a go-go che fino a poco tempo fa sgorgava dalle vostre aziende di ceramica, e i liquami delle porcilaie che inondavano i fiumi. Insomma, vacci piano con i distinguo, perchè ci perderesti.Nessuno è perfetto. Toscani fringuellai, d'accordo, tordai ovunque, ma ti ricordo che dalle vostre parti si cerca di salvaguardare i frutteti... appassionandosi anche alle cesene (molti emilioani le cercano anche in Romania, con molta assiduità). E in Europa e nel Mediterraneo i tordi ci sono o non ci sono solo se ci sono oliveti o macchia mediterranea ricca di mortella e affini. Non è questione di cacciatori, quindi, ma di ambiente. E quanto a biodiversità, fortunatamente, forse perchè abbiamo meno pianure di voi, non ci possiamo lamentare. Conosco poi tanti emiliani che vengono a caccia da noi. Si comportano bene, ci rispettano come noi rispettiamo loro. Le differenze e le contaminazioni culturali sono la ricchezza della specie. Fanne buon uso. Ti aspettiamo in Toscana. Col fucile o senza. Non ti troverai male. Credimi.

da etrusco 17/06/2013 18.07

Re:Partiamo dalla Toscana

Io non pago caprioli.. quindi l'IGNORANTE sei te (senza offesa). Io nn mi vanto in rete dei caprioli che prendo,quindi oltre che IGNORANTE sei uno 0(zero) presuntuoso cacciatoruccio dei miei scarponi. Meriti pochi altri commenti.....nebbie,cocomeri carube che siano il tuo habitat perenne !

da colombaio senese 17/06/2013 16.48

Re:Partiamo dalla Toscana

Alla Toscana gli và riconosciuto che hanno un bel territorio eche se lo sanno custodire a dovere.Marcello cmq ha ragione quando dice toscani sparatori di fringuelli e tordi e allodole al pari dei vicini umbri. E' la verità ma non è una bestemmia, so fatti così se non si sparano fino all'ultima cartuccia non sono contenti....ci faranno la marmellata.

da tordaiolo 17/06/2013 16.47

Re:Partiamo dalla Toscana

Appellativi gratuiti per la Toscana e tutti i suoi abitanti.... Marcello da come si pone e' evidentemente invidioso...

da Naso 17/06/2013 16.13

Re:Partiamo dalla Toscana

La presunzione è l'arma degli sciocchi e degli ignoranti....cerchiamo di ritornare nel tema dell'editoriale grazie....

da Alpigino 17/06/2013 15.55

Re:Partiamo dalla Toscana

colombaio non sono un padano ( e qui si capisce quanto sei ignorante..senza offesa) e il capriolo lo pago come te e io ne ho già abbattuti tre ( fenomeno ) apre il 1 giugno da noi e il cinghiale in aprile ( solo due) ...pensa te ... ahahah !ma qui noi SAPPIAMO ANDARE A CACCIA da voi è il primo anno che anadate a caccia in giugno!! scarsi ...e presuntusoi! Siete cacciatori di fringuelli e tordi che avete distrutto mezza Europa e tu fai il figo ! Gionny a BO3 fanno venire cani e porci ... perchè sono democratici...hanno distrubuto cervi a tutta l'Italia fai la domada al momento giusto! INFORMATI... Alpigno tu navighi nella tua scemenza che è tanta! DARDO HAI RAGIONE ABOLIRE 842!!

da Marcello 17/06/2013 15.41

Re:Partiamo dalla Toscana

.....Purtroppo Garibaldi aveva fatto solo l'unità d'Italia ...e non degli Italiani !!!!!

da ALbertoRoss 17/06/2013 15.40

Re:Partiamo dalla Toscana

x nappa se levano la 842 chi ha un terreno si unisce ad un terreno confinante e così via, fino ad ottenere ettari di terra, e dopo la selvaggina non è più bene indisponibile dello stato, ma...è del proprietario terriero, che lo stesso fa immissioni di selvaggina e lo stesso pensa a depurare i terreni da volpi corvi ecc. ecc. e se vengono i verdi a rompere i coglioni...cartucce a sale e denunce per gli stessi, ormai non vi è scampo si deve passare alla privatizzazione, e già sta accadendo.

da dardo 17/06/2013 15.19

Re:Partiamo dalla Toscana

ma a questo ppunto lascialo navigare nella sua deriva di follia....non vale la pena neanche rispondergli...tanto non capirebbe

da Alpigino 17/06/2013 14.14

Re:Partiamo dalla Toscana

caro Jam qui non si tratta di litigare + o - si tratta di dire le cose come stanno.Non furviare realtà come quelle venatorie toscane,checchesenedica,esempio da seguire per tutte le altre amministrazioni regionali del resto dello stivale ! Che poi i soliti noti nati da madri sempre incinte,ci siano ..nessuno lo nega..ma ci sono come da tutte le parti ! ...PS.. dimenticavo di chiedere all'amico padano,quanto fanno pagare ad ora un maschio adulto di capriolo in Emilia ? ...ricordando lui che da noi è gratis da sempre e da quest'anno già da sabato 15-06 !! opsss.ma l'Emilia è democratica..@::))))))))))))) saluti

da colombaio senese 17/06/2013 14.14

Re:Partiamo dalla Toscana

Marcello ho chiesto l'arco bo3 varie volte, senza successo....altro che ospitalità' emiliana!

da Gionny 17/06/2013 12.49

Re:Partiamo dalla Toscana

Al posto di litigare perche non ci si attiene all'argomento ? Forse non interessa parlare di cose tra le più importanti come l'habitat faunistico e l'agricoltura ? Con l'agricoltura intensiva gli agricoltori e proprietari di grandi fondi non è che hanno pensato solo al guadagno ma hanno pensato bensì di arricchirsi a danno degli habitat naturali che in alcune regioni quasi non esistono più, per cui una regolamentazione in tal senso legiferando in special modo sulle colture intensive dove per seminare di più hanno tolto addirittura sui canali di irrigazione tutti i filari di alberi e canneti che facevano da cornice agli appezzamenti di terreno e che davano vita ai selvatici perche potevano in questo modo trovare rifugio e sostentamento. Per non dire poi che se non sbaglio la CE ha elargito somme di Euro per lasciare terreni incolti, solo che a volte poi questi soldi ci si dimentica di averli avuti e si chiedono nuovamente anche a noi cacciatori. Sarebbe bene che ci si accordasse tra agricoltori e cacciatori !! Perche noi non solo possiamo riportare a zero i danni da selvatici usando lo schioppo ma possiamo anche dare soldi per incrementare selvaggina. Chi meglio degli agricoltori possono allevare selvatici nei loro territori, rimettendo i quali a colture a perdere e prestando attenzione quando si arano i campi alle covate ed ai nocivi. Quante volte le abbiamo dette ste cose ma si fa orecchi da mercante appunto dai soliti mercanti. Volere è potere ma si fa solo quello che si vuole e non quello che serve. Cordialit

da jamesin 17/06/2013 12.29

Re:Partiamo dalla Toscana

..Marco come fai ha nn litigar con un elemento del genere ? mi riferisco a Marcello ! Inutile star qui ad elencare quanti della sua regione vengono al solengo nelle nostre squadre .... non mi risulta o solo in casi sporadici il contrario. meno male che li FANNO PAGARE E FANNO PURE BENE. per le altre farneticazioni in materia venatoria,meritano poco o nulla considerazione. Marcello..Vivi nella tua regione di nebbia,barbabietole e patate che noi ce godiam le colline della nostra amata regione.E se vieni PAGHI !! @:)))))))))) ---------------------------------------------- Con rispetto,a differenza tua,per tutti i cacciatori di tutte le regioni d'italia.... !

da colombaio senese 17/06/2013 12.05

Re:Partiamo dalla Toscana

Vedete a cosa ci hanno portato? A litigare tra noi. Ma dove vogliamo andare così? poveri noi!!!!

da Marco da Fucecchio 17/06/2013 11.44

Re:Partiamo dalla Toscana

ma cosa avete salvato... la migratoria non c'è piu siete gli unici che volete il fringuello...ma vatti a informare!! certo ci sono gli ungulati come su TUTTO il territorio italiano e in Emilia ne abbiamo quanti voi ! le fabbriche amico servono per pagare i vostri conti NOI SIAMO IL TRAINO voi siete sulla groppa... tu sciaquati anche le mani quando parli di EMILIANO... BRUCIASIEPI...

da Marcello 17/06/2013 11.36

Re:Partiamo dalla Toscana

Marcello stai offendendo tutti noi toscani e questo non dovrebbe essere permesso!noi abbiamo la piu' grande densita' di animali d'italia pur con un alto numero di cacciatori...e abbiamo saputo preservare l'ambiente piu' di tutte le regioni d'italia...voi in emilia avete devastato la pianura con un infinità di costruzioni,fabbriche anche inutili strade autostrade ecc.per qui quando parli di toscana e toscani....sciaquati la bocca....

da Alpigino 17/06/2013 10.54

Re:Partiamo dalla Toscana

Etrusco vivo in Emilia la regione piu libera al Mondo dove TU PUOI VENIRE QUANDO VUOI A CACCIA , RICHIEDERE UN ATC E TE LO DANNO, FARE LA CACCIA AGLI UNGULATI SENZA LE VOSTRE PATURNIE, alla migratoria , alla stanziale, ... ovvio che Tu non centri nulla il mio è un discorso ad ampio raggio sulla libertà , l'uguaglianza e il rispetto reciproco che da voi NON ESISTE! Colombaio, sai quanti toscani come te vengono in Emilia a depredare il nostro territorio ?( sai cheche i toscani sono considerati - a ragione - bruciasiepi, sparatori , stragisti ( sapessi cosa combinano all'estero a tordi, allodole, ecc. ecc. ) eppure noi li facciamo venire senza problemi, perchè da noi SIAMO DEMOCARTCI ... voi fate i komnpagni mentre conquesto solgan!!! "quello che è tuo e mio quello che è mio e MIO" ecco la toscana! Colombaio , ma chi se ne frega della tua regione non ci ho mai messo piede noi abbiamo tutto meglio di voi e siamo EMILIANI tutta un'altra cosa! stai sereno nel tuo feudo nessuno te lo tocca !

da Marcello 17/06/2013 10.37

Re:Partiamo dalla Toscana

Nappa se aboliscono l 842 non sta scritto da nessuna parte che finiscono le limitazioni. Anzi c'è ne sarebbe una in più'....oltre a tutti i vincoli attuali dovresti anche chiedere il permesso, PAGANDO al proprietario del terreno,

da Gionny 17/06/2013 10.30

Re:Partiamo dalla Toscana

..Marcello nessun ti obbliga nel venirci ! anzi..facciam volentieri a meno di persone come te . ----------------------------------------------- Nappa...ciao...vai a leggerti il codice civile...l'842 vale solo ed esclusivament per i possessori di licenza di caccia e nell'esercizio di quella funzione..... ----- si ecco,aboliamo l'842 così si và tutti meglio a caccia..poverini.

da colombaio senese 17/06/2013 10.26

Re:Partiamo dalla Toscana

dardo concordo con te aboliamo 842 ma dopo si spara a tutto con il consenso dei proprietari, si pagano i proprietari con la tassa regionale e dopo non voglio più rottorio dic azzi.Vorrei sapere però come faranno quelli che vanno per funghi ,per campi a passeggiare etc etc

da nappa 17/06/2013 10.14

Re:Partiamo dalla Toscana

marcello ma tu, per curiosità, dove vivi?

da etrusco 17/06/2013 10.06

Re:Partiamo dalla Toscana

che facciano i proprietari terrieri gestori di chi entra e di chi esce dal proprio terreno, tanto è lì che ci vogliono portare, a questo punto acceteremmo tutto e sono stupito da come le aavv si danno da fare!!!!!

da dardo 17/06/2013 9.29

Re:Partiamo dalla Toscana

in toscana si è solo pensato a prendere soldi dall'Europa per fare mega agriturismi INACESSIBILI con costi esorbitanti e proibitivi per i piu! la toscana è un feudo da sempre dove pensano solo per loro ... non parliamo di caccia poi ... ahahha ..Toscana NO GRAZIE!!!

da Marcello 17/06/2013 9.10

Re:Partiamo dalla Toscana

"Con l'agricoltura intensiva e industrializzata questo rapporto e questa attenzione si sono decisamente ridotti e sono diventati più indiretti, distaccati e meno attenti." .... E così siamo arrivati dove siamo ora. In certe zone biodivesità quasi a zero, con ciò che ne consegue.

da Ezio 17/06/2013 8.42