Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Il cane "appadronato"Una. Un primo passo verso il riscattoCosa non fa la Lipu?Sui cinghiali di RomaAnche i papi nel loro piccolo s'in...dignanoForza ragazzi!No all’estremismo animalistaRecovery HuntE caccia sia!Barbera o Champagne?Ancora a caccia con entusiasmoMeglio quando c’era TiburziFrancia. Così si faConto alla rovesciaPer una costituente della cacciaDi qua e di là dalle AlpiForza cacciatoriUn salutoIl futuro remotoCronache dalla savanaServono ideeAmati sentieriAddio Taddeo!Parchi "U.S.A & caccia"Le verità sepolteLe magnifiche sorti e progressiveBenedetto cinghialeConsiderazioni sulla beccacciaTorniamo intorno al caminoLettere ai tempi del CoronavirusLa lepre del... preteLa penultima spiaggiaViva la campagnaNuove sfidePer un nuovo buongovernoA carte scoperteCovid-19 con prudenza operosaIl mio caro Münsterländer e altre esortazioniRitorno a cinghialandiaTanto fumo e poco...Animali e ParlamentoC'era una volta un saggio. Anzi: tanti saggiBeccacce e tanta passioneLa Sinfonia PerfettaDaini Circeo. Scienza contro panzaTra tofu e fanatismoAnche Manhattan è naturaAmbientalismo: scienza o compassione?FILIERA: i primi passiCinghia - Lex & C.Rural SuasionMeglio i tordiUngulati, questi sconosciutiNessuno tocchi l'ambiente. Ci basta il paesaggioRifacciamoci la boccaLa natura nel mondo delle fiabeDa ieri a oggi. E domani?Uno scatto d'orgoglio per recuperare rispettoLa bellezza salverà il mondoDove vai, se la caccia non ce l'haiNell’anno delle allodole*Tutela biodiversità? Ben venga!Diamoci da fareIeri le tortoreA caccia, ieri, oggi, domaniKC. La scienza bizzarraCaccia futura - Parte l'iniziativa BigHunter "Io ci sono!"L'animalista antiscientificoProviamoci, almenoEmergenze o indulgenze?Forza ragazzi! Forza ragazze!Moriglione, pavoncella e la polvere sotto il tappeto Ambientalisti in discesaLa giusta battaglia dei circhiIl pane … e la cacciaCacciatori e piccoli passiGli animali sono animaliAvanti tutta in EuropaAmbientalista? Sì, cacciatore!QUELLO CHE ERAVAMO, QUELLO CHE SIAMOSelvaggina, la via della filieraGiovani. Cacciatori. NaturalistiEuropa Europa!Padule di Fucecchio. Fatti non p.Diamo una mano alla starnaTornare ai tempi della naturaRitorniamo al mitoGreta e la terra I Restoni non sono “quelli che restano”Riprendiamoci la naturaDiscorso sulla coturnice, ma non soloLa piaga dei ParchiBentornata ExaHorror naturaProvocazioni e fermezzaMaestra montagnaSPORT O PASSIONE?Un contratto a uso del manovratoreCol cinghiale al casello, ma non soloCinghiale. Il ricercatore svela la bufalaCambiamenti climatici e migrazioneScelta di campo e arie partenopeeIl nostro futuro è in EuropaLa mia Flyway è differenteIl futuro potrebbe essere la gestione adattativa?Un amoreAmbientalismo de noantriAria fresca e un pensierino alla SerraIl caso Leopold LipuUna sbiadita stellaViva la caccia!Questione di passioneIl mondo che verràIl senso della Lipu per i passeriArmi. Le nuove regoleSi va per l'aperturaLa tentazione di riprovarciIncendi. Il presente, il futuroAmbiente. Vogliamo parlare dei Parchi?SOGNO DI UN'ELISA DI MEZZA ESTATELa nostra frontieraCerusici e norciniSaggezza cinotecnicaUn ministro smarritoMa dov'era la Lipu quando ci rubavano gli habitat?E se si ripartisse dalla pernice?ISTINTO VENATORIO DEL CANE DA FERMAAntibracconaggio, a che punto siamo?Nuovo Governo. Un limite, un'opportunitàCronaca di una passioneDotti, medici e sapientiDiamoci una mossaE' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uominiOrnitologo sarà lei! - Ornitologia “accademica” vs. Ornitologia “venatoria”Battistoni. Ambientalista cacciatore, con un occhio alla migratoriaEmozioni di una capannistaBruzzone, è ora di riformeCaccia richiamo profondoCalo uccelli e agricoltura. La resa dei conti Le visioni di lupo Gianroberto e i tre grilliniAttesaVaghe stelle del sudLa caccia come la vedo ioELEZIONI 4 MARZO: CHI VOTARE E CHI NOUn primato sconosciutoLa carica degli ungulatiIl sabato del cacciatoreSpeciale elezioni: Un voto per la cacciaAndare a votare e votare beneOH QUANTE BELLE FIGLIE...A testa altaDella beccaccia e del suo patrimonioCi vuole più coraggioDove va la caccia secondo SimonaDove va la caccia? "Lo decidiamo noi"A futura memoria per l'umanità di domaniIl futuro dipenderà da noiInsostenibili sarete voi!Anche gli ambientalisti calano. Eccome!Referendum e autonomieSulla legge del salmì e altre meraviglieQuestione di DnaMarco Ciarafoni: Giovani, giovani e unitàMassimo Zaratin: far conoscere a chi non saSparvoli: il futuro nel cacciatore ambientalistaCacciatori, è nato WeHunter! BANA. MIGRATORISTA PER...TRADIZIONECRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANIHUNTER FOREVERSORRENTI: GUARDARE AVANTI CON OTTIMISMOFiere degli uccelli: ecco dove sbagliano gli animalistiAmici ambientalisti chiedete la chiusura della caccia e fatela finita!ETTORE ZANON. EUROPA EUROPA!INCENDI E SICCITA'. FACCIAMO CHIAREZZAMASSIMO MARRACCI. ATTENTI AI BISTICCIOrsi, sono troppi?L'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?E GALLETTI FECE IL SORDOLA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaEUROPEI A META'Donne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

Torniamo intorno al camino


lunedì 11 maggio 2020
    

 
 
Quando non c'erano i social, quando non c'era la televisione, quando si viveva in una dimensione più... umana, tornati dalla caccia ci si ritrovava in armeria, dal barbiere, al circolo per fare due chiacchiere, raccontare le nostre storie, scherzare sulle padelle e su mirabolanti carnieri, fucili magici, cartucce miracolose. Stare insieme, bere un bicchierotto fra amici. Alla sera, il fascino della fiamma ci raccoglieva fra compagni intorno al camino, a veglia. Confidenze, consigli, progetti per l'indomani di caccia.

Una dimensione tranquilla, dove anche questa nostra passione aveva un sapore più genuino.

Il progresso, la società globale, la velocità, già magnificata dalle avanguardie letterarie del novecento, i futuristi, ci hanno portato tanti vantaggi, ma anche tante ansie, tante incertezze. Una vita da centravanti per tutti, non da mediano, sempre più androidi, senza che nemmeno ce ne accorgiamo. Fiduciosi nelle magnifiche sorti e progressive.

Poi tutto d'un tratto arriva il Covid-19, e si ripiomba in una realtà bidimensionale obbligata, costretti a riflettere su cosa sarà per noi il domani. E per i nostri figli, ai quali se siamo buoni padri di famiglia dovremo anche pensare nel prefigurare il futuro.

Nel nostro piccolo, da cacciatori, in queste giornate d'inedia forzata, viene "naturale" argomentare su ciò che ci sta a cuore. L'ambiente, la selvaggina. Già negli ultimi cinquant'anni tutto era cambiato. Le forme d'agricoltura (e di allevamento), il rapporto fra uomo (sempre più metropolitano) e natura. Il consumo (direi lo spreco) del territorio da una parte, l'abbandono di quei luoghi considerati non più redditizi dall'altra (il nostro Appennino, per esempio), la perdita di quella infinita varietà di specie animali e vegetali, la cosiddetta biodiversità che un tempo ignorantemente definivamo "nicchia biologica" o "catena alimentare", a vantaggio di azzardate specializzazioni che in molti casi hanno stravolto i nostri magnifici paesaggi.

Da quella frugalità alimentare dei nostri nonni, resa ricca da qualche padellata di tordi o fringuelli, uno stufato di lepre o di cinghiale, un cosciotto di capriolo o di camoscio (i cervi erano soprattutto appannaggio delle corti), siamo passati a trionfi quotidiani sulla tavola, un bendiddio per tutti, e appunto tutti i giorni. Come alla tavola del re. Pensate che solo in Italia si allevano 2,5 milioni di bovini, 11 milioni di suini, 13 milioni di ovini e caprini, 50 milioni di galline ovaiole, 500-600 milioni di pollame, 100 milioni di conigli.

Non parliamo poi del mondo, dove la produzione viene più che decuplicata: 1,3 miliardi di bovini, 1 miliardo di suini, 2,7 miliardi di ovini e caprini, 12 miliardi di pollame e conigli. Tutta roba buona, per carità, almeno la nostra italiana, certificata e garantita all'origine.  Ma al cospetto della quale, il  nostro oggetto del desiderio, fagiani, colombacci, tordi, lepri, cinghiali, caprioli, cervi e camosci sono quisquilie, fesserie. Anche se, malgrado tutto lo sperpero di ambiente, ancora abbondanti.

Eppure: eppure, in tempi di Coronavirus ci si accorge che sono importanti. Che questo cambiamento repentino dei rapporti fra città e campagna, fra animali selvatici e territorio, diventa esageratamente evidente. Giorni fa ho visto un video dove un cinghiale se la dava a gambe fra gli scaffali di un supermercato.  Non si accontentano più di passeggiare per le strade di Roma, dove peraltro la fanno da tempo da padroni gabbiani e storni, ma anche volpi, o di Genova, ma si filmano lupi nel centro di Sesto Fiorentino, beccacce a Milano, caprioli che ingaggiano lotte amorose per le strade statali, volpi che entrano per le case (i pollai sono ormai da mettere sotto tutela come riserve indiane), caprioli nei giardini. Decenni fa, all'inizio di questa rivoluzione copernicana, un ambientalista di grido (sedicente cacciatore pentito) fece la sua fortuna letteraria descrivendo i "Clandestini in città". Come se fosse una conquista. Ci si rifugiano, dicevano, perchè sfuggono dalle insidie dei cacciatori. Fandonie, ovviamente. I fenomeni della natura, che comprende anche l'uomo e i suoi manufatti,  sono ben più complessi  e a volte imperscrutabili. Di solito non basta il sentenziare di certi scienziati. Ci vuole saggezza, conoscenza vissuta, lungimiranza. Ma in un paese di 60 milioni di CT della nazionale, oggi improvvisamente reinventatisi virologi a tutto tondo, cosa non c'è di più...naturale.

Di sicuro, questo repentino cambiamento delle nostre abitudini, forzate, chissà per quanto ancora, pone seri interrogativi. Per gli agricoltori, non c'è dubbio, per le comunità, per i nostri commissari tecnici, quelli veri, intendo, cioè i nostri governanti. Sarebbe umiliante e ingeneroso se ci si limitasse a prendere atto della cosa, e magari appioppare ancora una volta le responsabilità ai soliti poveri tapini. Cioè a noi cacciatori. Con le chimere urlanti che già si stanno organizzando (in Senato la solita Brambilla è stata nominata a gran voce rappresentante della squadra animalista de' noantri, cioè di quegli insulsi salotti  politicamente corretti, popolati da Dudù e Dudine) per recuperare quel minimo di credibilità ormai perso, tragicamente, nella ricerca spasmodica di un vaccino (etimologicamente: antidoto estratto da una vacca) per salvare questo nostro pianeta ammorbato.

No, non sia mai! Ma anche noi ci dovremo dar da fare. Le nostre aspettative di cacciatori oggi più che mai coincidono con gli interessi della gente, con gli obbiettivi che si dovrà prefigurare il nostro paese nel ripensare la nostra vita e il nostro convivere sociale. Leggo che qualcuno, i più accorti di noi, già se ne sta adoperando. Con l'aiuto di quella scienza misurata sul campo. Se ci vogliamo bene, se teniamo alla caccia, occorre convergere sul progetto. Stare insieme.  Un'impresa ardua, ma ce la dobbiamo fare.


Vito Rubini

Leggi altri Editoriali

27 commenti finora...

Re:Torniamo intorno al camino

so' vecchietto annavo a caccia. 'npo' di pane e una bisaccia. oggi che mi credo ricco pe' 'no sputo m'allambicco. stavo meglio nel sessanta, mani 'n tasca e fame tanta.

da Lisetto 16/05/2020 9.11

Re:Torniamo intorno al camino

Tempo una scoreggia e finisci nella tomba ,la vita e' cosi' oggi a te domani a lui.Ar verano o a prima porta .

da Tombino il becchino 15/05/2020 16.26

Re:Torniamo intorno al camino

Boccheggiamo a testa indietro ce trovamo da San Pietro manco er tempo de un saluto. Senza un bacio semo morti n’animi più ottusi e storti arroganti e presuntuosi tra movida e pub chiassosi noncuranti del dolore della gente che soffriva troppo aridi d’amore su un pianeta che spariva tra li scopi der motore de na moto che partiva. Ce tenevo che sapessi che sta manica de fessi senza un filo d’umiltà, che tu chiami umanità, ha capito la lezione sotto i colpi der bastone. I bastardi del creato, noi sta razza maledetta quarche cosa l’ha imparato e je toccato fallo ‘nfredda. Nun ha senso proprio niente Si nun poi sta co la gente. Basta Dio, so’ disperato damme fiato damme ‘nprato damme er vento sulla pelle dammi l’occhi suoi, du stelle l’aria fresca de collina o der mare, che è salina damme l’erba sotto i piedi e un pallone con du reti ortre a ‘n campo ben rasato l’orizzonte sconfinato nel tramonto della sera e la calma, quella vera. Tu da solo tutto puoi tu, che non sei come noi fa fini’ st’epidemia che scompaia, vada via. Ce lo sai, semo imperfetti ma lo vedi tra li letti c’è l’amore mo’, nun manca grande come la speranza oltre i vetri, in quella stanza della gente in tuta bianca che combatte senza sosta sto nemico che li sfianca che je sta rompendo l’ossa. Se ci aiuti, vinceremo sta battaglia eccezionale contro un virus, che è letale. M’emoziono adesso e tremo che quest’essere mortale a cui il male ha messo un freno po’ fa cose straordinarie, si capisce che è terreno

da io cacciatore 15/05/2020 12.51

Re:Torniamo intorno al camino

Proprio come le formiche Famo ponti, muri e dighe C’affanniamo come pazzi a fa le guerre, arma’ li razzi bombardamo co li droni li cattivi contro i boni. S’adunamo poi a milioni pe fa le rivoluzioni. Controllamo da remoto i satelliti e le foto de tempeste, de uragani, de cicloni e tsunami lo capisci padrete’ che co ste opere imponenti ste invenzioni divertenti c’era parso de sape’ molte cose più de te. Proprio come fa’ er pavone co le piume tutte aperte co quell’aria da sbruffone l’homo sapiens se diverte a sfida’ madre natura e senza n’ombra di paura senza manco n’incertezza che le spiagge le ha coperte de liquami de monnezza. Ha inquinato mari e fiumi ‘ndo li pesci so digiuni tra la plastica e le cicche tra tubetti di pasticche. So’ bollenti le marmitte sull’asfalto che se squaglia e pia foco come paja che sto caldo eccezionale fa fiori’ er pesco a Natale. Poi co bombe e baleniere ha purgato specie intere. Le onde nostre nun so mare so dei sonar per stanare le creature degli abissi che ce fanno i stoccafissi. I piromani i conosci? Ah, quelli incendiano li boschi provocando le alluvioni, nubifragi e li monsoni. Pure l’orsi so’ stremati, che li ghiacci se so sciorti e li lupi ormai affamati stanno a valle mezzi morti. Padre mio, scusa li toni ma lo so che me perdoni si te dico francamente st’omo tuo non vale niente. Semo meno de no schizzo, dello spruzzo su quel muro e sapemo pe sicuro che ce basta no starnuto, na risata con no sputo che la vita è buio e vetro, tutto in meno de un minuto. di Paola Cortellesi

da io cacciatore 15/05/2020 9.46

Re:Torniamo intorno al camino

IO MANGIO A CASA.

da cAFFE A CASA E CIBO FATTO IN CASA FFNCU' I RISTORANTI. 14/05/2020 15.40

Re:Torniamo intorno al camino

Anche io mangio a casa .

da Basta con questi restaurant . 13/05/2020 19.56

Re:Torniamo intorno al camino

mangi a casa perché non hai un euro !! ah ah ah

da ahahah 13/05/2020 19.29

Re:Torniamo intorno al camino

IO MANGIO A CASA!|!!! PER I PROSSIMI 30 ANNI .IL CAFFE' ME LO PIGLIO A CASA PER I PROSSIMI 50 ANNI.

da IL NUOVO MOTTO DEGLI ITALIANI E'''.... IO MANGIO A CASA!! VISSANI PIGLIATELLAINADAUGULU 13/05/2020 15.35

Re:Torniamo intorno al camino

Origes, ho goduto si ! perché per far pari con quello che hanno rubato e continuano a rubare i Komapgni come te ... ai voglia!

da Sergio 13/05/2020 15.32

Re:Torniamo intorno al camino

Obbravo Sergio. è capace che tu abbia goduto quando hai saputo di quei 49 milioni spariti. ma con gente come te non si va lontano. nessuno è perfetto, e tutto il mondo è paese, ma ci sono limiti che denotano il tipo di civiltà di un popolo. il nostro, aldilà dei luoghi comuni, è quello di beduini, predoni del vicino di casa. siamo un misto di mediterranei (greci, turchi, cioè etruschi, beduini) asiatici e nordici, (crucchi, slavi, scandinavi). Qualcuno ha preso il peggio di ognuno.

da Oigres 13/05/2020 9.02

Re:Torniamo intorno al camino

mangia pure a casa , chi se ne frega si vede che non hai i soldi per un buon ristorante ! solo i morti di fame mangiano a casa! IO MI SONO ROTTO LE PALLE DI MANGIARE A CASA COME APRONO VADO TUTTI I GIORNI MATTINO E SERA AL RISTORANTE. sai che cosa me ne frega! X HAI VOGLIA: senti kompagno dei miei stivali devi studiare di più prima di dare delle sentenze ! ora siamo governati da dei cogli.....ni come te ! bel risultato ahahahahhahaahhahahahah

da sergio 12/05/2020 19.10

Re:Torniamo intorno al camino

tORNIAMO A MANGIARE COME UNA VOLTA.. mi dispiace per i ristoranti e i bar ma come si mangia a casa non ce nne' per nessun ristorante. ma per carita' di dio soprattutto dopo questa brutta esperienza del coronavirus e chi ci andra' mai piu' nei bar e ristoranti quelle meravigliose cene davanti a l caminetto con quattro amici ,se si vuole mangiare bene e senza bruciori di stomaco e mal di testa il giorno dopo mangiamo a casa nostra davanti agli antichi piatti contadini e aboliamo salse e salsette panna e wustel schifosi, trippa agnelli beccacce cicoria selvatica asparagi fettuccine fatte a mano e spiedo di tordi inframezzati da lardo di maiale casereccio ai voglia quante cose a poco prezzo possiamo fare in casa senza andare ad infettarci in giro. mi fanno ridere quei miscugli degli chef del cccx oggigiorno dove fanno cose assurde mescolano gamberi con la trippa e vongole col caffe' ma andiamo!! IO MANGIO A CASA davanti al camino questo deve essere il nuovo motto .

da vwder 12/05/2020 17.37

Re:Torniamo intorno al camino

Trovatemi un partito che dagli anni 80 in poi non ha rubato .Se qualcuno riesce a trovarlo. Io non ne ricordo uno dal supermegaladrone craxi alla lega.

da Per voi quiz 12/05/2020 16.27

Re:Torniamo intorno al camino

Forse vi manca qualche fondamentale. Quanto ai colletti bianchi, e alle frequenze nelle patrie prigioni, sarebbe meglio faceste riferimento alle statistiche degli organismi internazionali. Poi, non discuto sulla fanfarata per Silvia Romano, ma non dimentico che negli ultimi vent'anni sono stati tanti gli italiani sequestrati all'estero per i quali è stato pagato un riscatto. Qualcuno suggerisce di fare una legge per vietare quiesti pagamenti. Bene. Lo fanno anche altri stati, USA per esempio, però poi fanno lo scambio di spie e di personaggi di cui si ritiene ci sia un valore da salvaguardare. Cosa ovviamente opinabile, a seconda di chi lo decide. Corruzione e malaffare, poi, sempre riferendosi agli indicatori internazionali, quelli super partes, a cui tutti i governi aderiscono, anche l'Italia, dicono che da queste parti non ci facciamo mancare niente. Forse è per questo che spariscono 49 milioni, si riconosce il "furto" e si tratta per restituirli in una settantina d'anni. Continuate a dare retta a queste chimere, che i nostri figli si troveranno bene. Hai voglia....

da Hai voglia... 12/05/2020 16.22

Re:Torniamo intorno al camino

Ma ti sembra normale che con milioni di italiani alla fame lo stato paga 4 milioni di euro per liberare una certa silvia romano che tanto perche' non sa cosa fare nella vita va ad aiutare un popolo di terroristi?Con questa gente sono arrabbiato altro che'.

da x Marcello 12/05/2020 14.54

Re:Torniamo intorno al camino

Marcello la mia rabbia non e' certo verso le brave persone come tuo papa' ,penso allo stato italiano e penso a chi e' venuto in mente di liberare i brigatisti rossi con 20 omicidi ciascuno sulle spalle ,penso a quel ... che ha dato 5 anni di galera a ciontoli dopo aver ammazzato un ragazzo di diciotto anni e raccontato bugie a volonta' e gli hanno anche creduto.. penso agli spacciatori di morte che vendono eroina ai ragazzini penso agli immigrati che ci pigliano a picconate per la strada e ci accoltellano e zingari ubriachi che ammazzano 5 persone investendole e sono liberi e beati ecco a chi mi riferivo augurandogli il peggio del peggio ,non di certo alle bravissime e oneste persone che la mattina vanno a lavorare .Poi siamo tutti peccatori per carita' io il primo ma di sicuro non ho mai rubato mai spacciato mai litigato con nessuno e la mattina alle 5 vado in cantiere a lavorare.

da X marcello 12/05/2020 14.45

Re:Torniamo intorno al camino

in galera in Italia vo solo chi merita! Come poveracci? SONO PERSONE CHE HANNO COMMESSO UN REATO , poveracci in galera non ce ne sono! ci sono dei delinquenti! riguardo i colletti bianchi pensa al governo attuale che doveva aprire il Parlamento come una scatoletta di Tonno!! invece ahahahahahahahahahahahahahahahahaahhahaahahhahah!

da Sergio 12/05/2020 14.33

Re:Torniamo intorno al camino

in galera in Italia vo solo chi merita! Come poveracci? SONO PERSONE CHE HANNO COMMESSO UN REATO , poveracci in galera non ce ne sono! ci sono dei delinquenti! riguardo i colletti bianchi pensa al governo attuale che doveva aprire il Parlamento come una scatoletta di Tonno!! invece ahahahahahahahahahahahahahahahahaahhahaahahhahah!

da Sergio 12/05/2020 14.31

Re:Torniamo intorno al camino

sui 400 mafiosi avrei qualche dubbio. è vero invece che fra quei 400 c'erano anche dei mafiosi al 41 bis. comunque non è una bella storia. sono 50anni che si parla di costruire carceri. poi, in carcere ci vanno insieme a certi delinquenti anche tanti poveracci. siamo il paese con un numero ridicolo di colletti bianchi incarcerati, quando la corruzione dilaga. che vorrà dire?

da tagliacarne e. 12/05/2020 11.56

Re:Torniamo intorno al camino

caro Dondò , mio padre ( 74 anni ) si è ammalato , è stato sequestrato dalla Croce Rossa, non si poteva andare a trovarlo, messaggi via telefono, giorni di agonia , poi il silenzio. Me lo hanno riconsegnato dentro a una bottiglia. Spero che tu prenda il Coronavirus. dopo capirai di cosa stai parlando. ( ti ricordo che hanno liberato oltre 400 mafiosi che se morivano era meglio per tutti )

da Marcello 12/05/2020 10.38

Re:Torniamo intorno al camino

fortunatamente sai quanti pezzi di m infami e traditori della razza umana si e' portato nella tomba questo gran beneffattore chiamato coronavirus io lo chiamo benefattore del genere umano ritorno alla natura e selezione dei merdiol

da dondo' 12/05/2020 10.05

Re:Torniamo intorno al camino

Offritemi una ferrari due ville gioielli ed ogni ben di dio e in cambio mi chiedete la mia piccola casa in pietra di soli 70mq. ma con un camino da paura marmo e pietre di prima scelta.. tenetevi tutto e anche se ci mettete sopra 100mila euro infilatevi tutto in ciul!! La sera godo come nulla al mondo quando infilo 4 beccacce allo spiedo stappo vino casareccio con gli amici e affetto il prosciutto fatto da me.

da Dondo 12/05/2020 9.57

Re:Torniamo intorno al camino

Effettivamente Manuel hai ragione. nasciamo, mettiamo su famiglia, ci accolliamo un mutuo per 30 anni e poi una volta in pensione ( se ci arriviamo arriva lei la morte! ) che vita del caz! però questa è la vita del 60/70 % degli italiani medi. poi ci sono gli statali che non fanno un cazzo e possono andare caccia dove e quando vogliono i politici le forze dell'ordine che in questo periodo si sono dimostrate delle vere MERDE a multare l'onesto cittadino senza nessuna ragione ! siamo stati braccati come ladri e tutte le volte che mi hanno fermato una supponenza fastidiosa da gente con la terza media che non sa neppure usare la lingua italiana. I peggiori sono la Polizia Locale, sarebbero i vigili urbani mezzi malati mentali con manie di persecutorie servirebbe uno psichiatra a sta gente qua prima di mettergli la divisa. Io sono andato volontario in Somalia per lo Stato Italiano con un reparto dell'esercito italiano per servire la mia Patria ! Cerano anche i CC che RISPETTO SEMPRE! Ma oggi per questo Governo di non eletti dal popolo non farei più niente. Se questa è l'Italia , hanno distrutto i sogni di un ex ragazzo che amava il suo paese !

da Capitano 12/05/2020 9.11

Re:Torniamo intorno al camino

I diritti costituzionali te li avevano abrogati da quel dì, caro W la libertà. E tu non te n'eri neanche accorto. In cambio della pace - grande conquista - ci hanno ingozzati di cose superflue, facendoti credere che eri tu a scegliere. C'è chi ritiene che il mondo globalizzato ha avuto inizio con Cristoforo Colombo e da allora (ma forse anche da prima, da Marco Polo, o dai Fenici, meglio ancora da quando ebbe inizio l'agricoltura, cioè il concetto di proprietà, forse addirittura da Adamo col cosiddetto libero arbitrio) non siamo stati più liberi. I nostri despoti oggi stanno a Wall Street, a Piazza Affari e decidono la vita o la morte di intere generazioni. facendoci credere liberi, quando i due terzi del pianeta sono schiavi o muoiono di stenti per decisioni che noi avalliamo. Pensa alla caccia, che ti fa bene! E goditi questa tua libertà, anche con queste limitazioni che sono state prese proprio perchè tu possa continuare a crederti libero. Almeno su questo, cerca di riflettere.

da I. Manuel 12/05/2020 8.32

Re:Torniamo intorno al camino

sapori e profumi di un tempo…..ormai perduto, ma sta a noi, grazie anche al Coronavirus, ritrovare queste abitudini passate e sane, che ti riempiono il cuore di gioia e non ti fanno mai sentire solo

da beox 11/05/2020 16.02

Re:Torniamo intorno al camino

In tempi di Coronavirus ci hanno abrogato i diritti costituzionali. Il resto sono discorsi.

da W la libert 11/05/2020 14.09

Re:Torniamo intorno al camino

"A veglia, intorno al camino" quanti racconti di caccia. Dal barbiere o in armeria poi, balle più grosse non potevamo raccontarle. Grandi allevamenti, buona carne controllata.... ma io continuo con il mio cinghiale, il mio capriolo, qualche (poche) lepri e fagiani ancora degni di questo nome. Cordialità

da Eugenio C. 11/05/2020 12.27