Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Massimo Zaratin: far conoscere a chi non saSparvoli: il futuro nel cacciatore ambientalistaCacciatori, è nato WeHunter! BANA. MIGRATORISTA PER...TRADIZIONECRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANIHUNTER FOREVERSORRENTI: GUARDARE AVANTI CON OTTIMISMOFiere degli uccelli: ecco dove sbagliano gli animalistiAmici ambientalisti chiedete la chiusura della caccia e fatela finita!ETTORE ZANON. EUROPA EUROPA!INCENDI E SICCITA'. FACCIAMO CHIAREZZAMASSIMO MARRACCI. ATTENTI AI BISTICCIL'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?LA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaDonne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

POINTER E NON PIU'


lunedì 9 settembre 2013
    
Mario BiagioniDice un mio amico che trovare ancora qualcuno capace di impegnarsi in certe cose fa quasi tenerezza. E' vero. Particolarmente se si tratta di uno che ha più di sessant'anni di esperienza e che ha sentito ripetere le stesse cose fino alla noia. Si parla del pointer, ovviamente, e anche recentemente, su una rivista di grido, si legge che secondo il comune sentire i pointer sono cani che temono l'acqua e il freddo, non entrano nello sporco, non riportano, sono difficili da addestrare... e così via.

Ma cari miei, voglio dirvelo in tutta sincerità: quelle che molto garbatamente vengono chiamate amenità e facezie, sono le bischerate che hanno sentito tutti quelli che si sono occupati di cani e di caccia. E aggiungerei una considerazione facile: visto che le stupidaggini, con il tempo, diventano certezze, credo che l'andazzo andrà avanti almeno fino a quando ci sarà un cane con qualcuno che lo porta a caccia.

Naturalmente, ripeto, chi ancora cerca di impegnarsi va ringraziato, tenendo comunque presente che si possono riportare, penso però abbastanza inutilmente, quantità di autorevolissimi pareri (in verità mi ha colpito, sfavorevolmente, quello dell'ottantenne francese con i molti numeri e i “bracchi pointerizzati”), e citazioni di professionisti importanti che hanno avuto sotto mano i migliori rappresentanti di tutte le razze.

Giacomo Griziotti: “... non ritengo che il pointer richieda maggiore cura per l'impiego anche a caccia, anzi, per la sua generosità ed esuberanza riesce facile da addestrare più di tanti altri.

Mario Giachino: “Il pointer è una grande macchina; generoso, potente, dotato di mezzi naturali superlativi. Aggiungendo la sua intelligenza, diventa imbattibile in tutti i campi”.

Gino Botto: “ … non rilevo differenze di addestramento nelle diverse razze. Trovo molta più differenza tra un soggetto e l'altro che tra due diverse razze”.

E così molti altri, cinotecnici e cacciatori, concordi nel riconoscere a questa razza, nata sì per i grandi spazi delle starne, ma anche nei moors della Grouse, la sua grande e giustificata diffusione.

Il pointer, in habitat adatti e per alcuni selvatici è insuperabile maestro, ma anche sempre in condizione di salvaguardare la forma di grande ausiliare generico. Sarebbe quindi meglio, molto meglio, occuparsi di quello che è effettivamente criticabile, e non dei luoghi comuni, a partire dal problema che assomiglia sempre più all'araba fenice.

La diminuzione dell'impiego a caccia, quella vera, di una razza nata invece solo per questo (con le conseguenze che conosciamo), è iniziata con una specie di peccato originale. Se un superbo insieme di armonia – diceva molti anni fa Rasia dal Polo - si allontana da alcune tipicità del lavoro, è perchè nelle prove si pretendono velocità sempre più spinte, trascurando le doti di tipicità fisiche e morali.
Giuliano Giaconi, per anni, mi diceva di non sapere cosa rispondere ai suoi amici beccacciai che gli chiedevano cuccioli figli di trialer.

Non ci sarebbe altro da aggiungere, se non citare un pezzo che l'Avv. Zurlini scrisse per il n.6/1992 della rivista Cani (Edit. Olimpia) dove avevo curato il “dossier pointer”.

- “... Il fatto è che troppa gente, in possesso solo di certezze, compila ricette per l'inclita: così io mi aggrappo alla pratica e a quel poco di buonsenso che sono riusciti ad instillarmi i miei pochi maestri e i miei molti cani. Ci sono in giro cinofili saccenti che si sentono raffinati intenditori perchè in grado di apprezzare un coglione velocissimo solo perchè corre compostamente a freddo ed a testa alta.... E non passa loro nemmeno per il cranio che per “vedere” una cosa basta non essere orbi e non c'è nessun bisogno di capire di cani e di caccia... Nè passa loro per la testa che per sentire un urlo basta non essere sordi, mentre per gustare una melodia occorre capire di musica e avere un'anima. E per trattarne è meglio aver studiato al Conservatorio o aver suonato in un'orchestra …. Il pointer è un veloce, servile, possente cane da ferma, … di istintiva capacità di trattare vento e terreno e di spiccata attitudine a recepire addestramento... E smettiamola, una volta per tutte, di credere che un pointer non possa e non sappia adeguarsi a selvatico e terreno.... E basta, per piacere, con la solita faccenda del cane per le grandi pianure, inadatto a terreni rotti e coperti! Sono decenni che ci trastulla con questa stupidaggine, a molestare il sonno eterno di Arkwright e Compagnia, che allevavano pointers per cacciare tutto e dappertutto”.

Ogni ulteriore commento è superfluo.
 
 
Mario Biagioni  

 

Leggi altri Editoriali

33 commenti finora...

Re:POINTER E NON PIU'

Ho solo detto che la piattaforma esiste poi sta a noi cacciatori scegliere se utilizzarla o no..

da little john 08/07/2016 21.30

Re:POINTER E NON PIU'

Sig. tordaiolo, mi scusi ma non è così, un insegnamento che si deve dare al cane è quello che al fischio deve ritornare immediatamente ed allontanarsa solo sin quando vede il padrone, cosi facendo, nelle zone aperte il cacciatore non ha bisogno di girare continuamente per cercare il selvatico perche ci pensa lui, bisogna tenerlo sottocchio per sapere dov'è fermo, si può raggiungere tranquillamente con calma perche non rompe la ferma ed invola il selvatico.

da Sparviero. 15/09/2013 23.14

Re:POINTER E NON PIU'

Mi ha fatto molto piacere leggere questa relazione cinofila in merito al pointer, in particolare condivido l'opinione del sig.Gino Botto in merito alla differenza da un soggetto all'altro che di ranza in razza, quando si parla di cani da caccia sipossono ottenere tutti i risultati voluti, anni addietro in merito al pointer cane di grande passione di mio padre, con il dovuto dressaggio ho portato una pointer a lavorare nei rovi meglio di un seguggio, fermando i conigli e caricando al semplice via battendo come un seguggio. Ritengo che per avere un cane tutta caccia bisogna essere appassionati di cinofilia e cinotecnica, supportato di pazienza e passione si hanno dei risultati strepitosi.

da Sparviero 15/09/2013 19.43

Re:POINTER E NON PIU'

Certo che si gg,è così il pointer e un cane più adatto ai giovani e ben preparati atleticamente.

da tordaiolo 12/09/2013 19.33

Re:POINTER E NON PIU'

tordaiolo il cane r.(Pointer)anch'esso dovrebbe stare a tiro di fucile, collegato,avidità, ferma solida a strappi,recuperatore ecc. ma,se ne vedono pochi, parlo sempre di soggetti per la caccia in montagna.Giustamente come dici a una certa età è si bello vederlo cercare sui versanti, ma poi bisogna avere il fisico di avvicinarsi, per cui è meglio averlo a tiro di fucile. Cordialmente

da gg 12/09/2013 18.51

Re:POINTER E NON PIU'

Anni fa a causa della lesmaniosi morì il mio setter nell'imminenza dell'apertura. Un caro amico mi offrì una pointer (del Chieto) che era uscita dal circuito delle gare. Le cose che ho visto fare a quella pointer non le avevo mai visto fare ai setter (forse non mi è mai capitato il soggetto giusto)in specialmodo a beccacce.Dopo la morte della suddetta mi capitò tra le mani una pointerina figlia del Bill di Pezzotta. Una cagnina che dire straordinaria è dire niente. Bosco, pianura stoppie, spineti, forre, ovunque c'era un selvatico c'era lei. Purtroppo il 25.1.2013 mi è stata rubata (se la sono presa dal box a fianco casa) e ancora oggi ci sto male. Ora ho tra le mani un giovane soggetto con sangue" della cervara" che fino a due settimane fa correva solo dietro le rondine finchè un giorno durante una folle corsa si capovolse in aria e resto in ferma statuaria su una quaglietta. Nelle successive uscite (in provincia di fg) ha fermato mediamente una quindicina di quaglie con maestria e padronanza di un cane fatto, ma lui ha solo 13 mesi. Questi sono i pointer!!!!! Finchè vivrfò in casa mia solo pointer.

da pointerman 12/09/2013 17.04

Re:POINTER E NON PIU'

Infatti, allora concorda con me....non è un cane per tutti. Sicuramente un eccellente cane ma non adatto a tutti.Il passo del cane deve essere parallelo a quello del conduttore e dietro un pointer ci vuole un cacciatore velocista....e non tutti possono farlo.Ho visto pointer portati a quaglie con il beeper da beccacce perchè spariva alla vista del padrone, tanto si allontanava.in montagna non lo so ma immagino che se allunga anche li e rimane in ferma su un costone, lontano dal padrone, sarà molto difficile raggiungerlo in tempo.Penso sia proprio questo il più grosso limite di quel cane.Infatti ho visto molti cacciatori dopo gli entusiasmi dei primi anni, darseli via perchè non ce la facevano a stargli dietro.

da tordaiolo 12/09/2013 9.31

Re:POINTER E NON PIU'

x tordaiolo,guardi che il Pointer non'è per tutti,specialmente a chi soffre di vertigini. Cordialmente

da gg 11/09/2013 20.33

Re:POINTER E NON PIU'

PER GG SARO UN FORTUNATO COMUNQUE OGGI SU COTORNE IN BOGNACO ALLA GRANDE GRAZIE GG

da GIGI 11/09/2013 16.54

Re:POINTER E NON PIU'

....e allora perchè ce ne sono pochi in giro?

da tordaiolo 11/09/2013 10.52

Re:POINTER E NON PIU'

Per Alessandro P. quando arrivera' il momento sentiamoci. cell.349/2653191

da Giorgio C. 11/09/2013 10.01

Re:POINTER E NON PIU'

concordo in pieno sono appassionato di pointer da sempre. Ho avuto setter e kurzhaar, ma il top delle emozioni li ho avute dal Pointer. Il re dei cani da ferma!!!

da campano 11/09/2013 0.52

Re:POINTER E NON PIU'

abito a Modena, ho la fortuna di cacciare con i pointer dell'Avv. Zurlini. Pernici, beccacce fagiani in pianura e in montagnia. Una volta per scommessa il mio Tobia ha recuperato 18 anatre ferite nel gioco per le vacanze di natale. Pointer per sempre....

da federico 10/09/2013 22.16

Re:POINTER E NON PIU'

GIGI, HO AMICI CHE CACCIANO IN OSSOLA SOPRA CRODO, TI RIPETO CHE NON'è TANTO NEVE, GELO MA AL POINTER, -NON TUTTI PER FORTUNA- SONO GLI ACQUAZZONI CHE GLI DANNO FASTIDIO.NE HO VISTI PARECCHI IN MONTAGNA, MA POCHISSIMI CHE VANNO, SONO DEBOLI NEI POSTERIORI. SCUSA SE TI DO DEL TU, RICORDATI CHE IL POINTER LO DEVI VEDERE DAL SEDERE, ED UN GRANDE CINOFILO MONTANARO MI DICEVA DEVONO AVERLO A FORMA DI "VACCA". CIAO E IN BOCCA AL LUPO, EVVIVA IL POINTER. E I SUOI ESTIMATORI.

da gg 10/09/2013 20.31

Re:POINTER E NON PIU'

PER GIORGIO C. Ne vorrei fare una agli inizi del prossimo anno, saresti interessato?

da Alessandro P. 10/09/2013 18.28

Re:POINTER E NON PIU'

Io lo dico lucas, io, perché l'ho visto ma al contrario dì te non ho detto che tutti sono così , rileggi e dimmi pure perché ce ne sono pochi in giro.

da tordaiolo 10/09/2013 14.33

Re:POINTER E NON PIU'

Chi dice che il pointer non si infila o non riporta, secondo me non ne ha mai visto uno all'opera. Un mio amico ne aveva uno, un maschio, e faceva dei riporti dal fiume da spettacolo.

da lucas 10/09/2013 14.27

Re:POINTER E NON PIU'

Per Alessandro P. cucciolate in programma?

da Giorgio C. 10/09/2013 12.12

Re:POINTER E NON PIU'

A leggere l'articolo e alcuni commenti contenuti sembrerebbe il pointer sia il migliore in assoluto,dopo dì lui niente.E allora mi e vi chiedo come mai in giro se ne vedono sempre meno? Perché la massa dei cacciatori si è orientata su altre razze come il setter o il breton? Secondo me il pointer è sicuramente un gran cane ma difficile, non adatto per tutti i palati.

da tordaiolo 10/09/2013 12.10

Re:POINTER E NON PIU'

PER GIORGIO C. a me l'ha regalata un privato le linee di sangue sono Calstidium e del Vento, la madre era nipote del mitico Ribot della Noce.

da Alessandro P. 10/09/2013 10.53

Re:POINTER E NON PIU'

E' UN CANE SPETTACOLARE. NEANCHE IL SETTER LO SUPERA IN PLASTICITà E SPETTACOLARITà NELLE FERME. MEGLIO NEI GRANDI SPAZI, D'ACCORDO, MA COME CANE IN SE' E' UN GRAN CANE.

da CARLO C. 10/09/2013 8.38

Re:POINTER E NON PIU'

PER GG IOI CACCIO IN OSSOLA E TI GARANTISCO CHE NON HO AVUTO PROBLEMI ANCHE I MIEI SOCI HANNO POINTER COME TUTTI I CANIO VANNO ABITUATI FIN DA GIOVANI HO CACCIATO ANCHE CON SETTER E RIPETO LA VOGLIA E LA PASSIONE NON DIPENDE DALLA RAZZA MA DAL SOGGETTO TI DICO ANCHE QUANDO HO SCELTO UN POINTER UN GIORNO ERO A CACCIA CON IL MIO SETTER NEVICAVA E NEL PELO SI FORMAVANO PALLE DI NEVE CHE NON RIUSCIVA A MUOVERSI I MIEI SOCI AVEVANO DUE POINTER CHE AVENDO PELO RASO NON AVEVANO LO STESSO PROBLEMA ANDAVANO CHE ERA UN PIACERE LI PRESI LA DECISIONE DI COMINCIARE CON IL POINTER DEVO AMMETTERE CHE FUI FORTUNATO ERA CAMPIONE SPECIALMENTE SULLE PERNICI BIANCHE VERO COMUNQUE CHE CHI CACCIA COL POINTER è IN MINORANZA IN MONTAGNA

da GIGI 10/09/2013 7.56

Re:POINTER E NON PIU'

Un altra cosa poi voglio dire sul pointer relativamente al periodo che ci ho cacciato insieme al suo padrone. In acqua, nei recuperi in acqua, quel pointer, non dico i pointer, era zero, proprio non ne voleva sapere. Con un fagiano che aveva bravamente trovato sulle sponde, e che galleggiava ferito, dibattendosi a qualche metro da riva, lo guardava ma non ci pensava per niente di entrare. Il mio breton e ancor di più lo springer che avevo prima, dì slancio, a tuffo entravano in acqua. Ha delle limitazioni insomma, secondo me.Sicuramente più bello, più elegante ma limitato mentre altre razze, saranno meno belli ma più lavoratori più utilitaristici.

da tordaiolo 09/09/2013 21.32

Re:POINTER E NON PIU'

Ettore garavini grande beccacciaio e scrittore di un testo sulla beccaccia diceva : dopo il pointer tutto è vano, ma si parla di 40 anni fa. Se non tutti hanno la possibilità di avere un vero pointer DA CACCIA tra le mani, ciò è dovuto esclusivamente alle prove da corsa. Comunque ricordate sempre se mi posso permettere, che ogni cane DA CACCIA deve innanzitutto avere un'ottima salute. Un cordiale saluto

da jamesin 09/09/2013 20.48

Re:POINTER E NON PIU'

x Gigi,in alta montagna dove? Si è vero quello che dici,ma, attualmente al Pointer mancano gli uomini della montagna, ed ai freddi acquazzoni resiste poco. Mi dispiace ammetterlo (è 60 anni che vadi in montagna Pr. So.col Pointer)e solo uno è stato un grande, ripeto molti tengono i sentieri,sono fragili,e con poche iniziative, e scarse avidità. Cordialmente e viva il Pointer.

da gg. 09/09/2013 20.20

Re:POINTER E NON PIU'

Non ho detto che non riporta,riporta male dato il suo temperamento di avidità sia del terreno che del selvatico. Io li ho visti sempre stritolati. Questa è la mia esperienza del pointer di qualche stagione. Personalmente ho posseduto, fino a che non ho smesso, il breton e sia nel largo che nel folto e il riporto era perfetto. Ricerca frenetica ma a corto,mai frullato un animale fuori tiro, ferma statuaria, e riporto eccellente fino dentro il capanno e senza mai rovinarli. Per quanto riguarda l'addestramento, il mio breton si era addestrato da solo....per pura passione.Con questo non voglio dire che sia superiore al pointer che in quanto a ferma per la sua plasticità credo sia il migliore,tuttavia per determinate cacce e terreni.....e padroni risulta un po' spigoloso.

da tordaiolo 09/09/2013 18.15

Re:POINTER E NON PIU'

Anch'io. posseduto mai, cacciato sì, spesso e volentieri. Se è degno di tal nome è quasi insuperabile. In ogni terreno e contro ogni selvatico. Ho tanti aneddoti interessanti su questi argomenti, inclusa la trita faccenda su "il pointer non riporta". Non ho mai rilevato, invece, una gran differenza di difficoltà nell'addestramento. In conclusione, adoro il pointer, anche se ho dato la preferenza ad altre razze, come il mio avatar dichiara!

da Breton 78 09/09/2013 15.27

Re:POINTER E NON PIU'

Posseduto mai, cacciato insieme si. Può darsi che i soggetti non erano stati addestrati a dovere ma , mentre li ho visti in grande evidenza nel largo, nella macchia mi sono sembrati in difficoltà.In quanto al riporto poi hanno lasciato molto a desiderare, tanto da non averli mai desiderati.Poi il cane secondo me deve adeguarsi allo stile di caccia del padrone e il pointer essendo di gran temperamento è poco malleabile .In sintesi un grande cane ma non adatto a tutte le cacce e a tutti i terreni.Questa è la mia opinione.

da tordaiolo 09/09/2013 15.09

Re:POINTER E NON PIU'

SONO 15 ANNI CHE USO IL POINTER IN ALTA MONTAGNA MAI AVUTO PROBLEMI DI FREDDO O SPORCO LA CERCA A VENTO E LA FERMA NONCHè L'AVIDITA NON HA EGUALI COCNCORDO SUL FATTO CHE LA DIVERSITà è TRA UN SOGGETTO E L'ALTRO NON TRA LA RAZZA

da GIGI 09/09/2013 12.42

Re:POINTER E NON PIU'

Pointer forever

da mohawk 09/09/2013 12.05

Re:POINTER E NON PIU'

Complimenti per l'editoriale. Come sopra, il pointer a caccia non ha eguali, aggiungo solo lo spettacolo della ferma... unico.

da P.G. 09/09/2013 11.20

Re:POINTER E NON PIU'

Concordo con te Alessandro, il sottoscritto ha avuto non molti anni fa un pointer, lo definivo una macchina da guerra. Solo curiosita' il tuo da quale allevamento proviene?

da Giorgio C. 09/09/2013 11.18

Re:POINTER E NON PIU'

Congratulazioni alla redazione e al Sig. Mario Biagioni per l'articolo. Grazie anche all'Avv. e Collega Zurlini. Caccio solo da 5 anni, caccio solo con il pointer. Con una pointer. Potenza, resistenza, bellezza, armonia, riporto e recupero da fare invidia ad un retriever...emozione assoluta. Rovi, bosco maggesi, acqua. Chi dice il contrario mi fa sorridere: o non ha avuto soggetti giusti o, più probabilmente, non ha mai cacciato con il pointer. Un appunto da giovane cacciatore: voi che siete Maestri e grandi cinofili/cacciatori, fate in modo che la distanza tra prove e caccia venga notevolmente ridotta altrimenti ciò non potrà che contribuire al declino di questo sport meraviglioso! Grazie

da Alessandro P. 09/09/2013 11.05