Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Animalismo e ciberneticaIl lamento del chiurloHa da venì...Cinghiali, Parchi ed effettiva conservazioneCercando DavidStarna. La volta buona?Cominciamo dalle parole d'ordineNoi e le morte stagioniStorie semplici di uomini e animali. Una bellissima giornata di caccia alla lepreAmore beccacciaioCaccia, cane da caccia e beccacceLa lepre di Lilla - Il racconto di una vitaIl mio cane è differenteTravolti da un insolito destino nell'azzurro mare dell'ElbaLa caccia è utile o no?Ode per Lea. Amor di cacciatorePeste suina - un approccio scientifico non c'è!Cos'è la caccia oggi?A che serve?Difendo l'uovo di mia nonnaOnore ai padulini veriViva la campagna vera!Le vere cause della diminuzione di alcuni uccelli comuniSciocchezze muflonicheUn referendum illegaleAddio Wilbur Smith. Principe dell'avventuraMa il pianeta come lo salviamo?Esercizi di memoriaDella caccia di una voltaReferendum. Uno strumento pericolosoIl ritorno delle donniccioleSiamo i garanti della biodiversitàE se dessimo un senso alla Cabina di regia?Quo usque tandem?Se l’agricoltura è un problema*Inglesi fra ferma e guidataQuestione di bicchiereUn legame, tanti valori *Ma quale referendum!Ricordando ColumellaOltre il GulashLo scoglio dei sedici anniFra binocolo e zappaManifesto, Ergo SumQuando la caccia è pura gioiaIl sapore della cacciaOcchio alla pennaLe smanie per il cinghialeFavoleFollie dell'altro mondoParliamo di cose serieMistificazioniPunto (e virgola) sulla migratoriaQuando il cane era lupoL'etica animale, l'etica della caccia e l'etica nella cacciaIo la penso cosìTempi rottiChe il futuro ci sia... MiteCaccia e next generationAvviso ai navigantiCacciatrici, ma quale novità!Come riportare la natura nella nostra vitaLe memorie corteUn sognoLa caccia francese scende in campoDalle Alpi alle piramidi. Un auspicioCaput mundi de che?La caccia e la fabbrica dei sogniIl catalogo è questoIl cane è intelligente?Punto cinghiale. Ma non soloMa vi pare possibile?Paesi tuoiIl cane "appadronato"Una. Un primo passo verso il riscattoCosa non fa la Lipu?Sui cinghiali di RomaAnche i papi nel loro piccolo s'in...dignanoForza ragazzi!No all’estremismo animalistaRecovery HuntE caccia sia!Barbera o Champagne?Ancora a caccia con entusiasmoMeglio quando c’era TiburziFrancia. Così si faConto alla rovesciaPer una costituente della cacciaDi qua e di là dalle AlpiForza cacciatoriUn salutoIl futuro remotoCronache dalla savanaServono ideeAmati sentieriAddio Taddeo!Parchi "U.S.A & caccia"Le verità sepolteLe magnifiche sorti e progressiveBenedetto cinghialeConsiderazioni sulla beccacciaTorniamo intorno al caminoLettere ai tempi del CoronavirusLa lepre del... preteLa penultima spiaggiaViva la campagnaNuove sfidePer un nuovo buongovernoA carte scoperteCovid-19 con prudenza operosaIl mio caro Münsterländer e altre esortazioniRitorno a cinghialandiaTanto fumo e poco...Animali e ParlamentoC'era una volta un saggio. Anzi: tanti saggiBeccacce e tanta passioneLa Sinfonia PerfettaDaini Circeo. Scienza contro panzaTra tofu e fanatismoAnche Manhattan è naturaAmbientalismo: scienza o compassione?FILIERA: i primi passiCinghia - Lex & C.Rural SuasionMeglio i tordiUngulati, questi sconosciutiNessuno tocchi l'ambiente. Ci basta il paesaggioRifacciamoci la boccaLa natura nel mondo delle fiabeDa ieri a oggi. E domani?Uno scatto d'orgoglio per recuperare rispettoLa bellezza salverà il mondoDove vai, se la caccia non ce l'haiNell’anno delle allodole*Tutela biodiversità? Ben venga!Diamoci da fareIeri le tortoreA caccia, ieri, oggi, domaniKC. La scienza bizzarraCaccia futura - Parte l'iniziativa BigHunter "Io ci sono!"L'animalista antiscientificoProviamoci, almenoEmergenze o indulgenze?Forza ragazzi! Forza ragazze!Moriglione, pavoncella e la polvere sotto il tappeto Ambientalisti in discesaLa giusta battaglia dei circhiIl pane … e la cacciaCacciatori e piccoli passiGli animali sono animaliAvanti tutta in EuropaAmbientalista? Sì, cacciatore!QUELLO CHE ERAVAMO, QUELLO CHE SIAMOSelvaggina, la via della filieraGiovani. Cacciatori. NaturalistiEuropa Europa!Padule di Fucecchio. Fatti non p.Diamo una mano alla starnaTornare ai tempi della naturaRitorniamo al mitoGreta e la terra I Restoni non sono “quelli che restano”Riprendiamoci la naturaDiscorso sulla coturnice, ma non soloLa piaga dei ParchiBentornata ExaHorror naturaProvocazioni e fermezzaMaestra montagnaSPORT O PASSIONE?Un contratto a uso del manovratoreCol cinghiale al casello, ma non soloCinghiale. Il ricercatore svela la bufalaCambiamenti climatici e migrazioneScelta di campo e arie partenopeeIl nostro futuro è in EuropaLa mia Flyway è differenteIl futuro potrebbe essere la gestione adattativa?Un amoreAmbientalismo de noantriAria fresca e un pensierino alla SerraIl caso Leopold LipuUna sbiadita stellaViva la caccia!Questione di passioneIl mondo che verràIl senso della Lipu per i passeriArmi. Le nuove regoleSi va per l'aperturaLa tentazione di riprovarciIncendi. Il presente, il futuroAmbiente. Vogliamo parlare dei Parchi?SOGNO DI UN'ELISA DI MEZZA ESTATELa nostra frontieraCerusici e norciniSaggezza cinotecnicaUn ministro smarritoMa dov'era la Lipu quando ci rubavano gli habitat?E se si ripartisse dalla pernice?ISTINTO VENATORIO DEL CANE DA FERMAAntibracconaggio, a che punto siamo?Nuovo Governo. Un limite, un'opportunitàCronaca di una passioneDotti, medici e sapientiDiamoci una mossaE' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uominiOrnitologo sarà lei! - Ornitologia “accademica” vs. Ornitologia “venatoria”Battistoni. Ambientalista cacciatore, con un occhio alla migratoriaEmozioni di una capannistaBruzzone, è ora di riformeCaccia richiamo profondoCalo uccelli e agricoltura. La resa dei conti Le visioni di lupo Gianroberto e i tre grilliniAttesaVaghe stelle del sudLa caccia come la vedo ioELEZIONI 4 MARZO: CHI VOTARE E CHI NOUn primato sconosciutoLa carica degli ungulatiIl sabato del cacciatoreSpeciale elezioni: Un voto per la cacciaAndare a votare e votare beneOH QUANTE BELLE FIGLIE...A testa altaDella beccaccia e del suo patrimonioCi vuole più coraggioDove va la caccia secondo SimonaDove va la caccia? "Lo decidiamo noi"A futura memoria per l'umanità di domaniIl futuro dipenderà da noiInsostenibili sarete voi!Anche gli ambientalisti calano. Eccome!Referendum e autonomieSulla legge del salmì e altre meraviglieQuestione di DnaMarco Ciarafoni: Giovani, giovani e unitàMassimo Zaratin: far conoscere a chi non saSparvoli: il futuro nel cacciatore ambientalistaCacciatori, è nato WeHunter! BANA. MIGRATORISTA PER...TRADIZIONECRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANIHUNTER FOREVERSORRENTI: GUARDARE AVANTI CON OTTIMISMOFiere degli uccelli: ecco dove sbagliano gli animalistiAmici ambientalisti chiedete la chiusura della caccia e fatela finita!ETTORE ZANON. EUROPA EUROPA!INCENDI E SICCITA'. FACCIAMO CHIAREZZAMASSIMO MARRACCI. ATTENTI AI BISTICCIOrsi, sono troppi?L'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?E GALLETTI FECE IL SORDOLA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaEUROPEI A META'Donne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARERomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

attrezzature per il giardino

Editoriale

Onore ai padulini veri


lunedì 20 dicembre 2021
    
 
 
Conosco Giovanni Franceschi da un sacco di tempo. Conosco le sue passioni, le sue competenze, la sua signorile disponibilità nei confronti di chi ama, come noi, la caccia, la pesca, la buona tavola, le belle cose del tempo andato e  quelle, ormai rare, del tempo presente. Un uomo, Giovanni Franceschi, noto anche come Giovanni del Cecchini, che era il nonno materno, dalle tante vite. Insegnante di scienze dell'alimentazione alla scuola alberghiera di Montecatini Terme, norcino provetto, navigato gourmet, allevatore di fagiani, pescatore e cacciatore, abile "padulino", scrittore. Anni fa, ormai, abbiamo fatto anche cose insieme: un libriccino ("Domani s'Ammazza il Maiale. Ovvero Del Norcino e d'Altre Meraviglie"), una serie di "laboratori" gastronomici (al Game Fair) a base di folaghe, alzavole, e selvaggina varia, la complicità nell'organizzare conferenze e dibattiti su argomenti a sostegno di una cultura della tavola su cui oggi è opportuno insistere. Sono anche uno di quei pochi (eletti?) che - ante covid - ha fatto parte di quei semplici ma sontuosi incontri conviviali nel suo piccolo antro delle meraviglie, che raccoglie vestigia del passato intorno a una cucina, un focolare, una tavola (tutto insieme) dove fra un boccone e l'altro (oggi si direbbe "degustazione") di prelibatezze si strologa del tempo, della caccia, della pesca, delle miserie di un presente mercificato che nasconde quel consumismo tecnocratico in cui è avviluppato il mondo.

Giorni fa, ero presente a quella specie di apoteosi di un mondo - quello che girava intorno al padule di Fucecchio - di cui oggi restano brandelli di memorie nel cuore di pochi che ne vissero gli ultimi fuochi o ne sentirono parlare "intorno al fuoco". Dopo qualche anno di gestazione, col contributo prezioso di una storica delle tradizioni locali, Maria Coletta Quiriconi, in una affollatissima "Dogana" addobbata appositamente dal Comune di Ponte Buggianese, il Franceschi del Cecchini ha presentato la sua ultima fatica, il cui titolo - "Il gioco del chiaro. Cento anni nel padule di Fucecchio". Edizioni dell'Erba - dà un'idea dei contenuti. Un libro possente, che attraverso gli occhi di due "sopravvissuti" (anche la Quiriconi è nata "a gronda di padule", nell'Anchione) descrive il passaggio dall'età arcaica all'età cosiddetta moderna di quei luoghi. Non erano tutte rose e fiori, prima, anzi; ma  non sono assolutamente rose e fiori oggi, per quell'area palustre. Soprattutto il Franceschi, nella sua presentazione - più un'orazione che una filippica - ha sinteticamente descritto i mali che oggi affliggono queste acque preziose, peraltro tutelate dalla Convenzione di Ramsaar.  Errori favoriti dai mutamenti sociali avvenuti dopo l'ultima guerra, ma frutto anche di quel pernicioso ambientalismo salottiero che ha preso nel frattempo il sopravvento su tutto. Alcuni esempi: il bene più prezioso di un ambiente impropriamente definito naturale è quello che oggi si chiama biodiversità. Di questa ricca biodiversità del padule, fino a due-tre  generazioni fa, facevano parte anche i ranocchi. Tanto che a Ponte Buggianese tutti ricordano la sagra ad essi dedicata. Mancavano invece gli ardeidi stanziali, fino a quando si costituì "naturalmente" la prima garzaia, salutata con meraviglia. Solo che, a poco a poco, ci si accorse che questi aironi erano lì tutto l'anno perchè il rancio - i ranocchi -  era ottimo e abbondante, come già sapevano da secoli le popolazioni rivierasche che ne avevano fatto una specialità culinaria. Altra storia, quella del gambero della Luisiana, immesso da un allevatore in acque toscane negli anni settanta e poi diffusosi ovunque a discapito di un equilibrio "naturale" che si era sedimentato nei secoli.  Conseguenza: a poco a poco, causa la voracità di questa specie aliena che ha impestato l'Italia e di cui oggi s'implora l'eradicazione, nel padule di Fucecchio è scomparsa gran parte delle specie ittiche, ma anche indispensabili specie vegetali acquatiche utili alla presenza di avifauna che a me piace ancora definire selvaggina, anatre e rallidi in particolare, ma non solo.

A ciò si è aggiunta, purtroppo, questa sorta di ambientalismo che supportato con risorse pubbliche ha acquisito le caratteristiche di una realtà immaginifica (sono arrivati, per esempio i fenicotteri, l'ibis...), senza tener conto dei danni incalcolabili incassati dall'insieme del territorio e dalla gente che ancora tiene e forse rimpiange un passato fatto di sofferenze ma anche di tanta bellezza. 

C'è ancora speranza? Secondo il Franceschi non ce n'è, convinto comunque, lui più che ottuagenario, che non riuscirà a vederne cambiamenti percepibili nel breve periodo. Tuttavia, la presenza e l'attenzione di quel pubblico, la passione con la quale si è tenuto il dibattito conseguente, a mio parere fanno pensare che non tutto è perduto.

In bocca al lupo a tutti

Giuliano Incerpi

Redazione Big Hunter. Avviso ai commentatori
 
Commentare le notizie, oltre che uno svago e un motivo di incontro e condivisione , può servire per meglio ampliare la notizia stessa, ma ci deve essere il rispetto altrui e la responsabilità a cui nessuno può sottrarsi. Abbiamo purtroppo notato uno svilimento del confronto tra gli utenti che frequentano il nostro portale, con commenti quotidiani al limite dell'indecenza, che ci obbligano ad una riflessione e una presa di posizione. Non siamo più disposti a tollerare mancanze di rispetto e l'utilizzo manipolatorio di questo portale, con commenti fake, al fine di destabilizzare il dialogo costruttivo e civile. Ricordiamo che concediamo questo spazio, (ancora per il momento libero ma prenderemo presto provvedimenti adeguati) al solo scopo di commentare la notizia pubblicata. Pertanto d'ora in avanti elimineremo ogni commento che non rispetta l'argomento proposto o che contenga offese o parole irrispettose o volgari.
Ecco le ulteriori regole:
1 commentare solo l'argomento proposto nella notizia.
2 evitare insulti, offese e linguaggio volgare, anche se diretti ad altri commentatori della notizia.
3 non usare il maiuscolo o ridurre al minimo il suo utilizzo (equivale ad urlare)
4 rispettare le altrui opinioni, anche se diverse dalle proprie.
5 firmarsi sempre con lo stesso nickname identificativo e non utilizzare lo spazio Autore in maniera inappropriata (ad esempio firmandosi con frasi, risate, punteggiatura, ecc., o scrivendo il nickname altrui)
Grazie a chi si atterrà alle nostre regole.
Leggi altri Editoriali

30 commenti finora...

Re:Onore ai padulini veri

Ma che danni farebbero i Fenicotteri? Domanda sincera perché non lo so

da Hmm 27/12/2021 22.05

Re:Onore ai padulini veri

Per “bretone”: sono di ottimo umore, semplicemente osservo quel che accade. E quel che accade, da quando ero ragazzo, è la disintegrazione della nostra cultura, dei nostri valori, delle nostre tradizioni ad opera dei cosiddetti progressisti, dall’introduzione dell’ideologia “gender” all’immigrazionismo. P.S. Si scrive “break”, non “brek”.

da Martino, Bologna 27/12/2021 10.06

Re:Onore ai padulini veri

La quota di 64.632 migranti arrivati sulle nostre coste, con dati del Viminale aggiornati alle 8 del 24 dicembre, è solo un brutto ricordo, un record negativo superato con un Natale e un Santo Stefano di sbarchi a raffica. La macchina dell'accoglienza non si è fermata. «Buon Natale un piffero» aveva commentato al Giornale nei giorni scorsi un poliziotto guardando alle 4 navi Ong (Ocean Viking, Geo Barents, Rise Above e Sea Eye 4) che ciondolavano davanti alle coste libiche in attesa di prendere a bordo migranti proprio mentre il leader della Lega, Matteo Salvini, entrava in aula bunker a Palermo per il processo Open Arms dove è imputato per non avere concesso un approdo. Come da previsione le feste sono trascorse per gli uomini in divisa dietro agli sbarchi che non hanno conosciuto sosta dalla vigilia di Natale quando a Pozzallo, nel Ragusano, sono sbarcati dalla Sea Eye4 214 migranti, tra cui uno con sospetta tubercolosi e uno con la scabbia.

da triste destino il nostro 27/12/2021 10.05

Re:Onore ai padulini veri

Martino : E' evidente che non sei di buon umore. Spero che ti sbagli, in quanto non vorrei che tutto quello che abbiamo costruito nel tempo possa andare in mano a chi non lo merita, questo pensiero mi rattrista. BUON ANNO

da bretone 27/12/2021 9.30

Re:Onore ai padulini veri

Speranza per che cosa? Gli italiani si sanno estinguendo. Resteranno solo i negri che lasciamo entrare nella nostra terra. Mangeranno cani e gatti, cacheranno per le strade, e gli ultimi comunisti esulteranno.

da Martino, Bologna 26/12/2021 22.18

Re:Onore ai padulini veri

Facciamo un brek e per qualche giorno cerchiamo di passare le festività Natalizie nel migliore dei modi . BUONE FESTE a TUTTI

da bretone 25/12/2021 11.12

Re:Onore ai padulini veri

Se questo vi sembra snobismo... Io mi riferivo alle persone semplici che un tempo sapevano come comportarsi, e non solo a caccia.

da Brain 23/12/2021 19.29

Re:Onore ai padulini veri

Brain, non te la prendere le cose stanno cosi , noi poveri bruciasiepi dobbiamo difenderci dagli snob bekkadipendenti

da scaccia 22/12/2021 10.05

Re:Onore ai padulini veri

Quando si dice la cultura e lqa correttezza venatoria di un tempo.... Mi rifirisco a questo qui sotto.

da Brain 22/12/2021 9.33

Re:Onore ai padulini veri

la scorsa settimana uno proprietario terriero di pochi ettari ha fermato una braccata di 50 cacciatori perchè la sua beccaccia era entrata nel suo territorio. Per evitare polemiche la squadra ha rinviato la caccia . Cosi un idiota bekka dipendete per una uccello insulso , che vola piano, che è un bersaglio per idioti che non sanno sparare ma sopratutto CON TUTTO IL TERRITORIO che c'è a disposizione questo fa il prepotente. Io no caccio n braccata , prefersico lo scaccio ai tordi quando incontro quei padellari con i cani da pagliaio con gps , collari, vestiti come i clows non mi faccio mettere i piedi sulla testa e se sbagliano la bekka ( nel 90% dei casi) la butto giu io e ME LA metto nella saccona VIENILA A PRENDERE SE CE LA FAI---siete dei rompimaroni...

da scaccia 22/12/2021 8.58

Re:Onore ai padulini veri

A quello qui sotto. Non parlavo per te. Ovviamente. Non è questione di pensiero. Credimi.

da A.D.G. 21/12/2021 21.08

Re:Onore ai padulini veri

x Alcide, dovevi vivere nel medioevo..questo si chiama progresso......... con i suoi lati positivi e negativi ma chi sei tu per dare dell'ignorante a quelli che non la pensano come te???????

da Ma vai al bar 21/12/2021 19.38

Re:Onore ai padulini veri

Mitico Giuliano Incerpi, cantore degli anni migliori…

da G.C. 21/12/2021 18.50

Re:Onore ai padulini veri

La cosa peggiore è avere gli occhi foderati di prosciutto, magari di prosciutto di cinghiale. Il brutto è che chi ce li ha gli occhi foderati, e fra i cacciatori ce n'è un fottio, ovviamente non lo sa e continua a sproloquiare a vanvera, non sapendo che prima, quando lo faceva al bar o in armeria, la cosa finiva lì. Oggi, con questi bar virtuali planetarii, il danno è enorme. Non dico che con la scienza e con la finanza non circolino bufale, anzi, sono proprio loro che strumentalmente le diffondono, ma il fatto è che il terreno di coltura - con tutti questi telefonini in mano - è infinito e gli ignoranti (ovviamente inconsapevoli della propria ignoranza, sennò che ignoranti sarebbero?) hanno la meglio. Perchè? Ma perchè votano, ovvio, no?

da Alcide D. G. 21/12/2021 14.53

Re:Onore ai padulini veri

il porblema è che la destra è la maggioranza in Europa ma al potere c'è da sempre la sinistra che trova tutti i mezzi per rimanerci...e sono molto bravi a farlo inventando posti di lavoro fasulli, redditi di cittadinaza, privilegi per vagabondi, tutele per chi non ha voglia di fare una minchia, ma la colpa dei destroidi è che sono troppo stupidi e inermi contro questo strapotere dei pochi---la caccia stessa storia---

da ATC NO GRAZIE 21/12/2021 12.10

Re:Onore ai padulini veri

Sicuramente grillini ed estrema sinistra (LEU soprattutto) fanno danni, ma non crediate che altrove sia diverso. Siamo assediati in tutta Europa da un'opinione pubblica istruita ad arte da parte di centri d'interesse, sia a vantaggio di chi fa affari col turismo, il birdwatching, i prodotti per cani e gatti, associazioni animaliste ecc., ma anche da chi - nel grande business della finanza - fa di tutto per distrarre l'attenzione dai danni provocati da questo cosiddetto progresso che si divide gli utili e accolla i costi alla comunità. Sempre una questione di soldi. Prima, nella società rurale, pesava anche la nostra voce, oggi con la cultura consumistica, di cui - diciamolo una volta per tutte - godiamo anche noi, i cacciatori non hanno più peso. Discorso lungo, lo so, ma la sostanza è questa. Stiamo imbalsamando una piccola parte di natura per consentire ai pochi speculatori di continuare a fare affari alle nostre spalle. In tutto il mondo. Che non è retto dai comunisti, se non nella fabbrica del mondo, la Cina (o poco più), alla quale noi occidentali (italiani compresi) abbiamo affidato la produzione dei prodotti che allegramente consumiamo.

da Carlo M. 21/12/2021 11.02

Re:Onore ai padulini veri

sarebbe ora di abbattere il 50% dei gabbiani di tutte le specie, cormoroani idem, aironi, nutrie, volpi e ci metto anche qualche rapace, ibis ( che hanno rotto i maroni) salviamo un bel pò di anatre e apriamo alle oche che sono cacciabili IN TUTTO IL MONDO! ma fino a quando avremo al Governo sta ,massa di grillini e comunsiti SCORDATEVELOOOOOOOOOOOOO

da Fireeeee 21/12/2021 9.38

Re:Onore ai padulini veri

Giusto pensare anche alla ciccia, soprattutto in questi miseri tempi. Ma mai dimenticare l'insieme, etico, quasi mistico, della caccia. Il cinghiale, tanto per tornare alla nota superdolente che - fra le tante - ci divide, è stato cacciato in questo modo (in braccata) da millenni. Da qualche secolo, in alcune società di "nobili cacciatori", esisteva anche un cerimoniale che in alcuni casi malamente è stato tramandato fino a noi. Per esempio, la testa (col trofeo delle difese) era assegnata per diritto consolidato a chi aveva ucciso l'animale.

da Erodoto 21/12/2021 9.16

Re:Onore ai padulini veri

..la ciccia si divide e ognuno tiene le sue padelle ! Funziona così .....

da cinghialaio 21/12/2021 8.27

Re:Onore ai padulini veri

Io la busta non la prenderei mai se non ammazzo il selvatico perché la soddisfazione della caccia è anche portare sulla tavola quello che ho cacciato con le mie forze e la mia intelligenza di saper cacciare. Per cui Cicciaro credo sia il termine esatto e forse anche simpatico tranne per chi ha la coda di paglia. Salutiamo

da Jamesin 20/12/2021 22.38

Re:Onore ai padulini veri

Quello che qui e' stato descritto come palude del Fucecchio ,avviene anche nella Laguna nord di Venezia . Migliaia di aironi Bianchi,qualche cenerino e rosso.,presenti in tutte le zone umide canali e fossi . Qualche illuminato ,si fa' per dire ,decanta la loro immobilita'con piume al vento ,ma non sa' che sta' predando rane ,e piccoli di anatra selvatica . La anatre per salvare le nidiate dai gabbiani in laguna aperta abevano cominciato a nidificare nei fossi ma hanno attirato appunto gli ardeidi e cosa non menzionata nell'articolo volpi .. Facilissimo trovare attorno alle tane delle volpi in genere in case cadenti della ex mezzadria ,dove svezzano la prole moltissime ali di anatra e di fagiana sicuramente predate al covo . Poi ci sono le oche oramai stanziali e dannose ,i fenicotteri ,i branchi di migliaia di cormorani voraci .. e gli scontati gabbiani ..e le nutrie a chi le lasciamo?

da Vito Canevese 20/12/2021 20.46

Re:Onore ai padulini veri

Darsi da fare come? È vietato fare tutto a cominciare dal togliere le specie alloctone, dal divieto di sfalcio…al massimo possiamo pregare (per chi ha fede!).

da X questo qua sotto 20/12/2021 20.34

Re:Onore ai padulini veri

Fra un vaffa e l'altro, ci si potrebbe anche dare da fare per affrontare problemi come questo del padule di Fucecchio.

da Che ne dite? 20/12/2021 20.13

Re:Onore ai padulini veri

..Del resto se rimangono gli scaldadivani ad ufo stipendiati dal popolo lavoratore italiano, possono rimanere tranquillamente anche gli apostrofati sarcasticamente in malomodo....cicciari.

da almeno loro lavorano 20/12/2021 14.39

Re:Onore ai padulini veri

ma fatevi un aperol !! MA CHI SE NE FREGA CHE VADA COME VADA ME NE FREGO ANZI STRAFREGO...... GODETE di QUELLO CHE C'è ( che è più che sufficente)

da Aperol 20/12/2021 14.34

Re:Onore ai padulini veri

Io credo che quando saremo certi delle firme che non sono bastate per avere il referendum sarà comunque una occasione da prendere al volo per dichiarare a tutti che i cittadini italiani non vogliono che si faccia il referendum sull'attività venatoria in quanto sono propensi alla caccia. In parole povere tanto per far capire ai soliti duri di orecchie questo deve essere preso come una sconfitta da parte degli animal scik. E stai a vedere che neanche adesso si va a fare una passeggiata a Roma per farlo capire ai nostri cari politici. Salutiamo.

da jamesin 20/12/2021 14.22

Re:Onore ai padulini veri

Non abbiamo avuto il coraggio di affrontare un referendum, anzi non hanno avuto il coraggio, loro, di presentare un referendum contro la caccia, unica arma a nostra disposizione! Ora, sarà sempre peggio...

da s.g. 20/12/2021 13.20

Re:Onore ai padulini veri

Tutti si lamentano dell'ambiente della caccia dell'agricoltura ma nessuno protesta per far conoscere al popolo di come siamo messi, lo sappiamo solo noi, ma non serve a niente... sempre peggio alla fine resteranno solo i cicciari.

da jamesin 20/12/2021 12.57

Re:Onore ai padulini veri

Ha ragione da vendere il Franceschi. Acqua 10 mesi l'anno nel cratere palustre, specie alloctone presenti in forma massiccia, dai gamberi killer alle nutrie, dalle piante infestanti come la nappola agli ibis sacri.. Biodiversità distrutta, solo acqua e cannelle ovunque si giri..Il padule che tutti abbiamo conosciuto è morto e sepolto..

da Alessandro 20/12/2021 12.39

Re:Onore ai padulini veri

Sono d’accordo col Franceschi: non c’è speranza.

da Lello di Massarella 20/12/2021 11.41