Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Moriglione, pavoncella e la polvere sotto il tappeto Ambientalisti in discesaLa giusta battaglia dei circhiIl pane … e la cacciaCacciatori e piccoli passiAvanti tutta in EuropaAmbientalista? Sì, cacciatore!Selvaggina, la via della filieraGiovani. Cacciatori. NaturalistiPadule di Fucecchio. Fatti non p.Diamo una mano alla starnaTornare ai tempi della naturaRitorniamo al mitoGreta e la terra I Restoni non sono “quelli che restano”Riprendiamoci la naturaDiscorso sulla coturnice, ma non soloLa piaga dei ParchiBentornata ExaHorror naturaProvocazioni e fermezzaMaestra montagnaSPORT O PASSIONE?Un contratto a uso del manovratoreCol cinghiale al casello, ma non soloCinghiale. Il ricercatore svela la bufalaCambiamenti climatici e migrazioneScelta di campo e arie partenopeeIl nostro futuro è in EuropaLa mia Flyway è differenteIl futuro potrebbe essere la gestione adattativa?Un amoreAmbientalismo de noantriAria fresca e un pensierino alla SerraIl caso Leopold LipuUna sbiadita stellaViva la caccia!Questione di passioneIl mondo che verràIl senso della Lipu per i passeriArmi. Le nuove regoleSi va per l'aperturaLa tentazione di riprovarciIncendi. Il presente, il futuroAmbiente. Vogliamo parlare dei Parchi?SOGNO DI UN'ELISA DI MEZZA ESTATELa nostra frontieraCerusici e norciniSaggezza cinotecnicaUn ministro smarritoMa dov'era la Lipu quando ci rubavano gli habitat?E se si ripartisse dalla pernice?ISTINTO VENATORIO DEL CANE DA FERMAAntibracconaggio, a che punto siamo?Nuovo Governo. Un limite, un'opportunitàCronaca di una passioneDotti, medici e sapientiDiamoci una mossaE' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uominiOrnitologo sarà lei! - Ornitologia “accademica” vs. Ornitologia “venatoria”Battistoni. Ambientalista cacciatore, con un occhio alla migratoriaEmozioni di una capannistaBruzzone, è ora di riformeCaccia richiamo profondoCalo uccelli e agricoltura. La resa dei conti Le visioni di lupo Gianroberto e i tre grilliniAttesaVaghe stelle del sudLa caccia come la vedo ioELEZIONI 4 MARZO: CHI VOTARE E CHI NOUn primato sconosciutoLa carica degli ungulatiIl sabato del cacciatoreSpeciale elezioni: Un voto per la cacciaAndare a votare e votare beneOH QUANTE BELLE FIGLIE...A testa altaDella beccaccia e del suo patrimonioCi vuole più coraggioDove va la caccia secondo SimonaDove va la caccia? "Lo decidiamo noi"A futura memoria per l'umanità di domaniIl futuro dipenderà da noiInsostenibili sarete voi!Anche gli ambientalisti calano. Eccome!Referendum e autonomieSulla legge del salmì e altre meraviglieQuestione di DnaMarco Ciarafoni: Giovani, giovani e unitàMassimo Zaratin: far conoscere a chi non saSparvoli: il futuro nel cacciatore ambientalistaCacciatori, è nato WeHunter! BANA. MIGRATORISTA PER...TRADIZIONECRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANIHUNTER FOREVERSORRENTI: GUARDARE AVANTI CON OTTIMISMOFiere degli uccelli: ecco dove sbagliano gli animalistiAmici ambientalisti chiedete la chiusura della caccia e fatela finita!ETTORE ZANON. EUROPA EUROPA!INCENDI E SICCITA'. FACCIAMO CHIAREZZAMASSIMO MARRACCI. ATTENTI AI BISTICCIOrsi, sono troppi?L'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?E GALLETTI FECE IL SORDOLA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaDonne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

Un ministro smarrito


lunedì 16 luglio 2018
    

Ministro Costa
 
Tra i tantissimi problemi di cui il neo Ministro all'Ambiente, insediatosi da nemmeno un mese, si deve occupare, c'è anche la questione bracconaggio. Ed è infatti anche su questo tema che si è espresso pochi giorni fa, commentando il quadro ben poco rassicurante uscito dal Rapporto Ecomafie di Legambiente. I reati di bracconaggio sono cresciuti, pare. Probabilmente perché è cresciuta la vigilanza, data una maggiore attenzione su alcune aree critiche.

Peccato che, forse mal consigliato, Costa ha preso una cantonata dichiarando che occorre trasformare i reati contro la biodiversità in delitti da affidare al codice penale, sempre e comunque. Pessimo tempismo, visto che proprio negli ultimi giorni – notizia che apprendiamo da fonti autorevoli – il Ministero della Giustizia pare aver messo una bella pietra tombale su questa ipotesi, tanto osannata dalle associazioni animaliste (Lipu e Wwf in testa), quanto palesemente irragionevole.

Da un punto di vista tecnico, come si è ampiamente argomentato in un recente editoriale di questa testata, la legge sarebbe inapplicabile, anzitutto perché verrebbe meno il principio imprescindibile della proporzionalità della pena. Il Ministero della Giustizia, dunque, non poteva che cassare una scelta del tutto politica e vessatoria, ordita nei confronti di una categoria di persone (i cacciatori), l'unica tirata ingiustamente in ballo per un problema (i reati contro la fauna selvatica) che coinvolge un ben più ampio ventaglio di persone (trafficanti compresi), che con la caccia c'entrano come i cavoli a merenda.

Ogni ruolo di grande responsabilità richiede un periodo di rodaggio. Anche il Ministro Costa, che ci sembra un po' smarrito, si schiarirà le idee sulle priorità del suo mandato. Prima lo scherzo (magari!) della lettera – a firma del Direttore Generale Giarratano – che sulla tortora dice due cose sorprendentemente opposte, costringendo associazioni venatorie e Regioni a giri di walzer per sottolineare l'ovvio, poi l'annuncio di impugnativa della legge su orsi e lupi di Trento, nonostante la mancata discussione in sede di Consiglio dei Ministri, dove, sembra, ci sono anche opinioni diverse, almeno da parte di chi è più vicino ai terrritori, dove anche l'economia, oltre che la percezione di sicurezza, comincia a dare allarmanti segnali. Infine questa sparata sui delitti venatori, già praticamente stralciata dalle previste modifiche di legge. La 157/92 – è questa la motivazione del succitato Ministero di Grazia e Giustizia – contiene già disposizioni adeguate per prevenire e combattere il fenomeno del bracconaggio. E non c'è nulla da aggiungere o da modificare.

Costa, ex Generale della Forestale, è un uomo delle istituzioni, che ha già dimostrato di sapere il fatto suo nel perseguire importanti traffici mafiosi sull'annoso problema delle discariche abusive e delle mancate bonifiche. Che è poi il problema principe del nostro martoriato territorio, dove da decenni si inquina impunemente, mettendo a repentaglio la nostra e la vita dei nostri figli. Il Ministro farebbe un gran servizio alla biodiversità se continuasse su questa strada, portando a termine ciò che ha promesso di fare. Quanti luoghi ameni sono stati sottratti alla biodiversità animale da questi disastri? Questo è il vero bracconaggio. Basterebbe calcolare il potenziale di capienza del territorio di fauna selvatica interessato da questo degrado per capire i danni causati dal mancato controllo dello Stato in termini di biodiversità. Nel caso fosse troppo impegnato a produrre un piano di protezione per le tortore del nord Europa (che noi non vediamo neanche col lanternino), il Ministro potrebbe sempre farsi aiutare dal capo della sua segreteria, Mamone Capria–Lipu, che l'anno scorso ha espresso il massimo della sua competenza contando ad uno ad uno tutti gli esseri viventi "bracconati" (40 milioni!) dai piromani della scorsa estate. Anche un cervo volante, che diamine!, è una creatura senziente, e quindi passibile di azioni, seppur indirette, di bracconaggio.

Questi sono i bracconieri veri, gli incendiari, gli speculatori edilizi, gli industriali dell'agricoltura e i chimici, coloro che sversano veleni nei fiumi e nei laghi. In un termine che racchiude tutto, ben noto anche al ministro che si fa vanto di contrastarli: gli ecomafiosi. Spesso indistinguibili (non sono solamente quelli con la coppola), ma spesso frequentano salotti, stanze del potere, banche e circoli dell'alta finanza.
 
E non i cacciatori, che il rapporto Minambiente, tanto per dare corpo al problema, evidenzia ancora con dati del 2007, mentre a undici anni di distanza le nostre schiere sono ormai ridotte di almeno un terzo ancora (e basterebbe che un organo dello stato avesse pensato di accedere ai dati di un'altro organo dello Stato per averne di molto più aggiornati:  dalla Politiche Agricole avrebbe potuto acquisire l'aggiornamento numerico dichiarato dalle associazioni riconosciute; dal MinInterno avrebbe potuto recuperare il numero, aggiornato,  delle licenze di porto di fucile per uso di caccia; dalle Regioni il numero dei tesserini venatori della scorsa stagione. Insomma, se si vuole rendere oggettivo il problema di cose da fare gliene possiamo suggerire tante. Qualcuno ci vuole dare una mano?


Cinzia Funcis

Leggi altri Editoriali

57 commenti finora...

Re:Un ministro smarrito

X G,Si dice che ogni commerciante vende la merce che ha, NON E' CHE LEI STA' VENDENDO LA PROPRIA MERCE CHE HA IN ESUBERO???

da Fucino Cane 23/07/2018 17.19

Re:Un ministro smarrito

Grande ministro! addrizzagli i corne a questi cacciaturi.

da G 22/07/2018 21.48

Re:Un ministro smarrito

M. Dana 19/07/2018 11.34 In Federcaccia, dalla data della sentenza della Corte Costituzionale (1962), sono cambiati se non sbaglio sette presidenti. Fate voi i conti. --Mister Dama i conti li faccia lei. Da associazione egemone circa 1.500.000/600.000 affiliati degli anni 60, a più o meno 300.000/50.000 nel 2018. Saranno cambiati anche 7 presidenti ma è andata sempre peggio per la caccia il che sta a significare che la presidenza conta poco quando la componente è marcia dentro e dalle fondamenta. Vede Mister Dama la società è composta da intelligenti e diversamente intelligenti e i primi hanno cambiato casa perché schifati da come hanno gestito la caccia in questi anni.

da A conti fatti 22/07/2018 2.25

Re:Un ministro smarrito

COMMENTO RIMOSSO DALLA REDAZIONE

da Guerin el vegan 21/07/2018 21.11

Re:Un ministro smarrito

COMMENTO RIMOSSO DALLA REDAZIONE

da Rocco 21/07/2018 20.29

Re:Un ministro smarrito

guerin torna sul blog dell'animalara d'amico, nun ce rompe li co jo ni qui

da come on 21/07/2018 8.49

Re:Un ministro smarrito

GUERIN fatti curare....il ministro Costa fara' più o meno quello che hanno fatto i suoi predecessori ossia un bel nulla( ad alti costi peraltro..) Le pessime condizioni dell'ambiente in Italia la dicono lunga sulla assoluta inutilità del ministero dell'ambiente.

da TSO 21/07/2018 6.49

Re:Un ministro smarrito

Visto così,Starà pensando come applicare quello che gli ha appena suggerito il gatto Mammone!!!!!

da Fucino Cane 21/07/2018 1.23

Re:Un ministro smarrito

io non lo vedo bene oe ubriaco o mezzo morto.

da pippo 20/07/2018 23.14

Re:Un ministro smarrito

Furbacchioni siete e Costa vi curera'.W Il Ministro COSTA !

da Furbachiuche sei 20/07/2018 14.19

Re:Un ministro smarrito

Furbacchioni per cosa? mi faccia un esempio - se ne è capace - ma io credo che lei non sa neppure di cosa e parla e cosa scrive. Beata IGNORNAZA !!!

da Fede 20/07/2018 11.40

Re:Un ministro smarrito

Sono cacciatore anche io ,ma ci sono troppi furbacchioni tra di noi e qualcuno dovra' pur aiutare i cacciatori onesti.

da Forza ministro da guerin 19/07/2018 21.51

Re:Un ministro smarrito

X Guerin, guarda che non siamo mufloni per raddrizzarci le corna!!!!! Forse le corna è meglio incominciare a raddrizzarle a qualche componente del ministero dell'ambiente,

da Fucino Cane 19/07/2018 20.18

Re:Un ministro smarrito

Dice il ministro costa, Mamone costa 75.000 euro all'anno!!!

da Costi&Costi 19/07/2018 14.52

Re:Un ministro smarrito

Il ministro costa vi addrizzera' le corna

da Guerin 19/07/2018 12.16

Re:Un ministro smarrito

Le lotte fratricide per la tessera ci hanno portato a questo. Mi sembra di vedere quegli sciagurati della sinistra che con la scusa dell'ideologia tradita spaccano il capello in quattro e nel contempo fanno di tutto per salvare la poltroncina su cui hanno per decenni vegetato. Penso proprio che la caccia, come il parlamento, siano lo specchio del paese. Uno vale uno, come narra la vicenda grullina. E non poteva essere più azzeccata. Con questo slogan, abbiamo contribuito (non solo in casa 5stelle) a disgregare quel poco di senso di comunità che in Italia ha sempre avuto vita difficile. E i nostri capi, ce li abbiamo messi noi a comandare, non raccontatemi che ci sono arrivati per volontà divina, perchè non ho più voglia di essere preso per i fondelli. Fra l'altro, in tema di ricambio di cervelli, la Federaccia è quella che negli ultimi cinquant'anni (quindi anche all'epoca del CONI) ha cambiato più dirigenti che tutte le altre associazioni messe insieme. All'Anuu comanda sempre l'avvocato Bana, all'Enalcaccia il presidente è sempre stato Cardia, alla Libera caccia, da quando è nata, sono cambiati tre presidenti solo post mortem del precedente. (Un quarto cambiò perchè, avvocato, sembra fosse troppo impegnato con i processi a Palermo). Arcicaccia, dopo Fermariello ha visto solo Veneziano, succedutogli dopo la scomparsa del fondatore, ancora lì - Veneziano - dietro un prestanome napoletano. Delle nuove (non riconosciute), più o meno asfittiche, Carlo Maltagliati fondatore del CPA è ancora lì, Berlato pure (fa difficoltà a nascondersi dietro un paravento biondo). In Federcaccia, dalla data della sentenza della Corte Costituzionale (1962), sono cambiati se non sbaglio sette presidenti. Fate voi i conti.

da M. Dana 19/07/2018 11.34

Re:Un ministro smarrito

Il ministro costa

da guerin 19/07/2018 10.35

Re:Un ministro smarrito

Brrrrrrrrrrr che paura...stanotte non ho chiuso occhio al sol pensiero

da Guerin ma vattela a pià ........ 19/07/2018 8.44

Re:Un ministro smarrito

X Guerino,NON sapevo che il ministro Costa,aveva anche il dono dell'onniscenza!!! Che i 5 stelle lo abbiano scelto proprio per questo???

da Fucino Cane 18/07/2018 22.26

Re:Un ministro smarrito

Non sara' piu' cosi' il ministro vi controllera' uno ad uno e non fate i furbi con le beccacce che le sparate alla posta e poi le nascondete e poi col cane.

da Guerin 18/07/2018 21.23

Re:Un ministro smarrito

Guerini io sono nel bosco. Aspetto sempre la vigilanza e spero di vederla prima o poi con gli STIVALI FANGOSI e non trovarla come al solito all'automobile. All'automobile tutti sono sempre in regola...

da Pacino 18/07/2018 21.11

Re:Un ministro smarrito

Signori cacciatori mettetevi bene in testa che dovrete rigare dritto e a norma di legge,il ministro costa sapra' raddrizzare il vostro comportamento se scorretto verso gli animali e l'ambiente ,il ministro costa e' persona seria e competente .

da Guerino 18/07/2018 18.00

Re:Un ministro smarrito

smarrito,,,,,piu morto

da greeem 18/07/2018 17.55

Re:Un ministro smarrito

In democrazia funziona così . Ognuno vive la sua vita come meglio crede. Saluti

da Fatevi difendere da unipool axa alliance ecceteraeccetera 18/07/2018 15.49

Re:Un ministro smarrito

Fatevi difendere ecc... le battaglie si fanno certamente dall'interno, ma ci sarà un motivo per cui,nonostante il 90% dei cacciatori voglia l'unità ( fonte bighunter) non si riesce a raggiungere? Ed Io, dopo aver dato denari a queste associazioni per quasi 40 anni non mi riconosco affatto in un esercito comandato da tali generali. Secondo lei il mio atteggiamento è troppo comodo? Oggi posso permettermi di essere alla finestra, vigile, pronto comunque ad offrire il mio contributo a nuove teste. Fino a quel momento, io mi farò difendere dalle assicurazioni private, lei da qualunque associazione venatoria le aggrada. Al momento non mi pare ci siano risultati differenti. Saluti

da Sergio Ventura 18/07/2018 15.36

Re:Un ministro smarrito

Le battaglie la Fidc le ha sempre fatte,sino a quando prendeva dal CONI 9 Miliardi circa delle vecchie lire,poi finito quell'introito le battaglie per i cacciatori,si sono rilevate una barzelletta unica!!!

da Fucino Cane 18/07/2018 10.19

Re:Un ministro smarrito

IL MONDO VENATORIO GUIDATO DA FIDC ASSOCIAZIONE EGEMONE È PASSATO DA 2.000.000 DI CACCIATORI E VARI REFERENDUM NAZIONALI E REGIONALI VINTI A 650.000 CACCIATORI DI ETÀ MEDIA OVER 65. IL FALLIMENTO DELLA ASSOCIAZIONE EGEMONE È DIMOSTRATO DAI FATTI.

da Fatti chiari 17/07/2018 18.43

Re:Un ministro smarrito

No non e' cosi ,le battaglie nascono da associazioni di buoni a nulla e figli dei fiori nullafacenti .

da Hallaug 17/07/2018 16.57

Re:Un ministro smarrito

da AUG 17/07/2018 14.18 BRAVO

da Fatevi difendere da unipool axa alliance ecceteraeccetera 17/07/2018 14.21

Re:Un ministro smarrito

Sono convinto anch'io che le battaglie si fanno dall'interno. E più siamo e meglio è. Il guaio è proprio che fino ad oggi le battaglie interne sono state fatte contro le consorelle e in special modo contro l'associazione di riferimento. Che se è ancora egemone nonostante tutto, qualcosa significa. Secondo me, è l'unica che - malgrado debba rintuzzare gli attacchi del "fuoco amico" - tiene il punto, gestisce situazioni, pensa - minimamente - al futuro. Cosa gli manca? Quello che manca anche a tutte le altre: un impegno serio a pensare al domani, rinnovare la classe dirigente, affrontare i problemi della società da cittadini non solo cacciatori ma responsabili dell'ambiente e del prossime generazioni. Chi pensa solo ad andare a caccia, magari con un'assicurazione privata, disinteressandosi dei problemi comuni (veleni, ambiente, salvaguardia delle specie selvatiche eccetera), denunciando chi c'è da denunciare - e non sono solo certi ambientalisti che, forse inconsapevoli, sono ormai un fenomeno di distrazione di massa, nelle mani di diversi burattinai (industria, agricoltura, politica, mafie, purtoppo) - chi pensa questo non pensa il giusto.

da AUG 17/07/2018 14.18

Re:Un ministro smarrito

no. Non condivido affatto .Le battaglie,SE SI HA VOGLIA DI FARLE, si conducono dall'interno. Non sgattaiolando per i cavoli propri e poi pretendere anche che le stesse facciano i tuoi interessi.Troppo comodo signori.....troppo comodo

da Fatevi difendere da unipool axa alliance ecceteraeccetera 17/07/2018 13.35

Re:Un ministro smarrito

RICAMBIO I SALUTI SIG VENTURA E SONO PIENAMENTE D ACCORDO CON LEI CON IL NON FARE INGRASSARE A NOSTRE SPESE LE AAVV CHE TUTTO FANNO FUORCHè DIFENDERE I NOSTRI INTERESSI. SVEGLIATEVI AMICI L UNICA ARMA CHE ABBIAMO PER FARCI SENTIRE è FARCI LE ASSICURAZIONI PRIVATE, I SIG DELLE AAVV QUANDO FANNO RARAMENTE QUALCOSA DI BUONO PER NOI LO GRIDANO A SQUARCIAGOLA MA, QUANDO FANNO COSE NEGATIVE ( SEMPRE PRATICAMENTE )STANNO ZITTI ZITTI SCARICANDO LE COLPE AGLI ALTRI.

da GENNY 4 BOTT 17/07/2018 11.25

Re:Un ministro smarrito

Le cxxate raccontatele ai fessacchiotti!!!! Nella terra dei fuochi c'e' poco da fare la complicita' delle istituzioni il legame camorra e forze dello stato ha sempre fatto in modo che i peggiori rifiuti del nord siano finiti laggiu' ,ma vi sembra possibile secondo voi che tonnellate di rifiuti passino per la campania come se niente fosse e io sono stato fermato con due sacchetti della spazzatura e multato? ma jatevenn!! site na massa di papponi!

da Ngassatu 17/07/2018 10.44

Re:Un ministro smarrito

genny 4 bott, da otto anni non do più soldi alle aa vv, ma sarò sempre pronto a dargliene se solo vedrò un giorno la nascita di una sola Associazione di cacciatori con nuove persone, serie e motivate, come quelle cui ho fatto riferimento.Saluti

da Sergio Ventura 17/07/2018 9.27

Re:Un ministro smarrito

Speriamo che Salvini e Centinaglio prendiamo un posizione in talsenzo

da Mirko 16/07/2018 20.50

Re:Un ministro smarrito

SIG VENTURA SE PARECCHI AMICI CACCIATORI SEGUISSERO IL SUO ESEMPIO E CIOè SE HO CAPITO BENE LEI NON DA PIù I SUOI SOLDI ALLE AAAVV. GIUSTO? SICURAMENTE I SIGNORI ,(AH PARDON GLI ALTI DIRIGENTI VENATORI COME LI CHIAMò UN LECCHINO) sicuramente si daranno da fare per noi e non a fare accordi con gli animalari pugnalandoci alle spalle.

da genny 4 bott 16/07/2018 20.02

Re:Un ministro smarrito

Sono anni che leggo gli articoli della Sig.ra Funcis su questo portale, che si distinguono per chiarezza, equilibrio e puntualizzazioni. Ritengo che una persona così in un paese normale dovrebbe veramente occupare un ruolo di rappresentanza delle istanze di categoria ad ogni livello. Si creasse un'unica associazione di cacciatori nella quale lei e qualche Roberto Baggio occupassero un ruolo apicale, lascerei subito, dopo anni,le assicurazioni private. E come me, molti, ne son sicuro. A volte è bello sognare...

da Sergio Ventura 16/07/2018 17.00

Re:Un ministro smarrito

Sarà stato bono Galletti!!!

da Mah 16/07/2018 16.43

Re:Un ministro smarrito

smarrito in acqua salata

da toscano 16/07/2018 15.51

Re:Un ministro smarrito

Un ministro,un ministero,un governo..che poco o nulla si differenzia dai precedenti. Io me la rifò con chi li ha votati........ora tocca sorbirceli anche a noi.

da toscano tre 16/07/2018 15.34

Re:Un ministro smarrito

Un cimitero di frigoriferi abbandonati. Quattrocento, forse cinquecento sparsi su un terreno di 70 ettari a meno di 100 metri dall’Aniene e adiacente a uno dei centri termali più importanti d’Italia, quindi proprio sopra l’acqua sulfurea che dalle sorgenti scorre verso l’affluente del Tevere. Non solo frigoriferi, qui c’è anche amianto a cielo aperto (e altre sorprese, come l’intero archivio dello studio notarile coinvolto in un importante caso di cronaca), ma di certo a colpire è la massiccia presenza di questi elettrodomestici, tanto che questa zona di Tivoli è stata ribattezzata Frigo Valley Paradossale, anche perché buona parte di questi 70 ettari rientrano nel ‘Sito di interesse comunitario Travertini Acque Albule (Bagni di Tivoli)’ su cui, tra l’altro, ci sarebbe anche un progetto di ampliamento. Un’area pregiata dal punto di vista naturalistico, quindi, ma anche l’ennesima Terra dei Fuochi a due passi da Roma, perché qui, finché c’è stata la baraccopoli abusiva, quei rifiuti venivano anche bruciati appestando l’aria. Chissà se il sunnominato è informato oppure sta ancora valutando se inasprire le pene per i reati di bracconaggio; potremo mandare una cartolino ad un certo ministero con raffigurata una sveglia, chissà che qualcuno non svegli veramente.....

da DRIIIIN..... 16/07/2018 15.13

Re:Un ministro smarrito

Io dico, i rifiuti in quelle terre,NON LI HANNO PORTATI CON IL CESTINO DA PIC NIC,è strano e posibile che chi era addetto al controllo del territorio per istituzione, NON abbia mai visto strani movimenti?????????

da Fucino Cane 16/07/2018 14.53

Re:Un ministro smarrito

Speriamo che il ministro smarrito,ritrovi subito la strada di casa,altrimenti noi cacciatori dovremo riercarlo con i nostri cani!!!

da Fucino Cane 16/07/2018 14.23

Re:Un ministro smarrito

brava Cinzia veramente un bell'aticolo, ....sarebbe molto bello che passasse anche per le riviste di settore e sui giornalini delle varie associazioni!!!!

da marco 16/07/2018 14.15

Re:Un ministro smarrito

La terra dei fuochi e' rimasta e rimarra terra dei fuochi i soldifanno gola a tutti

da ah ah 16/07/2018 13.54

Re:Un ministro smarrito

un saluto a tutti gli amici cacciatori, io vorrei capire una cosa sola, prima di fare il MINISTRO DELL AMBIENTE DOTT COSTA ERA GENERALE DELLA FORESTALE GIUSTO? BENE E QUANDO ERA GENERALE TUTTI GLI SCEMPI AMBIENTALI NON LI VEDEVA SIA LUI CHE I SUOI SUBALTERNI NON LI VEDEVANO? ORA TUTTI FANNO GLI EROI TUTTI VOGLIONO SALVARE L ITALIA E TUTTI CONTRO LA CACCIA IN MAGGIOR MODO IL SIG MINISTRO ATTUALE CHE è CONSIGLIATO DAL SIG MAMMMONE O COME SI CHIAMA LUI.OLTRETUTTO UN SEGRETARIO AL MINISTERO DELL AMBIENTE E PRESIDENTE DELLA LIPU ,NOI CACCIATORI CHE SPERANZE ABBIAMO? SE CHI DI DOVERE SI FOSSE OPPOSTO A TALE NOMINA FORSE TANTE PROBLEMATICHE NON SAREBBERO EMERSE, IMMAGINIAMO PER UN ATTIMO SE AL POSTO DEL PRESIDENTE LIPU FOSSE STATO NOMINATO UN SIMPATIZZANTE DELLA CACCIA SAPETE QUANTE PROTESTE DEGLI ANIMALARI CI SAREBBERO STATE ,INVECE LE NOSTRE AAVV NON SE NE SONO FREGATE PROPIO PERCHè SONO IMPEGNATE A FARE TESSERE E ASSICURAZIONI,PER QUESTO AMICI NON FATE PIù ASSICURAZIONI CON LE AAVV FNCHE FANNO ACCORDI CON GLI ANIMALARI NON FARANNO MAI I NOSTRI INTERESSI.

da GENNY 4 BOTT 16/07/2018 13.31

Re:Un ministro smarrito

ma adesso abbiamo i nostri eroi. altro che storie. salvini muscolare, bruzzone il pacioccone, caretta la rughetta, centinaio e migliaio. chi ci ferma più. poi c'è sparvoli che tuba con gallinella bella. siamo a posto

da siamo a posto 16/07/2018 13.11

Re:Un ministro smarrito

Sono curioso di sapere,se tutte le specie,animali e insetti,oltre che gli esseri umani che vengono uccisi o avvelenati da diserbanti e insetticidi. Per il ministro e la sua allegra combricola,vengono conteggiati anche questi come reati di bracconaggio???

da Fucino Cane 16/07/2018 13.04

Re:Un ministro smarrito

Non ci serve una mano da nessuno, gli ambientalisti fanno tutto da soli, basta lasciare le cose come stanno e fare quello che hanno proposto in sardegna. non partecipare a nessun aiuto volontario soprattutto nel controllo delle specie dove andiamo anche a rischiare.- Non mi sembra così difficile.-

da claudio 16/07/2018 12.59

Re:Un ministro smarrito

Bene bell'articolo sufficientemente ironico ,chissa se l'ex generale della forestale tanto efficiente da far diventare la Campania una nuova regione " la terra dei fuochi" lo leggera' . Gia' la scelta di mammone capria come responsabile della sua segreteria la trovo faziosa e tendenziosa, se non imopportuna .Ora uomo prevenuto od incapace?. Rimane il fatto che anche il,Gazzettino di Venezia oggi pagina 9 esorfiva con i suo bell articolo sui " reati di bracconaggio ecomafie e varie amenita' .Sara' di moda sviare l'attenzione ..Nessun accenno al disastro ambientale prodotto dal MOSE.. Sarebbero tutti da ergastolo per simile struttura in ZPS.

da T el C 16/07/2018 11.45

Re:Un ministro smarrito

Arrestare i camorristi era troppo difficile... vista la corruzione in quelle zone dove sono tutti corrotti e' piu' facile rompere i cloni agli onesti cacciatori! Cosi' va il mondo ,terroristi brigatisti rossi con decine di omicidi e le forze dell'ordine pacchette e sorrisini nelle università dove i brigatisti rossi sono anche ad insegnare. Ed alla rai un brigatista rosso lo hanno anche assunto con qualche popo' di omicidi sulle spalle . questa e' l'italia questi sono i nostri eserciti con stellette ... m ccciii vostri!!!!

da Ma vaffffff fffa nculo! 16/07/2018 9.02

Re:Un ministro smarrito

Brava Cinzia, ma queste belle parole rimangono qui, lette da qualche centinaia di persone che già conoscono la situazione. Se non si interviene sui media nazionali tutto questo non ha seguito. Lo sapete che presso l'Ambiente la lippa, lac, wwf e compagnia bella occupano delle stanze e sono sempre presenti all'interno dello stesso Ministero? mettendo zampini e pulci nelle orecchie dei funzionari? Noi dove siamo? Forse non conosciamo neanche l'indirizzo e numero civico del Ministero Bisogna essere presenti sempre come fanno loro, le nostre riconosciute dove sono? cosa fanno? Per una riunione l'altro anno hanno sbandierato l'incontro come se fosse arrivato il papa a Gerusalemme

da Con i nostri rappresentanti non si va da nessuna parte 16/07/2018 8.44

Re:Un ministro smarrito

Bravissima sig.ra Cinzia ha colpito nel segno... Lo inviterei a fare un giro sul territorio, al sig.Ministro, ma con chi gli faccia vedere la realtà dei fatti.

da Saro Calvo 16/07/2018 8.29

Re:Un ministro smarrito

Cambiando l’ordine degli addendi il risultato non cambia.

da toscano x Danko 16/07/2018 7.50

Re:Un ministro smarrito

brava Cinzia..bell'articolo.

da MT13 16/07/2018 7.37

Re:Un ministro smarrito

Filorusso, vorrai dire.

da Danko 16/07/2018 7.15

Re:Un ministro smarrito

All'interno di un governicchio filosovietico che procede a colpi di slogan e annunci.Per quanto ancora ? Brava Cinzia

da toscano 16/07/2018 6.55