Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Massimo Zaratin: far conoscere a chi non saSparvoli: il futuro nel cacciatore ambientalistaCacciatori, è nato WeHunter! BANA. MIGRATORISTA PER...TRADIZIONECRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANIHUNTER FOREVERSORRENTI: GUARDARE AVANTI CON OTTIMISMOFiere degli uccelli: ecco dove sbagliano gli animalistiAmici ambientalisti chiedete la chiusura della caccia e fatela finita!ETTORE ZANON. EUROPA EUROPA!INCENDI E SICCITA'. FACCIAMO CHIAREZZAMASSIMO MARRACCI. ATTENTI AI BISTICCIL'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?LA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaDonne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLO IL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

QUESTIONE DI CORPO


lunedì 13 aprile 2015
    

forestaleModestamente - io  sono nessuno, come diceva Ulisse - da semplice cittadino, mi permetto di non accodarmi al coro di proteste - molto autorevoli - nei confronti del Governo per la ventilata idea di accorpare il Corpo Forestale dello Stato ad altro organo di vigilanza (nella fattispecie la Polizia), per razionalizzare, semplificare e ridurre i costi del sistema. E soprattutto migliorare il servizio.

Non c'è dubbio che, leggendo i giornali, il CFS dispone di una grande capacità di allestire consenso. Un buon ufficio stampa, si direbbe. Un potere di relazione fra organismi diversi, ma che contano, per suonare una grancassa che con questi chiari di luna la si potrebbe orientare in direzioni ben più significative, per il bene di questo nostro martoriato paese.

Avrei apprezzato, per esempio, che tutta questa apparecchiatura mediatica, riscontrata anche qualche mese fa per glorificare il Museo dei Crimini Ambientali allestito al Bioparco della Capitale (ma non era lo Zoo? ah i miracoli del politically correct, tanto caro alla nostra nomenclatura che così si illude di nascondere la realtà), fosse stata con altrettanta enfasi riservata ai veri crimini ambientali che - ma guarda che sfortuna - scorrono quotidianamente davanti agli occhi dei Forestali, ma a quanto sembrerebbe....a loro insaputa. Uno strabismo galeotto, che nell'ultimo mezzo secolo ha colpito anche gli ambientalisti nostrani, siano stati essi organizzazioni private o di emanazione "pubblica", in quanto sostenuti dal contributo non volontario di noi comuni  cittadini, che li vorremmo lì per sorvegliare, affinchè non si perpetrassero quei grandi scempi che purtroppo nessuno può più nascondere, tanto sono gravi.

Noi cacciatori, che probabilmente presidiamo il territorio più (e in qualche caso meglio) di molti Forestali, sicuramente cento volte meglio degli ambientalisti, più abituati ai talk show che a scarpinare in campagna, sappiamo bene come stanno le cose. E le cose non stanno bene, anzi, stanno molto male.

Non sta a noi suggerire soluzioni. La materia è complessa. Tuttavia è sotto gli occhi di tutti che in Italia i corpi di Polizia sono funzionali al concetto classico di "ordine e contrordine". Per tanto tempo la Polizia ha operato (e forse ancora opera) senza coordinarsi con i Carabinieri, con la Guardia di Finanza,  con le Polizie locali. E viceversa, ovviamente. Le catene di comando sono strutturalmente differenziate. Ogni Corpo dipende da un diverso ministero (difesa, interni, economia e finanze, giustizia, agricoltura), ogni polizia locale risponde al proprio "datore di lavoro" (regione, provincia, comune; ma anche Vigili del Fuoco, Servizio Sanitario, Guardia Costiera, Corpi Forestali Regionali). Ognuno di questi  a volte è apparso come  una centrale autonoma di decisione, tanto che, purtoppo, abbiamo assistito anche a gravi misunderstanding per mancanza di informazioni e di coordinamento.

Intendiamoci, conoscenze e competenze vanno salvaguardate, ma quello che dispiace è assistere a certi sgomitamenti per contendersi poltrone (ben remunerate) e visibilità personali, che francamente stridono con gli altisonanti "motti" che si leggono sulle insegne e sui labari. Non è il caso di parlare di qualcuno in particolare, ma, quanto a diffrenziazione, suona strano per esempio che nei Carabinieri si assista a un ricambio rapido delle responsabilità (di solito, agli alti livelli,  trasferimenti e incarichi ruotano ogni paio d'anni), e in altri ordinamenti si proceda con maggiore lentezza.

Per il presidio delle nostre campagne, poi, la sovrapposizione e la confusione regnano quasi sempre sovrane. Qualche amministrazione locale, dotata di un po' più di lungimiranza, ha da tempo creato un coordinamento che coinvolge forze dell'ordine, Protezione civile ma anche le guardie giurate volontarie delle diverse associazioni. E qui stendiamo un velo pietoso, sul pietismo - appunto - che sottende alle inziative delle guardie "ecologiche" che dipendono dalle  organizzazioni ambientaliste. Anch'esse totalmente strabiche, visto che spesso si attaccano a cavilli d'interpetazione malevola della legge quando c'è da stangare un inerme cacciatore, e glissano su tutto il resto. Sarebbe oltremodo istruttivo per esempio che si favorisse la conoscenza statistica di quante denunce sono state prodotte con oggetto i reati ambientali (quelli veri) in proporzione alle contestazioni di "reati" venatori. 

Ho letto di recente di qualcuno di questi componenti delle forze dell'ordine che grazie a un'intrepretazione personalistica delle disposizioni in fatto di dissesto idrogeologico, ha contravvenzionato dei malcapitati che avevano eretto un precarissimo (e ininfluentissimo) appostamento di caccia. Con tutti gli ecomostri che punteggiano il Belpaese dalle Alpi al Lilibeo, che passano da decenni inosservati. E quindi indenni.

Ma, mi si potrebbe obiettare, è la moda, bellezza! Fa più audience "salvare" un gattino - percarità, diolosalvi, con le brambille che girano non vorrei essere denunciato per istigazione al maltrattamento di animali -  maldestramente appollaiato su un ramo troppo alto di un tiglio di un parco cittadino, o fare la posta per quindici anni a fantomatici gnomi sull'Appennino tosco-romagnolo, piuttosto che contestare lo sversamento di liquami tossici - visibilissimi anche per un profano - nelle limpide acque (sempre più rare, purtoppo) di un ruscello. Certo, lo so anch'io. Ma in tempi di crisi come questa che stiamo vivendo, mi hanno insegnato che si dovrebbero rispettare certe priorità. E per me, il benessere animale si tutela non comprando il cappottino ultimo grido al corgi, con tutta la simpatia che si può avere per la regina d'Inghilterra, ma adottando uno stile di vita più ruspante, più consono, in sintonia con i principi di gaia, che ci insegnano morigerazione, rispetto delle leggi di natura, e denuncia dei misfatti ambientali diretti e indiretti a cui si assiste  quotidianamente, nell'indifferenza generale. A questo dovrebbero essere dedite le forze dell'ordine, qualunque sia il corpo a cui appartongano, qualunque sia il comandante da cui dipendono. Ma in Italia, si sa, questa musica piace poco.
 

Vito Rubini


Leggi altri Editoriali

52 commenti finora...

Re:QUESTIONE DI CORPO

No, il traffico non lo dirigeranno...Anzi, ora ce ne sono 4mila sul territorio, dopo ce ne saranno 8mila. E speriamo che pochi di loro abbiano letto molti dei commenti qui postati.

da Ezio 20/04/2015 8.27

Re:QUESTIONE DI CORPO

Meglio che li mettano a dirigere il traffico, non è giusto che un'anticaccia un ambientalista sorvegliano la caccia, in questo corpo sono molti, riescono a far del male a chiunque, e vieni osservato come un bandito. La vigilanza è necessaria e paghi chi sbaglia, però ci vuole un po' di buon senso.

da Pietro 19/04/2015 12.21

Re:QUESTIONE DI CORPO

...Ma sono anni che non è più militare. Ma che stai a dire caro amico!...

da s.g. 18/04/2015 20.51

Re:QUESTIONE DI CORPO

Una polizia a ordinamento civile che comprenda le specialità anche della Polizia Forestale, della Polizia Penitenziaria e della Polizia Tributaria ed una Polizia a ordinamento militare per cui Polizia di Stato cone le specialità Arma dei Carabinieri con le specialità. L'autorita di P.S. rimane civile e la coordinazione nei servizi di Ordine e sicurezza Pubblica in capo al Viminale. Semplice e cristallino

da antonio 18/04/2015 20.04

Re:QUESTIONE DI CORPO

Perche'non accorparli a quelli della nettezza urbana??hanno gia'le macchinine in tinta...poveri figli,adesso gli tira il culo perche'fknalmente li mettono a guadagnarsi il pane...ma pensa...

da Vortex 17/04/2015 18.28

Re:QUESTIONE DI CORPO

Definizione datami da un agente del C.F. per capire se in un bosco c'è stato l'incendio è: vedere se la base del tronco delle piante è annerita, specificando che si vede bene solo sulle betulle. Peccato che nella zona non ho trovato piante di betulla (che comunque nel tempo tendono naturalmente a inscurire la corteccia) e mi risulta difficile datare un incendio in base a una "corteccia annerita" quanto tempo è intercorso dall'incendio... :-( Gli altri avvenimenti "da barzelletta" avuti durante un controllo non li racconto per non sminuire gli agenti seri... :-(

da Laura 16/04/2015 16.52

Re:QUESTIONE DI CORPO

Conosco degli italiani che hanno votato per 40anni per un piatto di minestra ed ora piangono miseria e si lamentano di tutto e di tutti sino a quando non gli chiedi di mettere un gomitino nell'acqua tiepidina ed allora declinano più o meno cortesemente l'invito. Sono tutti così i nostri connazionali?? generalizzare è sempre sbagliato. Altrimenti, ripeto, non ci lamentiamo di cosa dicono dei cacciatori gli animalisti.

da Ezio 15/04/2015 17.29

Re:QUESTIONE DI CORPO

da noi la forestale e' andata a controllare una gara di oche era presente il comandante provinciale dovevano (le oche) fare 100 metri e se l'accompagnatore le toccava era scualificata la contrada alla quale era assegnato l'oca questo e0 l'impegno per l' ambiente che fa' la forestale

da emilio 15/04/2015 16.43

Re:QUESTIONE DI CORPO

Siamo messi bene .... . Siamo alla rfrutta, non c'è limite al peggio!!!

da vecchio cedro 15/04/2015 11.26

Re:QUESTIONE DI CORPO

c'è stata una conferenza stampa a difesa del corpo forestale capeggiata da pecoraro scanio e sostenuta da Lipu. il suddetto era ministro quando questo succedeva in parlamento: Interrogazione a risposta scritta Atto Camera Interrogazione a risposta scritta 4-00102 presentata da VINCENZO ZACCHEO giovedi' 21 giugno 2001 nella seduta n. 006 ZACCHEO. - Al Ministro delle politiche agricole e forestali. - Per sapere - premesso che: il ministro ha provveduto recentemente, solo pochi giorni prima dell'insediamento del nuovo Governo, alla nomina dei vertici dell'Ismea, uno degli istituti piu' importanti dello stesso Ministero e sicuramente quello dotato di maggiori capacita' finanziarie e di spesa, anche sulla base del decreto del Presidente della Repubblica n. 200 del 31 marzo 2001, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 29 maggio 2001; il precedente Ministro delle politiche agricole e forestali ha nominato, nel corso del suo mandato governativo, il proprio segretario particolare geometra Fulvio Mamone Capria, di 27 anni, commissario straordinario di un ente di ricerca quale l'Istituto sperimentale per la nutrizione delle piante; il suddetto non presentava, a giudizio dell'interrogante, alcun requisito o titoli che giustificassero tale nomina in quanto nel suo curriculum risulta esclusivamente lo svolgimento, negli anni passati, dell'attivita' di segreteria politica presso lo studio di Napoli del suddetto parlamentare, e nessun titolo di studio o attivita' di ricerca; risulta all'interrogante che il nominativo del geometra Fulvio Mamone Capria ricorra ora anche nel Consiglio di amministrazione dell'Ismea, istituto che per la sua specializzazione ecc. ecc.

da flik&flok 15/04/2015 8.51

Re:QUESTIONE DI CORPO

SEMBRA CHE SIANO SOLO UN MOVIMENTO ANTICACCIA !!Cambierò la mi opinione quando si metteranno a contrare i crimini contro l'ambiente come azione primaria , questo dovrebbe essere il loro compito principale ,ma forse ho gli occhi foderati di prosciutto ,forse non leggo i giornali e forse non noto che fanno solo il loro dovere.

da Mauro roma 15/04/2015 7.47

Re:QUESTIONE DI CORPO

Ezio 14/04/2015 14.09: E' come la legge sul fumo nei luoghi pubblici... A questo giro funziona e alla grande!!! Sono del parere, meglio tardi che mai! Il 2015 è solo l'antipasto...

da s.g. 14/04/2015 21.33

Re:QUESTIONE DI CORPO

Ezio 14/04/2015 14.09: E' come la legge sul fumo nei luoghi pubblici... A questo giro funziona e alla grande!!! Sono del parere, meglio tardi che mai! Il 2015 è solo l'antipasto...

da s.g. 14/04/2015 21.33

Re:QUESTIONE DI CORPO

Basta vedere cosa combinano i forestali al sud, al nord sono, per la maggior parte, verdi e anticaccia. Chiudere questo corpo per poter farlo lavorare meglio per l'ambiente sarebbe salutare per tutti

da dal Friuli 14/04/2015 18.59

Re:QUESTIONE DI CORPO

a casa... tutti ---

da Ben 14/04/2015 17.26

Re:QUESTIONE DI CORPO

s.g., la 121 è dell'81. ora siamo nel 2015... non so se rendo l'idea... per il resto scendo a DUE settimane....

da Ezio 14/04/2015 14.09

Re:QUESTIONE DI CORPO

Boni tutti... E' già previsto da una legge,la 121, ora abbiate fiducia nelle istituzioni!

da s.g. 14/04/2015 13.12

Re:QUESTIONE DI CORPO

un solo ordine di polizia è auspicabile per il bene del paese sia economico che funzionale

da bretore 14/04/2015 12.39

Re:QUESTIONE DI CORPO

Una sola polizia ed un solo numero di emergenza, come in tutti i paesi civili!

da Antonio Negro 14/04/2015 11.14

Re:QUESTIONE DI CORPO

Secondo me non è tanto importate prestare servizio nei reparti delle forze dell'ordine per apprezzarne l'operosità, la professionalità, la dedizione al lavoro( mele marce a parte)quanto quello di radunare e insegnare ai CAPI come guidare le truppe e prendere provvedimenti importanti la dove si esagera, dove ci si fa scudo della divisa ecc...ecc..scavalcando il solito ricatto sindacale. Ci sarebbe anche il triste capitolo(legislatori, burocrati, magistratura e costituzione) e questa è un'altra oscena pagina della nostra "democrazia" che andrebbe rivista in toto ma è ormai noto che la dove c'è il lardo il gatto è nei dintorni.

da Antico cacciatore 14/04/2015 10.10

Re:QUESTIONE DI CORPO

Nino, magari! Ma non sarà MAI così...almeno finchè il "sistema" sarà fondato da spot pubblicitari. Per altri che vivono di pregiudizi, dico solo che quello è lo stesso metro che usano gli anticaccia e gli animalisti nei nostri confronti. Comunque sarebbe bello che tutti, dai 18 ai 60 anni, facessero almeno 4 settimane di servizio in un reparto delle forze dell'ordine che si occupa di ordine pubblico o di polizia giudiziaria. Da li in poi vivremo tutti in un sistema migliore. Utopia, lo so.

da Ezio 14/04/2015 8.02

Re:QUESTIONE DI CORPO

Una sola polizia statale, una sola locale. Stop.

da Nino 13/04/2015 23.42

Re:QUESTIONE DI CORPO

Sg:toscana, lucca; se mi viene a trovare in stagione la porto in qualche posto che è veramente bello ma il cariniere non glielo assicuro di certo.. aaahh Saluti

da l.b. 13/04/2015 23.04

Re:QUESTIONE DI CORPO

l.b. 13/04/2015 22.06: Con stima le rispondo in due parole: 1) Ne ho viste e condannate di peggio 2) questi sono gli italiani che a me piacciono ma se tanto mi da tanto non perdiamo la fiducia sulle nostre istituzioni che tutto il mondo ci invidia! Ps: io Nord e tu?

da s.g. 13/04/2015 22.52

Re:QUESTIONE DI CORPO

s.g.: Io non volevo offendere nessuno e se l'ho fatto mi scuso. Ora le faccio una domanda a cui non voglio risposta perchè non sono un giudice: quante volte a visto o venuto a conoscenza di illeciti piu' o meno gravi che se li avesse fatte Lei gli avrebbero fatto un mazzo come una casa? Esempio: gomme lise, scarchi urbani, abusi edilizzi, inquinamento di suolo, diciotto persone in un abitacolo di autovettura,corruzione, evasione fiscale (scontrini, fatture, nero etc). Fanculo alla caccia io ho un bimbo di 3 anni che l'unica maniera di sfangarla in futuro è andare via da un pese finito. Mi permetta di fargli notare una cosa fondamentale: ogni lavoro è onorevole!!! ma va condotto con etica. Il massimo della cordialità un saluto.

da l.b. 13/04/2015 22.06

Re:QUESTIONE DI CORPO

x. Ezio: vorrei vergognarmi ma non ci riesco; chi entra nelle forze dell' ordine sa quanto guadagna e i rischi che corre; sono certo che la stragrandissima maggioranza sia devota a quello che fa e che siano persone splendide, il fatto non cambia... se devono controllare qualcuno controllano me che il reato più grosso che ho commesso è stato fare forca a scuola. Se ogni tanto ottengono un risultato di certo non devo dirgli che sono bravi ma hanno fatto solo il loro dovere. Non voglio offendere nessuno perchè non sono un prevaricatore, ma purtroppo troppo spesso mi sento abbandonato anche da loro. Mi scuso se quello, che ho detto possa aver offeso qualcuno, non volevo, ma purtroppo lo penso.

da l.b. 13/04/2015 21.27

Re:QUESTIONE DI CORPO

Se è vero ciò che dicono alcuni qui, bisognerà pregare in ginocchio che questo accorpamento non avvenga mai! Perchè poi non saranno più 4 mila gli appartenenti al corpo forestale attivi sul territorio, bensì 8 mila.

da Ezio 13/04/2015 20.35

Re:QUESTIONE DI CORPO

gli ordini di servizio in questo corpo vengono direttamente da anticaccia sostengo da sempre che in un controllo della forestale non ce assolutamente terzietà per carita non parliamo delle competenze non sanno distinguere un faggio da un carpino stendiamo un velo pietoso su sta roba e indirizziamoli ad un lavoro che aumenti il PIL del paese

da bresa 13/04/2015 19.56

Re:QUESTIONE DI CORPO

Esprimo mio modesto parere personale,dicendo che secondo me il CFS nn sparira', più probabile che i corpi forestali regionali vengano travasati tutti nello statale(mi sembra normale avere un unico CFS) così raggiungendo nuovamente numeri difendibili alla forbice riformista della PA........x quanto riguarda il loro comportamenti,di tutù le polizie ,concordo con Ezio e aggiungo che come in tutte le categorie,c'è ne sono molti corretti e pochi assolutamente poco professionali che rovinano il buon lavoro fatto dagli altri.........

da Alessandro Federighi 13/04/2015 19.54

Re:QUESTIONE DI CORPO

nulla da dire nei confronti dei lavoratori. onesti fino a prova contraria. il problema è di costi e di sovrapposizioni di funzioni. qualcuno smentisca che sul campo di forestali se ne trova si e no la metà. ci sono più "generali" e imboscati, che truppe. vogliamo delle truppe, serie, oneste, ma meno propsopopea. il carabiniere, è sicuramente più adatto. ha una preparazione diversa. basta entrare nei rispettivi siti istituzionali e confrontarli per capirlo.

da Dalla C. 13/04/2015 19.52

Re:QUESTIONE DI CORPO

Ho amici veri nella forestale, ma è anche vero che non sempre gli appartenenti a questo corpo si distinguono per senso del dovere, ad esempio loro vedono i cacciatori come nemici confondendoli sempre e sottolineo sempre come bracconieri, il mio sconforto è che proprio quest'ultimi riescono a farla franca a discapito dell'onesto che per una svista rischia di essere rovinato. Credo che si può facilmente dedurre che i forestali siano forti con i deboli e debolissimi con i forti. Chiaramente il mio pensiero difetta per il coinvolgimento totale degli appartenenti , ma purtroppo troppo spesso al comando ci sono elementi che dichiarano esplicitamente che sono entrati nel corpo proprio per l'avversione alla caccia e l'odio verso i cacciatori.

da vittorio palese 13/04/2015 18.57

Re:QUESTIONE DI CORPO

che in Italia ci sia troppo frazionamento dei corpi atti alla sicurezza questo è un dato di fatto,e oltretutto malcoordinati,e con più impiegati in ufficio che gente per strada,siamo il paese con il più alto numero di forze dell'ordine (polizia,carabinieri,finanza etc)in Europa,e tra i primi a livello mondiale,eppure si parla di sotto organico,l'unica spiegazione è che ci sono assunti che praticamente non servono a niente chissà per chissà cosa assunti,(vedi forestali in Calabria es.).....

da max1964 13/04/2015 18.07

Re:QUESTIONE DI CORPO

Ezio quanti ne hai incontrati cosi? Io giro in regola al 200% ma questi quandi ti fermano sono sempre in malafede e cercano il pelo nell'uovo! se per sfortuna ( ed è facile) commetti una ionfrazione sei ROVINATO! NON VA BENE.

da peter 13/04/2015 17.23

Re:QUESTIONE DI CORPO

Meglio una persona coscienziosa che fa coscienziosamente e con buon senso il suo lavoro.

da Ezio 13/04/2015 17.06

Re:QUESTIONE DI CORPO

a te johnny un forestale non ti ha mai controllato fa meno il fenomeno ! meglio il volontario esaltato che il forestale gasato.

da Gino 13/04/2015 16.14

Re:QUESTIONE DI CORPO

x luca - io ho partecipato alla campagna antincendi del Parco statale del litorale Romano per 6 anni e ti posso garantire che i forestali erano sempre in prima linea anche senza mascherine in mezzo al fumo, ma presenti. A caccia preferisco essere controllato 100 volte dalla Forestale che dagli sceriffi delle associazioni venatorie o ancora peggio delle associazioni ambientaliste. Per quello che succederà chi lo sa? Siamo in Italia e in campagna elettorale si dice e fa di tutto, poi si grida allo scandalo quando le cose non vanno bene..

da Johnny 13/04/2015 15.30

Re:QUESTIONE DI CORPO

l.b. spero trovi il tempo di rileggere ciò che ha scritto e vergognarsi almeno un pochetto. Le forze di polizia italiane, tra le meno pagate, tutelate, equipaggiate d'europa e forse del mondo intero, sono ai vertici MONDIALI per i risultati che hanno ottenuto ed ottengono nella prevenzione e repressione dei crimini e non solo. Ad esempio pochissimi poliziotti, forse una quindicina, adibiti all'identificazione delle vittime dei film e delle immagini pedopornografiche, ottengono più risultati positivi di certe superblaosnate strutture investigative estere. Tornando al tema specifico, se è vero che il Corpo Forestale dello Stato conta circa 8mila presenze di cui però solo 4mila sono realmente presenti sul territorio, è giusto venga accorpato alla P d S per creare poi una specialità di tutela ambientale. Ma questo non servirà assolutamente a nulla se non si interverrà sull'intera riorganizzazione di tutto comparto sicurezza affinchè giungano benefici REALI sia agli appartenti dello stesso che ai cittadini tutti. E però la vedo dura che la politica degli slogans, a cui ormai siamo abituati da decenni, produca anche qualcosa di realmente utile alle maggioranze delle persone e non solo o soprattutto ai sempre e soliti noti. Sbaglierò? Spero vivamente...

da Ezio 13/04/2015 15.20

Re:QUESTIONE DI CORPO

mai visto un forestale a spegnere un incendio o fare qualcosa nel bosco, in italia ci sono i volontari dei gruppi Antincendio o della protezione civile che lavorano, i forestali li pagano solo per multare i cacciatori, speriamo che li mandino a fare servizio negli stadi almeno si prendono qualche sassata.

da luca 13/04/2015 15.17

Re:QUESTIONE DI CORPO

Se tutti non amano questo corpo ci sarà un motivo. Ad esempio io preferirei essere controllato dai CARABINIERI che ritengo il corpo piu serio di tutti. Loro sono più CONCRETI e risolutivi e rispettano i ruoli. NON CHE SIANO PIU DOLCI ma hanno una formazione SERIA e non MIRATA come i forestali. Oltre a questo fuori dai forestali cacciatori e ambientalisti ... non posso essere equilibrati.

da Geppo 13/04/2015 15.14

Re:QUESTIONE DI CORPO

l.b. 13/04/2015 12.37:Spero solo che oggi le sia andato di traverso questa bella giornata, letto cosa scrive! Le mie scuse se si sente offeso, ma quanto letto è troppo, sarà anche di parte! Ma fino ad oggi un rapresentante dello stato, mele marcie a parte, fa ancora il suo onorevole lavoro!

da s.g. 13/04/2015 14.00

Re:QUESTIONE DI CORPO

E' ora che il CFS diventi un corpo di Polizia vero, che si occupi di ambiente, credo che stando incorporato nei CC o nella PS non possa che migliorare le propie performance, senza farsi tirare la giacchetta dalle varie sigle animalambientaliste.

da giusva 13/04/2015 13.44

Re:QUESTIONE DI CORPO

40 milioni di euro a semestre da pagare alla comunità europea per infrazioni relative alla gestione delle discariche ( anche abusive )che guarda caso nella maggior parte dei casi vengono individuate nei parchi o aree protette, dove il glorioso corpo dovrebbe essere così accorto di non dare a nessuno la possibilità di buttare nemmeno una cicca. Ma forse quando questi illeciti vengono perpetrati loro sono in malattia. Succede anche ai vigili urbani, il troppo lavoro ti porta ad ammalarti. P.S. @ la forestale che segue il caso , vengono segnalati numerosi gnomi ai confini dei boschi... forse sapendo che state per scomparire vogliono venire in città.

da P.G. 13/04/2015 13.40

Re:QUESTIONE DI CORPO

Io aggiungerei anche la quarantennale miopia nel non vedere i disastri prodotti dalla agricoltura intensiva. Nella nostra provincia di Pesaro sono stati completamente eradicati filari con alberi da frutto, siepi di ogni tipo, salici e boschetti. Risultato: 600 frane gravi in essere sulle provinciali. Però la forestale continua a multare soltanto i cacciatori che strappano qualche ramo per farsi il riparo...

da Wooden Legs 13/04/2015 13.00

Re:QUESTIONE DI CORPO

Una riflessione, ma senza forestale chi presidierà il territorio? Le guardie volontarie di lipu empa e compagnia bella?? Mah non so quale sia il male minore per l'ambiente!!

da ALBERTO 13/04/2015 12.59

Re:QUESTIONE DI CORPO

Il prblema vero e' che le forse dell' ordne sono bravi solo nelle fiction

da l.b. 13/04/2015 12.37

Re:QUESTIONE DI CORPO

Intervento assolutamente corretto ed equilibrato. Purtroppo noi cacciatori ci hanno considerato tutti "nemici" ed invede assieme avremo potuto fare grandi cose a difesa della fauna e del territorio. Dal mondo venatorio quindi raccolgono quello che hanno seminato. Inutile dire che all'estero i forestali sono i primi alleati dei cacciatori per una corretta gestione del bodco e della fauna. Ma l'Europa è un altro mondo ... .

da vecchio cedro 13/04/2015 12.16

Re:QUESTIONE DI CORPO

Vito, dire che condivido al 100% quanto da te affermato è limitativo. Direi che è puro vangelo. Potrei aggiungere un'infinità di idiozie delle quali si occupano questi personaggi dalle mie parti, ma che danno loro visibilità, per dimenticare con costanza lo scempio ambientale evidente quotidianamente a noi che i campi e i boschi li frequentiamo. Aggiungerei solo tre parole :ARROGANZA, SUPPONENZA E INCOMPETENZA AVANTI RENZI !

da Sacripante 13/04/2015 10.45

Re:QUESTIONE DI CORPO

e poi, c'hanno un comandante che è lì dall'epoca di berlusconi. e un ufficio stampa che spara cazzorate. tutto improntato alla tutele dell'immagine, con un occhio di riguardo al marketingmediatico. mi piacerebbe sapere quanto danno al marketing della rai per apparire in video dalla sagramola (la più prequentata) con una poiana in mano. poi c'è la storia degli elicotteri, che a quanto si lesse a suo tempo, facevano da taxi alla de giorlamo quando tornava dalle ferie (col marito comunista) nei mari tropicali.

da noforestour? ahi ahi ahi 13/04/2015 10.32

Re:QUESTIONE DI CORPO

che senso ha avere comandi con due tre uomini, (ogni comando dispone di uffici, auto, mobili d'ufficio e tutto quello che consegue) e poi non possono fare una pattuglia per monitorare il territorio. Inviterei queste gente a farsi accompagnare da qualche cacciatore e troverebbero discariche a yo-yo invece di apparire in televisione a liberare una poiana o a ululare ai lupi(servizi visti a rai uno). Meglio se la sciolgono, ne guadagnano le finanze pubbliche.

da bn1 13/04/2015 10.26

Re:QUESTIONE DI CORPO

Leggo proprio adesso che ci sarà stamani una conferenza stampa a difesta della Foresteale. Indovinate chi è il primo della lista nel dibattito? Il rinato e rinverginito Pecoraro Scanio, insieme alla Lipu, ovviamente e a tutti gli altri scriteriati animalisti. Poi leggo anche che a difesa della Forestale si ergono in connubio i Francescani e Silvio Berlusconi. Al quale, sono sicuro, presto spunteranno le stimmate. Pensate un po': terra dei fuochi, pecoraro scanio, sanfrancesco, berlusconi. poi dicono che le marmellate composite fanno bene. Mah!

da nonna pina 13/04/2015 9.51

Re:QUESTIONE DI CORPO

Che bisogno ha la Repubblica Italiana della banda musicale del CFS? Che bisogno c'è di centri addestramento alpini per ogni corpo di polizia, quando invece 3 FF.AA su 4 (i carabinieri sciano e arrampicano diversamente) hanno una sola Scuola Alpina?

da bansberia 13/04/2015 9.19

Re:QUESTIONE DI CORPO

VORREI ANCH'IO CHE RENDESSERO PUBBLICHE LE STATISTICHE SULLE CONTRAVVENZIONI. VORREI CAPIRE QUANTE I FORESTALI NE HANNO FATTE AI CACCIATORI E QUANTE AGLI INQUINATORI. MA PERDERANNO ANCORA TEMPO A PARLARE DI GNOMI E FOLLETTI E CI TERRANNO ALL'OSCURO DELLE LORO CONCRETE AZIONI A FAVORE DELLA NATURA.

da OLAF 13/04/2015 8.47