HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani |
  Cerca
L'AGNELLO E LA CICORIA PER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattere SOSTIENE LARA LUPO, QUANTO CI COSTI A UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS francese ISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANA C'ERA UNA VOLTA... LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!! Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italiane TABU' LUPO FIRMAMENTO SOCIAL ALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSO LUPO. ATTENDIAMO LUMI CHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIA Cos’è la caccia La ri-proposta Cuore di beccaccia Cacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardi LA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scoperta CARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODA Osservatori regionali, avanti! Ungulati: una risorsa preziosa La mia prima volta al cinghiale: onore alla 110! Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibile ANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTI TORDI TORDI STANNO TUTTI BENE ETERNA APERTURA TANTE MAGICHE APERTURE CI SIAMO! LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONE LA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTE ANCH'IO CACCIO MIGRATORIA, MA DI CHI? Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio francese REWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTURO Lasciate la carne ai bambini Uccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi.... CINGHIALI D'UNA VOLTA DATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRA MONTAGNA, 22 ANNI DOPO Elegia per un vecchio signore LA GRANDE BUFALA Animali & Co: un problema di comunicazione LUPO O CINGHIALE? Papa Francesco: gli animali dopo l'uomo Le allodole, mia nonna e le vecchiette La caccia e gli chef UNGULATI CHE PASSIONE PARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIA Le beccacce e il lupo QUESTIONE DI PROSPETTIVA La cinofilia ufficiale. Parte seconda con scuse PROBLEMA LUPO Bisturi facili. Cuccioli? No grazie Perché ho scelto il setter inglese? Galletti fa mea culpa Questa è la cinofilia ufficiale C'era una volta il cinghiale Bracconieri di speranze Gip, amor di cacciatore. Il piccolo francese SAVETHEHUNTERS, MATTEO TROMBONI SFIATATI I sistemi elettronici di addestramento GUANO CAPITALE In principio era una Dea C'era una volta l'orso bianco che campava di caramelle UNA TERRA DIVERSA MEMORIE. Da regina a regina informAZione? Iniziazione del cucciolone UNIONE AL PALO? LA PARABOLA DI CECIL CROCCHETTE VEGANE L'ecoturismo fa danni ALLODOLE PER SEMPRE TRUE LIES CI SIAMO? Natura. Madre o matrigna? LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPO UN’APERTURA DA FAVOLA I cuccioli di oggi MACCHE' PREAPERTURA CACCIA, PROVE E VARIA UMANITA' Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere FORMAZIONE, FORMAZIONE! I cani da ferma oggi Arlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNA Prima informarsi, poi farsi un'opinione Effetto Flegetonte Il cane domestico (maschio) Il valore della caccia Chi è diavolo, chi acquasanta? CANDIDATI ECCELLENTI PUBBLICO O PRIVATO? LA FRANCIA E I MINORI A CACCIA REGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATI Caccia vissuta “Se questa è etica” QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PERO Le contraddizioni dell'Expo QUESTIONE DI CORPO L'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloni Calendari venatori: si riparte DOVE ANCORA MI PORTA IL VENTO LUCI E OMBRE DI UN PROGETTO CANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIO CHIUSO UN CICLO... A patti col diavolo... e poi? BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZO MISTERI DELLA TELE CANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILE E' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SA Tordi e beccacce tra le grinfie della politica Donne cacciatrici piene di fascino predatorio Italiani confusi su caccia e selvaggina Storia di una particella cosmica Vegani per moda Anime e animali MUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur Smith CHI LA VUOLE COTTA, E CHI.... Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsa ZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA! E se anche le piante provassero dolore? PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMA Momenti che non voglio scordare Anticaccia? Parliamone CACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELE CATIA E LA PRIMA ESPERIENZA CHIARI AVVERTIMENTI PIU' VIVA E PIU' AMATA ECCE CANEM DE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTI IL CATALOGO E' QUESTO.... CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIA ISPRA. UN INDOVINO MI DISSE... MIGRATORI D'EUROPA L'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggio MIGRATORISTI GRANDE RISORSA Fauna ungulata e vincolismo ambientale Decreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTRO Ai luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIO SPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHI DOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVE Biodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLA Le specie invasive ci libereranno dall'animalismo EUROPEE: SCEGLIAMOLI BENE La rivoluzione verde è nel piatto La caccia al tempo di Facebook SOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposo COSE SAGGE E MERAVIGLIOSE AMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDO C'ERO UNA VOLTA ALL'EXA QUESTA E' LA CACCIA! EUROPA AL RISVEGLIO TOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLA CACCIA LAZIO: quali certezze? ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTI UNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILE LO DICO COL CUORE IL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E' I veri volontari dell'ambiente DIAMOGLI CREDITO PROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIA Ambientalisti italiani, poche idee ma confuse Anche National Geographic America conquistato dalle cacciatrici Più valore alla selvaggina e alla caccia Il cinghiale di Colombo Porto di fucile - NON C'E' MALE! PAC & CACCIA LILITH - LA CACCIA E' NATURALE Effetto protezionismo Ispra: il caso beccaccia Il grande bluff dei ricorsi anticaccia COME FARE COSA FARE Supermarket society Romantica Tipi di comunicazione: C'E' MURO E MURO Ambientalisti sveglia! Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggiose SPRAZZI DI SERENO POINTER E NON PIU' SOGNO DI CACCIATORE UN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPO RIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORI LA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOON ALLA FIERA DELL'EST VOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNA IL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI “Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunistico CACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISI Partiamo dalla Toscana ITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la caccia C’ERA UNA VOLTA… I cacciatori nel regno delle eterne emergenze Gli ambientalisti e la trave nell'occhio Addio alle rondini? L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato) ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI..... SUCCEDE ANCHE QUESTO BASTA ASINI AMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di Diana TOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTO ALLARME DANNI DANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga… STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA “L'ipocrisia delle coscienze pulite” UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALE CACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA' ZONE UMIDE: CHI PAGA? Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDA SPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLE La Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’albero A SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo così NEORURALI DE NOANTRI FRANCIA MON AMOUR LA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIA TERRA INCOGNITA L’Italia a cui vorrei fosse affidata la caccia La marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVE COLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI? DIVERSA OPINIONE IN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALE Opinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!! A CACCIA A CACCIA!!! PROVOCAZIONI Estate di fuoco MISTIFICAZIONI SICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTO Sostenibili e consapevoli! COLPI DI SOLE COLPI DI CALORE Aiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti! TECNOCRATI? NO ESPERIENTI LA RICERCA DIMENTICATA PARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'! Orgoglio di contadino Campagna o città? CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRI CALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERE CONFRONTO FRA GENERAZIONI LA CACCIA CHE SI RESPIRA Rapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNO MUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà? Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga... DELLE COSE DELLA NATURA Cultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'Italia Il nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalisti LA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀ PAC IN TERRIS UCCELLI D'EUROPA GIRA GIRA..... STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNA TOCCA A NOI! CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLO IL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIA VERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTO PROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZA BECCACCE DI BEFANA CACCIA, FASE DUE PROVOCAZIONI DI FINE D’ANNO RICERCA RICERCA SPIGOLATURE DI NATALE Dai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONE NON ERA AMORE Finalmente autunno Il paradosso dell'Ispra IL PIANETA DEI CACCIATORI Le caste animali A CACCIA ANCHE DOMANI A CACCIA SI, MA DOVE? ORGOGLIO DI CACCIATORE Per il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIA APRE LA CACCIA! Amico cacciatore, guarda e passa Riforma sui Parchi in arrivo? E i cuccioli umani? MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATE LA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenza Il Pointer e la caccia Col cane dalla notte dei tempi Contarli, certo, ma come? Questa è una passione! IL PENTOLONE LA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE NON SOLO STORNO QUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICI La lezione di Rocchetta di Vara BASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITI CORONA L'ERETICO Cacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medaglia Deroghe: non è una missione impossibile AMBIENTALISMO E' CULTURA RURALE Sei il mio cane ALLE RADICI DELLA CACCIA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIA COME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA... BOCCONCINI PRIMAVERA CACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERE COMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIO QUESTIONE DI CALENDARIO LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA PRENDIAMO IL MEGLIO BELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZA TUTTI A TAVOLA RIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRE LA CACCIA SERVE. ECCOME! METTI UNA SERA A CENA Urbanismo e Wilderness: un confronto impari CONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEET GIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANI IL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in Italia Accade solo in Italia? L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranza FRA STORIA E ATTUALITA' Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro “Solo” una passione Tra ideologia e strategia politica IL CATALOGO E' QUESTO TORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTO DA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro Brambilla Italiani ignoranti della caccia CACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNA Ed il giorno arriva DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE! PRE-APERTURA DI CREDITO Domani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONE Alcune riflessioni sulla caccia in Italia Divagazioni per una rivoluzione culturale La senatrice Adamo va alla guerra PERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci) Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti Un'arte chiamata caccia AREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLA Animalismi e solitudini In un vecchio armadio STAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODO Belli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI! Ieri, mille anni fa, io caccio Cosa mangiano gli animali degli animalisti? SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURA C'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIA MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO ORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICO Aerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo” ALL'ARIA APERTA! Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIA IPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOI IN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA! RIFLESSIONI DI UN PEONE IL PAESE PIU' STRANO DEL MONDO Fuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALE E Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTO L'Enpa insulta i cacciatori SELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIA America: un continente di vita selvaggia LA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezione LA CACCIA COME LA NUTELLA? LUPO, CHI SEI? Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no? TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGE A caccia con L'arco... A caccia con la storia... Interpretazioni e commenti di nuova concezione 10 domande ai detrattori della caccia IL BRIVIDO CHE CERCHIAMO La caccia come antidoto alla catastrofe climatica Per una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNARO CONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIA Caccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perduta Allarmismo e vecchi trucchetti Ancora Tozzi ? REALISMO, PRIMA DI TUTTO Le invasioni barbariche APERTURA E DOPO. COSA COME QUANDO Piombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquatici Di altro dovremmo arrabbiarci I GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecnici Un rinascimento ambientale è possibile Gelosi e orgogliosi delle nostre tradizioni LA CACCIA SALVATA DALLE DONNE? Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars Venandi Tutto e il contrario di tutto DALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO... IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATO La voce dei protagonisti sui cinghiali a Genova Tutti insieme... magicamente Ambiente: una speranza nella caccia SOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTA La Caccia ha bisogno di uomini che si impegnano LA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDO Il capanno: tra architettura rurale e passione infinita DONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANA EUROPA EUROPA VICINI ALLA VERITA' Beccaccia sostenibile CACCIA E SOCIETA' Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNI PARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidato CACCIA ALL'ORSI ORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORI UN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORI Ridiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevole Il cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia. 157: PENSIERI E PAROLE MA COS'E' QUESTA CACCIA? 157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONE MIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARE CINGHIALI CHE PASSIONE La cultura cinofila ATC DIAMOCI DA FARE Il vitello che mangi non è morto d'infarto! Ripensare la caccia? PER UN FUTURO DELLA CACCIA QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA PUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAM Un nuovo corso per gli ungulati Siamo noi le Giubbe Verdi Ruralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvaggina La caccia secondo Giuliano, umorista de La Repubblica Questa è la caccia Il cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumi La cinegetica e la caccia col cane Gestione e tradizione BASTA TESSERE AMAR...TORD E il beccafico perse la via del nord Dimostriamo credibilità Apertura passione serenità editoriale - Fucili italiani come le ferrari Orgoglio di Cacciatore I Tordi e le Beccacce La Caccia è Rock

Editoriale

SPRAZZI DI SERENO


lunedì 16 settembre 2013
    
Abbiamo letto tutti, in questi giorni, i dati della nuova indagine del Prof. Finzi di Astra Ricerche sul rapporto fra la caccia e gli italiani. Nel marasma in cui si sta dibattendo il paese per vicende tanto serie quanto grottesche, per la caccia sembra che si aprano deboli spiragli di sereno. O quantomeno, dalla lettura di questi dati pare proprio che timidamente qualcuno stia prendendo in mano la situazione.

Riassumiamo in breve i punti cardine emersi dall'indagine.

Secondo i dati prodotti, i cacciatori  italiani stanno "resistendo" alla grande. Non risultano cali vistosi, come da più parti invece si andava paventando. Di più: si consolida una fascia di ventenni-trenta/quarantenni che può garantire buone prospettive per il futuro. Un dato che fra i tanti salta agli occhi, è che comunque, a fianco della milionata di cacciatori attivi, se ne registrano ben oltre i due milioni e mezzo di ex. Un serbatoio che almeno in parte potrebbe essere riattivato, se si riuscisse a ridare un po' più di fiducia ai tanti scontenti che il fucile al chiodo l'hanno attaccato non per convinzione ma per disperazione.

E il difetto che ancora ci penalizza, anche se ridotto rispetto al passato, è che ci sono ancora molti italiani che della caccia sanno poco o niente. Non sanno che per ottenere la licenza bisogna essere incensurati, non sanno che la nostra attività è fra le più rigorosamente regolate in Europa, non sanno che è utile (io direi necessaria)  per tenere sotto controllo gli equilibri fra fauna selvatica e territorio: gli ultimi irriducibili ignoranti non hanno ancora capito che i territori selvaggi in Europa sono millenni che non ci sono più. Tutto è frutto della sapiente opera dell'uomo. Sono ancora più del venti per cento quelli che della caccia - ripeto - ignorano tutto, ed è probabile che sia per questo che ancora si registrano  ostili ottusità (poco più del trenta per cento, che volendo si può estendere un po' più in sù, ma non certo a quelle cifre bibliche della Brambilla e dei suoi accoliti), soprattutto nel Lazio e nel sud, in particolare in donne e in gente di scarso livello culturale. Come cambia il mondo! Prima, in campagna, era soprattutto la gente di poca istruzione (ma ricca di una saggezza secolare) che sapeva dei drammi e delle meraviglie della natura e condivideva le gioie e i dolori della caccia. Oggi, con l'inciviltà metropolitana che avanza, è tutto il contrario.  E appare buffo ma non inverosimile che certe sacche di anticaccia corrispondano ad aree dove non si fa la raccolta differenziata, dove manca una minima cultura dei valori ambientali, dove di natura e di ambiente (medio-grandi aree metropolitane) se ne vede proprio poco. Anche se, è un dato che fa sperare, la componente radical-animalista risulta essere fortemente  criticata da più della metà degli italiani.

Dato positivo, quello della crescita, seppur leggera per ora, della conoscenza dei nostri riti e della nostra realtà da parte di un pubblico estraneo. Insieme a un consolidamento di stima e simpatia nei nostri confronti: dicono di noi che siamo estroversi, un po' casinisti e sbruffoni nel raccontare delle nostre avventure, monomaniaci (anch'io ho conosciuto gente che non ha mollato la caccia neanche il giorno del matrimonio), amanti della natura, della vita all'aria aperta e della buona tavola. Gente positiva, insomma. Alla faccia di chi vorrebbe far credere il contrario.

Quali le prime, modeste, considerazioni personali.

La prima, formale:  l'operazione fa registrare da qualche tempo un riavvicinamento fra tutte le associazioni venatorie riconosciute. Merito  del CNCN che investendo ormai da anni soprattutto in ricerche come questa riesce a mettere insieme Face, Anuu, Enalcaccia, Federcaccia, LiberaCaccia e, oggi, ...Arcicaccia. Segno, se posso dire, che qualcosa si muove anche sul fronte di quel processo di unificazione o quantomeno di coordinamento che la stragrande maggioranza dei cacciatori da tempo invoca.

La seconda, non meno importante: ovvero la conferma che con una azione di comunicazione più attenta, più ordinata, più costante, complessa e articolata, si riesce a trasmettere segnali rassicuranti e positivi nei confronti di un'opinione pubblica che per troppo tempo è rimasta in balia delle frange più integraliste di quella fauna pittoresca ma sempre più pericolosa che va sotto la generica definizione di animalisti. Alimentata ad arte, oggi, per questioni di cassetta, anche da quelle componenti ecologiste che fallite storicamente cercano di salvare la pelle scadendo nella più turpe demagogia.

Ma di questo, se son rose, avremo modo con piacere di argomentare prossimamente.

La terza, una piccola nota narcisistica (sono vecchio ormai, e canuto; spero mi sia concessa): la campagna promozionale di Federcaccia Toscana, ripresa con grandissimo successo quest'anno con le ironiche ma caustiche vignette di Giuliano, può essere un modo azzeccato di comunicare con un pubblico distratto. Sono le vignette di quello stesso Giuliano che il sottoscritto mise per la prima volta in pista al tempo del referendum che fece giustizia delle tante ingiustizie consumate allora ai nostri danni. Ricordate le vignette sulla copertina di Diana? Ricordate il badge con lo slogan Referendum/NoGrazie?
Teniamone di conto di questo grande Giuliano!


In bocca al lupo a tutti.

Giuliano Incerpi

Leggi altri Editoriali

64 commenti finora...

Re:SPRAZZI DI SERENO

Nascondi sempre con i Nik eh ... GODO

da A. Manzoni 23/09/2013 20.45

Re:SPRAZZI DI SERENO

Sta un pò a sentire : i TITOLI te li tieni in tasca CAPITO? maleducato .. Io sono un cacciatore e come ti ripeto questo editoriale mi interessa eccome, e dato che sento anche tante st....te, dico la mia...solo nel mio circolo negli ultimi due anni ne abbiamo avuti 7 "laureandi" incrementati da una dozzina di giovanotti e io che ne ho 47 a caccia ci voglio andare, correggendo magari errori che ci sono stati lasciati in eredità. Grazie Giuliano un saluto a tutti meno che a Te.

da claudio ge 23/09/2013 7.47

Re:SPRAZZI DI SERENO

Ma che cosa dite? Noi in Piemonte tra corsi e ricorsi rischiamo di appendere tutto al chiodo.I nostri canii aspettano noi aspettiamo e intanto ce la sospendono forse si riapre l' ultima domenica del mese.Vergogna politicanti e compagnie belle, altro che se qualcosa si illumina........e la luce perpetua delle nostra fine.Buona caccia a tutti

da setter'63 22/09/2013 18.13

Re:SPRAZZI DI SERENO

lo Zio....? abacus! Gino Strada....? Elena, ma che nomi hanno questi? ci manca che arrivi Mandela garibaldi e Mazzini con Zoff. Gentile e cabrini...

da claudio ge 20/09/2013 15.17

Re:SPRAZZI DI SERENO

x P.G. hi ragione ma sai la pazienza l'ho usata tutta e ne sono andato anche in prestito, ora basta! Chi sovrasta la libertà di altri prima o poi ne deve pagare le conseguenze, lo stato ci autorizza a cacciare, siamo cittadini onesti, e paghiamo quanto chiesto, (ormai troppo), chiedi a chiunque si affacci su questo sito se dopo pagato un biglietto ..per il cinema, o lo stadio o dovunque si voglia mentre ti sei a vedere la partita esce un ricorso , si ferma il gioco e tutti a casa, chiedi se ad ogni persona coinvolta gli può stare bene...adesso basta! questa gente mi fa rimpiangere i tempi andati e mi rivolgo agli anni venti, dove il bastone sedava gli innetti!

da dardo 20/09/2013 12.30

Re:SPRAZZI DI SERENO

Dardo, io sarei il primo a rompergli il muso e ad impedirgli l'uso delle gambe per 2 mesi però in questo modo oltre a dare loro un ulteriore motivo di lamento, rischieremmo più della soddisfazione personale. Perciò sia a te che a gli altri dico di avere pazienza , prima o poi ci sarà la resa dei conti ed allora potremo avere il nostro meritato successo. W la caccia sempre e speriamo bene.

da P.G. 20/09/2013 11.58

Re:SPRAZZI DI SERENO

Questi "sprazzi di sereno" dove li vedete? Io vedo invece che siamo alla fine di un'agonia durata vent'anni.

da lucas 20/09/2013 10.59

Re:SPRAZZI DI SERENO

Dardo...sei un ganzo!!! ah ah ah

da Peter 20/09/2013 7.32

Re:SPRAZZI DI SERENO

finchè noi cacciatori italiani non ci ribelleremo in modo deciso dovremmo sopportare tutte le ingiustizie propinateci, quindi cacciatori se incontrate un animalista che vi rompe le palle rompetegli il muso! almeno 30 giorni di referto e mandibola rotta, così non dirà più stronzate per un po'

da dardo 20/09/2013 7.02

Re:SPRAZZI DI SERENO

Sprazzi di sereno? ed ecco una perturbazione dalla regione Lazio...blocco del calendario!

da Alvanto Ass. Cacciatori Genzano di Roma 19/09/2013 23.05

Re:SPRAZZI DI SERENO

Sig. Flagg vivere in UK per un italiano è dura. Bravo complimenti lei ha del coraggio. e per questo merita tutto il mio rispetto. io non potrei vivere senza il mio olio, i miei pomodori, la mia insalata , ecc. Adoro il sabato sera uscire con mia moglie e figli e cenare in un bel ristorante dove si beve del buon vino italiano. Non le nascondo che ho un buon lavoro e i miei figli non hanno nessun problema come la mia famiglia. Caccio soprattutto all'estero in Spagna , qualche volta in Irlanda e sono stato un paio di volte in scozia a oche e colombacci. la prossima settimana sono ad anatre in Russia con degli amici. In Irlanda -pensi lei-sono cosi amico di alcuni proprietari che in cambio di alcune casse del mio vino mi fanno cacciare quando e come voglio a GRATIS...si è UN'ALTRO MONDO... Io - effettivamente - non sono l'ago della bilancia della caccia in Italia ma vedo che il futuro non è roseo soprattutto per i giovani cacciatori. Troppe regole, troppe problematiche . troppe multe senza senso. Io all'estero non ho MAI AVUTO NESSUN TIPO DI PROBLEMA. MAI E POI MAI. non credo che l'Italia possa raggiungere gli standard venatori delle Gran Bretagna che sono i maestri di questa arte venatoria spero pero che prima o dopo venga privatizzata solo allora - secondo me - forse potrebbe cambiare qualcosa. Sig Flagg auguri per la sua vita in UK.

da Gino Strada 19/09/2013 19.53

Re:SPRAZZI DI SERENO

@Flagg: non riesco a capire il senso del tuo argomentare. Prima dici che è colpa della crisi, poi che negli altri paesi la crisi c'è anche, ma la gente ha più soldi e grazie all'informazione corretta la caccia non è così mal vista. Sul discorso informazione corretta ti dò ragione, basta vedere cosa fa in Francia, a livello di campagne promozionali, l'Association National des Chasseurs, e lì spetterebbe alle nostre dormienti AA.VV., ma per il resto non riesco proprio a comprendere dove tu voglia andare a parare.

da 100%cacciatore 19/09/2013 18.05

Re:SPRAZZI DI SERENO

Cacciatore io ne ho molti di più. mi fa piacere sapere che un ragazzo di 28 anni abbia questa sana passione e sono ancora più contento a legegre le tue note. questo mi fa sperare. Bravo cacciatore vai avanti cosi.

da Gino Strada 19/09/2013 17.13

Re:SPRAZZI DI SERENO

@Gino Strada: concordo con ciò che dici, ma è solo un aspetto, per quanto molto importante, di un problema più complesso. C’è anche il fatto del cambiamento epocale intervenuto nella nostra società, evolutasi (o meglio, involutasi) verso un modello urbano, consumistico ed edonistico. Come qualcuno acutamente scrisse qui sopra poco tempo fa, negli anni ’50-’60 la maggior parte dei giovani italiani aveva ancora visto, in tenera età, uccidere un animale nel proprio cortile di casa per potersene poi cibare, oggi non possiamo sicuramente più dire la stessa cosa. A questo unisci il fatto che, lo testimonio come 28enne, la grande maggioranza dei giovani oggi giorno preferisce, nel fine settimana, far rientro a casa (in che condizioni, lasciamo stare per carità di patria) grosso modo all’ora in cui io mi alzo per andare a caccia et voilà, il gioco è fatto!

da 100%cacciatore 19/09/2013 16.19

Re:SPRAZZI DI SERENO

Flagg, lei è un pochetto ottuso e un pò troppo convinto delle sue teorie. Io ho fatto un discorso NON ANIMALISTA ( ma sa leggere??) ma sui dati della popolazione dei cacciatori italiani che sono VECCHI. Non è una questione economica ( visto che i viaggi all'estero di caccia sono aumentati del 100% ) ma di regole NON CERTE. Guardi le lancio una provocazione , se si tornasse come quando cacciava mio padre dalla pianura padana alla calabria senza nessun vincolo i cacciatori tornerebbero ai 2 milioni di una volta. Ma con l'introito degli ATC e la sporca politica la caccia è finita.la colpa è nostra, non sua o mia, ma dei partiti politici che hanno messo la politica negli atc rovinando tutto. Per una manciata di voti abbiamo rovinato la passione piu bella del mondo. che peccato.

da Gino Strada 19/09/2013 16.10

Re:SPRAZZI DI SERENO

@Flagg: secondo il mio parere, commetti l’errore di voler per forza interpretare certi dati in un’ottica forzatamente anti-animalista, mentre invece potrebbe essere una buona occasione per lanciare uno sguardo d’insieme sul nostro mondo, chiedersi il perché di certe tendenze chiare e nette (che poi non è che ci vada un genio a capirlo: società urbana ed edonistica; costi spropositati della pratica venatoria contrapposti alla perdita di habitat e, in molte aree come il mio Piemonte, alla completa mancanza di certezza del diritto di andare a caccia). Certo, sono d’accordo con te sul fatto che nemmeno lo zio&C. siano così tanti come vogliono far credere, altrimenti non si spiegherebbe perché alle loro manifestazioni NAZIONALI, come quella di settimana scorsa a Firenze, accorrano sempre le solite, poche centinaia di partecipanti e perché ben due referendum sul tema, tenutisi in tempi di vacche molto più grasse rispetto a quelli attuali (quando, cioè, la gente aveva di norma più tempo e voglia di pensare a certe cazzate), siano falliti per astensionismo. Però ricondurre il calo di praticanti esclusivamente alle problematiche economiche che affliggono buona parte della popolazione mi pare alquanto fuorviante.

da 100%cacciatore 19/09/2013 15.36

Re:SPRAZZI DI SERENO

E' una previsone GIUSTA basata sui numeri VERI sulla tendenza dei giovani a NON ANDARE A CACCIA ( perchè dovrebbero quando ci sono i vecchi egoisti che bloccano tutto e per ottenere un pda serve una laurea ) sulla mortalità ( media cacciatore italiano 60 anni) volete campare 150 anni ... ??? dopo come fate ad andare a caccia con la badante?? ahahah Abacus hai ragione su tutto. Ma qui hanno i paraocchi come i somari da traino !!!

da Gino Strada 19/09/2013 14.37

Re:SPRAZZI DI SERENO

Bà..Abacus, sicuramente la tua "potrebbe"essere un previsione veritiera se i dati rimanessero,in futuro, tali;ma come puoi sapere che non avvenga il contrario?

da io 19/09/2013 14.25

Re:SPRAZZI DI SERENO

Noi eh!

da pietro 2 19/09/2013 14.12

Re:SPRAZZI DI SERENO

Io ho fatto una semplice previsione basata sui numeri (quelli reali) e sulla tendenza attuale. Padroni di credere che nei prossimi anni i giovani correranno a frotte a prendere la licenza, che la grande maggioranza della società si interesserà di noi e ci considererà indispensabili, che si tornerà a cacciare come nel 1950: questo è l’atteggiamento che accelera la fine. Ha ragione pavoncella rossa: ottusi e faziosi.

da Abacus 19/09/2013 13.58

Re:SPRAZZI DI SERENO

flagg ha ragionre abacus... inutile fare finta di non capire.io non serve avere la palla di cristallo è la relatà dei fatti.

da Gino strada 19/09/2013 13.43

Re:SPRAZZI DI SERENO

Forse nessuno di voi ha mai avuto sotto mano i dati dei tesserini venatori. Ebbene, io per lavoro ho avuto questa opportunità: l'ultima generazione di cacciatori è quella nata negli anni quaranta, già con i cinquanta inizia un leggero calo.......contro l'anagrafe e il tempo, che inesorabilnente scorre, ahimè, niente si può.

da Pavoncella rossa 19/09/2013 13.40

Re:SPRAZZI DI SERENO

Abacus,chi sei??...cavolo sai già ciò che succederà tra dieci anni..da cinema..!!

da io 19/09/2013 13.00

Re:SPRAZZI DI SERENO

Non riesco però a capacitarmi di una cosa:ma se,come dice Abacus,questo crollo in dieci anni,sarà verticale,perchè gli anticaccia si affannano tanto a volerla far chiudere,con petizioni,raccolte firme,richieste di referendum ecc..ecc..?Se non fosse per il fatto che sono decenni che aspettano,vaticinandolo ad ogni piè sospinto,questo crollo che non verificandosi li costringe ogni volta a spostare più in là la data dell'annunciata fine(sempre di decenni,però;in questo bisogna riconoscergli una certa cautela)molti loro atteggiamenti sarebbero incomprensibili.

da pietro 2 19/09/2013 12.59

Re:SPRAZZI DI SERENO

Flagg, il tuo paragone è del tutto fuori contesto.

da Abacus 19/09/2013 12.55

Re:SPRAZZI DI SERENO

La flessione del numero di praticanti è evidente anche a livello nazionale, come pure l’età media sempre più elevata per carenza di ricambio. E’ facile prevedere che nel giro di una decina d’anni, quando per evidenti ragioni spariranno le classi d’età che hanno determinato il boom delle licenze degli anni ’60 e ’70, il crollo sarà quasi verticale. Con buona pace degli intenti consolatori dei sondaggi pilotati di Astra ricerche.

da Abacus 19/09/2013 11.48

Re:SPRAZZI DI SERENO

LO zio , ti va dato merito che sei tenace, hai postato un commento alle ore 1,11, ma che fai non dormi per rispondermi ? guarda che anche se invii i commenti alle 8 di mattina io poi li leggo. Tu continua ad essere te stesso io continuerò ad essere un cacciatore ed un uomo onesto.

da P.G. 19/09/2013 10.35

Re:SPRAZZI DI SERENO

Il calo dei praticanti è costante anche in Toscana, la regione con, ancora oggi, il più alto numero di cacciatori. Chi fa finta di non accorgersi di questo, è solo un ottuso fazioso

da Pavoncella rossa 19/09/2013 9.51

Re:SPRAZZI DI SERENO

@Flagg: ho citato i dati di Bologna perché sono gli ultimi che mi è capitato di leggere, ma in un recente passato ho letto analoghe dichiarazioni da parte della Regione Toscana, della Regione Umbria, ho visto i dati della provincia di Brescia dove nell’ultimo anno ci sono stati 2.000 rinnovi in meno (anche se qui in larga parte per la questione deroghe mancate). Poi per carità, sicuramente alcuni di questi sono persone ancor giovani e forti, messe in difficoltà dalla crisi o stanchi di Tar, rincorsi, controricorsi etc. però il trend sull’età media dei praticanti mi pare chiaro e, quanto meno, preoccupante. La stessa, disastrata Regione Piemonte produsse, incredibile ma vero, qualche mese fa una bozza di legge regionale, poi rimasta ovviamente lettera morta, dove si leggeva chiaramente che il calo si attestava sulle 800-1.000 unità annue su base regionale. Ora, anche qui ce ne saranno diversi che hanno smesso semplicemente a causa dello schifo che ci propinano in questa Regione, ma se guardo ad esempio alla realtà del mio Comune, vedo che negli ultimi 3 anni hanno smesso 5 anziani ed abbiamo iniziato solo in 2 giovani, mentre l’età media della sezione supera sicuramente la cinquantina e, rispetto ad altre realtà, è ancora relativamente bassa. Insomma, credo che vi sia un problema di ricambio generazionale e che nascondere la testa sotto la sabbia non serva a nulla. Del resto, poco tempo fa la stessa FIDC (che, fino a prova contraria, raggruppa ancora il maggior numero di cacciatori italiani e, quindi, può fornirci il dato più significativo) diceva: http://www.bighunter.it/Caccia/ArchivioNews/tabid/204/newsid730/12825/Default.aspx

da 100%cacciatore 19/09/2013 9.23

Re:SPRAZZI DI SERENO

Elena,posso rubarti un'espressione?Oh signuuurrrrr!Questa è proprio incapacità,nel senso vero,letterale e pratico!Io ho fatto tutto ciò che le mie capacità hanno permesso!Aoh:pigliatevela con la natura o la scienza,se preferite!Colleghi ma vi rendete conto a chi state dando l'onore di concedere la vostra attenzione?Contenti voi....

da pietro 2 19/09/2013 8.38

Re:SPRAZZI DI SERENO

la caccia è finita in Italia, continuano i vecchi... morti quelli il 10 % dei giovani che è presente oggi tra i cacciatori, avrà la possibilità di continuare a cacciare in tutta tranquillità. Beati loro. Io ho 45 anni sono già un vecchio della caccia. Riguardo lo zio. Mi sono imbattuto sulle Alpi in uno sparuto gruppetto di ambientalisti che hanno provato a rovinarci la caccia ... due sono caduti in dirupo per segurici ... piaagendo ci hanno implorati di aiutarli. Noi lo abbiamo fatto senza tante storie. Se capitava a noi sicuramente VOI vi sareste girati dalla parte opposta.Uno era un avvocato ( prestigioso ). Questo siete voi degli incompetenti prepotenti senza cervello. purtroppo anche se non siete la maggioranza fate molto rumore ma è lo stesso la nostra passione è troppo forte non riuscirete mai vincere la guerra.

da Gianfranco 19/09/2013 8.13

Re:SPRAZZI DI SERENO

cane che si morde la coda?a leggere i vostri commenti, talvolta mi pare proprio che calzi a pennello..e' inutile che vi lamentate su un portale..venatorio....giorni addietro qualcuno ha nominato FB..se usato in maniera corretta..non per pettegulezz..e' un'ottma occasione x esprimere le vostre idee..opinioni..noto con moltoo piacere "seguaci di diana"..che usano il loro tempo x portare "delucidazioni"agli animalisti!es..pagina zanoni.e' scontato..che di primo acchito il vostro (pensiero)non verra' condiviso...ma tentare non costa nulla..

da elena 18/09/2013 21.18

Re:SPRAZZI DI SERENO

Molto umilmente dico che, in una situazione in cui le Province e le Regioni, badate bene non gli animalisti, lamentano cali nel numero di cacciatori anche nella misura di alcune centinaia l'anno (gli ultimi dati che ho letto sono quelli della provincia di Bologna: http://www.provincia.bologna.it/cacciapesca/Engine/RAServePG.php/P/277711140203), i numeri forniti dal sondaggio non mi paiono aderenti alla realtà, posto che secondo me nemmeno risponde a verità quell'80% di italiani contrari alla caccia che millantano lo zio & C. @Alvanto: gli sprazzi di sereno li vede Incerpi, che beato lui, è toscano, cioè di una Regione dove i nostri colleghi vengono ancora considerati. A noi piemontesi ed a voi laziali, invece, non ci resta che piangere (direi soprattutto a noi, perché almeno voi a caccia per ora ci andate).

da 100%cacciatore 18/09/2013 18.14

Re:SPRAZZI DI SERENO

Sprazzi di sereno?! io vedo solo ricorsi e blocchi di calendari, insulti ed infamie continue in tv, parchi inutili e costosi che tolgono territorio, atc con costi da paura, guardie che ci rincorrono come mafiosi, associazioni venatorie inesistenti, eccetera eccetera, se questi sono sprazzi di sereno figuriamoci quando sarà tempo brutto!... bah! cerchiamo un po di essere... ottimisti.

da Alvanto Ass. Cacciatori Genzano di Roma 18/09/2013 16.09

Re:SPRAZZI DI SERENO

quanti cacciatori e di che età ? abbiamo un porto d'armi nel quale è indicata l'età l'indirizzo e sopratutto la (fedina penale pulita) e dai porti d'armi si sa quanti siamo, noi siamo verificabili gli animalari? ve lo dico subito due stronzi.

da dardo 18/09/2013 15.33

Re:SPRAZZI DI SERENO

Allora lo zio,visto il circoscritto limite che palesemente ti impedisce di comprendere il significato di cio' che gli altri scrivono,te lo spiego piu' chiaramente:ho preferito " offendere" me stesso piuttosto che delineare i contorni delle TUE capacita' interpretative( come mi hai costretto fare). E' chiaro adesso?Tu non saresti assolutamente in grado,se le spiegazioni di cio' che capisci che gli altri ti scrivono sono quelle che esponi,di offendermi,te lo assicuro.

da pietro 2 18/09/2013 15.13

Re:SPRAZZI DI SERENO

Lo Zio , sono sempre qui, cosa pensavi che andavo via. Per la cronaca mattinata terribile nemmeno una quaglia (giuro). Torniamo a noi ... l'unico scherzo (della natura) purtroppo sei tu. Persone così boriose e arroganti dovrebbero per legge essere interdette dal vivere civile quotidiano. Forse non ci arrivi o forse non vuoi capire, per noi la caccia è una ragione di vita, e i tuoi commenti sempre scomposti e irrilevanti non fanno altro che acuire quella passione che portiamo dentro... ma tu pensi veramente che noi abbandoniamo la caccia perchè una nullità viene a postare su questo forum e dice che essere cacciatori e da cattivi. Non so se sei un malato di mente o un genio incompreso, di certo sei l'ultimo che può farci la morale. Ultimo.. sono andato a vedere L'Ing. Cane... complimenti per aver preso ad esempio un simil uomo.. gli somigli anche ?

da P.G. 18/09/2013 14.18

Re:SPRAZZI DI SERENO

flagg torna in uk che è meglio intellligentoneee ahahahah

da zietto 18/09/2013 12.58

Re:SPRAZZI DI SERENO

Lo Zio , dimenticavo , domani mattinata di quaglie, Pb 11, tiri sotto ferma del cane. Sapessi che spettacolo ... ma tu non puoi capire, forse per te la quaglia è un tipo di lievito per il pane. Rosica ... rosica.

da P.G. 17/09/2013 19.40

Re:SPRAZZI DI SERENO

Lo zio scusa il n° o la parola 1000mila che significa? Ti facevo ignorante (persona che non sa) in materia ma qui credo che dobbiamo ricominciare dalla tabellina... ahaa se potessi parlare con i tuoi genitori che non ti hanno fatto studiare.E sì, continuo a godere nel deriderti ... ci provo gusto e posso solo migliorare.

da P.G. 17/09/2013 13.56

Re:SPRAZZI DI SERENO

Il doppio post è dovuto alla riscrittura dello stesso concetto,essendosi verificata una mancanza di elettricità e,reputando quindi che non fosse stato inviato il primo(come si evince dall'orario):Ma tanto il concetto(per molti) è chiaro,no?

da pietro 2 17/09/2013 13.44

Re:SPRAZZI DI SERENO

X Lo Zio:guarda che per l'enorme considerazione che provo nei confronti di TUTTI coloro che appartengono alla nostra specie,considero il tuo post una offesa alla mia capacità intellettuale;ma ripeto(ribadendo un concetto,per l'ennesima volta),lo faccio SOLO perchè,in cima alla mia scala,pongo CHIUNQUE appartenga alla società di cui faccio parte.

da pietro 2 17/09/2013 13.40

Re:SPRAZZI DI SERENO

X Lo Zio.il grande rispetto che nutro nei confronti di coloro che appartengono alla nostra specie(continuo a ribadire,senza alcuna speranza,ovvio) mi da' certezza che le sue risposte siano una mancanza di rispetto per le mie capacità intellettuali ma,RIPETO,lo faccio SOLO per la considerazione che ho in chiunque appartenga al nostro genere,quello umano!

da pietro 2 17/09/2013 13.37

Re:SPRAZZI DI SERENO

@Cacciaforever,.. sei troppo forte. Chissà che tutti questi commenti non lo facciano inviperire.. io come ci godo

da P.G. 17/09/2013 11.55

Re:SPRAZZI DI SERENO

@ P.G. ,no,no.....un simile dubbio non mi ha mai nemmeno sfiorato............

da cacciaforever 17/09/2013 11.12

Re:SPRAZZI DI SERENO

Lo Zio, farti rodere fegato e milza non ha prezzo. CACCIAFOREVER , ma la ragione no è dei fessi ? Mica vorrai dire che lo zio è....

da P.G. 17/09/2013 10.57

Re:SPRAZZI DI SERENO

Sono proprio sprazzi, visto come ci hanno trattati in questi giorni sulla stampa. Quegli impuniti di giornalisti che pubblicano che ci sono 3000mila bracconieri in Italia. Cifra ridicola che denota la spregiudicatezza e l'inadeguatezza professionale di chi dirama certe notizie e di chi le pubblica senza nemmeno fare un minimo di verifica. Una volta si faceva una telefonata alla PS, per avere un minimo di riscontro. Poi, siccome non c'è stato neanche un morto, domenica per l'apertura, allora dalla stessa fonte si fa sapere che in verità un morto c'era, ma era defunto per un infarto. Ma va a dar via 'l ciapp. Su settecentomila persone in campo col fucile fa notizia un'anziano che ha un malore? Ma chi ve l'ha data la patente di giornalisti?

da Lamberto S. 17/09/2013 10.33

Re:SPRAZZI DI SERENO

lo zio ha sempre ragione.....

da cacciaforever 17/09/2013 10.27

Re:SPRAZZI DI SERENO

Zio:dalla prima all'ultima delle tue osservazioni non c'è UN concetto che non sia una .....sciocchezzuola..,chiamiamola così;hai infilato una dietro l'altra tante,ma tante,di quelle assurdità che per risponderti ,punto su punto,occorrerebbe iscriverti prima a qualche corso di :diritto pubblico,scienze statistiche,diritto penale(chiedi addirittura che vengano violate norme specifiche),diritto istituzionale e in ultimo,ma non ultimo,vista la rilevanza per la convivenza in una società:LOGICA!Sono nella certezza che non abbia ancora compiuto gli anni per essere considerato maggiorenne,perciò scusabile con la mancanza di "esperienze";se però così non fosse,mi auguro nuovamente che la tua sia una "tattica";cioè "ci faccia";lo faccio per coloro che ti affiancano quotidianamente e per te stesso,perchè io,a differenza degli anticaccia,ho sempre considerazione per un appartenente alla mia stessa specie.Certo che,se così no fosse,.......

da pietro 2 17/09/2013 8.12

Re:SPRAZZI DI SERENO

Lo Zio, tu non riesci ancora a dare una spiegazione sul perchè e come (purtroppo) esisti, e vuoi pensare di dare risposte o giudizi sulla caccia , la cui sola parola vale più di mille aggeggi come te. Rinuncia a parlare di una cosa che non ti compete.. e per difetto di logica e per chiara incapacità culturale. Prova a convincere tua nonna a darti lezioni di uncinetto e dedicati ad una sana passione , potresti avere doti nascoste, dall'idea che ormai ci siamo fatti di te la dote del ragionamento quando sei nato era stata momentaneamente cancellata. Facci un favore vai a commentare sui forum dedicati agli asini (intesi come razza animale) forse avrai maggior fortuna , qui ti stanno prendendo tutti in giro... e non ci arrivi.

da P.G. 16/09/2013 22.29

Re:SPRAZZI DI SERENO

D'accordo su ...quasi tutto..., meno che sul giudizio sulle vignette di Giuliano, che anzichè aprirsi al mondo (necessità che la ricerca conferma con nettezza)facendoci conoscere e rafforzando il nostro profilo culturale tende a rinchiudersi con messaggi autoreferenziali e che hanno il sapore esclusivo dell'autodifesa. Non dovrà essere quello, in futuro, il modo migliore di comunicare.

da Bretoncino 16/09/2013 19.11

Re:SPRAZZI DI SERENO

Ad onor di verità,pippo,basti vedere i porto d'armi rilasciati ad uso caccia o,se proprio vogliamo sapere quanti sono i cacciatori(non coloro che vanno a caccia)tutti quelli che hanno superato l'esame per l'abilitazione venatoria.

da pietro 2 16/09/2013 18.26

Re:SPRAZZI DI SERENO

Caro Giuliano, la tua penna come sempre è al top. L'argomento, soprattutto il titolo, mi lascia perplesso e annichilito. Ma quali sprazzi di sereno !!! Ultima di ieri su " La Nazione" togliamo il porto d'armi ai settantenni e oltre !!! Questo è l'inizio dell'eutanasia !!! Ma ti rendi conto in che paese stiamo vivendo ? E le AAVV ? soprattutto la nostra ...che dorme ..dorme ...dorme... Basta prendere esempio dagli animalari !! non c'è nulla da inventare essere presenti SEMPRE su tutto di tutto. qua CI VERGOGNAMO A DIRE ESSERE CACCIATORI hai capito ?

da falco 16/09/2013 18.04

Re:SPRAZZI DI SERENO

Oggi, dopo vent'anni di 157, ci sono tanti "cacciatori" che non hanno più la licenza ma vanno a caccia all'estero avendo colà preso la residenza. Poi, penso che per andare a caccia all'estero basti anche il solo porto d'armi,e - non so se lo sapete - ma mi pare proprio che in Italia quelli che hanno il porto d'armi, magari per il tiro o per la difesa personale, siano qualche miglione. Mi sbaglio? Quindi, se poi vai all'estero, è là che fai la licenza. In ogni caso, i sondaggi d'opinione hanno una forbice di corrispondenza col reale che si discosta dal 5% in più al 5% in meno. E allora, fai due+due+due+due e ecco risolto l'arcano dello zio, che più che zio mi pare uno che vuole provocare, magari dal di dentro perchè ce l'ha con Finzi (zio, che t'ha fatto Finzi?) o con Dall'Olio o con tutti e due. E forse anche con gli armieri che - se ho letto bene - hanno promosso e sostenuto questa indagine.

da pippo 16/09/2013 17.57

Re:SPRAZZI DI SERENO

Chiedo scusa allo zio ma giusto per precisazione:dati verificabili da chi?

da pietro 2 16/09/2013 16.39

Re:SPRAZZI DI SERENO

Scusate signori,ma le leggete le notizie che il sito riporta o le "sorvolate" solamente?Astra ricerche ha condotto una indagine demoscopica dalla quale sono stati estrapolati(e succintamente riportati su questo sito)dei risultati.Io do' per logico che il numero di porto d'armi per uso caccia,chi ha condotto l'indagine,se lo sia procurato presso il competente ministero.Tutto il resto è spiegato(quindi anche come sono stati ottenuti)nell'allegato documento(qnche la "meccanica"usata per giungerci).Certo che "leggere" è dura eh!Se poi avanzano ancora dubbi(che,caro lo zio,non mi sembra che lei o i suoi amici abbiate sollevato per i risultati Eurispes per sapere quanti italiani fossero "contro" la caccia)per una propria "sete di verità",basta una telefonatina alla sede della società!Sono certo che sapranno dissolvere tutti i suoi dubbi,eccetto,ovviamente per quei dati sensibili che nè a lei nè a nessun altro è dato conoscere.

da pietro 2 16/09/2013 16.24

Re:SPRAZZI DI SERENO

Chiedo scusa: "dovremmo"

da Pavoncella rossa 16/09/2013 12.32

Re:SPRAZZI DI SERENO

Però, per non essere eternamente faziosi, dobbiamo ammettere che Lo Zio ha posto un giusto quesito. Dovvremmo essere noi stessi a volere verificare in maniera rigorosa i criteri di ricerca attuati, perchè, detto tra noi, di giovani ne vedo parecchio pochi! PS:la manifestazione (nazionale eh)della LAC di sabato a Firenze, mi è sembrata semplicemente...patetica.

da pavoncella rossa 16/09/2013 12.29

Re:SPRAZZI DI SERENO

LO ZIO HA SEMPRE RAGIONE.......(anni fa sui muri scrivevano Il Duce ha sempre ragione)...

da cacciaforever 16/09/2013 12.05

Re:SPRAZZI DI SERENO

Insomma : chi dice che siamo 700.000 chi dice 750... ora 900.000. Ma è facile essere precisi su questo numero : basta contare le licenze che sono più controllate dei controllati dalla Cia Americana .Poi fare due più due su altri sondaggi fatti nella ""gente comune "" . Quasi sicuramente il fegato di animalisti vari ( non degli ambientalisti veri , perche MOLTO diverso ) si ingrosserebbe fino a far sputare bile . Ne sono convinto

da Renzo 16/09/2013 11.50

Re:SPRAZZI DI SERENO

Ehi ehi ehi, calma, no dico scomodare addirittura Dall' Olio… con tutte le cose che ha da fare per difendere i tesserati… Tornando in OT, per me piu' che sparazzi di sereno mi sembra di essere nell' occhio del ciclone…IMHO naturalmente...

da lupo69 16/09/2013 11.06

Re:SPRAZZI DI SERENO

Si facciano tutte le giuste estrapolazioni del caso in base a 2000 telefonate. Tanto i sondaggi si fanno così. Vi sono però dei dati ESATTI che è tecnicamente possibile acquisire direttamente dalle pubbliche amministrazioni, per esempio chiedendo ad un segretario/a di associazione venatoria di domandare alle regioni quanti tesserini hanno rilasciato. Dall'Olio, è troppo difficile ???

da starvrous 16/09/2013 10.58

Re:SPRAZZI DI SERENO

Il sondaggio indic anche che gli anticaccia/animalisti/vegani risultano essere il 19% dell'intervistati. Domanda per il Sig.re Zio: tale dato come è interpretato da lei in difetto/corretto/eccesivo?. Grazie.

da io 16/09/2013 10.51

Re:SPRAZZI DI SERENO

x Lo ZIO Alla luce della Tua accidia verso l'ArsVenandi,una volta procuratoti tali dati,ma la tua esistenza in Terra cambierebbe in meglio.Visto la tua solerzia,procurati anche i dati economici di quanto costano a Noi contribuenti il "settore dei Parchifici",cosi ci facciamo due belle risate.

da Da AntiZio 16/09/2013 9.59