Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Massimo Zaratin: far conoscere a chi non saSparvoli: il futuro nel cacciatore ambientalistaCacciatori, è nato WeHunter! BANA. MIGRATORISTA PER...TRADIZIONE CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANIHUNTER FOREVERSORRENTI: GUARDARE AVANTI CON OTTIMISMOFiere degli uccelli: ecco dove sbagliano gli animalistiAmici ambientalisti chiedete la chiusura della caccia e fatela finita!ETTORE ZANON. EUROPA EUROPA!INCENDI E SICCITA'. FACCIAMO CHIAREZZAMASSIMO MARRACCI. ATTENTI AI BISTICCIL'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?LA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaDonne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO


lunedì 3 maggio 2010
    
Protesta ambientalista contro la cacciaI movimenti  hanno dimostrato che le rivoluzioni di costume, pacifiche e pacifiste, smuovendo la coscienza collettiva, stimolano ad unirsi  in un comune pensiero, rinnovando e proiettando in avanti prospettive sociali e politiche, spesso  bloccate dalle barriere degli indottrinamenti, dando così a molta gente, confluita in massa, un mezzo per essere artefice del proprio cambiamento.
 
Dove il femminismo, padre di molti movimenti, è riuscito a proporre nuove identità, magari mettendone in crisi altre ma creando nuovi ruoli di innegabile valore, il movimento ecologista è andato presto oltre alle sue buone intenzioni, diramandosi in molti pseudo movimenti. In una società più moderna, più consumista,  dove tutto appare egoisticamente possibile,  indirizzata all’opulenza, allo sperpero, ed anche sempre più sopita ed indifferente,  le originali ambizioni di miglioramento dell’ecologia sono oggi,  spesso oggetto di  imitazioni, dettate più da intenzioni ambivalenti, celandosi dietro ad una dottrina solo di facciata e volte più alla  ricerca  di opportunità assistenziali offerte dall’onda di una certa moda, che alla necessità di risolvere il ‘problema ambiente‘.

Questi pseudo movimenti percorrono all’indietro la strada indicata dai veri movimenti, che si sono battuti contro l’ipocrisia, i pregiudizi e la disinformazione usando ora proprio questi mezzi, rivelando un’identità posticcia, non spontanea, artificiosamente costruita, le cui funzioni sono più orientate alla sobillazione popolare che alla pacifica rivoluzione.

Per darsi un pretesto esistenziale ed offrirsi sul mercato politico, molte di queste organizzazioni hanno fatto della caccia la loro vittima predestinata. Caccia che è già, a sua volta, vittima proprio del fallimento di quell’ecologia che originariamente vedeva uniti, nel movimento, anche gli stessi cacciatori, rimasti i veri cultori  dell’ambiente originale.

Molti degli ‘ecologisti’ si sono da temp
o arresi, coscienti del fatto che  il nemico contro il quale si battevano era troppo potente, hanno preferito passare dalla sua parte, mettendosi al suo servizio e garantendosi una facile sopravvivenza, al di sopra del colore di qualsiasi governo; ma avendo ogni cosa il suo prezzo, come fare, allora, ad accumulare consensi sociali senza resuscitare l’ecologia, e senza provocare così, gli ovvi risentimenti padronali?
 
Ecco i cacciatori: niente  meglio di loro e della caccia come miglior vittima sacrificale. Quindi l’attenzione verso l’ambiente si è trasformata, a mezzo di una campagna diffamatoria, in una guerra per sottrarlo sempre di più all’uso venatorio e di allontanare sempre più da esso i cacciatori, ai quali si imputano solo colpe, con il principale intento di trasformare la loro figura in quella di un nemico e in un pericolo che è sempre meglio evitare. 
 
Un pericolo per turisti e bambini, un pericolo per la biodiversità e, con l’inquinamento che deriva dal piombo dei pallini sparati dalle loro cartucce, perfino un pericolo per l’ambiente stesso. Non importa come in realtà sia attualmente l’ambiente, se trasformato in cloaca, saturo di veleni, consegnato ad industrie, allevamenti, monoculture deleterie, dedicato ai parchi,  al proliferare di ricerche petrolifere e, presto, di nuovi campi da golf; non importa tutto questo, il vero pericolo per il turismo e per i bambini rimarranno solo i cacciatori.

Questi pseudo movimenti, ambientalisti e animalisti, propinano sulla caccia, menzogne di una tale stupidità da credere che i loro seguaci abbiano ormai perduto irrimediabilmente ogni capacità di essere artefici di un cambiamento, moderno, profondo e democratico, di cui tutta la società possa alla fine giovarsi, ed è anche ancor più vero  che nessuno e quindi neanche i cacciatori, potrà essere artefice di alcun cambiamento finché baserà le sue ambizioni solo sulle bugie che gli raccontano, che comunque, un risultato l’hanno ottenuto: stordire le menti con l’illusione di una soluzione a portata di mano, per evitare che alla fine la coscienza riconduca alla nascita di un altro di quei grandi movimenti verità, che, con la sua forza, la sua compattezza e la sua dirompenza,  scardini i privilegi di pochi riconducendoli ai legittimi proprietari.

Fromboliere

Leggi altri Editoriali

60 commenti finora...

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Beati voi che avete ancora di queste preziosità.... il mio regno per una coscia di cervo

da Fromboliere 07/05/2010 13.42

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

grande Ezio, a me è toccata l'ultima beccaccia, veramente squisita. un abbraccio

da ezio da Mathi 07/05/2010 13.02

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Fatto ieri .... approfittando del nuovo freddo e pioggia e neve sempre in attesa della desertificazione pronosticata da WWF & C.... Ovvero quelli esperti in ambiente. Quelli che "i cacciatori sono il male del mondo" Polenta e capriolo ;-))

da Ezio 06/05/2010 18.22

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

accidenti, si vola davvero in alto in questa discussione, entra un pò di tutto ed è davvero un piacere leggere e seguire con attenzione. voglio solo invitarvi a tirar fuori dal frigo un pezzo di selvaggina e cucinarla per non dimenticare quanto è gustosa e preziosa. un abbraccio a tutti.

da ezio da Mathi 06/05/2010 18.04

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Pseudo Frombo, dopo aver lavorato in piedi per tutta la mattina, si stà curando i lividi, in famiglia.

da Hilly Billy 06/05/2010 13.06

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

"Questi pseudo movimenti, ambientalisti e animalisti, propinano sulla caccia, menzogne di una tale stupidità da credere che i loro seguaci abbiano ormai perduto irrimediabilmente ogni capacità di essere artefici di un cambiamento, moderno, profondo e democratico, di cui tutta la società possa alla fine giovarsi."--- La società non si giova del sostegno trasversale di cui tu parli, ne nel rapporto sociale, ne in quello economico, se la caccia non viene accreditata del ruolo che merita, bensì posta coma pretesto per estremizzare un diritto in un conflitto. Non se ne giova nemmeno il 'movimento', fortemente snobbato ai referendum. Cosa avanza allora? Pretesti alla portata dei furbi, sia politicamente che associativamente. E' dei siti animalambientalisti chiedere il contributo dellunxmille dalla dichiarazione dei redditi, per che cosa? per poi andare ad insultare la gente che pacificamente gode del proprio tempo libero senza nemmeno rispettare i bambini. Questo non è certo progredire. Ti ringrazio e saluto

da Fromboliere 06/05/2010 10.46

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

x aaa ma spiegati meglio noi siamo abituati a leggere e srivere in modo elementare per far si che tutti possano capire . la saluto con rispetto

da emiddio 06/05/2010 10.44

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

mah, buona penna ma l'analisi mi lascia perplesso. personalmente mi sembra che si sia ridimensionata la parte politica ambientalista (le "angurie" del contro a tutto) ma che il movimento in termini generali ne abbia giovato trovando sostegno trasversale, altro che regressione...

da aaa 06/05/2010 10.18

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

signori ezio e mauro e anche per gli altri amici che scrivono io rispetto tutti i lavoratori senza discriminare nessuno si e parlato di legalità libertà di parola e di pensiero solo i veri uomini riescono a esternare questi valori indispensabili al rispetto reciproco ma voglio dire una cosa molto importante che questi discorsi seri li si fanno in un contesto dedicato alla passione per la caccia il che mi viene da dire sono rimasti ancora uomini veri ma solo tra cacciatori e noi lo siamo per passione non per necessità il lavoro qualunque esso sia è fatto di dignità e rispetto non di calpestate sporche ma stiamo vivendo un perieodo di corruzione e ladrocini da una classe politica che legifera solo per i propri interessi senza rispetto per il lavoro e le persone

da emiddio 06/05/2010 8.50

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Per Ezio, grazie per la tristissima notizia che mi ha permesso di conoscere. La lunga e penosa scena alla quale ho assistito, proprio in veneto, guarda caso, conferma, caso mai ce ne fosse ancora bisogno, che la legalità, in questo splendido e dannato Paese, è un optional, e la dignità -tanto quella dei cacciatori, quanto quella dei "proletari in divisa" (P. P. Pasolini)- uno zerbino sul quale i potenti, gli arroganti (come Fromboqui) e i forcaioli (anche quelli che affermano di essere liberali, liberisti e libertari, come il vecchio Pannella) si stropicciano le suole sudicie.

da Mauro De Biagi 06/05/2010 7.52

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Bel cazzeggio, per finire degnamente una giornata da impostore. Che la notte ti porti consiglio, ad Majorca, ma con poche, anzi zero, speranze. E buona notte anche a Ezio, ringraziandolo.

da Fromboliere 05/05/2010 22.54

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

X Ezio: bell'intervento, mi hai tolto le parole di bocca, è proprio quello che alla fine volevo dire io.

da Fromboquì 05/05/2010 21.59

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

COMPRIAMO UNA PAGINA DI UN QUOTIDIANO E PUBBLICHIAMO QUESTA LETTERA DI FROMBOLIEREEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

da Ezio 05/05/2010 21.58

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

....Quando mi è capitato di arrestare in flagranza persone responsabili di gravi reati, al termine del processo conclusosi con la condanna ho quasi sempre sentito la fatidica frase: "Si dispone altresì l’immediata remissione in libertà". Modo elegante per vanificare il lavoro e mortificare professionalmente l’operatore di polizia. Ora dico basta — conclude L.—psicologicamente e umanamente non reggo più. A partire dall’1 maggio rassegno le mie dimissioni, senza alcuna certezza per il mio futuro ma convinto che un Paese che tratta in questo modo i rappresentanti delle forze dell’ordine si candida alla propria implosione». E’ un segnale preoccupante, che mette a nudo la gestione della sicurezza in Italia. «Non voglio sollevare casi, nè polemiche— chiarisce l’ex poliziotto— solo raccontare la mia storia. Non sbatto la porta, continuo a credere che il lavoro delle forze dell’ordine sia alla base dello Stato di diritto,ma in queste condizioni non me la sento di andare avanti. E’ mortificante ». «La situazione del collega è quella di tutti noi — spiega Graziano Candeo, segretario provinciale del Siulp—un consigliere regionale guadagna circa il doppio di un questore. Il comandante dei vigili di una città media ha uno stipendio di gran lunga maggiore a quello di un funzionario, di un dirigente di polizia o dello stesso questore. E non è tutto. In passato dopo 25 anni di servizio si poteva andare in pensione, oggi bisogna averne maturati 40. A chi contrae infermità per ragioni di servizio lo Stato respinge ogni istanza di risarcimento, perchè non ci sono soldi e infatti il nostro contratto non è stato rinnovato nè per il biennio 2008/2009 nè per quello 2010/2011. Eppure — chiude Candeo — un poliziotto che non riesca a mantenere la famiglia non può fare un secondo lavoro, pena la destituzione, e spesso non si vede neppure pagate tutte le ore di straordinario ». Michela Nicolussi Moro 22 aprile 2010(ultima modifica: 24 aprile 2010)

da Ezio 05/05/2010 21.48

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

X Mauro De Biagi Dal sito internet del "Corriere del Veneto" Dice addio alla divisa dopo 18 anni: sono stanco di vedere liberi i delinquenti che arresto Lascia la polizia: «Insulti, sputi e calci senza poter reagire» Assistente capo si dimette e scrive a Manganelli PADOVA — Ci vuole coraggio a lasciare un posto fisso, un posto pubblico, senza avere la certezza di poterne trovare un altro, soprattutto in un momento storico come questo. Per L., 41enne padovano, il coraggio è stato un mestiere fino a pochi giorni fa: era un assistente capo del Reparto mobile di Padova. Ha indossato la divisa per 18 anni, ma lunedì ha presentato le dimissioni in questura e al capo della polizia, Antonio Manganelli, perchè non ce la faceva più a vedere vanificate ogni giorno dall’incertezza della pena ore di prima linea, in mezzo a pericoli e frustrazioni. E per una paga irrisoria. «Sono entrato nella polizia nel settembre del 1992—scrive L. a Manganelli — a quel tempo per una giornata di ordine pubblico fuori sede un normale poliziotto percepiva 40.000 lire di indennità. Oggi per lo stesso servizio si percepiscono 22 euro. In 18 anni abbiamo perso oltre il 50% del potere d’acquisto. Altrettanto dicasi per il compenso relativo all’ora straordinaria, mediamente di circa 7 euro. Un qualunque artigiano chiede almeno 4/5 volte di ciò che percepisco in quell’ora, che non mi posso rifiutare di espletare». Ma la motivazione prevalente nella scelta di lasciare la polizia riguarda la dignità dell’uomo, che «più volte ho visto calpestata nelle piazze, in ragione della mancanza di coraggio di prendere delle decisioni da parte di chi aveva la responsabilità dell’ordine pubblico», scrive l’ex assistente capo. E aggiunge: «Ho preso insulti, sputi, calci, pugni, ho subìto lanci di uova, di deiezioni di animali e oggetti variamente pericolosi senza poter reagire. ... continua....

da Ezio 05/05/2010 21.45

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Similfrombo.... mi sembrano legnate. Fanno male?

da Hilly Billy 05/05/2010 21.38

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Ridere? su un atto d’arroganza che lei ritiene dovuto? il problema è che piace troppo a lei; visto da me, che non sono qui per servirla, un sintomo di scarsa personalità, dato che nessuno ha dubbi sulla latitanza della sua fantasia, confermata non solo nella ricerca di un nome qualsiasi, che non salverà in alcun modo la sua fisionomia, ma ancor di più dai suoi argomenti, che continuano a mancare.

da Fromboliere 05/05/2010 20.25

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Perchè a lei il suo nome non piace? Se riesce a rasserenarsi, rida pure un pò.

da Fromboquì 05/05/2010 19.41

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Lei ci conosce invece, tutti, molto bene, è sereno e può fare analisi migliori, capisco…: lei è un persona dai grandi valori, mentre io non mi comunico da molto tempo e sono anche un ottuso peccatore, nonostante tutto sono mesi che aspetto qualcosa da lei, professore, se così posso chiamarla, che non arriva mai. Lei trova sempre nobili ascendenti per evitare di impegnarsi in qualche risposta, lei lavora, ha famiglia, beato lei, impegni sociali di spessore e caritatevoli da compiere, per i quali si fa già in quattro; ha solo il tempo di fare un salto qui da noi, giusto per sgrondarci delle sue dotte critiche, per di più credendo di esserci indispensabile. Non ho ancora capito come mai, per elargirci tutto questo ben di dio, si sia, allora, appropriato del mio nome.

da Fromboliere 05/05/2010 19.12

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

X Frombolì. Non aiuta nelle analisi la mente piena di acredine verso gli altri, anche quelli che non conosci... e non si costruisce alcunchè con insulti o gettando discredito. Chi di voi fa così non ha avuto come maestro un normale cacciatore. E dico volutamente normale, perchè le persone normali, compresi i cacciatori, sembrano diventate anomalie...

da Fromboquì 05/05/2010 19.03

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Per pochi che siamo (ironia) 750000, siamo un popolo. Come tutti i popoli, con le loro contraddizioni, anche noi abbiamo bisogno di capi. Anche i popoli che fanno schifo, hanno i loro capi e quindi anche noi vogliamo il nostro. Ma qualcuno di voi pensa che ci serva di più un capo, o un bravo confessore, o un papa, magari, che ci riporti sulla retta via? Perché siamo sempre, alla fine noi cacciatori, a doverci fare capo delle storture della società. Allora vedete che questo Fromboquì è proprio uno di quelli che si ispira ai pregiudizi ed è indottrinato nell'ipocrisia degli pseudo movimenti. Ancora grazie amico.

da Fromboliere 05/05/2010 17.48

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Chi vi dice che non sia uno di quei cacciatori nauseati? beh credo che abbia gettato la spugna ben presto, se così fosse, si sarebbe accriditato di maggiore stima, rimanendo per istruire quei cacciatori insulsi ad avere più rispetto per se stessi e per gli altri, e magari avrebbe potuto dar lezioni su come non generalizzare. saluti

da Nato cacciatore 05/05/2010 17.11

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Forse "lavora" (termine assolutamente ridondante oltre che improprio) in qualche carrozzone ambientalista. Del centinaio di associazioni che vivacchiano sulle spalle dei contribuenti -i vizi, come si diceva una volta, se li pagano con qualche pugno di tessere- qualcuna che aveva un computer libero forse l'ha trovata.

da Franco Girolami 05/05/2010 16.54

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

per giorgio GNCF: fate un ottimo lavoro e vi ringrazio... parlo a nome anche di altri, vi ringraziamo. auguri

da Fromboliere 05/05/2010 15.26

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Ad Majorca, amico mio, ti ringrazio per l'intervento illuminato, ma ancora non riesco a veder la luce, devo spolverare allora il tuo primo intervento, essendo due copie, sebbene autentiche, del non senso: parole tue "è paragonabile alla incapacità di cui accusate, a piene mani, i dirigenti delle associazioni venatorie... La debolezza e l'incapacità del mondo venatorio non è colpa altrui o soltanto, come molti di voi preferiscono sentire, dei dirigenti venatori, è proprio merito della maggioranza di chi oggi pratica la caccia, dato che, purtroppo, la gran parte dei cacciatori che avevavo veramente qualcosa da insegnare alla società ha smesso di andare a caccia nauseati principalmente dalle cose insulse viste fare agli altri... cacciatori." Amico majorchino, noterai il controsenso relativo ai nostri dirigenti, dei quali, tu dici, non avere colpe, ma poi li accusi di non esistere nemmeno più. Ma è la stessa cosa che noi diciamo, già da un pò! Che burlone che sei, lo sapevi anche tu! A presto e buon lavoro, tientelo stretto visto che hai la fortuna che qualcuno ti faccia lavorare, amici, raccomandazioni? ti saluto

da Fromboliere 05/05/2010 13.26

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

X Frombolì: per i poveri mortali c'è anche il lavoro, la famiglia, ecc.. non solo la discussione.... Ora faccio un piccolo strappo al lavoro e aggiungo che per quanto riguarda "il generalizzare, sulla base di presunzioni" l'editoriale che hai scritto è, in assoluto, uno dei migliori esempi. Cmq continuate a sbagliare bersaglio... Ad majora

da Fromboquì 05/05/2010 12.38

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Bravo fromboliere, condivido..... Posso segnale il "gruppo nazionale caccitaori facebook" costituito su FB ? Qualche iniziativa unitaria e senza tessere la abbiamo fatta.

da giorgio GNCF 05/05/2010 12.06

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

complimenti a Fromboliere, davvero ottimo articolo. Per quanto riguarda la Fiera del Longarone e dello spettacolo indecente che avveniva all'entrata della Fiera, io ho voluto rimarcarlo scrivendo una piccola riflessione che compare qua sul blog: "lettera aperta agli anticaccia". Sto ancora aspettando risposte da queste persone..

da patrick.deconti 05/05/2010 11.17

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

X L'amico NINOHUNTER: "Federfauna prosegue nella battaglia intrapresa per il rispetto della legalità e la corretta informazione sui temi che la riguardano e annuncia di aver sporto querela per i reati di falso e diffamazione nei confronti del leader dell'associazione Animalisti Italiani Walter Caporale, nonchè Capogruppo regionale de La Sinistra Verdi Sd in Abruzzo." Ohh Nino: questi si che si sono infuriati, che gli diciamo 'sedetevi e non operate'? Ti saluto.

da Fromboliere 05/05/2010 11.11

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Il dibattito farebbe ancor meglio a continuare, sopratutto quando ci si pone in modo apertamente critico, accettando l'onere di articolare le proprie ragioni , (vedi fromboquì, h. 15,27), invece di generalizzare, sulla base di presunzioni. Limitandosi ad una sparata per poi battere in ritirata, mi rimane, allora, solo da credere in un commento provocatorio, di cui avevamo giusto bisogno per meglio comprendere le verità dell'editoriale.

da Fromboliere 04/05/2010 20.57

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

il dibattito fà sempre bene anche quando si hanno dei toni e pensieri contrapposti vi siete detti tante cose pro e contro la nostra passione fromboliere ha dato un parere secondo me perfetto al contrario di tanti presidenti di aa vv della unione di pensiero sulla lealtà delle persone e dei politici strumentalizzati da false informazioni dettate senza alcuna cognizione e conoscenza dei problemi che addossano a noi cacciatori trascurando le catastrofi ambientali e come se uno traffica illegalmente uccelli per distrarre l'attenzione mentre il suo socio porta avorio e uranio scorie ecc..la stessa cosa stiamo vivendo noi amici ci battiamo per il territorio per un ambiente pulito ma c'è qualcuno che trae beneficio dalla lotta alla caccia per fare i suoi affari vedi le oasi del wwf lipu vai ai loro ristoranti e mangi di tutto dalle rane ai gamberetti di mezzo cm se ci sono i cacciatori o i pescatori nei pressi questi sporchi affari non li possono fare quindi dite voi che parlare la stessa lingua non và bene io penso che associarsi con una sola sigla tutti potremmo dare forza al pensiero di fromboliere

da emiddio 04/05/2010 19.41

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Fromboliere rimandato a settembre in italiano e con sette in condotta. Suvvia Nino, il cinese sta per il fatto che ami stendere il tuo velo di saggezza su tutto, e ci sta, su tutti un po meno, ancorché accetto i tuoi consigli, quando sono appropriati. Un abbraccio

da Fromboliere 04/05/2010 19.10

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

X Froboliere: allora impara a scriver in maniera leggibile a tutti, cosi sarai capito senza né equivoci né malintesi. Poi mi dici quando, secondo te, ho scritto in cinese? Comunque per me questa inutile disquisizione finisce qui, non è proprio il caso di continuare: rischiamo di diventare entrambi insopportabilmente ed inutilmente velenosi. Non sosteniamo entrambi, forse, che è l'unione che fa la forza e non il contrario? Allora, lasciamo perdere le nostre .... beghe e concentriamoci sulla Caccia, quella vera e non né politicizzata ne quella voluta dalle troppe ed inutili AAVV. Una stretta di mano

da ninohunter.07@katamail.com 04/05/2010 18.55

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

X Nino capisco la tua passione per il cinese, ma l'italiano lo sappiamo leggere tutti. Furia? Nino.... ma com'è che ti sbagli sempre? Un esempio migliore, per quello che ho scritto non poteva capitare, ma è evidente che il senso delle cose che scrivo sfugge a molti, prima durante e dopo, che è molto chiaro e comprensivo verso ambientalisti e relativi PSEUDO movimenti, cacciatori, dirigenti.... e anche ex cacciatori pentiti o ambientalisti acquisiti. Ti saluto

da Fromboliere 04/05/2010 17.23

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

X Fromboliere:ti rispondo così con un famoso detto cinese " Quando la furia ti assale, siediti e non operare. Aspetta che il demone dell'ira sia passato e poi opera". Cordialità >>> X Massimo: perdonami, ma evidentemente ho frainteso, ed è giusta la tua osservazione. Una stretta di mano.

da ninohunter.07@katamail.com 04/05/2010 17.08

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

'....purtroppo, la gran parte dei cacciatori che avevavo veramente qualcosa da insegnare alla società ha smesso di andare a caccia nauseati principalmente dalle cose insulse viste fare agli altri... cacciatori.' Ma questo, o li conosce tutti, o è il mago di cui si parlava....Forest?

da Hilly Billy 04/05/2010 16.52

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Caro Nino, con un minimo sforzo io credo che potevi arrivare a comprendere che se non dico delle cose pubbliche su un determinato argomento è solo perchè non ritengo di farle leggere anche a chi è parte attrice di quell'argomento...che non è un cacciatore come me e te; hai compreso ora? O pensi ci sia di mezzo Berlato, Orsi, Bersani, Pannella e la Bonino che si stanno coalizzando contro di te? Orsù Nino, eddai che ti voglio simpaticamente bene ;)

da massimo zaratin 04/05/2010 16.36

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Per animalistaquì: Evidentemente sei un ambientalista, proprio come quelli che dico io, ancor più evidente hai qualche rodimento personale, visto il tuo gusto nello storpiarmi. Nel merito delle mie informazioni e conseguenti, ovviamente derivati concetti, riguardo i movimenti, come suddetto, sono tutte riprese dai vostri siti. Patetici, come ancor più patetici sono coloro che tentate di rieducare con la falsità che quei siti propinano. Patetici,come i vostri bird watchers, che nelle Valli di Comacchio, per dirne una a caso, spesso esibita nelle televisioni dalle quali i vostri politici si fanno sponsorizzare,dove ben si vede come arrivano vestiti, in perfetto camouflage, con il suv, fin davanti al luogo di osservazione e solo per guardare, con binoccoli da migliaia di euro, quattro gabbiani. Patetici come la British Petroleum, che accusa pezzi difettosi come la causa di quanto sta avvenendo, un preludio o una copia in grande di quanto già avviene a Siracusa, nelle oasi LIPU, attaccate alle chiappe della ministra dell'ambiente. Mi faccio coraggio, se noi siam messi male, mi hai tirato su il morale. Ti saluto

da Fromboliere 04/05/2010 16.12

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Mi fa piacere che diavolo ed acqua santa vanno d'accordo, ma ciò gioverà alla causa della caccia? Come ho più volte detto, non sono gli anticaccia che vogliono la chiusura della caccia, altrimenti sparirebbero anche loro perche non hanno motivo più di esistere, ma siamo noi cacciatori che con il nostro comportamento,pian piano ma assiduamente la faremo sparire, con grande disappunto degli anticaccia. da quando in qua le AAVV o i vari politici hanno fatto niente per la caccia? e noi stiamo ancora a chiedere di attivarsi per la caccia!!!. Per quanto riguarda poi l'amico Zarattin che dirà solo in privato delle .... comunicazioni, beh non è una novità per chi è attento alle cose: il nostro bugiardo difensore per eccellenza della caccia, sta organizzandosi per la costituzione di un partito, se non vado errato ed è in cerca di adesioni e/o partner. Chissà quanti castelli in aria cadranno! Cordialità a tutti.

da ninohunter.07@katamail.com 04/05/2010 16.04

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

ahi,ahi,fromboquì,mi sà che hai colto nel segno!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

da francesco 04/05/2010 15.53

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

I consensi al livello di conoscenza dei movimenti ambientalisti di frombolì è paragonabile alla incapacità di cui accusate, a piene mani, i dirigenti delle associazioni venatorie... La debolezza e l'incapacità del mondo venatorio non è colpa altrui o soltanto, come molti di voi preferiscono sentire, dei dirigenti venatori, è proprio merito della maggioranza di chi oggi pratica la caccia, dato che, purtroppo, la gran parte dei cacciatori che avevavo veramente qualcosa da insegnare alla società ha smesso di andare a caccia nauseati principalmente dalle cose insulse viste fare agli altri... cacciatori.

da fromboquì 04/05/2010 15.27

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Le AAVV dovrebbero copiare queste iniziative: 'Il quotidiano La Nazione lo scorso 30 aprile ha invitato i lettori del sito web ad un filo diretto con i responsabili dell'attività venatoria provinciale.' X De Biagi tutte le immagini, se incisive, sarebbero utili, ma quanto detto tra noi sia un invito, per chiunque, a carpire dove possibile, testimonianze di certa 'civiltà'

da Fromboliere 04/05/2010 13.39

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Purtroppo, caro amico, sono solo immagini e non filmati e quindi poco utilizzabili per una battaglia mediatica condotta con le armi povere (ma più potenti dell'uranio) di You Tube. Questa pagina potrebbe però trasformarsi in un appello a tutti gli oltre 18.000 visitatori della fiera per sapere se qualcuno di loro ha avuto la prontezza di fare delle riprese digitali. Sarebbe bello.... Con altrettanto ottimismo, nonostante tutto.

da Mauro De Biagi 04/05/2010 13.15

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

(CONT)parlare al di fuori di ogni gerarchia, spiegare a tutti che cosa succede, minuto dopo minuto, fare capire che gli insulti e la politica, come estremizzazione, sono la fine della caccia; devono unirsi per lo meno in un comune intento, almeno uno solo tra i molti che si possono trovare ed incitare tutti i cacciatori a ristringersi la mano, lanciando l’esempio, loro per primi! Quindi, caro Mauro, non posso dire che questo non succeda proprio del tutto, forse nemmeno a macchia di leopardo, ma le iniziative ci sarebbero ne io mi ritengo adatto ad iniziarne di nuove. Mi è stato dato il mezzo di pungolare il bue e ringrazio la redazione, così come ringrazio ognuno di voi per la stima e per i commenti, qualsiasi essi siano. A leggerci si capisce che siamo come una spugna lasciata a secco e che ha necessità di imbeversi, che ha voglia di gonfiarsi, si legge la nostra natura taurina, che del bue vuole abbandonare le sembianze. Chi non sa tradurre questi segnali si dimostra incapace, o cinico e si investe di una grave responsabilità, perché lascerebbe che questa forza si sprechi nell’illusione politica. Ti saluto, questa volta con ottimismo.

da Fromboliere 04/05/2010 12.22

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Complimenti frombo. Aggiungerei solo le centrali atomiche i nuovi inceneritori e le turbogas!!!! Ah è vero queste non sono un pericolo per bambini e turisti perchè il piombo lo assumano per via orale!!!

da dodo 04/05/2010 12.22

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Caro De Biagi, permettimi di passare al tu….ormai, leggo nella tua replica una velata proposta? riprendiamo prima le cose sicure: il tuo materiale, se filmato o solo fotografato, va abbinato al comportamento esemplare, tenuto dai cacciatori, nella manifestazione di Roma e contrapposto, nel montaggio, fianco a fianco, all’attivismo opprimente e provocatorio di coloro che osano addirittura definirsi esempio di civiltà: questa operazione richiede un hardware che certamente è disponibile nei siti on line, sempre che siano disponibili, inoltre copie del materiale ottenuto, prive di copyright, dovrebbero girare, magari su YouTube, divulgate e proposte per email a siti ambientalanimalisti, associazioni venatorie, riviste, ecc. ecc. I mezzi come vedi ci sarebbero e le catapulte dovrebbero essere armate proprio da coloro che occupano gli spazi e che alzano i vessilli a favore della caccia, ma che non si odono e non comunicano al di sopra del clamore opposto. Qualcuno dovrebbe fornire spazio on line per foto e filmati denuncia, nelle sedi delle associazioni venatorie, i calciobalilla dovrebbero cedere il posto ai dibattiti, alle iniziative che partono dal basso, alla democrazia del dissenso; i loro presidenti, che tastano il polso quotidianamente al ‘moto’ venatorio, dovrebbero avvicinarsi alle loro basi, ma soprattutto dialogare con coloro che dalle basi sono usciti o che hanno dubbi ad entrare e (CONT)

da Fromboliere 04/05/2010 12.20

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Cosa dire?.........taccio!!

da Nato cacciatore 04/05/2010 11.58

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

MI AUGURO CHE QUALCHE POLITICO LEGGA QUESTO ARTICOLO E FACCIA UN ESAME DI COSCIENZA. MI RIVOLGO SPECIALMENTE ALLA LEGA PERCHE' E' IL PARTITO CHE SI E' DIMOSTRATO PIU' VICINO A NOI.D'ALTRONTE SENZA POLITCA, OGGI, NON SI FA NIENTE. AUGURI

da NANNI 04/05/2010 11.09

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Fronboliere; l'immensa delusione di poter leggere, VERITA', che Tu hai scritto, deve fare in modo, a quei POLITICI schierati a favore di noi Cacciatori Italiani, di volere con forza, il rispetto contro chi vuol distruggerci per farci stare zitti, nascondendo, magari, scheletri che nessuno deve vedere ne sapere. sei una Grande Persona e ancor piu' grande nell'esporre realta' odierne di come anche certi Politici, per non dire altro, si nascondono dietro ad un potere rilasciatogli indirittamente da chi e' stato Eletto!!! tutto questo a noi non e' mai giovato direttamente, nonostante promesse, ma ha fatto in modo di penalizzarci e farci apparire i cattivi della nazione.!!! per non continuare in soliti noiosi discorsi e forse anche inopportuni, mi complimento per la tua tenacia nell'esporre i fatti. Cordialita'. Girotto Luca

da Girotto Luca 04/05/2010 10.25

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Ohe! Che vuol dire, che c'è una regia? Ma dietro Zaratin c'è ancora Berlato? Qualcuno vuole spiegare? D'accordo, i meccanismi della comunicazione sono complessi e delicati. E spesso pericolosi. Di sicuro bisogna stare attenti. Spesso, iniziative lodevoli, ci si ritorcono contro, se messe in pratica maldestramente. E fin qui va bene. Ma non vorrei che qualcuno, come al solito, volesse invece metterci sopra una targa (la solita), che a mio avviso fino ad ora ha fatto più danni della grandine, perchè ha mirato a dividere piuttosto che a unire.Per interessi poco lodevoli.

da "Organizziamoci" 04/05/2010 10.20

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Oltre a fare i complimenti a Fromboliere per le sue buone analisi, intervengo per suggerire a lui ed a Mauro De Biagi di non fare nulla e rimango a loro disposizione per spiegare (privatamente) il perchè. Saluti.

da massimo zaratin 04/05/2010 9.10

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Prontissimo a "fare" qualcosa di questo genere. Insieme.

da Mauro De Biagi 04/05/2010 6.06

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

L'attivismo 'muscolare' ha sempre dei mandanti, questo giustifica forse il comportamento dei poliziotti. D'altro canto le immagini che lei ha ripreso potrebbero essere messe a confronto con la manifestazione del 9 marzo a Roma e il tutto proposto, magari, a Striscia la Notizia o a giornali, ma anche sui siti di caccia che volessero ospitare questa iniziativa. La saluto e ringrazio.

da Fromboliere 03/05/2010 21.04

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

I complimenti, credo, sono assolutamente superflui. Dietro i tasti del Fromboliere c'è sicuramente un osservatore attento, preparato e smaliziato quanto basta. Vorrei solo contribuire modestamente alla sua analisi raccontandogli la scena, tanto surreale quanto disgustosa, di una ventina di animalisti di nero vestiti (le foto in mio possesso non ammettono rettifiche) che fuori dalla piacevole Fiera di Longarone offendevano volgarmente i circa 18.000 visitatori della Fiera, incuranti (o forse gasati nel loro delirio) dalla presenza di bambini. Il tutto sotto glio occhi e a portata di orecchie di qualche poliziotto gandianamente tollerante. Così, va il mondo, caro Fromboliere. Cerchiamo di cambiarlo, per favore.

da Mauro De Biagi 03/05/2010 20.25

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Ottimo relatore, colpito il bersaglio, grazie.

da VDM 03/05/2010 18.02

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

condivido pienamente tutto ciò che hai evidenziato in questa tua bravo Fromboliere.VIVA LA CACCIA

da Emanuele 03/05/2010 14.08

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Bravo fromboliere, questo articolo, andrebbe inviato a tutte le AA.VV., giusto per ricordargli come stanno le cose,con l'auspicio che possano rinsavire e allo stesso tempo reagire. Ciao e buon lavoro.

da Gimessin 03/05/2010 13.55

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

Voglio ringraziare gli attuali politici e in particolar modo le attuali associazioni venatorie per aver costretto un buon numero di cacciatori ogni anno a smettere di praticare questa bella passione,e da quest’ anno mi aggiungerò anche io a questa buona parte di cacciatori.State facendo di tutto per farla finire,mi raccomado sbrigatevi a fare lo sprint finale per farla scomparire completamente così finisce la storia. Bravi,neanche gli anticaccia riuscivano a tanto(che portano a fare i soldi eh!).

da valentino88 03/05/2010 13.12

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

ottimo intervento FROMBO SEI UN GRANDE!!!!

da fabrizio 03/05/2010 11.53

Re:MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO

ottimo intervento FROMBO SEI UN GRANDE!!!!

da fabrizio 03/05/2010 11.53