Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Massimo Zaratin: far conoscere a chi non saSparvoli: il futuro nel cacciatore ambientalistaCacciatori, è nato WeHunter! BANA. MIGRATORISTA PER...TRADIZIONECRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANIHUNTER FOREVERSORRENTI: GUARDARE AVANTI CON OTTIMISMOFiere degli uccelli: ecco dove sbagliano gli animalistiAmici ambientalisti chiedete la chiusura della caccia e fatela finita!ETTORE ZANON. EUROPA EUROPA!INCENDI E SICCITA'. FACCIAMO CHIAREZZAMASSIMO MARRACCI. ATTENTI AI BISTICCIL'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?LA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaDonne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

LUPO, QUANTO CI COSTI


lunedì 3 aprile 2017
    

 Spesi almeno 20 milioni di euro per progetti a volte in contraddizione fra loro

Funzionassero, sarebbe una gran cosa. Ma le predazioni continuano nonostante i vari progetti aperti negli anni per mitigare i contrasti con le attività produttive dovuti alla crescente presenza del predatore. Giovedì scorso nel senese è toccato a 30 pecore, decimate, insieme ad un cane pastore. In Toscana, in assoluto la terra più colpita dal fenomeno, dove si stimano almeno 600 lupi, si contano ormai una sessantina di attacchi al mese.
 
Ma la situazione è tesa anche sull'arco alpino. Di pochi giorni fa la notizia dell'ultima strage a San Bortolo di Selva di Progno, in provincia di Verona: otto pecore gravide e un agnellino ci hanno rimesso la pelle. L'aggressione è avvenuta a 250 metri della piazza del paese, in una piccola valle visibile dalla strada provinciale, di mattina. Le pecore erano custodite in un appezzamento recintato con rete elettrosaldata, come vuole il progetto WolfAlps. I lupi, che stupidi non sono, l'hanno evitata con un balzo, pur di raggiungere il banchetto. Le analisi sul posto hanno poi confermato che trattavasi proprio di lupi, due esemplari pare, per la quantità di carne mangiata (15 kg prelevata da un solo capo). Come succede spesso, i lupi, presi dalla frenesia delle prede a disposizione, uccidono più di quello che effettivamente possono mangiare. E a farne le spese, al solito, sono gli allevatori, che sempre più di frequente arrivano a chiudere la loro attività dopo le perdite.

E lo Stato che fa? Progetta, studia, monitora, si consulta. Sapete quanti progetti Life (cofinanziati dall'Ue) sono stati aperti finora in Italia a protezione del lupo e degli allevatori? Almeno una dozzina. Per un totale di spesa, pagata dai contribuenti (che siano europei o italiani poco cambia), di almeno 20 milioni di euro in 25 anni.

Si è cominciato nel 1992 con un progetto del Parco Nazionale d'Abruzzo che, per quanto riguarda il lupo aveva l'ambizioso quanto folle obbiettivo di allevare in cattività un nucleo di lupi geneticamente puri per salvaguardare la specie. Risultato? Due lupi catturati e subito morti in cattività. Costo corrispettivo 527 mila euro.

Seguono altri poderosi insuccessi: nel 1996 prende il via un progetto che mira a ridurre le predazioni sull'Appennino Reggiano (329 mila euro), nel 97 viene aperto, grazie a Legambiente, un altro Life per la protezione di orso e lupo nei tre parchi nazionali del centro Italia: Monti Sibillini, Gran Sasso-Monti della Laga e della Maiella-Morrone. Risultato: 20 caprioli immessi nel Gran Sasso, 60 recinzioni elettrificate, 40 cani pastori distribuiti e cattura di 130 cani randagi. Costo circa un milione di euro (800 li ha pagati mamma Europa).

Nel 97 altro progetto, questa volta di Wwf, che riguarda i grandi carnivori sulle Alpi, costo 806 mila euro, di cui metà spesi dall'Europa, per elaborare banche dati e sensibilizzare. Nel 99 tocca al progetto del Parco del Pollino. Obbiettivo: evitare il calo numerico del lupo (ebbene sì). I soldi europei anche qui sono serviti per cani pastore, reti elettrificate, campagne di informazione, riduzione dei randagi. Costo 377 mila euro.

Nel 2000 un Life dell'Emilia Romagna è servito a monitorare, costruire recinzioni e valutare danni nelle aree protette: 933 mila euro pagate per metà dall'UE. Nel 2004 prendiamo parte ad un progettone Life di 5 milioni di euro che intende mitigare i conflitti con il lupo in tutta l'area mediterranea.

Veniamo a quelli più recenti: nel 2007 Life Antidoto si occupa della prevenzione degli episodi di avvelenamento tra Italia e Spagna, costo 1 milione e 400 mila euro tra i due Paesi. Wolfnet arriva nel 2008: 1 milione e 500 mila euro in tre anni per incrementare le misure a protezione del lupo nel Parco della Majella attraverso l'elaborazione di una strategia atta a ridurre i danni. Si prosegue con il progetto pilota Ibriwolf (2010–2015) costato 2 milioni e 300 mila euro circa per la cattura degli ibridi, e azioni di monitoraggio atte allo scopo, in Toscana, nel grossetano. Quello per cui, per intenderci, due mesi fa Confagricoltura ha gridato allo scandalo per la spesa di 1 milione di euro in trenta mesi per la cattura di soli dieci esemplari.

Nel 2011 parte MedWolf, ovvero altri 3 milioni di euro tra Italia e Portogallo (di cui 2 milioni e 400 spesi dall'Ue) per proteggere il lupo dall'estinzione a livello locale (?). C'è poi Life WolfAlps, con un costo di oltre 6 milioni di euro (4 dall'Europa) fino al 2018 che ha l’obiettivo di realizzare azioni coordinate per la conservazione a lungo termine della popolazione alpina di lupo. Il progetto interviene in sette aree chiave, individuate in quanto particolarmente importanti per la presenza della specie e/o perché determinanti per la sua diffusione nell’intero ecosistema alpino. E ancora troviamo Life Pluto (2014–2019), con un budget di 2 milioni e 400 mila euro da spendersi nel centro Italia per combattere gli avvelenamenti e Life Micro (2015–2020), che coinvolge il parco Nazionale dell’Appennino tosco-emiliano e il Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga con l'obiettivo di conservare il Lupo in Italia, riducendo l’impatto del randagismo canino. Qui si spendono quasi 3 milioni di euro, per due terzi pagati dall'Europa.

D'accordo, lo vogliamo ribadire, la caccia non c'entra, e non vogliamo che i soliti mestatori ce la vogliano infilare per forza. Ma come cittadini siamo indignati per lo sperpero istituzionalizzato, che probabilmente finisce almeno in parte nelle tasche di singoli e gruppi, mentre le buone intenzioni inculcate nella mente di  un'opinione pubblica istruita a dovere rimangono solamente buone intenzioni.  Poi qualche anima bella grida allo scandalo perchè qualcuno rimpiange i lupari.
 
 
Cinzia Funcis

Leggi altri Editoriali

31 commenti finora...

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Il lupo è diventato un problema che coinvolge ormai tutta la popolazione. Non è un problema di noi cacciatori, lasciamo risolvere l'annosa situazione a chi là prodotta e che nonostante tutto continua a difendere una situazione ormai indifendibile a livello sociale.Aspettiamo che vi sia il morto poi qualcosa lo decideranno questi politucoli che ci governano.

da bretone 10/04/2017 6.07

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

?....forse volevi dire. ...a due zampe

da Carlo rm 1 09/04/2017 18.06

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Il problema lupo nei prossimi anni raggiungerà quello che oggi è il cinghiale, per il semplice motivo che non lo si vuole risolvere visto che in questo paese quello che molti è un problema per altri è una manna dal cielo,tutti gli esempi sopra elencati ne sono la prova, pensate che tutti questi soldi siano andati per i lupi?(lupi si ma quelli a quattro zampe)

da magna magna 08/04/2017 20.16

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Ho letto...ho letto....Massy,che ti devo dire quello che dice un vecchio detto " ...quando il popolo mormora...". È tutto in embrione e speriamo che non si sviluppi mai anche se il pericolo c'è . Come ho detto diversi post fa....qualsiasi presa di posizione ora....è tardiva.Saluti

da Carlo rm1 05/04/2017 19.19

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

A beh...Massy...e adesso come si fa'?...pensa non me ne ero neanche accorto. ..tranquillo , cmq apprezzo questa tua precisazione. Un saluto

da Carlo rm1 05/04/2017 12.42

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Carlo.. scusa per aver usato la c minuscola per il tuo nome. Svista da fretta

da Massimiliano 04/04/2017 21.06

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

E quanti bei discorsi !!!.....meno male che esiste la famigerata lobbye dei Cacciatori avversata anche dai sogni privatistici ....siamo gli invasori,col portafoglio, da rinchiudere in un altra legge .......le altre tutte vergini.......ma senza pudore.........anzi decisamente spudorate !!!

da Annibale 04/04/2017 20.43

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

si risolve solo col tassare i protezionisti a tutti i costi. il lupo non si deve estinguere ma non è possibile che debba sempre pagare lo stato e qualche povero contadino!!! si perché se non è iscritto all'albo degli allevatori non ha diritto a nessun indennizzo....

da Alberto Valerii 04/04/2017 19.23

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Massimiliano il tuo ragionamento però è per me poco comprensibile;ovvio che questi animali citati domani,nel caso di privatizzazione,cambieranno abito;primo:il numero sarà direttamente gestibile e ,di conseguenza,lo saranno i danni;secondo:anche se il numero rimanesse,per assurdo,lo stesso alle entrate mancate per i danni ricevuti si sopperirà con quelle derivate dalla selvaggina o si eviterà direttamente di permettere,non seminando quelle colture,che i danni avvengano.VEro:è il denaro che muove tutto e,se a qualcuno fosse sfuggito,è proprio quest'ultimo al centro dell'articolo;se agricoltori e allevatori non subissero un danno economico o potessero sopperire con diversi introiti(caccia)non credo che gli interesserebbe molto del lupo e quest'ultimo,non salendo alla ribalta per quel che succede,finirebbe di essere il pozzo di San Patrizio per gli scienziati ambientalisti che lo riconoscono anche nella guardiola del portiere.

da Pietro 2 04/04/2017 18.46

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Massy, una parte di me non può che darti ragione ma allora come si risolve.....tu no hai detto...ok e, ripeto, mi sento di darti ragione però così non se ne viene fuori....ognuno per sé e Dio per tutti?

da Carlo rm1 04/04/2017 18.27

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

carlo ...siamo davanti alla peggiore gestione faunistica venatoria,e non solo ..pure ambientale degli ultimi 40 anni. Io direi 25 in base alla mia età,ma le ipotesi in tal senso vanno ben oltre. Potei dilungarmi tantissimo in esempi odierni pazzeschi,ma non serve a nulla..aria sprecata ! Dico solo che IO non mi presto per/a questa INSULSA distruzione del principio stesso della mia passione..per di più a costo di " manovolanza zero " . Non sono così ottuso .Ciao

da Massimiliano 04/04/2017 14.17

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Massy, nell'ipotesi da te ventilata, certo, il dio denaro è capace di sovvertire tutto però, in certe aree, diciamo di sovraffollamento, i danni ci sono...evidenti e allora come si dovrebbe fare, oggi, in questo contesto per evitarli?

da Carlo rm 1 04/04/2017 13.24

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

quoto in pieno Massimiliano

da vecchio cedro 04/04/2017 11.12

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Io penso proprio di no. Aldilà dell'amore per la cosiddetta natura, spesso poco più che fuffa, pesano sempre gli interessi. E caprioli e cervi, nonchè cinghiali (e colombacci e beccacce) e lepri conigli, polli pecore e capre, cavalli e vitelli, aiutano a fare i conti. Se ce l'hai i conti tornano, se te li mangia il lupo tornano meno. Il lupo è una spesa continua. Il capolavoro cinese,in terra mongola, tradotto (male) in un film sponsorizzato dal WWF, non fa testo dalle nostre parti. Non abbiamo praterie sconfinate, brulle, poco popolate. Ripensateci....

da IL TOTEM DEL LUPO 04/04/2017 10.29

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Penso che Massimiliano abbia ragione....

da Alpigino 04/04/2017 8.41

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Carlo.. quando i tanto bistrattati caprioli, daini, cervi ,cinghiali e perchè no.. lupi, torneranno ad essere, in caso di abolizione dell’art.842, risorsa PRIVATA di primaria importanza e di TANGIBILE VALORE ECONOMICO per i proprietari terrieri,conduttori di fondi e lavoratori agricoli,tutti coloro che oggi chiedono lo sterminio di questi animali, diverranno improvvisamente tolleranti per i danni da essi arrecati e ne vorranno in abbondanza sui loro fondi.Nella nostra regione,non più una ipotesi ma una drammatica certezza.Buona giornata

da Massimiliano 04/04/2017 8.27

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

La comunicazione globale che ci sommerge, con le fac-news e la NON VERITA', proprio con il lupo ci offre l'opportunità di girare il dito nella piaga di un ambientalismo irresponsabile. Che non si è accorto come questa enorme anomalia italiana sia un'arma a doppio taglio. Da una parte offre autostrade ai 5Stelle in particolare per il populismo alla Disney. Dall'altra pone e porrà sempre di più dubbi sul grosso rischio che questa "belva" scappi di mano. Soprattutto con le proposte e i progetti di pura demagogia che si sentono in giro.Quindi, fa bene la Funcis a calcare la mano per rimarcare le idiozie di coloro che pensano di avere a che fare con Lupo Alberto. Con la caccia non c'entra niente, ovviamente, ma con gli anticaccia si, eccome se c'entra. Se riusciremo a dimostrare, ma non è difficile, che queste politiche da operetta sono frutto di idee a capocchia, aiuteremo a smantellare definitivamente le ipocrisie di chi ha fatto fortuna avversandoci irragionevolmente. Dall'altra parte, ci dovremo impegnare come non abbiamo mai fatto, per far crescere una coscienza ambientalista obiettiva, reale, che parta proprio dalla caccia. Ci riusciremo?

da NO LUPO NO GRILLO 04/04/2017 8.24

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Mah, leggo di molti denti avvelenati nei confronti degli allevatori, quasi come dire....ben gli sta. Personalmente, per i sempre buoni rapporti che ho avuto con loro io, invece mi sento di solidarizzare. Loro hanno i loro capitali alla luce del sole,esposti ai pericoli...e li capisco, quello che non capisco è che se li sono sempre risolti, i problemi, a modo loro, in silenzio, senza chiasso...quello che invece succede oggi.

da Carlo rm 1 04/04/2017 7.43

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Agli allevatori prima giravano e si lamentavano quando passavamo sui terreni....spaventavamo le greggi....morivano di crepacuore al botto , gli agricoltori idem con patate.....gli schiacciavamo le colture......miloni di danni sti maledetti Cacciatori e ci davano addosso negli atc in compagnia degli animalambientalisti ..........adesso e arrivato il lupo a smazzare , convinti gli uni che sbranasse cinghiali e caprioli e altre specie oggetto di caccia per penalizzarci e gli altri contro le previsioni a sorbirselo sugli alpeggi e in Appennino .....con buona compagnia della nutria in pianura , buona fortuna dunque la mano sarà sempre tesa , però ........purtroppo noi nn siamo in buonitf rapporti ne con i Governi, tantomeno i mentecatti verdastri ,con i Parchi, con le Aavv e con gli Atc ...e neanche fra di noi avendo voi "in triade "sempre contribuito a questo scempio di sminuire la figura del Cacciatore emarginandolo dalle decisioni ....mi spiace,per adesso nn se ne esce....e grazie a Diana nn dipende da noi .....che sia il Karma ???

da Annibale 03/04/2017 21.42

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Infatti, il problema non è nostro ma degli allevatori . Se ne parla per i soldi che vanno sprecati in inutili campagne che si prefiggono di porre rimedio. Qui da me, il lupo è comparso fatto danni....e poi è scomparso....che sia questa la cura?

da Carlo rm 1 03/04/2017 19.02

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Carlo e Pietro...in larga parte vi ha risposto Alpigino.Ma non potrebbe finire quì il ragionamento ... saluti ad entrambi.

da Massimiliano 03/04/2017 14.08

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Gli allevatori hanno tutte le ragioni del mondo,ma.......guardiamo l'insieme dal punto di vista di noi cacciatori, enell'eventualita' che lo mettessero cacciabile in qualche forma di conteniment noi cacciatori ne avremmo beneficio? oppure l'opinione pubblica,animalisti vari ci metterebbero in croce piu' di quanto siamo adesso?Mi spiace per gli allevatori ma penso che il problema non ci debba riguardare finchè ci sara' la mentalita' prtezionista che occupa la mente dei piu'pensiamo piuttosto a mantenere almeno la caccia come è oggi e cercare nuovi proseliti perche' la razza in via di estinzione siamo noi Saluti

da Alpigino 03/04/2017 13.49

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Massimiliano io invece se leggo delle morti fatte passare per vittime della caccia anche di vecchi infartuati che per il solo fatto che si stessero per recare ad una battuta,automaticamente si trasformano in vittime della nostra passione,trovo perfettamente logico combattere l'imbecillita' di una categoria che usa tutte le argomentazioni per infangare i cacciatori(lupo compreso) sul loro stesso piano dimostrando cosa ci sia realmente dietro le battagli per la salvaguardia del canide.

da Pietro 2 03/04/2017 12.56

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Ma lasciate perdere, tanto le caciotte di pecora le facciamo venire dall'estero dove sanno come contenere i lupi.

da jamesin 03/04/2017 12.51

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

No..va beh, Massy, questo bisogna prenderlo come uno dei tanti problemi anche ben più "succosi", forse questo ci riguarda più da vicino.....in verità tutti ci sono vicini ma, diciamo questo più caldo....perché con la buona volontà e il buon senso questo è uno dei problemi risolvibili. Sono d'accordo, a rimestacci troppo sopra forse è peggio come non parlarne però...Saluti

da Carlo rm 1 03/04/2017 11.14

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Carlo..ciao Non contesto l'elenco,mi permetto di postillare che ce ne sarebbero migliaia di elenchi da riportare alle cronache (anche legate al mondo caccia)ben più gravosi.Io cacciatore,non mi "rimbrodolerei"con la questione lupo.Dico rimbrodolerei per non dire altro strettamente legato al letame ..Rischiamo di divenire ancor di più capo espiatorio di tutto il male possibile immaginabile . Questo è il mio pensiero ma può essere che abbia vedute limitate.....

da Massimiliano 03/04/2017 10.44

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Grazie Funcis per l'esaustiva rappresentazione di come vengono gestiti i soldi pubblici europei e italiani,è chiaro che nessuno veglia controlla e chiede risultati. Basta avere i giusti agganci per avere soldi da spendere in progetti vuoti e senza risultati. In provincia di Grosseto da che si studiava il lupo è nato iIbridwolf, quasi come una magia, probabile perchè ci fossero piu contributi a disposizione. Va bene ma i risultati,zero!. ?

da Gigio 03/04/2017 10.36

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Beh, la Sig.ra Cinzia cosa ha detto? Mi sembra che si sia limitata a fare un elenco di dati di fatto e considerazioni concludendo con una onesta lamentela circa lo sperpero dei soldi così come avviene per altri settori...non capisco come non si possa essere d'accordo....che mi è sfuggito qualcosa Massy? Un saluto

da Carlo rm 1 03/04/2017 10.34

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

abbiamo i politici e amministratori che ci meritiamo, non arrabbiatevi. se le cose vanno male e solo colpa nostra. rassegnatevi

da lupus 03/04/2017 10.12

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Ipotizzo Massimiliano:su un sito di caccia si parla degli sprechi gravitanti nell'universo selvatici;su un sito della salute si disserterà sugli sprechi del ministero della sanità;su un sito di economia si aprirà una discussione intorno alle nefandezze delle entrate statali ecc...ecc...ecc...Badi bene però:è una ipotesi eh!

da Pietro 2 03/04/2017 9.45

Re:LUPO, QUANTO CI COSTI

Quante realtà statali esistono in Italia che sono sulle spalle di noi contribuenti da decenni ? Tacciamo su tutte da anni ed anni e adesso,noi cacciatori,dobbiamo porre l'occhio sui costi del lupo ? No signora Funcis non sono per nulla d'accordo su quanto Lei eleva.

da Massimiliano 03/04/2017 9.37