Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Da “Burro e cannoni” al rischio di un totambientalismo europeoConvivenza di uomini e caniLa natura che rimaneAnimali problematici, parliamoneBeata ignoranzaPercezione della caccia. L'ora delle veritàContraccezione cinghiali? Facciamo chiarezzaFinalmente un “Elogio della caccia”Controllo faunistico e disinformazioneIstinto venatorio nell'uomo evolutoSpecie invasive, la prassi è consolidataRiflessioni sull'animalismo anticacciaLa prima beccacciaRicordi di gioventù: le ricariche per piccoli calibriChioccolo, facciamo chiarezzaTortore di gioventùAltro autogol degli anticacciaIncendi, la nostra partePesticidi. Si cambia musica? Slowfood ci contaAmbientalismo alla sbarraEuropa. Una firma per la cacciaQuestione di naso...Roma, i rifiuti, i cinghiali e la PSAAnimalismo e ciberneticaIl lamento del chiurloHa da venì...Cinghiali, Parchi ed effettiva conservazioneCercando DavidStarna. La volta buona?Cominciamo dalle parole d'ordineNoi e le morte stagioniStorie semplici di uomini e animali. Una bellissima giornata di caccia alla lepreAmore beccacciaioCaccia, cane da caccia e beccacceLa lepre di Lilla - Il racconto di una vitaIl mio cane è differenteTravolti da un insolito destino nell'azzurro mare dell'ElbaLa caccia è utile o no?Ode per Lea. Amor di cacciatorePeste suina - un approccio scientifico non c'è!Cos'è la caccia oggi?A che serve?Difendo l'uovo di mia nonnaOnore ai padulini veriViva la campagna vera!Le vere cause della diminuzione di alcuni uccelli comuniSciocchezze muflonicheUn referendum illegaleAddio Wilbur Smith. Principe dell'avventuraMa il pianeta come lo salviamo?Esercizi di memoriaDella caccia di una voltaReferendum. Uno strumento pericolosoIl ritorno delle donniccioleSiamo i garanti della biodiversitàE se dessimo un senso alla Cabina di regia?Quo usque tandem?Se l’agricoltura è un problema*Inglesi fra ferma e guidataQuestione di bicchiereUn legame, tanti valori *Ma quale referendum!Ricordando ColumellaOltre il GulashLo scoglio dei sedici anniFra binocolo e zappaManifesto, Ergo SumQuando la caccia è pura gioiaIl sapore della cacciaOcchio alla pennaLe smanie per il cinghialeFavoleFollie dell'altro mondoParliamo di cose serieMistificazioniPunto (e virgola) sulla migratoriaQuando il cane era lupoL'etica animale, l'etica della caccia e l'etica nella cacciaIo la penso cosìTempi rottiChe il futuro ci sia... MiteCaccia e next generation Avviso ai navigantiCacciatrici, ma quale novità!Come riportare la natura nella nostra vitaLe memorie corteUn sognoLa caccia francese scende in campoDalle Alpi alle piramidi. Un auspicioCaput mundi de che?La caccia e la fabbrica dei sogniIl catalogo è questoIl cane è intelligente?Punto cinghiale. Ma non soloMa vi pare possibile?Paesi tuoiIl cane "appadronato"Una. Un primo passo verso il riscattoCosa non fa la Lipu?Sui cinghiali di RomaAnche i papi nel loro piccolo s'in...dignanoForza ragazzi!No all’estremismo animalistaRecovery HuntE caccia sia!Barbera o Champagne?Ancora a caccia con entusiasmoMeglio quando c’era TiburziFrancia. Così si faConto alla rovesciaPer una costituente della cacciaDi qua e di là dalle AlpiForza cacciatoriUn salutoIl futuro remotoCronache dalla savanaServono ideeAmati sentieriAddio Taddeo!Parchi "U.S.A & caccia"Le verità sepolteLe magnifiche sorti e progressiveBenedetto cinghialeConsiderazioni sulla beccacciaTorniamo intorno al caminoLettere ai tempi del CoronavirusLa lepre del... preteLa penultima spiaggiaViva la campagnaNuove sfidePer un nuovo buongovernoA carte scoperteCovid-19 con prudenza operosaIl mio caro Münsterländer e altre esortazioniRitorno a cinghialandiaTanto fumo e poco...Animali e ParlamentoC'era una volta un saggio. Anzi: tanti saggiBeccacce e tanta passioneLa Sinfonia PerfettaDaini Circeo. Scienza contro panzaTra tofu e fanatismoAnche Manhattan è naturaAmbientalismo: scienza o compassione?FILIERA: i primi passiCinghia - Lex & C.Rural SuasionMeglio i tordiUngulati, questi sconosciutiNessuno tocchi l'ambiente. Ci basta il paesaggioRifacciamoci la boccaLa natura nel mondo delle fiabeDa ieri a oggi. E domani?Uno scatto d'orgoglio per recuperare rispettoLa bellezza salverà il mondoDove vai, se la caccia non ce l'haiNell’anno delle allodole*Tutela biodiversità? Ben venga!Diamoci da fareIeri le tortoreA caccia, ieri, oggi, domaniKC. La scienza bizzarraCaccia futura - Parte l'iniziativa BigHunter "Io ci sono!"L'animalista antiscientificoProviamoci, almenoEmergenze o indulgenze?Forza ragazzi! Forza ragazze!Moriglione, pavoncella e la polvere sotto il tappeto Ambientalisti in discesaLa giusta battaglia dei circhiIl pane … e la cacciaCacciatori e piccoli passiGli animali sono animaliAvanti tutta in EuropaAmbientalista? Sì, cacciatore!QUELLO CHE ERAVAMO, QUELLO CHE SIAMOSelvaggina, la via della filieraGiovani. Cacciatori. NaturalistiEuropa Europa!Padule di Fucecchio. Fatti non p.Diamo una mano alla starnaTornare ai tempi della naturaRitorniamo al mitoGreta e la terra I Restoni non sono “quelli che restano”Riprendiamoci la naturaDiscorso sulla coturnice, ma non soloLa piaga dei ParchiBentornata ExaHorror naturaProvocazioni e fermezzaMaestra montagnaSPORT O PASSIONE?Un contratto a uso del manovratoreCol cinghiale al casello, ma non soloCinghiale. Il ricercatore svela la bufalaCambiamenti climatici e migrazioneScelta di campo e arie partenopeeIl nostro futuro è in EuropaLa mia Flyway è differenteIl futuro potrebbe essere la gestione adattativa?Un amoreAmbientalismo de noantriAria fresca e un pensierino alla SerraIl caso Leopold LipuUna sbiadita stellaViva la caccia!Questione di passioneIl mondo che verràIl senso della Lipu per i passeriArmi. Le nuove regoleSi va per l'aperturaLa tentazione di riprovarciIncendi. Il presente, il futuroAmbiente. Vogliamo parlare dei Parchi?SOGNO DI UN'ELISA DI MEZZA ESTATELa nostra frontieraCerusici e norciniSaggezza cinotecnicaUn ministro smarritoMa dov'era la Lipu quando ci rubavano gli habitat?E se si ripartisse dalla pernice?ISTINTO VENATORIO DEL CANE DA FERMAAntibracconaggio, a che punto siamo?Nuovo Governo. Un limite, un'opportunitàCronaca di una passioneDotti, medici e sapientiDiamoci una mossaE' giusto essere amici degli animali, ma oggi è meglio difendere gli uominiOrnitologo sarà lei! - Ornitologia “accademica” vs. Ornitologia “venatoria” Battistoni. Ambientalista cacciatore, con un occhio alla migratoriaEmozioni di una capannistaBruzzone, è ora di riformeCaccia richiamo profondoCalo uccelli e agricoltura. La resa dei conti Le visioni di lupo Gianroberto e i tre grilliniAttesaVaghe stelle del sudLa caccia come la vedo ioELEZIONI 4 MARZO: CHI VOTARE E CHI NOUn primato sconosciutoLa carica degli ungulatiIl sabato del cacciatoreSpeciale elezioni: Un voto per la cacciaAndare a votare e votare beneOH QUANTE BELLE FIGLIE...A testa altaDella beccaccia e del suo patrimonioCi vuole più coraggioDove va la caccia secondo SimonaDove va la caccia? "Lo decidiamo noi"A futura memoria per l'umanità di domaniIl futuro dipenderà da noiInsostenibili sarete voi!Anche gli ambientalisti calano. Eccome!Referendum e autonomieSulla legge del salmì e altre meraviglieQuestione di DnaMarco Ciarafoni: Giovani, giovani e unitàMassimo Zaratin: far conoscere a chi non saSparvoli: il futuro nel cacciatore ambientalistaCacciatori, è nato WeHunter! BANA. MIGRATORISTA PER...TRADIZIONECRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANIHUNTER FOREVERSORRENTI: GUARDARE AVANTI CON OTTIMISMOFiere degli uccelli: ecco dove sbagliano gli animalistiAmici ambientalisti chiedete la chiusura della caccia e fatela finita!ETTORE ZANON. EUROPA EUROPA!INCENDI E SICCITA'. FACCIAMO CHIAREZZAMASSIMO MARRACCI. ATTENTI AI BISTICCIOrsi, sono troppi?L'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?E GALLETTI FECE IL SORDOLA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaEUROPEI A META'Donne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARERomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le Beccacce

Editoriale

Percezione della caccia. L'ora delle verità


domenica 26 marzo 2023
    

 
 
E' indubbio che la percezione della caccia sia notevolmente diversa in molti altri Paesi europei. Alcuni giorni fa abbiamo riportato lo strabiliante caso della Danimarca, dove il 90 per cento dei cittadini approva l'attività venatoria, percentuale emersa da un sondaggio commissionato ad un istituto di analisi e rimasta tra l'altro stabile negli anni.

E' una caratteristica frequente nei Paesi nordici (ma non solo), ovvero quelli in cui il contatto con la natura è ancora predominante e in cui tradizione e modernità si integrano senza contrasti, spesso a partire dall'insegnamento nelle scuole, dove l'argomento viene trattato  in termini tecnici, pratici e scientifici. Non è un caso se in Norvegia, Svezia e Finlandia si contano molti cacciatori giovani, abituati fin da piccolissimi a familiarizzare con naturalezza con i selvatici e a partecipare fin dai 15 anni a battute di caccia con genitori e associazioni.

E in Italia? Piero Genovesi, responsabile fauna selvatica di Ispra (nonchè personaggio pubblico molto apprezzato dalla tv), pochi giorni fa, invitato a dire la sua sulla poca considerazione del grande valore economico dell'attività venatoria, si rammaricava della bassa opinione che i cittadini italiani hanno sulla caccia, sottolineando che le cose non vanno affatto così per esempio in Svezia, dove c'è un consenso molto ampio da parte della cittadinanza (che infatti mangia abitualmente selvaggina, alci e renne in primis).

Lo stesso discorso si può fare per la Finlandia, dove l'associazione venatoria di riferimento (Metsästätäjäliitto) ha appena commissionato un'analisi mediatica dell'immagine pubblica sia della caccia che di sé stessa. Dalle conclusioni emerge che gli articoli che trattano di caccia (stile di vita e hobby, attività sociali, posizioni dei politici a favore della caccia), si sono distinti come argomenti positivi. Ciò significa che i media nazionali parlano molto di caccia e lo fanno con toni divulgativi e propositivi. Se ci facciamo caso, invece, la stragrande maggioranza degli articoli a tema caccia sulle nostre testate generaliste, sono translate direttamente dai comunicati allarmistici delle associazioni abolizioniste e quindi aprioristicamente contrarie. C'è una bella differenza tra questi due approcci. Il secondo non può che essere superficiale e di parte. 

Ed ecco dunque spiegati anche i dati del sondaggio Nomisma presentato negli scorsi giorni da Federcaccia: da noi solo il  41% approva la caccia coerentemente con una disinformazione dichiarata: ben 2 italiani su 3 ammettono di non essere sufficientemente informati sulla tematica e solo 1 intervistato su 10 afferma di conoscere appieno norme e disposizioni che ne regolano l’operato. Ciò appare ancora più contraddittorio considerato che, sempre secondo la ricerca Nomisma, il 62% degli italiani consuma anche selvaggina (nel 39% dei casi al ristorante), considerandola oltre che buona, molto più sana e sostenibile, sia da un punto di vista ambientale, che etico, avendo evidentemente consapevolezza del fatto che gli animali allo stato brado hanno una vita notevolmente migliore di quelli in allevamento.

Dunque bene sicuramente l'invito rivolto da più parti al mondo venatorio di  farsi conoscere per i suoi contributi positivi alla biodiversità e per i ruoli di vigilanza e di ripristino degli habitat, ma non sarebbe affatto male se qualche sforzo in più venisse fatto in termini di divulgazione ed educazione anche a livello ministeriale, oltre che mediatico. Sia i dipartimenti dell'Agricoltura e dell'Ambiente che quelli di Istruzione e Cultura, in considerazione all'elevato valore economico della caccia (come abbiamo visto miliardi di euro tra economia e servizi ecosistemici), dovrebbero sentirsi chiamati in causa per ripristinare verita' per troppo tempo lasciate alla mercè di detrattori e mistificatori. 
 
 
Cinzia Funcis
 
 
 

 

Redazione Big Hunter. Avviso ai commentatori
 
Commentare le notizie, oltre che uno svago e un motivo di incontro e condivisione , può servire per meglio ampliare la notizia stessa, ma ci deve essere il rispetto altrui e la responsabilità a cui nessuno può sottrarsi. Abbiamo purtroppo notato uno svilimento del confronto tra gli utenti che frequentano il nostro portale, con commenti quotidiani al limite dell'indecenza, che ci obbligano ad una riflessione e una presa di posizione. Non siamo più disposti a tollerare mancanze di rispetto e l'utilizzo manipolatorio di questo portale, con commenti fake, al fine di destabilizzare il dialogo costruttivo e civile. Ricordiamo che concediamo questo spazio, (ancora per il momento libero ma prenderemo presto provvedimenti adeguati) al solo scopo di commentare la notizia pubblicata. Pertanto d'ora in avanti elimineremo ogni commento che non rispetta l'argomento proposto o che contenga offese o parole irrispettose o volgari.
Ecco le ulteriori regole:
1 commentare solo l'argomento proposto nella notizia.
2 evitare insulti, offese e linguaggio volgare, anche se diretti ad altri commentatori della notizia.
3 non usare il maiuscolo o ridurre al minimo il suo utilizzo (equivale ad urlare)
4 rispettare le altrui opinioni, anche se diverse dalle proprie.
5 firmarsi sempre con lo stesso nickname identificativo e non utilizzare lo spazio Autore in maniera inappropriata (ad esempio firmandosi con frasi, risate, punteggiatura, ecc., o scrivendo il nickname altrui)
Grazie a chi si atterrà alle nostre regole.
Leggi altri Editoriali

38 commenti finora...

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Io ancora godo documentando che moltissimi animalisti convinti sono andati fuori strada per colpa dell,invasione di lupi e cinghiali.E fortuna per noi sono deceduti.

da Luciano F. 02/04/2023 18.04

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Per non dimenticare : "ma per quanto riguarda le.offese,vorrei ricordarle quello che viene detto a noi cacciatori dai suoi colleghi..." (da IO 30/03/2023 12.41) :-))))))))))))

da Belin 02/04/2023 9.38

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Come e' bello cacciare una giornata intera e la sera davanti al camino arrostire tanta carne di selvaggina e godere alla facciaccia degli anticaccia.

da Dino 01/04/2023 15.48

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Egregio IO , basta leggere il commento dopo il suo per capire quante idiozie lei blateri e cosa scriva/dica la sua di parti! "Viva come vuole e lasci vivere gli altri come meglio credono": ecco bravo, applichi lo stesso principio agli animali che fucila a caccia e che lei non lascia certo vivere come meglio credono... fino a quel momento certe parole dette da uno come lei sono solo ridicole! X PIETRONET che dice " smettiamola col patetico vizio di umanizzare gli animali, questa è la vera violenza contro natura di cui gli animali farebbero volentieri a meno.": e lei la smetta col patetico vizio di dire coglionate... solo un mentecatto può pensare che gli animali preferiscano essere ammazzati a fucilate da gente come lei, piuttosto che umanizzati. Se umanizzarli è violenza verso la natura , sparargli addosso per hobby allora dovrebbe essere considerato un crimine da malati mentali.

da Belin 31/03/2023 22.33

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Purtroppo questi decerebrati di sinistra hanno fatto solo danni , un bel manganello in mano alle forze dell'ordine e giu mazzate a questi anarchici anticaccia del cxxo.

da venetopiglipesce 31/03/2023 19.04

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Lei Sign.Veneto sarà un caso a parte effettivamente ma per quanto riguarda le.offese,vorrei ricordarle quello che viene detto a noi cacciatori dai suoi colleghi..il miglior complimento è sperare e gioire della nostra morte per parlare di come sono apostrofate le mamme,moglie/marito ecc.. E chiaramente intendo solo di offese verbali se poi passiamo ad atti vandalici contro strutture adibite alla caccia,allora peggio ancora. Di cosa parliamo quindi?

da IO 30/03/2023 12.41

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Egregio Pietronet, posso condividere conte quello che dici tenendo presente che pure a me accade ogni tanto che questo sito non pubblica i miei commenti oppure interrompe la possibilità di commentare forse perché l'argomento magari è stato sufficientemente trattato ma quello che è più grave sono i commenti di Fabio e che gli assomiglia nello scrivere che non mancano occasione per offendere...

da Veneto 29/03/2023 6.55

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Come mai su un forum Come mai su un forum di cacciatori si possono trovare commenti degli animalambientalisti mentre invece quando tento di controbattere assurde argomentazioni sparse in giro per la rete su lidi disneyani il più delle volte non mi pubblicano nemmeno??? Forse perché nella loro boriosa presunzione il loro fine giustifica ogni antidemocratico mezzo, come le balle megagalattiche date in pasto all'opinione pubblica pur di calunniare altri umani come loro, eh si!... Anche noi siamo umani, inferiori solamente alla Natura nel suo complesso. E per favore, smettiamola col patetico vizio di umanizzare gli animali, questa è la vera violenza contro natura di cui gli animali farebbero volentieri a meno.

da Pietronet 28/03/2023 22.45

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Se questo è il mondo della caccia hanno ragione i giovani a boicottarla. Mi piacerebbe che tra stessi cacciatori vi fosse il libero arbitrio di contestarsi vicedevolmente quando si parlano male di altri soggetti ma mi accorgo a malincuore che non si sputa nel piatto dove si mangia.

da Veneto 27/03/2023 20.40

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Brava Cinzia bell’articolo, purtroppo in un paese come il nostro, dove un terzo delle persone non riesce a comprendere quello che legge e gran parte non sa neanche scrivere in italiano corretto, è difficile fare entrare certi concetti nelle teste bacate che ci circondano.

da Fauno 26/03/2023 14.30

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

X Fucino Cane niente "gutalax" perchè se vedevi le loro facce altro che "purga"....Sono come le pecore dove sentono il campanaccio prendono la direzione senza sapere niente di niente e parlano x sentito dire.Il mio rammarico(come altri)è che in questi ultimi 20 anni non ci sia stata una sola volta che le ASS.VEN. si siano fatte sentire nel spiegare cosa sia la caccia anche perchè la CACCIA QUELLA VERA non lo sanno neanche loro cosa significa e ci ritroviamo come stiamo messi oggi punto..........

da MARCELLO64 24/03/2023 11.00

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

non è stefania ma il Veneto... che se la canta e suona da solo...ma non rispondetegli più..fate finta che non esista...

da Roby 23/03/2023 10.47

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Stefania mi scusi, lei che ci definisce violenti e crudeli ed invece il suo tentativo di indottrinare il pensiero altrui,su cosa sia giusto o sbagliato ed addirittura buono da mangiare che cosa è? Per me è sì questa una violenza inaudita ed anche una presunzione di superiorità. Chi è lei per dire a me.cosa devo o non devo fare,come devo nutrirmi ecc.?? Viva come vuole e lasci vivere gli altri come meglio credono.

da IO 22/03/2023 15.01

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Per Marcello 64 agli animalisi dovevi purgarli tutti con il gutalax(piccola vendetta Cinese)

da Fucino Cane 22/03/2023 14.25

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

@ Stefania : tu libera di mangiare ciò che credi……noi liberi di mangiare ciò che,”preleviamo” in conformità con le leggi………può nn piacerti……amen …..siamo carnivori e per nutrirci di carni ad alto valore nutrizionale,dobbiamo x forza ucciderli(vivi nn si possono mangiare)………..le aziende zootecniche,allevano bestiame ,i maschi ,nn produttivi,finiscono sulle tavole dei carnivori ,le femmine,produttive,vengono allevate come “rimonta” del capitale zootecnico che,siano pecore,capre,mucche…….ecc……

da Lisandru 21/03/2023 23.09

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Povero Roby, ti consiglio di andare a ripetizione da Stefania che forse ne sa piu di te sul mondo animale. Ricordati il detto dei nostri vecchi Veneti: par far na femena ghe vol tre omeni.

da Veneto 21/03/2023 21.48

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

X Alberto su richiesta di un mio amico(cacciatore)ho invitato a cena dei suoi "amici" senza dirgli quello che si mangiava:Menù=Primi pappardelle in bianco con ragù di CINGHIALE gnocchi al ragù di petto di COLOMBACCIO:Secondi= Fettine panate(ricavate dal coscio) e spezzatino di CINGHIALE.MORALE si sono leccati i baffi ma il bello è stato quando gli ho detto cosa avevano mangiato beh le loro facce sono state tutto un programma e ho goduto come un riccio..

da MARCELLO64 21/03/2023 17.59

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Stefania, libera di pensarla come vuoi ma per il momento l'unica persona violenta mi sembri tu.

da Frank 44 21/03/2023 14.05

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Chi è contrario alla caccia non lo è certo per ignoranza, come volete scioccamente dare ad intendere. Non c'è bisogno di conoscere le norme sulla caccia per sapere e disapprovare quello che è il fulcro della caccia: degli animali vengono ammazzati. Dove, come, quando e persino il perché sono dati irrilevanti per le persone perbene e dotate di un minimo di coscienza. È il vostro "sport", hobby o comunque lo vogliate definire, ad essere ignorante, oltre che violento e crudele. E a praticarlo è per l'appunto gente ignorante, violenta e crudele. P.s. vista la notoria aggressività ANCHE verbale dei cacciatori e non avendo alcuna intenzione di perdere tempo ed energie a raccogliere le loro provocazioni, rispondo in anticipo a quella che può essere l'unica obiezione logica da parte loro (attenzione, obiezione logica, NON giustificazione) chiarendo che da parte mia non c'è alcuna incoerenza, contraddizione ecc in quanto non mangio né carne né altri derivati animali. Non c'è differenza alcuna tra gli animali selvatici e quelli allevati, meritano di essere lasciati in pace TUTTI. Anzi, colgo l'occasione per invitare ad una serie riflessione tutti i consumatori di carne che sono contrari alla caccia: se amate gli animali o semplicemente trovate ingiusto ammazzare qualcuno, pensate agli animali che muoiono per finire nei vostri piatti. Non esiste essere vivente al mondo più miserabile e infelice e sfortunato di loro. Abbiate pietà anche di loro, come l'avete per gli animali selvatici vittime dei cacciatori.

da Stefania 21/03/2023 12.53

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

il Veneto se la canta e suona da solo...psicopaticooooooooooooooooooooo

da Roby 21/03/2023 7.15

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Anna parla di animali in generale,selvatici e allevati……bene ,liberissima di nn cibarsene ma,anche noi ,liberi di poter mangiare un agnello,un vitello,un maiale,nati maschi e in azienda zootecnia,nn produttivi ,quindi,destinati alle tavole di coloro che,ne apprezzano le carni con alto valore nutriente,,,,,,si x i gli onnivori come noi che,a parte le bestie acquistate,provvediamo a prelevare,legalmente,là selvaggina, cibo ad altissimo valore nutrizionale………..il resto,follia ideologica…….

da Lisandru 20/03/2023 22.13

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Gli ambientalisti dicono di no a tutto, secondo me qualcuno gli ha fatto il lavaggio del cervello, comunque dicono no per puro spirito di farlo.

da Raffaele 20/03/2023 20.24

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Egregia Anna stai tranquilla che sono dalla tua parte sebbene non sia cacciatore, ne animalista e ne ambientalista. Come puoi pretendere di competere con questi cacciatori dove si ergono ad essere i primi della classe dove per fortuna vi sono tra di loro persone umili e comprensive verso gli animali selvatici? Egregio Roby sono orgoglioso di essere Veneto ed avere il coraggio di dire quello che penso senza mai offendere come fate taluni di voi. Impara a commentare da Alberto e ricordati che fra qualche decennio esisterà solo una caccia umana, razionale e professionale solo gestita dallo Stato perché gente con la tua mentalità non può gestire la caccia.

da Veneto 20/03/2023 19.58

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Anna sei il Veneto...ma smettila di cambiare nome e di scrivere scemenze ! Se erano cosi intelligenti perchè sono ancora dove sono come migliaia di anni fa? il fatto è che sei cosi limitato mentalmente che non riesci ad afferare il concetto della Vita e degli animali , ma per questo AVRESTI dovuto studiare quando era ora....povero illuso

da Roby 20/03/2023 18.27

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Auguro alla Sig.ra Anna di avere buona salute, ma nel caso le capitasse qualche inciampo eviti di rivolgersi a medici e farmacisti, noti trogloditi, vada nel bosco a farsi curare da cinghiali, caprioli, volpi, cornacchie, lupi, ecc. molto più bravi. Questo è solo un esempio, potrei fargliene molti altri in tutti i campi che vuole. Gli animali hanno una loro intelligenza certo, anche se sarebbe meglio parlare di istinto, ma paragonarla a quella umana (discutibile fin che vuole) è un'assurdità.

da MarioP 20/03/2023 17.21

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Anna ma lo sai che gli animali intelligentissimamente ti si mangerebbero come hanno sempre fatto in milioni di anni? Hanno canini (pure noi), artigli e zanne atti a lacerare e masticare carne, non stanno a leggersi Repubblica mentre ipotizzano un mondo in cui tutti gli esseri viventi fanno il girotondo. Cerchiamo di non essere ridicoli, su. Questa accezione buonista della natura è una pura invenzione. Se poi, come credo, sei venuta a provocare, spero che nessuno raccolga. Perchè sai benissimo Anna che questo è un sito che parla di caccia ai cacciatori, questi discorsi da fiaba animalista devi andare a farli in altri lidi, con rispetto parlando.

da Bruno Livorno 20/03/2023 17.13

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Criteri stantii.Si stanno superando nonostante le lobby che , sfruttando il sistema contro gli animali , tengono duro . Gli animali non sono prede commerciali . Mettetevelo in testa . Sono creature intelligenti come noi , solo un po' diverse . Le facolta' mentali che hanno ? Molto superiori a quanto si dice . Siamo ancora trogloditi al riguardo . Auspico una rapida immissione in vendita di carne coltivata e così finiranno le torture animali frutto di vecchie degradanti psicologie .

da Anna Poggesi Firenze 20/03/2023 17.00

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Ma quale caccia in Italia, appena scendi dal letto sei già in difetto, uno slalom continuo tra oasi, divieti, carabinieri, volontari, il passo che non c'è più, è rimasta solo la passione e tanti soldini da pagare. Non è questa la caccia che io ricordo.

da Sergio 70 20/03/2023 15.44

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Riportiamo la licenza di Caccia a 16 anni,vedrete che molti ragazzi e ragazze nei sabati sera,NON sballeranno più con Alcoll e Droghe!!!!!!!!!!!!!!

da Fucino Cane 20/03/2023 15.34

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Fondazione Una, Unione di tutti i cacciatori, Nomisma, Paladini del territorio, censimenti, tutte cazza@@ per cacciatori perennemente a bocca aperta come i pesci. Questi intrallazoni non si sono mai scagliati contro il dilagare delle zone interdetta alla caccia, non hanno mai preso in considerazione una revisione catastale della stesse, se pure hanno fatto come con l’ispra, parole tante ma denunce mai. Già qui si presentano come eroi ma poi quando vanno dalla gente che conta, se questi chi battono i perdi scappano come conigli stanati dai cani. Mai che si siano proposti per il PdA ai sedicenni accompagnati, mai proposte per entrare nelle scuole, mai una richiesta di intervento sulle reti TV nazionali ecc..Ci meravigliano se poi siamo messi alla gogna dal popolo,dai politi, dai Tar ecc. Sarà invece da meravigliarsi come ancora anche se a stento sopravviviamo?

da Paolo 20/03/2023 14.56

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Per una volta debbo sposare la frase (i politici son tutti uguali) quando i comunisti son presi alle strette e il dito nella marmellata. Però si sposa con le associazioni venatorie. Già i truffatori della tre carte per antonomasia. Chi ha fatto i conti non è stata la politica di dx o sx ,se pure ne hanno approfittato, ben altri loschi personaggi con la loro dietrologia da bassi fondi hanno manovrato il tutto. I conti son belli e fatti legge 157/ 92 come primo sfoltimento infatti ne ha “decapitati quasi un milione” ma c’era un problema “ancora troppi” allora via con il piano B liberare la parcomania. No no ci siamo, attuiamo il piano C azzerare o quasi la piccola stanziale e buttarci sul cinghiale. Questo porta diversi risultati prima di tutto economici, l’età non più giovanile dei praticanti li porta a preferire il sostare sotto una pianta piuttosto che andare in zonzo per le campagne e quei pochi giovani che ci si dedicano non vanno a disturbale gente per monti e valli. Tra qualche anno tra chi lascia per sfinimento che per l’età si ridurranno ancora di più questi rompicog@@@ e li potremmo manovrate a nostro piacimento molto più di adesso.

da Paolo 20/03/2023 14.52

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Glielo dovevi dire dopo Alberto che avevano mangiato selvaggina ! Dopo che avevi visto che si leccavano anche il piatto.

da Giacomo 20/03/2023 14.06

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

X Alberto, purtroppo è la verità che hai scritto...secondo me...oggi, ci sono troppi che '' vanno su google'' anche anziani e quindi....poverini gli animali,un tempo si pensava al lavoro alla famiglia, ora anche a scuola....hanno sostituito,il lupo di cappuccetto rosso, ''genitore uno genitore due. ..l'uomo sapiens!!!

da Mario 20/03/2023 13.56

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

Alberto stai sereno, in un Paese normale sarebbero loro a doversi vergognare. Certo che purtroppo non siamo un Paese normale.

da Frank 44 20/03/2023 13.45

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

in italia fannno sondaggi su 1000 persone in piazza duomo a milano....è ovvio il risultato

da giacomo 20/03/2023 13.29

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

finchè continuiamo a partecipare gratis agli interventi di contenimento senza che nessuana istituzione si prenda carico di spiegare alla cittadinanza che questi interventi sono stati organizzati da prov. o regione, spiegando che chi vi partecipa è stato chiamato ed incaricato da queste, come possiamo pretendere che la cittadinanza capisca cosa stiamo facendo. non ho mai visto su nessun giornale locale o in una trasmissione televisiva, un trafiletto o 30 secondi di trasmissione che spieghi cosa si stà facendo. quindi di cosa ci lamentiamo se poi siamo descritti come delinquenti o assassini. l'importante è andare a sparare.

da marco 20/03/2023 13.09

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

diciamo che anche i cacciatori ( come il sottoscirtto) non brillano per EDUCAZIONE ! Ad esemmpio in Alto Adige , le cose sono diverse la caccia è gestita e apprezzata diversamente che nel resto della penisola. Oltre a questo, cosa facciamo per farci conoscere ? NIENTE. Un esempio, cena scolastica con i genitori , ho provato a proporre un menu a base di cacciaggione OFFERTA dal sottoscritto a casa nostra! MORALE ? la metè dei genitori ha declinato l'invito -perchè contro la caccia- io e mio figlio da quale giorno siamo stati quasi emarginati! Questa è la percezione della caccia nel nostro paese. UNA VERGOGNA ! che sia colpa della sinistra o della destra poco importa ! questo è ! Perchè voi parlateliberamente di caccia in un contesto sociale???

da Alberto 20/03/2023 10.37

Re:Percezione della caccia. L'ora delle verità

in un Paese dove regna l'ipocrisia diventa molto difficile, se non impossibile, far emergere la verità.

da Frank 44 20/03/2023 10.25