HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
L'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?LA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaDonne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA


venerdì 19 dicembre 2008
    

TopolonaPer la verità, tanto bella non si direbbe. Tranne, se vogliamo, per il fatto che tutto nasce dal desiderio di tante nostrali topolone, quelle si anche belle, che per anni, decenni, si sono rivestite della sua pelliccia, morbida, calda, elegante e a buon mercato, facendo finta che servisse per combattere il freddo.

Forse l'avete capito, non ci riferiamo alla modella del calendario BigHunter Sensuality, stiamo parlando della nutria. Il topo muschiato o castorino o rat mousquet che dir si voglia (ci perdonino gli zoologi se non la qualifichiamo sotto l'aspetto scientifico), i cui allevamenti negli anni sessanta-settanta punteggiavano l'Italia, proprio per rispondere a quella richiesta tutta femminile di farsi una pelliccia.

Poi arrivarono gli animalisti, quelli arrabbiati, violenti, e le passionarie, che prima lanciarono l'idea delle pellicce sintetiche (con lo stilista Fiorucci che ci inventò un business), poi si fecero fotografare nude per protesta (ricordate la Marina Lante della Rovere nuda e il suo slogan: questa è l'unica pelliccia che indosso, alludendo a quel batuffolo rossastro che ornava il suo monte di venere?), e infine tutti insieme appassionatamente cominciarono a dare l'assalto agli allevamenti, facendo fuggire i...  “prigionieri”. Ovvero quei topacci pelosi che cominciarono a ripopolare rive e argini di fiumi e ruscelli, aree golenali, laghi, laghetti.

E fu lì che la battaglia ideologica si trasferì. Con gli agricoltori, che cominciarono a protestare per i danni sempre più ingenti che questi roditori cominciavano a provocare nei dintorni delle loro tane, e gli animalisti, che come al solito, anteponendo il motto “salviamo la natura” al principio che “la natura” in un ambiente antropizzato, ovvero modificato  dall'intervento dell'uomo, va tenuta strettamente sotto controllo se non si vuole che le nostre fatiche i nostri patrimoni ambientali, il frutto delle nostre fatiche, lo stesso nostro concetto di bellezza – da  noi, in Italia e in Europa,  piace più  pensare e godere del “paesaggio” che non della “natura selvaggia e incontaminata”, che non abbiamo più da millenni – vengano annullati per l'insipienza di pochi sciocchi esagitati.

Purtroppo i pensieri positivi, dettati dalla ragionevolezza se non dal raziocinio, fanno sempre più fatica a emergere e affermarsi nei confronti dell'opinione pubblica. Fatto sta che queste nutrie, prima che qualcuno desse ascolto ai lamenti più che giustificati dei malcapitati agricoltori, hanno avuto modo di crescere e moltiplicarsi. Tant'è che già da un decennio costituiscono una vera e propria calamità ovunque, a partire dalle floride e redditizie terre della padania.

Di provvedimenti per arginare il fenomeno, tuttavia, se ne parla solo da pochi anni, antesignana se non ricordiamo male la provincia di Mantova, che per prima ne dispose l'abbattimento chiedendo aiuto ai cacciatori. Nel frattempo però le popolazioni della topolona sono andate a incrementarsi in maniera esponenziale, tanto che ormai non sono più solo un danno per l'agricoltura ma addirittura costituisco una vera e propria minaccia per l'assetto idregeologico di tutto il nostro territorio. Ce  ne siamo accorti tutti purtroppo, in questi giorni di abbondanti piogge, quando le loro tane – un vero e proprio gruviera ai margini dei nostri fiumi – hanno consentito all'acqua di infiltrarsi e travolgere ogni e qualsiasi barriera costruita per arginare lo scatenarsi dell'elemento liquido.

Beh, per tornare a noi, la morale che ci sentiamo di trarre dalla vicenda della topolona nel gruviera del nostro territorio è quella che a noi, cacciatori, era chiara fin dall'inizio ma che dobbiamo oggi più che mai trasmettere a tutti,  magari attraverso il semplice passaparola. E cioè che la natura selvaggia, incontaminata, astratta, così come la intendono certi animalisti, in tempo di vacche magre soprattutto, non se la può permettere più nessuno, tantomeno noi in Italia, che dal nostro “paesaggio” riusciamo a trarre anche non poche risorse (agricoltura e prodotti di qualità, turismo rurale, culturale e d'arte), a vantaggio fra l'altro di un assetto del territorio che per mantenerlo integro e stabile la Protezione Civile – con i soldi di tutti, anche di noi cacciatori - si fa in quattro e non basta.

Ragione per cui, senza volerne particolarmente alla topolona pelosa, cerchiamo di favorirne un controllo drastico, se non una eradicazione totale dai nostri ambienti umidi, tanto più che come specie è assolutamente estranea alla fauna delle nostre latitudini. I cacciatori, anche in questo caso, possono dare una mano consistente. 

Massimiliano Betti

P.S. Analoga situazione si sta verificando per il cormorano, che fa fuori milioni di euro di pesce pregiato ogni anno. 
Leggi altri Editoriali

20 commenti finora...

Re:QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA

Tu non hai il diritto di offendere ne ciechi ne malati di Alzhaimer. Per il resto ti è concesso di dire tutte le stronzate che vuoi e che hai tratto dai tuoi siti animalari preferiti. Per tua conoscenza, per rinnovare la licenza di caccia si effettuano scrupolose visite mediche, ed è quello che occorrerebbe anche alla gente come te per poter giudicare. Pinocchietta !!

da Gimessin 06/10/2010 11.04

Re:QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA

X DISGUSTATA: si informi prima di dire cose sbagliate! "I danni da cinghiali danni veri o presunti da cinghiali, conigli, polli (I POLLI LI COMPRERA' LEI AL SUPERMERCATO) pronta caccia che annualmente inserite come elementi di disequilibrio ecologico"...come dice lei...SONO PAGATI CON I SOLDI DEI CACCIATORI! IGNORANTE! Anzi come dice Sgarbi: CAPRA! CAPRA! CAPRA!

da IO 02/07/2010 12.36

Re:QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA

Le nutrie bisogna farle sparire dalla circolazione...Quanti agricoltori si fanno del male perchè le rive ridotte ha groviera cedono facendo cadere i trattori nei fiumi...L'habitat delle gallinelle d'acqua distrutto,dove ci sono le nutrie non si vede una gallinella d'acqua a pagarla...Stanno ha discutere sull'inquinamento dei pallini di piombo (come fosse quello che inquina i fiumi) ma non dell'inquinamento e distruzione dell'habitat che creano sti castorini/ratti (ditte quello che volete ma sono dei ratti formato gozilla)

da Asterione 18/09/2009 19.46

Re:QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA

A disgustata:Non sei cosciente di essere disgustosamente parte attiva come inquinatrice dell'ambiente usando l'auto tutti i giorni,(o se usi i mezzi pubblici per produrli così le auto si inquina,per non farla troppo lunga tutto quello che noi usiamo dalla più semplice delle spille al più sofisticato meccanismo ci sono delle industrie che per produrle inquinano.(Vernici,lacche,tinture,plastica,tessuti sintetici e mi fermo qui l'elenco è lungo a loro volta alcuni di questi materiali inquinano migliaia di anni)Ma si sa voi paladini dell'ambiente fate come gli struzzi nascondete la testa sotto la sabbia.Questo vale anche per te w le topolone

da Nato cacciatore 31/08/2009 19.35

Re:QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA

A disgustata:Non sei cosciente di essere disgustosamente parte attiva come inquinatrice dell'ambiente usando l'auto tutti i giorni,(o se usi i mezzi pubblici per produrli così le auto si inquina,per non farla troppo lunga tutto quello che noi usiamo dalla più semplice delle spille al più sofisticato meccanismo ci sono delle industrie che per produrle inquinano.(Vernici,lacche,tinture,plastica,tessuti sintetici e mi fermo qui l'elenco è lungo)Ma si sa voi paladini dell'ambiente fate come gli struzzi nascondete la testa sotto la sabbia.Questo vale anche per te w le topolone

da Nato cacciatore 31/08/2009 19.27

Re:QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA

Per Carlo che abbatte i cani quando li trova liberi: credo che oltre a violare la legge, offendi anche il nome dei veri Cacciatori. Ma chi ti credi di essere per giustiziare un animale, che magari si è perso, è stato abbandonato oppure molto più semplicemente, E' IN ADDESTRAMENTO. Fai veramente pena. Il tuo è solamente rambismo da quattro soldi. Avrei argomenti offensivi molto più pesanti per definirti ma, per rispetto di questo farum mi limito a dirti: VERGOGNATI.

da Rott 24/07/2009 17.39

Re:QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA

Si, non la qualificate sotto l'aspetto scientifico, ma almeno sapere che la nutria e il topo muschiato sono due specie diverse... e non si tratta quindi di due nomi volgari della stessa specie... E cambia molto.

da Marco 30/03/2009 8.53

Re:QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA

ahaahah brava disgustata... tu me "gusti" mucho!!

da W_le_topolone 18/03/2009 21.22

Re:QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA

fate pagare i costi eventuali all'associaizone dei pellicciai. esattamente come dovreste pagare, voi, i danni veri o presunti da cinghiali, conigli, polli pronta caccia che annualmente inserite come elementi di disequilibrio ecologico. Per di piu' ho visto argini ovunque ormai disboscati da decenni di monocoltura intensiva con trattori pesanti tonnellate che grattano il fondo del barile erodendo dalle sponde terreno per qualche piantina (magari anche ogm...) di mais per le mucche da latte. fate pagare a loro i danni. In ogni caso esistono sistemi di contenimento del castorino. Se proprio poi non ce la fate a tenervi il colpo in canna... non usate almeno il piombo...

da disgustata 03/03/2009 18.29

Re:QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA

Per la signora Mara; è facile sparare addosso ai cacciatori ma guardi cara signora che le farfalle sono già sparite e da molto tempo e non per colpa dei cacciatori( i cacciatori non sparano alle farfalle) ma per gli anticrittogamici e i diserbanti, sostanze queste molto usate per far mangiare frutta e verdura (avvelenata), a lei a ed a quelli come lei, perfetta senza bachi all'interno! Se proprio si sente una paladina della natura cominci a darsi un pò da fare e se la prenda con i bersagli giusti non contro i cacciatori che ho scoperto essere gli unici i quali hanno a cuore la conservazione della natura e della fauna selvatica senza scopo di lucro, senza l'obiettivo di una carriera politica (come fanno tanti suoi amici). Attenzione signora Mara non confonda la Caccia con il bracconaggio,(cosa che a lei ed a quelli che la pensano come lei sistematicamente fanno) la prego! Quanto alle nutrie se vuole, se le può anche portare a casa sua, se pensa che possano servire a qualche cosa, nei nostri habitat non servono proprio anzi, sono decisamente nocive. La saluto.

da giovanni 28/12/2008 21.31

Re:QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA

E'già i lupi.Basta aspettare e un'incidente primo o dopo succede.Personalmente vedo le tracce spesso a 200 m dalla casa dove passo tutti i giorni possibili.L'anno scorso un vitello è stato sbranato e le mucche erano così spaventate che non facevano che correre.Furono costretti a riportate in pianura.Devo dire che alcuni anni fa mi sembravano più numerosi.

da vico 21/12/2008 20.21

Re:QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA

concordo con Ezio, ci sono specie che vanno assolutamete ridotte; qaggiungerei gli storni, i gabbiani che si sono trasferiti sulla terra ferma e nelle discariche, ed i cani, quelli inselvatichiti o meglio che sono abbandonati nei boschi! Questi ultimi devono essere consiederati moltoi piu0' pericolosi di tant animali selvatici : non temono l'uomo, non fuggono al suo comparire, lo affrontano.ò Ho avuto un setter dilaniato da un cane, incorocio di pastore maremmano e forse cane lupo (una bestia da 60 kg.) che ho dovuto abbattere con un colp perche' dopo il mio cane stava dirigendosi verso di me. Da quel hiorno quando in monmtana trovo un cane "libero" lontano da greggi o da abitzioni e comunque senza padrone visibile ed in grado di intevenire, mio mal grado, lo abbatto! E' pericoloso per chiunque, per chio va in cerca di funghi, pèer ragazzi che fanno reking, per qualsiasi persona che passa per quel luogo! Se vuiolo qualche legge, qualcuno me lo venga a dire! I cani devnono essere sempre sotto il controllo del padrone, compresi i cani pastori, quelli che anche se ti trovi a 300 metri dal gregge, arrivano in gruppo e se non trovi il modo di allontanarti o coimunque di salire su una pianta, azzannano te ed i tuoi cani! Andavano bene in atri tempi! quqando c'erano i...lupi!

da carlo 20/12/2008 23.27

Re:QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA

rispondo alla ragazza delle farfalle: SEI VERA,ENTE IGNORANTE IN MATERIA... I BUONISTO COME TE CI HANNO RIDOTTO A CONSIDERARE DI PIU UNA CANE, CHE VA COMUNQUE AMATO, RISPETTO AD UNA PERSONA ! quanta gente è disposta a fare sacrifici enormi per animali "selvatici" e neanche tentare di dare una mano ad una persona bisognosa, magari anche anziana o malata!! VERGOGNA !

da carlo 20/12/2008 23.18

Re:QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA

L'unico vero problema è che siamo sempre in ritardo per tutto... Il solito italico "chiudere le stalle quando i buoi son scappati"... Insieme alla nutria da inserire nelle specie abbattibili tutto l'anno, ...la caccia è altra cosa....ci sarebbero i cormorani, le gazze e le cornacchie grige. Solo un cieco non riesce a vedere i danni che producono queste specie sull'ambiente. Cordiali saluti. Ezio.

da Ezio 20/12/2008 14.14

Re:QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA

ciao a tutti. ne avete mai investito una di topona? beh io si! mi ha distrutto mezza macchina spaccandomi paraurti e parti meccaniche come rdiatori ecc. e sapete una cosa?la mia regione(sardegne) non mi ha rimborsato nemmeno un centesimo perche non fa parte della fauna selvatica della sardegna!!! io non faccio una colpa alla regione per il fatto che non mi abbia rimborsato il danno ma perche anni addietro non ha punito e sanzionato gli stolti allevatori che in vista di forti perdite economiche le hanno rilasciate in tutto il territorio! da me non sono esageratamente numerose pero ogni stagione 3 0 4 le faccio fuori e mi sono informato sul fatto di poterle abbatere,non essendo specie selvatiche e come se non esistessero e quindi abbattibili. ahn,un'altra cosa che dimenticavo,vi hai mai morso il cane? a me si e li ha provocato uno squarcio nel ventre che ha inpiegato vari mesi per risanarsi e capite cosa significhino mesi di cure dal veterinario e anche qua a chi chiedi il rimborso? evviva gli ambientalisti!!!!

da vandeano81 20/12/2008 14.07

Re:QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA

Se la signora Mara non lo sa a Trissino, in provincia di Vicenza la settimana scorsa per colpa di una tana scavata da una nutria ha provocanto il crollo di parte dell'argine di un torrente, l'acqua esondando ha invaso parte del paese provocando ingenti danni a case e scuole tanto da richiedere alla regione veneto la calamità naturale, altro che farfalle, vorrei vedere lei con stivali cosciali e secchio a liberare la propria casa dall'acqua.

da Baghy 20/12/2008 14.02

Re:QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA

A parte la Signora Mara con la sua visione preconcetta la nutria è un vero problema, vivendo in gruppi numerosi crea problemi gravi soprattutto agli argini dei fiumi che traforati dai loro cunicoli non reggono più all'ingrossare delle acque, creando allagamenti e danni immensi e mettendo anche a rischio vite umane. Ora come sempre quando il problema riguarda l'intera comunità ci sono solo due strade o diamo retta agli animalisti del no di professione ed allora lo Stato pagherà con i nostri soldi i danni facendoli felici, o ci liberiamo del problema senza ipocrisia e con coraggio. Sono per animali autoctoni, quindi per me eradicazione totale della Topolona, ringranziando coloro che in nome di gabbie, maltrattamenti - inesistenti per un mero problema economico- ( la pelliccia non sarebbe stata brillante con i maltrattamenti e quindi non commerciabile)di notte hanno aperto le gabbie trascinando nella disperazione coloro che vivevano di questo in primis, e dopo un un bel po di anni come logica conseguenza tutti noi.

da Silvano Barbanti 20/12/2008 8.51

Re:QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA

Eradicazione totale della nutria, punto e basta. Per quanto riguarda Mara, che dire? Che la nostra amica fa una battuta poco spiritosa e fuori luogo, semplicemente perché sono proprio gli squilibri come quello rappresentato dall'invasione delle nutrie a mettere in serio pericolo l'ambiente, antropizzaro o no. Anche le nutrie, in qualche modo, rappresentano una forma di inquinamento, di certo non per colpa dei cacciatori, ma di quei visionari fuori dal mondo che sono gli animalisti. A proposito di farfalle, quando ero piccolo ce n'erano tantissime, ma cerano anche tantissimi cacciatori; oggi che noi cacciatori ci siamo ridotti forse ad un quarto, di farfalle, almeno dalle mie parti, non ce n'è più, così come di rondini, di pipistrelli e altre specie. Ora lancio io una provocazione: e se invece della caccia abolissimo l'agricoltura?...

da Martino, Bologna 19/12/2008 20.39

Re:QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA

X MARA volevo avvertirti che hai commesso un'errore,qui non parliamo di Lepidotteri.Per questo posso consigliarti qualche indirizzo adatto. Comunque stai tranquilla non è stagione di cavolaie.

da vico 19/12/2008 19.46

Re:QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA

Si bravi, dopo le nutrie perchè non sparate anche alle farfalle?

da Mara 19/12/2008 18.43