HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
L'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?LA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaDonne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

LILITH - LA CACCIA E' NATURALE


lunedì 18 novembre 2013
    
BretonLilith era una piccola bretoncina che viveva in una casa posta su un’altura dalla quale si dominava la vallata. I suoi padroni, Carlo e Agnese, erano due anziani signori che con la caccia avevano poco a che fare. Questa piccola e vivace cagnolina era stata regalata ai due anziani dal figlio, che partito per la grande città, aveva pensato che la presenza di un cane avrebbe in qualche modo alleviato la solitudine ai due genitori. Solitudine creata, per l’appunto, dalla sua partenza.

E cosi era stato infatti. I due si erano cosi affezionati alla cagnetta che la trattavano come una figlia. Dormiva in casa, mangiava ai piedi del tavolo insieme ai due coniugi. Non gli mancava nulla, era la classica eccezione alla famosa regola “ vita da cani”. Ma in realtà se qualcuno avesse scavato nel cuore della piccola Lilith, qualcosa che mancava l’avrebbe trovata. Essa infatti nascondeva nel più profondo del suo essere l’istinto della cacciatrice. E tutte le mattine, quando la caccia era aperta, si divertiva ad osservare dalla sua altura i cani che insieme ai cacciatori si dilettavano nella ricerca della selvaggina. Li guardava incuriosita, chinava il capo da un lato, irrigidiva le orecchie, fiutava l’aria per capire cosa stesse accadendo. Ma lei sapeva benissimo cosa stava accadendo, solo che non si spiegava il perché accadesse ad altri suoi simili e non a lei. Sembrava fremere da dietro la recinzione, voleva cacciare, voleva seguire il suo istinto, ma era stata addestrata a non varcare quei confini, e lei, da brava cagnolina obbediente eseguiva gli ordini.

Carlo dalla finestra della sua casa, di tanto in tanto assisteva a queste scene, e si rammaricava. Aveva  capito che l’amore datole da lui e Agnese non bastava alla piccola Lilith, lei aveva bisogno d’altro, aveva bisogno di qualcosa che né lui né la moglie potevano dargli: Lilith aveva bisogno di seguire il suo istinto.

Fu una mattina, una di quelle mattine di ottobre inoltrato, quando le prime nebbie travolgono le pianure, il gelo della notte colora i prati verdi di bianco e i boschi si lasciano andare al loro sonno inquieto. Fu in una di queste mattine che Giovanni, insieme al suo setter Athos si trovò a cacciare proprio sotto la casa dove abitavano Carlo,  Agnese e la piccola Lilith. Là dove finiva il vigneto ormai spoglio e iniziava il bosco di pioppi, il setter si mise in ferma. Lilith da sopra l’altura, dietro la recinzione diede il suo consenso. Giovanni che conosceva il posto e aveva più volte visto la bretoncina interessata alle scene di caccia, rimase stupito da quel fare, tanto stupito da levare lo sguardo dalla ferma del suo cane e concentrarsi sulla cagnina, ferma e immobile a più di 200 metri di distanza.

“Le coincidenze sono l’ultimo rifugio di chi non ha fantasia” ha detto qualcuno, non fu quindi una coincidenza che anche Carlo da dietro la sua finestra stesse osservando la scena. Aprì l’anta di quella finestra e con voce quasi impercettibile sussurrò a Lilith di andare. Lei si voltò verso la casa, quasi a ringraziare Carlo e con passo felino inizio la lunga discesa verso il bosco. Quando fu a pochi metri dal setter, si immobilizzò ancora una volta.  Giovanni era estasiato, attese ancora qualche minuto prima di far muovere il selvatico, poi un fagiano si alzò in volo, spaventato dallo “sfrascare” causato dai passi dell’uomo. Ci fu lo sparo e il selvatico rattrappì le ali cadendo pochi metri più avanti. Giovanni richiamò il suo setter che si fermò subito e lasciò a Lilth l’onore del recupero.

Se mai dovesse esistere una scienza capace di tradurre il sentimento dei cani … beh … in quel caso sarebbe stata davvero utile, perché nulla può descrivere ciò che si celava nello sguardo della bretoncina.

Quella mattina segnò l’inizio di una lunga collaborazione tra Lilith, Athos e Giovanni. Lei lo aspettava, immobile sulla sua altura, e quando lo vedeva arrivare, si voltava verso a finestra, per avere da Carlo il permesso di andare. Andare là dove la natura la richiamava: tra i boschi, nei roveti. A seguire il suo istinto. E la sera ai piedi del tavolo si addormentava felice, sognando le meraviglie che l’indomani l’avrebbero stupita.



Vincenzo Mazzone


Nota: e dopo questo bellissimo racconto, che dimostra - se ce ne fosse bisogno, per noi che tutti i giorni viviamo e partecipiamo questa bellissima verità – che la caccia fa parte della natura di ogni essere vivente, almeno in senso lato, sbizzarritevi nel dare la vostra testimonianza ed esternare le vostre opinioni.
 

La Redazione di Bighunter.it
 

Leggi altri Editoriali

30 commenti finora...

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

Effettivamente non avevo capito che era condannato a morte,in questo caso.....meglio così. Un cordiale saluto.

da osservatore 25/11/2013 20.49

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

osservatore forse nn hai capito che ho salvato pure lui......lo aspettava la corda.......il suo padrone nn era tipo da lida........ha vissuto come cane da guardia agli agnelli,,,,,meglio che morto..............

da Alessandro Federighi 23/11/2013 16.21

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

X Federighi: Potevi evitare di scrivere di aver dato in cambio il terrier(perchè non andava),non hai pensato nemmeno per un momento di averlo condannato alla vita che fino a quel momento aveva fatto la tua maya? Povero terrier...

da osservatore 23/11/2013 15.15

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

Non solo non le capiscono ma,come farisi,arrivano a far del male a quelle povere bestiole di cani da caccia che gli capitano tra le mani.Un animale nato per cacciare non si sognano nemmeno di portarlo "a caccia" senza sparare(visto che sono contro la stessa) ma preferiscono farlo soffrire privandolo di questa attività e concedendogli solo passeggiatine(quando gliele fanno fare) sui marciapiedi per potersi vantare nel negozio di alimenti per cani che il loro "….ma scherziamo? A caccia? Mai ,io sono contraria.."!E lui:è contrario anche lui? E che gli frega?La mia setter una volta che mi sono allontanato dal fucile che avevo lasciato ad un amico,per poter andare a prendere la macchina,non sono riuscito a tirarmela dietro,perchè non voleva lasciare l'arma!E vi assicuro che a casa ,per me, muore.

da pietro 2 21/11/2013 19.49

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

è tempo perso, non capiranno mai le sensazioni che proviamo noi e la felicità dei nostri cani (ho 2 breton di cui 1 non ha ancora debuttato ha 4 mesi)che solo noi sappiamo percepire. rassegnamoci, cacciatori si nasce e gli altri non cambieranno mai!

da nik 21/11/2013 17.45

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

Ma la rossa scosciata, si proprio lei la brambilla, sempre in piccolo in quanto è piccolo il suo intelletto, che cosa vogliamo capisca di cani da caccia e del loro modo di essere. Magari saprà qualcosa di più sul suo asino e vi lascio intendere cosa voglio dire.

da Giovanni 21/11/2013 16.34

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

LA MIA SINTESI è QUESTA: per fortuna i cani non sanno parlare altrimenti mandererebbero affanculo tutto il genere umano, in particola modo quelli che li"AMANO" facendogli passare tutta la loro breve vita a casa a morir di noia; che li castrano così li "salvano" e che scrivono sui siti dei canili "in adozione....No cacciatori...saluti

da Festinalente 21/11/2013 14.21

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

Ce ne sarebbero di esempi e tanti. LoneWolf, non devi giurare perche accade a tutti i cani da caccia. Il mio Breton vive in casa, non avendo giardino, e ti assicuro che quando tocco l'attrezzatura anche solo per manutenzione a caccia anche chiusa, magari d'estate , annusa per bene tutto, dallo zaino al fucile che sto pulendo e poi mi fissa a lungo, fremendo, finche deluso non vede che lo ripongo nell'armadietto; da lì in poi diventa mogio mogio e resta in quel modo per almeno un paio d'ore. Ha 9 anni e non ha mai cambiato di una virgola questo atteggiamento. Se invece esco con lo zaino, solo con quello, con l'intenzione di una passeggiata in campagna ( bhè a questo punto lo giuro anche io ) tira come un Tir e non riesco a fermarlo finche non vede l'auto aperta per fiondarcisi letteralmente dentro. Come possiamo pretendere che un animalista , in questo caso la Brambilla, capisca che un cane NATO, selezionato e concepito da centinaia di anni per coadiuvare l'uomo a caccia, capisca questa sottile ma importante differenza ? Si chiama DNA... non sanno nemmeno cosa sia . Una nuova marca di macchina per videogiochi ?

da Renzo 20/11/2013 19.59

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

vorrei chiedere alla brambilla(volutamente in piccolo)come mai Il mio breton Max che tutte le notti dorme su una poltrona ai piedi del mio letto quando la sera mi vede preparare gli indumenti da caccia dorme accanto all'armadietto dei fucili!vi giuro che è la verità non si schioda nemmeno se lo chiamano i miei figli per giocare con la pallina per la quale và di matto, e tutto questo da quando una volta che andavo in macchina di altri cacciatori non l'ho portato, prima ed ultima volta.

da lone wolf 20/11/2013 19.24

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

Vai a spiegarlo a chi non potrà mai capire.

da Bonifacio 20/11/2013 19.05

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

LA BRAMBILLA IN RADIO A DETTO: CHIEDETE AI CANI DEI CACCIATORI SE SONO CONTENTI DI LAVORARE TUTTE LE MATTINE IN CAMOPAGNA AL FREDDO. BISIGNEREBBE FARGLI LEGGERE QUESTO RACCONTO ALLA BRAMBI VISTO CHE DI CANI E CACCIA NON CAPISCE NIENTE .LE MIE SETTER QUANDO MI VEDONO VESTITO DA CACCIA SALTANO NEL SERRAGLIO E QUANDO VEDONO IL FUCILE STRIDONO I DENTI QUESTA COME LA CHIAMI BRAMBILLA?

da LUPO60 20/11/2013 18.19

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

Possiedo un BRETON di nome Zeus, un trovatello di 13 anni fà, al quale ho dedicato più che ai miei figli, 2 femmine ed 1 maschio nato cacciatore,(mi sento fortunatissimo da questo lato) poverino non c'è la fà quasi più a reggere una giornata di caccia, ma non è possibile lasciarlo a casa stà malissimo se cio accade, e per questo che ancora lo porto a caccia, anche se non regge l'intera giornata, per cui se restiamo fuori tutta la giornata, mio figlio prosegue con il suo setterino, ed io mi fermo vicino all'auto, sospendo la mia cacciata, ed aspetto il rientro di mio figlio anche dopo 3 ore. Avete capito il perchè, semplicemente per non lasciare solo ovvero a casa il mio ZEUS, tutto questo devo a lui, il mio più grande amico, e chiudo la mente per non pensare a quanto di drammatico succederà quando fra qualche anno non si reggerà più. Forza ZEUS

da gianbottaccio 19/11/2013 19.11

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

Grazie a tutti per i complimenti. Sono contento che il racconto vi sia piaciuto. Quotidianamente subiamo attacchi di ogni sorta dai nostri simpatici anticaccia,vedi la Liguria,vedi l'onorevole che vuole aumentare le tasse..vedi molte altre cose. Ma noi siamo sempre qui,e nonostante le avversità continuiamo ad amare la caccia,anzi io personalmente più mi attaccano e più mi sento coinvolto. Dobbiamo tenere duro,non solo per difendere un nostro sacrosanto diritto,ma anche per i nostri cani. Vedi Lilith,vedi Atos di Tony,vedi Pachita di Alessandro C.,vedi Maya di Alessandro F. Vedi tutti quei cani o compagni di caccia che dir si voglia,senza i quali la caccia avrebbe un pizzico di fascino in meno. Grazie ancora e in bocca al lupo a tutti

da Vincenzo Mazzone 19/11/2013 16.29

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

Anch'io ho avuto diversi simpatici breton. uno era talmente "cacciatore" che non resisteva alla tentazione di scagnare appena trovava l'usta di una lepre o di un capriolo. Eppure era perfettamente dressato per la penna. Ah, la passione.... non sono mai risucito a dissuaderlo

da Aldo M. 19/11/2013 15.17

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

Con gli occhi umidi ho guardato ancora una volta la foto che accompagna il racconto : è identica alla mia Dida! Ho subito postato il tutto ai miei conoscenti: grazie,Vincenzo!

da Sergio Ventura 19/11/2013 10.37

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

gRAZIE A TUTTI VOI. SONO MOMENTI DI VITA CHE GLI ALTRI NON POTRANNO MAI CAPIRE. SOLO CIASCUNO DI NOI, CHE HA LA FORTUNA DI CONVIVERE CON IL SUO AMICO A QUATTRO ZAMPE PUO' CAPIRE COSA CI PASSA NEL CUORE.

da CLAUDIO DI ANZIO 19/11/2013 8.59

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

VERAMENTE UN BELLISSIMO RACCONTO!!!!!!!!!!COMPLIEMNTI!!!!!!!

da hunter 18/11/2013 19.51

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

porca miseria......ci vedo le mie bretoncine, avide di caccia e di avventure con me, e mi commuovo. solo chi vive di questo può capire il significato.

da paolo lev 18/11/2013 19.39

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

Visto che raccontate le vostre racconto la mia, brevemente,ecco perche' mi son commosso..Ho avuto una bretoncina di nome Pachita,e' morta un anno e mezzo fa, aveva 15 anni,quel giorno di giugno ho fatto la scelta piu' difficile della mia vita,il suo ultimo viaggio e' stato per accompagnarla all'eutanasia,mi e' costato e anche molto..Ma non potevo piu vederla li in terra che non camminava piu', le lacrime di mia madre, con la quale ha vissuto la sua meritata pensione come sempre al caldo sulla sua poltrona. E' stata una grande cagna da caccia sia ad anatre che a beccaccini..La ricordo ancora che volava nelle pianure..I primi sfrulli,era giovane,poi imparo ad entrare in padule come una pantera....Poi a 12 anni non volle piu venire a caccia era diventata mezza sorda e non vedeva bene..Ma le portavo sempre i selvatici a casa e lei come sempre infilava il suo musetto ormai bianco nella mia cacciatora per trovare le sue prede..Io le concedevo di portarsele nella sua poltrona..L'ultima volta venne ad 11 anni....Ciao Pachita!

da Alessandro.C. 18/11/2013 16.45

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

Qualunque cane da caccia ha nello sguardo qualcosa in più; nel cuore l'ardore dell'istinto e nel cervello una capacità ancestrale capace di farlo comunicare con il conduttore ( non mi è mai piaciuta la parola padrone ) che non ha eguali con nessuna altra razza. Il Breton ,poi, è ancor più diverso da altri. E' capace di comperarti, venderti, barattarti, a volte fare di te quello che vuole; basta però solo lo sguardo per farle capire tutto quello che a certe persone bisogna spiegare milioni di volte . Il mio Breton ha ( purtroppo ) già 9 anni. Penso che mai nella mia vita troverò un compagno così fedele , affidabile, sincero e fiero al tempo stesso. Sono stato fortunato, lo so, ma mi sono sempre sentito dire : per forza è un Breton ! Ma anche gli altri sono così. Bel racconto, commovente, ti prende e non ti molla più.E comini a viaggiare ........

da Renzo 18/11/2013 14.50

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

Bellissimo,mi ha toccato anche perche' il mio vecchio gordon si chiama Atos .( toni ) Non sta' bene a causa di una infezione da zecche che lo ha colpito ai polmoni. Sabato pomeriggio mi faceva pena guardandomi con quegli occhi imploranti e lo ho caricato in macchina assieme al cucciolone .Mi ha donato una guidata esaltante -probabilmente l'ultima -ed un riporto dall'acqua.Lavorando in coppia mi hanno procurato un gratificante carniere.Nonso' alla sera chi fosse piu' appagato,Ora sta' male ,molto male,,,

da Toni el cacciator 18/11/2013 14.09

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

questa e la natura gli animali devono fare quello che il loro istinto richiede

da zip 18/11/2013 14.02

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

Una cosa è certa, certi soggetti mai e poi mai potranno capire la poesia dell'attività venatoria. Qualcuno non fa altro che offenderci, augurarci la morte, ma non è colpa sua, è colpa del suo, dei loro cervelli andato/andati a male. Un racconto che a mio modesto avviso si colloca in tante realtà. Anni fa in una riunione con certi pseudo amanti degli animali e della natura, ho sentito dire una delle loro enormi baggianate, ossia: I cani li avete fatti diventare voi da caccia, si come no, difatti hanno i denti da erbivoro. In una certa pagina di Facebook, il solito che si definisce un prof. ma di che di cosa? Ci definisce analfabeti, può darsi, ma lui si è mai guardato allo specchio, si è mai fatto un serio esame di coscienza? Non credo proprio, quella gente non ha ne anima ne senso umano, vive di solo odio, avrà i suoi motivi? E quali? Resta solo una spiegazione da dare nei riguardi di certi comportamenti, problemi esistenziali di certo, svariati problemi che interferiscono pesantemente nella psiche di quei poveri tapini. W la Caccia, quella vera, quella esercitata dai Veri cacciatori, di certo non da certi possessori di licenza, che di cacciatore hanno nulla.

da Giovanni Aiello 18/11/2013 14.00

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

Questa e' la natura che solo i veri ambientalisti come noi possono capire,per noi i ns. cani non sono solo ausiliari ma mi permetto di definire "amici,compagni".Non importa se alla fine della giornata non si e' preso niente,l'importante e' passare il tempo con loro,assaporare gli umori gli odori del bosco e disintossicarci da tutti i problemi che questa societa' malata ci crea.Si dovrebbe valorizzare la caccia e non ostacolarla,ma forse accade questo perche' i ns. antagonisti non conoscono la natura.Un saluto.

da ettore1158 18/11/2013 13.55

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

Bellissimo racconto, così come è stata bellissima l'esperienza di Alessandro. Solo noi abbiamo queste "cose" da raccontare e molto altro ancora! W la caccia!! :-)

da Ezio 18/11/2013 13.18

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

BEL RACCONTO, COMMOVENTE, CHI NON AMA GLI ANIMALI NON PUO' CAPIRE. ANCHE IO HO UNA BRETONCINA DI 12 ANNI CHE MI HA,E ANCORA MI STA DANDO, TANTE,TANTE SODDISFAZIONI. VISTO L'ETA' DEL MIO CANE E' DA TRE MESI CHE HO ACQUISTATO UN INCROCIO TRA SPANIEL E BRETTON. MI E' PIACIUTA APPENA L'HO VISTA, E' MOLTO SVELTA NON SO COSA VERRA' FUORI, SPERIAMO BENE.

da NANNI 18/11/2013 11.55

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

bellissima storia,,,,mi ha ricordato la mia Maya,setter i. ,"liberata" da cane "de pasciale"(luogo dove gli agnelli passano la notte in custodia),insieme a 8-9 cani.....mi colpi,nn sò perchè....sporca,piena di zecche,legata ad un albero,come cuccia un bel fosso da lei fatto,sotto una roccia,,,,,,mi chiesero un "altro cane qualsiasi" in cambio....portai un terrier condannato(nn andava),sciolsi maya e misi lui............fu amore a prima vista,aveva circa 1 anno ,pesava solo 12 kg e ci misi un pò a farla riprendere,,,,,,divenne la migliore che fino ad oggi ho posseduto,,,,,,educata come un cane da salotto,pulita ,discreta e nata x cacciare.....penso sempre che lo fece x ringraziarmi x averla liberata da quella galera.......mori a 12 anni x tumore alla milza,cacciando con dignità fina a qualche gg prima,,,,,,,,riposa dove ha sempre cacciato,,,,,,e anche adesso che stò scrivendo ,gli occhi mi luccicano,,,,,,,solo noi cacciatori comprendiamo il legame che ,abbiamo con i ns ausiliari,,,,,,,,,,,,,,,,saluti

da alessandro federighi 18/11/2013 11.52

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

Bellissima,è non mi interessa sapere se sia una storia vera o meno,per quanto mi riguarda non cambierebbe nulla.

da lone wolf 18/11/2013 11.35

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

Soltanto chi possiede un cane da caccia e in particolare di razza breton come me, può capire questi fantastici animali e il feeling che si crea tra cane e cacciatore. E' un'esperienza unica che consiglio a tutti.

da Fabrizio 18/11/2013 9.51

Re:LILITH - LA CACCIA E' NATURALE

Mi sono commosso!

da Alessandro.C. 18/11/2013 9.30