HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani |
  Cerca
ISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANA C'ERA UNA VOLTA... LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!! Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italiane TABU' LUPO FIRMAMENTO SOCIAL ALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSO LUPO. ATTENDIAMO LUMI CHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIA Cos’è la caccia La ri-proposta Cuore di beccaccia Cacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardi LA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scoperta CARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODA Osservatori regionali, avanti! Ungulati: una risorsa preziosa La mia prima volta al cinghiale: onore alla 110! Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibile ANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTI TORDI TORDI STANNO TUTTI BENE ETERNA APERTURA TANTE MAGICHE APERTURE CI SIAMO! LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONE LA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTE ANCH'IO CACCIO MIGRATORIA, MA DI CHI? Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio francese REWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTURO Lasciate la carne ai bambini Uccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi.... CINGHIALI D'UNA VOLTA DATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRA MONTAGNA, 22 ANNI DOPO Elegia per un vecchio signore LA GRANDE BUFALA Animali & Co: un problema di comunicazione LUPO O CINGHIALE? Papa Francesco: gli animali dopo l'uomo Le allodole, mia nonna e le vecchiette La caccia e gli chef UNGULATI CHE PASSIONE PARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIA Le beccacce e il lupo QUESTIONE DI PROSPETTIVA La cinofilia ufficiale. Parte seconda con scuse PROBLEMA LUPO Bisturi facili. Cuccioli? No grazie Perché ho scelto il setter inglese? Galletti fa mea culpa Questa è la cinofilia ufficiale C'era una volta il cinghiale Bracconieri di speranze Gip, amor di cacciatore. Il piccolo francese SAVETHEHUNTERS, MATTEO TROMBONI SFIATATI I sistemi elettronici di addestramento GUANO CAPITALE In principio era una Dea C'era una volta l'orso bianco che campava di caramelle UNA TERRA DIVERSA MEMORIE. Da regina a regina informAZione? Iniziazione del cucciolone UNIONE AL PALO? LA PARABOLA DI CECIL CROCCHETTE VEGANE L'ecoturismo fa danni ALLODOLE PER SEMPRE TRUE LIES CI SIAMO? Natura. Madre o matrigna? LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPO UN’APERTURA DA FAVOLA I cuccioli di oggi MACCHE' PREAPERTURA CACCIA, PROVE E VARIA UMANITA' Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere FORMAZIONE, FORMAZIONE! I cani da ferma oggi Arlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNA Prima informarsi, poi farsi un'opinione Effetto Flegetonte Il cane domestico (maschio) Il valore della caccia Chi è diavolo, chi acquasanta? CANDIDATI ECCELLENTI PUBBLICO O PRIVATO? LA FRANCIA E I MINORI A CACCIA REGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATI Caccia vissuta “Se questa è etica” QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PERO Le contraddizioni dell'Expo QUESTIONE DI CORPO L'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloni Calendari venatori: si riparte DOVE ANCORA MI PORTA IL VENTO LUCI E OMBRE DI UN PROGETTO CANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIO CHIUSO UN CICLO... A patti col diavolo... e poi? BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZO MISTERI DELLA TELE CANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILE E' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SA Tordi e beccacce tra le grinfie della politica Donne cacciatrici piene di fascino predatorio Italiani confusi su caccia e selvaggina Storia di una particella cosmica Vegani per moda Anime e animali MUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur Smith CHI LA VUOLE COTTA, E CHI.... Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsa ZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA! E se anche le piante provassero dolore? PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMA Momenti che non voglio scordare Anticaccia? Parliamone CACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELE CATIA E LA PRIMA ESPERIENZA CHIARI AVVERTIMENTI PIU' VIVA E PIU' AMATA ECCE CANEM DE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTI IL CATALOGO E' QUESTO.... CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIA ISPRA. UN INDOVINO MI DISSE... MIGRATORI D'EUROPA L'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggio MIGRATORISTI GRANDE RISORSA Fauna ungulata e vincolismo ambientale Decreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTRO Ai luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIO SPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHI DOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVE Biodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLA Le specie invasive ci libereranno dall'animalismo EUROPEE: SCEGLIAMOLI BENE La rivoluzione verde è nel piatto La caccia al tempo di Facebook SOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposo COSE SAGGE E MERAVIGLIOSE AMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDO C'ERO UNA VOLTA ALL'EXA QUESTA E' LA CACCIA! EUROPA AL RISVEGLIO TOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLA CACCIA LAZIO: quali certezze? ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTI UNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILE LO DICO COL CUORE IL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E' I veri volontari dell'ambiente DIAMOGLI CREDITO PROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIA Ambientalisti italiani, poche idee ma confuse Anche National Geographic America conquistato dalle cacciatrici Più valore alla selvaggina e alla caccia Il cinghiale di Colombo Porto di fucile - NON C'E' MALE! PAC & CACCIA LILITH - LA CACCIA E' NATURALE Effetto protezionismo Ispra: il caso beccaccia Il grande bluff dei ricorsi anticaccia COME FARE COSA FARE Supermarket society Romantica Tipi di comunicazione: C'E' MURO E MURO Ambientalisti sveglia! Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggiose SPRAZZI DI SERENO POINTER E NON PIU' SOGNO DI CACCIATORE UN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPO RIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORI LA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOON ALLA FIERA DELL'EST VOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNA IL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI “Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunistico CACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISI Partiamo dalla Toscana ITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la caccia C’ERA UNA VOLTA… I cacciatori nel regno delle eterne emergenze Gli ambientalisti e la trave nell'occhio Addio alle rondini? L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato) ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI..... SUCCEDE ANCHE QUESTO BASTA ASINI AMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di Diana TOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTO ALLARME DANNI DANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga… STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA “L'ipocrisia delle coscienze pulite” UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALE CACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA' ZONE UMIDE: CHI PAGA? Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDA SPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLE La Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’albero A SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo così NEORURALI DE NOANTRI FRANCIA MON AMOUR LA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIA TERRA INCOGNITA L’Italia a cui vorrei fosse affidata la caccia La marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVE COLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI? DIVERSA OPINIONE IN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALE Opinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!! A CACCIA A CACCIA!!! PROVOCAZIONI Estate di fuoco MISTIFICAZIONI SICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTO Sostenibili e consapevoli! COLPI DI SOLE COLPI DI CALORE Aiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti! TECNOCRATI? NO ESPERIENTI LA RICERCA DIMENTICATA PARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'! Orgoglio di contadino Campagna o città? CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRI CALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERE CONFRONTO FRA GENERAZIONI LA CACCIA CHE SI RESPIRA Rapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNO MUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà? Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga... DELLE COSE DELLA NATURA Cultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'Italia Il nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalisti LA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀ PAC IN TERRIS UCCELLI D'EUROPA GIRA GIRA..... STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNA TOCCA A NOI! CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLO IL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIA VERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTO PROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZA BECCACCE DI BEFANA CACCIA, FASE DUE PROVOCAZIONI DI FINE D’ANNO RICERCA RICERCA SPIGOLATURE DI NATALE Dai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONE NON ERA AMORE Finalmente autunno Il paradosso dell'Ispra IL PIANETA DEI CACCIATORI Le caste animali A CACCIA ANCHE DOMANI A CACCIA SI, MA DOVE? ORGOGLIO DI CACCIATORE Per il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIA APRE LA CACCIA! Amico cacciatore, guarda e passa Riforma sui Parchi in arrivo? E i cuccioli umani? MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATE LA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenza Il Pointer e la caccia Col cane dalla notte dei tempi Contarli, certo, ma come? Questa è una passione! IL PENTOLONE LA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE NON SOLO STORNO QUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICI La lezione di Rocchetta di Vara BASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITI CORONA L'ERETICO Cacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medaglia Deroghe: non è una missione impossibile AMBIENTALISMO E' CULTURA RURALE Sei il mio cane ALLE RADICI DELLA CACCIA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIA COME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA... BOCCONCINI PRIMAVERA CACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERE COMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIO QUESTIONE DI CALENDARIO LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA PRENDIAMO IL MEGLIO BELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZA TUTTI A TAVOLA RIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRE LA CACCIA SERVE. ECCOME! METTI UNA SERA A CENA Urbanismo e Wilderness: un confronto impari CONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEET GIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANI IL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in Italia Accade solo in Italia? L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranza FRA STORIA E ATTUALITA' Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro “Solo” una passione Tra ideologia e strategia politica IL CATALOGO E' QUESTO TORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTO DA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro Brambilla Italiani ignoranti della caccia CACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNA Ed il giorno arriva DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE! PRE-APERTURA DI CREDITO Domani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONE Alcune riflessioni sulla caccia in Italia Divagazioni per una rivoluzione culturale La senatrice Adamo va alla guerra PERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci) Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti Un'arte chiamata caccia AREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLA Animalismi e solitudini In un vecchio armadio STAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODO Belli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI! Ieri, mille anni fa, io caccio Cosa mangiano gli animali degli animalisti? SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURA C'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIA MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO ORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICO Aerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo” ALL'ARIA APERTA! Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIA IPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOI IN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA! RIFLESSIONI DI UN PEONE IL PAESE PIU' STRANO DEL MONDO Fuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALE E Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTO L'Enpa insulta i cacciatori SELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIA America: un continente di vita selvaggia LA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezione LA CACCIA COME LA NUTELLA? LUPO, CHI SEI? Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no? TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGE A caccia con L'arco... A caccia con la storia... Interpretazioni e commenti di nuova concezione 10 domande ai detrattori della caccia IL BRIVIDO CHE CERCHIAMO La caccia come antidoto alla catastrofe climatica Per una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNARO CONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIA Caccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perduta Allarmismo e vecchi trucchetti Ancora Tozzi ? REALISMO, PRIMA DI TUTTO Le invasioni barbariche APERTURA E DOPO. COSA COME QUANDO Piombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquatici Di altro dovremmo arrabbiarci I GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecnici Un rinascimento ambientale è possibile Gelosi e orgogliosi delle nostre tradizioni LA CACCIA SALVATA DALLE DONNE? Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars Venandi Tutto e il contrario di tutto DALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO... IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATO La voce dei protagonisti sui cinghiali a Genova Tutti insieme... magicamente Ambiente: una speranza nella caccia SOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTA La Caccia ha bisogno di uomini che si impegnano LA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDO Il capanno: tra architettura rurale e passione infinita DONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANA EUROPA EUROPA VICINI ALLA VERITA' Beccaccia sostenibile CACCIA E SOCIETA' Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNI PARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidato CACCIA ALL'ORSI ORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORI UN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORI Ridiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevole Il cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia. 157: PENSIERI E PAROLE MA COS'E' QUESTA CACCIA? 157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONE MIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARE CINGHIALI CHE PASSIONE La cultura cinofila ATC DIAMOCI DA FARE Il vitello che mangi non è morto d'infarto! Ripensare la caccia? PER UN FUTURO DELLA CACCIA QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA PUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAM Un nuovo corso per gli ungulati Siamo noi le Giubbe Verdi Ruralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvaggina La caccia secondo Giuliano, umorista de La Repubblica Questa è la caccia Il cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumi La cinegetica e la caccia col cane Gestione e tradizione BASTA TESSERE AMAR...TORD E il beccafico perse la via del nord Dimostriamo credibilità Apertura passione serenità editoriale - Fucili italiani come le ferrari Orgoglio di Cacciatore I Tordi e le Beccacce La Caccia è Rock

Editoriale

Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti


lunedì 19 luglio 2010
    
Dopo il voto alla legge Comunitaria, le associazioni animaliste e ambientaliste si sono affrettate ad avvisare regioni, province e ministeri della immediata necessità di rivedere le scelte effettuate fino ad ora nella redazione dei calendari venatori Secondo il dettagliato rapporto da loro inviato infatti, l'articolo 42  imporrebbe una “immediata contrazione dei calendari venatori e una revisione delle specie cacciabili in considerazione dello stato di conservazione delle medesime”. Le considerazioni delle 12 associazioni, tra cui Lipu (corrispondente italiana della internazionale Birdlife che in ambito europeo ha dato ben altre valutazioni) e Wwf, sono smontate punto per punto dalle controdeduzioni redatte per la Federcaccia dal Responsabile Avifauna Migratoria Michele Sorrenti.

Citando il comma 2, lettera a dell'articolo 42 – scrive Sorrenti -  “l'esercizio venatorio è vietato, per ogni singola specie durante il ritorno al luogo di nidificazione” gli ambientalisti chiedono una prudente chiusura al 31 dicembre della caccia a tutte le specie di uccelli (per il principio di completa protezione delle specie). Con questo – spiega il tecnico faunistico - si dimostra ancora una volta la finalità tentenziosa ed inutilmente allarmistica fondata su falsità delle associazioni visto che le leggi nazionali, regionali e comunitarie  (compreso l'articolo 42) non impongono assolutamente tale chiusura ma al contrario stabiliscono che i limiti della stagione devono essere riferiti ai periodi di riproduzione o migrazione pre - nuziale.

Nel loro documento, gli ambientalisti  commettono, secondo Sorrenti, macroscopici errori nelle proposte di chiusura per le singole specie che non tengono conto della Guida Interpretativa della Direttiva Uccelli redatta insieme alla sopracitata Birdlife International e alla Face.

Per alzavola, codone, canapiglia, folaga, combattente, tordo sassello, che iniziano la migrazione nella terza decade di gennaio, la chiusura al 31 gennaio è del tutto in linea con quanto stabilito dalle leggi in vigore. La Guida Interpretativa tra l'altro prevede la possibilità di una sovrapposizione di una decade fra caccia e inizio della migrazione pre nuziale o fine del periodo riproduttivo, cosa che avviene tranquillamente in altri stati membri della UE e che non ha per questo comportato problemi allo stato di conservazione delle specie.
Per beccaccia e tordo bottaccio, che iniziano la migrazione nella seconda decade di gennaio, stando alle indicazioni Ornis e ai key Concept al massimo la chiusura può avvenire il 20 gennaio.

Tuttavia, spiega l'esperto di Federcaccia, la guida ammette che esista una flessibilità nella fissazione delle stagioni di caccia. C'è poi il fattore latitudine. L'Italia è una terra stretta e lunga con diverse caratteristiche. La direttiva Uccelli ha pensato anche a questo, prevedendo la possibilità di differenze all'interno di uno stesso paese per quanto riguarda l'inizio della migrazione pre - nuziale.

Per esempio il germano reale è oggetto di una disamina molto ampia nella Guida Interpretativa, poiché in moltissimi stati membri la caccia a questa specie si sovrappone (come accade ad esempio al colombaccio) sia alla migrazione pre nuziale che all'inizio del periodo riproduttivo. In sostanza la Guida auspica l'adeguamento delle date di apertura e chiusura della caccia al germano reale a quelle previste per specie simili (31 gennaio) e non il contrario.

Le associazioni spiegano che occorre “evitare ogni posticipo della chiusura della stagione venatoria”. Ancora una volta per Sorrenti ci si deve riferire al documento Ornis che stabilisce le decadi di termine del periodo riproduttivo sempre con la flessibilità concessa per regioni a differenti latitudini per lo stesso paese membro (ad esempio il colombaccio cacciabile in molte regioni italiane al primo settembre con parere favorevole dell'Ispra). In particolare, prevedendo la possibilità di una sovrapposizione di una decade fra inizio della caccia e fine del periodo riproduttivo, spiega Sorrenti, come previsto dalla guida interpretativa, se ne traggono deduzioni specifiche a singole specie. La starna per esempio può essere cacciata dal 21 settembre. L'apertura alla terza domenica di settembre consente al massimo 6 giorni di caccia aggiuntivi teorici (4 reali in virtù del silenzio venatorio) e si può considerare in linea con la guida interpretativa che prevede un margine di flessibilità. L'alzavola può invece essere cacciata a partire dal primo settembre, la quaglia dall'11 settembre. Per il colombaccio, nonostante la fine del periodo riproduttivo sia individuata durante la terza decade di ottobre, il responsabile Migratoria di Fidc ricorda che in 13 stati membri si verifica una sovrapposizione tra il periodo di caccia e la migrazione ma che questo non ha portato problemi alla conservazione della specie.

Un paragrafo a parte lo merita il capitolo sullo stato di conservazione, per cui gli ambientalisti chiedono di rivedere l'elenco delle specie cacciabili, cancellando specie quali pernice rossa, pavoncella, coturnice, combattente classificate come SPEC 2 e di sospendere temporaneamente la cacciabilità di altre 14 specie in attesa di adeguati piani di azione. Occorre precisare che la definizione sullo stato di conservazione favorevole o sfavorevole, opera di Birdlife International a cui fa riferimento la Commissione Ambiente, è solo uno degli Enti Europei di ricerca. Studi effettuati da altri autorevoli soggetti danno risultati addirittura opposti. Inoltre l'Unione Internazionale per la conservazione della natura (IUCN) considera le specie che Birdlife propone di sospendere dalla caccia come “least concern” (minima preoccupazione), evidentemente non recependo la valutazione allarmistica di Birdlife International (con l'eccezione della pavoncella che però è oggetto di piano di gestione internazionale). E' evidente – spiega Sorrenti - che nel documento Ornis Key Concepts, vengono utilizzate diverse fonti e non solo i dati forniti da Birdlife, che per ammissione dello stesso ente sono spesso incompleti o non oggetto di studi quantitativi affidabili. Quindi le valutazioni di declino e di stato di conservazione sfavorevole sono per di più speculazioni e non conclusioni scientifiche.

L'articolo che modifica la 157  sostiene che “è obbligo dello Stato Italiano mantenere o riportare ad uno stato di conservazione soddisfacente le specie di uccelli selvatici che non lo fossero” non che  si debba sospendere la caccia, provvedimento che gli ambientalisti ritengono addirittura un obbligo. Sorrenti fa notare che non esistono neppure a livello europeo normative o piani d'azione specifici che impongano la chiusura della caccia alle specie elencate. Anche il piano di gestione internazionale per la pavoncella, redatto dalla Commissione Ambiente UE stabilisce che la caccia non deve essere sospesa e le misure da attuare sono il ripristino degli habitat e la lotta ai predatori.

Infine, capitolo deroghe. Secondo il documento sottoposto alle amministrazioni regionali e provinciali, in assenza del previsto DPR è vietato concedere deroghe. Ancora una falsità. Il previsto DPR del nuovo articolo 1 comma 1 bis riguarda unicamente le deroghe per la prevenzione dei danni di vario tipo (colture, allevamenti ittici, piante, aeroporti) ovvero quelle specificate nell'articolo 9 comma 1 lettera A della Direttiva. Le deroghe per “cattura ed utilizzo di piccole quantità” sono trattate nella lettera C dello stesso comma dell'articolo 9.

Se poi si dà uno sguardo al decreto 184 riguardante i criteri minimi di conservazione delle Zps (caccia agli acquatici diversi dal germano reale dal primo ottobre), si nota come esista un contrasto con lo stesso documento Ornis, che prevede la fine del periodo riproduttivo per tali specie molto prima della terza domenica di settembre. Esistono quindi – conclude l'esperto di Fidc - le condizioni per riportare l'apertura della caccia a tutti gli uccelli acquatici nelle Zps italiane alla terza domenica di settembre.

Come volevasi dimostrare, questo tipo di ambientalismo è sempre più intriso di squallida propaganda e sempre meno connotato di motivazioni sinceramente ambientaliste. Lo sconcio ambientale che si distende ormai su tutto lo stivale e l'assordante silenzio di lor signori ne è la più semplice ma preoccupante riprova.
Leggi altri Editoriali

58 commenti finora...

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Grazie Luca D. di Enna, adesso mi è un pò più chiaro il tutto, iniziamo a raccontare ad amici di questo nuovo movimento (o partito) cominciamo a dare più peso al tutto, poi se non siamo tutti pecoroni come spero comunque 700/800 mila cacciatori ancora siamo, rammentiamo l'ex Psi di Craxi, quattro gatti eppure ago della bilancia per oltre un decennio.

da ANONIMO VENEZIANO 26/07/2010 13.59

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

QUALCUNO SA CHE FINE ABBIA FATTO LA PRIMA DECADE DI FEBBRAIO????? COMUNQUE VADA IL MIO CALENDARIO VENATORIO PERSONALE LO GIA ABBOZZATO, ALLA FACCIA DI QUESTA GENTAGLIA, CHE NON STA DISTINGUERE L'AMO DAL VERME,UN SALUTO A TUTTI I CACCIATORI,E SIMPATIZZANTI.MENO 35 ALL'ALBA,DA CACCIATORE CAMPANO.

da BRED67 25/07/2010 13.15

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

QUALCUNO SA CHE FINE ABBIA FATTO LA PRIMA DECADE DI FEBBRAIO????? COMUNQUE VADA IL MIO CALENDARIO VENATORIO PERSONALE LO GIA ABBOZZATO, ALLA FACCIA DI QUESTA GENTAGLIA, CHE NON STA DISTINGUERE L'AMO DAL VERME,UN SALUTO A TUTTI I CACCIATORI,E SIMPATIZZANTI.MENO 35 ALL'ALBA,DA CACCIATORE CAMPANO.

da BRED67 25/07/2010 13.15

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

ho capito che ha questo governo fanno gola i voti dell'ambientalisti ,avranno fatto un pò di conti e la bilancia si è spostata a sinistra dopo tutto siamo SOLO 750.000

da franco da Roma 24/07/2010 18.37

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Ciao a tutti: sul sito gazzettino.it sta avvenendo la solita diffamazione a danno di chi caccia o di chi vuole mangiare selvaggina. Questo perchè un "giornalista" ha scritto testualmente che si può uccidere Bambi! Vi invito ad intervenire numerosi (ho già detto la mia) per contrastare gli animalai.

da Francesco 24/07/2010 15.45

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Ho postato l'indirizzo del partito Caccia Ambiente, poiché mi sembra giusto che i cacciatori lo possano conoscere. Fino ad ora il partito si è comportato bene ed i suoi "attivisti " stanno seriamente lavorando per la caccia, i cacciatori e l'ambiente. Se riusciranno acontinuare così sarà un bene per tutti e potremo accorgercene alla breve e media distanza. Ho personalmente rivolto , a loro, i miei complimenti, poiché ritengo che il loro impegno sia costante e concreto. E' logico che dovranno subire le offerte degli "interessati", soprattuto se il partito inizierà ad avere un seguito e, nel contempo, subiranno gli attacchi dei detrattori. Ritengo che loro debbano andare avanti diritti per la loro strada, tutelando la caccia , l'ambiente e la tradizioni venatorie e rurali, poi se avranno saputo lavorare come si deve, i risultati si vedranno...

da Luca Davide Enna 24/07/2010 11.30

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

se nn avete capito le aa vv rggono solo i partiti politici perche a loro intressano gestione atc e ai politici assessorati e poltrone forza caccia ambiente, ve lo dice uno che per esperienza personale ha conosciuto molto bene il cpa e posso dire dopo 20 anni che a farci cadere sono state le aa vv di partito, perche rubavamo i voti ai loro padroni. caccia ambiente fate pulizia di quelle senno nn andrai avnti sono i servi dei politici!!! vivamaria

da verremaremmano 24/07/2010 10.14

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

è un partito politico gestito da cacciatori, è l'unica speranza che abbiamo io mi sono iscritto quest'anno con 20 euro , ma nè bastano 10 per aiutare a crescere il partito e rompere i c.......i ai politici che ci snobbano, vai sul sito e informati, solo noi possiamo aiutare noi.

da gladiatore 23/07/2010 17.24

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

IO SONO UN PO' DIGIUNO DI POLITICA , MA CACCIA AMBIENTE, SPIEGATEMI COS'E', UN MOVIMENTO, UN EMBRIONE DI PARTITO CHE NASCERA' FATEMI SAPERE CHE FARO' POI PUBBLICITA' IN GIRO.

da ANONIMO VENEZIANO 23/07/2010 17.14

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

E allora se vogliamo zittire una volta per tutte uniamoci e diamo voce a caccia ambiente.Facciamo che sia un partito dei cacciatori per i cacciatori e loro simpatizzanti.Sono piu" che convinto che se ci uniamo i nostri detrattori si calmeranno un bel po". Successe anche quando fu creato la C.P.A ma poi non ha avuto molto successo. Riproviamoci con CACCIA AMBIENTE tanto no costa nulla e ognuno puo" tenersi la tessera che vuole.

da il falco nero 23/07/2010 12.11

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

I veri pecoroni siamo noi che continuiamo a pagare e strapagare per non avere mai nulla...Accontentiamoci pecoroni, come tutti gli anni..!!

da Adamo .- Foggia 22/07/2010 20.32

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Pian PIANO SI ARRIVERA' ad una apertura unica il 1° di ottobre e chiusura il 31 dicembre, e magari cacciare un paio di giorni fissi a settimana!!!!!!!!!!!!!!!!!

da Antonio Amato 21/07/2010 21.05

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Stammi bene anche tu e per star meglio non leggere il post 'Sconcerto del Cupav...' appunto nauseante, anche se proprio queste testimonianze rendono più facile capire come gira e come rischiamo di finire, nei feudi politici, chinando il capo ad un feudatario, sperando di ottenere la sua considerazione e le ovvie deroghe, 3 giorni di caccia in più? se riesci a farli su quelli concessi. Meglio liberi, sotto un albero, senza fucile, che venduti, per quarante peppole.

da Fromboliere 21/07/2010 18.48

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Caro Fromboliere, ho una nausea di tutto questo che tu non puoi capire e allora sai che faccio quando mi girano? Esco di casa, prendo la macchina mentre dal balcone mia moglie mi dice " dove vai?"....in campagna!Dopo una decina di minuti arrivo in quel solito spiazzo, salto la staccionata e prendo il sentierino di destra quello che sale. Dopo una ventina di minuti arrivo su una sommità. Lì c'è la mia quercia e li sotto, proprio accostato al quel rugoso tronco c'è il mio sasso, messo lì da tempo immemorabile.Nel sedermici sembra che tutta la malavena mi passi.Tutti i rumori della città svaniscono e la voce della campagna prende il sopravvento. Il frinire delle cicale, il canto dei gruccioni che mi volteggiano sopra, il verso sommesso di una tortora e la visione della macchia pieni colori sono un toccasana per me, persino il mal testa mi passa e allora mi dico "....potranno rendermi la vita difficile con la caccia quanto vogliono ma tutto questo , fin che campo,non me lo potranno mai togliere" Stammi bene Fromboliere

da Carlo 21/07/2010 17.04

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

hai ragione io mi sono rotto le p...., il colombaccio non lo mettono, gli altri gli sparano comunque, il tordo chiude il 20 le allodole non passano più ma dove ca... andiamo a finire.... compraiamo un maiale e facciamoci salsicce e prosciutto.

da hunting 21/07/2010 17.03

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

addio caccia.....addio.....vorrei abitare in sud america, le torotore sono come le zanzare non sai a quale tirare.

da uno stufo della caccia in italia 21/07/2010 16.57

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Fromboliere for President (battuta)noi poveri cacciatori impallinati da tutti i fronti, noi dovremmo essere salvaguardati, che spendiamo fior di quattrini e non loro che invece ingrassano sulle nostre spalle e con i nostri soldi.......... delinquenti.

da CARLITOS 21/07/2010 15.54

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

dobbiamo solo pensare alle intercettazioni poi l italia che va a rotoli non importa,non c'e'giorno che il vostro caro presidente in qualsiasi trasmissione televisiva si trovi non parla che di giudici e intercettezioni poi che noi poveri italiani a breve faremo la fame non gli riguarda ora chiudiamo pure la caccia cosi si perderanno altri posti di lavoro sicuramente non ci sara piu neanche bighunter che con la caccia da da mangiare a molte persone...

da roby 21/07/2010 14.14

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Va bene, se comunque non voti, come me, come mio figlio, e come ormai milioni di persone, è un partito totalmente apolitico, puro, nella sua illusione, certamente libero da interessi. Questo messaggio, al di là del partito dei cacciatori, che come tu giustamente dici 'una mela sana fa presto a guastarsi', dovrebbe essere lanciato però da una associazione forte unificata che rilanci la legittimità dei nostri diritti, perché ciò che avviene alle nostre spalle è ormai paragonabile al razzismo. Ti saluto

da Fromboliere 21/07/2010 12.25

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

X Fromboliere. Sono perfettamente d'accordo con te e forse quella del partito-cacciatore sarebbe l'unico modo per farmi tornare a votare....ma....ma chi è capace di garantirci in purezza ed onestà? Quando si entra in quell'orbita tutto impazzisce...è vero tutto e il contrario di tutto...è politica!Quanto la odio questa parola perchè scivola sempre nel viscidume dei compromessi.E' cmq bello quello che hai e sognare non costa nulla.

da Carlo 21/07/2010 11.54

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Fromboliere hai pienamente ragione, ci sono troppe associazioni anche nel ns. mondo venatorio, una e con le " PALLE " e basta, troppa frammentazione fa il gioco dei politici.

da CARLITOS 21/07/2010 11.46

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Ora volendo solo parlare di noi, cacciatori e lasciar perdere l'imperante stupidità, dobbiamo renderci conto che anche la politica e le sue ideologie sono un mezzo, deciso da molti a vantaggio di pochi. Non ne usciamo più ancor meno oggi che siamo di fronte all'agonia di un governo che ci pareva l' ultima spiaggia. A questo punto il cacciatore deve decidere e pensare solo ai suoi interessi di cacciatore, tralasciando quelli di cittadino, esternandosi dalle sue ideologie politiche, dalle preferenze partitiche, dagli aspetti politico economici. Oggi il cacciatore, frammisto alla fisionomia del cittadino non è più riconoscibile, o se ne distacca o perde un'occasione per attirare su di se gli occhi della politica. Niente più voto, nei seggi elettorali, escluso dove sia presente un partito dei cacciatori e sotto una unica associazione che esorterà pubblicamente tutti i cacciatori a non votare più, denunciandone, pubblicamente, tutti i motivi.

da Fromboliere 21/07/2010 11.11

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

X Carlo: la differenza, da allora, consiste solamente nella separazione tra ideologia ed imbroglio: l'una ha creato i presupposti per l'altro. Ovunque ormai e in tutto il mondo si alimentano ideologie per controllare meglio le masse. In Italia lo si fa per sfruttarle meglio, per accedere ai soldi pubblici, per crearsi spazi di potere, per emergere dalla propria mediocrità. Gli esempi di coloro che sono assoggettati all'animalismo fanatico sono raccapriccianti e ci sarebbe da scriverci un libro, sulla stupidità.

da Fromboliere 21/07/2010 9.38

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

L'ho detto già nel post di ieri. Tutto questo trasversalismo anticaccia è frutto del "68.Da lì è iniziata la nostra rovina. E' stato un crescendo di campagne abolizioniste, di movimenti anticaccia ma sopratutto è stato un crescendo ideologico che ha messo le radici ovunque anche a dx della politica attraverso i trasformismi (uno fra tutti e più recente L'on Capezzone nato nelle file di Pannella e finito portavoce del PDL). Ecco questi elementi si sono infiltrati ovunque, ce li ritroviamo sempre nelle stanze che contano dove si decide anche le nostre sorti...e ditemi che non è così!

da Carlo 21/07/2010 7.56

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

sbaglia chi nn pensa a cacciare, ma pensa a pascolare!!!! perche nn è più cacciatore ma cervo... e sant'uberto nn si manifesta nelle sue corna per salvarlo! AZIONE nn parole!

da verremaremmano 20/07/2010 23.34

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

sbaglia chi crede che i verdi siano pochi. essi mutano forma e sembiante in maniera che non sarebe errato considerare demoniaca. lo dimostra l'inculata di quelli che come me si buttano a destra temendo la sinistra e poi si ritrovano brambilla martini prestigiacomo et similia. quando c'è da venire in culo a noi, le distanze fra i partiti scompaiono magicamente. meditate.

da usque ad finem 20/07/2010 21.04

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

IL NS. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO HA MESSO MINISTRI SBAGLIATI IN MINISTERI PERICOLOSI, I NATURALISTI O PSEUDO-NATURALISTI GONGOLANO, EPPURE PRIMA DELLE ELEZIONI PREDICAVANO DIVERSAMENTE E IO CI SONO CADUTO,LA SINISTRA COMUNQUE NON E' DA MENO QUINDI POVERI NOI IL PEGGIO DEVE ANCORA VENIRE.

da CARLITOS 20/07/2010 16.37

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Cari amici, leggendo il nuovo articolo su "inganno ambientalista", mi rendo conto di quanto sia subdolo e corrotto il mondo animalambientalista. Ci sarebbero tutti gli estremi per crearne milioni di manifesti da attaccare ai muri di tutta l'italia. CHE VERGOGNA !!

da Gimessin 20/07/2010 16.04

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

LA CACCIA E' FINITA. I VERDI, ANCHE SE SONO RIMASTI IN POCHI, SONO COME LE VOLPI. NOI INVECE BASTA CHE PAGHIAMO ATC , ASSICURAZIONI, TESSERINI PER CACCIA ALLA MIGRATORIA ECC.E NESSUNO DICO NESSUNO CI TUTELA. E' UNA VERGOGNA VEDERE LA CACCIA CHE VA SEMPRE PEGGIO. SIAMO STUFI.

da NANNI 20/07/2010 13.38

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Se gli ambientalisti chiedono la chiusura dei volatili il 31 dicembre, noi da parte nostra dovremmo chiedere, unitamente alle associazioni venatoria, la chiusura per alcune specie il 10 di febbraio, come dispone l'art.42 della legge comunitaria approvato di recente. O ce lo siamo forse dimenticato? Dico ciò perchè non ne sento più parlare!! E' ora di rinfrescare la memoria a questi maledetti ambientalisti, oppure preferiamo tacere perchè li temiamo?

da Roberto 20/07/2010 12.42

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Se mi ospitavi Mac, ci rimanevo eccome, whisky, caccia e belle donne. Stavo ad Aberdeen.

da Fromboliere 20/07/2010 12.35

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

per ric fir: d'accordissimo con te sulla sfiducia agli attuali governanti, ma, secondo te l'alternativa quale sarebbe stata? la galassia comunistapacifistanimalistaverderossa che tornerà tra poco al governo? pensi che pecoraro scanio o rizzo sarebbero stati meglio di brambilla e prestigiacomo? facci sapere...

da no east no west 20/07/2010 12.12

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

scusa, frombolie', lo so che non c'entra nulla...ma te stavi in SCOZIA...e hai deciso di tornare in ITALIA??? vabbè essere masochisti...ma te glie dai giù troppo pesante.

da McLeod 20/07/2010 12.03

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Il miglior modo per combattere la caccia è la così detta 'guerra chimica': basta avvelenarla, intossicarla, permettendo a qualsiasi amministratore incompetente di rigirarci il ciurlo dentro. Infatti si è accartocciata e sempre più rinsecchita. I suoi frutti migliori, gli uomini, non hanno tempo di maturare che già cadono dai rami. Un bravo guardiacaccia, senz'alcun titolo se non quello dell'esperienza generazionale, saprebbe fare meglio di tanti politici e si accontenterebbe di molto meno.

da Fromboliere 20/07/2010 11.48

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Penso sia arrivato il momento di unirci tutti i cacciatori d'italia e non rinnovare nessuno...così vediamo quando non arriveranno i soldi delle tasse..delle atc..delle assicurazioni..delle cartucce risparmiate..ecc.. cosa faranno. Vedremo se gli uccelli, le lepri, i conigli, ecc.. si estinguono per colpa nostra o per colpa dei veleni usati in agricoltura..o di quelli gettati dalle industrie. Qui da noi in Sicilia, gli ambientalisti ed il TAR ci hanno fatto diventare lo zimbello dell'Europa. Il TAR ha accolto il ricorso degli ambientalisti dandosi la zappata lui stesso, accentando delle motivazioni che negli anni scorsi ha lui stesso respinto. Siamo al paradosso.. Cacciatore siciliano..

da costantino 20/07/2010 11.14

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

lo so caro alvanto,sai perchè fanno sempre ricorsi al tar?perchè non pagano le spese.visto che dobbiamo fare qualcosa,perchè non spingiamo l,intergruppo a proporre una legge che chi fa un ricorso al tar e lo perde, paga tutte le spese.vedrai che non ci saranno più ricorsi,o perlomeno diminuiranno dastricamente.

da max 60 20/07/2010 10.51

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Qualcuno dice...tanto vincono sempre loro....riferendosi ai vari ricorsi. E' vero perchè loro, la loro politica è partita da lontano, dai movimenti matrice "68. Quelli oggi fanno parte delle classi dirigenti inseriti in ogni dove e i ricorsisti trovano sempre le porte aperte e noi al palo. E' tutta qui la verità, saremo sempre perdenti perchè non contiamo.Come è possibile oggi invertire il pensiero della gente forgiata nel tempo a quell'ideologia?

da Carlo 20/07/2010 10.44

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

ora piu che mai meno politica ma più mediaticità da parte nostra. ora le nostre associazioni devono promuovere il fraci conoscere, perche un popolo di ignoranti ha paura di quello che nn conosce. L'ITALIA è finita in un'happyhour e in un reality, ad un giovane puoi raccontare che rubare è da fichi e lui lo farà. italiani popolo di pecore..... purtroppo è cosi, lo dicevano anni fa ma la storia si ripete in tutti i suoi campi. noi italiani ci faremo la lotta tra poveri e come sempre i ricchi avranno la meglio.... nn solo la caccia, ma L'italiani da rifare, o forse la loro testa!

da verremaremmano 19/07/2010 23.55

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Bugie ? sicuramente lo sono ma poi alla fine ci massacrano sempre e comunque vincono sempre i ricorsi a Tar e noi siamo daccapo, cioè praticamente inascoltati.

da Alvanto Ass. Caccciatori Genzano di roma 19/07/2010 20.44

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

grazie orsi e company

da robertone 19/07/2010 20.09

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

a a a a a mi viene il vomitooooooooooooo.

da Marco(PE) 19/07/2010 19.38

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Inutile farsi illusioni,la caccia sta facendo una morte lenta.Siamo soli contro tutti,NON ABBIAMO LE PALLE,siamo pecore sparse senza una guida.Abbiamo 700.000 pareri diversi,ognuno pensa all'orticello suo,non sappiamo neppure difenderci figuramoci attaccare,NOI MERITIAMO QUESTO.

da VINCE50 19/07/2010 18.21

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Ho lavorato in Scozia, alcuni anni, andavo a caccia con un amico nei terreni di un suo conoscente, con un monocolpo. Per tutti coloro che pensano già alle ’stragi’, mai successo, nonostante l’abbondanza incredibile di qualsiasi selvatico. Non riesco ancora a comprendere questa realtà italiana, tra ’scienza’ e caccia, in eterno braccio di ferro, a spese sicuro di qualcuno, per poi scontentare sempre e comunque tutti quanti.

da Fromboliere 19/07/2010 16.39

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Sorgenia:10% legambiente pres.onorario Ermete Realacci

da Tiburzi 19/07/2010 16.35

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Ho già detto in precedenti blog come la penso e Fromboliere dovrebbe ricordarselo e questo che stà accadendo ne è la conferma.Sento pure molti che dicono " con questo governo cosa ti aspettavi ecc ecc."(premetto che io non voto più per nessuno)ma perchè con gli altri governi le cose andavano meglio? Ditemi voi quale governo potrebbe andare a noi. Non esiste e basta!E andremo sempre peggio, ma non solo sulla caccia, se non si abbandona l'idea dello schieramento e non si segue la via dei bisogni reali delle persone, della società senza pensare io stò a destra e tu a sinistra, dei NO a prescindere, solo perchè l'ha detto quello dello schieramento avverso senza invece valutarne la validità. Per me i partiti dovrebbero essere cancellati, punto e basta.

da Carlo 19/07/2010 16.30

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

stando a quello che dicono gli ambientalisti,questi animali stanno sempre facendo "un arte" beati loro.in primavera lo fonno,in estate pure,e a dicembre ricominciano.ma per favore facciamola finita.io lo so perchè difendono gli uccelli perchè piacciono a loro.(vedi certi politici della mia regione il lazio.)nnoi in italia cacciamo la metà delle specie che si cacciano in europa,e per quanto riguarda i periodi sono molto più lunghi.in europa gli animali vengono cacciati per periodi,fino a febbraio,addirittura fino a marzo(vedi montenegro,albania,romania)per loro l,europa non conta?.mi spiegate per quale ricerca scentiffica,ci hanno tolto molte specie cacciabili?vedi chiurlo, gambetta ,pittima e tanti altri,perchè quando si fanno i calendari,tu dai una cosa a me io do una cosa ate.cosi si evitavano tanti ricorsi al tar.cosa pensavate che con tutte le bugie che ci propinano tutti i giorni i nostri politici(vedi che non c,era nessuna crisi )mantenevano le promesse fatte nie confronti di noi cacciatori.a ragione pasquale,non rinnoviamo,ma una cosa importante non diamo più il voto a questi scaldasedie,ma no a qualquno ma a ttutti.

da max 60 19/07/2010 16.28

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

una fragorosa risata seppellirà questo mondo venatorio che si è fidato e si fida degli attuali governanti che tanto gli hanno promesso e niente gli hanno concesso purtroppo come avevo già scritto tempo fà era tutto facilmente pronosticabile e sono veramente dispiaciuto che ci si arrampichi sugli specchi per trovare spiegazioni diverse alla nostra dabbenaggine politica. Ormai è tutto finito ciao a tutti

da Ric fir 19/07/2010 15.51

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

che vergogna,in italia piu passa il tempo,e piu mi rendo conto di stare in mezzo ai pecoroni,che tristezza ,che delusioni le nostre associazioni,vergognatevi ve lo dico con il cuore..Nascondetevi la testa come fà lo struzzo...che schifo...

da germano reale 19/07/2010 15.35

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Mac32: non fraintendermi, la mia non è un'esortazione alla clandestinità, ho citato la carboneria come paragone estremo tra due ordini mentali, tra coloro che lasciano fare, nell'accettazione ormai di qualsiasi soluzione e, tra coloro che nell'intenzione di resistere, sono giudicati come romantici rivoluzionari d'altri tempi, con buon gioco di chi ci schiaccerà. Ti saluto.

da Fromboliere 19/07/2010 13.44

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Confrontondo il calendarfio venatorio 2005/2006 poi il 2009/10 della mia regione con la bozza proposta attualmente per il 2010/11: mio dio mi vengono i brividi per come siamo caduti in basso il futuro della caccia non ha più sperenza si peggiora sempre in questi ultimi anni in maniera molto rapida. Sono sicuro che tanti come me rinunceranno al rinnovo stagionale. Grazia a chi ha appoggiato la modifica.

da pasquale 19/07/2010 13.22

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Dopo tanto parlare e promesse ma chi comanda sono sempre i quattro gatti degli ambientalisti. Prima credevo nella Lega ma adesso ho dei forti dubbi. Mi sapete dire a chi si deve dar retta? Grazie.

da Nanni 19/07/2010 13.15

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Adesso siete contenti belle modifiche dopo tutto il casino fatto manifestazione ecc. abbiamo ottenuto una bella riduzione della caccia praticamente di un mese. bisogna differenziare poi regioni e regioni Per esempio aprire il colombaccio il 19 in regioni dove lo si caccia solo in preapertura e non più durante il resto dell'anno e se si chiude tordo e beccaccia (nella mia regione rappresenta la caccia praticata dal 90% dei cacciatori) al 20 Gennaio significa già da questa data starsene a casa. Penso proprio di non rinnovare conviene fare di tanto in tanto qualche viaggio di caccia all'estero con i soldi risparmiati durante la stagione.

da Pasquale 19/07/2010 13.11

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Oggi non basta nemmeno più la gran passione della caccia, oggi bisogna amare lo stato di diritto, l'etica, l'onestà oggi riportare la caccia a respirare significa fare qualcosa anche per tutto il Paese. Oggi si deve ritornare alla 'carboneria'.Convengo in toto con te fronboliere, ma in quanti si è disposti a farlo?? Non credo che necessiti il ritorno alla Carboneria:altri uomini,altra dignità,altre personalità, altro senso dello Stato.Oggi sarebbe inquinata anche la Carboneria, come lo sono altre associazioni segrete e meno segrete.

da Mac32 19/07/2010 13.00

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Non dimenticate che dobbiamo TUTTO a questo governo, troppo facile prendersela con gli ambientalisti (fanno solo il loro lavoro) e quest'anno gongolano grazie ai "nostri" eletti.

da Giovanni59 19/07/2010 11.46

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

"Come volevasi dimostrare, questo tipo di ambientalismo è sempre più intriso di squallida propaganda e sempre meno connotato di motivazioni sinceramente ambientaliste." Qualcosa succede e sta succedendo, nemmeno piano piano. Non vorrei sembrare uno che sospetta complotti, lo sono veramente! L'ambiente, gli animali e la caccia sono solo un piccolo tassello di una situazione, che porterà l'Italia nelle mani di pochi, che ce l'ha già portata. Un economia sommersa di 260 miliardi di euro ne è la prova lampante. Qualcuno fa delle cose e qualcun altro gliele lascia fare. Oggi, per resistere, ci vogliono uomini con mentalità che vada oltre al semplice associazionismo, alla raccolta delle tessere, agli accordi assicurativi. oggi non basta nemmeno più la gran passione della caccia, oggi bisogna amare lo stato di diritto, l'etica, l'onestà oggi riportare la caccia a respirare significa fare qualcosa anche per tutto il Paese. Oggi si deve ritornare alla 'carboneria'

da Fromboliere 19/07/2010 11.21

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

Ognuno ha i governati che si merita. Niente succede per caso, nemmeno la caduta di un meteorite. Se i risultati sono questi vuol dire che noi, e solo noi,o almeno la maggior parte di noi, abbiamo consentito che a guidarci fossero certi dirigenti venatori e soprattutto simile genìa di governanti, ormai politici di carriera, quando - e peggio - non addirittura spietati arrivisiti e affaristi in presenza dei quali se fossimo nel west si dovrebbe metter mano alla pistola, e da noi tenerla ben salda sul portafoglio.

da Ringo 19/07/2010 10.46

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

aggiungo.....e non solo :-)

da toscano 19/07/2010 10.15

Re:Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti

E' un vero peccato che il Sig. Michele Sorrenti non abbia voce in nessun capitolo dello Stato. Ed è un vero peccato che se siamo ridotti a dissertare del sesso degli angeli la colpa è solo delle associazioni Venatorie (nessuna esclusa) e da tutti i nostri politici politicanti e scaldassedie di professione. La verità è che i ricorsi ci saranno e che qualcuno sarà anche vinto chiudendo la caccia ai tordi (per esempio) il 20 gennaio. E allora? E allora si ritorna all'antico adagio: siamo un popolo di deficienti amanti del calcio e del grande fratello, governato da cerebrolesi di professione e dedito solo ed unicamente all'odio e all'astio verso il ns prossimo. Altrimenti non si spiega perchè l'Italietta sta così combinata con la caccia....

da Frankye 19/07/2010 9.22