Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Anche gli ambientalisti calano. Eccome!Referendum e autonomieSulla legge del salmì e altre meraviglieQuestione di DnaMarco Ciarafoni: Giovani, giovani e unitàMassimo Zaratin: far conoscere a chi non saSparvoli: il futuro nel cacciatore ambientalistaCacciatori, è nato WeHunter! BANA. MIGRATORISTA PER...TRADIZIONECRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANIHUNTER FOREVERSORRENTI: GUARDARE AVANTI CON OTTIMISMOFiere degli uccelli: ecco dove sbagliano gli animalistiAmici ambientalisti chiedete la chiusura della caccia e fatela finita!ETTORE ZANON. EUROPA EUROPA!INCENDI E SICCITA'. FACCIAMO CHIAREZZAMASSIMO MARRACCI. ATTENTI AI BISTICCIL'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?LA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaDonne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI


lunedì 18 settembre 2017
    

 

DOVE VA LA CACCIA. INCHIESTA BIGHUNTER.IT

Di lunga esperienza venatoria ed editoriale, bibliofilo, beccacciaio, conoscitore di cacce non solo italiane, Giacomo Cretti vanta anche una consistenze militanza di vertice in una associazione venatoria. Prevalentemenete cultore della caccia col cane da ferma, ultimamente si è avvicinato anche alla caccia di selezione.

A suo parere, negli ultimi decenni "è cambiata la percezione della caccia da parte della comunità, poiché l’attività venatoria è sempre stata una componente importante della civiltà contadina, oggi, in forte sofferenza. Al contrario si è sviluppata una coscienza urbana, attratta da un sentimento rurale, che risente comunque della provenienza cittadina. Le naturali liturgie contadine, dice  – l’uccisione del maiale, la fruizione alimentare degli animali da cortile etc. – vengono oggi percepiti come una sorta di violenza sugli animali, da chi è abituato ad alimentarsi senza porsi la domanda della provenienza delle carni animali e del loro allevamento. Il cacciatore, naturale fruitore delle risorse della campagna viene quindi percepito come colui che preleva un bene comune in modo violento. La dimostrazione evidente l’abbiamo nell’approccio che hanno sull’argomento i giornali  locali rispetto a quelli nazionali".




Anche il territorio è profondamente cambiato, afferma. " Immaginiamo di affacciarci dall’oblò di un aereo che sorvola lo stivale: quello che appare alla nostra vista è una teoria, senza soluzione di continuità, di luci che illuminano città, paesi e strade. Per contro, le poco aree marginali sono in stato di abbandono e questo è male per le specie di prateria e per i migratori trofici. Se aggiungiamo le aree protette interdette alla caccia, e spesso a qualsiasi attività umana, si comprende il perché l’attività venatoria sia ristretta a poche isole felici e a qualche azienda privata".

E le prospettive?  "Secondo me non sono rosee, se immaginiamo il futuro della caccia secondo i vecchi parametri. Resisteranno i pochi appassionati codaioli che potranno continuare ad insidiare beccacce e nobile stanziale dove consentito. Le bracche diminuiranno di numero, e di iscritti, lasciando il posto ai cacciatori “in girata” mentre si diffonderanno, sempre di più, la selezione ed il controllo." Punti critici: la mancanza di ricambio in una popolazione di cacciatori in su con l'età.

Il punto di forza: senza dubbio, la passione che ci costringe a vivere le quotidiane difficoltà facendoci accettare l’oggi nella speranza del domani.  

E in conclusione? "Sono trascorsi oltre quarant’anni dalla mia prima licenza. Allora - ricorda -  sentivo dire dai vecchi cacciatori che la vera caccia non esisteva più, e loro stessi lo avevano sentito dire da chi li aveva preceduti. Oggi anch’io dico le stesse cose ai neofiti che comunque, ogni mattina, si alzano per andare a sfidare il destino avverso per vivere la loro emozione di caccia. Ecco, il segreto è tutto qui, come amava dire il grande Giorgio Gramignani, la caccia è sempre domani.



Leggi altri Editoriali

50 commenti finora...

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Ma io sono il primo a voler andare d'accordo ma quanto ti senti dire, sei rinco , a 60 anni devono togliere la licenza , sei vecchio dentro...beh, ti dico...giovano' datti una calmata, come ti permetti, ma sai cos'è l'educazione? come si vive tra la gente? qualcuno ci ha perso tempo a insegnartelo ? A nessuno permetto di usare certi toni sia nei miei confronti sia nei confronti dei diversamente giovani, questo deve essere chiaro.

da Carlo rm1 25/09/2017 12.24

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Carlo come ragionamento è giustissimo però se si litiga... A me piacerebbe che si andrebbe tutti d'accordo. Ecco mi piace questo. Poi ai ragione, Quando ci vuole ci vuole HAAAA. Ma ci vogliano anche i giovani ( che ragionano, io conosco giovani dalle mie parti che per caccia intendono bracconeria e non va bene a fatto e non ci sono tanti come me che ragionano così) così non si va da nessuna parte. Speriamo

da giovane cacciatore 25/09/2017 12.02

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Dico una cosa sola, si possono esternare i propri punti di vista senza fare gli spiritosi e senza strafottente, basta questo. Le battute ci stanno, gli sfotto'pure ma tra persone che si conoscono, seppure virtualmente e si rispettano . Quelli che entrano a gamba tesa e aprono bocca senza sapere cosa esce, qui non ci stanno bene e non solo qui, dappertutto. Questa è da sempre la mia idea e di volta in volta anche se poi si accendono discussioni, lo faccio notare. Ai miei figli gli davo uno scapaccione, qui non lo posso fare.

da Carlo rm1 25/09/2017 10.45

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Carlo ai ragine con dare educazione, però bisogna andare d'accordo prechè non se ne esce da questa situzaione. Se si va d'accordo qqualcosa si può fare. Speriamo che la fate finita di litigare e fate qqualche cosa degno di noto. Speriamo. Robettino cerca di fare meno il furbo siamo tutti cacciatori e cerca di ragionare. Se levi i vecchi levi il 70% dei cacciatori e sono coloro che forse si va avanti. Noi giovani come me bisogna lottare per la caccia come hanno fatto loro.

da giovane cacciatore 25/09/2017 9.33

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Finchè mi regge la pompa io vado, 60 anni o no, dirò di più faccio caccie migratorie che prima non facevo, anatidi e colombacci, certo che non è intorno Roma purtroppo, me ne vado in Toscana, la la caccia è una cosa seria, certe uscite giovane contro vecchio non le fanno, hanno rispetto, perché è quello che manca qui a Roma, faccio i kilometri e vado meno, ma sto in graziadidio. tanti saluti

da giusva 25/09/2017 8.19

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Comunque ne convieni che la tua uscita,in quel modo,è stata inoppotuna e irriguardosa?

da Carlo rm1 25/09/2017 7.39

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Parlo di mentalità. Ci sono persone di 20 anni che dentro ne hanno 90.

da Robertino 24/09/2017 20.28

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Quello che non capisci Roberti' che io lo sono felicemente diventato,tu non lo so'.

da Carlo rm1 24/09/2017 19.02

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Carlo rm1 sei vecchio dentro !!

da Robertino 24/09/2017 14.30

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

X giovane cacciatore e amico...perché così considero chi si esprime con i toni che hai usato. Purtroppo qui ci sono dei pierini che all'improvviso se ne escono come le uova sciocche. Questo non lo sopporto, vecchio o giovane glielo faccio notare perché è una mancanza di educazione ed è bene che qualcuno glielo dice.

da Carlo rm1 24/09/2017 13.33

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Io sono nato con la passione della caccia e miei erano cacciatori, mi hanno insegnato come cacciare, perchè la passione la avevo di gia dentro da appena nato. Porterò avanti questa passione fino alla morte, quindi sia i miei vecchi e giovani cioè io hanno contribuito a tirare avanti questa passione, affrontando tutte le caccie. L'uomo è nato e si è sviluppato con la caccia quindi, passato, futuro, Hum, la caccia è una grande filosofia passione infinita. Sta a noi a presevarla. Ecco il domani.

da giovane cacciatore 24/09/2017 10.49

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Se andiamo da cordo tutti vecchi e giovani qualcosa si può fare, inutile dire sei vecchio o sei giovene.Senza giovani la caccia non va, ma nemmeno senza i vecchi che sono coloro che insegnano i giovani, quindi andiamo a braccetto insieme. Non facciamo idiozie e cerchiamo di andare d'accordo. Robertì e Carlo, così non si risolve niente peggiorate e basta. Se andate d'accordo forse qualcosa fate. Delle vostre pre si culo non servono a niente. Servono cose concrete. Quindi andiamo tutti d'accordo e cerchiamo di respingere il nemico cioè l'ambientalista. Siamo tutti cacciatori cazzo!!!

da giovane cacciatore 24/09/2017 10.13

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Siamo tutti cacciatori e siamo una grande famiglia, smettiamola di prenderci per il culo tra noi e pensiamo di fare qualcosa per portare avanti la caccia. Fare guerra tra di noi non si risolve niente. La caccia è per tutte le età. Così facciamo solo un favore agli ambientalisti. Quindi cerchiamo ad andare da cordo, per dio!

da giovane cacciatore 24/09/2017 9.58

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Ti piacerebbe Roberti'...così rimanete mimi',coco' e. .......Impara a fare meno il ragazzino..proprio di gente come te la caccia non ha bisogno

da Carlo rm1 23/09/2017 18.13

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Troppi vecchi rinco a caccia! Andrebbe vietata ai maggiori di 60 anni!

da Robertino 23/09/2017 14.20

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Un rimedio ci sarebbe.insegnare nelle scuole a conoscere animali i suoi pregi e le mancanze di popolamento , studiare come poter rimediare al menefreghismo delle politiche di questi ultimi 30 anni .incentivare agricoltori a rispettare piani di agricoltura sostenibile e autoctona.in poche parole dare soldi a chi merita non a industriali senza scrupoli.anno ridotto l'Italia in una foglia.ma parecchi di voi cacciatori non interessa tanto si va all'estero euro più euro meno non cambia un ca...o .l'unico appello che posso fare è almeno di ripulire quello che anno inquinanto in tutti questi anni anche le menti dei pochi cacciatori di buon senso. Grazie .

da zorro 22/09/2017 20.36

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

un orizzonte sconfinato di richiami elettronici e aggeggi satellitari è questo il progresso della caccia? effettivamente quando sono con il chioccolo se vicino il giovanotto mi usa lo smartfone con il canto scaricato mi girano molto le p..le anche se è diminuito il testosterone.

da il brigante Mammone 22/09/2017 16.04

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Sull'orizzonte sconfinato qui in Italia....avrei delle riserve . Senza volerlo hai detto giusto. .sono cambiati i tempi e anche la caccia..in peggio. Non si può affermare che grazie all'evoluzione dei mezzi per la caccia....la caccia ne abbia tratto beneficio, semmai il contrario...per cui questi orizzonti sconfinati proprio non li vedo....da come siamo confinati.

da Carlo rm1 22/09/2017 10.24

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Io trovo che siano cambiati gli strumenti, ma non i sentimenti. La passione, l'emozione, la dedizione alla caccia ognuno di noi ce l'ha dentro, e come ho letto fra le righe dei vostri post, è questione di ormoni. Più ce n'hai e più la vivi. Quando questi folletti che ti circolano nel sangue diminuiscono, e diminuiscono, nel sangue subentra la nostalgia dell'ormone perduto. Per cui, invece di praticare, è come tu andassi al cinema a vedere un film di passione. E' così. E' l'antidoto della natura al cambiamento fisiologico del tuo stimolo alla vita. Poi, visto che sono cambiati gli strumenti, chi è vecchio è giusto che rimpianga i suoi tempi e i suoi strumenti (io col chioccolo ero una schiappa, ma mio padre aveva dei buoni richiami vivi, lo zio dei cani fantastici per la lepre, il mio vicino un setter gordon ottimo per i beccaccini), chi è giovane ha rispetto al passato un orizzonte a disposzione sconfinato, che può esplorare spostandosi in macchina e anche in aereo. L'altro secolo, i più garosi e i più abbienti prendevano il treno per andare a caccia nelle maaremme e nelle calabrie.

da Faunus 22/09/2017 8.54

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Nibbio, convengo sul fatto che la 157 andrebbe rivista ma a parere mio è meglio di no, è una incognita . Quando mai si sono concluse cose migliorative per noi. Non vorrei che andasse a finire come recita quel detto che dice " per stare meglio qui giaccio".

da Carlo rm1 20/09/2017 20.15

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

X Vecchio Cedro, CERTO che le associazioni venatorie in passato hanno avuto la loro responsabilità, vedasi l'eredità lasciataci con la 157/92 che oramai è vecchia ed obsoleta. Oggi NON vedo il perchè non si mettono d'accordo per modificarla con una nuova legge???, adeguata ai tempi attuali e con l'inserimento anche delle norme europee sulla caccia. Tenendo conto in primis però, dei consigli e dei suggerimenti dati dai portatori d'acqua,cioè la base dei cacciatori.

da Il Nibbio 20/09/2017 17.56

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Possiamo pure dare addosso alle associazioni venatorie che nel passato - tutte - possono avere avuto le loro responsabilità, ma oggi non hanno più nessun potere e sono completamente deligettimate. E' la politica la grande assente: non hanno una visione della caccia nè di tante altri aspetti della società (lavoro, giovani, sanità ... ).

da vecchio cedro 20/09/2017 16.15

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Hanno rimesso mano alla legge sui parchi : adesso sta anche a voi giovani andare oggi stesso dai vostri presidenti delle associazioni a cui versate, per dirgli quello di cui avete bisogno. Territorio ! Territorio e territorio ! Ora o mai più se passa questa legge come l'hanno messa la caccia sarà finita sia per i vecchi che per i giovani, ci metteranno a livello tuttiiii !

da jamesin 20/09/2017 13.05

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Non dovete smettere voi giovani dovete combattere affinchè non vi tolgono la caccia alla migratoria in special modo perchè questa è la mira, non vi tolgono più territorio, non vi tolgono giorni e ore di caccia, non si allarghino con ZPS,SIC e Psic, non inquinino i territori agro silvo pastorale, non diano agio agli incendi dei boschi, per l'abolizione dei KC attuali e per la ricerca scientifica sui migratori. Ecco questo dovete fare se volete ritornare alla caccia del passato, anche se qualche macellaio dice che la caccia del passato non è più possibile. La caccia del passato è possibilissima basterebbe riportare gli habitat agli antichi splendori e regolare la caccia a livello Europeo. Punto. Forza giovani ! La caccia del passato sia con voi.

da jamesin 20/09/2017 12.56

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Ma no, nessuno sta dicendo a voi giovani di smettere, di non avere passione ecc . si sta solo difendendo, noi diversamente giovani, il nostro vissuto. I ricordi ci sono, le differenze noi le vediamo, è la realtà, e questo non deve far sorgere insofferenze, ...quell'uffff che lagna,ma trarne indicazioni, dal passato, per cercare di migliorare il futuro...per quanto possibile...un futuro, mi dispiace dirlo che al momento non vedo.

da Carlo rm1 20/09/2017 12.51

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Buongiorno,sicuramente i cacciatori del passato non si edintificano con la caccia di oggi..avete ragione ci mancherebbe! Ma noi più giovani che abbiamo questa passione nel sangue tramandate,come nel mio caso,cosa dobbiamo fare? Stare qui a rimpiangere il passato e quello che è stato non cambierà lo stato attuale..è acmbiato tutto in primis il paesaggio r tutti i suoi ambienti. quindi che facciamo?smettiamo? No davvero!!!

da IO 20/09/2017 11.31

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

la 157 ha rovinato la caccia ai migratoristi e aperto la strada ai selettori e molti sono convinti che sia la caccia del "domani" ?????? Forse si ? forse no ?chissà ... certo sono finite le compagnie di amici che partivano in macchina per andare in meridione a tordi , allodole , pavoncelle , calandroni, anatre ecc. ora ci sono gli atc una vera catastrofe per noi NOMADI che siamo stati chiusi dentro queste piccole riserve come gli indiani del nord america! AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA a solo nominarlo mi faccio delle risate a crepapelle e mi chiedo quale sia la mente malata che ha partorito questo aborto che ha UCCISO la caccia in Italia da oltre 2.000.000 di cacciatori a circa 700.000 sempre in calo tra 10 anni saremo forse 400.000 forse meno ahahah e con queste prospettive c'è chi crede ancora che la caccia sia domani??? DOVE ? IN ITALIA ? ma mi faccia il piacere mi faccia!! ritagliatevi uno spazio all'estero in nazioni come l'Irlanda, la Scozia , la Spagna e forse allora la caccia sarà domani ! se no continuate a leccare per avere un posto in qualche atc ahahahah

da io non lecco 20/09/2017 7.36

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Al giovane cacciatore che rispetto moltissimo, non servono i lamentosi commenti o le nostalgiche passate primavere, e non servono nemmeno a noi esercito di quasi calvi, servirebbe invece un progetto di gestione futura dell'attività venatoria al passo con i tempi moderni. Un progetto che si avvalesse di studi scientifici sulle specie oggetto di prelievi e sull'ambiente che ospita popolazioni selvatiche. Che le associazioni venatorie vogliano accogliere, proporre, gestire, e i canali di caccia televisivi vogliano trasmettere messaggi di cultura venatoria, non solo carnieri e "promozioni" commerciali.... con rispetto, Rimescolo

da Rimescolo 19/09/2017 21.52

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

...però siete vecchiacci simpatici. Non mollate e non crediate che anche noi giovani non proviamo le vs emozioni....

da Young hunter 19/09/2017 21.52

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

giovane cacciatore richiamare un tordo con un chioccolo di quasi 200 anni o ascoltare nel silenzio del bosco il suono di un campano d argento del 1906 "non ha prezzo"

da il brigante Mammone 19/09/2017 19.11

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

EH, I FRINGUELLI!!! E GLI STRILLOZZI, LE MATTINATE AL PASSO, PER I TORDI, I FROSONI, LE TOTTAVILLE, I COLOMBI. COLOMBIII!!! ESPERIENZE INTORNO A CASA MIA, ERA LIBERTA', CHE NEANCHE LA 157 MI HA TOLTO. INTORNO A CASA ANDAVO, INTORNO A CASA MIA VO. MA MI MANCANO QUELLI LÌ|'

da ATC 19/09/2017 17.27

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

No Massy, ti sbagli, ripeto non è catastrofismo....ti sembra, è questa realtà e più è realtà e più richiama nostalgia...ce voi toglie pure quella...ci ammazzamo. Se nulla fosse cambiato,come sostieni tu,chi si lamenterebbe...chiedilo a tuo padre se è la stessa cosa.

da Carlo rm1 19/09/2017 15.52

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

In ottobre saliamo sulla tesa a respirare il profumo delle albe terse immutate nei tempi e identiche nei passaggi dalla '968 alla '157.Solite magie sprigionate dalle migrazioni autunnali sia vissute da appostamenti che nei passetti di valico...Francamente certi catastrofismi non riesco a concepirli.Certo se si pensa di poter tornare indietro a quando tutto era diverso,ma veramente tutto anche la cultura del cacciatore,bè...quello è impensabile.Quindi godiamoci davvero l'arrivo prossimo dell'ottobre.......

da Massi 19/09/2017 14.38

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

può darsi Young Hunter, può darsi, ma quando arriva ottobre e senti nell'aria quel profumo di autunno allora inizi a guardare e a sentire nel cielo quei vecchi amici che ciclicamente ogni anno ti vengono a trovare e tu li aspetti con un rinnovato piacere, ritornano quelle antiche sensazioni, saremo anche vecchi e brontoloni, ma non cè cervo che tenga in confronto alle migrazioni.

da giusva 19/09/2017 14.05

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Caro giovanotto, sei libero di correre dietro a rinoceronti tutto il giorno. Ti emoziona? Ti sei divertito ? Sono contento per te, va bene. Quello che non va è il tono spregiativo oltreché irrispettoso che hai usato verso questa categoria di cacciatori con i capelli bianchi che poi è la maggioranza, la nostra età media è ultracinquantenne . Per effetto dell'età abbiamo vissuto molte stagioni cosa che tu probabilmente non potrai fare. ...avrai poco da voltarti indietro da ricordare, da raccontare. Il nostro è un patrimonio che tu non avrai.

da Carlo rm1 19/09/2017 14.01

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Inseguire un cervo da 250kg tutto il giorno e infine abbatterlo non ha prezzo...>>>>>>>>>>>>>>>>>>> anche inseguire beccacce tutto il giorno non ha prezzo per chi ha ancora gambe buone caro Young Hunter, solo che i cervi ci sono e ci saranno visto la strada intrapresa, mentre per le beccacce ed altri migratori tra non molto si arriverà alla chiusura, facendo il favore a quelli oltre frontiera. Quello che manca è la parola libertà che dalla legge 157 è stata esclusa, ma che tu caro giovanotto non metti in conto, perchè forse non hai avuto occasione di conoscerla con le modalità di adesso. Un cordiale saluto e divertiti fin che puoi.

da jamesin 19/09/2017 12.42

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Discorsi da vecchi nei commenti qua sotto.....la caccia è bella tutta quella di ieri e de l'altro ieri vi piaceva di più perché eravate giovani, avevate il sole in tasca e la vita davanti . Ora siete vecchi brontoloni con la testa rivoltata all'indietro. Inseguire un cervo da 250kg tutto il giorno e infine abbatterlo non ha prezzo...

da Young Hunter 19/09/2017 12.00

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Condivido,la caccia è sempre domani,sono 40 anni che lo sento dire,però oggi mi farebbe piacere qual'è la piattaforma delle A.A.V.V rispetto alla caccia di domani,cosa vogliamo salvare,ci sono dei progetti??oppure viviamo alla giornata??

da Marcello.Montagner 19/09/2017 11.43

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Bravo anche te Giusva ....hai fatto una foto della Caccia Vera. I figli della 157 non lo possono capire.

da Carlo rm1 19/09/2017 10.11

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Ho più o meno l'età di Cretti, a maggio sono 60, ormai so dove va la caccia, avendo vissuto nei favolosi anni del TU, poi della 968 e per finire la 157, quella Legge che ci ha tarpato le ali e che ci ha fatto rinunciare a tante cacce e a tanti selvatici, soprattutto migratori. Chi è nato con quest'ultima Legge non capisce cosa significa la libertà di cacciare in ogni dove senza vincoli e tabelle se non quelle delle famose "Caccia Riserva" dove una volta ci si serviva di animali che fuoriuscivano, non come ora robaccia pronta caccia delle afv, ora ci sono i parchi che danno qualcosa, ma senza gestione sono solo il paradiso di ungulati e cinghiali a questo si riferiva Cretti, che lo so fra le tante attività all'estero si bea con qualche palancone forse dimenticando di quando in gioventu era un "pezzettaro" che in gergo romano significa colui che nel suo girovagare con un cane tuttacaccia accosta un beccaccino, ad un paio di tordi, poi ad una alzavola, magari una quaglia per finire con una beccaccia la giornata. Bho non so quanto ancora andrò a caccia, spero fino alla fine, ma non cambierò i miei punti fermi ed il mio passato.

da giusva 19/09/2017 8.15

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Giacomo buona sera, difficile interpretare ma ancor più difficile convincere con le immagini "aggiustate", l'era della caccia moderna.Conosco diverse discipline di caccia di terra, per averle praticate da oltre cinquant'anni di licenze. Non critico la sua "metamorfosi", anzi la condivido, e concordo sulla tesi che la caccia è sempre domani. I ricordi e la nostalgia sono il passato, ma servono per il futuro. Oggi ci sono ancora per i più "adattabili", spazi e discipline di caccia dignitosamente da preservare e condividere, occorre però un grande sforzo di comunicazione e di gestione delle risorse selvatiche e ambientali. Impiegate anche voi del settore "pubblico e ludico", risorse per veicolare e trasmettere messaggi di cultura venatoria. Con rispetto, Rimescolo

da Rimescolo 18/09/2017 21.07

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Ma fa davvero? Fa ciò che gli garba in giro. Per il mondo e poi ci da opinioni sul futuro della caccia in Italia ?

da passatore 18/09/2017 19.55

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Prevalentemente cultore della caccia col cane da ferma, ultimamente si è avvicinato anche alla caccia di selezione.>>>>>>>>>>>>>>> Ma come si può ! Un beccacciaio (all'estero) come lui che si mette in garitta a fare la sentinella. A Giacomo, Giacomo, questo non me lo sarei mai aspettato. Hai fatto numeri all'estero con le beccacce e caccia con il cane, perchè in Italia con il sorgere di parchi e ZPS che neanche la tua associazione ha evitato, non è stato più possibile adesso invece dai nuova linfa alla passione a macellare i porci. Un migratorista vero mai si dovrebbe permettere di fare il macellaio secondo il mio punto di vista. Cosa hai fatto con la tua associazione per evitare il declino della caccia ce lo vuoi spiegare ? Un cordiale saluto.

da jamesin 18/09/2017 18.39

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

40 anni fa era il 1977 e le starne erano finite da tempo. Non c'erano caprioli daini cervi...ogni frutto ha le sue stagioni. Carpe diem.

da Mirko 18/09/2017 18.28

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Massy, io ti capisco ma tu non puoi non capire noi. Tu vivi e cacci nella bella Toscana e non so, se per bravura vs o per fortuna ma di soddisfazioni ai cacciatori ne ha regalate tante - ne so qualcosa -. Se vuoi ancora incontrare un fagiano vero, una covata, devi andare dalle tue parti e questa è una realtà, la tua realtà. Il bicchiere mezzo vuoto ti dice, avendo un vissuto alle spalle, che al mattino quando sei allo spollo, nello stesso posto di quegli anni, alla stessa ora, con lo stesso tempo, se escono tre o quattro tordi sei fortunato , quando invece ne uscivano che non sapevi a quale tirare. Il raffronto con la memoria scatta automatico e questa è la realtà, non catastrofismo . Ho citato i tordi ma il discorso vale per tutta l'altra selvaggina.

da Carlo rm1 18/09/2017 16.53

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Catastrofista Mammone. Guarda che quà,come penso da altre parti,ci sono stati cacciatori che si son divertiti(+ o - a seconda dei gusti e delle coscienze personali) con la stanziale,altri con la "migratoria stanzializzata"e altri che per svariati motivi non han preso penna ne con l'una ne con l'altra.Ma dai tempi dei tempi che è così e non mi sembra il caso di farne un dramma,peggio ancora di tutt'erba un fascio.Impariamo anche a guardare il bicchiere mezzo pieno ..ogni tanto.

da Massi 18/09/2017 15.09

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Condivido in pieno Mammone. Purtroppo o per fortuna noi abbiamo vissuto altre stagioni e quelle non te le puoi togliere dalla mente....ci sono,sono sempre li e,ad ogni situazione attuale,si ripropongono come confronto...è automatico, come è automatico il rammarico che matura nella consapevolezza che potevano fare molto meglio.

da Carlo rm1 18/09/2017 13.36

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

non esagerare mammone. ognuno vive le sue emozioni. i fagiani, quelli veri, nel lontano passato non c'erano, poi con le riserve private qualcosa toccava anche ai comuni mortali, nel frattempo il territorio è cambiato, magari c'è qualcosa di più su altri fronti, proprio grazie ai cambiamenti. Cinghiali, cervi, qualche lepre si rivede, la migratoria cambia in relazione alle pasture, olive per i tordi, poco per le tortore, colombacci ottime stagioni e qualche nidifacante in aumento. bisogna accontentarsi. il passato non torna se non nella nostra memoria. la nostalgia è un ottimo sentimento, ma non deve scadere in depressione. fa male a te ma anche a noi se ti leggiamo

da lettore positivo 18/09/2017 11.54

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

Ma quale domani? 40 anni fa dalle mie parti all’apertura con il cane si andava a starne quelle vere a quaglie alla lepre. Qualcuno provava ad insidiare anche la selvaggina immessa lepri starne e pernici rosse da allevamento (in 40 anni quanti progressi si sarebbero potuti fare con queste due specie in collaborazione con le università) al 1 di ottobre si sarebbe aperta la coturnice (chiusa da 25 anni). Ieri c è stata l’ennesima apertura farsa sempre nella mia zona. Gli anziani hanno smesso da tempo i quasi anziani come me nemmeno vanno più all’apertura in attesa della beccaccia. I giovani? Nemmeno sanno purtroppo per loro cosa era la caccia vera e pensano che basta mettere una telecamera sul fucile sul cappellino e sul collare del cane per essere cacciatore e sparare a polli colorati (anche neri) immessi il giorno prima….che tristezza.

da il brigante Mammone 18/09/2017 11.37

Re:CRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANI

CI VOGLIONO I GIOVANI. GLI OTTANTENNI DEVONO ANDARE A CACCIA, E SEMMAI COSTITUIRE UNA RISERVA DI SAGGEZZA E DI CONOSCENZA. LA POLTRONA LA LASCINO AI PIÙ GIOVANI. ALLA GUIDA, E' BENE CHE CI SIANO LORO, DOVE PER GIOVANI SI PUÒ INTENDERE AL MASSIMO LA GENERAZIONE DEI QUARANTENNI. ANCHE SE, PURE A LORO, BISOGNEREBBE INIETTARE UN PO' DI AGGIORNAMENTI SU COME FUNZIONA OGGI IL MONDO E SOPRATTUTTO DOVE VA. NEL SENSO CHE COME MINIMO BISOGNA CHE SAPPIANO CHE NON SONO LE IDEE DI BERLATO O DI SPARVOLI CHE POSSONO SALVARE LA CACCIA.

da ARIAFRESCA 18/09/2017 10.48