HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani |
  Cerca
ISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANA C'ERA UNA VOLTA... LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!! Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italiane TABU' LUPO FIRMAMENTO SOCIAL ALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSO LUPO. ATTENDIAMO LUMI CHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIA Cos’è la caccia La ri-proposta Cuore di beccaccia Cacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardi LA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scoperta CARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODA Osservatori regionali, avanti! Ungulati: una risorsa preziosa La mia prima volta al cinghiale: onore alla 110! Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibile ANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTI TORDI TORDI STANNO TUTTI BENE ETERNA APERTURA TANTE MAGICHE APERTURE CI SIAMO! LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONE LA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTE ANCH'IO CACCIO MIGRATORIA, MA DI CHI? Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio francese REWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTURO Lasciate la carne ai bambini Uccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi.... CINGHIALI D'UNA VOLTA DATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRA MONTAGNA, 22 ANNI DOPO Elegia per un vecchio signore LA GRANDE BUFALA Animali & Co: un problema di comunicazione LUPO O CINGHIALE? Papa Francesco: gli animali dopo l'uomo Le allodole, mia nonna e le vecchiette La caccia e gli chef UNGULATI CHE PASSIONE PARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIA Le beccacce e il lupo QUESTIONE DI PROSPETTIVA La cinofilia ufficiale. Parte seconda con scuse PROBLEMA LUPO Bisturi facili. Cuccioli? No grazie Perché ho scelto il setter inglese? Galletti fa mea culpa Questa è la cinofilia ufficiale C'era una volta il cinghiale Bracconieri di speranze Gip, amor di cacciatore. Il piccolo francese SAVETHEHUNTERS, MATTEO TROMBONI SFIATATI I sistemi elettronici di addestramento GUANO CAPITALE In principio era una Dea C'era una volta l'orso bianco che campava di caramelle UNA TERRA DIVERSA MEMORIE. Da regina a regina informAZione? Iniziazione del cucciolone UNIONE AL PALO? LA PARABOLA DI CECIL CROCCHETTE VEGANE L'ecoturismo fa danni ALLODOLE PER SEMPRE TRUE LIES CI SIAMO? Natura. Madre o matrigna? LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPO UN’APERTURA DA FAVOLA I cuccioli di oggi MACCHE' PREAPERTURA CACCIA, PROVE E VARIA UMANITA' Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiere FORMAZIONE, FORMAZIONE! I cani da ferma oggi Arlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNA Prima informarsi, poi farsi un'opinione Effetto Flegetonte Il cane domestico (maschio) Il valore della caccia Chi è diavolo, chi acquasanta? CANDIDATI ECCELLENTI PUBBLICO O PRIVATO? LA FRANCIA E I MINORI A CACCIA REGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATI Caccia vissuta “Se questa è etica” QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PERO Le contraddizioni dell'Expo QUESTIONE DI CORPO L'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloni Calendari venatori: si riparte DOVE ANCORA MI PORTA IL VENTO LUCI E OMBRE DI UN PROGETTO CANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIO CHIUSO UN CICLO... A patti col diavolo... e poi? BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZO MISTERI DELLA TELE CANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILE E' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SA Tordi e beccacce tra le grinfie della politica Donne cacciatrici piene di fascino predatorio Italiani confusi su caccia e selvaggina Storia di una particella cosmica Vegani per moda Anime e animali MUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur Smith CHI LA VUOLE COTTA, E CHI.... Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsa ZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA! E se anche le piante provassero dolore? PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMA Momenti che non voglio scordare Anticaccia? Parliamone CACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELE CATIA E LA PRIMA ESPERIENZA CHIARI AVVERTIMENTI PIU' VIVA E PIU' AMATA ECCE CANEM DE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTI IL CATALOGO E' QUESTO.... CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIA ISPRA. UN INDOVINO MI DISSE... MIGRATORI D'EUROPA L'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggio MIGRATORISTI GRANDE RISORSA Fauna ungulata e vincolismo ambientale Decreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTRO Ai luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIO SPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHI DOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVE Biodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLA Le specie invasive ci libereranno dall'animalismo EUROPEE: SCEGLIAMOLI BENE La rivoluzione verde è nel piatto La caccia al tempo di Facebook SOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposo COSE SAGGE E MERAVIGLIOSE AMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDO C'ERO UNA VOLTA ALL'EXA QUESTA E' LA CACCIA! EUROPA AL RISVEGLIO TOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLA CACCIA LAZIO: quali certezze? ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTI UNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILE LO DICO COL CUORE IL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E' I veri volontari dell'ambiente DIAMOGLI CREDITO PROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIA Ambientalisti italiani, poche idee ma confuse Anche National Geographic America conquistato dalle cacciatrici Più valore alla selvaggina e alla caccia Il cinghiale di Colombo Porto di fucile - NON C'E' MALE! PAC & CACCIA LILITH - LA CACCIA E' NATURALE Effetto protezionismo Ispra: il caso beccaccia Il grande bluff dei ricorsi anticaccia COME FARE COSA FARE Supermarket society Romantica Tipi di comunicazione: C'E' MURO E MURO Ambientalisti sveglia! Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggiose SPRAZZI DI SERENO POINTER E NON PIU' SOGNO DI CACCIATORE UN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPO RIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORI LA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOON ALLA FIERA DELL'EST VOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNA IL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI “Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunistico CACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISI Partiamo dalla Toscana ITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la caccia C’ERA UNA VOLTA… I cacciatori nel regno delle eterne emergenze Gli ambientalisti e la trave nell'occhio Addio alle rondini? L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato) ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI..... SUCCEDE ANCHE QUESTO BASTA ASINI AMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di Diana TOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTO ALLARME DANNI DANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga… STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA “L'ipocrisia delle coscienze pulite” UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALE CACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA' ZONE UMIDE: CHI PAGA? Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDA SPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLE La Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’albero A SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo così NEORURALI DE NOANTRI FRANCIA MON AMOUR LA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIA TERRA INCOGNITA L’Italia a cui vorrei fosse affidata la caccia La marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVE COLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI? DIVERSA OPINIONE IN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALE Opinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!! A CACCIA A CACCIA!!! PROVOCAZIONI Estate di fuoco MISTIFICAZIONI SICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTO Sostenibili e consapevoli! COLPI DI SOLE COLPI DI CALORE Aiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti! TECNOCRATI? NO ESPERIENTI LA RICERCA DIMENTICATA PARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'! Orgoglio di contadino Campagna o città? CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRI CALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERE CONFRONTO FRA GENERAZIONI LA CACCIA CHE SI RESPIRA Rapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNO MUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà? Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga... DELLE COSE DELLA NATURA Cultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'Italia Il nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalisti LA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀ PAC IN TERRIS UCCELLI D'EUROPA GIRA GIRA..... STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNA TOCCA A NOI! CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLO IL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIA VERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTO PROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZA BECCACCE DI BEFANA CACCIA, FASE DUE PROVOCAZIONI DI FINE D’ANNO RICERCA RICERCA SPIGOLATURE DI NATALE Dai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONE NON ERA AMORE Finalmente autunno Il paradosso dell'Ispra IL PIANETA DEI CACCIATORI Le caste animali A CACCIA ANCHE DOMANI A CACCIA SI, MA DOVE? ORGOGLIO DI CACCIATORE Per il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIA APRE LA CACCIA! Amico cacciatore, guarda e passa Riforma sui Parchi in arrivo? E i cuccioli umani? MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATE LA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenza Il Pointer e la caccia Col cane dalla notte dei tempi Contarli, certo, ma come? Questa è una passione! IL PENTOLONE LA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDE NON SOLO STORNO QUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICI La lezione di Rocchetta di Vara BASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITI CORONA L'ERETICO Cacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medaglia Deroghe: non è una missione impossibile AMBIENTALISMO E' CULTURA RURALE Sei il mio cane ALLE RADICI DELLA CACCIA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIA COME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA... BOCCONCINI PRIMAVERA CACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERE COMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIO QUESTIONE DI CALENDARIO LA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIA PRENDIAMO IL MEGLIO BELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZA TUTTI A TAVOLA RIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRE LA CACCIA SERVE. ECCOME! METTI UNA SERA A CENA Urbanismo e Wilderness: un confronto impari CONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEET GIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANI IL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in Italia Accade solo in Italia? L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranza FRA STORIA E ATTUALITA' Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro “Solo” una passione Tra ideologia e strategia politica IL CATALOGO E' QUESTO TORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTO DA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro Brambilla Italiani ignoranti della caccia CACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNA Ed il giorno arriva DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE! PRE-APERTURA DI CREDITO Domani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONE Alcune riflessioni sulla caccia in Italia Divagazioni per una rivoluzione culturale La senatrice Adamo va alla guerra PERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci) Calendari venatori. Le bugie degli ambientalisti Un'arte chiamata caccia AREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLA Animalismi e solitudini In un vecchio armadio STAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODO Belli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI! Ieri, mille anni fa, io caccio Cosa mangiano gli animali degli animalisti? SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURA C'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIA MOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVO ORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICO Aerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo” ALL'ARIA APERTA! Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIA IPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOI IN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA! RIFLESSIONI DI UN PEONE IL PAESE PIU' STRANO DEL MONDO Fuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALE E Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTO L'Enpa insulta i cacciatori SELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIA America: un continente di vita selvaggia LA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezione LA CACCIA COME LA NUTELLA? LUPO, CHI SEI? Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no? TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGE A caccia con L'arco... A caccia con la storia... Interpretazioni e commenti di nuova concezione 10 domande ai detrattori della caccia IL BRIVIDO CHE CERCHIAMO La caccia come antidoto alla catastrofe climatica Per una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNARO CONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIA Caccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perduta Allarmismo e vecchi trucchetti Ancora Tozzi ? REALISMO, PRIMA DI TUTTO Le invasioni barbariche APERTURA E DOPO. COSA COME QUANDO Piombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquatici Di altro dovremmo arrabbiarci I GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecnici Un rinascimento ambientale è possibile Gelosi e orgogliosi delle nostre tradizioni LA CACCIA SALVATA DALLE DONNE? Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars Venandi Tutto e il contrario di tutto DALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO... IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATO La voce dei protagonisti sui cinghiali a Genova Tutti insieme... magicamente Ambiente: una speranza nella caccia SOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTA La Caccia ha bisogno di uomini che si impegnano LA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDO Il capanno: tra architettura rurale e passione infinita DONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANA EUROPA EUROPA VICINI ALLA VERITA' Beccaccia sostenibile CACCIA E SOCIETA' Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNI PARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidato CACCIA ALL'ORSI ORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORI UN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORI Ridiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevole Il cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia. 157: PENSIERI E PAROLE MA COS'E' QUESTA CACCIA? 157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONE MIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARE CINGHIALI CHE PASSIONE La cultura cinofila ATC DIAMOCI DA FARE Il vitello che mangi non è morto d'infarto! Ripensare la caccia? PER UN FUTURO DELLA CACCIA QUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONA PUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAM Un nuovo corso per gli ungulati Siamo noi le Giubbe Verdi Ruralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvaggina La caccia secondo Giuliano, umorista de La Repubblica Questa è la caccia Il cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumi La cinegetica e la caccia col cane Gestione e tradizione BASTA TESSERE AMAR...TORD E il beccafico perse la via del nord Dimostriamo credibilità Apertura passione serenità editoriale - Fucili italiani come le ferrari Orgoglio di Cacciatore I Tordi e le Beccacce La Caccia è Rock

Editoriale

DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!


lunedì 13 settembre 2010
    
Anche per questa stagione venatoria, si è ripresentato in modo dirompente in molte regioni italiane il problema del prelievo venatorio in deroga in applicazione dell’art. 9, comma 1, lett. a) e c) della Direttiva Uccelli n. 79/409/CEE (oggi direttiva 2009/147/CE causa le piccole modifiche apportate al testo comunitario da un punto di vista meramente formale per l’adeguamento richiesto dall’ingresso di nuovi paesi nell’UE) e più in generale il problema della regolamentazione dell’esercizio venatorio all’avifauna migratoria.

Dando per assodato che tale vicenda ha definitivamente assunto dei connotati squisitamente politici più che tecnici, cerchiamo di comprendere dove e come intervenire per ricondurre l’intera questione su di un livello più oggettivo e il più possibile rispondente al dettato della citata Direttiva Uccelli.

Rimangono aperti due grandi problemi, tutti italiani perché non trovano riscontro in nessuna altra nazione europea: il primo è il funzionamento del sistema Istituzionale preposto (Stato, Regioni, ISPRA); il secondo è quello (ormai esplosivo) dei meccanismi di funzionamento dei TAR ed in qualche caso dell’imparzialità o terzietà dei giudici nell’affrontare e valutare i ricorsi presentati da Associazioni ed Organizzazioni animaliste ed ambientaliste avverso qualsiasi provvedimenti amministrativo che interessi la regolamentazione dell’esercizio venatorio ed in particolare proprio a quello relativo all’avifauna migratoria (deroghe, calendari, catture, ecc.).

Quanto al primo problema bisogna comprendere che le Regioni dovranno rivedere attentamente la materia, imparando a confrontarsi direttamente con Bruxelles e con Roma perché l’UE, il nostro Parlamento e il nostro Governo capiscano una volta per tutte la validità delle scelte regionali.

Se esiste, come esiste, un articolo della legge nazionale n. 157/92 che regolamenta espressamente le modalità applicative del prelievo in deroga, è assolutamente necessario fare preliminare e totale chiarezza sulla non accettabilità o addirittura illiceità dell’atteggiamento di chi, autorità di qualunque natura sia, rimette continuamente in discussione l’applicazione di tale articolo aggrappandosi ad argomentazioni speciose o a “mostri” giuridici magari creati all’uopo.

La Conferenza Stato/Regioni sarebbe la sede teoricamente deputata alla definizione di un accordo tra le Regioni interessate alle deroghe (che tradizionalmente non sono più di sei o sette) e lo Stato per l’individuazione delle piccole quantità per specie sia a livello nazionale che ripartite tra le singole Regioni. Ma la cosa, sino ad oggi, non ha funzionato come ci si attendeva. In realtà, poi, quand’anche la Conferenza Stato/Regioni abbia in passato deliberato sull’argomento, nella pratica sono state poche le Regioni a tener fede agli accordi, mentre altre li hanno disattesi a seconda delle proprie esigenze politiche, discrasia che ha creato problemi paradossalmente proprio a quelle Regioni ligie agli accordi.
Bisogna poi oggettivamente rilevare che l’ISPRA (ex INFS), istituto che per legge dovrebbe essere deputato a fornire a tali Istituzioni dati e pareri oggettivi in materia faunistico-venatoria, è invece pregiudizialmente contrario – e quindi fa di tutto per ostacolarla - a qualsiasi forma di caccia che interessi in particolare l’avifauna migratoria, che si tratti di prelievo in deroga, di cattura e uso dei richiami vivi o di dare corretta applicazione ai principi comunitari stabiliti dalla Direttiva Uccelli e dalla sua Guida interpretativa.

Tale atteggiamento dell’ISPRA è dimostrato, anche molto recentemente, dai suoi controversi pareri in merito a catture e uso dei richiami vivi, prelievo dello storno ed infine dal documento relativo a presunte linee guida per la stesura dei calendari venatori regionali stilato al fine di dare applicazione all’art. 42 della Legge Comunitaria.

Vi è, poi, un altro problema cronico, ossia la povertà e l’attendibilità reale dei dati scientifici di riferimento concernenti le specie che solitamente vengono sottoposte a regime di prelievo in deroga e più in generale di quelli relativi ai periodi di migrazione pre-nuziale, riproduzione e nidificazione, migrazione post-nuziale e svernamento di tutte le principali specie migratrici di interesse faunistico - venatorio.

Ciò discende anche dal “rifiuto” dell’ISPRA ad avviare una volta per tutte un serio programma di monitoraggio correlandosi con istituti omologhi degli altri Paesi europei, nonché da una mancanza operativa degli Osservatori regionali ove istituiti.

Gli attuali dati inerenti tutte le specie di ogni Stato sono stati a suo tempo forniti alla Commissione UE dai rispettivi responsabili appositamente incaricati in seno a uno specifico gruppo di lavoro, denominato Comitato Ornis.
Per l’Italia, guarda caso, parteciparono proprio i rappresentanti dell’INFS (oggi ISPRA).

E’ ora, in sostanza, che vengano opportunamente rivisti i dati per l’Italia contenuti nel documento conosciuto come “Key Concepts document on period of reproduction and prenuptial migration on huntable bird species in the EU”, il quale riporta, per ogni singolo Stato, l’inquadramento delle specie cacciabili ai sensi della Direttiva (All. II/1 e II/2), adeguandoli alla realtà dei fatti scientifici.

Nel merito del secondo problema (TAR) è sotto gli occhi di tutti un altro dato oggettivo: in molti casi i ricorsi presentati dagli anticaccia, pur non risultando basati su alcuna concreta motivazione tecnico-giuridica, ma esclusivamente su interpretazioni strumentali delle complesse norme di riferimento (comunitarie, nazionali e regionali), trovano comunque accoglimento da parte di alcuni Giudici o, quanto meno, l’accordo di provvedimenti di sospensiva per poi decidere nel merito delle questioni sollevate solo in un secondo tempo.

Ma anche se poi i Giudici interpellati rigettano tali ricorsi entrando nel merito,  a ben poco serve vedere riconosciute le proprie ragioni.

Questo utilizzo strumentale dei ricorsi al TAR è anche agevolato ed incoraggiato dal fatto che le Associazioni ed Organizzazioni ricorrenti sono esentate dal sostenere i relativi costi finanziari.

Cosa possiamo fare, allora,  per cominciare a ridurre i motivi di contenzioso sulle deroghe e sulla caccia alla migratoria in Italia, pervenendo finalmente a un’applicazione serena di queste importanti opportunità che la Direttiva Uccelli e la sua Guida interpretativa in realtà offrono?

Per una risoluzione definitiva del problema, occorre e occorrerà agire su diversi fronti e soggetti, nell’ambito però di una strategia complessiva cui partecipino, ciascuno per la propria parte e competenze, lo Stato, le Regioni e le Associazioni venatorie. Di seguito si prospettano alcuni suggerimenti.
 
Lo Stato:

  • deve farsi parte diligente nei confronti dell’UE, rivendicando la correttezza dell’art. 19 bis della legge n. 157/92 nei confronti del dettato della Direttiva “Uccelli”;
     
  • deve insistere nei confronti della Commissione UE – quale Stato fondatore della CEE ne ha la massima autorevolezza – a fronte anche dell’ultimo, recente rifiuto ricevutone, per ottenere il reinserimento dello storno tra le specie cacciabili in Italia, evitando almeno per questa specie il ricorso alla deroga;
  • deve provvedere formalmente all’integrale recepimento nella legge n. 157/92 della Guida interpretativa sulla caccia della Commissione UE, per conferire alla medesima un valore giuridicamente pregnante;
  • deve provvedere a convocare annualmente la Conferenza permanente con le Regioni e le Province autonome, per i doverosi accordi preliminari su specie e quantitativi prelevabili e poi farli rispettare;
  • deve intervenire sull’ISPRA, affinché tale istituto abbandoni posizioni politico-ideologiche che da statuto non gli appartengono, tornando a esercitare l’importante ruolo tecnico che la legge n. 157/92 gli affida, soprattutto incrementando gli sforzi per la raccolta di quei dati troppo spesso definiti carenti o mancanti;
  • deve prevedere che i ricorsi presentati avverso provvedimenti amministrativi riguardanti l’esercizio dell’attività venatoria debbano necessariamente essere affrontati e risolti, sempre con il coinvolgimento di tutte le parti in causa, senza alcuna sospensiva ma in via definitiva prima che prendano avvio le attività regolamentate dalle disposizioni impugnate;
  • deve disporre che le esenzioni dai costi relativi non vengano concesse ogni qual volta tali ricorsi vengano presentati  da Associazioni “di parte” che hanno il solo fine di immotivatamente contrastare l’esercizio venatorio e riguardino attività, come la caccia, che sono invece legalmente  e legislativamente riconosciute dallo Stato italiano e che interessano centinaia di migliaia di onesti cittadini cacciatori.

 

Le Regioni:

  • devono provvedere all’istituzione, al finanziamento e all’attivazione degli Osservatori (o Istituti) faunistici regionali, per un concreto contributo alla raccolta di dati sull’avifauna migratoria in cooperazione con l’ISPRA;
  • devono impegnarsi in sede di Conferenza permanente con lo Stato a giungere ad accordi specifici e a tenervi fede;
  • devono approvare provvedimenti “sostenibili” e nel contempo rispettosi delle nostre cacce tradizionali,  ossia improntati, nel limite del possibile, più a valutazioni tecniche che di altra natura, se veramente l’obiettivo è fornire i cittadini-cacciatori di fondamenta giuridiche solide sulla cui base esercitare la propria attività;
  • devono essere disponibili a concertare con le Associazioni venatorie le linee guida cui improntare i propri provvedimenti.
Le associazioni venatorie:

  • devono offrire la massima disponibilità alle Regioni per la concertazione di tali provvedimenti “sostenibili”;
     
  • devono rifuggire dalla tentazione di appoggiare o sollecitare fughe in avanti della politica solo per rincorrere numeri altalenanti di tessere associative;
  • devono profondere il massimo impegno operativo sul territorio per coadiuvare e supportare le indagini sull’avifauna migratoria condotte dagli Enti pubblici, sollecitandone l’attuazione ove carenti o mancanti;
  • devono offrire il massimo supporto tecnico e legale alle Regioni in occasione dei frequenti ricorsi subiti dai provvedimenti regionali, in particolare ai TAR ove trattasi di provvedimenti amministrativi;
  • devono condurre una politica educativa culturale nei confronti dei soci, per un nuovo approccio complessivo improntato all’aderenza agli aspetti tecnici, all’evitare criticità inutili, al tutelarsi dalle fughe in avanti della politica;
  • devono condurre una “battaglia” politica, informativa e di sensibilizzazione sui troppi privilegi normativi concessi alle associazioni animaliste e ambientaliste, nonché sulla inaccettabile mancanza di responsabilità civile e penale dei magistrati.

     

Marco Castellani

Leggi altri Editoriali

96 commenti finora...

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Le deroghe sono un'invenzione tutta itaiana, intanto i danni li pagano con i nostri soldi

da francesco 20/09/2010 22.59

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

mi associo "alla faccia di chi ci vuole male"

da andrea ge 18/09/2010 18.10

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Altrettanto a te e a tutti. Arrileggerci a Lunedì

da Fromboliere 18/09/2010 17.59

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

A tutti(uso un generico tutti per non far torto a nessuno)gli amici un grande in bocca al lupo, (e che il lupo viva) per l'inizio di questa nuova stagione venatoria. Occhio e massima prudenza.

da Nato cacciatore 18/09/2010 16.57

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

X marchese ecc. ecc. dammi l'indirizzo del tuo sito, voglio consultare le offerte e fare confronti. Sto cercando qualcosa. Grazie.

da Hilly Billy. 18/09/2010 11.24

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Ogni anno sempre peggio e sempre più organi "ISPRA" nel calderone dei magna magna a uffa, ma la colpa è solo nostra, da quando la politica tramite le associazioni venatorie che ormai quasi non ci rappresentano più si è insidiata nella caccia tutto è andato a schifio, basta co tutte ste ass.vv cerchiamo di essere realisti ci stiamo rovinando da soli, adesso è nato il partito dei cacciatori con CACCIAMBIENTE speriamo in loro almeno altrimenti non si sà più che inventarsi, sempre peggio........

da Andrea Terni 18/09/2010 8.39

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

ho capito,grazie,mi bastava così!

da Luca 18/09/2010 1.20

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

x fromboliere : l' importante è essere convinti. x luca ristrutturazioni di vecchi rustici,masserie ecc.sono contrario alla cementificazione selvaggia

da il marchese del grillo 18/09/2010 0.02

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

chiedi ai suoi collaboratori

da Hilly Billy 17/09/2010 22.29

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

eeecoolo....settore immobiliare...ma scusa marchese...una domandina,ma allora secondo te la caccia fa male e invece la cementificazione che distrugge e porta via terra agli animali va bene?...sai quale sarà la morte della caccia in verità?e non lo dico solo io..mica la mancanza di selvaggina o il calare dei cacciatori ma bensì la riduzione dei terreni dovuto alla cementificazione(almeno in buona parte d'italia)!premettendo ovviamente che non so di preciso cosa ti occupi e che non sto accusando ma solo ponendo un problema,tu che ne pensi di sta cosa?ti va bene perchè x te puo essere un guadagno oppure no??ribadisco,la mia è solo una domanda!

da Luca 17/09/2010 22.03

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Amico mio, vuoi continuare? continuiamo: non divagare sulla lingua perché nessuno ti rimprovera d’essere….. di scrivere cattiva ortografia, le ….. sciocchezze che scrivi sono chiarissime, così penso di non essere offensivo. La peggiore offesa viene da te, ti sei installato in questo blog e non hai fatto altro che arringare dall’alto della tua cattedra. Si riconosce la tua scuola: hai studiato ad Olbia, il tuo miglior docente è stato tale ‘Roberto’, tuoi compagni di studio, aaa, basta deroghe, Wladimiro, Pepe…. Tutti bocciati. Zero assoluto. Zero sulla caccia, zero sull’ambiente, zero sugli animali, zero agricoltura, zero personalità, zero credenziali, ora ti sei cercato una nuova materia: l’immobiliare, compri case a Portofino? a Cortina? affitti il tuo ‘immenso patrimonio immobiliare’, si vede, sei tanto impegnato con il tuo patrimonio che sei sempre qua a dire…… cose. Questo comportamento è offensivo, devi capirlo, per due ragioni, la prima è che credi che siamo tutti fessi, la seconda è che lo crede un fesso come te. Ora potrei nemmeno risponderti, prendere commenti dal mio archivio e copiarteli, intanto non li capisci, ne vecchi ne nuovi che siano. Io chiuderei qui, non sono sadico e se tu mi fai continuare ad andare avanti si comincerà a credere che lo sono. Mi sono perfino stufato di divertirmi. Spero a mai più.

da Fromboliere 17/09/2010 21.52

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Vedi non ho mai avuto alcun problema con i miei collaboratori,in quanto a cultura è tutto da verificare,non certo offensiva come la tua,se a volte non scrivo corretamete mi spiace,anche xche sono di madrelingua non italiana,e comunque il mio interesse è rivolto al settore immobiliare che ha una resa nettamente superiore all' agricoltura

da il marchese del grillo 17/09/2010 21.25

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Mica solo l'agricoltura, per te tutto è marginale, megalomane raffazzonato. Credo che tu soffra veramente di (e)marginazione. Vai dai tuoi collaboratori, tienili d'occhio che ti derubano, quelli mangiano più di cento cinghiali.

da Fromboliere 17/09/2010 21.17

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Eccolo lì, è sparito!! l'hanno ripreso e l'han rimesso dentro.... al manicomio, il RE SOLE. Che fai la dentro, ti occupi di contabilità, vista la cultura che ti ritrovi, oppure mungi le vacche? nnno fai luomo di fatica, sei forte come un...... mulo???

da Fromboliere 17/09/2010 21.12

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Lo dovrei chiedere ai mie collaboratori personalmente ho cose piu importanti da seguire. l' agricoltura è un settore x me marginale

da il marchese del grillo 17/09/2010 21.09

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Basta Bruchese del Frillo, parliamo di cose serie, grande produttore agricolo ci sono cose che saprai: Quanto è aumentato recentemente il frumento, la farina e i semi di soia? Come influenzano il mercato (il tuo), i fatti di due nazioni? dimmi quali e perché. E' arrivato il momento di mostrare le credenziali.

da Fromboliere 17/09/2010 20.48

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

x fromboliere,Caro mio le offese lasciano il tempo che trovano e purtroppo alla verita si contrasta male,evidentemente non hai altre risorse!

da il marchese del grillo 17/09/2010 20.42

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Chi fa queste affermazioni? un individuo auto referente. Lui sa che sono troppi i cinghiali abbattuti, che sono troppi i nidi delle rondini....questo uomo è onnipresente: dove non si presenta mai è alla visita neurologica e fa bene perché non lo lascerebbero più andar via. Capirai cos'è un quintale di grano? quello che mangia un cucciolo di cinghiale, ma te l'hanno mai spiegato che è solo perché appunto grazie all'art 37, che permette di abbattere i cinghiali,che non ci sono danni peggiori? Ma chi pensi di essere che immagini tuo tutto il grano d' Italia ? IL RE SOLE? e come sta Anna? e Luigi, tutto bene in famiglia? la pillola l'hai presa? la camicia di contenzione la leviamo? se stai calmo... perché la risposta alla tua domanda la conosciamo, l'unica bestia sei tu, una bestia più che rara. PS ma a che gioco giochiamo? all'ispettore Callaghan? rispondo solo davanti al mio avvocato...... se prima non muoio dal ridere.

da Fromboliere 17/09/2010 20.35

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Basta fromboliere basta dire sciocchezze,cinghiali ne vengono abbatuti anche troppi con l' art37 e,piu volte i ns colleghi hanno cercato di farmi chiedere i danni x intervenire negli abbatimenti,e ti immagini che danni x 1 quintale di grano e per quanto costa non vale proprio la pena sacrificare un animale ,del resto anche lodo devono pur sfamarsi,cè però una grande differenza,che noi uccidiamo x divertimento,un animale x necessita' a questo punto mi chiedo chi è piu animale un essere umano o una qualsiasi altra specie vivente? la storia dei danni è solo un appellativo,una scusante. PS. ma all' estero ci sei mai stato a caccia?

da il marchese del grillo 17/09/2010 20.10

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Io sarò poco poco "afferrato" in storia, ma tu sembri in qualcos'altro, e siccome al contrario di te, evito di prendere in giro quantomeno la mia di intelligenza, ti rispondo che hai capito benissimo a cosa mi riferisco. E tu saresti un cacciatore?

da Nato cacciatore 17/09/2010 19.12

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

caro marchese,la selvaggina ti ricordo che è patrimonio indisponibile dello stato,non tuo....alla fine come anche tutto quello che possiedi,anche se lo hai pagato tu!se nelle tue proprietà decidono di far passare un'autostrada,devi abbassare le orecchie e dire "va bene"!!non so che farci ma sai che è così!a parte questo,ma secondo te è giusto che chi non ha delle proprietà NON POSSA CACCIARE??un'operaio non puo cacciare??chi non'è benestante non puo cacciare??...allora,visto che di norma chi ha delle proprietà è in po piu "ricco" di un semplice dipendente,puo benissimo permettersi di andare in riserva,e lasciare i suoi poderi a chi non se lo puo permettere a sto punto!!!ps:perdonami ma non riesco a capire se sei cacciatore o no!

da Luca 17/09/2010 17.27

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

si contraddice anche "le rondini ci cagano addosso ecc." ma almeno ci mangiano un po di zanzare!!!!!!!gli storni invece ci cagano addosso e basta oltre a mangiarci le olive e altre cose (sementi frutti ecc) poi per la proprietà della fauna sui terreni bene sig marchese vada a far cambiare lo stato giuridico della selvaggina poi ne parliamo e così quando centinaia di fringuelli vengono a cibarsi delle semine (prezzemolo ad es.) come in Inghilterra le deroghe ce le applichiamo noi perchè ci danneggiano e siamo sui ns terreni. E' questo che vuole sig marchese, conte, barone, duca ecc. per lei ci vorrebbe solo Roberspierre!!

da andrea ge 17/09/2010 16.56

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Senti questa che è mitica: "non conosci affatto i comportamente dei selvatici,la rondine è in calo xche non ha piu luoghi x nidificare,le rondini tutti le vogliono ma a tutti danno noia i nidi sotto i tetti,sai comè anche loro cagano," Questo ci spiega che la maggioranza degli italiani, quelli anticaccia, non trovano meglio da fare che ditruggere i nidi delle rondini. Ve la potete immaginare la nostra vicina di casa che si arrampica sulle scale con la scopa e poi ci fa il verso a noi quando andiamo a caccia. O forse si rivolge ad un'impresa di bonifiche che farebbe il lavoro perchè sembra, per questo stupido, che sarebbe legale distruggere i nidi. Insomma, gente, io non ci riesco a stare zitto e a non perdere tempo con gli stupidi, anche perchè se li lasci fare ogni nostro blog sarebbe fracido delle loro stupidate, proprio non ci riesco dovessi farne un mio compito 'istituzionale'

da Fromboliere 17/09/2010 16.15

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

BRAVO MARCHESE, SEI FORTUNATO CHE NON CI SONO GLI STORNI DALLE TUE PARTI, OPPURE DIMMI, QUALE ESPEDIENTE USI PER NON FARLI VENIRE DA TE, VOGLIO PROVARCI ANCHE IO, VISTO CHE POI QUANDO SI FA LA CONTA DEI DANNI, PER ME DICONO SEMPRE CHE I SOLDI SON FINITI..E PAGO LE TASSE E TANTE, COME TUTTI O QUASI.

da ANONIMO VENEZIANO 17/09/2010 16.06

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

all' estero ci sono e fuori è deserto,POI DICE: dovrebbero andare a caccia solo i proprietari dei terreni,in quanto la selvaggina,mangia,sulla mia montagna,e sui miei pascoli,mangia nei miei seminati, non vedo xche devono usufruirne tutti. POI DICE: se vuio andare a caccia o paghi il proprietario del terreno,o sei socio di una società di caccia che preventivamente,ha preso in affitto appezamenti di terreno,o vai sul demanio,o stai semplicemente a casa. -------Ma allora se anche all'estero, alla fine cacciano tutti, come fanno da noi, la nostra selvaggina, allora, da dove dovrebbe venire a mancare, se le zone di rispetto come dici, sono piene funzionano bene da ripopolamento! Un'altra lezione di assolutismo e di opposta coerenza, che ci viene impartita da questo parolaio perditempo. Studia beota, che non è mai troppo tardi. Permettimi un suggerimento... a caso: http://www.e-irpinia.it/contents/espl/espl1/espl1_7.html

da Fromboliere 17/09/2010 15.29

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

sarai anche nato cacciatore ma non mi sembri molto afferato in storia,in nessun paese del mondo è stata annullata la proprietà privata,come del resto lo è in Italia,in Francia ,in Uk,in Germania,ecc. se vuio andare a caccia o paghi il proprietario del terreno,o sei socio di una società di caccia che preventivamente,ha preso in affitto appezamenti di terreno,o vai sul demanio,o stai semplicemente a casa. se li .casualmente ti azzardi a cacciare in proprietà privata senza permesso del proprietario o conduttore,le forze dell' ordine ti prendono x le trombe del culo e ti schiaffano in gattabuia,se sei nei dintorni di Parigi chissa' forse proprio alla bastiglia.

da il marchese del grillo 17/09/2010 14.50

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Marchese del....è proprio per questo che si è decapitato un po' di persone e si è assaltata la bastiglia, qualche annetto fa in Francia, per eliminare i soli privilegi per pochi e le sole sofferenze per tutti gli altri, per la verità i la differenza è ancora tanta, ma qualche passo in avanti è stato fatto.

da Nato cacciatore 17/09/2010 14.29

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Caro Luca ...DEmocrazia e la chiami democrazia,mi devi spiegare che tipo di democrazia è,il pagare una tassa allo stato e alla regione x avere il permesso di entrare in CASA MIA! Perche entrare in casa mia e usufruire della mia selvaggina ed è mia xche mangia del mio e dorme nel mio AI CAPITO! come del resto lo è in tutto il mondo solo in ITALIA è in modo fraudolento concessa una cosa del genere e la chiami democrezia ma tu la democrazia non sai nemmeno dove sta di casa!

da il marchese del grillo 17/09/2010 14.19

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

perchè non tutti sono proprietari di fondi,perchè altrimenti non ci sarebbe democrazia,perche rimarrebbero talmente pochi cacciatori che lo stato avrebbe una perdita consistevole di denaro,perche porterebbe il bracconaggio a livelli insostenibili,perchè praticamente succederebbe un macello!!!

da Luca 17/09/2010 13.55

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

marchese....si ok dai.....e quando c'è un maremoto nell'oceano indiano è colpa dello spostamento d'aria causato dalla fucilata di un cacciatore!!

da Luca 17/09/2010 13.51

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Ai Ragione luca dovrebbero andare a caccia solo i proprietari dei terreni,in quanto la selvaggina,mangia,sulla mia montagna,e sui miei pascoli,mangia nei miei seminati, non vedo xche devono usufruirne tutti

da il marchese del grillo 17/09/2010 13.50

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

come diceva un'anziano e saggio cacciatore(ora scomparso)e proprietario di coltivazioni che abitava vicino a me:gli uccelli si fermano a mangiare nei miei campi,si fermano a dormire nei miei alberi,si riposano nelle mie proprietà,praticamente io gli ospito!....in cambio chiedo solo un po della loro carne!

da Luca 17/09/2010 13.47

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Caro tiziano si vede che sei solo un cacciatore e non conosci affatto i comportamente dei selvatici,la rondine è in calo xche non ha piu luoghi x nidificare,le rondini tutti le vogliono ma a tutti danno noia i nidi sotto i tetti,sai comè anche loro cagano,e comunque spiegami xche nelle zone di rispetto venatorio ecc i selvatici ci sono e fuori è deserto,all' estero ci sono e fuori è deserto,io abito a 700mt sul livello del mare e qui l' ambiente non è affato atrofizzato,al contrario è molto migliorato rispetto a 30 anni fa,ma 30 anni fa si facevano,tra cotorne ,rosse,starne e fagiani 50 pezzi all' anno,ora cotorne estinte,starne estinte,rosse estinte,arrivi si e no a 10 fagiani e il 50% e di quelli lanciati. Altro che non è la caccia è la principale causa dell rarefazione della selvaggina.

da il marchese del grillo 17/09/2010 13.44

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Davanti a casa mia ce n'è uno stormo perenne. Tutti gli anni arrivo, in qualsiasi stagione e loro sono sempre lì, razziano la campagna e dormono in paese.

da Fromboliere 17/09/2010 12.32

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

allora per il grillo la mia regione è piatta? visto che è impiagata dagli storni da settembre a giugno, o è la classica eccezione?? Di questo passo metteremo sul mercato olio extravergine di storno visto che le olive se le mangia questo uccello.

da andrea ge 17/09/2010 11.14

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

LA CACCIA ALLA SELVAGGINA MIGRATORIA DEVE ESSERE LIBERA IN TUTTA ITALIA. BASTA PAGARE SIAMO STUFI..........CACCIA VUOL DIRE LIBERTA' SEMPRE RISPETTANDO LE REGOLE. NON E' GIUSTO PAGARE PER ANDARE FUORI REGIONE. E' UN VERO E PROPRIO LADROCINIO.

da NANNI 17/09/2010 10.10

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

uuups..perdonate gli errori di battituta del commento sopra!

da Luca 17/09/2010 0.07

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

le rondini qui in da in italia sono in calo perchè piuttosto di tentire le str@@@@e della colò,brambilla,zanoni e seguaci,preferiscono non tornare piu qui!

da Luca 17/09/2010 0.05

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

per il marchese del grullo - ricordati che la stanziale e certi tipi di migratoria sono in difficoltà non per la caccia ma per l'ambiente malsano, cementificazione, veleni, centri comm. a iosa, ecc. perchè le rondini mai oggetto di caccia sono in netta diminuzione mentre il tordo oggetto di caccia da decenni è sempre in buona salute? TESTINA...

da TIZIANO 57 16/09/2010 23.08

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Ehh come sei astioso. C'è solo una cosa da fare coi tipi come te, che vagano oziosamente cercando di darsi un contegno e ai quali rispondono solo i giullari come me, ed è quella di sghignazzarti dietro. I miei livelli alla fine ti sono preclusi, già da subito soffrirai di vertigini: ora riposati hai avuto una giornata 'pesante'. Anche per un mulo come te le legnate che hai messo a soma sono perfino troppe. Notte

da Fromboliere 16/09/2010 22.44

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

forever perchè aspetti anche la terza di settembre? fromboliere il tuo livello si commenta con i tuoi scritti. un bambino di 4 anni fa considerazioni più intelligenti...forse faresti meglio a modificare il tuo nick in giullare di corte, si addice di più al livello...

da aaa 16/09/2010 22.29

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

X Nato cacciatore: ma non è che good luck e bye bye sono quelle caramelle.....? Nooo? e pper bacco, perdonami, pensavo fossero quelle caramelle che piacciono tanto agli asini, devo proprio rifarmi una cultura.... in fatto di dolci. Non sapevo che fossero 'gelati' (freddure)

da Fromboliere 16/09/2010 20.32

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

SABATO 18/09 PRIMO SPIEDO...E VAI.... ....aaa QUANTO SEI BIGOLO!!!!

da FOREVER POENTA E OSEI 16/09/2010 20.20

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

IL marchese MOLTO PROBABILMENTE FREQUENTERA' POSTI TIPO METROPOLITANA, CENTRI COMMERCIALI, DISCOTECHE ECC....DOVE PURTROPPO NON ESISTONO STORNI....

da FOREVER POENTA E OSEI 16/09/2010 20.16

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

x nato cacciatore,ti informo che nelle zone da me frequentate gli storni non esistono ne in estate ne in inverno,gli storni sono localizzati solo in alcune zone di italia,e principalmente nelle zone di pianura,se poi arriveranno a stringere sulla stanziale o meglio su quello che si caccia con il cane da ferma ben venga almeno fino a quando non si sarà ripristinata una situazione faunistica a dir poco devastata,x conoscenza è 37 anni che ho il Pda,e non cerchiamo di raccontare palle! selvaggina e soprattutto stanziale è in esaurimento,come lo è anche se un po piu in salute la migratoria.

da il marchese del grillo 16/09/2010 20.05

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Ciao Frombo, mi deludi, ma come!! il nostro aaa ci zittisce con si tanto sfoggio di cultura, affrontaando addirutura tutto un rigo nei suoi sermoni così articolati, e tu che fai!? mi noti solo background!! e good luck e bye bye dove li metti?? Ma daiiiiii, io aborro questa tua assoluta ignoranzaaaaaa!!!

da Nato caccciatore 16/09/2010 19.44

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

sta ad imparà il background! non il tuo del prato, quello delle deroghe.

da Hilly Billy 16/09/2010 19.41

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

forever...hai piazzato le tue reti? ancora non capisco cosa ci fai in ub sito di caccia...

da aaa 16/09/2010 18.42

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Ohhh ddio, ma che cultura la sua. Ha detto background!!!!! l'ha confuso con il terreno 'dietro casa sua', quello, appunto dove va a brucare. Quello è il suo background.

da Fromboliere 16/09/2010 18.35

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

se questo è il background culturale della categoria...good luck! bye bye

da aaa 16/09/2010 18.15

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

aaa = attenzione animalista alterato. AGGINGEREI ANCHE LA M = MENTALMENTE

da FOREVER POENTA E OSEI 16/09/2010 15.10

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Per te è più semplice: metti lo zoccolo sulla a e schiacci tre volte. Se vai a brucare sul blog dei muli vedrai che ti fanno fare il palio, un successo insperabile... per te.

da Fromboliere 16/09/2010 14.03

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

caro fombo siamo alle solite...come sulla comunitaria...non ne azzecchi una e quand non sai cosa dire passi a offese personali...sei peggio di un orologio rotto...almeno quello due volte al giorno segna l'ora giusta...saluti

da aaa 16/09/2010 13.52

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Voglio dire due cose su questo individuo che si nomina ‘basta deroghe’ o in altri modi, poco importa il nome che si da o che si danno, grave, se come lui, ce ne fosse più di uno, visto il quoziente intellettuale e culturale. Persone come questa, vista la loro insistenza ed insipienza, non possono che essere destinate al ludibrio di tutto il blog, buone da gabbare, buone da ridere. Quoziente intellettuale e cultura sono sinergici, non ci può essere l’uno se non c’è l’altro, quindi nessuna speranza per gli analfabeti. L’unica fatica che può affrontare è quella di mettere la firma al commento, poi stramazza esausto, infatti nulla sapendo dei commenti che firma è evidente che non li scrive lui… e come potrebbe. Ma anche chi glieli scrive non è una cima… e come potrebbe se deve ancora finire la prima elementare? quando finalmente l’avrà finita, forse e dico forse, avrà imparato anche a leggere. Ma ci vuol tempo, troppo, allora niente di meglio che zappare, invece delle patate, sulla tastiera del computer. In quanto ad essere un asino, questo tizio, un miracolo l’ha compiuto, non ostante lo zoccolo è riuscito a scrivere qualcosa: basta deroghe.

da Fromboliere 16/09/2010 10.23

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Fai pure il furbo ma segui il mio consiglio: butta la tastiera con tutto il pc attaccato, per te soldi e tempo perso. Potresti fare il giullare nelle feste di paese, quelle che si fanno in costume per la festa del turista, dove ci sono dame e marchesi, armigeri e cavalieri, arcieri e, guarda un pò, anche balestrieri.

da Fromboliere 16/09/2010 9.30

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Fromboliere,mi sa che hai sbagliato bersaglio,forse volevi indirizzare i tuoi commenti al marchese del grillo???????

da Basta deroghe 16/09/2010 9.13

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Marchese del caz.., non so se tu usi olio, ma penso di si, allora continua a comperare quello al supermercato, io ti farei venire nel mio uliveto, poi ogni storno che vedi, te lo infilo dove non batte il sole, poi togli quel titolo nobiliare, ti si addice più marchese del grullo.....

da ANONIMO VENEZIANO 16/09/2010 8.36

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

x Basta deroghe: per te il mio commento precedente. Aggiungo un esempio: in Sardegna ho cacciato il 2 e il 5 Settembre, sono italiano, ma non ho potuto cacciare, in quella settimana, anche il terzo giorno. Pare che tu non ti trovi d'accordo nemmeno con te stesso, parli parli e parli. Io penso che l'anno prossimo dovrò cacciare come ogni italiano, tre volte la settimana, chi me lo potrà impedire? la decisione finale del Testo Unificato? vediamo se sei furbo!

da Fromboliere 15/09/2010 18.51

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

....Testo Unificato approvato in Commissione, da sottoporre ad approvazione definitiva.... vero! Tre giornate di caccia vuol dire, per me, cacciare il 33% in più e come tu ben dici, per niente in contrasto con le leggi nazionali...... e se lo dici tu....

da Fromboliere 15/09/2010 18.41

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

chiacchiere chiacchiere chiacchiere intanto ce l'anno messo in quel posto,ora sono tutti protettori, elezioni in arrivo.

da robertone 15/09/2010 16.08

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

x il marchese del grillo: cambia titolo nobiliare, o meglio, abbandonalo: anche per metterci le pezze ci vuole stile e tu non ne hai, minimamente. Ti saluto.

da Fromboliere 15/09/2010 13.26

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Intanto come dice giustamente aaa,le deroghe non ci sono,e nel caso si arrivasse alle delibere,Il tar leggendo cosa dice la UE in merito,le blocca immediatamente.Fromboliere,non scambiare lucciole per lanterne,quelle sulla caccia sarda sono proposte,la legge è ancora in la da essere votata.Ho letto i commenti sul post apposito,e di castronerie ne hanno infilate a iosa ,come la caccia a tutto febbraio,l'uso della balestra,l'uso dei pallettoni per gli ungulati,tutte fantasie in contrasto con le leggi nazionali.

da Basta deroghe 15/09/2010 9.32

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

vox clamantis in deserto !!

da Alessandro Cannas 15/09/2010 9.09

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

cari marchese e aaa...un paio di delibere e tutto passa!fate ricorso?...beh,un'altro paio di delibere e ripassa tutto!rifate ricorso?....e avanti col Cristo!!

da Luca 15/09/2010 6.37

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

All Marchese del Grillo Bravo! Nessuno che rammenti che è ammessa quale specie cacciabile il merlo (?), cui quasi nessuno ormai spara, mentre lo storno, decisamente più abbondante, rientra fra le "offerte" in deroga! Testoni! Gli intelligentoni che previdero l'esclusione dello storno e del passero dalle specie cacciabili, già allora avevano come scopo quello di ridurre il numero di cacciatori togliendo le specie allora più abbondanti: obiettivo pienamente raggiunto! Bravi! Bis! E noi qui ad accapigliarsi come i polli di Renzo, e contento l'appassionato di "nobile stanziale" a non trovarsi più scocciato dal "bruciasiepi"! Poveri noi!

da sologio 15/09/2010 0.52

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Vedremo se tutti questi oppositori di deroghe...sapranno opporsi adeguatamente anche alle "deroghe" del contratto nazionale dei lavoratori...scommetto che quest'ultime saranno + Costituzionali!!! TESTINEEEEEEEEEEEEE

da le deroghe sono un diritto sancito dalla Direttiva UCCELLI 15/09/2010 0.06

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

sempre x fromboliere ai detto proprio bene,parlare informati o tacere,meglio che tu non prenda lucciole x lanterne,forse?????saranno 3 le gg di caccia sull'isola ,ma non ci sperare troppo!

da il marchese del grillo 14/09/2010 22.52

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

x fromboliere...non mi risulta,leggi il calendario sul sito regione sardegna

da il marchese del grillo 14/09/2010 22.42

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

xIl marchese del grillo. Parlare informati o tacere. Giorni di caccia in Sardegna..... ora tre.

da Fromboliere 14/09/2010 22.05

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

tempo al tempo marchese...

da aaa 14/09/2010 21.39

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Ma che volete derogare,è il sistema ottimale x finire tutto,si deve vietare la caccia alla migratoria minore,vietare i richiami vivi,vietare gli appostamenti con i secchi,che cazzo di cacciatori sono,cicciai e niente affatto sportivi,che abilità sparare a un tordo a fermo!,deroga agli storni,fanno danni? ma dove? inventatene un altra!si vuole anadre acaccia di piu e di cosa? se ci fosse un po di intelligenza si dovrebbe limitare la caccia al max 2 gg alla settimana come lo è gia in sardegna Che pensate voi che lavorate sulla caccia che aumentando la stagione venatoria aumentino gli introiti? Poveri fessi si andra sempre in paggio se non si comincia a dare una regola seria e ferrea

da Il marchese del grillo 14/09/2010 21.12

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

c'era un'altro tizio che diceva piu' o meno così riguardo la comunitaria :)

da aaa 14/09/2010 21.12

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

@aaa:è tutto da vedere ancora!!non cantare vittoria troppo presto!

da Luca 14/09/2010 20.43

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

dopo il veneto la lombardia...una volte per tutte le hanno proprio sistemate le deroghe

da aaa 14/09/2010 18.46

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Editoriale un pochetto traballante nel presupposto. Un sacco di altri Paesi CE hanno avuto contenziosi e condanne per le stesse questioni dalla Corte di Giustizia del Lussemburgo; la giurisprudenza ormai è sterminata. La deroga non può sopravvivere a lungo come escamotage per aumentare le specie cacciabili,checchè ne dicano certi politici venditori di pentole e patacche, e i loro gonzzi e stragonzi elettori.

da Tetrao 14/09/2010 17.16

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Mina: Parole parole parole..parole parole parole..parole parole parole...parole soltanto parole parole tra noi...!!! In una prossima vita nasco in romania, peccato che in questa non abbia i soldini come tanti politici cacciatori per andarmene a divertire li o in altri posti, se ne fregano tutti dei cacciatori italiani, associazioni regioni stato e province... Calendario venatorio pugliese mi fai ancora ridere!!!

da Adamo - Foggia 14/09/2010 10.23

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Baghy,provi a rivedere il video della seduta del consiglio regionale,e capirà come mai non c'è ancora la legge sulle deroghe.Oppure vuole farci credere anche lei come il sig Berlato che il nostro Signore ,è morto di freddo e non sulla croce.

da mulino bianco 14/09/2010 9.04

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

ma porc.....lo ho perso anchio!!

da Luca 13/09/2010 23.38

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

.....azze..... me lo sono perso.

da Hilly Billy 13/09/2010 22.16

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

buono! tranne qualche commento dei soliti federcacciatori, che sono rimasti alle associazioni e non alle persone!P.s. 10elode a ossini x la sua prima a geo e geo che oggi ci ha subito distinto dai bracconieri!

da verremaremmano 13/09/2010 22.05

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

mino e gianni avete fatto centro.........in Australia con il boomerang, fatevi medicare la nuca.

da gianni cacciatore genova 13/09/2010 21.20

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

x fromboliere....allora direi "a ognuno i suoi gusti" e soprattutto "a ognuno le proprie idee"!!

da Luca 13/09/2010 20.10

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Mino e gianni credo abbiate fatto centro.

da Basta deroghe 13/09/2010 18.04

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

x Luca.... forse a lui?

da Fromboliere 13/09/2010 17.25

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Gianni,non piace a nessuno la polenta con i piattelli!!

da Luca 13/09/2010 17.05

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

gianni anche tu..........vai con pratesi e non rompere le palle a noi col tuo egoismo di nicchia

da andrea ge 13/09/2010 17.00

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Grazie, sono orgoglioso del mio Presidente Nazionale.

da grifonenero 13/09/2010 16.33

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Voi aa.vv vi dovete unire o sparire una volta per tutte!!!!!!!!!!!!!!!!!!

da valentino88 13/09/2010 15.41

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Mi stupisce che anche un dirigente come Castellani riproponga un pistolotto per pure ragioni propagandistiche (qualche tessera in più). Se il buon Castellani è sicuro e ha le prove che l'ISPRA diffonda dati per sentito dire, o peggio, falsi, provveda a sporgere le opportune denunce in Tribunale per la sfilza di reati che se fosse vero quanto afferma Castellani avrebbe compiuto l'ISPRA, diversamente meglio stare zitti: se uno non ha le prove è assurdo accusare altri di compiere reati!! Per il fringuello e altri piccoli uccelli canori è impensabile che si possa consentire la caccia "in deroga" a decine di migliaia di cacciatori, non è pensabile che la opinione pèubblica possa accettare la caccia a queste specie PROTETTE in tutto il mondo.... Forse si potrebbe autorizzarne l'abbattimento, in ossequio alle tradizioni, solo ai capannisti opzionisti, per un numero limitato di capi l'anno, solo con tiro a fermo con un fucile monocanna cal. 24 o 28, come seccedeva negli anni 50 e 60......ecco, questa potrebbe essere rivendicata come "tradizione", la "caccia" generalizzata al fringuello magari al valico è solo un modo per sparacchiare centinaia di fucilate e può essere sostituita dal piattello!

da GIANNI 13/09/2010 15.31

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Un’analisi corretta, realistica e competente, articolata profondamente sulle ragioni di come, poi, tutti i consigli conclusivi siano, nella pratica poco realizzabili. L’Italia è un paese che solo apparentemente pare allinearsi ad altri paesi europei. In realtà l’intromissione partitica e la speculazione politica annulla iniziative che già di per se stesse, a causa di un sistema farraginoso, sarebbero difficili da realizzare. Le soluzioni proposte, tuttavia si potrebbero comunque realizzare, a macchia di leopardo, dove esistono già realtà d’eccellenza.

da Fromboliere 13/09/2010 15.25

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

di tutte le cose scritte da mino concordo solo su una: le basi scientifiche appunto............quindi potremmo tranquillamente cacciare storni e fringillidi proprio su quelle basi, ovvero : ma Toso allora è incompetente!!!!!!!!!!!!!!

da andrea ge 13/09/2010 15.07

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Per Mino:Che ad operare all'interno dell' I.S.P.R.A., ex I.N.F.S., ci sia il direttore TOSO Silvano, un cacciatore...Va anche bene, ma di quale associazione? Forse Lega/Federcaccia?!!!... Visto che deroghe parlando è l'unico organo competente?! Ora dico che la smettano di prenderci in giro, signori la caccia chiude, la lobby venatoria deve essere chiusa! E pensare che altri paesi europei e non sula caccia hanno fatto la loro fortuna.

da RAPINATORE 13/09/2010 13.50

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

Come se la caccia fosse solo italiana!!! Se è vero quello che dici, Mino, perchè negli altri Paesi europei, in particolar modo nei Paesi dell'est, si fa distruzione di selvatici? O forse quei Paesi sono eclusi dalle problematiche della conservazione? O forse solo in Italia si deve conservare? Il problema della conservazione non interessa solo l'Italia, allora o regoliamo in tutto il Paleartico occidentale, dico io, o se no è meglio lasciar perdere il tuo discorso!!! Naturalmente il discorso è valido per i migratori.

da luigi 13/09/2010 13.45

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

ma non avete capito che la stagione delle deroghe è finita?

da aaa 13/09/2010 13.37

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

QUESTO EDITORIALE E' PERFETTO. MA COME AL SOLITO MANCA DI INIZIATIVA. UNA VOLTA STABILITO IL "CHI FA... O DOVREBBE FARE COSA" ORA BISOGNEREBBE PASSARE ALL'AZIONE, MAGARI DEFINENDO ANCHE I TEMPI DELLA BATTAGLIA CHE DOVREBBE PORTARE AL RISCATTO DELLA CACCIA IN ITALIA. MA NOI SIAMO UN POPOLO PRIVO DI COMPATTEZZA, PRIVO DI SPIRITO NAZIONALISTA... PER LO PIU' IMPEGNATO A SALVAGUARDARE GLI INTERESSI DEI PROPRI RISPETTIVI, PICCOLI, ORTICELLI. O ALMENO, QUESTO ABBIAMO DIMOSTRATO FINORA. CONCLUDO ABBRACCIANDO SOLIDALMENTE GLI AMICI CACCIATORI CHE IERI HANNO MANIFESTATO A MANTECATINI E QUELLI CHE LO SCROSO 9 SETTEMBRE HANNO MANIFESTATO A VENEZIA: ALMENO OGNI TANTO FACCIAMO VEDERE CHE ESISTIAMO.

da QUITTERS 13/09/2010 11.48

Re:DEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!

All’ISPRA non se ne salva uno! Certo che questo ISPRA bisogna proprio chiuderlo, ed in fretta! Dei suoi famosi “esperti” non se ne salva uno!! Mi unisco ai tanti messaggi circolati sul nostro blog dopo la scandalosa “relazione tecnica” sulla stagione di caccia per informare tutti che l’autore di quella collezione di falsità ‘scientifiche’ anticaccia non è, come avevo letto, Fernando Spina ma, niente di meno, Silvano Toso, già direttore dell’ INFS! Ho saputo questa notizia, che mi ha fatto proprio inc…..re da fonte assolutamente certa! Ma come, non era stato proprio Toso sempre una sponda per il mondo venatorio? Ma allora all’ISPRA non se ne salva proprio neanche uno! Ma allora se anche chi ha sempre appoggiato la caccia ci tradisce, addio alla nostra passione! Dopo quello che avevo letto sul blog qualche settimana fa, dobbiamo davvero sputt….re questo Toso di fronte a tutto il mondo venatorio che ha sempre avuto fiducia, fino ad ora, in questo “cacciatore” che tradisce la sua stessa passione!! Facciamoci sentire forte: la mail di Toso è silvano.toso@isprambiente. it. Muoviamoci subito prima che sia troppo tardi!!

da pizzarda51 13/09/2010 11.29