Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
A futura memoria per l'umanità di domaniIl futuro dipenderà da noiInsostenibili sarete voi!Anche gli ambientalisti calano. Eccome!Referendum e autonomieSulla legge del salmì e altre meraviglieQuestione di DnaMarco Ciarafoni: Giovani, giovani e unitàMassimo Zaratin: far conoscere a chi non saSparvoli: il futuro nel cacciatore ambientalistaCacciatori, è nato WeHunter! BANA. MIGRATORISTA PER...TRADIZIONECRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANIHUNTER FOREVERSORRENTI: GUARDARE AVANTI CON OTTIMISMOFiere degli uccelli: ecco dove sbagliano gli animalistiAmici ambientalisti chiedete la chiusura della caccia e fatela finita!ETTORE ZANON. EUROPA EUROPA!INCENDI E SICCITA'. FACCIAMO CHIAREZZAMASSIMO MARRACCI. ATTENTI AI BISTICCIL'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPOElegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?LA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaDonne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

Ambientalisti sveglia!


lunedì 30 settembre 2013
    

Ambientalisti “Io riconosco a tutto il movimento ecologista uno straordinario merito: quello di aver posto all'attenzione dell'opinione pubblica mondiale il rischio enorme dell'attuale situazione. Però non condivido alcuni aspetti dell'ideologia ecologista, lo svilimento dell'umanità rispetto a una fantasmatica "natura" che va protetta come una reliquia”.

Vogliamo partire da queste parole di Pascal Acot, ricercatore francese stimato in tutto il mondo, storico della scienza, e autore di libri sul clima e l'ambiente, per parlare del ruolo delle associazioni ambientaliste di oggi, forse, alla resa dei conti, molto più anacronistico di quello dei vecchi cacciatori appiccicati - come dicono ancora in molti - alla loro doppietta e alle loro tradizioni.

Acot, a dire la verità fa qualche cosa in più che dare un giudizio astratto sugli ecologisti, tirando in ballo icone come Wwf, forse l'associazione ambientalista per antonomasia, che di fatto collabora con industrie inquinanti, facendo al contempo della tutela dell'ambiente e degli animali la sua mission principale. Acot dice che sbagliano quegli ambientalisti che si limitano “ad un generico appello alla coscienza individuale” dei cittadini, sensibilizzandoli a non inquinare e a non consumare troppo. Il problema, infatti, è che quegli stessi ambientalisti poi si mostrano malleabili, se non conniventi, con i veri grossi inquinatori.


Dice in sostanza Acot “io posso anche convertirmi all'auto elettrica, ma il mio gesto risulterà ininfluente se si continua a perseguire la logica folle della mondializzazione nella circolazione delle merci, con l'emissione spropositata di combustibili fossili necessaria al loro trasporto”. “Quando finirà – si chiede quindi lo studioso - l' assurdità di gamberetti pescati nella baia di Baffin, sgusciati in Marocco e impacchettati in Danimarca che arrivano poi sugli scaffali dei nostri centri commerciali? Magari ad opera di quelle stesse catene distributive che hanno anche la faccia tosta di spingerci ad acquistare buste di plastica ecologiche con il logo del Wwf”.

Magari su quei banchi, aggiungiamo noi, quei gamberetti ci finiscono anche per opera delle aziende che fanno capo all'onorevole Brambilla, che commercializzano all'ingrosso pesce surgelato per la grande distribuzione. Della serie: ok gli ideali, ma gli affari sono affari.

Del resto l'esempio portato dall'esperto parigino non è il solo. Da noi la Panda deve il suo nome proprio ad un accordo Wwf- Fiat, che fu un successo per entrambi. Susanna Agnelli ne divenne presidente (del WWF Italia) e la Panda, che è vendutissima dagli anni 80, fu pubblicizzata come auto amica dell'ambiente. Eppure ci risulta che dal suo tubo di scarico esca la stessa Co2, prodotta da tutte le altre auto. Queste grandi Ong assomigliano sempre di più alle Spa: hanno spese da sostenere, stipendi da pagare e forse qualche interessuccio di bottega qui e là.  L'importante pare sia più  mantenere alta la loro brand reputation e la loro visibilità, che occuparsi realmente di ambiente.

Le associazioni animaliste e ambientaliste, per esempio, sono bravissime a piazzare il loro merchandising  nelle aule delle fatiscenti scuole dell'obbligo. Ogni bambino a 8 anni vorrebbe fare qualcosa per salvare gli animali dopo che dei simpatici ragazzi con i cappellini di Wwf, Lipu o compagnia bella, hanno regalato adesivi facendo perdere noiose ore di matematica. Se non ti prendono lì poi, c'è sempre il supermercato, dove i gadget delle associazioni vengono distribuiti perfino alle casse. E così il seme è piantato.  E' lì che ha inizio l'imprinting che mira al versamento di un bollettino premarcato.

Tornando all'idea di Acot, è l'impostazione ideologica di queste associazioni, oltre che la loro condotta, a fare il danno maggiore facendo credere che al mondo possano coesistere un'anima ecologista e un'altra distruttrice e lasciando pensare che basti creare apposite oasi, dove concentrare una natura ormai non più selvaggia, mantenuta più per questioni "turistico-ricettive", che realmente ambientali.

L'avversione per la caccia non è che un esempio della focalizzazione su falsi problemi. Nessuno scienziato affermerebbe con cognizione di causa che la caccia rappresenta un problema per l'attuale stato della fauna. Eppure è lì che si concentrano tanti, troppi sforzi degli ecologisti.  Intanto gli uccelli, quelli che ancora si presentano tra una distesa di asfalto e l'altra, continuano a morire sui campi per effetto di molte sostanze chimiche che nessuno ancora ha deciso di mettere al bando (qualcosa per fortuna in Italia sta cambiando proprio ora); se i migratori non si fermano è perchè non trovano le condizioni ottimali e i nostri boschi sono solo il ricordo di ciò che erano un tempo.

Eppure le vere emergenze sono chiare.  E' di qualche giorno fa l'appello dell'Ipcc (Intergovernamental Panel on Climate Change), la task force scientifica dell'Onu sull'emergenza climatica. Secondo gli scienziati tra 10 anni la situazione del pianeta sarà irreversibile. E certo non basterà smettere di lavarsi le mutande, come professava anni fa un certo guru dell'ambientalismo nostrano, o andare in bicicletta a prendere il giornale la mattina per cambiare le cose.

Intanto, nella Campania Felix continuano a bruciare tonnellate di ecoballe, croce più che delizia del fu ministro Pecoraro Scanio.... I'Ilva di Taranto continua a mietere le sue vittime e la terra gestita per decenni dalla Camorra comincia a restituirci quintalate di rifiuti tossici che da anni probabilmente finiscono sulle nostre tavole sottoforma di prodotti della terra. Ma questa è ormai la normalità.

Ambientalisti della prima della seconda e della terza ora, pentitevi!
 
 
Cinzia Funcis

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Leggi altri Editoriali

30 commenti finora...

Re:Ambientalisti sveglia!

Buona sera a tutti i cacciatori, ci siamo cari amici i soldi stanno terminando e i fondi europei anche....voglio vedere con cosa si mantengono le ass.oni ambientaliste e i loro promotori. Noi invece paghiamo sempre per esercitare un nostro diritto. La resa dei conti si avvicina.

da Rico1974 02/10/2013 18.55

Re:Ambientalisti sveglia!

Franco 3 qualificati almeno ti rispondo meglio, più schietto e appropriato. Intanto una pillola. I più bravi di sicuro sono gli anima/ambientalisti. Sono talmente democratici e sicuri dei loro successi che non permettono ai cacciatori di entrare nei comitati di gestione dei Pachi, Oasi e latrine varie. I razzisti, antidemocratici, e nullafacenti sono i cacciatori che accolgono questi incompetenti nella gestione degli ATC (ambite territoriali di caccia) che interpellati non aprono bocca, poi appena usciti, eroicamente si presentano ai TAR.

da Marco A 01/10/2013 19.40

Re:Ambientalisti sveglia!

Insomma, se sono problemi di tutte le persone appartenenti alla nostra specie, chi è più bravo e sa far meglio si accomodi, che c'è posto. Poche scuse infantili e giochetti di parole !

da franco3 01/10/2013 19.12

Re:Ambientalisti sveglia!

beh cosa c'è di nuovo, queste cosucce noi cacciatori le sappiamo già, è con il buonismo animalista che hitler si è preso i favori dell'opinione pubblica, poi la vera bestia era lui......non credo ad oggi sia cambiato qualcosa tra le fila animalare, visto che disprezzano l'uomo per salvare una larva....forse loro simile?

da dardo 01/10/2013 12.38

Re:Ambientalisti sveglia!

Ancora lo chiedi Faber?Allora non hai letto attentamente il post di Stefano!I primi,non saprei,ma gli ultimi si:quelli che rappresentano solo l'1% degli italiani;per esclusione,quindi....fai tu!Se poi vuoi fare ancora distinzioni più tangibili e realistiche ed usarle come metro di paragone e responsabilità,guarda i bilanci delle onlus ambientaliste maggiori per darti una risposta!

da pietro 2 01/10/2013 12.21

Re:Ambientalisti sveglia!

A corto di argomenti ? Chi sono i veri ambientalisti che si devono occupare dei temi dell'editoriale ?

da Faber 01/10/2013 10.39

Re:Ambientalisti sveglia!

Mica vero Stefano cio' che affermi!Mi sembra di aver visto su you tube un filmatino di qualche anticaccia che si abbuffava di proteine nobili della carne;o qualche "regale" presidente di ultrafamosa ass. ambientalista che fa' safari;oppure,per stare piu' con in piedi in casa,qualche " difensore" di animali che si attiva per " surgelarli"! Ringraziamo il cielo che chi difende l'ambiente ancora non partecipi alla lottizzazione dei terreni da lottizzare!O bisogna dare tempo al tempo?

da pietro 2 30/09/2013 21.06

Re:Ambientalisti sveglia!

Veramente i cacciatori mangiano carne, sono gli animalari che mangione biada Poi c'è qualche ermete che gli piacciono gli uccelli, ma questa è un'altra storia

da Stefano 30/09/2013 20.12

Re:Ambientalisti sveglia!

E gli stefani mangiano la biada.

da ermete 30/09/2013 19.50

Re:Ambientalisti sveglia!

I cialtroni invece lo hanno e i risultati sono noti a tutti

da Stefano 30/09/2013 19.45

Re:Ambientalisti sveglia!

Pirla è chi non ha curriculum da esibire e fa la predica al prossimo.

da Arnaldo 30/09/2013 19.24

Re:Ambientalisti sveglia!

Vedi coerente (coerente su che e su cosa non si è capito). tenuto conto che tu come tutti e forse di più inquini, dovresti astenerti di dire baggianate, però basta un nik per qualificarsi anticaccia e il gioco è fatto. Cosa pensi possa fare una sparuta minoranza 600/700 mila anime quando l’80% della popolazione italiana si dice protezionista,animalista, ambientalista, anticaccia, amica dei parchi? Non persi che prima di sproloquiare verso di noi e le associazioni venatorie dovresti delegare qualcuno a prenderti a calci nelle p@@@@e e poi restituirli ai tuoi simili scellerati veri distruttori della natura? Prima di parlare connetti il cervello, credimi, non faresti la figura del pirla.

da Stefano 30/09/2013 18.32

Re:Ambientalisti sveglia!

Se le associazioni venatore vogliono dire e proporre cose più serie in materia di effetto serra, enerogia, uso delle risorse, consumo del suolo, politica agricola comunitaria, che cosa gli lo impedisce ? Troppo difficile suonare un'altra campana ? O bastano gli opuscoli ekoclub sul cerino da non buttare acceso nel bosco , tanto per lavarsi la coscienza ?

da ginoilcoerente 30/09/2013 18.05

Re:Ambientalisti sveglia!

voglio fare un piccolo esempio di come sono i nostri animalari(ma quali ambientalisti....).pubblicità.vuoi un bianco che pià biaco non si può...ed ecco che la signora animalara con il cagnolino al seguito compra quel tal prodotto.bene signora,avrà le lenzuola bianche,ma sa cosa contiene quel sapone?...no,non lo sa nessuno degli acquirenti.soda caustica signora,tutti i saponi per togliere il giallo alle mutande,contengono soda caustica.però poi la suddetta,vuole fiumi e mari puliti...con la bandiera blu.ecco questo è uno dei classici esempi di "ambientalismo"Italiano.voglio ricordare che in uno dei fiumi più importanti il Tamigi,sono tornati a nuotare i salmoni dopo essere stato inquinato come il nostro po.il fatto,e che il Tamigi non si trova in Italia,ma in un paese dove la caccia e ben vista ....signora....

da max 60 30/09/2013 17.13

Re:Ambientalisti sveglia!

Sig. Claudio noi non abbiamo la sua mail. Ci scriva lei all'indirizzo redazione@bighunter.it.

da REDAZIONE BIGHUNTER MAGAZINE 30/09/2013 15.19

Re:Ambientalisti sveglia!

REDAZIONE avrei un paio di domande da farTi in merito all'editoriale "sprazzi di sereno"! vorrei sapere come scriverTi in merito ad alcuni post, prima pubblicati e poi cancellati,( con offese gratuite)Ricorda nessuno ha il diritto di fare il bello e cattivo tempo. la mia mail c'e l'hai grazie

da claudio ge 30/09/2013 14.45

Re:Ambientalisti sveglia!

Oh ginoilcoerente, intanto per quel poco con quei pochi soldi che si ritrova l'ecoclub nel tempo si è sforzata di rappresentare i problemi dell'ambiente, magari all'interno del modo dei cacciatori, più che all'esterno, ma insomma qualcosa l'ha fatto. Arcicaccia ha delegato sempre a Legambiente, anche con qualche risultato e, purtroppo con diversi danni ai cacciatori. Insomma, anch'io vorrei che le aavv s'impegnassero di più sul tema. Solo però con un'associazione unica si può cominciare a ragionare anche di queste cose. E la preparazione di una nuova classe dirigente venatoria (giovani, giovani!) è l'unica strada che ci rimane.

da regolo 30/09/2013 14.12

Re:Ambientalisti sveglia!

Non esistono ambientalisti in italia..tantomeno gli aderenti delle sigle più disparate lo sono.l italia è devastata da industrie,scarichi,viabilita,infrastrutture edilizie e un inizio di green economy..distese di fotovoltaico al posto di colture..la parcomania e l'attività venatoria sono un palliativo per lavarsi le coscienze dal menefreghismo ambientale..

da el divino 30/09/2013 13.24

Re:Ambientalisti sveglia!

Il WWF massima espsressione dell'ambientalismo ecc. ecc. chiede che in Campania vengano dichiarato il disastro ambientale, chissà dove sono rimasti fino ad ora tutti i suoi esponenti...forse erano troppo impegnati a dare addosso ai cacciatori per non accorgersi di quello che succedeva.......ma si sa, tutti i nodi vengono al pettine.....

da cacciaforever 30/09/2013 12.34

Re:Ambientalisti sveglia!

Fanno piacere questa notizie. Forse dopo trent’anni di calcioni presi sui c@@@i dagli animalari il caro osvaldo si è stancato? O forse non tornano i conti delle tessere? Comunque sia l’arci caccia non è il massimo per la degradante situazione caccia italiana, pio come dico sempre una rondine non fa primavera.

da Cacciatore 30/09/2013 12.17

Re:Ambientalisti sveglia!

Non c'e' piu' tempo per queste cazzate e stare a sentire il professorino di turno e usare le sue dichiarazioni per i propri tornaconti....la terra sta morendo , la stanno uccidendo e questi assasini hanno nome e cognome ...quindi basta ognuno si di da fare nel suo piccolo per cambiare le cose

da guido 30/09/2013 12.08

Re:Ambientalisti sveglia!

Più tempi e più specie è la vera svolta. E' li che bisogna battere e ribattere. Ed è su quel fronte che abbiamo ottenuto le vittorie più eclatanti. Si è persino spaventata arcicaccia per questa svolta decisiva e così non ha più sul'home page del suo sito internet il logo di legambiente.

da Ezio 30/09/2013 12.01

Re:Ambientalisti sveglia!

C'è un buco nel ragionamento dell'editorialista: si è mai vista una azione di una associazione venatoria sul tema clima, sul tema auto, sul tema inquinamento, sul tema del trasporto merci ? Chi è più bravo e ha capito tutto o meglio perchè non fa la sua parte ? E' più comodo stare alla finestra a giudicare gli altri ? Gli ambientalisti si devono svegliare...ma non erano i cacciatori i veri ambientalisti ? Allora chi è che dorme ?

da ginoilcoerente 30/09/2013 12.01

Re:Ambientalisti sveglia!

Pietro Si sono sempre loro, gli amici di veneziano pensiero. Pescare meno per pescare meglio o era per la caccia, non ricordo bene

da Cacciatore 30/09/2013 11.43

Re:Ambientalisti sveglia!

Se ti riferisci a me hai sbagliato persona. Siano in un portale di caccia e quanto riportato dall’editoriale è rivolto all’attenzione di tutti e in particolar modo proprio a coloro che dovrebbero contrastare questi eccessi di animalismo. Si fa riferimento ad un personaggio politico che con i propri eccessi ha gettato scompiglio con buona pace di altri scalmanati della politica avversa. Certi individui sono maestri a nascondere la polvere sotto i tappeti specialmente quando la propria casa ne è stracolma. Questo denota solo povertà mentale e indottrinamento all’ennesima potenza

da Cacciatore 30/09/2013 11.38

Re:Ambientalisti sveglia!

Ma,Cacciatore,non sarà mica la stessa Legambiente che,sempre in Umbria,gestisce un grande tratto del fiume Nera dove,a seguito di pagamento(e salatino)si ottiene un permesso per la pesca con il metodo "cattura e rilascia"(catch & release per i burini)?Attività notoriamente salutare per le trote che popolano quelle acque,le quali non vedono l'ora di essere pescate,slamate e rimesse in acqua(così almeno dovrebbe essere),poichè certamente:non contraggono traumi che le portano a morte(funghi trasmessi,lesioni alla mucosa che le ricopre ecc...)e oltretutto si divertono un sacco a farsi tirar fuori e rigettare in acqua da una "sparuta minoranza che non rappresenta certamente la maggioranza degli italiani che sono assolutamente contrari a questa attività"!O no?

da pietro 2 30/09/2013 11.36

Re:Ambientalisti sveglia!

In questo caso le AAVV c’entrano come i cavoli a merenda, secondo me .. L’ambientalismo nostrano che “”regala “” spillette e adesivi lo fa nascondendo sotto il tappeto la polvere di problemi molto più devastanti . Lasceremo ai nostri figli un Mondo diverso da come lo abbiamo conosciuto; un Mondo diverso sotto molti aspetti che non sono assolutamente riconducibili alla presenza del brutto e cattivo cacciatore . Lo sport di accanimento alla Caccia, perché ormai è sport diffuso, è stato inventato proprio da coloro i quali guadagnano danaro sulle spillette ed adesivi “”regalati “” . Adesivi che sono magari attaccati al parabrezza della Panda . Se certi articoli ,oltre che alle centinaia di Cacciatori, li leggessero anche chi si bea davanti a scritti coloriti o documentari, che seppur bellissimi sono distanti anni luce dalla verità , forse qualche cosa accadrebbe; sicuramente , a parte chi è contrario a prescindere, ci sarebbe chi , trovando alcune note positive in mezzo alle parole , se ne vergognerebbe, purtroppo però, per vergogna non andrebbe certo a dirlo in giro , convinto com’è da decenni di menzogne . Lasceremo sicuramente ai nostri nipoti e pronipoti un Mondo malato, devastato e distrutto; certamente non per colpa di chi porta a spasso il fucile e il cane per nemmeno 40 giornate l’anno . Ma forse non tutto è perduto, bisogna che l’umanità tiri fuori alla svelta quello che ha di più caro : l’intelligenza e la ricerca della verità; se no altro per smascherare e denunciare al pubblico ludibrio quelli che fino ad oggi ci hanno preso in giro per tornaconti prettamente personali .

da Renzo 30/09/2013 11.09

Re:Ambientalisti sveglia!

Questi sono i più moderati. Fanno comunella con osvaldo veneziano presidente nazionale della arci caccia,datti un po’ una regolata. Sono trenta anni che ci parla con questa gente animalambientalista e quelli che vediamo sono i risultati ottenuti . Nota di Legambiente Umbria Legambiente a Bastioli: “Invece che deroghe per uccidere, chieda in onore di San Francesco e del Papa lo stop nel mese di ottobre all’uccisione per divertimento degli animali.” Bastioli evita di dire ai cittadini umbri che la legge da poco approvata non propone o invita a fare deroghe per sparare alle specie protette, come sono i poveri fringuelli, ma le regolamenta rigidamente per tentare di fermare il diffuso malcostume italiano. La sua proposta di deroga per far uccidere questi piccoli uccelli canori è solo una sua libera scelta politica. Ritiene davvero Bastioli che le “sentinelle dell’ambiente” devono essere ricompensate del loro impegno autorizzandole a sparare per divertimento contro uccellini canori protetti? E’ questo il biglietto da visita che la Provincia di Perugia vuole recapitare all’imminente visita di Papa Francesco? Il prossimo 4 ottobre (che sarà un venerdì, giorno in cui vige sempre il divieto di caccia) infatti, giorno in cui si ricorda San Francesco di Assisi, ci sarà la visita in Umbria del Papa e ci permettiamo di suggerire a Bastioli che sarebbe molto più consono se i Capogruppo in Consiglio Provinciale proponessero di dedicare il mese di ottobre allo stop all’uccisione, per divertimento, degli animali selvatici, quale omaggio alla vita del Santo di Assisi. 27 settembre 2013

da Cacciatore 30/09/2013 11.03

Re:Ambientalisti sveglia!

Lo dico da sempre che l'ecologismo e l'animalismo nostrani sono tanto ipocriti quanto i miei 15 euro al mese ad UNICEF che mi fanno sentire a posto come un angioletto con i miliardi di umani che patiscono le peggiori miserie. Va beh... almeno io ho coscienza di essere e fare ben poca cosa.

da Ezio 30/09/2013 10.54

Re:Ambientalisti sveglia!

Bello! Insistiamo così, prima o poi qualche ambientalista di buon senso capirà. Se ne facciano carico le nostre associazioni, invece che litigarsi sulla tessera e sull'assicurazione.

da Mino B. 30/09/2013 9.56