Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
A futura memoria per l'umanità di domaniIl futuro dipenderà da noiInsostenibili sarete voi!Anche gli ambientalisti calano. Eccome!Referendum e autonomieSulla legge del salmì e altre meraviglieQuestione di DnaMarco Ciarafoni: Giovani, giovani e unitàMassimo Zaratin: far conoscere a chi non saSparvoli: il futuro nel cacciatore ambientalistaCacciatori, è nato WeHunter! BANA. MIGRATORISTA PER...TRADIZIONECRETTI. LA CACCIA E' SEMPRE DOMANIHUNTER FOREVERSORRENTI: GUARDARE AVANTI CON OTTIMISMOFiere degli uccelli: ecco dove sbagliano gli animalistiAmici ambientalisti chiedete la chiusura della caccia e fatela finita!ETTORE ZANON. EUROPA EUROPA!INCENDI E SICCITA'. FACCIAMO CHIAREZZAMASSIMO MARRACCI. ATTENTI AI BISTICCIL'ultimo beneUNA SOCIETÀ ALLA DERIVATORDO, TORDELLA, BIBÌ, BIBÒ E CAPITAN COCORICÒLibro Origini – Iscrizioni recordMERAVIGLIOSA BECCACCIASerra uno di noi. L'animalista coi baffiCacciatore o lupo cattivo?IL CINGHIALE SALVA LA CACCIABrambusconi, "che figata"ETICA O ETICHETTA?DUE CHIOSE ALLO STORICOCARTA VINCE CARTA PERDECacciatori e noL'AGNELLO E LA CICORIAPER ELISA - La dolce passione di una cacciatrice di carattereSOSTIENE LARALUPO, QUANTO CI COSTIA UN PASSO DAL PARADISO - Dopo l' ISPRA ecco l'ONCFS franceseISPRA: C'ERA UNA VOLTA IL LABORATORIO PER NON PERDERE LA TRAMONTANAC'ERA UNA VOLTA...LUPO: CHE BOCCA GRANDE CHE HAI!!!Altro che caccia. Ecco quali sono le vere infrazioni italianeTABU' LUPOFIRMAMENTO SOCIALALTRO CHE CACCIA! E' L'HABITAT CHE RISCHIA GROSSOLUPO. ATTENDIAMO LUMICHI DICE PARCHI DICE PORCHI, E... NOTERELLE SUL CANE DA CACCIACos’è la cacciaLa ri-propostaCuore di beccacciaCacciatori in Europa. Un'azienda da 16 miliardiLA GRANDE CUCINA DELLA SELVAGGINA Una bella scopertaCARI AMBIENTALISTI, NON SI COMINCIA DALLA CODAOsservatori regionali, avanti!Ungulati: una risorsa preziosaLa mia prima volta al cinghiale: onore alla 110!Il cinghiale nel mirino. Braccata e selezione: una convivenza possibileANIMALISTI. LA DEBOLEZZA DEI VIOLENTITORDI TORDISTANNO TUTTI BENEETERNA APERTURATANTE MAGICHE APERTURECI SIAMO!LA SFIDA DELLA COMUNICAZIONELA SANA DIETA DEL CACCIATORE CELESTEANCH'IO CACCIOMIGRATORIA, MA DI CHI?Biodiversità e specie opportuniste: l'esempio franceseREWILDING ECONOMY – IL PASSATO PROSSIMO VENTUROLasciate la carne ai bambiniUccellacci e uccellini, chi ce la fa e chi....CINGHIALI D'UNA VOLTADATEMI UN'APP, SOLLEVERO' L'ISPRAMONTAGNA, 22 ANNI DOPO Elegia per un vecchio signoreLA GRANDE BUFALAAnimali & Co: un problema di comunicazioneLUPO O CINGHIALE?Papa Francesco: gli animali dopo l'uomoLe allodole, mia nonna e le vecchietteLa caccia e gli chefUNGULATI CHE PASSIONEPARCHI E AREE PROTETTE: ECCO LA FRANCIALe beccacce e il lupoQUESTIONE DI PROSPETTIVALa cinofilia ufficiale. Parte seconda con scusePROBLEMA LUPOBisturi facili. Cuccioli? No graziePerché ho scelto il setter inglese?Galletti fa mea culpaQuesta è la cinofilia ufficialeC'era una volta il cinghialeBracconieri di speranzeGip, amor di cacciatore. Il piccolo franceseSAVETHEHUNTERS, MATTEOTROMBONI SFIATATII sistemi elettronici di addestramentoGUANO CAPITALEIn principio era una DeaC'era una volta l'orso bianco che campava di caramelleUNA TERRA DIVERSAMEMORIE. Da regina a reginainformAZione?Iniziazione del cuccioloneUNIONE AL PALO?LA PARABOLA DI CECILCROCCHETTE VEGANEL'ecoturismo fa danniALLODOLE PER SEMPRETRUE LIESCI SIAMO?Natura. Madre o matrigna?LA CACCIA, PROTAGONISTA INCONFESSATA DI EXPOUN’APERTURA DA FAVOLAI cuccioli di oggiMACCHE' PREAPERTURACACCIA, PROVE E VARIA UMANITA'Emergenza cinghiali ovvero: la sagra delle chiacchiereFORMAZIONE, FORMAZIONE!I cani da ferma oggiArlecchino o Pinocchio? LA SANZIONE DELLA VERGOGNAPrima informarsi, poi farsi un'opinioneEffetto FlegetonteIl cane domestico (maschio)Il valore della cacciaChi è diavolo, chi acquasanta?CANDIDATI ECCELLENTIPUBBLICO O PRIVATO?LA FRANCIA E I MINORI A CACCIAREGIONALI 2015: SCEGLIAMO I NOSTRI CANDIDATICaccia vissuta“Se questa è etica”QUANDO GLI AMBIENTALISTI CADONO DAL PEROLe contraddizioni dell'ExpoQUESTIONE DI CORPOL'ultimo lupo e l'ignoranza dei nostri soloniCalendari venatori: si riparteDOVE ANCORA MI PORTA IL VENTOLUCI E OMBRE DI UN PROGETTOCANE DA FERMA: ADDESTRIAMOLO PURE, MA CON GIUDIZIOCHIUSO UN CICLO...A patti col diavolo... e poi?BIGHUNTER'S HEROES: LE MAGNIFICHE CACCE DI LORENZOMISTERI DELLA TELECANI E BECCACCE: UN RAPPORTO DIFFICILEE' IL TORDO CHE TARDA. MA GALLETTI NON LO SATordi e beccacce tra le grinfie della politicaDonne cacciatrici piene di fascino predatorioItaliani confusi su caccia e selvagginaStoria di una particella cosmicaVegani per modaAnime e animaliMUSICA E NUVOLE L'uomo è cacciatore: parola di Wilbur SmithCHI LA VUOLE COTTA, E CHI....Nutria: un caso tutto italiano - un problema e una risorsaZIZZAGA, GALLETTI, ZIZZAGA!E se anche le piante provassero dolore?PASSO O NON PASSO, QUESTO E' IL DILEMMAMomenti che non voglio scordare Anticaccia? ParliamoneCACCIATRICI SI NASCE. UN'APERTURA AL TEMPO DELLE MELECATIA E LA PRIMA ESPERIENZACHIARI AVVERTIMENTIPIU' VIVA E PIU' AMATAECCE CANEMDE ANIMALISTIBUS ovvero DEGLI ANIMALISTIIL CATALOGO E' QUESTO....CINOFILIA E CINOTECNIA QUALCHE SASSO IN PICCIONAIAISPRA. UN INDOVINO MI DISSE...MIGRATORI D'EUROPAL'ipocrisia anticaccia fomenta il bracconaggioMIGRATORISTI GRANDE RISORSAFauna ungulata e vincolismo ambientaleDecreto n. 91 del 24 giugno 2014: CHI PIANGE PER E CHI PIANGE CONTROAi luoghi comuni sulla caccia DIAMOCI UN TAGLIOSPENDING REVIEW, OVVERO ABBATTIAMO GLI SPRECHIDOPO LE EUROPEE: VECCHI PROBLEMI PER NUOVE PROSPETTIVEBiodiversità: difendetela dagli ambientalisti GUARIRE DALLA ZAMBILLALe specie invasive ci libereranno dall'animalismoEUROPEE: SCEGLIAMOLI BENELa rivoluzione verde è nel piattoLa caccia al tempo di FacebookSOSTIENE PUTTINI: Pensieri e sogni di un addestratore cinofilo a riposoCOSE SAGGE E MERAVIGLIOSEAMBIENTE: OCCHIO AL GATTOPARDOC'ERO UNA VOLTA ALL'EXAQUESTA E' LA CACCIA!EUROPA AL RISVEGLIOTOPI EROI PER I BAMBINI DELLA BRAMBILLACACCIA LAZIO: quali certezze?ISPRA, I CALENDARI QUESTI SCONOSCIUTIUNITI PER LA BIODIVERSITÀ E LA CACCIA SOSTENIBILELO DICO COL CUOREIL LUPO E' UN LUPO. SENNO' CHE LUPO E'I veri volontari dell'ambienteDIAMOGLI CREDITOPROMOZIONE GRATUITA PENSIERINI DEL DOPO EPIFANIAAmbientalisti italiani, poche idee ma confuseAnche National Geographic America conquistato dalle cacciatriciPiù valore alla selvaggina e alla cacciaIl cinghiale di ColomboPorto di fucile - NON C'E' MALE!PAC & CACCIALILITH - LA CACCIA E' NATURALEEffetto protezionismo Ispra: il caso beccacciaIl grande bluff dei ricorsi anticacciaCOME FARE COSA FARESupermarket societyRomanticaTipi di comunicazione: C'E' MURO E MUROAmbientalisti sveglia!Crisi e Parchi, è l'ora di scelte coraggioseSPRAZZI DI SERENOPOINTER E NON PIU'SOGNO DI CACCIATOREUN CLICK E SEI A CACCIA FINALMENTE SI SCENDE IN CAMPORIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITA' DI CACCIATORILA FAUNA SELVATICA: COME UN GRANDE CARTOONALLA FIERA DELL'ESTVOGLIO UNA CLASSE DIRIGENTE MODERNAIL NUOVO PARTITO DEI VECCHI TROMBATI“Caccia è cultura, amore e tradizione” L'assurda battaglia al contenimento faunisticoCACCIA PERMANENTE CACCIATORI DIVISIPartiamo dalla ToscanaITALIA: un paese senza identità. Nemmeno per la cacciaC’ERA UNA VOLTA…I cacciatori nel regno delle eterne emergenzeGli ambientalisti e la trave nell'occhioAddio alle rondini?L’Europa “boccia” l’articolo 842 (e la gestione faunistica di Stato)ITALIA TERRA DI SANTI, POETI... SAGGI.....SUCCEDE ANCHE QUESTOBASTA ASINIAMBIENTALISMO DA SALOTTO E CONTROLLO DELLA FAUNA Siamo tutti figli di DianaTOSCANA: ALLEVAMENTO DI UNGULATI A CIELO APERTOALLARME DANNIDANNI FAUNA SELVATICA: Chi rompe paga…STALLO O NON STALLO CI RIVEDREMO A ROMA“L'ipocrisia delle coscienze pulite”UN DIFFICILE VOTO INTELLIGENTE SALVAGENTE CINGHIALECACCIA DIECI VOLTE MENO PERICOLOSA DI QUALSIASI ALTRA ATTIVITA'ZONE UMIDE: CHI PAGA?Lepri e lepraioli QUESTA SI CHE E' UN'AGENDASPENDING REVIEW E CERTEZZA DELLE REGOLELa Caccia, il futuro è nei giovani – Un regalo sotto l’alberoA SCUOLA NON S'INVECCHIA I nuovi cacciatori li vogliamo cosìNEORURALI DE NOANTRIFRANCIA MON AMOURLA CACCIA E' GREEN? Stupidità... stasera che si fa? NUOVA LINFA PER LA CACCIATERRA INCOGNITAL’Italia a cui vorrei fosse affidata la cacciaLa marcia in più della selvaggina EPPUR SI MUOVECOLLARI ELETTRICI: LECITI O ILLECITI?DIVERSA OPINIONEIN PRIMA PERSONA PER DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALEOpinioni fuori dal coro - VACCI TU A MANNAIL!!!A CACCIA A CACCIA!!!PROVOCAZIONI Estate di fuocoMISTIFICAZIONISICUREZZA A CACCIA, PRIMA DI TUTTOSostenibili e consapevoli!COLPI DI SOLE COLPI DI CALOREAiutati che il Ciel ti aiuta! Insieme saremo Forti!TECNOCRATI? NO ESPERIENTILA RICERCA DIMENTICATAPARCHI: RIFORMA-LAMPO DE CHE'!Orgoglio di contadinoCampagna o città?CACCIA: UNA RISORSA PER TUTTI. PRENDIAMO ESEMPIO DAGLI ALTRICALENDARI VENATORI CON LEGGE REGIONALE: UN'OPINIONE CHE FA RIFLETTERECONFRONTO FRA GENERAZIONILA CACCIA CHE SI RESPIRARapporto Lipu: specie cacciabili in ottima salute GLI SMEMORATI DI COLLEGNOMUFLONE E CAPRIOLO IN ASPROMONTE: un sogno o una possibile realtà?Piemonte: Salta il camoscio/tuona la valanga...DELLE COSE DELLA NATURACultura Rurale: una soluzione per far ripartire l'ItaliaIl nodo delle specie aliene che fa capitolare gli ambientalistiLA CACCIA NELLA STORIA, PASSIONE E NECESSITÀPAC IN TERRISUCCELLI D'EUROPAGIRA GIRA.....STORIA SEMPLICE DI UNA CACCIATRICE LAMENTO DI UN GIOVANE ERRANTE PER LA CAMPAGNATOCCA A NOI!CRISI. SOLUZIONE ALLA GRILLOIL SENSO DELLA CACCIA DI SILVIAVERITA' E CERTEZZA DEL DIRITTOPROCEDURE D’INFRAZIONE E DEROGHE: UN CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZABECCACCE DI BEFANACACCIA, FASE DUEPROVOCAZIONI DI FINE D’ANNORICERCA RICERCASPIGOLATURE DI NATALEDai pomodori alle lampadine LA RUMBA DEL CINGHIALONENON ERA AMOREFinalmente autunnoIl paradosso dell'IspraIL PIANETA DEI CACCIATORILe caste animali A CACCIA ANCHE DOMANIA CACCIA SI, MA DOVE?ORGOGLIO DI CACCIATOREPer il nostro futuro copiamo dai colleghi europei FINALMENTE A CACCIAAPRE LA CACCIA!Amico cacciatore, guarda e passaRiforma sui Parchi in arrivo?E i cuccioli umani?MEDITATE, AMBIENTALISTI, MEDITATELA FARSA DEI CALENDARI Armi, la civiltà fa la differenzaIl Pointer e la cacciaCol cane dalla notte dei tempiContarli, certo, ma come?Questa è una passione!IL PENTOLONELA LOGICA DELLA PICCOLA QUANTITA' SOLDI E AMBIENTE. DIECI DOMANDENON SOLO STORNOQUEL CHE RESTA DELLA CACCIA AGLI ACQUATICILa lezione di Rocchetta di VaraBASTA CON LA STERPAZZOLA CON LO SCAPPELLAMENTO A DESTRA MIGRATORI TRADITICORONA L'ERETICOCacciatori e Agricoltori, due facce della stessa medagliaDeroghe: non è una missione impossibileAMBIENTALISMO E' CULTURA RURALESei il mio caneALLE RADICI DELLA CACCIACORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO: IMPORTANTE SENTENZA A FAVORE DELLA CACCIACOME DIREBBE LO STORNO, DEL DOMAN NON V'E' CERTEZZA...BOCCONCINI PRIMAVERACACCIA, PASSIONE, POCHE CHIACCHIERECOMUNITARIA: RIMEDIARE AL PASTICCIOQUESTIONE DI CALENDARIOLA BAMBINA CHE SOGNAVA LA CACCIAPRENDIAMO IL MEGLIOBELLEZZA E AMBIENTE. LA NOSTRA RICCHEZZATUTTI A TAVOLARIFLETTERE MA ALLO STESSO TEMPO AGIRELA CACCIA SERVE. ECCOME!METTI UNA SERA A CENAUrbanismo e Wilderness: un confronto impariCONFESSIONI DI UNA TIRATRICE DI SKEETGIOVANI, GIOVANI E ANCORA GIOVANIIL CAPRIOLO POLITICO NO - Per una visione storicistica della caccia in ItaliaAccade solo in Italia?L’ambientalismo tra ecologia profonda e profonda ignoranzaFRA STORIA E ATTUALITA'Non sono cacciatore ma la selvaggina fa bene. Intervista a Filippo Ongaro“Solo” una passioneTra ideologia e strategia politicaIL CATALOGO E' QUESTOTORNIAMO A SVOLGERE UN RACCONTODA DONNA A DONNA: IL MALE DEL TURISMO. Lettera aperta di Lara Leporatti al Ministro BrambillaItaliani ignoranti della cacciaCACCE TIPICHE E VITA IN CAMPAGNAEd il giorno arrivaDEROGHE E CACCIA ALLA MIGRATORIA: DA RISOLVERE. UNA VOLTA PER TUTTE!PRE-APERTURA DI CREDITODomani sarà un altro giorno MIGRATORIA E SELEZIONEAlcune riflessioni sulla caccia in ItaliaDivagazioni per una rivoluzione culturaleLa senatrice Adamo va alla guerraPERCHE’ NON SCENDI, PERCHE’ NON RISTAI? ( versi di G. Carducci)Calendari venatori. Le bugie degli ambientalistiUn'arte chiamata cacciaAREZZO SCONFESSA LA BRAMBILLAAnimalismi e solitudiniIn un vecchio armadioSTAGIONE VECCHIA NON FA BUON BRODOBelli, matti ed inguaribili SIAMO LIGURI!Ieri, mille anni fa, io caccioCosa mangiano gli animali degli animalisti?SCIENZA, CONOSCENZA, CULTURAC'ERA UNA VOLTA UNA SCIMMIAMOVIMENTO STATICO, ANZI NO, REGRESSIVOORSI. COMUNITARIA. PROVVEDIMENTO ZOPPO MA CON SICURO VALORE SIMBOLICOAerei e trasporto munizioni - La situazione della caccia oggi: “Io speriamo che me la cavo”ALL'ARIA APERTA!Contro ogni tentazione. PORTIAMOLI A CACCIAIPSOS FACTO! DIAMOCI DEL NOIIN FINLANDIA SI', CHE VANNO A CACCIA!RIFLESSIONI DI UN PEONEIL PAESE PIU' STRANO DEL MONDOFuoco Amico PER UNA CULTURA RURALE. MEGLIO: PER UNA CULTURA DELLA CACCIA CHE AFFONDA LE SUE RADICI NELLA TRADIZIONE RURALEE Jules Verne diventò anticaccia CULTURA RURALE E CULTURA URBANA A CONFRONTOL'Enpa insulta i cacciatoriSELVAGGINA IN AIUTO DELL’ECONOMIAAmerica: un continente di vita selvaggiaLA LIBERTA’ DI STARE INSIEME A chi giova la selezioneLA CACCIA COME LA NUTELLA?LUPO, CHI SEI?Le fonti energetiche del futuro: nucleare si o no?TOSCANA: ARRIVA LA NUOVA LEGGEA caccia con L'arco... A caccia con la storia...Interpretazioni e commenti di nuova concezione10 domande ai detrattori della cacciaIL BRIVIDO CHE CERCHIAMOLa caccia come antidoto alla catastrofe climaticaPer una educazione alla natura E' IL TEMPO. GRANDE, LA BECCACCIA IL CAPRIOLO MANNAROCONSIDERAZIONI E PROPOSTE PER IL FUTURO DELLA CACCIA IN ITALIACaccia - anticaccia: alla ricerca della ragione perdutaAllarmismo e vecchi trucchettiAncora Tozzi ?REALISMO, PRIMA DI TUTTOLe invasioni barbaricheAPERTURA E DOPO. COSA COME QUANDOPiombo e No Toxic: serve un nuovo materiale per le cartucce destinate agli acquaticiDi altro dovremmo arrabbiarciI GIOVANI E IL NUOVO AMBIENTALISMO Cinofili, cinologi e cinotecniciUn rinascimento ambientale è possibileGelosi e orgogliosi delle nostre tradizioniLA CACCIA SALVATA DALLE DONNE?Nuovo catalogo BigHunter 2009 – 2010: un omaggio all' Ars VenandiTutto e il contrario di tuttoDALL'OLIO: UNITA' VO' CERCANDO...IL VECCHIO CANE: RICORDIAMOCI DI TUTTE LE GIOIE CHE CI HA DONATOLa voce dei protagonisti sui cinghiali a GenovaTutti insieme... magicamenteAmbiente: una speranza nella cacciaSOLO SU BIG HUNTER: DALL’OLIO, PRIMA INTERVISTALa Caccia ha bisogno di uomini che si impegnanoLA COMUNICAZIONE NON E' COME TIRARE A UN TORDOIl capanno: tra architettura rurale e passione infinitaDONNE ...DU DU DU... DI-DI-DI I..... IN CERCA DI DIANAEUROPA EUROPAVICINI ALLA VERITA'Beccaccia sostenibileCACCIA E SOCIETA'Wilbur Smith, scrittore da best seller innamorato della caccia BAGGIO, CON LA CACCIA DALL’ETA’ DI CINQUE ANNIPARLAMENTO EUROPEO - Fai sottoscrivere un impegno per la caccia al tuo candidatoCACCIA ALL'ORSIORGOGLIOSI DI ESSERE CACCIATORIUN DOCUMENTARIO SENZA SORPRESE, ALMENO PER I CACCIATORIRidiamo il giusto orgoglio al cacciatore moderno e consapevoleIl cane con il proprio olfatto è il vero ausiliare dell'uomo, anche oltre la caccia.157: PENSIERI E PAROLEMA COS'E' QUESTA CACCIA?157 CACCIA: LA SINTESI ORSI E' UNA BOZZA DI DISCUSSIONEMIGLIORARE LE RAZZE? SI PUO’ FARECINGHIALI CHE PASSIONELa cultura cinofilaATC DIAMOCI DA FAREIl vitello che mangi non è morto d'infarto!Ripensare la caccia?PER UN FUTURO DELLA CACCIAQUANTO CI COSTI, BELLA TOPOLONAPUCCINI CACCIATORE E AMBIENTALISTA ANTE - LITTERAMUn nuovo corso per gli ungulatiSiamo noi le Giubbe VerdiRuralità e caccia fra cultura, tradizione ed economia Rilanciamo il consumo alimentare della selvagginaLa caccia secondo Giuliano, umorista de La RepubblicaQuesta è la cacciaIl cane oggetto: attenzione alla pericolosa tendenza della civiltà dei consumiLa cinegetica e la caccia col caneGestione e tradizione BASTA TESSEREAMAR...TORDE il beccafico perse la via del nordDimostriamo credibilitàApertura passione serenitàeditoriale - Fucili italiani come le ferrariOrgoglio di CacciatoreI Tordi e le BeccacceLa Caccia è Rock

Editoriale

PROBLEMA LUPO


martedì 29 marzo 2016
    

Lupi SveziaNella provincia di Grosseto si è appena conclusa la caccia di Selezione e, almeno nel mio Distretto, i risultati sono stati tutt’altro che entusiasmanti. Non ricordo di aver mai visto riconsegnare così tante “fascette” e costatare che la media degli abbattimenti sia stata tanto bassa. Al controllo delle schede dei capi prelevati, ci siamo scambiati i nostri pareri riguardo a questo fenomeno e siamo stati tutti concordi nel ritenere l’altissima presenza dei lupi sul territorio come la causa principale di così tanta scarsezza di selvaggina.

Un mattino, dopo l’ennesimo appostamento andato a vuoto senza aver avvistato un solo capriolo in tutta la zona, decisi di armarmi di santa pazienza e di andare a fare un giro per controllare le tracce lasciate dei selvatici durante le ore notturne. Il risultato? Ho visto più tracce di lupi che di cinghiali. Delle simpatiche, caratteristiche impronte a “cuore” lasciate dai caprioli neanche l’ombra. Come se in quelle zone non fossero mai esistiti, roba da non credere. Mi sono talmente preso a cuore il problema che ho deciso di fare una piccola indagine consultando i residenti sul territorio. Tutti gli allevatori interpellati hanno confermato di aver subito attacchi da parte dei lupi. Anche i tagliatori di legna, abbastanza numerosi in zona, mi hanno confidato di aver visto i lupi aggirarsi anche di giorno, molto vicini ai centri abitati. Questo fenomeno, secondo me, sta a dimostrare che ormai i lupi si sentono talmente padroni del territorio da non temere di muoversi indisturbati durante tutte le ore del giorno.

Durante una cattura di caprioli organizzata dalla Provincia, sollevai il problema con uno dei tanti giovani biologi addetti alla gestione della fauna selvatica che organizzano questo genere di eventi. Mi sono sentito rispondere con una frase che definire “agghiacciante” mi sembra dir poco: “Volete risolvere il problema dei lupi in Maremma? Allora dovete eradicare i cinghiali di cui si nutrono!”. Mi è sembrato come se avesse detto che per risolvere il problema della fame del mondo, avessimo dovuto sterminare la popolazione umana! Che il lupo sia un predatore in diretta concorrenza con l’uomo credo che ormai non ci siano dubbi. Abbiamo già visto che, anche in passato, le due “specie” convivono molto male, essendo troppo in competizione tra loro. Poi, diciamocelo, non è che il territorio italiano si presti molto bene a una convivenza “pacifica”. Il lupo è stato reintrodotto, quasi di nascosto, per cercare di riparare a una gestione assolutamente fallimentare delle zone protette, mentre ha preso facilmente il sopravvento in una società ottusa, che ancora vede l’intervento mirato dei cacciatori selecontrollori come un abominio.

Ora mi verrebbe quasi da dire che: “Chi è causa del suo male pianga se stesso!”, ma non ne ho il coraggio, perché noi poveri cacciatori ci siamo ritrovati ad avere per collega un Selecontrollore a quattro zampe molto più bravo di noi e che non rispetta nessun calendario venatorio né classi di età durante gli abbattimenti. Il mio amico Giampiero Bernacchi di Capalbio (GR), sostenendo un notevole sforzo sia fisico sia economico, si era preso la briga di immettere nella riserva che gestisce una bella colonia di mufloni, composta da una decina di femmine adulte e da una robusta coppia di maschi. Nel giro di un paio di anni non ne è sopravvissuto neanche uno. I lupi sono arrivati chissà da dove ed hanno fatto piazza pulita, per la gioia di chi ne ha organizzato e perpetrato la reintroduzione e per chi preferisce veder un selvatico sbranato piuttosto che abbattuto da un preciso colpo di fucile.

In gioventù vidi un film in bianco e nero ambientato sull’Appennino Centrale dove al calar della sera la popolazione di un piccolo paese montano doveva rinchiudersi nelle proprie case perché dai boschi arrivavano dei branchi di lupi per aggredire persone e animali… Non è che tra qualche anno, in certe zone, dovremo assistere a dei fenomeni simili? Credo che ormai è giunta l’ora che qualche politico serio, competente, coraggioso e disinteressato cominci a pensare di affrontare questo spinosissimo problema prima che sia troppo tardi. Perché se qualcuno, sotto sotto, vede nell’espandersi del lupo la “Soluzione Estrema” per far chiudere definitivamente la caccia in Italia, credo ci stia riuscendo. Non so se ho fatto bene o male a smuovere tutto questo polverone, ma dopo aver visto cosa sta accadendo ora in Maremma, non potevo certo rimanere con le mani in mano. Mi sono sentito in dovere di agitare un po’ le acque, perché secondo me la situazione oramai sta drasticamente degenerando. Intendiamoci bene, non è che io abbia un odio mortale per i lupi, quando mai? Lo ammiro come selvatico, come implacabile e bellissimo predatore, ma non me la sento di “consegnarli”, chiavi in mano, tutti i nostri amati boschi. No, questo proprio no!

Credo che sia un dovere di tutti noi cercare di trovare una soluzione ad un problema che in troppo pochi riconoscono come tale. Personalmente mi deprime girovagare per le mie amate macchie senza incontrare anima viva e con il timore di incontrarne una che invece non vorrei incontrare. “Tranquilli, non dobbiamo temere i lupi perché è noto a tutti che cercano sempre di evitare il contatto con gli uomini” dicono tutti gli esperti naturalisti – ambientalisti, solo che non sanno che a volte i lupi dimenticano di aver tanta paura dell’uomo e per variare lo loro già ricca dieta, potrebbero decidere di mangiarsi anche qualche povero cane domestico..... e questo, sempre secondo me, potrebbe essere solo l’inizio.

Leggi altri Editoriali

91 commenti finora...

Re:PROBLEMA LUPO

Alberto P. abbiamo capito che sei buono solo a trovare scuse e non hai voglia di far niente. Dalle mie parti si dice: "Nil satis nisi optimum".....

da Flagg 04/04/2016 16.26

Re:PROBLEMA LUPO

I lupacchiotti come l'orsacchiotti non debbono guardarsi le spalle dal cacciatore ma da altre figure che traggono profitto l'une dalle scarpe luccicanti per "gestirli" le altre scarponi infangati per portare a casa un pezzo di pane.

da Benito 03/04/2016 18.00

Re:PROBLEMA LUPO

..il lupo mangia ogni giorno caro lupus in fabulass...il bracco spara...ogni tanto!

da Xyz 03/04/2016 17.03

Re:PROBLEMA LUPO

battaglia persa. Nessuno oserà mai torcere un unghia all'amico lupo!! però che sia la causa di tutto mi sembra un po' strano ???? a me sembra che si sia SPARATO troppo . I sele cacciatori spuntano come funghi e poi sparano ... dove non si sa ... ma sparano a vista ... qualche colpo bene...qualche colpo male ( nessuno va vedere ..troppa fatica) qualche capo che sparisce e via di seguito! ci sono 2500 lupi in Italia ( secondo le stime ) possibile che siano la causa di tutto? Non ci credo , se poi vogliamo gestirli va benissimo ma prima dobbiamo dare la precedenza agli allevatori di bestiame poi verrà il mondo venatorio ... forse

da Lupus in fabulasssss 03/04/2016 16.43

Re:PROBLEMA LUPO

E si caro rifletti pensi che io con qualche altro pinco pallino posso andare su di un territorio di proprietà altrui e allagarlo per fare una marcita trattenere le olive in pianta o un'appezzamento di grano? O pensi che simili iniziative vanno intraprese dalle aaw e atc previo accordo con il proprietario del fondo? A te forse si a me non risulta che la "mia" aaw o il "mio" atc abbia mai fatto nulla del genere e per quanto mi è dato sapere nella quasi totalità delle realtà associazionistiche e atc non è mai stato fatto. In effetti (non leggere) ma fare certe ca....e da parte delle aaw e digli atc spiega molto bene le ragioni della crisi irreversibile della caccia alla migratoria.

da Alberto P. 03/04/2016 15.21

Re:PROBLEMA LUPO

Be gestiscila tu cog*** anche per conto mio che poi passo alla raccolta!!!! I 120 € sono quelli che mi chiedono i l***i del "mio" atc che vuoi, che gli faccio anche la mancia? co****!!! Vai a lavorare se vuoi qualche pollo colorato e pagatelo con i tuoi soldi non quelli dei cacciatori migratoristi. Mi farei schifo se come stanzialista dovessi chiedere l'elemosina per un pollo colorato al migratorista come si fa da oltre vent'anni "grazie" a una legge di m*** e, mi farei ancora più schifo se fossi un dirigente e/o lec****o di qualche aaw e/o gestore di qualche atc ad affermare certe bestialità e chiede l'elemosina anche se la solita legge lo consente. Forse 120€ sono una miseria ma lo stanzialista li va chiedendo come un barbone per poter sparare qualche colpo anzi in certe realtà ne chiedono ancora meno perciò pensa che c*** di gestione fanno.Detto ciò questo branco di bambocci da osteria che si alternano nel dire che la migratoria si può gestire ancora non dicono come si fa la gestione.

da Alberto P. 03/04/2016 15.07

Re:PROBLEMA LUPO

L'editorialista si crede Jack London ? Ma lo vedete quanti sele-controllori qua e là dicono ogni anno di non vedere più caprioli, che poi il contingente guardacaso viene sempre raggiunto ?

da 30_06 03/04/2016 14.26

Re:PROBLEMA LUPO

In effetti leggere certe ca...e spiega molto bene le ragioni della crisi irreversibile della caccia alla migratoria.

da Rifletti 03/04/2016 14.22

Re:PROBLEMA LUPO

Ipse dixit: la migratoria non e' gestibile. Lo dice il fannullone di turno Alberto P. Bamboccione sarai te che vuoi ancora essere imboccato. 120 euro non sono niente. Saranno tanti per te ma non tutti sono cosi' sfigati. Fattene una ragione.

da Adios 03/04/2016 14.06

Re:PROBLEMA LUPO

Rifletti. Proprio perchè ho riflettuto dico che la migratoria non è gestibile,se per gestibile s'intende quella a livello nazionale e non privatistica come anche tu suggerisci. (Vuoi le pavoncelle? Devi far coltivare PRATI in grande estensione, vuoi beccaccini? Occorrono le marcite senza pesticidi....vuoi i tordi? Lascia il 25% degli olivi con le olive sopra....tutto questo costa ....non 50 euro all'anno..... Personalmente ne pago 120 € che vengono spartiti tra i gestori degli atc, politici, contadini e risarcimento danni e qualche pollo colorato per far contenti gli stanzialisti. Per cui questi bamboccioni che dicono la migratoria si deve gestire e che si gestisce dovrebbero studiare e non rompere i c@@@ tanto per mettersi in vista. Chi gestisce la migratoria sono gli habitat di riproduzione, e le condizioni meteo poi gli habitat di svernamento che in questo ce..o non esistono per cui passano e se ne vanno perchè loro non sono stupidi come noi. Capito l'antifona.

da Saluti e baci 03/04/2016 13.07

Re:PROBLEMA LUPO

Alberto se tu intendi cacciare gratis allora accontentati di cornacchie cinghiali anche colombacci e simili, animali che l'ambiente attuale restituisce gratis come un tempo restituiva starne fagiani e migratoria in abbondanza per tutto l'autunno inverno. Vuoi le pavoncelle? Devi far coltivare PRATI in grande estensione, vuoi beccaccini? Occorrono le marcite senza pesticidi....vuoi i tordi? Lascia il 25% degli olivi con le olive sopra....tutto questo costa ....non 50 euro all'anno....

da Rifletti. 03/04/2016 12.18

Re:PROBLEMA LUPO

estevan siamo da punto accapo. Lo capite oppure no che i terreni di caccia sono privati e se non affittati tali da rendere più che coltivarli, il proprietario non concede nessun tipo di supporto logistico sia per la stanziale ma soprattutto per la migratoria? Tu scrivi "ma il dispendio di risorse economiche e fisiche(lavoro duro) per mantenere un habitat efficiente".OK ma lo specchio è privato o pubblico? Paghi l'affitto o hai una concessione dal comune per fare i lavori di manutenzione? Puoi cacciare solo tu o tutti?Sicuro che è l'editoriale sbagliato se non fosse che il tutto fumo si è infilato dentro evidenziano la migratoria quando si stava parlando di cinghiali e rinnega anche di essere stato lui il primo a innescare il tutto infatti scrive:Anche la selvaggina migratoria ha bisogno di essere gestita. Quello che va gestito e' naturalmente l' habitat.da Flagg 29/03/2016 23.09. Torno a ripetere che se la migratoria va gestita e la si può gestire dovrete sapere come fare all'ora illuminateci. Voi che siete esperti in gestione dateci indicazioni come gestire tordi, sasselli, cesene, beccacce, beccaccini, pavoncelle e via via tutti i migratori cacciabili nel nostro paese. Attenzione però perchè si parla di caccia libera e gestione migratori su tutto il territorio nazionale non su orticelli privati. Vediamo poi quanto siete cacciatori e quanto frequentatori di osterie. Saluti

da Alberto P. 03/04/2016 9.05

Re:PROBLEMA LUPO

Quando qualcuno ,anche autorevole, cita la possibilità di avvenute introduzioni del lupo viene immediatamente cassato dalla lobby lupina che sole sulle barricate al grido di : " non esistono prove documentali, quindi non è mai successo" . In realtà le cose accadono anche se nessuno le scrive su un foglio... I lupi con grande probabilità non sono mai stati volontariamente immessi da un ente pubblico, forestale , o giù di lì, ma , la dinamica della popolazione , le analisi genetiche ( nei lupi attuali c'è dentro un po' di tutto) e il riserbo che c'è anche sui dati , fanno capire che la tratta illegale di animali provenienti un po' da tutte le parti ci sia stata e probabilmente ci sia ancora . Ora, è chiaro che questi banditi, terroristi ecologici, jihadisti dell ' ambiente non si fanno rilasciare la ricevuta... E tra animali " accidentalmente " fuggiti da recinti e camion di lupi siberiani fermati dalla polizia tedesca al confine , capite che diventa tutto possibile. Questo non toglie che in questi ultimi 15 anni si siano spesi 33 milioni di euro per sapere quanti sono e ancora non lo sappiamo, o meglio lo sappiamo ma nessuno si sogno di divulgare pubblicamente i dati veri ( che probabilmente sono quelli di Zunino) perché farebbero veramente paura. E poi se ci pagano per contarli , beh, contiamoli all'infinito....non so se mi spiego?

da Cristiano montano 03/04/2016 9.00

Re:PROBLEMA LUPO

È' lo stesso preciso discorso delle Cornacchie Grige immesse per controllare i piccioni di città. Ora ci sono piccioni e cornacchie. I responsabili sono gli stessi ambientalisti paranoici che non capiscono un tubo.

da Pericle 03/04/2016 8.00

Re:PROBLEMA LUPO

Domanda ancora più specifica. Per quale ragione negli ultimi 4 anni i lupi si sarebbero moltiplicati come mai hanno fatto in quasi 40 anni? Un coppia di lupi che fa 16 figli in 3 anni non e' la norma e l' abbondanza di ungulati c'e' da molto tempo. Perciò sono convinto che sono stati fatti errori grossolani da dilettanti oppure l' hanno fatto di proposito pensando di risolvere in particolare un determinato problema (cinghiale?) ma col risultato che quel problema non lo risolvono col lupo e ne hanno creato un altro. Che scienziati!

da Flagg 03/04/2016 1.38

Re:PROBLEMA LUPO

Lucio Parodi, forse mi sono spiegato male. Da quanto riporta il National Geographics, in base alla stima dell' ISPRA, si e' passati dai 600-800 lupi del quinquennio 2006-2011 ai 1300-1800 lupi (SOTTOSTIMATI, come affermato dall' ISPRA) nel periodo 2009-2015, quindi 6 anni. Da dove sono saltati fuori ALMENO 1000 lupi in 4 anni (cioè tolti i due anni di sovrapposizione) ?? Non e' credibile che oltre 1000 lupi siano venuti dalle Alpi Giulie. Non lo hanno fatto quando c' era la guerra perché' avrebbero dovuto farlo ora? Quindi, ammettendo che non siano stati re-introdotti, la GESTIONE e' stata sbagliata. Comunque la si rigira siamo alle solite dove qualunque cosa viene affrontata con superficialità, a voler essere gentili, e l' ISPRA dimostra per l' ennesima volta di esser un carrozzone dispendioso ed inutile. Queste cose non succedono altrove.

da Flagg 03/04/2016 1.11

Re:PROBLEMA LUPO

X Flagg ed altri: è l'ora di finirla di sostenere la bufala della reintroduzione del lupo senza portare alcuna indicazione in merito. I cento lupi degli anni '70 erano stimati per l'Appennino centrale e meridionale e nell'Appennino settentrionale la presenza data dagli anni '80 che fanno ad oggi 35 anni non 4 o 5! Dal branco della Lessina, prima coppia "ibrida" di una femmina italiana con un maschio sloveno sono nati in tre anni ben 16 figli, tutti fotografati in piena salute già grendicelli. In Francia i lupi sono monitorati e il rapporto annuale dell'ONCFS per la fine dell'inverno 2014-15 stima una presenza di 282 lupi, controllati con modesti abbattimenti di sfoltimento sin dal 1998. Per tante altre cose d'accordo con Flagg.

da Lucio Parodi 03/04/2016 0.20

Re:PROBLEMA LUPO

Da un paperaio....(Siamo completamente fuori tema, ma mi sento chiamato in causa)Guarda "stai sereno" non sono gli stampi da richiamo come dici tu a riempire i chiari di anatidi, ma il dispendio di risorse economiche e fisiche(lavoro duro) per mantenere un habitat efficiente.

da estevan 02/04/2016 21.46

Re:PROBLEMA LUPO

Ah ah ah...rosica rosica e continua a pesticciare fango ....

da Marione 02/04/2016 21.08

Re:PROBLEMA LUPO

Co.... se giro intorno alle "tue" tabelle te le fotto sotto al naso le paperelle, patrimonio indisponibile della stato perciò anche mie, e tu ci paghi pure l'extra. Sei proprio un bel..... volpino di gestore.

da Non sai gestire nemmeno te stesso 02/04/2016 17.45

Re:PROBLEMA LUPO

Invece te furbacchione te ne vai a pesticciare i terreni altrui sparacchiando in qua e in la. Ah già ma te sei "pubblico" cioè sfrutti gli altri ....borsetti a delle cartucce e via andare ....caccia di rapina finita da un pezzo.

da Marione 02/04/2016 17.25

Re:PROBLEMA LUPO

@ Marione non capisci e non hai capito un c@@@.I paperari tengono per mesi gli stampi negli specchi che fungono da richiamo prova a fare altrettanto per gestire tordi, merli, cesene, sasselli, beccacce, beccaccini. In codesto modo tutti i c@@@ anche senza il pda in tasca sanno fare gestione. Comunque caro intenditore sta facendo caccia privata e solo per questo neppure ti prendo in considerazione che fa rima anche con.....

da Stai sereno 02/04/2016 17.05

Re:PROBLEMA LUPO

Alberto P. ci ha spiegato che anatidi e limicoli NON sono migratori . Ebbravo Arberto te sì che te ne intendi!

da Marione 02/04/2016 14.46

Re:PROBLEMA LUPO

dare in mano ai privati come tutto il resto d'Europa.Vedrete come si risolverebbero alla svelta i problemi.Che'842 e caccia agratis per tutti (che poi alla faccia del gratis).Selvaggina proprietà del conduttore del fondo,perlomeno una parte di gestione affidata a tal pratica.ZERO PROBLEMI COL DIO DANARO.

da Toscano 02/04/2016 10.29

Re:PROBLEMA LUPO

Dimenticavo. La legge 842 e' ancora li perché fa più comodo ai politici, specialmente se ambientalisti/animalisti. Certamente non e' ancora li per fare un favore a te. Adesso pero' non ti starò a spiegare il perché ma, visto che reputi di essere più figo degli altri e di sapere tutto, dovresti arrivarci.....povero illuso.

da Flagg x Alberto P. 02/04/2016 6.07

Re:PROBLEMA LUPO

Alberto P. la gestione della migratoria l' ho accennata solo in risposta ad alcuni commenti iniziali dove si faceva un paragone che a me non piace! Non l' ho menzionata di certo per farne l' argomento principale. Questo blog e' sul LUPO. Hai capito? Non conosco un modo più semplice per spiegartelo. Altrimenti chi entra adesso e legge non capisce molto se avvengono discussioni nelle discussioni. La caccia sociale OGGI vuol dire impegnarsi a 360 gradi. Esattamente come ci si impegna con il volontariato, sempre nel cosiddetto SOCIALE, in qualsiasi attività umana! II tempi sono cambiati se non te fossi accorto. L' unica cosa su cui sono d' accordo e' che la caccia sia una cosa seria e da come ti presenti non e' roba per te.

da Flagg 02/04/2016 5.14

Re:PROBLEMA LUPO

Per chiudere in bellezza c’è anche l’affabile jio che almeno ha il pudore di farci sapere che non ha scoperto l’acqua calda ma ci fa sapere che se gestisci bene la stanziale, gestisci bene anche gran parte della migratoria, lasciando pezzature di mais, stoppie di grano, favetta, perché intendiamoci gli animali vanno dove c'e' da mangiare ma la sua laguna è quella che non ci dice se questa è cosa che fa il cacciatore con il proprio portafoglio, se è quello delle aw o di qualche contadino affittuario e di nuovo caccia privatistica con tutte le conseguenze del caso, di nuovo in c@@@ alla caccia sociale e all’842. A chiusura lo potevate dire dall’inizio che la famigerata gestione migratoria era incentrata e realizzabili solo con il privato. Almeno così credete e io ve lo faccio credere. La caccia è una casa seria e per pochi e la rottamazione de illo tempore purtroppo non è bastata.

da Alberto P. 02/04/2016 4.31

Re:PROBLEMA LUPO

La ricetta di Marione bontà sua ci dice che loro hanno affittato. Così certo che si gestisce diventa una caccia privatistica. Il buon Lino invece ci dice il proprietario che gestisce. La manutenzione dell’habitat e il riferimento guarda caso sono sempre anatre e similari. Poi menziona tordi, beccacce, colombacci, ecc..ecc.. ma non ci dice se affittare un bosco, piuttosto che una marcita, o un bosco di leccio che i colombacci adorano. Come non ci indirizza se è meglio affittare una piantagione di Melinda o se è meglio una faggeta dove le cesene ne vanno ghiotte, o magari una bella macchia mediterranea piena di lentisco e se meglio un uliveto, o magari di corbezzolo sai per qualche tordo. Anche in questo caso si va sul privato ovviamente dove si caccia 1/2 mezze giornate a settimana, si inizia alle 8 e si stacca alle 13, il balzello al proprietario del fondo e se preferisci dei fondi visto che hanno esigenza di habitat differenti, e in c@@@ all’842. Segue

da Alberto P. 02/04/2016 4.29

Re:PROBLEMA LUPO

Cosa fai Flagg aspetti l’imboccata per poi spiccare il volo alla Icaro? E’ proprio questo il posto giusto sia perché sei stato tu il primo a menzionare la gestione della migratoria, secondo perché perdere tempo dietro alle problematiche lupo è solo masturbazioni mentali in quanto non è caccia, non siamo noi e tantomeno la aaw che possono risolvere il problema. Se vi porta alla rottamazione dei surgelatori non saranno certo i protettori dei lupi che metteranno agevolazioni alla rottamazione del vecchio per il muovo. Però se solo il vu parlà vi esalta continuate pure. Prima di lasciati però, lasciami dire che sei solo fumo. Non imbarcarti su cose che non sai e non conosci minimamente perché fai solo pessime figure. Segue

da Alberto P. 02/04/2016 4.28

Re:PROBLEMA LUPO

Chiedo venia, invece di Francia avrei dovuto scrivere Slovenia. Il che puzza ancor di più visto che la Toscana, Regione italiana con più' lupi (sic!), e' sull' altro versante....

da Flagg 01/04/2016 23.10

Re:PROBLEMA LUPO

@Lucio Parodi come ho già scritto dalle mie parti il lupo non e' mai scomparso. Su questi di casa mia so più cose di qualunque biologo autorevole, ricercatore ISPRA e compagnia cantando. A livello nazionale non conosco i dettagli di prima mano. Come molti mi informo in rete. Tuttavia se 1+1 fa 2, in base alle ultime notizie una conclusione si può tirare. Mentre nell' Appennino Meridionale i numeri sono passati da un totale di circa 100 lupi negli anni 70 (cioè 40-50 anni fa!) a circa 300 di oggi, quindi non sono MAI saliti in maniera esponenziale, in Toscana e qualche altra Regione e' avvenuta la moltiplicazione dei pani e dei pesci?? Eppure i cinghiali, i caprioli ed i daini si trovano ovunque. Nella mia cittadina anche a ridosso della Stazione FS! Lei afferma che non sia stato reintrodotto. Pur accettando questo senza voler a tutti costi andare a tira fuori eventuali scheletri dagli armadi comunque siamo di fronte all' ennesima farsa all' italiana. Nessuno mi convicera' mai che i lupi nell' Appenino Settentrionale siano passati in 5-6 anni da ZERO a oltre 1000-1100 (valore SOTTOSTIMATO dall' ISPRA, probabilmente sono quasi il DOPPIO) in maniera naturale, fossero anche venuti dalla Francia. Quanti lupi hanno in Francia? Diecimila? Centomila? Non mi risulta. Se quindi non sono stati reintrodotti allora c' erano in buon numero già da prima. Qualcuno ha BARATO comunque, per negligenza o per interesse non ha importanza. Chi paga???

da Flagg 01/04/2016 22.54

Re:PROBLEMA LUPO

IL PIANO BOITANI/UZI MI PARE ABBASTANZA OBIETTIVO, ANCHE SE SI FA DI TUTTO PER SOTTOSTIMARE UN PROBLEMA. IL PROBLEMA E' CHE NON PASSERA' NEMMENO QUELLO, CON QUESTI FONDAMENTALISTI CHE HANNO MESSO UN ZENZERO NEL DI DIETRO DEL MINISTRO

da CREN 01/04/2016 15.22

Re:PROBLEMA LUPO

Scrivi: "Il lupo è stato reintrodotto, quasi di nascosto, per cercare di riparare a una gestione assolutamente fallimentare delle zone protette" non è assolutamente vero, il lupo è arrivato sino alle Alpi Giulie per irradiazione naturale e nemmeno la Commissione d'inchiesta dell'Assemblea nazionale francese ha potuto dimostrare il contrario; per il resto d'accodo e la recente iniziativa del Ministero dell'ambiente con l'incarico all'UZI per la redazione del "Piano di conservazione e gestione del lupo in Italia" potrebbe essere l'inizio del controllo, salvo lasciare tutta l'iniziativa al solito mondo dell'estremismo ambientalista.

da Lucio Parodi 01/04/2016 13.07

Re:PROBLEMA LUPO

Alberto P., non e' questo il momento di parlare di migratoria. Presentati in un blog dove se ne parla e te lo spiego. Intanto qualcuno ti ha gia' fatto esempi REALI. La sostanza e' che non puoi piu' aspettare la manna dal cielo pretendendola solo per aver pagato le concessioni. Se e' questo che vuoi continuare a fare allora devi mettterti l' anima in pace e la MANO NEL PORTAFOGLI perche' c'e' qualcuno che fa quel il lavoro per te....

da Flagg 01/04/2016 11.02

Re:PROBLEMA LUPO

se gestisci bene la stanziale, gestisci bene anche gran parte della migratoria, lasciando pezzature di mais, stoppie di grano, favetta, perché intendiamoci gli animali vanno dove c'e' da mangiare non si scopre l'acqua calda, brutto vedere cacciatori che litigano senza pensare che si trovi un punto di incontro. saluti

da jio 01/04/2016 9.28

Re:PROBLEMA LUPO

Personalmente, anche su questo blog, ho letto spesso considerazioni più che sensate sulla migratoria. Secondo me, comunque, anche la gestione della migratoria non si discosta dal problema generale. Guarda gli acquatici. Le valli venete, a seconda del proprietario che le gestisce, sono ricche di anatre e consentono carnieri eccezionali. E' l'habitat e la sua manutenzione funzionale che fanno la differenza e - ovviamente - l'azione di tutela e quella di disturbo (caccia, ma non solo) che mantangono alte le presenze dei contingenti. Così pure succede con i colombacci, con le beccacce, con i tordi e con le allodole o i beccacini. Per i beccaccini, nel particolare, le pratiche agricole in risaia sonos ate assolutamente sovvertite negli ultimi trent'anni, per cui le sneppe sono sparite. Idem per le allodole. Veleni e pratiche agricole diverse ne hanno limitato glia rrivi. La caccia, in Italia forse più che altrove, sostanzialmente incide poco. Abbiamo un terzo del territorio interdetto all'attività venatoria, se una specie migratoria (che vola, ricordiamocelo) vuole salvarsi il posto tranquillo lo trova, hai voglia! L'hanno capito i cinghiali che la loro salvezza sono i parchi, figuriamoci se non lo fanno i tordi. Infatti,

da Curi Lino 01/04/2016 8.49

Re:PROBLEMA LUPO

Alberto provo a rispondere con un esempio: un gruppo di cacciatori ha affittato 20 ettari di terreni zona ex padule ci ha fatto un argine e li ha riempiti d'acqua riportandoci anatre e limicoli vari. Questa è gestione della migratoria.... Ora è chiaro che li ci cacciamo solo noi da appostamento fisso...

da marione 01/04/2016 8.02

Re:PROBLEMA LUPO

Si si e come no. Hei mascherina noi stiamo ancora aspettando che ci sveli l'arcano di come vuoi gestire la migratoria, ammesso che tu sappia il significato della parola "gestione" le linee guida e la sua applicazione. Gli specchi a forza di graffiarli sono diventati vetri opachi ma di come vuoi gestire la migratoria ancora non ce lo dici. Dai un piccolo sforzo e vedrai che anche uno come te ce la fa perchè con quello del 30/03/2016 16.23 hai detto un'oceano di c@@@ che nulla centrano con la gestione dei migratori. Riprova forse sarai più fortunati. Ricorda stiamo parlando di gestione dei migratori. Non habitat - non politiche nazionale e europee - non politica venatoria - non aaw - non furbate venatoria - non anelli identificativi, non reti- non scappellamenti agricoli - non sale sulla coda- non specchi. Spiegaci con parole tue cosa è la "gestione" cosa intendi per gestione e come la applichi. Attendiamo fiduciosi.

da Alberto P. 01/04/2016 5.24

Re:PROBLEMA LUPO

Naturalmente le solite onlus di parassiti si sono messe a strillare a squarciagola. Vedremo....

da Flagg 31/03/2016 22.32

Re:PROBLEMA LUPO

Guarda che circa un mese fa e' gia' stato presentato in Parlamento il nuovo piano di GESTIONE e CONSERVAZIONE del lupo che prevede anche l' abbattimento nel momento in cui c'e' sovrannumero o comunque i numeri sono tali da creare disagio ai cittadini....la storia si ripete!

da Flagg x Marce 31/03/2016 22.27

Re:PROBLEMA LUPO

Flagg vorrei morire quando in Italia si potrà cacciare il lupo. Vivrei in eterno!

da Marce 31/03/2016 20.54

Re:PROBLEMA LUPO

Il lupo e' stato reintrodotto (purtroppo una razza che non e' quella originaria) in alcune aree e c'e' sempre stato, seppur in numeri esigui, in altre. il problema non e' la sua presenza ma piuttosto la sua consistenza. Non e' solo questione di mantenere certi equilibri all' interno della biodiversita' ma anche questione di tutela dei cittadini. Infatti in un passato remoto il lupo veniva cacciato proprio per quest' ultimo motivo. Le storielle che raccontano gli animalisti vanno bene per i cartoni animati, nella realtà i numeri devo essere controllati aldilà indipendentemente dall' attività venatoria in generale perché e' un animale opportunista ancor prima che predatore. Siccome in Italia di selvaggio e' rimasto solo l' animalista e' sensato e ragionevole volerne controllare le popolazioni anche e soprattutto tramite abbattimento. Nei paesi civili più avanzati si fa così. Il resto sono chiacchiere da bar, anche quelle di certi biologi, presunti esperti, che la natura la conoscono solo dai libri.....

da Flagg 31/03/2016 20.46

Re:PROBLEMA LUPO

Giovanni ma non sarà il solito precario rompi...ni che appare su tutti i siti, blog, pagine e gruppi di caccia? Se fosse lui non ti preoccupare, è innocuo e docile, si diverte così, lascialo fare :-)

da W la caccia 31/03/2016 13.23

Re:PROBLEMA LUPO

Il lupo è stato reintrodotto!! È un progetto realizzato da organi statali e associazioni così dette ambientaliste. Il fatto che i piani di abbattimento non realizzano dipende dai CENSIMENTI PROBABILMENTE VENGONO FATTI A TAVOLINO E NON SU BASI REALI.

da Alberto 31/03/2016 11.20

Re:PROBLEMA LUPO

Ma perché devi dire che il lupo è stato reintrodotto che non è vero? Il nostro problema di cacciatori di selezione è che la Regione Toscana non ha il coraggio di non tenere conto del calendario proposto dall'ISPRA. Il parere ISPRA è consultivo. La Regione potrebbe tornare al vecchio calendario con apertura indistinta il 1 agosto. Ma non lo fa per paura dei ricorsi. E intanto non si abbatte più nulla

da Mino 31/03/2016 11.08

Re:PROBLEMA LUPO

PROBLEMA LUPO, PROBLEMA CINGHIALE, FANNO TUTTI E DUE PARTE DEL PIU' VASTO PROBLEMA DELLA GESTIONE DELLA FAUNA SELVATICA, COMPRESA QUELLA NON OGGETTO DI CACCIA. E' TUTTA QUESTIONE DI EQUILIBRI INTERSPECIFICI E INTRASPECIFICI, INFATTI. IN UN PAESE COME IL NOSTRO, DOVE LA WILDERNESS E' FITTIZIA, ASSENTE DA ALMENO 2500 ANNI, E DOVE INVECE LA MANO DELL'UOMO INTERVIENE PRATICAMENTE DA SEMPRE A MODELLARE L'AMBIENTE NATURALE TRASFORMANDOLO IN "PAESAGGIO", IL RECENTE MODELLO DI SVILUPPO IPERCONSUMISTICO DA UNA PARTE E ANIMALISTICO DALL'ALTRA PORTA A GRAVISSIME ABERRAZIONI. COME SI FA A OTTENERE UN RAPPORTO EQUILIBRATO FRA ANIMALI SELVATICI E TERRITORIO QUANDO PER ESEMPIO NELLE AREE PROTETTE E' PRATICAMENTE IMPOSSIBILE FARE PRELIEVI AGEVOLATI? L'AUMENTO INCONTROLLATO DEI CINGHIALI, CAUSA LE ZONE FRANCHE DENOMINATE PARCHI, PORTA A UN AUMENTO INCONTROLLATO DI LUPI CHE FANNO IL LORO MESTIERE, CHE E' QUELLO DI SUPERPREDATORI. E NON E' CHE I LUPI FANNO DISTINZIONE FRA SELVAGGINA EANIMALI DOMESTICI, VANNO DOVE TROVANO CIBO DA PRFEDARE PIU' FACILMENTE. PER CUI INSIDIANO GREGGI E SI AVVICINANO A CORTILI, POLLAI, BESTIAME BRADO, CANI AGGREDIBILI. LE PROPOSTE DEGLI ANIMALISTI (RECINTI, CANI DA PASTORE ECCETERA) SONO IMPOSIZIONI E BALZELLI BELLI E BUONI PER CHI FA IMPRESA, E MIRANO PIU' O MENO ESPLICITAMENTE A INDICARE NEL CACCIATORE UN CAPRO ESPIATORIO DI COMODO. OGGI CHE TUTTO POSSIAMO, GRAZIE ALLA TECNOLOGIA E ALLA SCIENZA, CI VORREBBE POCO A RAZIONALIZZARE LE FILIERE, ANCHE CON IL CONTRIBUTO GRATUITO DEL CACCIATORE. IN ALTRI PAESI, PIÙ EVOLUTI DEL NOSTRO, E LO VEDIAMO ANCHE DAGLI INDICI DI BENESSERE, QUESTI METODI LI ADOTTANO FREGOLARMENTE, DA NOI NO, E METTONO AL MINISTERO DELL'AMBIENTE UN COMMERCIALISTA NARCISISTA, CHE STA LI' PER COPRIRE UNA POLTRONA REGOLAMENTATA DAL VECCHIO MANUALE CENCELLI.

da PIETRO L'EREMITA 31/03/2016 10.37

Re:PROBLEMA LUPO

Sbaglio o ci si lamenta perchè, senza il bisogno dei "cacciatori di selezione", gli ungulati di un determinato territorio sono diminuiti GRAZIE alla gestione avvenuta in modo naturale dalla catena alimentare selvatica?? Volete far fare il corso di selezione anche al Lupo??

da AL 391 tecnys 31/03/2016 10.36

Re:PROBLEMA LUPO

Si prega la Redazione di registrare l'IP del fake anonimo "Risposta al noto psicotico" in quanto si ravvedono gli estremi di minacce ed intimidazioni e se non fosse sempre lo stesso personaggio che a cadenze regolari interviente su questo blog solo al fine di provocare e diffamare, grazie.

da Giovanni 31/03/2016 8.46

Re:PROBLEMA LUPO

Il problema lupo sembra passato in cavalleria ed è uscito fuori quello dei cinghiali alla braccata. Personalmente mi è capitato diverse volte di trovarmi in mezzo o ai margini delle braccate e quasi sempre ne ho tratto beneficio....tutta quella movimentazione di animali mi ha portato anche a fare bei carniere, di tutto un po', perciò non la vedo e non la vivo come una disgrazia.

da Carlo rm nord 31/03/2016 7.42

Re:PROBLEMA LUPO

Come e' sta storia di Giovanni?...le minacce non sono una bella cosa. Quale sarebbe il problema?

da mustang 30/03/2016 22.13

Re:PROBLEMA LUPO

@Gioavanni: ci sono gli estremi per ricoverarti al manicomio. Ma quanto prima, stai pur tranquillo, risponderai di quello che dovrei rispondere... poche settimane e ci siamo, avremo la certezza del tuo NOMINATIVO. Stai sereno :-)

da Risposta al noto psicotico 30/03/2016 18.59

Re:PROBLEMA LUPO

a me i lupi piacciono e aspetto che mordano il sederino delicato di qualche subumano, che andando per sentieri, non troppo difficili, dopo aver parcheggiato il potente fuoristrada, ed essersi vestito all'ultima moda, si renda conto che non viviamo nel paradiso Disney.

da ezio da Mathi 30/03/2016 18.35

Re:PROBLEMA LUPO

Flagg prima di tutto occorre rimettere la mezzadria. Il resto verrà da se. Forza, diamoci da fare.

da Tommy 30/03/2016 17.37

Re:PROBLEMA LUPO

La furbata sta nel fatto che la tua idea della caccia consiste semplicemente nel pagare le concessioni ed andare a caccia. Non e' piu' cosi' quanlunque tipo di caccia tu voglia fare. Se poi non te ne rendi conto siamo proprio a cavallo. Altro che furbizia....E' un discorso trito e ritrito di cui si e' parlato piu' volte. Per quanto riguarda la selvaggina migratoria, l' esempio piu' lampante riguarda quaglia, tortora, allodola e beccaccia. Solo per quest'ultima si sta facendo qualcosa. Per le altre zero quando invece la UE ha richiesto piani di GESTIONE concreti gia' da diverso tempo. Cosa e' stato fatto? Zero. Poi pero' ci si lamenta che le giornate di quella farsa chiamata preapertura non vengono date, i periodi di caccia concessi sono ridicoli (in particolare per quaglia e tortora) perche' il grosso della migrazione e' gia' avvenuto e magari il meteo non aiuta, i carnieri concessi sono ridicoli. A me sembra che la caccia a queste specie presto chiudera'. Basta prendere il calendario di 10 anni fa e fare il paragone. L' iniziativa non e' che deve partire da te, inteso come singolo cacciatore, che non hai direttamente poteri decisionali ma di certo tutti insieme si puo' indirizzare dando sostegno oppure no a chi dovrebbe prendere una certa strada dove poi i cacciatori fanno la loro parte. Esattamente come succede per la caccia di selezione. Questa e' la caccia oggi. Per me puoi ridere quanto ti pare. A me non cambia molto. La piccola migratoria non e' mia caccia da tempo. con questo chiudo perche' la questione del lupo e' un "po'" diversa perche' non si tratta di caccia.

da Flagg 30/03/2016 16.23

Re:PROBLEMA LUPO

Poteva mancare il commento della solita fogna? https://www.facebook.com/Contro.Caccia.Biodiversita/?fref=ts (ma non ci sono gli estremi per denunciare per diffamazione?)

da Giovanni 30/03/2016 16.08

Re:PROBLEMA LUPO

Flagg dovi ci trovi la furbata e soprattutto a che scopo? Visto che mi hai giudicato un furbetto perchè o osato dire che la migratoria è gestita in quanto il prelievo è carnierato per legge 20 capi giornalieri. Indubbiamente tu avrai delle ricette magica per la gestione,per il ripristino dell'habitat, ovviamente i permessi dei proprietari dei fondi disponibili anche con semine a perdere, le imprese di costruzione che stanno ai tuoi ordini,i tagliaboschi anche, le aaw che ti appoggiano ecc..ecc.. all'ora fammi partecipe, io sono sempre disposto a imparare e collaborare non rubandoti il business. Parola d'onore . Essi credibile però perchè se non lo sei,ti rido in faccia e ti spernacchio.

da Alberto P. 30/03/2016 15.38

Re:PROBLEMA LUPO

stiamo parlando di problema lupo o problema cinghiale??

da little john 30/03/2016 14.48

Re:PROBLEMA LUPO

Alberto P. mi spiace ma il fatto che il carniere e' cernierato non vuol dire assolutamente che stai gestendo. A me sembra tanto ragionamento molto superficiale da furbetti. Al massimo stai centellinando le BRICIOLE. Troppo facile dire che tutto va male e non si puo' fare nulla. Naturalmente puoi continuare tranquillamente a pensare e fare cosi' ma la fine e' dietro l' angolo.

da Flagg 30/03/2016 12.21

Re:PROBLEMA LUPO

capisco quello che vuol dire Alberto, l'ultimo giorno di caccia ero solo con mio fratello e giuro che i colombi non mancavano ma.. due battute in contemporanea su tutta la zona mi hanno costretto ha cambiare zona di caccia e pure mi hanno detto: e tu che ci fai qui? Be' non mi sono fatto sciupare la giornata pero' io c'ero prima di loro e allora? loro hanno la precedenza? perché sono tanti?

da Joi 30/03/2016 10.39

Re:PROBLEMA LUPO

Certo chi caccia in battuta non è molto amato...

da licio 30/03/2016 9.02

Re:PROBLEMA LUPO

mustang Nessun astio verso gli ungulati credimi. La colpa è mia che non mi sono sufficientemente spiegato sul primo post. Credimi era riservato ai cinghialisti. Nulla da obbiettare sulla caccia di selezione (che non pratico) anche se questa forma è molto carente di risultati ma almeno i praticanti rispettano i cacciatori e le altre forme di caccia.Buona giornata

da Alberto P. 30/03/2016 7.59

Re:PROBLEMA LUPO

Però continuo a non capire il nesso tra le critiche , a volte anche comprensibili alla braccata, con il problema della eccessiva predazione del lupo sui caprioli. Sembra che ci sia un astio latente verso gli ungulati in generale che trascende la modalità di caccia. E proprio non capisco il perché...boh..

da mustang 30/03/2016 7.40

Re:PROBLEMA LUPO

Benecchi se non capisci è solo un tuo problema. I paragoni sono una tua invenzione non mia infatti non paragono un tordo a un cinghiale ma la differenzazione del prelievo. Vediamo se riesci a capire. Mi esprimo in singolare ma è plurale. Mentre io a tordi occupo un raggio di 100 metri tu occupi intere montagne. Mentre io a tordi non rompo i c@@@ a nessuno tu li rompi all’intera categoria che non pratica la caccia al cinghiale. Mentre io a tordi lascio la parata, se occupata da altri, trovano tordi anche il giorno dopo e i giorni a seguire dove passi tu per lungo tempo non albergano più nemmeno le lucertole. Mentre io a tordi caccio nel massimo silenzio il “tuo coro da stadio” disturba chi sta a 10 Km di distanza da te. Te lo ha detto mai nessuno che se disturbi gli animali questi si rifugiano in luoghi dove non vengono disturbati? Già, la migratoria viene dal cielo, e tu, non hai nessun diritto di scacciarla come anche la piccola stanziale che con sacrifici viene gestita. Spero che tu questa volta hai capito. Buona M Ripeto... DIVIDI ED IMPERA....... lo respingo al mittente infitti mai fu coniato detto più appropriato DIVIDI come spiegato sopra IMPERA perché il cinghialaio detta legge nelle istituzione, nella aaw ,e soprattutto all’aria aperta, patrimonio di tutti i fruitori della ruralità compresi i cacciatori che non praticano la caccia al cinghiale calpestandone i loro diritti. Flagg scrive Anche la selvaggina migratoria ha bisogno di essere gestita. Quello che va gestito e' naturalmente l' habitat. La migratori è gestita, infatti il prelievo è cernierato. L’Habitat ? il contadino no di certo, lui distrugge per i propri interessi, mentre le aaw sulla carta( legge 157) si erano presi l’impegno, ma poi si sono impegnati a comprare immobili. Ricordi? Mustang nessun problema 74---56

da Alberto P. 30/03/2016 7.03

Re:PROBLEMA LUPO

Anche la selvaggina migratoria ha bisogno di essere gestita. Quello che va gestito e' naturalmente l' habitat. Di certo, rispetto a quando ero ragazzino ed andavo a caccia con mio padre le cose sono cambiate enormemente. Allora non c' erano tutti gli ungulati di oggi, solo un po' di cinghiali in montagna. Negli anni 70 quando pure le ultime coturnici furono estinte incominciarono con i ripopolamenti di cinghiali. Ho le foto d' epoca. Poi ci si e' messa anche l' agricoltura, sia con l' avvento di macchine e pesticidi sia con l' abbandono. Sempre meno pastorizia, sempre più boschi e meno curati e voila'. Fra poco, per quanto sono fitti e pieni di rovi i boschi nemmeno i cinghiali riusciranno a viverci dentro!! Manca la gestione dell' ambiente, ancor prima che degli animali che ci vivono. Sono convinto che gestendo meglio l' habitat ci sarebbe molto più spazio per tutti e meno contrasti tra chi predilige un tipo di caccia e chi un altro. Tornando all' argomento di questo blog: il lupo e' un' altra cosa perché non ha nulla a che fare con la caccia.

da Flagg 29/03/2016 23.09

Re:PROBLEMA LUPO

non voglio assolutamente far polamica, ma le ultime volte che sono andato a GROSSETO a tordi e merli ho dovuto litigare con tutti,proprietari terrieri diventati guardiani di aree addestramento cani solo esercitabili da chi vogliono loro ,presuppongo cacciatori del posto e io che mi ritrovo a pagare la giornata non ho diritti?credo che noi cacciatori col nostro fare arrogante e un po furbesco c e lo siamo messi da solo ,ma questo e solo l inizio.

da mb 29/03/2016 22.43

Re:PROBLEMA LUPO

Benecchi e' facile "gestire" gli ungulati un po' meno starne e fagiani stanziali pure loro. Vediamo un po' se riuscite a gestire i lupi come sono state gestite le volpi. I migratoristi nulla chiedono e nulla vogliono se non parità di condizioni come nel resto delle nazioni mediterranee e il rispetto da parte di chi ritiene di praticare cacce nobili. Purtroppo la caccia agonizza e ora, col lupo, inizia ad agonizzare anche la caccia agli ungulati...

da Merlo indiano 29/03/2016 21.55

Re:PROBLEMA LUPO

Bhe, Paragonare un daino ad un tordo, un capriolo ad un merlo e una qhiandaia ad una lepre. No, mi spiace, ma proprio non ci riesco. Ho sottolineato credo 800.000 miliardi di trilioni di volte che mi piacciono e pratico quasi tutte le forme di caccia (meno che quella agli acquatici! Non per scelta ma per opportunità) nessuno si è mai sognato di dire io o noi siamo meglio di te o di Voi... Non capisco tutto questo astio... IO CREDO a torto o a ragione che tra un tordo, un merlo ed un colombaccio e un cinghiale, un daino e un capriolo, una piccolissima differenza ci sia... I primi tre vengono (o non vengono) dal cielo chissà da dove. Gli altri tre ungulati devi saperteli GESTIRE BENE... Se vuoi continuare solo a vederli.............. Buona M Ripeto... DIVIDI ED IMPERA.......

da Marco Benecchi x Politica seria 29/03/2016 21.36

Re:PROBLEMA LUPO

Migratorista , ti faccio una domanda alla quale ovviamente puoi anche non rispondere, ma mi aiuterebbe a capire . Quanti anni hai ? ....e quante licenze ?...

da Mustang 29/03/2016 20.31

Re:PROBLEMA LUPO

Le divisione le avete create voi con la vostra forma di caccia arrogante,invasiva e offensiva verso chi pratica altre forme di caccia.Leggi e poi rifletti---Mi sembrava quasi di essere al cinema e che mi stessi vedendo il film: “Doganella”! Vidi involarsi tordi, merli, ghiandaie e un’infinità di colombacci avvezzi! Poi cominciarono a sentirsi i primi spari e ad arrivare i primi selvatici Nobili. Vedemmo attraversare il campo diversi caprioli, due daini ed anche un paio di lepri, insomma, anche se non avessimo avvistato nessun cinghiale, non ci saremmo certo annoiati.

da Politica seria 29/03/2016 19.55

Re:PROBLEMA LUPO

""" DIVIDI ED IMPERA"""" Ma come si fa a litigare tra cacciatori io proprio non riesco a capirlo. COME SI FA?????????????

da da MARCO BENECCHI X TUTTI 29/03/2016 19.49

Re:PROBLEMA LUPO

Ti sbagli alla grande. Non per sport ma per passione. Nessun incasinamento, nessun ragionamento con la pancia altrimenti facevo il cicciaro e non perdevo tempo con qualche tordo e/o colombaccio.

da Migratorista 29/03/2016 19.39

Re:PROBLEMA LUPO

Migratorista...come la metà dei cacciatori "sportivi" ( caccia sportiva è un ossimoro) ragioni con la pancia e infatti hai fatto casino. La braccata al cinghiale la relegherei a forma folcloristica e sporadica per non dire che la vieterei del tutto proprio perché fa uccidere animali che daranno carni ignobili. Da qui ad avercela con la presenza stessa degli ungulati o con forme di prelievo piu gestionali e rispettose del valore , anche alimentare , degli animali ...ce ne passa. Se è quando questi splendidi animali diventeranno rari sarà un brutto giorno per tutti ....anche per te.

da Mustang 29/03/2016 19.23

Re:PROBLEMA LUPO

Il mondo venatorio non riesce a risolvere il problema degli storni delle nutrie delle volpi figuriamoci quello del lupo prima che qualcuno muova un dito passeranno 20 anni

da passatore 29/03/2016 18.34

Re:PROBLEMA LUPO

Il lupo deve essere selecontrollato come avviene in altri paesi. La legge deve cambiare così non si va più avanti, i cacciatori e sopratutto gli allevatori ne hanno piene i c...

da Ora Basta 29/03/2016 18.17

Re:PROBLEMA LUPO

Caro cavallo proprio perchè sono un cacciatore e ne ho pieni i C@@@ di questi cicciari che distruggono tutto . Torno a ripetere è ora che si procurino la ciccia in macelleria e rispettino chi pratica altre forme di caccia. Ti riporto un passo del anche qui presente sig. bececchi che nel romanzare il suo editoriale gli è sfuggita una triste e sconcertante verità che lede i diritti di tutti gli altri appassionati di caccia. ---Mi sembrava quasi di essere al cinema e che mi stessi vedendo il film: “Doganella”! Vidi involarsi tordi, merli, ghiandaie e un’infinità di colombacci avvezzi! Poi cominciarono a sentirsi i primi spari e ad arrivare i primi selvatici Nobili. Vedemmo attraversare il campo diversi caprioli, due daini ed anche un paio di lepri, insomma, anche se non avessimo avvistato nessun cinghiale, non ci saremmo certo annoiati.

da Migratorista 29/03/2016 18.16

Re:PROBLEMA LUPO

In vita mia, 45 licenze spese nelle macchie del tolfetano, ne ho incontrato solo uno ma so che qualcuno ce ne è.... o meglio c'è stato. So pure che questo problema, come dice Marco è più avvertito proprio lì nel grossetano dove ci sono più ungulati ad ogni modo per contenere questo predatore...il sistema c'è, qui ha funzionato.

da Carlo rm nord 29/03/2016 18.10

Re:PROBLEMA LUPO

Tranquilli, come è stato risolto il problema volpe così sarà risolto il problema lupo.

da Tranquillo 29/03/2016 17.23

Re:PROBLEMA LUPO

Complimenti all'autore x i concetti esposti,rendono l'idea di come siamo messi.......come dice Flag ,sarà dura gestire il lupo in Itaglia,salvo che ,si arrivi a scapparci il morto..........allora forse qualcuno deciderà di muoversi.......ricordiamoci che in un paese come il ns ,dove NN si riesce a cacciare lo sturnus vulgaris , x il resto lo vedo tosto

da Lisandru 29/03/2016 14.56

Re:PROBLEMA LUPO

Vorrei avere 100 euro per ogni lupo sotterrato in Toscana...sarei ricco...penale..fate ride' chi vi trova nel bosco?

da Non dire bugie... 29/03/2016 14.54

Re:PROBLEMA LUPO

per stare nei limiti di tolleranza di lupi ce ne dovrebbero essere al massimo due famiglie per ogni Regione. Per cui gestione al massimo grado.

da jamesin 29/03/2016 14.38

Re:PROBLEMA LUPO

L' unica associazione che da diverso tempo ha cercato di mettere in guardia e di fare una campagna per sensibilizzare tutti all' eventuale (ormai reale) problema e' Wilderness con a capo Franco Zunino. Basta espolarare questo sito e leggere i vecchi blog. Stessa campagna d' informazione riguardante i parchi e gli orsi, in particolare. Ma senza avere abbastanza mezzi e' difficile fare piu' di tanto. Bisogna dare supporto a chi lo merita, cosa che molto raramente succede in Italia. Ecco perche' le cose vanno di male in peggio.....

da Flagg 29/03/2016 14.18

Re:PROBLEMA LUPO

Bravo Cristiano, hai perfettamente centrato il problema. Primo o poi qualcuno si troverà alle strette col lupo e dovrà scegliere fra finire sbranato o alla gogna. Un pò come trovarsi i ladri in casa. Per ben che vada sarà un disastro.

da MarioP 29/03/2016 14.17

Re:PROBLEMA LUPO

C'è un altro aspetto inquietante....non è prevista in nessun caso la "legittima difesa" , propria , altrui, o peggio del proprio cane. ...o dei propri figli. Se reagisci in uno qualsiasi di questi casi comunque prendi il penale, comunque ti tolgono il porto d'armi e le armi, e comunque paghi per il processo. Anche in caso di evidenza dei fatti, e se anche prendi ragione non sarai risarcito da nessuno. Questo paese sta diventando stancante...

da Cristiano montano 29/03/2016 13.39

Re:PROBLEMA LUPO

Ragazzi............. Intanto la PRIMISSIMA COSA che si dovrebbe affrontare è il discorso SANZIONI, Si, perché se poi accade che qualche cacciatore - allevatore - agricoltore cerca di "farsi giustizia" da solo.... Sarebbe meglio che avesse ucciso il vicino di casa. Perché se abbatti un LUPO c'è il penale!!! Neanche fossi diventato un barbuto vestito di nero proveniente da qualche nazione desertica... Possibile che a NESSUNO importi veramente qualcosa... PROPRIO A NESSUNO?? Credo che in futuro dovrò fare come tuttora fa mio cugino Romano... Assicurarmi con una normale assicurazione e RINNEGARE una volta per tutte TUTTE le varie associazioni che non pensano ad altro che ai loro comodi. Perché da noi, come ho scritto, il problema è diventato Drammatico... Sto solo aspettando che prendano un cacciatore che ha abbattuto "per errore" un lupo, Poi vedremo come andrà a finire......... Sono proprio curioso. Saluti MB

da MARCO BENECCHI X TUTTI 29/03/2016 13.21

Re:PROBLEMA LUPO

FATE BENE I CENSIMENTI E NON RICONSEGNERETE FASCETTE...MAGARI UN ANNO NON CACCERETE...

da fateibravi 29/03/2016 13.17

Re:PROBLEMA LUPO

Quando le cose andavano bene per i cacciatori di ciccia selettiva NESSUNO muoveva un dito o ALMENO portava un po' di sostegno REALE alla questione. Adesso e' un po' tardi, il lupo e' protetto ed arrangiatevi per i prossimi anni perche' sara' molto molto dura inserire il lupo nelle specie da gestire con gli abbattimenti.

da Flagg 29/03/2016 12.58

Re:PROBLEMA LUPO

Il problema "lupo" in Italia é puramente di tipo politico-diplomatico.non c'è la volontà di intervenire in situazioni critiche (vedi maremma) per motivi politici. Un lupo abbattuto legalmente toglie voti al politico che ha concesso questa deroga. Siamo messi davvero male. La cosa più deprimente é che perfino la ricerca scientifica, che dovrebbe essere il fiore all'occhiello di questo nostro beneamato paese si inginocchia e cala le braghe ai voleri dei politici e alla sete di soldi. Deprimente davvero. Complimenti all autore per l articolo equilibrato, unica nota, il lupo non é stato reintrodotto Nell appennino..si é partiti da una popolazione di almeno 300 esemplari negli anni '70 per poi avere i risultati che abbiamo sotto gli occhi. La domanda che svela tutta l ipocrisia italiana é : Quanti lupi abbiamo? La risposta é: Boh!!l importante é averli e avere il business a loro connesso!!

da little john 29/03/2016 12.49

Re:PROBLEMA LUPO

Ora scopriamo che quest'anno sono state restituite molte fascette per la caccia di selezione. A fronte del programma della regione toscana dove avrebbe programmato un'intenso prelievo di ungulati nell'arco dei tre anni ci si domanda quali ungulati si dovranno abbattere visto che i lupi hanno gia fatto il loro lavoro.

da un cacciatore 29/03/2016 12.01

Re:PROBLEMA LUPO

Caro migratorista....la carnaccia schifosa di animali allevati in modo indegno mangiatela te. E un cacciatore certe cose non dovrebbe neanche pensarle...

da mustang 29/03/2016 11.45

Re:PROBLEMA LUPO

bell'articolo, ma finirà come per le nutrie, chiacchere, chiacchere ... in italia manca completamente ogni capacità gestionale, da parte di regioni, enti e cacciatori.

da vecchio cedro 29/03/2016 10.50

Re:PROBLEMA LUPO

Era ora che i surgelatori li riempiste con le carni comperate in macellerie e supermercati.

da migratorista 29/03/2016 10.13