Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Controllo faunistico. Infuria la polemicaAnimalisti: Dal Parlamento Ue scatta una denunciaCalendario venatorio islandeseDalla Spagna buone notizie per la tortoraCabina regia: su finanziamenti da animalisti solo polemiche e dati falsiLombardia: approvato rinvio di tutte le scadenze sulla cacciaCoronavirus. Due iniziative di solidarietà dell’AnlcToscana. La Cct prevedeDalla Confavi altri 20 mila euro per la lotta al CoronavirusCorte Costituzionale: In Trentino legittima doppia opzione di cacciaCampania: controdeduzioni Fidc Enalcaccia su calendario venatorioFidc: pubblicato nuovo lavoro scientifico sull'alzavola Fidc Ancona dona oltre trentamila euro agli ospedali Coronavirus: basta fake news sulla caccia Orgoglio italiano. L’iniziativa di BigHunter.netUmbria: osservazioni alla proposta di Calendario VenatorioCosenza: mille mascherine all'ospedale dalla Libera CacciaMazzali: con cacciatori Anuu donate mille mascherine all'ospedaleFriuli: 9 mila euro alla protezione civile dall'EnalcacciaLombardia. Un'app per mappare il rischio CoronavirusAnuu Benevento sollecita Atc a donare fondi per l'emergenzaEmilia Romagna: Assessore alla sanità ringrazia i cacciatoriFedercaccia Friuli Venezia Giulia dona 8mila euro all'Anpas di BergamoCites. Non cambia nienteFidc: un vaccino nel mirino, con lo Spallanzani per combattere il virusRegione Toscana approva proroga scadenze venatorieDa Fidc Campania 20 mila euro al Centro ricerche della Fondazione PascaleCoronavirus. Fidc Lombardia: testimonianza di un medico in prima lineaAnuu: "Domenico Grandini non è più tra noi"Emilia Romagna: quasi 100 mila euro anche dai cinghialaiCuneo: donazione dall'Arci Caccia per l'emergenzaFidc raccoglie quasi 800 mila euro per l'emergenza CoronavirusCampania. Proposte sul calendario venatorio 2020 2021Lazio, proroga scadenze per cacciatori e istituti faunisticiRinviata al 2021 Caccia VillageUn ventilatore polmonare al S. Martino di Genova dalle cacciatriciControllo volpe. Lav attacca Regione LombardiaMazzali segnala Mocavero in ProcuraDonazione alla Croce Rossa da Enalcaccia Una: dal mondo venatorio oltre 1 milione di euro per emergenza covid19La Cultura rurale contro il CoronavirusCct: attenzione alle fake news18 mila euro all'Azienda Sanitaria da Fidc FrosinoneFidc Emilia Romagna: donati 108 mila euro per l'emergenzaLombardia, rinviato termine iscrizione ad Atc e CaVietato spostarsi fuori dai comuni di residenzaDai cacciatori toscani altri 35 mila euro per la lotta al Covid 19Bana, il ricordo di Massimo MarracciBana, altri messaggi di cordoglioDa Federcaccia i primi 500 mila euro in beneficienzaBana: il ricordo della FACEI cacciatori veneti rinunciano a 300 mila euro per l'emergenza Covid-19Addio all'Avvocato Giovanni BanaStiamo a casaFidc Piemonte. Sulle specie cacciabili una risposta agli animalistiFidc: dalla Lipu una proposta sconvolgenteEmergenza Covid: altre donazioni dal mondo venatorioToscana: Arci Caccia in campo contro il Corona VirusDonazione alla Croce Rossa Italiana dalla Cabina di RegiaCovid-19. Raccolta fondi di ItalcacciaServe uno sforzo da parte di tuttiCovid-19: anche i Giovani Cacciatori si attivanoDall'Atc Caserta altri 100 mila euro per l'emergenza Eleonora e la storia di Nello. Un pensiero a tutti i cacciatoriCCT: Cacciatori gente concreta e onestaEps Campania propone fondo Emergenza Covid19Mazzali: le associazioni venatorie si autotassano per donare agli ospedaliAssessore Rolfi "il cuore grande dei cacciatori"Dreosto plaude alla solidarietà delle associazioni venatorieCovid-19. Ancora solidarietà dai cacciatoriAnnullata Assemblea Generale CICLombardia, le nuove disposizioni sulla fauna selvatica100 mila euro per emergenza sanitaria anche dai Cacciatori TrentiniRolfi: restituzione tesserini venatori al 20 aprileBerlato: Raccolta fondi dalle attività portatrici della cultura ruralePiemonte, per la Giunta 15 specie devono tornare cacciabiliFidc Sardegna "cacciamo il coronavirus"Veneto: sospesa caccia di selezione e censimentiBergamo: da Enalcaccia 5 mila euro all'OspedaleEmergenza Covid-19. Da Fidc nazionale altri 100 mila euro Covid-19. Da Arci Caccia Marche donazione al servizio sanitarioFidc Marche invita a donare il sangueCovid-19: 5 respiratori anche dall'Atc Unico di BresciaPiani di prelievo ungulati e galliformi. Indicazioni da Ispra CoronaVirus, CCT: "insieme per l'Italia"CoronaVirus: le cacciatrici si organizzano su facebookAnlc: "Tutti insieme contro il CoronaVirus"Da Fidc Bergamo 30 mila euro per l'emergenza CoronaVirusAnuu Lazio: Regione al lavoro per proroga tesseriniSvezia, a caccia fin dai 15 anniFidc Brescia dona 8 respiratori all'OspedaleCovid-19: raccolta fondi Fidc Friuli Venezia GiuliaEmilia R. Pompignoli chiede proroga termini tesserino venatorioNorvegia. 70 mila cacciatriciLombardia, consegna tesserini slitta al 20 aprileCoronaVirus: rimandata operazione Paladini del territorio Caccia di selezione sospesa. Un chiarimento dalla CCTFrancia, assemblea FNC: cacciatori in campo contro l'ecologia da salotto

News Caccia

Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta


martedì 27 novembre 2012
    
lepre moretta tornano cacciabili in Umbria "Con ordinanza n.4607 del 21 novembre 2012 il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso della regione Umbria avverso la sospensiva del Tar Umbria del n.180 del 17 ottobre 2012 che aveva sospeso la caccia alla specie moretta e lepre; per quest’ultima specie era stata successivamente anticipata la chiusura (il 5 dicembre, ndr)". Lo chiarifica una nota della Federazione Italiana della Caccia, sottolineando che "con questa ordinanza vengono ritenute infondate le argomentazioni presenti nel primo ricorso al Tar oltre a considerare la possibile mancanza di legittimazione dell’Associazione Vittime della caccia a proporre ricorso".

Il Consiglio di Stato ha quindi considerato valide le motivazioni proposte dalla Regione Umbria in discostamento dal parere Ispra per quanto riguarda il mantenimento della moretta tra le specie cacciabili e la stagione venatoria della lepre. Fidc fa notare che "questa ordinanza rappresenta senza dubbio un altro successo per il mondo venatorio per la collaborazione fornita dall’Ufficio Avifauna Migratoria e da Face Italia volta al mantenimento di tutte le specie cacciabili nelle regioni italiane".

Soddisfazione per il lavoro svolto è stata espressa dal Vice Presidente nazionale Massimo Buconi, che ha sottolineato come l’approccio tenuto da Federcaccia e dalle altre associazioni di Face Italia si sia dimostrato ancora una volta quello vincente. “Un ringraziamento e un apprezzamento – ha poi aggiunto il Vice Presidente Buconi – vanno anche alla Regione Umbria per il suo impegno nell’aver difeso un metodo basato su dati scientifici e tecnici concreti e non sulle suggestioni, contribuendo a ristabilire prima di tutto la certezza del diritto e una corretta applicazione delle norme”.
 

Leggi tutte le news

21 commenti finora...

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

X Mastino. Ammesso e non concesso che tu abbia, per larga parte ragione, mi vuoi dire, per favore, qual'è questa "forza nuova, dinamica, vogliosa di lavorare per il bene della caccia? Grazie.

da Diego Baccarelli 30/11/2012 15.24

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

La politica se pur becera qualcosa insegna . Ora se i sig. PD che si apprestano a governare cunquantasettemilioni di italiani sentono l’esigenza di mettersi in gioco facendo scegliere agli italiani di sx da chi vogliono essere rappresentati se da una branca di attempati che si trascinano a stento nel fare una politica obsoleta o se da una forza dinamica, giovanile, vogliosa di lavorare, con idee e soluzioni più innovative affiancati magari da qualche attempato con un poco più di esperienza, fanno scattare le famose primarie, hai mai pensato di fare una cosa del genere nel comparto caccia dove solo e soltanto i cacciatori ( settecentomila) si possono esprimere da chi vogliono essere rappresentati se dal vecchio associazionismo che si trascina a stento avendo dimostrato ampiamente il loro limite o da una forza nuova, dinamica vogliosa di lavorare per il bene della caccia? Non ti sembra questa una forma di VERA democrazia chiamare i cacciatori di esprimersi da chi vogliono essere rappresentati in futuro, piuttosto che “imporre “ (con risultati secondo il mio punto di vista fallimentari) scelte fatte dall’alto come nel caso fidc/ anuu/cpa? Saluti

da Mastino 30/11/2012 9.44

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

Diego Baccarelli sgombriamo il campo dalla politica, mai pensato di affidarmi a loro. Come mai ho pensato di affidare la nostre sorte a qualche altra entità. Se pure cerco strade nuove, più dinamiche, efficaci e responsabili. Vedi Diego a volte per vincere una battaglia si abbandona anche la posizione per riorganizzare l’assalto e avere la meglio, questo e quanto si dovrebbe tentare di fare. Ci si dovrebbe dare una guardata intorno e valutare con mente lucida e scevra da ogni ideologia affaristica a che punto siamo arrivati e chi sono gli artefici di questo dissesto. Noi purtroppo con la nostra “povertà mentale” siamo convinti che fuori dagli schemi attuali (nonostante i fallimenti visibili a tutti) non ci sia più “vita” gettando colpe alla politica e all’arcipelago animalista/ambientalista che pur fanno il loro lavoro, basato si su ricatti, menzogne, giochi di potere e quant’altro e perdiamo di vista i nostri “rappresentanti” e le loro MALEFATTE. Segue

da Mastino 30/11/2012 9.43

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

Chi poi l’abbia spuntata in seno alla Face Italia è del tutto irrilevante, leggo solo sui calendari venatori discrepanze abissali e no mi riferisco tra Nord e Sud ma tra Province e Regioni confinanti, questa la dice lunga sulla validità dei vostri dati, sul credo da parte della politica ai vostri “conti”, sull’influenza che avete in seno alle istituzioni pur essendo presenti in maniera capillare su tutto il territorio italiano isole comprese. Vede Sig. Sorrenti la chiacchiere non riempiono la pancia, per saziarla ci vuole duro e costante lavoro ma soprattutto, la voglia di lavorare con serietà, abnegazione, costanza, competenza, onestà, moralità e non mi riferisco solo all’ufficio di cui lei ne è titolare, ed in ultimo ma non meno importante, saper “vendere” il “manufatto”. Tutte cose che a mio avviso voi della fidc non avete MAI fatto perché non ne siete MAI stati capaci di farlo. Mi creda Sig. Sorrenti chi ragiona come me non è un problema al contrario è un stimolo e un valore aggiunto non solo per la caccia, ma anche per le aaw che da troppo tempo stanno giocando con il “temperino” sulla pelle ampiamente martoriata dei cacciatori.

da Mastino 30/11/2012 9.31

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

Sig. Michele Sorrenti se per lei un nome e cognome è indice di garanzia, mi spiego perché in tutti questi anni su di voi hanno avuto la meglio i dati dell’Infs ora Ispra, BirLife, Key Concepts. Sig. Sorrenti lei a fatto una “piccola guerra” personale su delle specie animali che interessano un’infinitesima parte dei seguaci di Diana con la conseguenza di aver tralasciato dati su animali di più interesse generale. Se questo non bastasse le faccio notare che per i “poveri mortali” non ci sono più le condizioni oggettivi per praticare questa tipologia di prelievo, causa, indiscriminata interdizione alla caccia in ogni specchio d’acqua/fiume/palude/marcita esistente in Italia. Chi non ha vigilato pur avendone dovere, responsabilità, e mandato a che tutto questo non succedesse, lo lascia alla sua immaginazione. Personalmente non ho velleità di sorta, stia tranquillo, non aspiro al suo posto al sole, le mie zizzanie come lei le definisce non minano certo la vostra “potenza”. Basandomi sui fatti però ho notato che dopo le sollecitazioni impartite dai frequentatori dei Web, dopo aver messo in evidenza il problema Ispra,in discussione i KC, dopo aver costatato che tre emeriti “sconosciuti” al grande pubblico con un piccolo ma Grande lavoro di puzzler in circa 2/3 mesi di lavoro avevano scoperchiato il pentolone non solo sui dati degli acquatici ma anche quello di tantissime altre specie che interessano la maggior parte dei seguaci di Diana, ecco comparire quasi per incanto l’ufficio avifauna fidc. Segue

da Mastino 30/11/2012 9.30

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

X Mastino. Tu dici: "il problema è proprio questo: essere scontenti della propria associazione, ma continuare imperterriti a sostenerla nonostante i trascorsi non certo a favore della categoria". Perché, tu ritieni che le guerre si vincono abbandonando il campo di battaglia? A chi ci dovremmo affidare, se non alle nostre Associazioni, per difendere i nostri interessi? Ai Partiti, forse? Ma non scherziamo!!! E’ sotto gli occhi di tutti come si comportano subito dopo il voto! Semmai i partiti vanno incalzati con determinazione, facendo leva sulla forza delle idee e sulla capacità di rappresentarle con una unica voce. Domenica scorsa ho avuto il piacere di intervistare in Umbria il Presidente Nazionale della Federcaccia. Fra i quesiti posti all’attenzione di Gian Luca Dall’Olio, quello relativo alla unità del mondo venatorio. Ebbene, Fidc, Anuu e CPA si stanno prodigando attivamente per la costituzione di un unico organismo rappresentativo del mondo venatorio. Una scommessa sulla quale la Federcaccia intende puntare con forza, avvalendosi del sostegno indispensabile dei cacciatori italiani, compresi quelli che, come me, “pur essendo scontenti della propria Associazione”, vogliono tuttavia continuare a sostenerla, rifuggendo da propositi faziosi di disimpegno associativo, che finirebbero solo per fare il gioco dei nostri nemici.

da Diego Baccarelli 30/11/2012 2.22

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

Signor mastino, complimenti per il suo pseudonimo, del tutto in linea con qualità delle sue considerazioni, purtroppo le manca il coraggio di questa razza canina, infatti non si è nemmeno firmato con nome e cognome. Il suo tentativo di mettere zizzania fra le associazioni di FACEITALIA è meschino ed inutile, infatti fra tutti i componenti del gruppo che ha predisposto il documento FACEITALIA sui calendari vige la massima armonia, e delle persone disfattiste come lei non ce ne facciamo niente. Le posizioni espresse nel documento FACEITALIA sui calendari sono quelle proposte dall'Ufficio Avifauna Migratoria FIDC nelle proprie controdeduzioni al documento ISPRA sui calendari, ovvero utilizzare i Key Concepts, la Guida Interpretativa e i dati regionali per discostarsi dai KC, e questa impostazione è stata condivisa dalle altre associazioni di FACEITALIA. La redazione del documento congiunto ha ovviamente portato a inserire da parte di tutti varie integrazioni e dati disponibili. Nel merito delle esclusioni delle specie cacciabili nei calendari venatori regionali, questa battaglia è stata intrapresa negli anni 90 dall'ACMA-FIDC, quando tutte le altre associazioni purtroppo se ne infischiavano. Solo grazie all'impegno dell'ACMA-FIDC,e di nessun’altra associazione, sono ritornate e mantenute cacciabili la canapiglia, il codone, la moretta, il combattente, il porciglione, il frullino in varie regioni italiane, grazie alla produzione di dati tecnico scientifici che contraddicevano i pareri ISPRA. Queste battaglie sono oggi fatte proprie dall’Ufficio Avifauna Migratoria FIDC e da FACEITALIA. Chi ragiona come lei è solo un problema per la conservazione delle tradizioni venatorie italiane e per questo è lei che deve fortemente vergognarsi. Michele Sorrenti Ufficio Avifauna Migratoria FEDERAZIONE ITALIANA DELLA CACCIA

da Michele Sorrenti Ufficio Avifauna Migratoria FIDC 29/11/2012 22.22

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

Loro i nostri “amici” nel tempo sono entrati nelle scuole per plagiare piccole e indifese menti con la complicità vergognosa del corpo insegnante, hanno gli organi di informazione, e la politica che nel tempo sono riusciti abilmente a manipolare e ingrassare, mentre i nostri sindacati, si accapigliavano tra loro, contavano le tessere, incameravano soldi a iosa, si politicizzavano mettendosi contro la politica avversaria alle personali idee, gli organi d’informazione nemmeno conoscono l’esistenza della leggi che regolamenta la caccia e l’esistenza stessa delle aaw, informazione è stata sempre latitante dalle scuole e alla società. La squalificante gestione, il mancato e stretto controllo sulla ubicazione e l’etteraggio delle zone interdette alla caccia poi ha completato il mosaico. Con tutto il rispetto alle tue idee, trovo tanto sconcertante quando sconveniente che ancora ci si affidi alle aaw, ancora di più con certe aaw.Se vero come è vero che l’unica carta ancora da giocare per la nostra sopravvivenza e unirsi sotto un’unica bandiera, è altrettanto vero che da certi “residuati bellici” meglio starne alla larga, troppo pericolosi. Saluti

da Mastino 29/11/2012 18.58

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

Mastino, chiarisco subito il significato che ho attribuito alla parola "cose" virgolettata per dirti che era mia intenzione non entrare nel merito delle cose, appunto, che hai scritto, per il semplice motivo che io le rispetto pienamente ma, per una certa parte, non le condivido e ti ribadisco perchè. Perchè, pur non essendo per niente soddisfatto dell'azione di tutela e di rappresentanza svolta delle nostre AA.VV.- con la mia Federcaccia in testa - sono estremamente convinto che la lotta armata che le stesse AA.VV. stanno conducendo tra di loro senza esclusione di colpi, non ci porterà da nessuna parte e farà soltanto il gioco dei nostri nemici che, guarda caso, specialmente in questi ultimi tempi, si sono coalizzati ai massimi livelli e con un unico cervello, per renderci la vita sempre più difficile e, soprattutto, per cancellare definitivamente la caccia dal nostro Paese. Questo è il quadro purtroppo. Se invece tu ritieni che la situazione sia diversa da quella che ho appena descritto, nulla da eccepire: ognuno, come diceva quello, è padrone di impiccarsi con la corda che vuole!!! Ma non mi sembra il tuo caso, perché ti ritengo persona intelligente. Cordialmente

da Diego Baccarelli 29/11/2012 14.22

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

Diego Baccarelli Le virgolette vengono usate per accentrare l’attenzione sulla parola virgolettata dato a questa parola un significato particolare, lontano da quello comune. Ma, le virgolette non si limitano solo a questo, possono essere usate in forma ironica, si prestano anche a prendere la distanze dalle parole che si stanno usando ecc.. ecc.. Detto questo sarebbe interessante sapere la parola da te virgolettata ( “cosa” ) dove vorresti collocarla perché se la collochi come scritto insignificante e pesante, di sicuro non hai afferrato a pieno l’indirizzo, men che meno in posizione ironica poiché di ironico non vi è nulla considerando i fatti realmente accaduti e a conoscenza della “piazza”, se invece vuoi prendere la distanza da quanto da me scritto, padronissimo di farlo,ma la tua scelta non modifica la stato degli avvenimenti e l’esito finale. Non credo “salvo rare eccezioni” che i peggiori nemici della caccia sono i cacciatori l'uno contro l'altro armati. Se pure vedo Argonauti che combattono affaristi della caccia costretti ad avere un PDA in tasca per esercitare interessi squisitamente personali in seno al contesto caccia. IL mancato uso o addirittura l’assenza della ragione genera comportamenti umani molto discutibili e noi nel nostro comparto ne abbiamo prove inconfutabili. Nasconderle, passarle sotto silenzio, megarle, non aiuta la causa, se pure la scqualifica ancor di più.

da Mastino 29/11/2012 11.00

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

Mastino, al di là delle "cose" che hai detto, hai provato a chiederti perchè i nostri nemici, pur essendo quattro gatti, riescono quasi sempre a mettercela in quel posto? Non ritieni che i nostri peggiori nemici sono i cacciatori l'uno contro l'altro armati? Ti saluto.

da Diego Baccarelli 29/11/2012 0.28

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

Ma voi federal siete così impudenti da dare degli sprovveduti e creduloni a chi non è iscritto alle vostre “liste”? Sappiate che i cacciatori che seguono questi Forum sanno chi ha scoperchiato il calderone dell’ispra. Come sanno che il merito va a tre squisiti volontari che non fanno parte della vostra aaw che a loro spese, tempo e senza deleghe si sono presi la briga di fare chiarezza sulle ipocrisie dell’ispra , cosa che voi, delegati, con mezzi finanziari notevoli, tempo pagato da tutti noi, con una bandiera che sventola fuori la vostre sedi, con l’arroganza di essere l’aaw prima in Italia con tanto di ricercatori di “alto” livello, non siete riusciti in oltre 20 anni quello che loro sono riusciti a fare nel giro di pochi mesi. Questo non solo vi dovrebbe far vergognare per i risultati mai raggiunti, ma anche fare di questi comunicati tentando di far passare certi positivi risultati come farina del vostro sacco usurpando meriti di altri. Parlare poi dei meriti raggiunti grazie alla Face (per mettervi in luce essendo voi in maggioranza) vi scredita ancora di più in quanto questi Illustri personaggi si sono serviti di voi per far passare i loro risultati. A fronte dei documenti esposti visto che non li potevate contestare (come tentò di fare in vostro luminare proprio su questi Forum) vi siete allineati. Facile mettere le mani nella marmellata degli altri vero? Vergognatevi

da Mastino 28/11/2012 10.04

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

chi rida' le giornate a questi cacciatori come al solito ci rimettono e basta e' ora di finirla e cominciare a far pagare fior di soldi a questi s....i che fanno ricorsi al tar...tra poco questi c.....i faranno ricorsi al tar perche' ci sono i cacciatori che vanno a respirare aria pura in campagna....basta uniti contro questi animalari o per noi cacciatori e' finita....w la caccia la mia droga

da claus brescia 28/11/2012 8.44

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

Chissà se sarà come Lei sostiene? Nel valutare le stime di popolazione e di distribuzione di molte tra le specie più cacciate in Europa, non sembrerebbe proprio che stiano per sparire, anzi tutto il contrario... Dovremmo forse preoccuparci dell'attacco al territorio che moltissimi comuni italiani sferrano quotidianamente, che certamente prima o poi, se non bloccato, farà sparire i cacciatori ma insieme a loro spariranno veramente fauna e habitat... altro che piombo delle cartucce, oltretutto inerte perché non allo stato gassoso... Stia bene e si tiri su di morale, la natura in Italia non finirà certo a causa della caccia! Saluti

da Massimo Marracci 27/11/2012 17.56

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

storie senza fine con un unico perdente : la natura che vede sparire i suoi componenti e addossarsi di 20.000 tonnellate di piombo all'anno solo in Italia. vittorie ,sconfitte, tar ,consiglio di stato regione comuni conferenza dei servizi, deroghe per finire come Marte nel più breve tempo possibile . w la caccia e i suoi derelitti adepti.

da Orlando Della Fonte 27/11/2012 16.42

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

Molti di voi scrivono, ma non sanno di cosa. Siamo nella situazione in cui siamo perchè da decenni abbiamo lasciato fare, anzi, non abbiamo fatto niente per cambiare. Forse perchè ci faceva comodo. L'ordinamento giudiziario, per esempio, non è che non funziana perchè i giudici sono dei menefreghisti o degli sciagurati. Forse qualcuno lo potrà anche essere (se è italiano come noi, sarà nella media) ma il sistema non funzionerà mai fino a che avremo una massa legislativa tre quattro dieci volte più pesante degli altri paesi occidentali. Eppure, nessuno l'ha mai denunciato, eppure nessuno se ne vuole occupare. In parlamento abbiamo la stragrande maggioranza di avvocati, che fra l'altro mentre percepiscono lo stipendio di parlamentare continuano a esercitare la professione, incassando ulteriori laute prebenede (fulgido esempio, anche se non l'unico, l'avv. Ghedini, che registra il massimo delle assenze in parlamento e tutti sappiamo perchè). Vi siete mai chiesti perchè mai gli avvocati dovrebbero varare leggi contro i loro interessi? Più casino c'è e più guadagnano!

da M. T. Ci. 27/11/2012 16.36

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

x Luca D.....ma che ragionamenti fai? in base a ciò che hai scritto anche voi non dovreste lamentarvi delle deroghe non concesse dal momento che in umbria è una vita che non si cacciano fringuelli, peppole ecc.

da segugio 27/11/2012 14.31

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

In veneto alla lepre si chiude il 30 novembre da sempre!di che vi lamentate?!!

da Luca D 27/11/2012 13.58

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

Adesso chiederei i danni per le giornate di caccia perse visto che paghiamo una tassa in base a un calendario approvato. Se avessimo delle Associazioni serie e non politiche farebbero causa a questi signori per ottenere un risarcimento per tutti i cacciatori Umbri pari alle giornate perse !! Troppo facile così .

da Geo 60 27/11/2012 12.51

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

ma che vittorie di Pirro!! I ricorsi al Tar hanno penalizzato un'intera stagione ed ora ci si vanta perchè sono stati accolti i ricorsi. Il danno ormai è stato fatto. Forse sarebbe meglio cantar vittoria a fronte di rimborsi ai cacciatori. allora si potrebbe cantar vittoria. tanto l'anno prossimo rivedremo ricorsi su ricorsi, questa è diventata la moda (italiana naturalmente)

da indignato 27/11/2012 12.40

Re:Fidc: infondate motivazioni Tar, in Umbria tornano cacciabili lepre e moretta

associazione vittime della caccia che inscena un ricorso per vietare la caccia a due selvatici ? ? ? La giustizia itaiana per queste (associazioni.......)è solo un'arma per soddisfare assurde ideologie e per sedare paranoici. Vergogna SOLO italiana !!

da Gimessin 27/11/2012 11.32