HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
  Cerca
 

Get Adobe Flash player Install latest flash player if you can't see this gallery.

 
Premessa

Nel corso delle audizioni alla Commissione ambiente del Senato, per la revisione della Legge 157/92, i responsabili dell'ISPRA (ex INFS) hanno consegnato un voluminoso dossier, relativo allo stato di conservazione delle specie oggetto di prelievo venatorio in Italia (Vedi anche nostro "speciale" Art 18: Ecco la situazione).
In questa sezione, specie dopo specie, inseriremo i dati contenuti in questo dossier. Ricordando tuttavia, che da analisi comparate, per le stesse specie, in altre parti d'Europa (vedi Francia, Spagna, Grecia, ad esempio) per le stesse specie si forniscono dati diversi, e di conseguenza i calendari venatori (soprattutto alle date di chiusura) sono a volte macroscopicamente difformi da quello italiano. Ci piacerebbe che qualcuno, esperto, ce ne spiegasse le ragioni. Vai alle
 Fonti delle informazioni riportate dall'Ispra.

- Date di apertura e di chiusura possibili in base al documento Ornis

 
LE SPECIE

UCCELLI

- Fischione (Anas penelope)
- Canapiglia (Anas stepera)
- Alzavola (Anas crecca)
- Germano Reale (Anas platyrhynchos)
- Codone (Anas acuta)
- Marzaiola (Anas querquedula)
- Mestolone (Anas clypeata)
- Moriglione (Aythya ferina)
- Moretta (Aythya fuligula)
- Pernice bianca (Lagopus mutus)
- Fagiano di monte (Tetrao tetris)
- Coturnice (Alectoris graeca)
- Pernice Rossa (Alectoris rufa)
- Pernice Sarda (Alectoris barbara)
- Starna (Perdix perdix)
- Quaglia (Coturnix coturnix)
- Fagiano (Phasianus colchicus)
- Porciglione (Rallus aquaticus)
- Gallinella d'acqua (Gallinula chloropus)
- Folaga (Fulica atra)
- Pavoncella (Vanellus vanellus)
- Combattente (Philomachus vanellus)
- Frullino (Lymnocryptes minimus)
- Beccaccino (Gallinago gallinago)
- Beccaccia (Scolopax rusticola)
- Colombaccio (Culumba palumbus)
- Tortora (Streptopelia turtur)
- Allodola (Alauda arvensis)
- Merlo (Turdus merula)
- Cesena (Turdus pilaris)
- Tordo Bottaccio (Turdus philomelos)
- Tordo Sassello (Turdus iliacus)
- Ghiandaia (Garrulus glandarius)
- Gazza (Pica pica)
- Cornacchia grigia e nera (Corvus corone corone e Corvus corone cornix)

 

Recentemente l'associazione Acma ha realizzato una dettagliata analisi del Rapporto Ispra per quanto riguarda le specie acquatiche. Clicca qui per consultarla.

Lo studio di Acma ha valutato attentamente i dati per ogni singola specie relativamente agli acquatici, evidenziando i metodi utilizzati dall'Ispra nel determinare lo stato di conservazione delle varie specie e sottolineando quali sono secondo l'associazione le mancate valutazioni, in virtù di dati disponibili e non sempre presi in considerazione dall'ente nazionale.
 
Acma sottolinea in particolar modo che per quanto riguarda i dati  di Birdlife International (associazione che raggruppa le associazioni protezionistiche del continente, in Italia il rappresentante è la LIPU ), si basano per la maggior parte dei casi sulla nidificazione, periodo in cui gli uccelli acquatici tendono a disperdersi in areali riproduttivi molto ampi. Senza contare che la maggior parte delle nidificazioni avvengono nelle regioni sub – artiche del continente, difficili da censire e nelle quali non esiste un programma di monitoraggio quantitativo costante ed affidabile.

MAMMIFERI

- Lepre europea (Lepus europaeus)
- Lepre italica (Lepus corsicanus)
- Lepre sarda (Lepus capensis mediterraneus)
- Lepre bianca o variabile (Lepus timidus)
- Coniglio selvatico (Oryctolagus cuniculus)
- Silvilago (Sylvilagus floridanus)
- Volpe (Vulpes vulpes)
- Cinghiale (Sus scrofa)
- Daino (Dama dama)
- Cervo (Cervus elaphus)
- Capriolo (Capreolus capreolus)
- Muflone (Ovis aries)
- Camoscio alpino (Rupicapra rupicapra)