Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Acma: in Toscana recuperato beccaccino con trasmettitore satellitare del 2021 Fauna selvatica: Governo annuncia la riforma della legge 157/92Pac, cacciatori partner dei miglioramenti ambientali per la selvagginaCA TO3: "cacciatore circondato da lupi, prestare attenzione"In Gazzetta Ufficiale l'avvio della sperimentazione su contraccettivo GonaConSpiedo bresciano in lista prodotti tradizionali lombardiSimiani (Pd): ripristinare Comitato Faunistico Venatorio nazionaleParlamento UE chiede modifica status grandi carnivoriCaretta: proposta ministro Lollobrigida primo passo concreto su fauna selvaticaLollobrigida in Parlamento "occorre modificare legge 157 per emergenza cinghiali" Rendicontazione storno Toscana, nuove dateBruzzone (Lega) interviene su questione PSA Piemonte e LiguriaFidc: riprendono i monitoraggi sulla migrazione della beccacciaVaccari PD interroga il Governo sull'emergenza cinghialiPSA: Liguria snellisce procedure per i cacciatoriCommercio di animali selvatici: FACE si unisce a partner e governi alla conferenza globaleRegione Marche si adegua a ordinanza Consiglio di StatoColdiretti Torino chiede l'intervento dell'esercito contro i cinghialiDisturbo venatorio al Giglio. Fidc chiede intervento delle autoritàFirenze: nasce Unione Cacciatori Toscani UCTAnlc Marche "sul Calendario attendiamo giudizio di merito"CNCN protesta per gli attacchi animalisti ai cacciatori all’Isola del GiglioMarche: Consiglio di Stato ordina rispetto parere IspraAnziano in fin di vita dopo l'attacco di un cinghiale. Coldiretti "solo la punta dell'iceberg"Lombardia: sdegno dalle associazioni venatorie per voto in CommissioneLombardia: FdI protesta per gli emendamenti sulla caccia bocciatiMinistro Lollobrigida affronta la questione fauna selvaticaBruzzone "Regole cinghiale Liguria dissuadono la caccia, Ministro intervenga"Mazzali "ferito un anziano da cinghiale nel mantovano. Azioni inadeguate"Toscana: Entrano in attività i Centri di Assistenza VenatoriaConfagricoltura Liguria "inaccetabile la protesta dei cacciatori"Langone "i cacciatori andrebbero pagati altro che tassati"FACE: tolleranza zero sui crimini contro la fauna selvaticaAnuu "38 anni di raccolta ali tordi"Anuu: "una calda migrazione post nuziale"Trieste: celebrata la storica messa di San UbertoFidc: "una nuova rotta per la sorveglianza dell'aviaria"Cabina Regia Toscana a difesa del calendario venatorioFidc Lombardia: non ancora chiusa causa contro il calendario venatorioL'Aquila, a Cagnano Amiterno riprende la caccia senza limitazioni per PSAUmbria: Mancini (Lega) chiede piano straordinario cinghialePatrizio La Pietra e Vannia Gava sottosegretari ad Agricoltura e AmbienteArci Caccia Toscana chiede trasmissione dati su tortora, storno e piccioneIn Toscana nuovo ricorso contro calendario venatorioMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Pubblicato studio Fidc su tordo bottaccio in Calabria


mercoledì 24 ottobre 2018
    

Fidc studio tordo bottaccio
 

È stato pubblicato sul numero 40 del 2018 della rivista internazionale di ornitologia “THE RING” il lavoro “Timing of pre-nuptial migration of the song thrush turdus philomelos in Calabria (southern Italy)”, che la Federazione Italiana della Caccia attraverso l’Ufficio Avifauna Migratoria e l’UCIM aveva promosso dall’anno 2012 al 2014 in due stazioni d’inanellamento situate nelle province di Reggio Calabria e Crotone.

Lo studio, degli Autori Eugenio Muscianese, Giuseppe Martino, Pasquale Sgrò, Sergio Scebba e Michele Sorrenti, dimostra che la migrazione pre nuziale del tordo bottaccio in Calabria inizia a partire dalla seconda decade di febbraio, confermando quanto emerso dagli altri lavori pubblicati che hanno studiato la specie in Lazio, Puglia, Campania e in Umbria con la telemetria VHF.

I risultati di questa ricerca sono già stati utilizzati dalla Regione Calabria per la redazione dei calendari venatori e per mantenere la chiusura della caccia alla specie al 31 gennaio. Su questo argomento la Regione Calabria, con Federcaccia Calabria presente ad opponendum, ha vinto ben due ricorsi al TAR, che ha ritenuto valide le motivazioni presenti in delibera di calendario, in discostamento dal parere ISPRA che proponeva la chiusura della caccia alla specie il 10 gennaio la prima volta e il 20 la seconda. Ancora una dimostrazione che l’approccio scientifico e le ricerche promosse da FIdC hanno un impatto diretto sulle aspettative dei cacciatori e che la strada tracciata è quella giusta. È in corso in questi giorni la discussione sui Key Concepts e anche questo lavoro è parte delle evidenze portate da FIdC al Ministero dell’Ambiente.

Lo studio e la pubblicazione sono dedicati alla memoria di Gennaro Giuffrè, compianto presidente regionale FIdC Calabria, che volle con forza la realizzazione della ricerca.


Chi fosse interessato a ricevere copia dell’articolo può contattare la Segreteria dell’Ufficio Avifauna Migratoria all’indirizzo mail [email protected]
(Fidc)

 

Leggi tutte le news

5 commenti finora...

Re:Pubblicato studio Fidc su tordo bottaccio in Calabria

Evviva un presidente con le palle

da Il cacciatore 76 03/11/2018 17.32

Re:Pubblicato studio Fidc su tordo bottaccio in Calabria

Questo studio da mò che gira......Nessuna novità Se queste sono le armi per fermare l'offensiva animalista sui KC stiamo alla frutta, anzi all'ammazza caffè

da serve il digestivo 25/10/2018 16.33

Re:Pubblicato studio Fidc su tordo bottaccio in Calabria

calabria ionica ottima mattinata di tordi

da cacciatore calabrese 24/10/2018 12.45

Re:Pubblicato studio Fidc su tordo bottaccio in Calabria

Buono, ottimo, ma poi si useranno?

da Io lo spero 24/10/2018 12.18

Re:Pubblicato studio Fidc su tordo bottaccio in Calabria

Altra conferma che ISPRA non è la Bibbia e il TAR decide in favore della scienza.

da ISPRA ente inutile 24/10/2018 11.43