Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Coronavirus. Fidc Lombardia: testimonianza di un medico in prima lineaAnuu: "Domenico Grandini non è più tra noi"Emilia Romagna: quasi 100 mila euro anche dai cinghialaiCuneo: donazione dall'Arci Caccia per l'emergenzaFidc raccoglie quasi 800 mila euro per l'emergenza CoronavirusCampania. Proposte sul calendario venatorio 2020 2021Lazio, proroga scadenze per cacciatori e istituti faunisticiRinviata al 2021 Caccia VillageUn ventilatore polmonare al S. Martino di Genova dalle cacciatriciControllo volpe. Lav attacca Regione LombardiaMazzali segnala Mocavero in ProcuraDonazione alla Croce Rossa da Enalcaccia Una: dal mondo venatorio oltre 1 milione di euro per emergenza covid19La Cultura rurale contro il CoronavirusCct: attenzione alle fake news18 mila euro all'Azienda Sanitaria da Fidc FrosinoneFidc Emilia Romagna: donati 108 mila euro per l'emergenzaLombardia, rinviato termine iscrizione ad Atc e CaVietato spostarsi fuori dai comuni di residenzaDai cacciatori toscani altri 35 mila euro per la lotta al Covid 19Bana, il ricordo di Massimo MarracciBana, altri messaggi di cordoglioDa Federcaccia i primi 500 mila euro in beneficienzaBana: il ricordo della FACEI cacciatori veneti rinunciano a 300 mila euro per l'emergenza Covid-19Addio all'Avvocato Giovanni BanaStiamo a casaFidc Piemonte. Sulle specie cacciabili una risposta agli animalistiFidc: dalla Lipu una proposta sconvolgenteEmergenza Covid: altre donazioni dal mondo venatorioToscana: Arci Caccia in campo contro il Corona VirusDonazione alla Croce Rossa Italiana dalla Cabina di RegiaCovid-19. Raccolta fondi di ItalcacciaServe uno sforzo da parte di tuttiCovid-19: anche i Giovani Cacciatori si attivanoDall'Atc Caserta altri 100 mila euro per l'emergenza Eleonora e la storia di Nello. Un pensiero a tutti i cacciatoriCCT: Cacciatori gente concreta e onestaEps Campania propone fondo Emergenza Covid19Mazzali: le associazioni venatorie si autotassano per donare agli ospedaliAssessore Rolfi "il cuore grande dei cacciatori"Dreosto plaude alla solidarietà delle associazioni venatorieCovid-19. Ancora solidarietà dai cacciatoriAnnullata Assemblea Generale CICLombardia, le nuove disposizioni sulla fauna selvatica100 mila euro per emergenza sanitaria anche dai Cacciatori TrentiniRolfi: restituzione tesserini venatori al 20 aprileBerlato: Raccolta fondi dalle attività portatrici della cultura ruralePiemonte, per la Giunta 15 specie devono tornare cacciabiliFidc Sardegna "cacciamo il coronavirus"Veneto: sospesa caccia di selezione e censimentiBergamo: da Enalcaccia 5 mila euro all'OspedaleEmergenza Covid-19. Da Fidc nazionale altri 100 mila euro Covid-19. Da Arci Caccia Marche donazione al servizio sanitarioFidc Marche invita a donare il sangueCovid-19: 5 respiratori anche dall'Atc Unico di BresciaPiani di prelievo ungulati e galliformi. Indicazioni da Ispra CoronaVirus, CCT: "insieme per l'Italia"CoronaVirus: le cacciatrici si organizzano su facebookAnlc: "Tutti insieme contro il CoronaVirus"Da Fidc Bergamo 30 mila euro per l'emergenza CoronaVirusAnuu Lazio: Regione al lavoro per proroga tesseriniSvezia, a caccia fin dai 15 anniFidc Brescia dona 8 respiratori all'OspedaleCovid-19: raccolta fondi Fidc Friuli Venezia GiuliaEmilia R. Pompignoli chiede proroga termini tesserino venatorioNorvegia. 70 mila cacciatriciLombardia, consegna tesserini slitta al 20 aprileCoronaVirus: rimandata operazione Paladini del territorio Caccia di selezione sospesa. Un chiarimento dalla CCTFrancia, assemblea FNC: cacciatori in campo contro l'ecologia da salottoVeneto: Zottis (PD) chiede proroga termini riconsegna tesseriniPAC post-2020. Scienziati chiedono impegno per la biodiversitàRichiami vivi: Commissione Ue risponde a interrogazioneCovid-19. Sospesa caccia di selezioneFidc Umbria, vertici sospesi. Elezioni da rifareLiguria: incostituzionale caccia dopo tramonto. Ok accertamento capiAnuu: un febbraio da ricordareFidc Brescia: poco utili controlli a campione su tesserini venatoriCaccia in cucina. Ecco i ristoranti aderentiAbruzzo: approvato disciplinare caccia di selezione cinghialeAncora catture caprioli nell'area dell'ospedale di PistoiaStudiare la pernice elbana per salvare la specie in ItaliaSalerno, iniziate le immissioni di 4 mila fagianiMilioni di visualizzazioni per il video di "cucina" di un cacciatoreAnnullata Assemblea nazionale Anuu MigratoristiMolise, proroga per i corsi caccia selezione al cinghialeUe: nuova interrogazione contro bando del piomboToscana. Eps e CCT si confrontanoCinghiali. Assessore Mai "va cambiata la legge sulla caccia"Salvatore La Spada. Scultore e cinofiloM5S Piemonte: "sventato blitz su specie cacciabili"Cinghialai abruzzesi contro il Piano faunistico e IspraFassini: “Verifichiamo condizioni per Cabina di Regia in VenetoCinghialai puliscono le strade di Genga (AN)Specie simili, studio scientifico cita esempio italianoCinghiali, Remaschi smentisce Coldiretti "in Toscana 160 mila cinghiali"Piemonte: ecco le modifiche alla legge sulla cacciaCuneo, rinviati esami abilitazione venatoriaCacciatori arruolati contro le nutrieGiornata mondiale fauna selvatica. Il ruolo dei cacciatoriUmbria: Coldiretti propone estensione caccia cinghialePuglia: proposta unitaria per il regolamento degli AtcAl via la diciottesima edizione di Caccia in CucinaAbruzzo: fondo per l'esercizio della caccia 2020Campania: dagli ambientalisti no alla riforma della cacciaCabina di regia a Petriolo (MC)

News Caccia

Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia


giovedì 23 aprile 2015
    

Un crollo impressionante delle lepri è alla base di alcune restrizioni per i cacciatori piacentini nel prossimo ed ultimo calendario venatorio provinciale (a fine anno la delega alla caccia passerà definitivamente in Regione. La lepre si caccerà per specie, giornate fisse o riduzione degli orari. Lo anticipa il consigliere delegato alla caccia, Massimo Castelli, confermando le indiscrezioni circolate nelle ultime settimane.
 
Castelli si appella ai cacciatori, affinchè comprendano la situazione. "Contro i malumori - dice - servirà un grande senso di responsabilità da parte di tutti: è l'unico modo per tutelare questa specie". "La contrazione di questa specie - spiega - è un enorme problema, per certi versi incredibile dai numeri sulle catture. Il cal, che riguarda specialmente le zone di pianura, non è imputabile alla pressione venatoria ma le cause sono ancora sconosciute". C'è chi ipotizza malattie improvvise o morti per l'uso massiccio di pesticide. Se nel 2004 sono state catturate 2600 lepri, a partire dal 2011 le catture sono state prossime allo zero. "Siamo pronti ad investire risorse - dice Castelli - per comprendere quali siano le cause di questa sparizione ma, dal momento che siamo in una fase di emergenza, occorre ridurre la pressione venatoria per tutelare questa specie".

Gli Atc avranno a disposizione un ventaglio di opzioni, in modo che, a seconda della loro specificità o collocazione geografica, possano scegliere per la migliore gestione. 
 

Leggi tutte le news

30 commenti finora...

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

Scusate, ma sono solo campi arati o da falciare? In tal caso mi sembra un pessimo territorio per farci una ZRC! Se non era cosi' all' inzio vuol dire che e' stata gestita male. Questo e' il requisito n.1, poi c'e' anche il controllo nocivi. Non il contrario perche' se e' tutto "asfaltato" l' unica soluzione e' ERADICARE o quasi volpi e conracchie non semplicemente controllarle...

da Flagg 24/04/2015 14.03

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

La soluzione è battute alle Volpi che sono in gran numero, controllo dei pesticidi usati in agricoltura, cosa che darebbe dei bei risultati mediatici per la figura del cacciatore, battitori nei campi prima degli sfalci per evitare di falciare i leprotti, questo serve non le cazzate.

da Alcione 1970 24/04/2015 13.41

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

Sembra che anche i cervidi, non avendo più da mangiare, si apprestino a migrare verso il loro paese natio, ahahahahaha

da Precario cirrotico 24/04/2015 10.25

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

bravo France, bravissimo! Parole sante!

da 100%cacciatore 24/04/2015 10.18

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

in alcune zono stanno proliferando anche i gatti, che per i leprottini non sono da sottovalutare. cali così marcati possono anche diopendere da uso indiscriminato di prodotti in agricoltura, e dal concetto "animalista" di gestione. troppo amore, sicuramente, dico sicuramente, porta a sconquassi in natura, che invece - ricordiamocelo tutti - è dramma, a volte tragedia e spesso morte cruenta. feomeno che la nostra società tanto perbenista a parole, quanto spietata (disumana) nella relatà. Si passa ormai sopra con indifferenza alle migliaia di morti di oumini, donne e bambini, in mare, in africa, in tutte le epriferie del mondo. sipiange la morte del gattino della brambilla (o di zanoni) e si cambia canale quando scorrono le immagini sconvolgenti dei crimini contro l'umanità

da France 24/04/2015 8.47

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

allora cari signori cacciatori piacentini, vi parla una dalla regione umbria, primo dovete selezionare gli animali e non sono quelli delle associazioni venatorie vi mandano solo merda da recinto, poi c'è il problema volpi e nocivi, e quì non vi posso dire cosa fare, ma chi è un pò sveglio sà!!!!!!! saluti.

da gianni 23/04/2015 22.22

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

In natura i deboli soccombono. Amen. Cacciamo i forti. Cornacchie comprese.

da Jager 23/04/2015 18.58

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

saranno i pesticidi o l'agricoltura intensiva, cause che non si possono combattere perchè protette da poteri forti. Oppure sarà qualche malattia sempre dovuta a qualche prodotto sparso nel terreno come successe con i passerotti, spariti dalle cascine di campagna in due anni? Una alla volta le specie animali subiscono traumi e diminuzioni , mai per colpa dei cacciatori ma del progresso e dei poteri forti che comandano il mondo , distruggendolo solo per interessi lucrosi.

da zorro 23/04/2015 15.30

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

Va bene anche questo sacrificio per carità! Ma la sola discriminante tra selvatici si e selvatici no è quella ambientale. Altrimenti tutta una serie di specie viventi mai cacciate e/o di nessun interesse venatorio sarebbero ancora floride, invece...

da Ezio 23/04/2015 15.27

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

Festinalente, ho capito cosa vuoi dire e non non dico che hai torto ma non e' la normalita'. E' tutta li la differenza. Invece poche volpi e cornacchie che rappresenterebbero un numero del tutto normale in una data area, senza paura di essere smentiti, ti possono tranquillamente estinguere fagiani o pernici! Nel caso specifico di Piacenza se avessero avuto tutti questi problemi di falciatrici, cornacchie e volpi non avrebbero mai raggiunto quei numeri, specilamente triplicare da 500 a 1500 in due anni! Poi pur ipotizzando che questi problemi sono arrivati dopo a causpoco plausibile perche' il crollo vero e proprio di un ordine di grandezza, da 2000 a soli 200 capi, e' avvenuto in un anno! Quindi non rimangono che la chimica, le malattie ed il clima. Siccome i prodotti chimici non sono cambiati radicalmente negli ultimi anni l' unica spiegazione relativa a questi e' che siano state usate sostanze illegali! Se questo non e' avvenuto allora rimangono malattie (di diversa origine) ed il clima.

da Flagg 23/04/2015 14.40

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

Le cause ancora sconosciute potrebbero essere la convivenza con la nutria?????

da Toni el cacciator 23/04/2015 14.40

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

Anni 80 -zona ripopolamento e cattura -dimensione: piccolissima-cattura annuale media 70 lepri- cornacchie: abbattimento annuale durante la Primavera(dal 15 marzo al 30 Aprile) territorio 180-200 FEM;MINE durante la cova non solo nella ZRP ma in tutto il territorio circostante(matematica: una femmina + 4 uova in media sono 1.000 presenze in meno)-volpi presenze sul territorio ZERO (il tutto nonostante la chimica e macchine agricole).Anni 2000: stessa zona cattura annuale lepri :zero -Abbattimento cornacchie non consentito-Volpi a dozzine.Non escludo che siano le malattie ..saranno??..mah!!...Saluti P.S. x dirla più semplicemente hai mai assistito DI PERSONA all'aggressione delle cornacchie ad un leprotto lasciato allo scoperto da una falciatura? ..hai mai assistito all'agguato di un volpe i notte ad una giovane lepre? ...io si...

da Festinalente 23/04/2015 14.25

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

AGLI ANIMALARI SE MUOIONO LE LEPRI MAGARI A CAUSA DEI PESTICIDI NON FREGA NULLA BASTA CHE NON SPARANO I CACCIATORI!IPOCRITI!

da mario 23/04/2015 14.19

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

Mah non e' che devo rivedere la mia posizione, anche io parlo per esperienza diretta. Piuttosto mi sembra che parliamo di realta' mooolto diverse! Se parli di falciatrici a gogo ed automobili gia' parliamo di cose diverse. Le aree troppo urbanizzate gia' sono un problema di per se'. Se mi parli di cornacchie e volpi deleterie per i leprotti devo concludere che siete in forte emergenza, la normalita' non e' questa. Infatti non ho detto che siano da trascurare, il controlo ci deve essere, ma in ambiente piu' o meno sano non sono il problema principale. Sulla chimica non ho visto alcun impatto evidente sempre ammesso che siano utilizzati prodotti legali..... Nel caso specifico di questo blog si parla delle zone di ripopolamento e cattura che, almeno dalle mie parti, non hanno ne' problemi di agricolutura, strade e chimica ne' di nocivi.

da Flagg 23/04/2015 14.12

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

Riguardo al problema lepri abbiamo tutti ragione e (quasi) tutti torto, pare così diciamo a "naso" che quanto dica Festinalente sia molto più ruspante o rurale come si usa dire oggi ,mentre l'approccio Di Flagg sia più scentifico e forse meno vissuto sulla pellaccia se devo votare preferisco Festinalente, ma visto che non sono ancora un rimbambito che non capisce un [email protected]@o mi va bene anche quello di Flagg, che dire,la verità sta sempre in mezzo, e poi noi Italiani non siamo qualche milione di commissari tecnici della nazionale! Ciao belli

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 23/04/2015 14.11

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

Studi hanno dimostrato che la colpa è l'improvvisa infertilità delle femmine! bisogna fare degli studi con lanci mirati in zone particolari. ma voglio vedere chi spenderà soldi per questo! gli ATC non credo proprio

da PaoloP 23/04/2015 14.04

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

anche a bologna hanno riscontrato una certa moria di lepri in pianura, da ricondursi secondo dati a malattia ancora da identificare, cmq anche i nocivi sono da tenere sotto controllo

da arturo 23/04/2015 14.03

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

...Flagg... Spiacente ma ti consiglio di rivedere le tue opinioni....hai mai parlato con chi per anni ha passato centinaia di interi giorni(e notti) nei campi?(per motivi che non sono disposto a dichiarare)??? se proprio vuoi una classifica ancorché un po' banale dei "nemici" dei leprotti allora credimi è questa:1)CORNACCHIE-2) Falciatrici agricole-3)Chimica ...agricola 4)VOLPI-5)Automobili e altri mezzi stradali...ovviamente le patologie sono sempre possibili ma non solo per le lepri..credimi che dopo 60 anni di esperienze DIRETTE qualcosa abbiamo capito...Saluti

da Festinalente 23/04/2015 13.55

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

Poi non dimentichiamo chge la lepre sarda e quella siciliana (lepre italica) sono una cosa la lepre comune un' altra.

da Flagg 23/04/2015 13.29

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

Lisandru anche quello che dici te e' vero ma non e' sempre cosi'. Infatti prima di lanciare bisognere studiare l' integrazione in aree ben limitate.

da Flagg 23/04/2015 13.20

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

ZERO ASSOLUTO, gazze, cornacchie e volpi sono certamente da controllare e ridurre in numeri ma non sono il problema principale per le lepri. Lo sono molto di piu' per tutta la selvaggina da penna che fa il nido a terra. Una volpe e' molto difficile che riesca a scovare una nidiata e (quasi) impossibile che riesca a cattutrare una lepre non solo adulta ma anche solo giovane ed indipendente! Le volpi al piu' riescono a catturare soggetti deboli con seri problemi di salute e questo, di per se', non e' un male. Le lepri sono animali per certi versi dalla salute molto delicata sia per quanto concerne le malattie che il clima. In tanti anni sono arrivato alla conclusione che rinsanguare ognitanto fa bene invece che mantenere tassativamente il ceppo locale. Questo perche' non viviamo piu' in una natura incontaminata. Percio' la gestione delle specie va fatta anche in funzione della presenza determinate dell' uomo che, essendo cresciuto in maniera massiccia demograficamente parlando dal dopoguerra, ha modificato e continua a modificare in maniera significativa l' ambiente tutto, anche quello piu' remoto dove apparentemente potrebbe risultare incontaminato....

da Flagg 23/04/2015 13.18

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

Qui da me in Sardegna del nord,le lepri sono sempre state in buona salute,il prelievo da anni e' limitato al massimo,ma è da qualche anno che flettono,si sentivano amici che dicevano di aver trovato lepri morte con sintomi di una malattia mai vista(30 di licenza io 55 mio padre).......quest'anno è capitato anche a me un bel leprone sardo,con la bocca tutta spelata,direi scarnificata......come avrebbe evoluto la malattia?? Come sarebbe andata a finire???? Si dice che sia una malattia contagiatagli da lepri lanciate di contrabbando,provenienti chissà da dove..........amen

da Lisandru 23/04/2015 13.14

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

fate un pò un grafico REALE ma REALE ma REALE DELLA PRESENZA DI GAZZE CORNACCHIE E VOLPI, poi dopo qualche centinaio di tavole rotonde e quadrate FORSE MA FORSE MA FORSE vi siete fatti una domanda e vi siete dati una risposta ( questo è rivolto ad amministratori pubblici e privati )

da ZERO ASSOLUTO + breton INOX 23/04/2015 13.00

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

Vecchio Cedro devo dire che non e' sempre vero che le lepri d' importazione siano da evitare! Negli anni abbiamo visto che alcune razze si sono ambientate ed integrate molto bene e questo mi fa pensare che per gli animali funziona come per gli uomini: gli incroci migliorano la razza! Ok, mantenere a ceppi autoctoni senza stravolgerli e' la priorita' ma rinsanguare ognitanto secondo me fa bene. A guardare quel grafico condivido quanto dice Antonio AQ: probabilmente c' era troppa consaguieita' e quindi piu' vulnerabilita' da parte della specie. Se fai caso tra il '95 ed il '97 il grafico e' in ascesa, con numeri quasi triplicati in 2 anni, con la stessa pendenza della parte in forte discesa negli ultimi anni e comunque il ritmo con cui la popolazione e' cresciuta non e' tanto diverso da quello con cui e' diminuita anche sul periodo piu' lungo. Il boom improvviso mi sembra una cosa da NON prendere con leggerezza e superficialita' al pari del crollo. Ripeto, ammesso che ci siano controlli adeguati, i prodotti concessi agli agricoltori non sembrano essere deleteri per le lepri. Lo sono per altre specie. Poi ci sono le variazioni climatiche che pure hanno un peso non indifferente e negli ultimi anni le stagioni non sono state proprio standard....

da Flagg 23/04/2015 12.59

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

eliminate cornacchie diserbantie, torneranno lepri e passeri,(somari).

da operatore f. 23/04/2015 12.40

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

Il grafico evidenzia una situazione veramente grave! Non è con i "lanci" di lepri che si risolve il problema: miglioramenti ambientali, censimenti, piani di abbattimento conseguenti. le lepri d'importazione sono da evitare ASSOLUTAMENTE e da privilegiare i ceppi autoctoni.

da vecchio cedro 23/04/2015 12.34

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

La scorsa stagione, dalle mie parti in Molise, le lepri immesse in primavera sono di fatto sparite. Ne e' sopravvissuto circa 1/4, quasi nulla in aree agricole e di piu' in aree montane. E' avvenuto un po' ovunque in Regione. Le lepri veramente selvatiche, nate e cresciute in loco, invece hanno mostrato un andamento stabile, seppur anche qui si e' vista un' anomalia. In alcune zone dove storicamente ci sono sempre state non ce ne era una neanche a pagarla. Abbiamo trovato una situazione dove di fatto erano distrbuite a chiazze: aree con buoni numeri ed aree deserte, anche in montagna. Ho il vago sospetto che i pesticidi consentiti dalla legge non siano l' unica ipotesi per spiegare l' andamento della popolazione delle lepri tuttavia sono molto deleteri sicuramente, con certezza assoluta, per tantissimi volatili: passeri ed uccelletti vari tutti protetti, quaglie, allodole tra quelli cacciabili. Di fronte a tale situazione abbiamo solo potuto ipotizzare che molto probabilmente le lepri immesse si sono ammalate di qualche malattia ignota, non avendo una vaccinazione adeguata perche' anche in zone collinari agricole le lepri selvatiche non hanno risentito. Non sto dicendo che non erano state vaccinate ma che probabilmente le vaccinazioni fatte non erano sufficienti. Le lepri selvatiche evidentemente hanno un DNA diverso. Per fortuna dalle mie parti la caccia alla lepre si regge perlopiu' su animali selvatici e solo in piccola parte su quella immessa di anno in anno. Tanto per dare un numero quest' anno sono state immesse solo 200 lepri in tutta la Regione....!!! Purtroppo negli ultimi anni non si sono piu' fatti i recinti utilizzando le lepri di cattura perche' la Regione manda sempre i soldi troppo tardi....ma tant'e' le zone di ripopolamento e cattura sono in buonissime condizioni, almeno!!!

da Flagg 23/04/2015 12.23

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

Premetto che sono favorevole alla caccia di specie con l'ausilio del segugio. La colpa è sempre dei cacciatori. Se la vertiginosa riduzioni di lepri catturate nelle ZRC dove la caccia è vietata di sicuro i motivi di tale fenomeno sono riconducibili ad altri fattori, come di sicuro a malattie infettive legate alla consanguineità della specie.

da Antonio (AQ) 23/04/2015 12.18

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

Avanti così ! Restringete i giorni e fate cacciare mezza lepre a testa tutta la stagione, in modo che per prendere una lepre bisogna essere per forza in due, così avete risolto il problema, l'anno prossimo sapete quante ne trovate di lepri ? A migliara ! A beveroni !! A zeffunno !!! E stiamo a posto, non c'è problema.

da jamesin 23/04/2015 12.16

Re:Crollo di lepri nel piacentino: in arrivo restrizioni per la caccia

"occorre ridurre la pressione venatoria per tutelare questa specie".....eccoli gli scienziati.. pezzi di somari...riducete le cornacchie le volpi e magari controllate ogni tanto le composizioni delle botti attaccate ai trattori degli intoccabili....

da Festinalente 23/04/2015 11.41