Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Schede Fucili | Cartucce | Prove | Codice di sicurezza | Libri | Pallini d'acciaio |
  Cerca

Le Prove

Beretta Ultralight


lunedì 19 gennaio 2009
    

Azienda Produttrice: Beretta

Nome Modello: Ultralight

 

Fucile Beretta Ultralight - Intero

 

 

 

 

 

Caratteristiche Tecniche: Sovrapposto da caccia. Peso 2700 grammi

Modello Calibro Camera Camera Bindella

Strozzature

Lunghezza Canne
(mm) (mm) (mm) (cm) (in)

Ultralight

12

70

-

 Raggiata/Mobilchoke

62

 

 

Titolo:

La prova di funzionamento.

 

Nel progettare l’Ultralight la Beretta ha senza dubbio avuto come obbiettivo quello di avere un sovrapposto calibro 12 con un peso pari o anche inferiore a quello di un omologo del calibro 20, andando incontro ai desideri di quanti cercavano nella leggerezza una caratteristica irrinunciabile, senza però abbandonare il calibro “sovrano”.
Una ulteriore «evoluzione della specie» ha riguardato proprio i beccacciai, fornendo loro la possibilità di avere tutti i vantaggi dell’Ultralight con in più una coppia di canne studiate espressamente per la caccia nel folto.
Si tratta del modello SR, caratterizzato dalla prima canna raggiata e dalla seconda con strozzatori intercambiabili Mobilchoke, con una lunghezza di 62 centimetri.
La raggiatura della canna consente di far «aprire» meglio la rosata alle brevi distanze di tiro: il risultato è ottimo, la rosata si mantiene ben guarnita fino ad almeno 20-25 metri e la possibilità di scegliere la strozzatura della seconda canna da cilindrica a full, consente di avere un fucile soddisfacentemente versatile.
Per altro, la canna raggiata si risulta ottima anche per tiri sottola ferma del cane in terreno aperto, specie per chi non ha l’abitudine di far allungare troppo il selvatico.
L’Ultralight Sr, oltre alla canna corta e raggiata è caratterizzato da una bascula ricavata per macchinazione da un blocco monolitico in lega d’alluminio allo zirconio. La lega in questione dopo i processi di tempra e cementazione è robusta come una analoga in acciaio, ma presenta una maggior leggerezza, quantificabile in ben il 65% meno.
Il piano di culatta è rinforzato da una piastrina in titanio proprio dove vanno ad appoggiare i fondelli delle cartucce, attraversata dai fori per i percussori.
La resistenza del titanio a corrosione e sollecitazioni meccaniche è nota, quindi anche i più dubbiosi sull’impiego delle leghe leggere sono sicuramente tranquillizzati.
Anche il rientro in sede degli estrattori automatici, altro punto sollecitato, è guidato da altri inserti sempre in titanio.
Le chiusure sono quelle tradizionali Beretta, con le due spalle trapezoidali e i perni conici ai due lati della bascula. Sicure, resistenti, stracollaudate dai tempi del S.55, mezzo secolo fa.
Di buona qualità i legni, con zigrini dal disegno particolare ma efficace.
Il fucile è un ottimo prodotto, con tutti i crismi di un grande marchio armiero, sempre e comunque garanzia di qualità e di cura progettuale e realizzativa. La leggerezza non si pesa con lo sguardo, ma già a prima vista le linee del sovrapposto fanno trapelare il carattere agile e dinamico. L’uso confermerà a pieno questa impressione. La bascula ricavata da un monoblocco di lega leggera, è ottimamente realizzata e ben rifinita. Le incisioni sono state scelte per sottolineare lo spirito dinamico dell’Ultralight. Le beccacce sono un misto fra una indicazione e un… auspicio. Si noti la piastrina in titanio inserita nella bascula. Il suo impiego mette al riparo al 100% dai pur remoti rischi di corrosione e eccessive sollecitazioni meccaniche in una zona «delicata» come quella che supporta il fondello delle cartucce; sempre elegante la finitura a bastoncino. Si notano le caratteristiche «spalle» tipiche della chiusura dei sovrapposti Beretta e l’estensione degli ejectors. Il loro funzionamento è ben sincronizzato ed efficace, il cursore della sicura a slitta ospita il selettore dei monogrillo per scegliere la prima canna da impiegare. Il suo funzionamento non ha mai dato alcun problema. Buoni i legni e ben realizzati gli zigrini, efficaci e mai fastidiosi.
Abbiamo avuto modo di provare a lungo l’Ultralight e ci ha sempre soddisfatto sia nell’incontro con la regina del bosco sia nell’uso su fagiani e altra stanziale con il cane da ferma.

 
Voto ottenuto: 9
 

 

 

 

Fucile Beretta Ultralight - Dettaglio

Fucile Beretta Ultralight - Dettaglio

Fucile Beretta Ultralight - Dettaglio

 

Fucile Beretta Ultralight - Dettaglio

Fucile Beretta Ultralight - Dettaglio

Leggi le altre prove