Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
E se non ci fossero i cacciatori?Parlamento Ue. Berlato in codaLa Libera Caccia compie 60 anniCoordinamento Campania commenta ultime novitàFidc, prosegue raccolta dati con i diari di cacciaBrescia, aperta la caccia di selezione al cinghialeSardegna. Ok dal Comitato faunistico al Calendario venatorioPiemonte: in approvazione piani ungulatiPolemiche in Puglia sulla mobilità venatoriaVeneto sollecita riforma 157 "stop alla crescita delle specie nocive"Droni in soccorso dei caprioliFidc: dall'Ue richiesta divieto caccia moriglione e pavoncellaToscana approva caccia in deroga allo stornoBruzzone "La legge ligure sui Parchi rimarrà in vigore"Puglia: ok legge caccia 20 giornate migratoria in mobilitàGoverno impugna legge Liguria su riperimetrazione ParchiFidc Veneto sull'incontro con l'assessore PanA Macerata ripartono i corsi per nuove guardie venatorieAbruzzo. Presentata proposta calendario venatorio Tar Campania ordina ricalcolo del territorio cacciabileCaccia Veneto. Le richieste di Berlato alla RegioneBrescia. Otto rinviati a giudizio per il controllo del cinghiale Roccoli, ancora nulla di fatto in LombardiaFidc Umbria: dalla Regione inutili penalizzazioni sul calendario venatorioFidc Bergamo "i cacciatori siano impiegati nel controllo faunistico"Caccia cinghiale. Regione Calabria sollecita modifica 157 I cacciatori catanesi impegnati nella tutela ambientaleBerlato alla guida di ACRAncora risultati dallo studio sul beccaccinoHabitat floridi nelle zone gestite dai cacciatoriPiemonte. La nuova GiuntaCCT: attenti a ddl tutela animaliModena. Nuove guardie volontarieCalendario Campania: la Federcaccia dissenteFoggia. Corso di formazione per cacciatori di selezioneSvizzera: meno vincoli per l'abbattimento dei grandi predatoriSICILIA. La Regione incontra i cacciatoriFIDC. Si riunisce a Roma il consiglio di presidenza Benevento. Proposte per la caccia al cinghialeCalendario Venatorio CampaniaLARA COMI RINUNCIATOSCANA: PIANO DI PRELIEVO DEL CAPRIOLOPIEMONTE. FEDERCACCIA SUL CAPRIOLOFIDC BERGAMO: UN CORSO DI FORMAZIONE PER LA CACCIA COLLETTIVA AL CINGHIALEUK. I GIOVANI E LA CACCIALOMBARDIA. LO SCIOPERO DEI CINGHIALAI MUOVE LA REGIONESTUDIO COLLI EUGANEI SU EMERGENZA CINGHIALIArezzo Corso Articolo 37Caccia bloccata. Fidc Piemonte scrive agli associatiDopo servizio de Le Iene dietrofront sulla volpe della RegioneCCT: in Toscana servono convenzioni per superare parere Ispra Atc Firenze Sud, tempo di bilanciIn Senato inizia esame su Ddl proteggi animaliFACE, il progetto del mese è quello di FedercacciaComo: i cacciatori di selezione incrociano le bracciaPiccoli uccelli. Campionato spagnolo di cantoFidc Veneto, Tosi lascia. Possamai nuovo PresidenteUmbria, nuovo sistema informatico per la caccia di selezioneKC: la Spagna dice la sua"Sui calendari venatori il solito terrorismo animalista"Notizie da WeHunter: in Puglia presentate modifiche al Piano faunisticoCalabria, "l'agricoltura si impegni su cinghiale e per la biodiversità"Marche, Regione inserirà tortora in preaperturaSu Instagram la caccia è under 30Francia. La migrazione pre nuziale del beccaccinoBenevento, ancora ferme abilitazioni venatorieGiunta non approva. Caccia di selezione bloccata in PiemonteRavenna, Coldiretti chiede Piani controllo ungulatiLav: Regione Lazio finanzi ricerca su contraccettivi per cinghialiMassimo Bulbi Presidente Fidc Emilia RomagnaCacciatori salentini in campo per la difesa dell'ambienteFidc, Liguria. Sui caprioli pieno appoggio alla RegioneBaggio: attacchi animalisti mi avvicinano ai cacciatori Fauna selvatica. Sul tavolo del Ministro Centinaio la proposta CiaBornaghi (Fidc Bg): novità positive per la caccia lombardaSpecie aliene tra cause principali perdita biodiversitàMazzali "mio emendamento salverà molti appostamenti fissi"Salvini spara sui Ministri Cinque Stelle: "avanti senza Toninelli, Trenta e Costa"Piemonte. Vignale esce dal Consiglio regionaleFiocchi va in Ue "voglio mantenere gli impegni presi"Berlato torna al Parlamento europeoSuggerimenti EPS su Calendario Venatorio CampaniaLombardia, via libera all'Osservatorio. Rolfi "Sarà nostro Ispra"KC, Italia isolata. Commissione UE riapre la partita Quasi debellata peste suina in SardegnaSardegna. Parere positivo Ispra su caccia a lepre e perniceLega, in Ue almeno 8 parlamentari pro cacciaPD, riconfermati a Bruxelles De Castro e SassoliForza Italia. Passano Comi* e TajaniEuropee. Fratelli d'Italia, più voti per i pro cacciaCCT: l'animalismo esce sconfitto dalle urneEuropee: netta vittoria per la Lega. Animalisti allo 0,6%In Liguria all'esame nuovo regolamento su richiami vivi

News Caccia

Lombardia, Massardi alla prima seduta annuncia impegno per la caccia


giovedì 12 aprile 2018
    
 
 
Ha voluto subito mettere le cose in chiaro Floriano Massardi, sindaco e presidente della sezione di Federcaccia di Vallio Terme, e neo consigliere per la Lega in Regione Lombardia. Durante la sua presentazione al Consiglio Regionale, Massardi ha parlato di caccia.

Eccolo in versione integrale:

"Potrei parlarvi dei tanti problemi che attanagliano le piccole realtà come quella che sto amministrando ma altri colleghi hanno affrontato questo argomento meglio di me. Tra le peculiarità della mia terra ce n’é una di cui voglio parlarvi e per la quale in aula avrò meno amici: l’attività venatoria. Sono cacciatore da quando ho compiuto la maggiore età, ho sempre accompagnato a caccia mio padre fin da piccolo e pratico con passione la madre di tutte le nostre cacce: la caccia da appostamento fisso.
Per un bresciano la caccia è un’attività normale, soprattutto se abiti nelle valli. Considerate che al mio paese Vallio Terme, di cui sono Sindaco, su 1.400 abitanti ci sono oltre 120 cacciatori….
Nei secoli l’attività venatoria, specialmente agli uccelli, è stata una valida integrazione alla povera dieta della gente comune. Nei roccoli si catturavano gli uccelli come già facevano i romani, con l’ausilio delle reti, con i quali si faceva poi il tradizionale spiedo. Brescia e le sue valli sono una formidabile linea di passaggio di correnti migratorie di svariate specie di uccelli. Lo sapevano bene gli abitanti della mia terra fin dalla notte dei tempi e hanno costellato il nostro territorio di roccoli e poi, con l’avvento delle armi da fuoco, di capanni. Ancora oggi a Brescia quelli regolarmente autorizzati sono circa 10.000 e più di 7.000 i praticanti di questa forma di caccia.
La caccia ha contraddistinto toponimi, modi di dire, abitudini, anche il territorio: in Italia dire Brescia è dire caccia non solo grazie alle nostre aziende armiere, ma anche per il gran numero di cacciatori in attività che, pur se inesorabilmente in calo, sono ancora più di 20.000.
Dove c’è un capanno il bosco è pulito, c’è un sentiero percorribile che porta ad esso. Dove c’è un roccolo c’è un giardino, una cattedrale verde maestosa. Dove c’è un cacciatore c’è un presidio del territorio, c’è conoscenza di un bene prezioso come l’ambiente ma soprattutto dove c’è un cacciatore l’ambiente non è abbandonato ma è vissuto ogni giorno.
Il governo Renzi ha vietato il commercio di uccelli che i ristoranti bresciani utilizzavano nello spiedo: centinaia di ristoranti, soprattutto nelle valli hanno subito un duro colpo economico e con loro un indotto non da poco. Il governo Renzi ha chiuso i roccoli che grazie alle Provincie cedevano ai cacciatori gratuitamente i richiami vivi cancellando con una firma secoli di storia. Già da qualche anno si è rinunciato all’applicazione del regime di deroga per il prelievo di alcune specie rendendo di fatto quasi impossibile la continuazione della caccia alla piccola
migratoria. A tal proposito invito l’assessore competente Rolfi ad inviare a ISPRA (ricordo che il termine ultimo è il 30 aprile) la richiesta formale di parere per l’applicazione di tale regime.
Si vuole cancellare una cultura secolare, una caratteristica della terra bresciana che ci appartiene. La Lega è stata votata anche da tanti cacciatori che vedono nel nostro movimento l’unica forza politica baluardo a difesa dell’attività venatoria in difesa delle nostre tradizioni e delle nostre radici culturali, religiose ed economiche.
Credo che Regione Lombardia possa ridare giustizia, a questa categoria che pratica una passione, prevista dal nostro sistema normativo, che può non piacere a tutti ma è lecita e soprattutto è bresciana. In città a Brescia, a fianco del teatro Grande, è stata aperta una pasticceria per cani. A Natale nelle vetrine facevano bella mostra di se
confezioni di Candoro e Canettone; non condivido questo animalismo sfrenato ma nonostante questo non lo combatto con ingiurie e con infamie, lo accetto, lo ignoro e passo oltre.
La caccia a Brescia è motore economico. I cacciatori oggi investono ingenti risorse nella ricerca scientifica. Gli Ambiti Territoriali di Caccia e i Comprensori Alpini non provvedono solo ai ripopolamenti e alla stesura dei piani di prelievo ma investono centinaia di migliaia di euro in miglioramenti ambientali. I progetti di eradicazione di specie infestanti come la nutria o il piccione torraiolo vedono nei cacciatori i principali attori come sempre ai cacciatori si ricorrere per i piani di contenimento dei cinghiali.
La Regione dovrà farsi carico di difendere le tradizioni venatorie ma anche sostenere progetti di riqualificazione di habitat, in pianura come in montagna, oppure incentivare quanti vogliono reintrodurre pratiche di coltivazione più sostenibili, soprattutto in montagna, riportando magari colture autoctone, perché dove c’è l’uomo c’è fauna selvatica mentre dove l’ambiente è abbandonato non sopravvive nulla. Buon Lavoro Presidente, buon Lavoro Consiglieri!".

Leggi tutte le news

7 commenti finora...

Re:Lombardia, Massardi alla prima seduta annuncia impegno per la caccia

Forse questa è la volta buona che riusciamo a cambiare in meglio la caccia in Lombardia!!! Visto che nel consiglio regionale vi sono diversi consiglieri cacciatori provenienti da province diverse. Auguri a tutti questi di un buon lavoro!!!

da Il Nibbio 14/04/2018 1.36

Re:Lombardia, Massardi alla prima seduta annuncia impegno per la caccia

Gran persona e gran discorso!

da Angelo biondo 13/04/2018 13.45

Re:Lombardia, Massardi alla prima seduta annuncia impegno per la caccia

Complimenti Massardi un augurio da Lumezzane

da Gennaro da Lumezzane 12/04/2018 22.20

Re:Lombardia, Massardi alla prima seduta annuncia impegno per la caccia

Ero sicuro del mio voto, esordire in questo modo fa stare bene

da Valsabbino 12/04/2018 21.39

Re:Lombardia, Massardi alla prima seduta annuncia impegno per la caccia

Sei un mito Massardi così che si parla la VALLESABBIA È CON TÈ W LO SPIEDO....fiero di essere cacciatore

da Ak 12/04/2018 20.42

Re:Lombardia, Massardi alla prima seduta annuncia impegno per la caccia

Chi comincia bene è a metà dell'opera...l'altra metà sono i fatti che dovrà mettere in campo il suo collega (e della stessa provincia) di partito e Assessore con delega alla caccia Fabio Rolfi

da leonida 12/04/2018 18.14

Re:Lombardia, Massardi alla prima seduta annuncia impegno per la caccia

Grazie Massardi per aver parlato di caccia nei posti che contano sono sicuro che farai un buon lavor0 per noi cacciatori se durante la legislatura avresti bisogno siamo a disposizione

da zubbiani g lumezzane 12/04/2018 17.40