HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<luglio 2017>
lunmarmergiovensabdom
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456
Mensile
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
lug12


12/07/2017 15.16 




Anche se di certo non sarò stato l’unico, ad essere riuscito a corredare una singola arma rigata (sia carabina sia basculante) con due o addirittura più ottiche, sicuramente sono stato tra i primissimi appassionati di caccia a palla in Italia a farlo. Nel corso degli anni, sempre con infinita pazienza, con una buona dose di manualità e con la voglia di fare dettata dall’esigenza, sono riuscito a montare più cannocchiali, collimatori vari elettronici a punto rosso ed anche visori notturni su una singola arma. Ma il bello è che, oltre ad essere riuscito a rendere tutti quegli strumenti di precisione perfettamente intercambiabili tra loro, sono riuscito a mantenere inalterata la taratura di ognuno anche dopo ripetuti scambi, montaggi e rimontaggi. Devo ammettere che non sempre é stato facile mettere in pratica le bizzarre fantasie mie e di tanti amici e conoscenti, ma se qualche volta ci sono riuscito è stato sopratutto grazie all’infinita pazienza del grande Roberto Poli (contitolare assieme alla sorella Daniela della POLI Nicoletta & C., la ditta gardonese famosa in tutto il mondo per la produzione di attacchi e d’accessori), che mi ha costantemente fornito i pezzi necessari per costruire i più turpi prototipi e per dar vita alle mie stravaganti invenzioni.

Montare più strumenti ottici su una sola arma l’avevo già visto fare persino al cinema, ricordate “Salvate il soldato Ryan”? Quando il cecchino (guarda caso “mancino” come il sottoscritto!) alternava le ottiche sul suo Springfield a seconda dell’esigenza? A me l’idea di cimentarmi in questa impresa venne tanti anni fa, quando decisi di tentare di soddisfare un amico che con una carabina Browning BAR calibro 30.06 voleva praticare sia la caccia di Selezione con un’ottica a forte ingrandimento, sia la caccia in battuta al cinghiale con il Punto Rosso. Luigi, così si chiamava, non tanto per problemi economici che grazie a Dio non ha mai avuto, quanto per il grande affiatamento che aveva con la sua fida semiautomatica, si era intestardito a voler far tutto con una sola arma ed inoltre non aveva neanche la voglia di andare spesso al poligono per ricontrollare le tarature. Il mio amico mi sfidò a trovare una valida soluzione e quella volta fu facile accontentarlo, perché bastò chiedere a Roberto Poli di mandarmi una semplice base pivot con due coppie di anelli (una da 1” per l’ottica ed una da 30 mm per il Pro Point) ed il gioco era fatto.



Furono sufficienti pochi colpi di lima e dei leggeri ritocchi di carta abrasiva per rendere perfettamente intercambiabili i quattro incastri delle due coppie d’anelli. Spesso però non si ha la stessa fortuna, specialmente quando occorre montare dei congegni particolari o inusuali, come ad esempio i sistemi da mira olografici (che oltre ad essere molto alti sulla linea di tiro, nascono già predisposti per essere montati su delle basi tipo Weaver o Piccatinny).

In quei casi le difficoltà da superare non sono poche e non sempre è possibile garantire la solidità necessaria al fine del mantenimento della precisione. Innanzi tutto c’è da controllare se è possibile montare lo strumento all’altezza e alla distanza giusta tra l’oculare ed il calcio, in modo che poi risulti comoda l’imbracciatura e la distanza con l’occhio. Poi c’è da vedere se in commercio esistono le basi, gli anelli e/o le scine che ci possono aiutare a costruire un attacco artigianale solido e intercambiabile. In ultimo c’è da considerare anche il costo dell’operazione, se in pratica il gioco vale la candela.

Vi sarà spesso capitato di vedere nelle armerie o in qualche foto pubblicata sulle riviste specializzate delle bellissime valigette portafucili predisposte per contenere comodamente una carabina corredata con più canne e più ottiche. Solitamente una canna è camerata in un calibro da battuta (30.06, 8 x 57 JS, 9,3 x 62, ecc) e l’altra in un calibro per la caccia all’aspetto (270 W, 7 x 64, 7 mm RM, 300 WM, 8 x 68, ecc). E le ottiche abbinate sono molto specialistiche come l’1,25 – 4 x 24 e l’8 x 56, oppure l’1,25 – 4 x 24 e il 3 – 12 x 50. Queste erano delle combinazioni “classiche” che andavano molto di moda fino ad alcuni anni fa, ma oggi, secondo il mio modesto parere, credo che sono diventate anacronistiche. Non è più il caso di ricorrere alla seconda canna perché esistono tantissimi calibri veramente “tuttofare”, né di ricorrere al doppio cannocchiale (che forse era il motivo principale della scelta del multicalibro) perché le ottiche da mira d’ultima generazione sono degli strumenti di altissima precisione e soprattutto sono versatilissime. Prendiamo ad esempio ottiche 1 – 6 x 24,  1,7 – 10 x 42 e 2,5 – 15 x 56 P; sono dei cannocchiali con cui, con pochissima pratica, puoi fare dal cinghiale in battuta al camoscio in alta montagna.

Se invece vogliamo alternare sulla nostra arma un cannocchiale tradizionale con un puntatore di tipo elettronico, allora dobbiamo umilmente andare dal nostro armaiolo (non armiere, badate bene!) di fiducia e metterlo in croce. Un bravo armaiolo, oltre ad essere molto esperto e con una grande padronanza del proprio lavoro, dovrà avere anche una notevole dose di fantasia ed il quadro completo su tutti tipi di attacchi in commercio, in modo che possa trovare subito quelli che si prestano meglio di altri ad essere modificati e/o accuratizzati.




Le case costruttrici d’attacchi e d’accessori, per quanto possono sembrare tantissime, non sono poi invece molte. Tra le ditte americane costruttrici di buoni prodotti in acciaio (quelli in alluminio non li considero neanche) possiamo citare BigMount, Williams, Warne, Talley, Burris, Redfield, Leupold, Tasco, Ruger e tra le europee Buehler, Rachnagel, CZ, Sako – Tikka – Valmet, Steyr, EAW (Ernest Apel), Mak Kilic, HK, Blaser (che comunque molti modelli glieli fa la tedesco-turca Mak), Poli Nicoletta. Tutte hanno in catalogo basi, anelli, scine ed accessori vari che consentono di poter veramente montare “ di tutto su tutto”, ma l’eccezione è sempre in agguato. Infatti non tutti i modelli in commercio consentono, anche nei montaggi più comuni, un rapido smontaggio–rimontaggio e pochi hanno quegli accorgimenti tecnici necessari a mantenere inalterata la taratura dell’ottica dopo che avremo eseguito tali operazioni. EAW, Mak e Rachnagel hanno un catalogo ricchissimo di componenti, vendono persino basi ed anelli prefinti, inserti, spessori, distanziatori, staffe grezze e minuterie varie che permettono di montare qualsiasi strumento ottico da puntamento, sia tradizionale sia elettronico, con un altissimo grado di precisione, ma purtroppo non sono certo a buon mercato e la loro reperibilità spesso è incostante.


Specialmente nelle armerie di provincia non sempre si riesce a trovare i semplici attacchi veri e propri, figuriamoci gli accessori che ci serviranno per mettere in pratica le nostre fantasiose esigenze. Gli attacchi della ditta Poli, oltre a costare molto meno dei prodotti teutonici, possono essere invece richiesti direttamente in fabbrica già modificati ed è estremamente facile procurarsi anche tutti i pezzi necessari per rendere intercambiabili due–tre o addirittura più ottiche tra loro. Tra le ditte americane, mi hanno invece favorevolmente impressionato i modelli Quick Relase della Leupold. Sono quegli attacchi inconfondibili perché hanno due vistose levette di bloccaggio manuale degli anelli poste lateralmente alle basi. Le basi possono essere sia in due pezzi sia monopezzo e sono proprio quest’ultime che si prestano molto bene ad essere modificate. I QR sono semplici, validi e robusti, sono costruiti con grande precisione, ma purtroppo non consentono nessun tipo regolazione, né verticale né orizzontale. Costano forse meno di quel che valgono e permettono una validissima intercambiabilità tra ottiche di diverso peso, ingombro e ingrandimento, a patto che siano di tipo convenzionale e cioè che abbiano il corpo a tubo, non importa se da 1”, 26 mm o 30 mm. Io su una base monopezzo QR per carabine Browning BAR sono persino riuscito a montare sempre “a sgancio rapido” persino un mirino olografico Docter Sight Pluss II, anche se devo ammettere con una notevole difficoltà. Non sto qui ad elencarvi tutte le volte che mi sono dovuto sobbarcare l’incarico di montare i più stravaganti strumenti ottici di puntamento sopra a: fucili lisci, carabine bolt action, semiautomatiche, a leva, monocolo, basculanti vari ed anche su molte armi ex militari, ma posso promettervi che se avrete qualche piccolo problema in materia e magari vorrete un consiglio su come risolverlo, scrivete tranquillamente alla nostra Redazione, ed io cercherò di esservi utile in qualche modo.

 
Marco Benecchi


 

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


54.81.210.42
Aggiungi un commento  Annulla 

16 commenti finora...

Re: CANNOCCHIALI ED ATTACCHI “Montare più cannocchiali su una singola arma!”

Campo assolutamente libero, ho tirato da un'altana al bordo di una radura, e il cervo si trovava su un prato. Rimane l'altra ipotesi: difetto di munizione (animale colpito in piena spalla).
Effettivamente la ricarica non era di MB; le sue, anche ieri sera, col mio amato 7x64 hanno fatto faville!!!!!

da Filippo 53  21/07/2017 14.52

Re: CANNOCCHIALI ED ATTACCHI “Montare più cannocchiali su una singola arma!”

Quel che è successo a Filippo con il 300 Weath e palla Ballistic Tip ha dell'incredibile...
Senza falsa modestia, io stesso non saprei dargli una spiegazione
Ho meglio, forse un paio di idee me le sono fatte:
1) La cartuccia o la palla dovevano essere difettose..
Non ben ricordo se fosse ricaricata o originale ma di sicuro non l'avevo caricata io...!!!
2) Potrebbe essere accaduto che prima di colpire il cervo la palla abbia colpito qualche altra cosa, magari un ramo, un filo spinato, un residuo di recinzione...
Mi sarebbe MOLTO piaciuto poter vedere il capo abbattuto.. Anzi mi sarebbe piaciuto poterlo pulire a dovere per poter essere più preciso nella diagnosi finale

Comunque io ad un cervo con il 300 Weath da 50 a 300 metri non gliene tirerei una di Ballistic Tip da 165 - 180 grani ma mille..............

Scherziamo?????

Ho visto cosa fanno le BT tirati in 257 Weath, 25.06, (BLU) 270 (GIALLE), 7 x 64, 7 mm RM (ROSSE) 308, 30.06 (VERDI) ai grossi palanconi di daino...............

"Marmellata"

E scusate il termine poco ortodosso, ma quando ci vuole ci vuole......

Buona
M

Anche se la BT tirata da Filippo "fosse entrata in cassa" per soli 20 cm, l'animale l'avrebbe devastato e i frammenti della palla avrebbero raggiunto i cosci....
Quindi un singolo episodio non DEVE assolutamente fare testo.......

da Marco B x Filippo e per Beppe...  20/07/2017 11.35

Re: CANNOCCHIALI ED ATTACCHI “Montare più cannocchiali su una singola arma!”

io le sparo anche al cervo al bramito ma "ovviamente" se spari a 50 metri non puoi pretendere che si spenga sul posto con l'adrenalina ecc. ecc. ma non fa molta strada ! certo se la metti in pancia ai voglia a correre ! di meglio per me non c'è .

da Beppe  20/07/2017 10.40

Re: CANNOCCHIALI ED ATTACCHI “Montare più cannocchiali su una singola arma!”

B Tip for ever... meno che sul 300 Wby su cervi al bramito!!!!!

da Filippo 53  20/07/2017 8.14

Re: CANNOCCHIALI ED ATTACCHI “Montare più cannocchiali su una singola arma!”

Concordo sulle btip..rimediano a molti errori e non sono cosi devastanti come vogliono far credere..per esperienza personale qualsiasi tipo di palla che impatta su ossa della spalla fa danni..perfino le barnes. Poi io sono sempre Dell idea di scartare un po di carne ma avere l animale vicino all anschuss.

da little John  19/07/2017 18.25

Re: CANNOCCHIALI ED ATTACCHI “Montare più cannocchiali su una singola arma!”

Forse neanche io avrei saputo spiegarmi meglio....

Posso ulteriormente dire che le mitiche, magiche, insuperabili NOSLER BALLISTIC TIP e le cloni Winchester Ballistic Silvertip sono tra le poche palle che in TUTTI i calibri spesso
"RIMEDIANO" molto egregiamente anche a qualche nostra piccola imprecisione di tiro...
Credimi... è MOLTO raro perdere un selvatico colpito da una Ballistic Tip...
Saluti
M

da Marco B x Beppe  19/07/2017 15.21

Re: CANNOCCHIALI ED ATTACCHI “Montare più cannocchiali su una singola arma!”

balistic tipo for ever !!!Le migliori palle al Mondo per qualsiasi tipo di selvaggina , precise e letali! il problema è sempre e solo uno : dove mettiamo la palla !

da Beppe  19/07/2017 8.04

Re: CANNOCCHIALI ED ATTACCHI “Montare più cannocchiali su una singola arma!”

Salve amici. Solo per dire che sono il proprietario della 66. E quell'ottica, un po' malconcia, ma estremamente luminosa (Kahles 7x56 d'epoca, pagato mi pare 300,00€) mi ha consentito di abbattere un bel verretto, sui 75/80 kg, a notte inoltrata. Ovviamente MB aveva messo a punto il tutto...

da Filippo 53  17/07/2017 16.45

Re: CANNOCCHIALI ED ATTACCHI “Montare più cannocchiali su una singola arma!”

Salve Marco! Non mi lamento della precisione delle SST: tre colpi in 15 mm a 100 m e talvolta anche a 150 (parallasse non regolabile) mi sembrano soddisfacenti. Non sapevo che vanno bene sul cinghiale (il mio poteva essere una scalognata rondine che non fa primavera) ma se è così cercherò di sfruttarlo.
IBAL

da bansberia x marco b  17/07/2017 9.43

Re: CANNOCCHIALI ED ATTACCHI “Montare più cannocchiali su una singola arma!”

Speriamo di scrivere bene perche sto usando il telefono... Io sono il più grande consumatore utilizzatore di SST d Italia.. Ma proprio per questo che visto che in quasi rutti i calibro sono Molto meno precise delle Ballistic Tip.. Mentre come letalità. Almeno fino al cinghiale le SST sono più prestanti...
Tutto qua

da marco b x bansberia  15/07/2017 18.30

Re: CANNOCCHIALI ED ATTACCHI “Montare più cannocchiali su una singola arma!”

Sulle SST sono in disaccordo con il bravissimo Marco (che ne diffida). Ho abbattuto pulitamente una dozzina di capi (caprioli, mufloni e un daino) "sull'ombra" come dice lui, tranne l'ultimo (mercoledì sera) che avevo colpito un pò dietro (colpa mia, con l'attenuante di una posizione infame). Ho abbattuto anche un cinghiale, ma forse è stato un caso. Le SST sono molto tenere e mi sembra che si aprano più delle Ballistic Tip, che ho usato poco perchè mi è più difficile trovarle. La diffidenza di Marco penso sia dovuta a questa "tenerezza". Sul capriolo direi che vanno egregiamente, ma il capriolo è piccolo e tenero, mentre sulla cotenna del cinghiale c'è il rischio che si aprano troppo presto.
Il mio cinghiale non fa testo mi è capitato per caso mentre ero a mufloni e daini e quindi ho sparato la palla che avevo.
Fammi sapere le tue esperienze, visto che ho nell'armadio un centinaio di SST (139 grs, 7mm), abbastanza per gli anni che mi restano.

da bansberia x little john  15/07/2017 12.28

Re: CANNOCCHIALI ED ATTACCHI “Montare più cannocchiali su una singola arma!”

Beh é un simulacro fatto bene! Di solito si vedono solo dei calcio in legno abbastanza grezzi..ora son curioso di provare le sst anche se con le ballistic tip ho ottenuto buoni risultati in termini di stopping power su caprioli e cinghiali

da little john  14/07/2017 15.30

Re: CANNOCCHIALI ED ATTACCHI “Montare più cannocchiali su una singola arma!”

Carissimo,
Mi fa piacere che c'è gente come te che guarda con attenzione anche i piccoli particolari....
L'arma con la serie di attacchi CONTESSA è un SIMULACRO,
Un'arma inerte che la ZOLI ha preparato proprio per i due miei amici di Marcheno da portare in giro liberamente durante le fiere.
Hanno addirittura anche una BAR in quelle condizioni...
Per quanto riguarda il discorso palle "OCCHIO",
Venatoriamente parlando sono quasi sovrapponibili, ma le Nosler sono MOLTO più ben fatte...
In termini di precisione sono molto migliori

Un caro aluto
Marco

da Marco B x Little  14/07/2017 7.44

Re: CANNOCCHIALI ED ATTACCHI “Montare più cannocchiali su una singola arma!”

Articolo molto interessante..una curiosità..quella carabina stainless con 3 ottiche..é senza grilletto? Inoltre vorrei approfittare di questo spazio per una domanda..tra ballistic tip e hornady sst passa molta differenza? Le sst sono più dure o sono assimilabili? Perché in armeria ho trovato una scatola di sst e vorrei provarle sul 6,5..grazie e scusate per essere andato fuori tema

da little John  14/07/2017 0.40

Re: CANNOCCHIALI ED ATTACCHI “Montare più cannocchiali su una singola arma!”

ottiche ante guerra! modernizzati!

da Carlo  13/07/2017 15.47

Re: CANNOCCHIALI ED ATTACCHI “Montare più cannocchiali su una singola arma!”

bell'articolo, ma cambierei attacchi a quell'Europa 66, non li merita!!!
spero di poter approfittare di te per la mia BAR.

da vecchio cedro  13/07/2017 15.22
Cerca nel Blog
Lista dei Blog