Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<luglio 2020>
lunmarmergiovensabdom
293012345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829303112
3456789
Mensile
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
set16


16/09/2016 10.54 



Sicuramente, più per soddisfare le richieste dei cacciatori d’Oltralape che quelle dei cinghialai italiani, la Browning BWMI ha recentemente messo sul mercato la “Terza Generazione” di semiautomatiche BAR, le nuove MKIII. Queste belle carabine adottano sempre la classica, super collaudata azione a recupero di gas, con pistone a corsa breve e otturatore rotante ad alette di chiusura multiple, ma hanno una caratteristica particolarmente insolita per una carabina semiauto destinata alla caccia in battuta: sono dotate di uno scatto molto leggero e sensibile molto simile a quello di una buona bolt action. Infatti, è stata proprio questa caratteristica a farmi ipotizzare a quale utenza fosse destinata l’arma, perché i nostri colleghi francesi, spagnoli ed anche del Centro–Nord Europa amano usare queste armi, non solo per le cacce in battuta ma anche per il tiro mirato da lunga distanza. E non credo sia il caso di ricordarlo, se c’è una caratteristica che deve avere un’arma destinata al tiro di precisione è proprio la bontà del gruppo scatto.
 
Non a caso quando decidiamo di acquistare una carabina, quali sono i particolari che influiscono maggiormente nella nostra scelta? I più importanti sono senz’altro il calibro e il prezzo, ma visto che anche l’occhio vuole la sua parte, è ovvio che dovremo verificare le finiture sia esterne sia interne, il peso, l’ingombro, la maneggevolezza e dò per scontato che, se avremo l’occasione, sceglieremo un calcio che abbia delle belle venature. Personalmente invece, quando devo comperare una carabina, mi preoccupo anche di altre cose, come quanti tipi di attacchi potrei montarci, quante accuratizzazioni riuscirei a farle e della leggerezza dello scatto. Ammettiamolo, chi di voi prima di prendere un’arma controlla anche il peso e qualità dello scatto? Chi si preoccupa di vedere se è di tipo singolo, regolabile, autoscattante, oppure a doppio grilletto? Conosco dei cacciatori che dopo aver usato per diversi anni una carabina, non si sono mai accorti che aveva anche lo stecher! Tempo fa un caro amico ha acquistato un bella carabina bolt action in calibro 308 W e me l’ha portata per montargli un’ottica.


 
Fin qui tutto normale è il mio lavoro, ho montato un classicissimo  variabile 12 x 50; ho anche dato una controllatina generale, ma fino ad un certo punto…. Quell’arma aveva uno scatto talmente duro che, nonostante tutti i miei sforzi con lima, pietra e tela smeriglio, non sono riuscito ad alleggerirlo più di tanto. Lo stesso problema l’avevo avuto anche con quei nuovi “kipplauf” di fabbricazione sovietica che oggigiorno girano parecchio in circolazione. Anche quelli, che sono pur sempre delle onestissime armi, hanno dei grilletti così duri che non sai mai se sono in sicura oppure pronte allo sparo! Purtroppo, al fine della precisione, il peso e il tipo dello scatto sono fattori determinanti e quindi sarebbe sempre auspicabile averne uno eccellente.
 
Esistono delle carabine, ma anche dei basculanti kipplauf, combinati e drilling, che hanno degli ottimi scatti; che poi siano di tipo diretto, dotato di Shneller a due grilletti (paralleli o inversi come il meraviglioso gruppo scatto che montavano le vecchie BSA CF2) o di stecher monogrillo poco importa, l’importante è che siano ben costruiti e che permettano un rilascio del cane/percussore netto, leggero e in tutta sicurezza. Nella rosa delle armi da tiro c’è stato chi, sempre alla ricerca della perfezione, ne ha inventato addirittura uno elettronico. Purtroppo ci sono anche delle carabine destinate al tiro di precisione, che invece hanno uno scatto duro, una lunga precorsa e un fastidiosissimo retroscatto.
 
Il problema degli scatti è sempre stato molto sentito nell’ambiente sportivo e venatorio, tanto che diverse case costruttrici di accessori (quasi tutte statunitensi) hanno in catalogo dei bellissimi “pacchetti”, adattabili a quasi tutte le carabine più diffuse. Persino la Remington, che sulle sue carabine monta di serie uno scatto eccellente, completamente regolabile mediante la registrazione combinata di ben tre viti, si è dovuta adeguare, mettendo in commercio come optional un ottimo grilletto-stecher. Esistono diverse filosofie in proposito: gli americani, grandi amanti delle armi “customizzate” e del tiro di precisione, hanno sempre dato pochissima importanza (almeno nelle carabine che si collocano nella fascia media) allo scatto, mentre gli europei (tedeschi, austriaci, svedesi, finlandesi e cecoslovacchi) è raro che costruiscano delle carabine che non abbiano un’alleggeritore del grilletto, anche se sono camerate in calibri da safari. Credo che questo fatto derivi principalmente, oltre al tipo di cultura venatoria, anche dal costo della manodopera.
 
Non dimentichiamo che se un qualsiasi oggetto costa più di un altro un motivo ci sarà pure. Negli States non si preoccupano se una Winchester 70 Super Express Extra Grade, una Ruger 77 o N° One oppure una Weatherby Vanguard hanno uno scatto simile a quello di un kipplauf Baikal. Se al cliente non piace può facilmente sostituirlo con un Timney (come ho fatto io!), con un Jewell, con un Canjard, ecc. Non mi permetto di criticare le loro politiche commerciali, ma mi sento in dovere di consigliare a chi decide di acquistare una carabina da caccia, di prenderla con un gruppo scatto che sia all’altezza dell’arma. Quando si tira intorno ai cento metri, tutte le carabine riescono ancora ad esprimersi molto bene, ma il discorso cambia se invece si deve sparare discretamente lungo (intorno ai 200 - 250 - 300 mt). Per non parlare poi se ci vogliamo divertire a “stringere” una rosata, oppure se decidiamo di cimentarci in qualche gara amatoriale per cacciatori.


 
Chi ha un’arma con lo scatto leggero e preciso lo si nota sempre, anche se tira alla sagoma del cinghiale corrente. Non è un segreto che il grilletto di una Browning BAR MKI - MK II o di una H & K 770 è molto diverso da quello delle altre armi della stessa categoria. Devo però ammettere che il novanta percento dei gruppi scatto che vengono montati sulle comuni carabine in commercio sono discretamente regolabili, ma per portarli a valori accettabili per il dito, ma soprattutto per la SICUREZZA, bisogna essere dei veri esperti, altrimenti dobbiamo rivolgerci ad armaioli competenti che in Italia si contano sulle dita di due mani.
 
Devo spendere qualche parola in più sul discorso sicurezza perché devono essere tassativamente evitate partenze accidentali dei colpi. Se avete mai visto nel dettaglio un pacchetto scatto, vi sarete senz’altro accorti che tutte le viti che lo compongono sono cosparse di resina frenafiletti di tipo “forte” o che sono addirittura incollate e colorare con smalto rosso. Quest’accortezza serve per non farle muovere accidentalmente, ma anche per tentare d’impedire a degli sprovveduti d’intervenirci maldestramente. Di solito i leverismi di un gruppo scatto sono costruiti con acciai legati, che per avere una buona resilienza (resistenza agli urti dinamici) ed una notevole durezza sui piani di tenuta-scorrimento (ottenibile mediante nitrurazione o cementazione) sono stati sottoposti a dei trattamenti termici. Lavorarli non è facile, specialmente se non si ha a disposizione l’attrezzatura adatta.
 
Detto ciò, se vi accorgerete che la vostra carabina ha lo scatto un po’ “strano” per i vostri gusti (ripeto, oltre al peso dello scatto, potrebbe non piacervi la precorsa e il retroscatto) e desiderate ottimizzarlo per avere uno sgancio dolcissimo a “rottura di cristallo”, le cose da fare sono sostanzialmente tre: cercare di modificarlo da soli agendo sulle viti di regolazione e sui piani di ritegno-scorrimento (sempre con molta cautela), portarla da un armaiolo di fiducia oppure sostituire l’intero pacchetto scatto. Il grande Ernest Hemingway, in Verdi colline d’Africa, si lamentava dell’eccessiva durezza degli scatti dell’express e proprio per quel motivo, anche per le cacce più pericolose, preferiva usare lo Springfield 30.06 piuttosto che un pesante e potente Double Rifle. Io, al suo posto, non sarei stato tanto estremista, perché, non dimentichiamolo, in un express di grosso calibro il secondo cane deve essere ben trattenuto in batteria per sopportare il violentissimo rinculo provocato da primo colpo, ma quando si acquista una carabina ad otturatore pretendere un grilletto decente non mi sembra una richiesta tanto esagerata.
 
Marco Benecchi

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


162.158.78.200
Aggiungi un commento  Annulla 

44 commenti finora...

Re: IL GRUPPO SCATTO

Per il commentatore qua sotto, sulla prossima foto dovrebbe esserci un animalaro al posto del capriolo

da Animalari Merde ipocrite  13/01/2020 11.14

Re: IL GRUPPO SCATTO

bella la foto in fondo all'articolo!
complimenti, merda umana

da cacciatori di merda  10/04/2018 14.02

Re: IL GRUPPO SCATTO

Sulle bruniture passate solamente olio motore per automobili ,sulle guide degli otturatori e nella molla dell'inerziale benelli solo ed esclusivamente olio motore una gocciolina sul cane e dove aggancia lubrificate tutto con olio motore e le prestazioni delle vostre pistole e dei vostri fucili raddoppieranno se imparerete a lubrificare soprattutto i punti essenziali del gruppo scatto e otturatore anche dei bolt action .mai mi sognerei di lubrificare le molle di una doppietta con olio spry .

da Gianfranco j.  10/10/2016 16.44

Re: IL GRUPPO SCATTO

Vorrei consigliare a tutti una cosa essenziale di cui a quanto vedo nessuno parla ossia la lubrificazione dell'arma,sappiate che usare un olio in bomboletta a parte l'interno delle canne ,non serve assolutamente a nulla! Il miglior olio per lubrificare le vostre armi E' L'OLIO MOTORE SINTETICO,attenzione a spruzzare olio spry sulle bruniture ve le rovina.Io con 12 euro lubrifico i miei fucili e la mia preziosissima bernardelli per 3 anni lo passo anche nelle canne facendo molta attenzione a non farlo colare sui legni.Una goccia sul gruppo scatto e woila' .. altro che l'acqua delle bombolette che dopo mezz'ora sparisce ed e' tutto petrolio e vaselina che non serve a niente.

da Gianfranco j.  10/10/2016 15.43

Re: IL GRUPPO SCATTO

Grazie Marco, si in effetti la mia arma è stata tarata prima che acquistassi il bipiede e quando l'altro giorno sono andato ad allenarmi tra lo sparare con o senza (appoggiato sullo zaino) mi ballavano una 15ina di cm buoni buoni a 220 mt

da Iacopo  04/10/2016 13.29

Re: IL GRUPPO SCATTO

Benvenuto nel Club.........
CERTO che con il bipiede l'arma spara PIU' alto che con un appoggio, diciamo meno rigido...
A meno che tu non abbia TARATO il cannocchiale direttamente già sul bipiede,
Cosa che non tutti fanno...
Di solito si tara l'arma al poligono su un rest o su sacchetti di sabbia e l'appoggio è meno RIGIDO,
Montando il bipiede cambia l'impostazione totale
Poi molto dipende da dove viene montato il bipiede..
Più è in avanti sull'astina maggiore è "il colpo di frusta"..
Di solito non è molto, ma si fa sentire.
Io come ho raccontato nel mio pezzo sulla caccia al camoscio, nella mia Weatherby Ultralight tra la taratura sul rest e il tiro col bipiede stavo fuori dal selvatico..........
Fai qualche prova poi fammi sapere.
Un saluto
Marco

da Marco Benecchi x Jacopo  04/10/2016 8.18

Re: IL GRUPPO SCATTO

Mi unisco a Bansberia nel segnalare il post di questo "signore" e suggerire se possibile di estrometterlo e bloccarne nuovi accessi.....
Volevo poi chiedere a Marco se sia possibile che l'aver montato un bipiede sulla mia carabina ( Voere 7mmRM) possa aver comportato il fatto che le fucilate mi vanno alte?

da Iacopo  02/10/2016 20.47

Re: IL GRUPPO SCATTO

Marco, non sarebbe il caso che la Redazione segnalasse alla Tributaria la pubblicità di questo signore (o signora, visto che si presenta come Loredana +393392776813)
Wdh

da bansberia x Marco su [email protected]  02/10/2016 12.57

Re: IL GRUPPO SCATTO

Scusa Marco, ma ti prenderemo per sfinimento.... stiamo aspettando il video di smontaggio pulizia e rimontaggio delle nostre beneamate HK 770. Ciao a presto
Trova un buon cameraman

da Francesco  29/09/2016 9.25

Re: IL GRUPPO SCATTO

Ciao Bansberia. Hai ragione, anche se questa smania di MB di ereditare da me mi scoccia un pochino...

da Filippo 53  29/09/2016 8.58

Re: IL GRUPPO SCATTO

Ragazzi! Non credo ai miei occhi!
Sono passati 13 giorni dalla pubblicazione e ci sono 33 commenti in totale, tutti sull'argomento scatto e tutti civili! Niente insulti o accuse.
Complimenti a tutti, ma specialmente a Marco che ha scelto un argomento su cui si può discutere senza litigare.

da bansberia  29/09/2016 8.35

Re: IL GRUPPO SCATTO

Sempre più d'accordo

da tiroler x vecchio cedro  27/09/2016 19.19

Re: IL GRUPPO SCATTO

Una volta mi sono messo di punta con uno scatto di una Weatherby Vanguard.
Ci ho lavorato un giorno intero.
Ho lappato i piani regolato le viti al limite e quando ero convinto di aver fatto un buon lavoro con sganci netti e precisi con arma carica in completa sicurezza (percussore armato e giù botte da orbi per vedere se partiva accidentalmente il colpo) .................
Non entrava la sicura..
Hai capito che forbacchioni.
Allora smontaggio del gruppo scatto, resa alla Bignami, 200 - 250 euro ed ecco in arrivo uno scatto con stecher monogrillo
Impeccabile............
La tu Brno 602 Concari è un esempio cdi come si costruiscono ottime armi e di come, in buone mani
E' possibile farle diventare .. Uniche.
Forse, tra gli scatti originali" uno che mi è sempre piaciuto è quello delle Browning A-bolt, non leggerissimo ma molto netto esente da precorsa e/o retroscatti.
Quello della X-bolt non è lo stesso mentre la miticissima European lo aveva sempre con stecher mono!
Saluti
M

da Marco B x Filippo  27/09/2016 13.00

Re: IL GRUPPO SCATTO

Il migliore scatto fra le armi che possiedo (Sauer, Steyr, Mauser, Blaser, Brno) è proprio quello della 375 che MB vorrebbe gli lasciassi in eredità... ma è stato accuratizzato da Concari!

da Filippo 53  27/09/2016 10.15

Re: IL GRUPPO SCATTO

lo Schneller è solo per la razza ariana!!!

da vecchio cedro  27/09/2016 8.58

Re: IL GRUPPO SCATTO

Se a qualcuno dovesse interessare...
Per quanto mi riguarda, in base alla mia quarantennale esperienza.
Secondo me
I migliori scatti di SERIE sono quelli REMINGTON.
Assolutamente perfetti
Usati da decine e decine di anni in molte armi da Bench Rest.
Hanno una peculiarità unica: quella di avere TRE viti di regolazione.
Con le quali,i praticamente (se lo sai fare!) puoi regolare TUTTO il pacchetto scatto.
Peso sgancio, precorsa, retroscatto, etc.
Solo con quelli puoi raggiungere la vera "rottura di cristallo"
Saluti
MB

da Marco Benecchi x Tutti  27/09/2016 8.33

Re: IL GRUPPO SCATTO

Caro Filippo,
Il problema è proprio il "BEN FATTO"
Conosci qualche carabina che in ORIGINALE, senza che il buon Marco B o qualcun'altri ci metta le mani
Possa dire di avere uno scatto BEN FATTO?
Io no....
Saluti
M

da Marco Benecchi x Filippo  26/09/2016 7.40

Re: IL GRUPPO SCATTO

Sia spingere avanti il grilletto sia doverne tirare due a mio parere sono operazioni innaturali. Ecco perché preferisco lo scatto diretto. Se ben fatto, quando ci hai preso la mano è perfetto.

da Filippo 53  25/09/2016 19.06

Re: IL GRUPPO SCATTO

Mah, sicuramente hai le tue ragioni, consolidate dall'esperienza. Personalmente non ho mai sparato con i guanti, neanche a parecchi gradi sotto zero, a dicembre, al camoscio. Forse per l'abitudine mi sembra così semplice usare il doppio grilletto che mi sono sentito impacciato in quelle occasioni in cui ho provato lo stecher alla francese... ma è sicuramente questione di pratica. Ciao

da Tiroler x Marco  24/09/2016 21.28

Re: IL GRUPPO SCATTO

Caro Tiroler,
Io che li ho provati PRATICAMENTE TUTTI
Posso dirti che lo stecher "alla Francese" è lo stato dell'Arte.
Perfetto sotto tutti i punti di vista!
Ho anche diversi Schneller, ma sono più scomodi..
Veramente!
Specialmente con i guanti e chi ha le dita grosse.
Molti hanno il primo grilletto (quello di armamento!) durissimo.
Molti hanno poco spazio tra i due
E, cosa più importante, se non si hanno delle dita lunghe e delle braccia altrettanto lunghe,
Premere il secondo grillo, quello di sgancio, è scomodo,
Devi allungarti forse troppo
Specialmente in determinate armi che già sono lunghe di calcio per conto loro (Mauser 66, Steyr, Voere Titan II, etc)
Saluti
Marco

da Marco B x Tiroler  24/09/2016 18.52

Re: IL GRUPPO SCATTO

Concordo sicuramente con vecchio cedro. Sarà questione di abitudine, ma mi sembra molto più naturale e conseguente tirare lo Schneller, piuttosto che spingere avanti il grilletto. WH a tutti

da tiroler  24/09/2016 16.34

Re: IL GRUPPO SCATTO

Frustrante cacciare da Mancini con armi destre????
Io da quando vado a caccia ho usato di TUTTO.
E l'unica cosa di frustrante che ho provato è stato....
Quando per qualche motivo non potevo andare a caccia......
Detto ciò posso dirti che le armi DX usate dai mancini a volte sono addirittura più pratiche..
Come ad esempio sparare con una Bolt destra su appoggio.
Un tiratore mancino può sparare con la sinistra e riarmare veloce con la destra, molto più velocemente che se dovesse lasciare l'impugnatura riarmare e poi sparare di nuovo...
Per i bossoli che ti volano davanti al viso con le semiauto devo darti ragione,
Ma ora esistono buone armi x cacciatori SX di tutte le fatture..
Il problema non esiste più.
Saluti
M

da Marco B x Paolo 79  22/09/2016 5.53

Re: IL GRUPPO SCATTO

Caro Carlo, i miei complimenti per la caccia... io purtroppo - considerate le condizioni del tempo (diluvio) e di Vela - sono dovuto restare a casa. Spero di rifarmi domenica prossima! Per mia fortuna ho qualche amico concessionario di riserve (ho detto riserva, nel senso di azienda faunistico venatoria; non agro-venatoria...) e mi ha invitato per il 25. La riserva MB la conosce molto bene (ci siamo stati insieme) e è molto faticosa, con animali veri e furbi; sperando in una bella giornata farò un paio d'ore di caccia, poi qualche mano a scopone e infine un bel pranzo. x MB: tranquillo che più avanti ci si torna insieme, se ti fa piacere!

da Filippo 53  20/09/2016 17.17

Re: IL GRUPPO SCATTO

Certo che per un MANCINO deve essere frustrante adoperare e giudicare armi per la maggior parte concepite per tiratori destri...

Per esempio, riuscire in caso di bisogno a riarmare la bolt il più veloce possibile, per non parlare delle semi che praticamente ti sbossolano davanti al muso....anche le chiavi di apertura dei kipplauf sono fatte per destri.... i calci....

Dico questo perche anche mio padre era mancino....

Saluti... io ho saltato l'apertura... DILUVIAVA....

da Paolo79 x Marco B  20/09/2016 14.40

Re: IL GRUPPO SCATTO

5,6x50 rm: piccolo calibro che in mano a un buon tiratore (non io) e a distanza ponderata è micidiale.

da Luciano  20/09/2016 13.36

Re: IL GRUPPO SCATTO

a parte i mostri sacri!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!############## ognuno ha le proprie preferenze ed opinioni senza critiche a nessuno. con il tre leve e la poverella mi trovo più che bene e non chiedo altro basta il pensiero x far si che spari. ciao filippo 53 non prendertela tanto come detto in altri post, siamo vecchi e inutili. ieri mattina, un coniglio con bella soddisfazione x il lavoro del mio vecchio orbo nei roveti e una starna che era tutta sola, strano. a te come è andata con VELA? ciao e salute a tutti.

da carlo48  20/09/2016 12.44

Re: IL GRUPPO SCATTO

Scusa marco vado un pò fuori tema, cosa ne pensi dell aimpoint micro h2?

da Francesco  20/09/2016 9.54

Re: IL GRUPPO SCATTO

Caro Francesco,
Mi sei caduto proprio come il Cacio sui Maccheroni....
Io da convinto Docterista (non so più quanti ne ho montati se 6 o 7!)
Ho recentemente acquistato proprio un AIMPOINT MICRO H2 e l'ho montato sulla mia BAR in Composito dotata del nuovo rialzo per regolare il nasello.
L'ho tarato ed ho non mi resta altro da fare che provarlo sul campo.
La prima impressione mi è sembrata molto buona
A breve saprò dirti (spero) qualcosa in più...
Un caro saluto
Marco

da Marco Benecchi x Francesco  20/09/2016 9.45

Re: IL GRUPPO SCATTO

Guarda che il mio VIMA è in 7 mm RM ...
Ma io l'ho avuto per "vie traverse" e mi sono dovuto accontentare....
E dire che spara DIVINAMENTE...
Il discorso dell'Estrattore Retrattile è solo per la sua scomodità e a volte, specialmente su armi meno "importanti" può creare qualche inconveniente.
Mentre per quanto riguarda Precisione ed Efficaccia, con un kip in 270 e un 8 x 56 fai quel che vuoi, dal Capriolo al cervo senza problemi!!!

Vai tranquillo e poi ci farai sapere.
Vede che anche tu sei stato (o ferse lo sei tuttora) un estimatore del fantastico 5,6 x 50 RM...

da Marco Benecchi x Luciano  20/09/2016 9.42

Re: IL GRUPPO SCATTO

Scusa marco vado un pò fuori tema, cosa ne pensi dell aimpoint micro h2?

da Francesco  20/09/2016 9.26

Re: IL GRUPPO SCATTO

Scusa marco vado un pò fuori tema, cosa ne pensi dell aimpoint micro h2?

da Francesco  20/09/2016 9.18

Re: IL GRUPPO SCATTO

Devo essere sincero? Quella che ho preso era immediatamente disponibile in armeria e mi è stato fatto anche un buon prezzo (per le mie tasche conta anche quello). Mi stanno montando il cannocchiale, che avevo già e poi vado a ritirarla. Spero che svolga il suo compito anche in questo calibro, che comunque mi sembra polivalente.

da Luciano  20/09/2016 9.03

Re: IL GRUPPO SCATTO

Grazie per la risposta. Il K95 è in calibro 270W e monta un zeiss classic 8x56. L'ho preso in funzione della trasportabilità e della leggerezza. Ho avuto modo di provare quello di un mio amico in calibro 30R e devo dire che mi ha ottimamente impressionato, a parte il calibro forse esagerato per gli animali che ho citato.
I fucili Zanardini erano ottime armi, dico erano perchè mi risulta che non produca più. Avevo un fuchs in 5,6x50 con swarovski 6x42 e piedi di porco, un gioiellino. L'ho venduto per far cassa qualche anno fa ma me ne sono pentito.

da Luciano  20/09/2016 8.56

Re: IL GRUPPO SCATTO

In 270??????????????
Non avevo letto bene..
Ecco un'altra cosa che non approvo..
Comperare (perchè se dovessero regalartela è un'altro conto...) un'arma BASCULANTE
In un calibro da carabina!!
Perchè non l'hai presa in 6,5 x 65 R o in 7 x 65 R
O in 6 mm Freres R
etc....

Se ancora non è arrivata...
RIPENSACI!!!!
Ciao
Marco

da Marco B x Luciano  20/09/2016 8.31

Re: IL GRUPPO SCATTO

Il kipplauf K 95 è un'arma superba
Ed hai fatto sicuramente un bellissimo acquisto...
NOI stavamo parlando delle CARABINE R 93, che per quel che costano.................
A buon intenditore.
Però, visto che ci siamo,
Potresti dirci il perchè della tua scelta...
Io ad esempio ho due Kipplauf..
Un Prinz Zanardini e un VIMA..............
Credi che mi debba vergognare a dirlo?

In che calibro l'hai preso?
Saluti
M

da Marco B x Luciano  20/09/2016 8.29

Re: IL GRUPPO SCATTO

Chiedo scusa se mi intrometto nel discorso, ma proprio adesso che ho appena ordinato una Blaser K95 in 270W me la smontate così? Io l'ho acquistata principalmente per la comodità nel trasporto in terreno impervio (smontata in zaino) per caccia al capriolo, muflone e camoscio, occasionalmente (molto occasionalmente) cervo. Non ditemi che ho preso una fregata.

da Luciano  20/09/2016 7.52

Re: IL GRUPPO SCATTO

CERTO che siete TUTTI SCHIAVI della pubblicità....
E la dimostrazione di quel che dico è su questa pagina...
Guarda la prima foto..
Quella che impugno è una ROESSLER TITAN 6

COSTA MENO DELLA META'

di una Blaser in plastica e non ce la cambierei per niente al mondo...
Solo che quando incontri qualcuno al poligono e/o in armeria o al BAR e ti chiede con che carabina vai a caccia
rispondergli

"""""CON UNA BLASER e Cartucce RWS EVO"""""""

riempie meglio la bocca che dirgli con una CZ, una Roesller, una Remington, etc e munizioni Seller & Bellot o Winchester, etc...
Perchè se io mi mettessi a fare un confronto, da diciamo....
Un pochino esperto... non lo giustificherei il "successo commerciale" che le Blaser hanno avuto

Poi, come ha detto il grande armaiolio - armiere Altoatesino (che non nomino per rispetto!).
Le Blaser dovevano costare "almeno" mille euro in meno..
Ma come diciamo sempre IO e FILIPPO?
I GUSTI SON GUSTI..........................

EHI...
Comunque una Blaser R 93 CON TRE CANNE l'ho anche io, ma mi serve SOLO in determinate occasioni GRAZIE SOLO alla facilità di smontaggio e trasporto,
Ma in Italia non saprei proprio cosa farci..
Troppo scomoda!!!

Buona
M

da Marco Benecchi x Filippo  20/09/2016 7.04

Re: IL GRUPPO SCATTO

Salve. Non si tratta di mostri sacri o gusti personali. Lo straordinario successo commerciale della R93 mi pare fuori discussione. Ho già detto che possiedo Steyr, Mauser e Brno ma se oggi chi può preferisce acquistare Blaser ci sarà pure qualche ragione. O noi blaseristi siamo tutti schiavi della pubblicità? Lo scatto Blaser a me soddisfa pienamente. E l'unica volta che mi è partito un colpo prima del tempo (ero comunque già in punteria) avevo una Krico con stecher. È andata così : vedo un capriolo tra la fitta vegetazione e lo metto nella croce del mio 8x56. Armo lo stecher e sto per sparare quando mi sparisce. MI DIMENTICO DI TOGLIERE LO STECHER e dopo qualche minuto lo rivedo. Nell'acquisirlo nuovamente nell'ottica sfioro inavvertitamente il grilletto e... Ovviamente è stato un errore mio, ma anche a causa di questo episodio preferisco non adoperare alleggeritori di scatto. E in tanti anni di uso di Blaser (R93 e K95) non ho avuto problemi. Tanta salute

da Filippo 53  20/09/2016 6.44

Re: IL GRUPPO SCATTO

con lo scatto Blaser da me provato non mi trovo per niente bene, probabilmente questione di abitudine. Prediligo comunque i due grilletti dei miei vecchi MS, Mauser o Auer!

da vecchio cedro  19/09/2016 15.04

Re: IL GRUPPO SCATTO

Non è un segreto per nessuno che GLI SCATTI delle Blaser sono molto "particolari".
Ne hanno ideati diversi sia autoscattanti sia con stecher e le nuove R8 offrono la possibilità di sostituire quello originale fornito con l'arma con uno più sofisticato che ti permette di scegliere il peso di sgancio...
Però, non OSARE parlar male del "mostro sacro" che ti ritrovi tutti contro......

Saluti
Marco

da Marco B x Paolo  19/09/2016 8.37

Re: IL GRUPPO SCATTO

La Blaser non ha lo stecher???...... Allora è meglio la mia CZ...... saluti.. Filippo, scherzavo..... IBAL...

da Paolo 79  16/09/2016 20.27

Re: IL GRUPPO SCATTO

SEMPRE MEGLIO lo scatto con allegeritore...
Da ATTIVARE solo quando necessario,
Quindi pochi attimi prima del tiro...
Gli scatti Match, a tre leve, a "rottura di cristallo" vanno bene SOLO al poligono...
Sul terreno di caccia è tutto molto diverso...
Ricordi questo inverno quando ti telefonai incaz volatissimo nero perché m'era partito il colpo mentre stavo mirando una femmina di capriolo!
Guanti, freddo, sudore, a volta anche un ramo o dell'erba, etc...
A volte può partire il colpo solo imbracciando l'arma e toccando, anzi, sfiorando inavvertitamente il grilletto...
PERSONALMENTE amo molto lo stecher - shneller preferendo quello "alla francese" ad un grilletto al classico tedesco-austriaco a due....
Di quale Brno-Concari stavi parlando? Di quella che hai promesso di regalarmi quando tra 100 anni deciderai di appendere tutte le altre al chiodo??
Buona
M

NB com'è andata oggi?

da Marco B x Filippo  16/09/2016 19.41

Re: IL GRUPPO SCATTO

Ciao Marco. Un parere tuo personale: a caccia preferisci le armi (tipo Blaser) senza alleggeritore di scatto, o quelle invece che ne sono dotate? Ovviamente ti conosco troppo bene per non sapere i tuoi gusti, ma io parlo di armi COME ESCONO DALLA FABBRICA, senza interventi più o meno importanti o addirittura sostituzioni. Io come sai ho diverse armi Blaser, ma anche Steyr, Brno (scatto eccezionale, ma preparato da Concari...) e Mauser. Mi pare che le armi senza alleggeritore siano - in linea di principio - un po' più sicure nel maneggio, specie da parte di persone poco allenate, ma - come sempre - è un mio modo di vedere le cose. IBAL a tutti

da Filippo 53  16/09/2016 17.17

Re: IL GRUPPO SCATTO

Una bella strasser in 308 e ho risolto ogni problema,provare per credere.

da Franco  16/09/2016 12.02
Cerca nel Blog
Lista dei Blog