Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<giugno 2019>
lunmarmergiovensabdom
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
1234567
Mensile
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
lug11


11/07/2016 13.41 


 
 
“Governi sì governi no, questo è il dilemma” anche se alcune province italiane li hanno banditi minacciando i trasgressori di applicare addirittura delle sanzioni che sfiorano il penale. Ma cominciamo dall’inizio. Chi ha un minimo di esperienza di caccia a palla ben sa che i grossi selvatici sono sempre stati cacciati con maggior profitto attirandoli durante il periodo degli amori oppure appostandoli in zone di pastura.
 
Insomma, nel corso dei secoli abbiamo imparato a prendere i selvatici per fame o per amore e nella cultura mittleuropea, la caccia senza l’ausilio di zone adibite a governi più o meno fissi, è praticamente impensabile. Dagli elusivi carnivori ai più miti erbivori, anche nel bel mezzo di una foresta immensa e incontaminata, nessun selvatico disdegna di nutrirsi con quello che gli è offerto gratuitamente dal loro peggior nemico.

L’uomo venaticus, dopo anni e anni di studi e prove pratiche, è riuscito a conoscere e a saper sfruttare a suo vantaggio, i gusti e le necessità alimentari di ogni singolo selvatico. Mi è stato confidato che per attirare gli orsi ai carnai appena prima della caccia, usano addirittura foraggiarli con della cioccolata! Credo che ormai  tutti sappiano che il cinghiale non sa resistere ad un bel mucchietto di granoturco fresco, meglio ancora se bagnato, e come si alza affamato dalla sua comoda lestra va subito a cercarlo dova sa di trovarlo.

Non c’è riserva di caccia degna di questo nome che non abbia allestito negli angoli più strategici dei pasturatori (anche automatizzati), saline, mangiatoie, faraggiatori, insogli etc. etc.., ma il nocciolo della questione rimane sempre lo stesso: servono oppure sono addirittura dannosi? E se servono, per fare cosa? Integrare l’alimentazione dei selvatici può indubbiamente servire a molte scopi, primo tra tutti sicuramente aiutare a mantenere in buona salute le popolazioni anche medicandone gli alimenti.

Non a caso il mio caro amico Giampiero, quando governava i cinghiali nella sua Tenuta delle Forane, sia nelle zone libere sia in quelle cintate, ha sempre mischiato alle granaglie degli integratori alimentari e degli antiparassitari intestinali. Poi, specialmente nelle zone alpine e appenniniche, senza l’aiuto dei cacciatori quanti selvatici avrebbero difficoltà a nutrirsi adeguatamente in pieno inverno a causa del gelo e della neve? Da un controllo metodico e costante di un governo è molto facile anche fare una stima abbastanza precisa di censimento.



 
 
Monitorare i branchi, contare le femmine gravide e quelle con prole, segnalare i capi malati e quelli particolarmente aggressivi può essere molto facile, appostandoli nei pressi di certe zone alimentate con integratori alimentari. Sono convinto che una buona gestione della pasturazione potrebbe essere proficua, ma ci sono anche non pochi lati oscuri. Quali? Innanzi tutto i governi fissi attirano i bracconieri allo stesso modo dei selvatici poi, quando sono eccessivi e mantenuti attivi e costanti tutto l’anno, può accadere che il selvatico perda molta della sua selvaticità tipica. Infatti quante volte vi sarà capitato di vedere nei luoghi di pastura cervi, daini, caprioli, cinghiale e mufloni anche in pieno giorno, incuranti di tutto e di tutti perché ingolositi da quel che gli viene offerto?

Una volta un mio amico guardiacaccia sloveno mi raccontò di aver visto un orso seduto sotto un distributore automatico di mais che aspettava l’ora esatta quando si sarebbe messo in funzione. Per non parlare poi del cambio notevole che subirebbero le abitudini sia alimentari sia comportamentali dei selvatici. Uno dei problemi più spinosi della caccia al cinghiale in battuta è l’aggressività “acquista” dei cinghiali. Tanti anni fa, quand’ero ancora ragazzo, i boschi della mia amata Maremma pullulavano di veri cinghiali Maremmani. Di quelli puri, piccoli di mole, con le spalle e la testa grandi, i fianchi ed il sedere stretti, neri come il carbone e portatori di ottimi trofei, anche se di rado raggiungevano i novanta chilogrammi di peso. Ed era rarissimo che selvatici simili ingaggiassero violente e furiose battaglie con i cani, perché preferivano sempre la fuga allo scontro diretto. I cinghiali di una volta raramente si facevano abbaiare a fermo, erano talmente scontrosi ed elusivi che al primo sentore di disturbo se la davano a gambe, percorrendo sentieri intricatissimi e sempre con il grifo controvento, per avvertire ogni qualsiasi odore ostile e con le orecchie ritte come lupi.

Era difficile trovare dei verri che alla fuga preferissero ingaggiare i cani, in tanti anni di Cacciarelle credo che di cinghiali così, per fortuna, ne abbiamo incontrati veramente pochi. Oggi invece tutto è cambiato, nel budget di una squadra di cinghialai le note spese predominanti sono quelle per i veterinari. Trovare dei cinghiali che fronteggiano volentieri e con violenza i cani non é più una rarità, ma è diventata una costante. Che poi siano dei porcastroni di quaranta chili o dei solenghi di centotrenta, questo è un altro discorso. Da cosa sia dipeso questo fenomeno sinceramente non lo so. Dall’inquinamento della razza? Sicuramente si! Dal proliferare dei branchi di lupi? Certo. Dalla famigliarità che hanno acquisito con uomini e cani? Come negarlo, ma io direi anche dall’alimentazione, visto che ormai è diventata un’abitudine comune di molte squadre quella di “governare” i cinghiali tutto l’anno con granaglie varie che, a lungo andare, sono convinto non gioiscano affatto al fabbisogno alimentare della razza.

Secondo me un cinghiale non dovrebbe essere alimentato solo a grano e granturco e magari anche speziati! Oggigiorno se ti aggiri per una fiera di settore oppure in un’armeria ben fornita, dall’odore che percepisci nell’aria ti sembra di essere più in un consorzio agrario che in un negozio di armi. Ho visto attrattivi per animali nei gusti più disparati, compresi quelli arricchiti con degli aromi esotici! Poi non dobbiamo dimenticare il più “caldo” di tutti i discorsi inerenti la pasturazione dei cinghiali: la gestione più o meno spavalda dei territori da parte delle squadre di cinghialai.




 
 
Negli anni passati, nelle zone dove attualmente caccio io, c’è stata una vera e propria guerra dei governi. Ogni singola squadra faceva a gara a chi pasturava meglio e più abbondantemente per attirare e mantenere i branchi di cinghiali nelle zone a loro assegnate. Secondo le autorità competenti, è stato proprio questo fenomeno a contribuire, più di altri, alla drammatica proliferazione della specie. Personalmente non la penso così, credo invece che i motivi siano ben altri e che andrebbero cercati in uno sconsiderato protezionismo in molte zone poco predisposte ad ospitare grosse popolazioni selvatiche.

E’ un po’ come la gestione degli elefanti in Africa, dove ci sono zone in cui la specie è a rischio estinzione come in altre in cui invece la densità è talmente alta da mettere in pericolo sia l’habitat sia le persone. I cinghiali sono dei simpatici animaletti che però hanno una bruttissima abitudine: gli piace molto spostarsi e spesso anche migrare per chilometri e chilometri, incuranti di quanti danni possono fare durante i loro spostamenti. E’ chiaro che dove trovano nell’ordine: tranquillità, acqua in abbondanza e una comoda e golosa alimentazione si fermano volentieri a fare i propri comodi.

Ovviamente, dove trovano dei provvidenziali governi piovuti dal cielo e regolarmente riforniti, ci si fermano con maggiore frequenza. Per ricapitolare, come nella maggior parte delle cose, anche la pasturazione dei cinghiali ha i suoi lati positivi come quelli negativi, spetta a noi indentificarli e utilizzarli con criterio e discrezione. Se in una determinata zona i cinghiali dovessero fare dei danni notevoli all’agricoltura e/o provocare anche incidenti gravi verso l’uomo allora approntare professionalmente dei governi dove poter appostare i cinghiali per contenerli non sarebbe una cattiva cosa.

Ma tappezzare l’intero territorio di mangiatoie per contendersi i branchi tra le squadre di cinghialai locali, non mi sembra sia una cosa molto giusta. La Natura è sempre in grado di badare alle sue creature in modo più che adeguato, quando questo non accade è perché spesso l’uomo ci mette lo zampino. Finché ci sarà l’eterna guerra tra animalisti e cacciatori le cose non potranno mai andare bene e negare l’evidenza mi è sempre sembrato da ipocriti. Vogliamo molte zone protette? Ok, ci sta bene, noi cacciatori siamo sempre stati i primi a sostenere questi grandi “polmoni” di ossigeno vitale, venatoriamente parlando viviamo grazie a loro, ma se poi i selvatici decidono di non rispettare più i limiti che gli vengono imposti allora poi diventa frenetico correre ai ripari. Governi si governi no? Io sono per il si, ma che siano ben gestiti e per uno scopo più scientifico e didattico che venatorio, visto che da vecchio cacciatore preferisco più dar la caccia ad un cinghiale vero che ad un suide ammaestrato.

                                                                           

Marco Benecchi
 
 


Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


108.162.241.22
Aggiungi un commento  Annulla 

56 commenti finora...

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Si i lisci a scopa'.ah ah ah ah ah ah

da Marco B  30/07/2016 11.25

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

La pastura e' essenziale

da P  29/07/2016 15.21

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Marco.....ma lavori anche sui lisci??

da SPRINGER TOSCANO  27/07/2016 11.32

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Grazie!! ti dimostri sempre un prezioso Amico!!!

da 0/25  27/07/2016 8.36

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Puoi venire a portarmi la BAR quando vuoi, ma occhio che potrei tentare di rubartela
se veramente è Mancina...
Ne ho comunque fin troppe..
Come tutti sanno (o dovrebbero sapere!) le BAR Long o Short Trac puoi adattarle completamente al tuo bisogno grazie alle provvidenziali piastri e calcioli che ha in dotazione.
Tranquillo che rimuoveremo anche la vecchia Weaver per montare una basetta standard da 11 Contessa..
Un caro saluto
M

da Marco B x 0/25  26/07/2016 18.08

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

buongiorno MB (Maestro Blasonato), esco un attimo fuori argomento, avrei urgente bisogno dei suoi favori per accuratizzare la nuova giunta in famiglia Browning Bar short trac, era di un mancino ed ha incollata sopra una orrenda weaver!!! quando posso disturbarla?
un saluto a tutti

da 0/25  26/07/2016 13.40

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Nessuna confusione; forse la potremmo creare simpaticamente quando ci incontreremo per la famosa bicchierata (prima di andare a quelle lezioni...). Tanta salute

da Filippo 53 x Bopi  25/07/2016 11.07

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Ti eri spiegato Benissimo.....................
Tranquillo.
Buona giornata
Marco

da Marco B x Bopi  25/07/2016 6.56

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

E' proprio vero che sono andato nel pallone. Il mio post, è ovvio, sposava le posizioni di Grillo Parlante e di Filippo 53. Mi scuso per la confusione creata.

da Bopi  24/07/2016 18.21

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Per quanto io faccia e tenti, ancora una volta non riesco ad essere in disaccordo con questi due Signori.
E che lo dica un ex cinghialaio, componente di una di quelle squadre di cui sotto, nel primo Alessandrino, ... boh ....
Salutoni. Bopi

da Per Grillo e Filippo 53  24/07/2016 9.57

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Buon giorno Marco.Una bella domanda quella della pasturazione dei cinghiali si o no,in entrambe i casi ci sono i pro e i contro. Comunque a mio modesto parere credo che pasturare il cinghiale è un modo per tenerlo lontano dalle città e dalle colture ed applicare la caccia di selezione per controllarne la struttura è secondo me la soluzione migliore nei periodi di silenzio venatorio.

da agostino  24/07/2016 9.12

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Cri cri glie' STRULLO!

da Cro cro  23/07/2016 21.14

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Cri cri glie' STRULLO!

da Cro cro  23/07/2016 19.40

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Ciao Cri cri. Che vuoi che ti dica? Io purtroppo a 300 metri un daino neanche riesco a vederlo, figuriamoci a sparargli... Beato te cento volte

da Filippo 53  23/07/2016 19.05

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Scusa l indiscrezione ma che fine hanno fatto quei 18 cinghiali?

da little john x cricri  23/07/2016 17.19

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Be se siete ciechi lasciate perdere la caccia ,io piglio i daini non dico a 450 mt. ma a trecento senza cannocchiali.

da Cricri  23/07/2016 16.45

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

La pasturata ci vuole ,lo scorso anno con una bella pasturata con ritagli di pollo fracico mi son portato a casa 18 cinghiali da solo non grandissimi ma belli.

da Cricri  23/07/2016 16.43

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Salve ragazzi. Dire che io vado matto per le torrette è esagerato. Basta pensare che possiedo - a occhio e croce - una ventina di cannocchiali, e solo su due c'è questo accessorio. Inoltre, come ho già spiegato, mi decisi a comperarla la prima volta con la speranza di poterla usare per tirare a 400/450 metri (in Asia). Poi non ci sono potuto andare e quindi in effetti non le adopero spesso. Detto questo, caro Marco, è difficile negare che se pensi di dover sparare a 450 metri (e ci sono animali che non si riesce ad avvicinare ulteriormente) le torrette saranno non dico indispensabili, ma utilissime. A meno che non si preferisca il reticolo balistico. Altrimenti come si potrebbe fare? Spareresti mezzo metro sopra il filo schiena, a occhio? Quanto alla taratura, io di solito la imposto tramite i vari programmi balistici che si trovano sul web, ma poi la verifico al poligono! E, nonostante ciò che sostiene il mio fratellino, il mio Z6 3-18x50, montato su una R-93 in 300WM, tarato con EVO originali, mantiene sempre ciò che promette... Torretta regolata sui 100 metri, mouche o 10; a 200 metri, 9 o 10; a 300 metri rosate sugli 8/10 cm. Insomma, le rosate dipendono da me e/o dalla precisione intrinseca dell'arma, non certo dalla torretta. Purtroppo non credo di poterla usare nei tiri più lunghi come invece avevo immaginato... Ovviamente anch'io sono convinto che con calibri tesi e tiri normali non serve a nulla. Comunque sarei molto contento di dare una mano, però occorrerebbe un poligono con linee di tiro a 100 /200 / 300 metri e oltre. Tanta salute

da Filippo 53 x MB e Grillo  23/07/2016 12.34

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Caro Fabio,
Quel che dovrebbe distinguerci è la sincerità...
Io PURTROPPO lo sono quasi sempre ..
E' più forte di me...
Se dico una stupidaggine a qualcuno dopo non ci dormo,
Anche se per scherzo.....
Comunque se io avessi amato quel genere di accessorio, stai TRANQUILLISSIMO che IO la taratura alla varie distanze l'avrei fatta a fuoco e non utilizzando le tabelle balistiche estrapolate da qualche sito su internet...
Figurati che la prima volta che montati sopra un una mia carabina un cannocchiale con un reticolo balistico, nella fattispecie il TDS4 della Swarovski.
Piazzai una vecchia PORTA a 400 metri di distanza mirai al filo superiore del rettangolo e comincia a sparare verificando la caduta delle mie munizioni preferite... Alle varie distanze
Ma tarare l'arma a 100 - 200 metri poi "calcolare" alzi e cali con un programma balistico....
Per ME è ultrafantascienza...
Magari potranno anche essere ultraprecisi... Ma non fanno per me
Come la ricarica delle cartucce a palla.
Ho una bilancina elettronica da 500 euro eppure carico 100.000 cartucce l'anno ancora con quella manuale...
Nessuno è perfetto.
Un caro saluto
M

Cani sistemati
Tutti e 7 ora vado a lavoricchiare un poco in officina..
Ho da sistemare una ... pistola!!!!!!!

da Marco B x Grillo,  23/07/2016 9.13

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Mi casca un mito! no scherzo, sapevo della tua idiosincrasia verso le torrette, che e' anche la mia,
comunque vedremo, se non ci riesco prima, di trovarci tutti da te, e speriamo che Filippo sia in grado
di darci una mano.
In tre qualcosa riusciremo a tirar fuori da questa maledetta torretta.
Ciao e grazie.
Fabio

da grillo parlante x MB e Filippo53  23/07/2016 8.45

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Caro Grillo, tieniti forte perché stai per avere una delle confessioni più sconvolgenti della tua vita...
ASCOLTAMI BENE.....
Io posso RICOSTRUIRTI a mano con tanta pazienza e diciamo un po' di maestria, un buon 80% di pezzi che costituiscono una carabina...
Non mi spaventa smontare e rimontare un otturatore e/o un gruppo scatto.
Monto decine e decine di cannocchiali l'anno, costruisci e modifico attacchi, etc etc etc ..
Di mestiere Taro carabine... Quelle più "classiche", tradizionali!
Ma non venirmi a chiedere di TARARE una torretta Balistica perchè NON NE SONO CAPACE.
E dire che ho fatto anche qualche corso alla Swarovski e alla Kahles, che poi è quella che li ha inventate le torrette con i famosi Multizero...
Ecco, ora te l'ho detto!!
Non avendo nessunissima simpatia per quell'accessorio non mi sono mai impegnato a fondo per capirlo...
Sicuramente il mio Fratellone Filippo è molto più preparato di me...
A lui le torrette lo fanno impazzire.....
Per tutto il resto....
LA MIA CASA E' LA TUA CASA....
E se ti dovesse venire la voglia di venirmi a trovare non ti farei neanche pagare il biglietto per visitare sia l'officina sia il mio museo..
Perdonami per la sincerità...

Un caro saluto
Marco

da Marco Benecchi x GRILLO PARLANTE  23/07/2016 7.17

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Ok Filippo,
ho per le mani una carabina da tarare, e dal momento che l'ottica ha la torretta balistica (sigh !)
non sono riuscito per ora a tararla a dovere, per cui avevo intenzione di chiedere a Marco se mi dava
una mano.
Se non ci riesco vedremo di metterci d'accordo.
Ciao.

da grillo parlante x Filippo53  22/07/2016 15.50

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Ciao Grillo. Magari, mi piacerebbe incontrarci da MB; perciò cerchiamo di mettere in pratica il principio "volere è potere" e troviamo il tempo per farlo. Salutoni

da Filippo 53xGrillo parlante  22/07/2016 15.18

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

A mustang e Gino consiglio di dimettersi dal lavoro attuale e di darsi alla agricoltura visto che è così facile arricchirsi con i contributi !! Il cinghiale va fatto cacciare a tutti i cacciatori esattamente come fagiano e lepre senza tante altre seghe tipo i centri carni che alla lunga saranno tutti in deficit dati costi e gli stipendi. In Toscana da un paio di anni hanno perso la bussola e la caccia sta andando verso il baratro. Entro pochi mesi vedrete...

da Chiacchere  22/07/2016 14.06

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

A mustang e Gino consiglio di dimettersi dal lavoro attuale e di darsi alla agricoltura visto che è così facile arricchirsi con i contributi !! Il cinghiale va fatto cacciare a tutti i cacciatori esattamente come fagiano e lepre senza tante altre seghe tipo i centri carni che alla lunga saranno tutti in deficit dati costi e gli stipendi. In Toscana da un paio di anni hanno perso la bussola e la caccia sta andando verso il baratro. Entro pochi mesi vedrete...

da Chiacchere  22/07/2016 14.05

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Grazie Filippo,
per la tua vicinanza ai miei concetti. Avevo paura di aver sollevato un vespaio.....invece....
prima o poi, ho intenzione di andare a trovare MB, magari ci potremmo trovare la'.
saluti

da grillo parlante x filippo53  22/07/2016 13.35

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Salve a tutti.
Non è da molto che ho fatto il transito anche al rigato e sono ancora nella fase "partecipare ad ogni costo ed esserci". Per le questioni amministrativo-legali vedrò in un secondo momento. Ovvio che siete più scafati ma dalladiscussione noto una cosa: confusione! Non certo dovuta a capacità personali ma ad una normativa/legislazione non chiara e non unitaria. Un pò come nell'edilizia che se cambi comune per quanto piccolo trovi sorprese. Che poi guaracaccia, squadre o altro la facciano da primedonne ...avvalora ancora di più la questione. Normativa non adeguata. Un quesito mooooolto più banale per il Marco B.: per la selezione senza usare il BAR/30-06 vorrei usare un ba in 308 o 30-06; quale consigli come calibro essendo praticamente uguali? o hai altre proposte e altri calibri? come arma vorrei un carbonlight o un MS STUTZEN (solo xè mi piace esteticamente, il MS normale si fa per dire va benissimo) ma probabilmente mi orienterò su un usato per poter spendere meglio sull'ottica di marca. Un'altra cosa: amici tedeschi mi hanno parlato di una marca di straight pull finlandese la lynxrifle. Ne sai qualcosa, giusto per conoscenza ovvio. Saluti. Fb

da FILIPPO60  22/07/2016 8.58

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Ciao Grillo. Ho l'impressione che - prima o poi - ci dovremo ritrovare da qualche parte; ti ho aggiunto alla lista di quelli cui devo una bevuta... Sul cinghiale hai detto cose sacrosante!

da Filippo 53  22/07/2016 8.37

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Mustang... il cinghiale puo essere dato al proprietario o meglio a chi ha fatto richiesta danno a titolo di parziale risarcimento.... poi lui ne fa casa vuole sempre secondo le vigenti normative!!
Non credo che tutti abbiano voglia di rompersi le palle e rischiare il porto d armi per recuperare un kg di cinghiale!
Non tutti la pensano come te e ricorda il primo a pensar male....... mi sembra tu abbia una certa esperienza in merito!
Da me si fa come ho detto... e sembra funzioni.... poi!!

da Springer toscano  21/07/2016 18.18

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Springer in Toscana le carni da animali prelevati in controllo devono andare ,tutte, in filiera, essere cedute e con l'incassato successivamente dovrebbero essere rimborsati i danni, di tutti.
Non esiste che se prendo un animale nel tuo campo quel l'animale automaticamente è tuo quando magari lo stesso ha fatto danni in altri 10 terreni circostanti.
Quanto ai cacciatori, per legge, non dovrebbe andargli proprio niente.
Questa è inadempienza bella e buona , ma direi più " furberia".
Qui dichiarano il mancato ritrovamento così l'animale ritrovato la mattina non può più essere conferito...ma a chi la volete raccontare???
È solo un altra scappatoia per vendere carne al nero non tracciata e non controllata, come quella delle squadre, che però almeno non si danno arie da salvatori della patria.
C'è una legge ...applicatela e stop.

da Mustang  21/07/2016 15.59

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Da tutti i vs commenti si evince una cosa sola:
che il cinghiale, che potrebbe essere una fonte di guadagno in generale e di divertimento in particolare,
si rivela essere invece, causa di discussioni, malcontento e esasperazione di interessi privati.
Senza contare che la proliferazione di questo ungulato e' la causa primaria della sparizione di tutti
quei volatili stanziali, venatoriamente interessanti.
Personalmente sono per dare importanza e portare rispetto a tutti i tipi di cacce, ma riguardo a questa
comincio ad avere seri dubbi, per come e' gestita e per come la selvaggina a cui tende e che dovrebbe
essere di dominio statale e quindi di tutti i cacciatori, sia invece di dominio delle squadre che posseggono
solo loro il diritto di abbattimento. Dalle mie parti se ti azzardi a tirare ad un cinghiale fuori dalla "squadra", devi poi essere preparato a pagarne il fio. E questo non e' giusto.
E la parte di territorio non vocato che abbiamo e' pari al5% del totale, praticamente il mercoledi' il sabato e la domenica non andiamo a caccia, per il pericolo di trovarsi in mezzo ad una battuta organizzata....male!
Le squadre hanno raggiunto una potenza, politica ed economica tale che niente ha a che vedere con un'organizzazione venatoria del territorio che comprenda e distribuisca equamente, zone e possibilita' di prelievo. Fino a quando non sara' dato loro un limite, la caccia (intesa in senso lato) non potra' che subire
quell'involuzione che ormai da tempo la caratterizza.
Perdonatemi lo sfogo, ma cosi' la penso.

da grillo parlante  21/07/2016 15.27

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Voi sognate ! ma lo sapete che in Italia ci sono piu aziende vinicole che in quasi tutto il Mondo?? ma lo sapete cosa guadagnano con il vino? IL PANE ??? ammazza altroche pane, salame , frutta caffè! la FAVOLA DEI CONTADINI poveri è finita ! povero è l'agricoltore che lavora per il latifondista non il proprietario della terra ! Poi vengono le aziende agricole costruzioni FARAONICHE con prezzi non proprio popolari e con riserve di caccia private a prezzi da capogiro ! ( parole sante mustang) ma scrivolo Marco sulle riviste che ci prendono per i fondelli io gli manderei la Guardia di Finanza una volta alll'anno che poi se la smettono di fare i furbi con i cinghiali. Little io i cinghiali li regalerei anche tutti ma non per pagare i debiti ai SUPER RICCHI PROPRIETARI TERRIERI ma a chi ha bisogno!

da Gino  21/07/2016 14.59

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Non favorevole Little...... ultra favorevole!
La toscana si sta muovendo in questa direzione.... speriamo!!
Mustang non so dalle altre parti... gli interventi in toscana sono comunicati agli atc e anche il risultato.... l animale preso viene dato al proprietario che ne dispone come vuole (viene sempre poi ripartito con i cacciatori )
Forse in altri posti e diverso..

da Springer toscano  21/07/2016 14.54

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Saresti favorevole a vendere una quota di carcasse di cinghiale (a centri specializzati nella lavorazione delle carni) per incassare soldi da destinare al ristoro dei danni agli agricoltori? Prendo ad esempio la Slovenia dove ciò avviene regolarmente e ti garantisco che il cacciatore medio sloveno non é certamente ricco..

da little john x springer toscano  21/07/2016 13.45

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Vogliamo parlare delle aziende con agriturismo che seminano, aspettano i cinghiali, gli tirano, riempiono i freezer, poi mettono il filo elettrico già strappato, chiamano il tecnico e chiedono i danni...
Mica scemi eh?...

da mustang  21/07/2016 13.43

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Little dico... che si potrebbe essere! Ma dico anche che fino a che e possibile questo va evitato!! Vorrebbe dire fine della caccia per molti di noi e fine di alcune caccie tradizionali!!
Come evitarlo? Cercando, visto che soldini ce ne son pochi, dii impedire alla selvaggina di danneggiare il pane degli agricoltori. Come? Facendo interventi di contenimento danni sopratutto con il metodo dell aspetto cosi che e " facile" riconoscere se e uscita una femmina se questa e gravida o meno.... se ha cinghialotti si spara ad un cinghilotto e lei poi porta via gli altri.... si deve ridurre la presenza di cinghiali in territorio non vocato (nel vocato... Lasciamo che ci pensino le squadre)....e..... se ci sono danni ripeto se ci sono ho piacere che una parte dei miei soldi pagati per andare a caccia serva questo!!
Questo per evitare in un futuro di non essere piu "liberi" nell andare a caccia...

da Springer Toscano  21/07/2016 13.24

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Scusate gli errori di battitura(cellulare)

da little john  21/07/2016 10.40

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

L epoca d'oro Dell agricoltura in Italia é finita..per anni (dagli anni 60 agli anni 90) gli agricoltori hanno beneficiato di aiuti europei in modo fin troppo sostenuto..oggi con l ingresso dei nuovi paesi europei le risorse cominciano ad essere distribuite in modo più omogeneo in tutto il territorio UE. La PAC (politica agricola comunitaria) ha lanciato un chiaro segnale al mondo agricolo, che spesso non é stato recepito : Ovvero i soldi son sempre meno, quindi caro agricoltori inventatevi qualcosa per guadagnare di più, questo é il motivo del fiorire di agriturismo negli ultimi 15 anni e di aziende che ampliano la loro offerta.
Sorge spontanea una domanda: La fauna non potrebbe essere un integrazione al reddito agricolo? Che ne dite?

da little john  21/07/2016 10.38

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Voglio raccontarti una cosa, ma non so se è vera...
E per favore lasciami il beneficio del dubbio perchè altrimenti sarebbe veramente da ridere ...
se non da piangere...

Una volta ho visto un mio amico Agricoltore RIMUOVERE totalmente il suo bel vigneto.
Alla mia domanda del perchè lo stava facendo mi rispose che lo Stato lo pagava per dismettere la sua vecchia vigna...
L'anno dopo ho visto che la stava ripiantando il vigneto...
Lo sai cosa mi ha detto?? "Lo Stato mi paga per ripiantarlo.....
Ho creduto che mi stesse prendendo in giro, ma da come me lo ha detto convinto ho avuto i miei dubbi..,.
I nostri Amici, ed a volte colleghi, agricoltori, con la "scusa" del risarcimento dei danni ci hanno quasi basato la loro economia.....
Guarda il grano ad esempio... prima lo piantavi molto ....blando, non gli davi né concimi nè diserbanti poi attendevi che arrivassero i cinghiali.......
Ed il gioco era fatto
Quattro foto, un supralluogo ed ecco fatto che il fattutato era garantito!!!
Ora la cosa si è pochino ridimensionata perchè di soldini ce ne sono sempre meno...
Comunque io sono un fervido sostenitore che tra cacciatori e agricoltori di dovrebbe essere un legame "quasi fraterno",
Ma purtroppo loro con la terra dovrebbero anche mangiarci e non è facile...
Saluti
Marco

da Marco Benecchi x Gino  21/07/2016 10.11

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

lo sappiamo tutti ... ma sai leggere? lo SCHIFO è per le attività di controllo la mattanza a cielo aperto di NON CACCIATORI che si DIVERTONO ad abbattere femmine gravide, piccoli striati in nome dei danni MA QUALI DANNI gli agricoltori hanno migliaia di sovvenzioni, pagano tutto la meta , non pagano un kaiser di tasse e per due chili di mais sono capaci di chiede soldi per anni! solo in Italia succedono certe cose per colpa dello statalismo esasperato che si è mangiato il paese PURTROPPO !

da Gino  21/07/2016 7.32

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

il foraggiamento cinghiali è reato ai sensi dell'art. 7 della legge 221/2015, salvo che per le attività di controllo. Non lo sapeva nessuno ???

da Gerolamo  20/07/2016 18.30

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

GGV io vivo e caccio nel mio territorio.
Te o lei,è tutto un vedessi.
Il discorso che affronti,in modo approssimativo,è di ampio spettro e di non facile soluzione.
Io non mi sento di avere verità in tasca.....
Te invece inveisci e ti scaldi come se tu fossi palesemente di parte.....forse lo sei e quindi inutile ragionare !

da selecontrollore Val di cecina  15/07/2016 13.27

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

val cecina ma dove vivi? cosa fai finta di non vedere? oppure sei tra quelli che promuovono certe schifezze? il limite lo hanno passato i cacciatori della battuta che si sono presi IL DIRITTO su tutti i cinghiali SONO DI LORO PROPRIETA ESCLUSIVA il resto non conta ! Con queste prerogative dove vogliamo andare ? io spero che concedano la caccia solo alle guardie 365 gg all'anno ! fine della caccia in battuta fine della selezione quando i cacciatori cresceranno ( eta media 70 anni) si vedrà! Carlo un cinghiale in riserva privata costa dai 200 a 500 euro !

da GGV  15/07/2016 13.08

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

nel mio ambito, gia pago 130 € di ambit0 25 € associazione più balzelli vari cosa dovrei pagare di più??? dato che i 130 non so veramente dove vanno a finire moltiplicati x qualche migliaio di iscritti dove finiscono?? penso che di soldi se ne paghi troppi, molto...troppi....non vorrei altri balzelli x sanare i danni come dice vecchi cedro. meditate. salute a tutti.

da carlo48  15/07/2016 12.52

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

italia, che paese bizzarro, e i cacciatori poi ... comunque vale il Diritto Romano: chi gode i frutti anche gli oneri tutti, che tradotto vuol dire che i frutti li godono i cacciatori, ergo i cacciatori devono pagare i danni che fa la selvaggina.

da vecchio cedro  15/07/2016 10.48

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Avete tappezzato i terreni di pasturatori per attirare i cinghiali e sparaci e poi i cinghiali fanno danni nei campi. Vergogna! Provate voi a spezzarvi la schiena nei campi e poi vedere tutto rovinato in una notte. Vergogna!

da Agricoltore incazzato  14/07/2016 20.17

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

x IL CACCIATORE : Le accuse che muovi ad alzo zero,sono molto molto gravi.Mi auguro per te che tu scriva con cognizione di causa e con prove alla mano,perchè altrimenti oltrepasseresti un pericoloso limite.

da selecontrollore Val di cecina  14/07/2016 11.19

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

A ragione (Selettore braccaiolo) certi cinghialai sarebbero piu contenti che li tromxxxo la moglie che ammazzarli un cinghiale dato che le ammazzanto tanti al anno (questi egoisti). La guerra tra noi cacciatori porta alla fine della caccia, presempio,dove abito io i cinghialai in zona fanno la posta ai selecontrollori per mandarci le guardie anche WWF(per quale scopo se siamo il legge 100%) per rompici i coxxxxni, questa è una vegogna davvero, a questa gente bisognerebbe levarli la licenza e propio per colpa loro che la caccia italia e in Toscana sta finendo, in queste situazioni invece bisognerebbe stare tutti uniti a far sentire la nostra parte da cacciatore.( Per questa gente mi piacerebbe che si chiudesse poi voglio vedere che fanno, stanno a giornale sdraiati al bar) VERGOGNAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!

da IL CACCIATORE  14/07/2016 9.07

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

X INDRO : LA SOLITA INSULTA BATTAGLIA TRA CACCIATORI . squadre VS selettori una vergona nazionale di gente con poco cervello ! A quelli che ragionano in questo modo andrebbe tolta la licenza di caccia. Spero che qualche Prefetto legga come ragionano certi cacciatori e prenda seri provvedimenti è ora di finirla con queste assurde divisioni frutto d IGNORNAZA !

da Seletrore e braccaiolo  13/07/2016 7.13

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile est modus in rebus. o dannosa?”

bell'articolo, est modus in rebus!

da vecchio cedro  12/07/2016 9.41

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Foraggiamento con moderazione (la legge oggi lo vieta) per distrarre i cinghiali da aree non vocate. Lo dovrebbero fare i cinghialai, per evitare che glieli facessero fuori i selettori o gli agricoltori. Sulla "purezza della razza" sembra che recenti studi spieghino le diverse dimensioni e la conformazione delle popolazioni con ragioni legate al cibo piuttosto che alla genetica.

da indro  12/07/2016 8.34

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

salta il porto d'armi la prima volta e ti sei giocato il "bonus" alla tua seconda infrazione penale sei duramente punito e rischi pure il carcere ! Non ridete perchè le cose stanno cosi . Consiglio: non foraggiate la forestale ( in crisi di identità) usa la mano pesante come la provinciale ( ancora più in crisi di identità) per un verbale penale venderebbe la mamma!

da Marcello  12/07/2016 8.13

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

Ottimo Marco...analisi lucida.
Secondo me il foraggiamento dissuasivo ,con modiche quantità dovrebbe essere obbligatorio!
Però ,....occhio, ad oggi è vietata ogni forma di foraggiamento e su tutto il territorio nazionale che non sia finalizzata ad attività di controllo. ( art 37...)
Le sanzioni sono sempre penali ( art 30/l legge 157 ) dalla pubblicazione del collegato ambientale di questo febbraio...tradotto ,saltano i porto d'armi.
A Pistoia hanno già beccato qualcuno...insomma ...attenzione.
Saluti

da Cristiano montano  11/07/2016 20.19

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

MARCO..gran bell'articolo.
bravo davvero..
ps: scannerizza edinoltra a qualche ufficio Regionale caccia e pesca....o più su a Ispra.

da Massy  11/07/2016 18.11

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

bell' articolo..ricco di informazioni e spunti..personalmente credo che in Italia ci sia molta confusione..il legislatore non riconosce le diverse funzioni del foraggiamento..quello di SOSTENTAMENTO praticato ad esempio dalle squadre per tenere i cinghiali in zona (che di fatto aumenta anche la capacità riproduttiva visto i quantitativi di cibo erogati), quello DISSUASIVO per cercare (spesso invano) di tenere i cinghiali lontano dai campi coltivati e quello ATTRATTIVO finalizzato ad attirare i cinghiali (ma anche altri ungulati) presso punti sparo al fine di abbatterli.. ovviamente non possono essere paragonati e io ritengo che vietare l'ultimo dei 3 (ovvero quello attrattivo che presuppone quantitativi modesti di cibo) sia sbagliato soprattutto per il cinghiale..ovviamente parere personale!!

da little john  11/07/2016 17.56

Re: “La pasturazione dei cinghiali: Utile o dannosa?”

e finalmente un blog serio! bravo. In Emilia Romagna c'è il PENALE e te lo applicano sul serio. ma si pottrà essere più INCOMPETENTI IN REGIONE MA SOPRATUTTO AL GOVERNO ( e una legge nazionale).

da Piero  11/07/2016 16.00
Cerca nel Blog
Lista dei Blog