Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<marzo 2021>
lunmarmergiovensabdom
22232425262728
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930311234
Mensile
marzo 2021
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
lug5


05/07/2016 8.54 


 

E’ bello vedere che nell’era delle calciature sintetiche, degli acciai inox, dei calibri ultra magnum super prestanti e degli accessori in leghe al titanio, ancora molte Case costruttrici di carabine da caccia mantengono nei loro cataloghi almeno un modello “Stutzen”, dotato di canna corta e calciatura completa  fino alla bocca.
 
La calciatura Stutzen o Mannlicher Stock, come la chiamano gli anglofili, fa parte della tradizione mittleeuropea sin dalla nascita delle armi da caccia, ma per conoscerne meglio la storia forse dovremmo partire dall’inizio. Sicuramente non tutti sanno che la parola Stutzen in tedesco significa "supporto", e a prima vista il significato potrebbe ingannarci, perché nel nostro caso ha un evidente doppio senso e ve ne spiego il motivo. La prima denominazione Stutzen fu data ai fucili d’ordinanza Mannlicher 1895, e più precisamente al modello  corto, quello che aveva 1000 mm di lunghezza totale con una canna di 500.
 
Era un fucile dotato della caratteristica calciatura avvolgente per tutta la lunghezza della canna ed era destinato alle truppe di “supporto” come il Genio, l'Artiglieria e per gli addetti al vettovagliamento. Da qui il nome di Stutzen – Supporto, ma in seguito molti, specialmente in ambito venatorio, hanno tradotto il termine Stutzen come un “Supporto” più agevole dell’arma, da utilizzare meglio come appoggio per la canna durante il tiro. 
 
Personalmente credo che molte delle armi militari d’inizio secolo, anche a canna lunga,  seguivano principi simili. Guardiamo ad esempio anche i nostri Carcani, gli  Enfield inglesi, i Mauser K 98 tedeschi e i Carl Gustav svedesi. E’ è chiaro che se quel che sosteneva Napoleone (che il fucile non doveva essere altro che una lunga impugnatura per la baionetta!)  fosse stato vero, allora poter disporre di una comoda ed omogenea presa su tutta l’arma poteva essere vantaggioso, ma sul terreno di caccia i vantaggi potrebbero essere altri. Incominciamo dalle dimensioni ridotte dell’arma, dal peso contenuto e da una maneggevolezza eccellente.
 
Qualcuno in passato ha sostenuto che le Stutzen erano armi destinate alla caccia in montagna e la loro protezione in legno dovesse servire a proteggere meglio la canna dagli urti accidentali contro le rocce e a consentire un appoggio migliore durante i tiri di emergenza. Nonostante il peso aggiunto del legno in più sia minimo (comunque compensato dalla canna più corta del normale) e la precisione sia comunque accettabile, il fatto che gli Stutzen non sono mai stati molto indicati per la caccia a lunga distanza in montagna dipende molto dalle munizioni con cui erano camerati.


 
Il mito da sfatare della canna flottante è relativamente recente. Una volta si riteneva addirittura preferibile che una canna dovesse avere dei punti di contatto  tra  la metà della sua lunghezza e la volata, e la presenza di questi punti di pressione non era ritenuto un problema per la precisione intrinseca dell’arma stessa, anzi. Si credeva, giustamente, che variazioni importanti del punto d’impatto si potessero riscontrare soltanto dopo il notevole riscaldamento della canna, dovuto a diversi colpi sparati in rapida successione e non dopo i canonici uno - due colpi, sparabili normalmente a caccia.
 
D'altro canto, variare l’appoggio anteriore potrebbe invece portare ad una notevole imprecisione di tiro. Ecco che durante le cacce più praticate d’inizio secolo, quelle fatte da appostamento fisso prevalentemente all’imbrunire e/o di notte, poteva capitare che durante la caccia la canna venisse inavvertitamente appoggiata sulla traversina della Ceka piuttosto che sull’astina, inficiandone  drasticamente il tiro.
 
Un altro fattore molto importante durante questa tecnica di caccia, è sempre stato quello di riuscire a mantenere  il silenzio totale, perché di solito si doveva sparare verso una zona adibita a carnaio o al foraggiamento, sita poco distante dall’appostamento e dove il selvatico arrivava particolarmente guardingo. Di notte, si sa, un conto è sbattere un tubo di ferro contro il legno, un altro è cozzare un pezzo di legno sul legno, che provoca un rumore molto più naturale. Poi c’è il discorso della bellezza dell’arma così configurata, della linea tutta Vintage che rimanda l’occhio subito ai grandi ed illustri cacciatori del passato.
 
L’imperatore Francesco Giuseppe cacciava con armi Stutzen, Hermann Goering, Herbert Nadler, il conte Paul Palfy, Felice Scheibler, Ernest Hemingway e sua moglie Pauline e tanti altri ancora. Il fascino che hanno sempre suscitato le armi in versione Stutzen sui cacciatori di tutto il mondo lo dimostra il fatto che anche note Case costruttrici d’Oltreoceano hanno avuto in catalogo armi con la caratteristica calciatura ”Mannlicher Stock”.
 
Come dimenticare le Remington Seven MS, le Winchester 70 MS e i Modello 100 semiauto, le belle Ruger RS 77, le Ruger Number ONE, addirittura le Deerstalking calibro 44 Magnum, le Sauer – Colt, le economiche Marlin, etc? In Europa poi non ne parliamo: Steyr, Sauer, Mauser, Roessler, Merkel, Blaser, Voere, Anchutz, Heym, Krico, Heckler & Koch, Sodia, Hambrusch, CZ, Brno, Sako, BSA, Zastava, Zoli, Sabatti, MAG, .. Insomma, tutti più o meno si sono cimentati nella costruzione del modello di carabina Classica per eccellenza, di quella che impugnandola ti fa sentire quel brivido che altre armi non sarebbero in grado di suscitare. Che dire poi dei Kipplauf in versione Stutzen? Perché evidentemente c’è ancora chi allo stile e alla tradizione non sa proprio rinunciare, anche quando decide di acquistare un’arma monocolpo. Per ultimo ho lasciato il discorso più spinoso, quello del calibro. Io di Stutzen ne possiedo tre: due in calibro 9,3 x 62 ed una in calibro.... 22-250.


 
Praticamente sono andato da un estremo all’altro. Se prendere una carabina a canna corta in un calibro iperveloce mi sembra un po’ “stravagante” (io l’ho trovata usata come nuova e visto che è una Stey Mannlicher non ho saputo resistere!), le due in calibro 9,3 x 62 sono invece quanto di meglio si possa avere per cacciare dal cinghiale all’orso in tutte le condizioni d’uso. Secondo il mio modesto parere, i calibri standard (perché esistono le versioni più datate che sono camerate in calibri inconsueti e quasi introvabili)  per  le carabine Stutzen, dovrebbero limitarsi a quei  pochissimi in grado di esprimere potenza e precisione adeguate in canne corte dai 450 ai 500 mm.
 
Direi calibri come il 222 Remington, il 7 x 57 Mauser, il 308 W, l’8 x 57 JS e il 9,3 x 62 sarebbero perfetti. Ho visto anche carabine Stutzen calibro 30.06, 7 x 64, addirittura 300 WM e 375 Holland & Holland, come 243 e 270 etc…, ma non credo siano i calibri ideali. A chi è destinata una carabina bolt action a otturatore scorrevole girevole Stutzen? Al cacciatore che ama cacciare secondo le vecchie tradizioni europee, che non vuole azzardare tiri altre i centocinquanta metri, meglio ancora entro i cento, che ama il bellissimo connubio che da sempre lega il buon acciaio brunito  a una bella tavola di noce, che preferisce un’arma corta, leggera e maneggevole, da poter usare comodamente dall’interno di una altana, magari anche chiusa e dotata di una sola piccola finestra per tirare.
 
Credo che il cannocchiale per eccellenza di uno Stutzen dovrebbe essere il 4 x 32 con il reticolo a “matita” n° 1, ottimo il Re indiscusso di tutte le cacce l’1,5 – 6 x 42, ma un modernissimo variabile 1,7 – 10 x 42 – 50, magari con il reticolo illuminato, non potrebbe che essere il benvenuto. Ingrandimenti superiori non servono a chi ha scelto di usare un’arma simile. Cos’altro dire? Se sfogliando un catalogo cartaceo o on-line ci capiterà di vedere ancora offerte delle splendide carabine con la calciatura intera fino alla bocca modello Stutzen, vorrà dire che l’amore per le vecchie tradizioni trionfa ancora e noi credo che di questo dovremmo esserne felici.

Marco Benecchi

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


162.158.63.78
Aggiungi un commento  Annulla 

73 commenti finora...

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Carabine strunzen le chiamo

da Yerry colon  24/07/2016 21.42

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Ma scusa Franco, potresti anche avere ragione; anche io ritengo che molto spesso le Case produttrici vogliano farci credere che senza quel determinato ultimo prodotto non sarà più possibile andare decentemente a caccia! Solo non capisco perché frequenti un qualcosa che ti da fastidio, e ti posso garantire che MB è ultra tradizionalista (per me anche troppo, vedi i post sulle torrette balistiche a margine dell'articolo sulla pasturazione). Tanta salute e IBAL

da Filippo 53 x Franco  23/07/2016 12.46

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Ottime anche le sabatti ,quello che sto cercando di far capire senza pretese di essereil migliore anche se ho piu' di qualche 50 anni di esperienza e' che tanta pubblicita' per resoconto personale a me da molto fastidio!

da Franco el selectores  22/07/2016 17.15

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

strasser carabina austriaca super eccellente e precisa almeno quelle dei miei amici in poligono.mai provate sul campo. i cal. da me provati sono 7x57 e 300wm precisissimi unica pecca il prezzo troppo x le mie tasche mi accontento delle mie 2 sabatti in 7x64 --8x57--e benelli argo 9,3x62 d'occasione d'oro beccata al volo. ciao e salute a tutti.

da carlo48 x franco  22/07/2016 14.07

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Capisco che siete fissati con la hekler kok ,ma volerla paragonare ad una strasser e' ridicolo sia come precisione sia come meccanica.

da Franco  21/07/2016 8.24

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Si ma cacciare con uno stutzen non ha nessun vantaggio , sono tutte chiacchiere da bar per cacciare cervi caprioli daini e cinghiali bastano un paio di carabine come quelle che posseggo e non ce ne per nessuno.Praticamente io adesso mi sono focalizzato sulla strasser quest'anno di cinghiali non se ne andato via uno tiri di stoccata e all'aspetto veramente incredibile anche la semplicita' di smontaggio e lubrificazione scatto .

da Franco  21/07/2016 8.20

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Non caccio con gli stutzen ma di ottica metterei un 12 x 50

da Franco  18/07/2016 18.59

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Merkel mr1 benelli argo ,strasser 308 ,tutto il resto per me son chiacchiere da bar con queste tre carabine che reputo le migliori al mondo caccio di tutto anche gli elefanti

da Franco  18/07/2016 17.55

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Il calcio sintetico consente sempre una perfettissima incassatura che il legno non potra' mai avere anche con un perfetto bedding ,ma purtroppo anche a me fa sinceramente ribrezzo.

da Franco  18/07/2016 17.46

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Ciao Springer. Che il sintetico per la Caccia sia più pratico, mi pare indiscutibile. Però poi mi devi consentire una considerazione: credo che tutti o quasi i frequentatori del Blog trascorrano più serate in casa che non giornate a caccia. Stando così le cose, potrò passare più tempo ad ammirare le incisioni, le venature del legno, oppure la perfetta incassatura di una batteria di un'arma fine, magari in compagnia di qualche vecchio amico e con un bicchiere di quello buono, che non appostato da qualche parte sotto le intemperie con una efficientissima carabina e/o fucile col calcio sintetico... Anche perché l'età avanza!
E se questo vuol dire accontentarsi, pazienza...

da Filippo 53  18/07/2016 12.33

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Non mi sembra, caro Franco, di aver letto critiche sulle Strasser.....da parte di nessuno!!
Se le hai lette me le indichi!

da SPRINGER TOSCANO  18/07/2016 7.13

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Ma perche' qualcuno che si crede cosi' esperto ha anche da ridire sulla strasser?

da Franco  17/07/2016 7.58

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Caro Spring
Avevo deciso di ignorarlo,
Ma dopo il tuo intervento mi sono sentito in dovere di dire anche la mia...
Il suddetto sig. Franco ha detto questo della "SUA" HK :

Io ne ho avute molte di carabine ed ho provato anche questo ferrovecchio oltre ad incepparsi non aveva nemmeno tutta questa precisione


Credo che allora è uno degli uomini più fortunati del mondo perché ha o aveva delle armi UNICHE da custodire GELOSAMENTE in un museo..
Perché trovare una HK che s'inceppa o che è poco precisa è praticamente come vincere al super enalotto...
Il Mondo è Bello perché è vario...
O avariato come dice un mio amico.
Salutoni
Marco

da Marco Benecchi x Springer  16/07/2016 10.06

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Franco......credo che chi non l ha mai posseduta ( e rosica... ) la H&K sei proprio tu!! Comunque tieniti tranquillamente la tua strasser......contento te.... contenti tutti!!

da Springer toscano  16/07/2016 8.18

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Ma perche' continuate ad elogiare i pregi della hecle r kock quando non li possiede? Io ne ho avute molte di carabine ed ho provato anche questo ferrovecchio oltre ad incepparsi non aveva nemmeno tutta questa precisione,al momento la migliore e' la strasserr faccio centro senza ottica a duecento metri.

da Franco  15/07/2016 17.46

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Forse mi son espresso male. A me non piaccione le armi da guerra....ma delle armi mi piace quando danno, anche guardandole quel senso di, è brutto dirlo, "strumento di lavoro" efficiente, robusto, insensibile a tutto e a tutti.....e questo nel mio PERSONALISSIMO modo di vedere è rappresentato al massimo livello dall' accoppiamento...tecno polimero/inox.
"Camouflage"......no, mi basta activia!!!
Il fucile (rigato o liscio...semiauto o doppietta....ecc) è (o dovrebbe esser) nato per andare a Caccia ( con la "C" maiuscola.....niente pantomime tra le reti e i cartelli!!) quindi è quello che deve fare e nel migliore dei modi...senza se e senza ma....quindi un' arma che non potrei portare a caccia per paura di rovinarla.....sarò strano ma non fa per me!!!
Poi essendo il "mi piace" la cosa più soggettiva di questo mondo non ho assolutamente niente con chi si indebita per comprare un fucile e poi....lo tiene in rastrelliera e lo mostra agli amici.....come dice....chi si accontenta.....gode!!!
La mia H&k 940 kurz a caccia comunque va veramente poco......perchè io in battuta vado veramente poco e.....sempre meno....quando non sono dietro alla breton....sono appostato ai bordi di qualche campo....all' aspetto con il remington in sintetico!!

da springer toscano  15/07/2016 15.18

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Non caro ma Carissimo GEPPO;
Mi hai dato la risposta che speravo di dover ricevere...
Per l'uso che ne hai fatto non potevi fare scelta migliore...
Poi, se l'arma è una TORRESANI ti invidio proprio...
Non dirmi che è una carabina derivata da una RUGER N° ONE monocolpo a blocco cadente????
M

da Marco Benecchi x GEPPO  15/07/2016 15.10

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Ora voglio farvi fare due risate,
Anche se a me era forse venuta l'ulcera................E non scherzo!!!!
Due - tre anni fa cambiai il calcio alla mia gloriosa, insuperabile, bellissima etc HK 770 Kurt ..
Quella vecchia, perché ora ne ho anche un'altra che è poi quella nella foto con la coppiola di cinghiali nell'altro Blog sulla Pasturazione.....
Praticamente vendetti il mio vecchio calcio, e con i soldi ricavati ne presi uno NUOVO
in Germania direttamente e mi ci avanzò anche qualcosa.
Il nuovo calcio era bellissimo, senza fori per le magliette, con una bella tonalità anche se un po' troppo "chiara"..
Zigrino a passo fine... ma quel colore (diglielo tu fratellone Filippo,,) proprio non mi piaceva
Così un bruttissimo giorno la portai prima da un mio amico a fargli incassare una COCCIA Blaser in argento con sopra un cinghiale e poi (ma chi me l'ha fatto fare?????)
Spedii il calcio ad una delle PIU' FAMOSE DITTE COSTRUTTRICI DI ARMI ITALIANE per fargli dare..
"L'ultima mano".
Il tocco finale, praticamente solo la lucidatura con una tonalità leggermente più scura.....
Mi avevano sempre detto come avrebbero potuto ricambiare molti dei "favori editoriali" che gli avevo fatto, così decisi di giocarmi quel "Jolly"...
Il calcio mi fu ridato con una frase... Potrebbe piacere.....
ESATTAMENTE due mesi dopo e quando lo tirai fuori dalla scatola ... svenni!!!!!!
Praticamente lo avevano fatto diventare NERO come il petrolio (sicuramente lasciato giorni e giorni nel mordente e poi dimenticato) con il bel zigrino che invece era BIANCO come il latte, fatto il giorno prima della spedizione.
Più o meno, praticamente avevo il calcio dell HK 770 "Juventino"
Bianco - Nero....
Giuro su DIO una delle cose più brutte che io abbia mai visto in tutta la mia vita....
SULLA MIA CARABINA PREFERITA.. Fosse stato il calcio di una delle mie 5 Mannlicher o uno delle mie 3 Mauser 66 Europa pazienza....
Così, dopo aver collassato e praticamente essermi sparato tutta la mia razione di imprecazioni valevole per 5 anni ho detto: Qui ci vuole SAN FRANCESCO....
Non quello di Assisi ma quello di MOENA.
San Francesco PEDERIVA
Che in meno di una quindicina di giorni ha fatto, CREDETEMI, il miracolo.
Ha tramutato quell'orrendo pezzaccio di legno da buttare in una tavola meravigliosa con finitura alla
John Rigby - Holland & Holland...
Anzi, a dir la verità mi ha un po' "rovinato" l'arma perché ora è talmente bella che non ho più voglia di portarla a caccia...
Vi ho raccontato questo triste episodio per ricordavi che in ITALIA ci sono dei bravissimi Armaioli in grado di risolvere ogni possibile guaio e spendendo meno del gusto...
Quindi LITTLE, se trovi una vecchia HK col calcio da buttare MEGLIO, strappa un buon prezzo poi te lo dico io da chi mandarlo!!
Un carissimo saluto a tutti
Il Vostro Marco

da Marco Benecchi x Little, Massimiliano e tutti gli  15/07/2016 15.05

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Provate la 308 strasserr e poi me lo raccontate ,senza ottica centro 9 su 10 una bottiglia di acqua a 200 metri

da Franco  15/07/2016 13.40

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Africa dal facocero al bufalo. gran calibro ma non per tutti usavo un ottica 6x42 ma stiamo parlando di tanti anni fa e in Africa si tira vicino.

da Geppo  15/07/2016 13.34

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Da Lenzerini Francesco .. Poggibonsi......c'è una HK 770 "camouflage"
ORRRENDA
ed infatti è lì in vendita da tanto tempo.

da Massimiliano  15/07/2016 13.31

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

E vero, una bella h&k "illibata" non andrebbe sacrificata, ma se ci capita tra le mani una heckler che ne ha viste di tutti i colori non sarebbe male dargli una rinnovata, con il cerakote vengono fuori delle cose davvero sorprendenti..

da little john  15/07/2016 12.23

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Scusate Ragazzi,
Ma se uno vuole una HK 770 o 940 un po' più ""grintosa"",
Allora credo proprio che gli convenga venderla e prendere un G3 un SAR un CETME che pur avendo la stessa meccanica di ""grinta"" ne hanno da vendere...
Il problema, se così vogliamo chiamarlo,
Andrebbe cercato nel gusto personalissimo che uno può avere tra il legno e la plastica,
principalmente nella propria filosofia di come DOVREBBERO essere le armi da caccia.,.
Se destinate ad un uso prettamente venatorio oppure anche ad un certo uso, magari secondario, diciamo collezionistico... di possesso
Poi, per piacere, non confondiamo le armi da CACCIA con quelle da GUERRA, che non dovrebbero mai essere la stessa cosa................
Ho visto dei cacciatori partecipare a delle battute al cinghiale neanche se fossero dei NAVY SEALS in Afganistan...
M4, MR8, Galil, FAL, M14, Beretta CX Storm e chi più ne ha più ne metta...............
Sia ben chiaro che anche a me piacciono quelle armi, ma per divertirmi al poligono, mentre quando sono seduto sullo sgabellino aspettando di sentire in lontananza una bella canizza
mi piace poter accarezzare qualcosa di bello.
Ultimamente ho dovuto ripiegare anche sulla BAR "Nerina" proprio perché non volevo uscire con le HK o con le BAR Eclipse con la pioggia il freddo e il gelo...
Saluti
Marco

da Marco B x Little e Springer  15/07/2016 9.49

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Credo sia difficile trovare un calcio sintetico però se vuoi dare un nuovo look alla h&k prova con il cerakote..si può applicare anche su legno..fucili vecchi di 30 anni sembrano appena usciti di fabbrica con look davvero futuristici..

da little john x springer  15/07/2016 9.30

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Marco,
possiedo una H&K 940 kurz........sai che mi piacerebbe vederla con una calciatura in polimero, di livello pari all' arma ovviamente non di plasticaccia come ne sono molte (per altro funzionalissime anche quelle sotto tutti gli aspetti escluso l' estetica).
La H&K a me piace moltissimo ma non si può certo definire elegante (secondo me)......con il polimero e il punto rosso.....sarebbe ancora più grintosa!!

da springer toscano  15/07/2016 8.34

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Little John..quì in Siena.confine con Colline Metallifere,domenica 03-07 MA uscito in campo aperto che rincorreva assiduamente FA per ..copulare ! A dire il vero è l'unico caso avendo poi rivisto altri esemplari ma tranquilli ed esenti da voglie pazze.....

Si ..come dice Marco su 4 carabine in rastrelliera,solo l'ultima dirazza con un fisso swar 8x50,tutte le altre CON sopra felicemente il 6x42 sempre made in Austria.
Se poi qualcuno ha da ridire non ce ne pò fregà de meno......

da Massy  15/07/2016 7.05

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Io credo che molto dipenda da come uno é abituato..se uno ha cominciato con il 6x42 e continua a cacciare con quello riuscirà ad avere buoni risultati sul campo..se un giovane cacciatore invece ha iniziato con un 6-24x usato spesso ai massimi ingrandimenti, quando dovrà sparare con il 6x può trovarsi in difficoltà..io comunque utilizzo maggiormente un 2.5-10x50.. La maggior parte degli abbattimenti credo proprio di averla fatta nel range 4-8x..alcuni addirittura con il 2.5 senza alcun problema..poi dipende molto da dove uno caccia..nelle mie zone raramente si supera i 250 m ma molto più spesso gli abbattimenti avvengono tra i 50 e i 100 m.. Parlo di cinghiali caprioli e qualche daino

da little john  14/07/2016 20.39

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

iL 6X42 NON OFFRE molte garanzie sulla riuscita di un tiro a distanza e' un cesso vecchio

da Predolino  14/07/2016 17.24

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Geppo,
Ovviamente non è che mi posso ricordare tutti i migliori Armaioli d'Italia,
Anche se, tutto sommato, non sono neanche tantissimi.
Il Mitico Carlos a 1000 mt ha vinto anche la Wimbledon Cup e tarava il suo Winch 70 a 600 metri...
Ma non è questo il nostro problema...
Quel che io voglio dire è che "in buone mani",
Ancora OGGI (chiedi a Massy e a molti altri!) chi possiede una buona carabina con sopra un 6 x 42 a caccia può andarci e ci va tranquillamente.
Tutto quà...
Una cos aperò mi incuriosisce proprio...
Scusa Geppo, ma con il 30-378 cosa ci facevi o cosa ci fai tuttora?

NB io la prima volta che sono andato in Kyrghyzstan a ibex e marco polo volevo portare il mio 300 WM con un 3 - 12 x 50...
All'aeroporto la Aeroflot non me lo fece imbarcare così mi toccò cacciare con la Voere di Black con sopra un 6 x 42....
Ho fatto tre stambecchi..
Uno da 325 metri uno da 270 ed uno da circa 200...
Non considero quel risultato da "guerra punica"
Lui la usa tuttora.....
Saluti
Marco

da Marco Benecchi x Geppo  14/07/2016 16.27

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

I cinghiali negli anni 50 c'erano eccome in determinate zone magari si ma se ne prendevano anche se non come adesso.Il problema non e' voler essere tradizionalisti ma cercare di andare a caccia ancora con un pochino di semplicita' e poesia .

da Alfio  14/07/2016 15.18

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

penna bianca combatteva in vietnam ( quasi guerre puniche) ho letto il libro anni fa ma non ricordo di aver letto tiri a un chilometro però ci potrebbe stare. Toresani anni e anni fa mi preparò un 30.378 con un ottica simile con la quale si potevano fare tiri anche fino a 400 metri ma non ti dico con che difficoltà ! Migliori armaioli ? ne mancano parecchi all'appello questi saranno tuoi amici . Io il 6x42 lo consiglio per la'ria compressa o la 22 mm. Ho iniziato con 6x42 perchè gli armaioli di allora altro non conoscevano. Oggi se vedo qualcuno con un ottica da 6x42 penso che sia un principiante, un nostalgico della prima guerra mondiale o un pescatore , buona l'ultima!

da Geppo  14/07/2016 14.38

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Una domanda al blog..da voi i caprioli sono già in amore? Ieri sera ho visto un maschio che correva a perfidiato dietro alla femmina..al fischio ha risposto e mi so é presentato a 20 m..penso che il caldo abbia anticipato di qualche settimana il brunft..dimenticavo..zona colli bolognesi

da little john  14/07/2016 13.11

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Geppo me lo sono lasciato per ultimo....
Il 6 x 42 per le guerre puniche?
Carlos Hatckoch il famoso penna bianca,
Uno tra i migliori tiratori scelti dei Marines usava un Unertl 10 x per tiri fino a 1000 metri..
Piero Masseroni, tra i più grandi armaioli mai esistiti, come i fratelli Frescura, Herman Auer, Celestino Torresani, Francesco Pederiva, Festi, Guerrini, Pierino Fabris etc.. hanno montato 6 x 42 e 8 x 50 per tutta la vita...
E stiamo parlando di ARMAIOLI con la A maiuscola che hanno preparato le armi per tutti i migliori cacciatori di camosci d'Europa!
Anche io,
Che non sono praticamente nessuno, ho cacciato...
Diciamo MOLTI selvatici con i 6 x 42,
Come daini, mufloni, cinghiali, ma anche Caprioli e CAMOSCI e Stambecchi..
Anche con tiri discretamente lunghi
A volte anche oltre i 250 metri...
Poi con calma ti spiegherò a cosa SERVE UN CANNOCCHIALE DA MIRA,
Perché forse, in TROPPI non lo sanno ancora..
Un carissimo saluto
Marco

da MARCO BENECCHI X Geppo  14/07/2016 13.09

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Poi torniamo a noi...
Non so se ve ne siete accorti...
Ma se l'Amico Marco non è potuto intervenire nei vostri simpatici discorsi...
E' perché era in Ferie......
Ma Provvederemo presto a recuperare il tempo perduto

Il mio primo pensiero va a BOPI...
Tu vorresti essere il QUARTO?
Allora vorrà dire che a me toccherà fare il QUINTO....

Poi per POLIMERO e SPRINGER TOSCANO...

Credo che se siete affezionato lettori del BLOG vi sarete accorti che io, PUR POSSEDENDO BELLISSIME ARMI IN COLLEZIONE, caccio PREVALENTEMENTE con armi calciate in polimeri,
Perché A CACCIA, indubbiamente sono migliori, sotto molti punti di vista,
Ma, perché c'è sempre il MA,
Ve li potreste immaginare armi come:
Una MAUSER Europa 66 , una HK 770, un Combinato o un Kipplauf di Ferlach, un express Zanardini, Perugini e Visini o addirittura una Holland & Holland con il calcio in polimeri!!!
Solo a pensarlo mi viene il volta stomaco......
Che dire di una Imperiale Montecarlo, di una Toschi, di un Bosis di un Abbiatici & Salvinelli o di un COSMI!!!
Il polimero può andar bene in determinate occasioni, ma il CALORE che emana il legno e tutta un'altra cosa...
Un po' come e barche...
Io non me ne intendo, ma chi è uno Skipper mi ha confidato che le barche in legno sono sempre le più lussuose e ricercate!!!

Su, non facciamo gli estremisti e concediamo a Cesare quel che è di Cesare...
Armi Pratiche, da caccia quotidiana, ottimo il polimero, ma quando vogliamo farci un bel regalo, magari per festeggiare i 40, i 50 o i 60... credo che anche l'occhio voglia la sua parte..
O no?
Un caro saluto
Marco

da MARCO BENECCHI X TUTTI GLI AMICI!  14/07/2016 12.59

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

alla scuola degli zucconi c'è posto anche x me??? GRAZIE. ciao ragazzi e salute a tutti. PS nei primi anni 50 da noi imperava ancora la miseria non cerano più neanche i gatti magnati anche quelli dico sul serio. immaginatevi la selvaggina che fine ha fatto dopo 5 anni di guerra e tutto il casino che è passato x l'italia. di nuovo salute a tutti.

da carlo48 x filippo tiroler bopi  14/07/2016 12.57

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Alfio se vuoi fare proprio il tradizionalista ti consiglio una bella mannlicher schoenauer stutzen in cal 8x56 ms e vai a cinghiali con quella..ovviamente solo tacca di mira e mirino!!

da little john  14/07/2016 7.18

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Alfio nel 1956 neppure si vedevano i cinghiali in Italia SPARALA GIUSTA poi spara con quello che ti pare!!! che bombaaaaaaa

da Sel  13/07/2016 7.22

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Sara' come dite ,ma io caccio cinghiali da 60 anni con una doppietta bernardelli e una vecchia carabina browning senza ottica ,penso che pochi di voi con tutte queste teorie moderne abbiano raggiunto la cifra di cinghiali da me abbattuti. Troppo lusso guasta la vera caccia .Tra un po anzi gia ci sono andrete a caccia col computer sulla canna e col teletrasporto.

da Alfio  12/07/2016 18.01

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

E' vero che il detto recita che " non c'è due senza tre " ma ... potrei essere il quarto ?

da Bopi x Tiroler ecc.  11/07/2016 16.40

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

eheheh, va bene, frequenteremo la classe degli "zucconi"...

da Tiroler x Filippo 53  11/07/2016 13.13

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Ciao Tiroler. Se parteciperai a qualche corso accelerato, magari alle scuole serali, per imparare finalmente qualcosa, fammelo sapere perché vorrei partecipare. Tieni presente però che sono un pessimo allievo...

da FIlippo 53  11/07/2016 12.29

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

imparerò...

da Tiroler x Gams  11/07/2016 8.04

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

in chiesa puoi andare anche in mutande basta non avere il copricapo e nel bosco ci vai con l'arma migliore possibile per evitare inutili sofferenze a TE e agli animali . Impara.

da Gams  11/07/2016 7.23

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Sarà un piacere....

da Filippo 53  10/07/2016 20.50

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Grazie Filippo, allora facciamo un "giro" anche con vecchio cedro che mi sembra viaggi sulla stessa lunghezza d'onda...

da tiroler x Filippo 53  10/07/2016 15.38

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Tiroler ti devo pagar da bere!

da Filippo 53  09/07/2016 22.33

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Nel bosco si va col legno per lo stesso motivo per il quale non si entra in chiesa in mutande

da Tiroler  09/07/2016 21.50

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Gianni guarda che si parla di stutzen non certo di kipplauf......la stutzen non e' altro che una comune carabina ad otturatore con la calciatura che arriva fino alla volata e quindi la ripetibilità del colpo e ' identica a tutte le altre carabine.arma classica maneggevole e adattissima alle cacce di movimento o anche dall'altana dove si prevedano tiri da 0 ai canonici 250/300 mt Max.calibri come 9,3x62 7x64,6,5x57 ,308 win,8x57js ,6,5x55sono sicuramente in grado di fornire prestazioni adeguate per tutta la selvaggina del continente.armi eccellenti ,polivalenti,ma dal fascino retro che sapranno sicuramente conquistare ancora a lungo per le loro peculiarità.se Facebook trovate anche il gruppo "stutzen passion Italia"

da Tronchino  08/07/2016 21.37

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Veramente l'avevo buttata anch'io sullo scherzoso altrimenti non avrei chiuso con la famosa battuta di Totò. Non l'avevate notato....

da Filippo 53  08/07/2016 18.16

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Avete visto?
M'avete fatto alterare Filippo che un si smove nemmeno se qualcuno parla male del 7x64,
ed inoltre e' fratello di macchia di MB........e mo' so' augelli senza zucchero vostri !

da grillo parlante  08/07/2016 15.39

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Io l'ho detta scherzando e riflettendo un pò del il mio "credo",sulle armi.........pensavo fosse evidente !

da Massy  08/07/2016 15.38

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Ma chi volete convincere? Sono decenni che uso indifferentemente plastica e legno. Differenze nell'uso ZERO. Ovviamente il legno è più delicato. Quanto alle donne lasciamo perdere. O anche lì volete insegnarmi cosa dovrei fare? Ma davvero qualcuno pensa che solo lui sa vivere? Ma mi faccia il piacere.... (Totò dixit )

da Filippo 53  08/07/2016 14.44

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

..si John..tutto vero ! ma alla fin fine entrambe ce l'hanno in egual modo (riferito anche alla bella donna ) ed probabilissimo che quella in "plastica",ti faccia divertire di + @@@@ (riferito anche alla bella donna)

da Massy  08/07/2016 12.54

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Sono totalmente d accordo sulla praticità Della plastica..non ha paragoni..ma se mi concedete il paragone, sappiamo tutti che in bermuda e canottiera si sta più comodi però ogni tanto é bello concedersi una serata elegante..magari con una bella donna in abito da sera..stessa cosa per le armi..

da little john  07/07/2016 17.30

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

il polimero è comodo il legno una sola! si riga, si ingrossa, se prende l'acqua son dolori , la taratura si muove ! Springer meglio la plastica 10000000000000000000000 del legno!

da Polimero  07/07/2016 16.08

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Ciao Springer. I gusti sono gusti, e non c'è niente di strano se ti piace il polimero. Però sull'efficienza non ti sbilanciare... Ho due K-95: quello in 6x62R non è in polimero, ma ti garantisco che è efficientissimo! A 300 metri i primi due colpi li raggruppa da fare invidia a molte bolt action. Ancora non ti so dire invece per l'altro, lo stutzen in 7x65R, che spero di provare a breve (ho perso tre mesi per il rinnovo della licenza!!!!!!!!!!!!!) IBAL

da Filippo 53  07/07/2016 12.44

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Solo a me non piacciono gli stutzen???
Ho un' amico che ha un k95....sarebbe stato bellissimo non fosse stato stutzen!!
Mi piace il polimero.......le armi le vedo come strumenti.....più sono efficienti e più mi piacciono....
Mi prendesse l' idea di prendere qualcosa di un certo livello (ma nemmeno poi tanto...) prenderei il mauser m12 in polimero.....in polimero ovviamente!
Non mi fustigate!!

da springer toscano  07/07/2016 10.26

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Davvero un gioiellino quella sauer..se non avessi già una stutzen ci farei un pensierino..

da Little John  06/07/2016 17.35

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

6 fisso ? roba da guerre puniche ! ma va a pescare

da Geppo  06/07/2016 14.17

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Bravo Marco, continua così!

Diffondi un po' di cultura seria!!!
Ma quali fucilazzi in kalibri esasperati e super ottiche da cecchini!
Nel 90% dei casi un buon kalibro europeo con un 6 fisso è più che sufficiente

La Caccia ai Cacciatori, il poligono ai tiratori.

W la tradizione!!!!!
W FJ!!!!

da vecchio cedro  06/07/2016 8.36

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

il cacciatore che usa uno stutzen è un grande sportivo, questo perchè è un' arma che non va bene nel 80% dei casi, difficile da sparare, poco pratica per doppiare il colpo però è molto leggera e certamente bella. Ma da caccia

da Gianni  06/07/2016 7.35

Le carabine Stutzen

Ciao John. Come ti ha già detto MB, che in effetti la conosce meglio di me, è in 7x64. Monta uno Zeiss 1,5/6x42. E' davvero immacolata. Io l'ho sacrificata perché volevo fare il K-95 Stutzen e ormai non posso più comprare armi se non dandone indietro una o più delle mie. Non ho più posto... E siccome in 7x64 ho la mia fedele R-93, ecco che la Sauer (a malincuore) è rimasta da Bruschetti...

da Filippo 53  05/07/2016 21.34

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Te lo anticipo io,
Che forse quella splendida SAUER 90 l'ho tenuta tra le mani io che il caro Filippo,
E' in calibro 7 x 64.....

Calibro che tra breve
"tratteremo su questo schermo!"
Vedrai che poi ti risponderà anche Filippo.
Buona
M

da Marco B x Little...  05/07/2016 20.49

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Solo per curiosità (visto che la stutzen ce l ho già) che calibro é?

da little john x filippo 53  05/07/2016 17.42

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Avrei dovuto ucciderti per quello che hai fatto...................................

Imperdonabile!!
M

da Marco Benecchi x Filippo  05/07/2016 17.24

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Giovanotti, se a qualcuno piace la Sauer 90 che nell'articolo di MB è imbracciata dal leggendario Moreno Pancini, era mia; e l'ho ceduta all'armeria Bruschetti di Città di Castello. Forse è ancora là; garantisco che si tratta di un'arma perfetta, senza il minimo graffio e/o difetto. Tra l'altro è già tarata con delle RWS EVO, che ho lasciato all'armiere. Io sono stato già pagato, quindi non ho nessun interesse personale...

da Filippo 53  05/07/2016 16.35

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Ottimo articolo Marco, poi lo sai che per uno come me, parlare di queste armi, è come accoppiare il pane con il burro. Il mio Stutzen è in 7x64 con ottica Zeiss 6x42. Credo che su questo tipo d'arma un'ottica più invadente sarebbe antiestetica... e chi caccia con uno stutzen non ne può prescindere. Al limite basterebbe anche un 4x32. Per la Pirsch è più che sufficiente . WH

da Tiroler  05/07/2016 16.15

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Mitico stutzen.... io pur di avere una Stutzen sono andato contro il parere del Benecchi.... ma ora c'è... e via alla ricerca della carica ad hoc....

da Paolo79  05/07/2016 15.33

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

I consigli e i pareri da uno come te,che se ne intende e ne ha maneggiate 1000 di queste armi,son sempre ben accetti . Anche quando son con pollice verso come nel caso della la semiautomatica presa un paio di mesi or sono.

il calibro che ci ho già ? hai ragione ma il convento ha passato quello.......e quando capita questi conventi conviene mettersi la tunica @@@

Appena in casa definitivamente ti mando foto della bolt e ti dico altro........!
Domenica bis su MA di capriolo...sempre la 270w con la vith 160/130gr di palla Sierra spz....sempre un peso importante (31 kg) dell'animale,hanno grasso da vendere dentro...distanza tiro i canonici 100 metri .Colpo avanti alto altezza spalla attaccatura collo....spento come una candela.

ps: ragazzone di 50 anni.......grazie @@@

da Massy  05/07/2016 11.38

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Max Ottimo acquisto,
Anche se magari l'avrei presa in....
7mm RM visto che il 270 lo hai già e che un "pizzico di potenza" in più non sarebbe guastata per daino e cinghiale a lunga distanza.
Se ben ricordo sei un bel ragazzone quindi non dovresti aver problemi con la LUNGHEZZA OSCENA dei calci Zoli...
Unico difetto che mi sento di evidenmziare!!
L'8 x 50 non è neanche da mettere in discussione...
Complimenti
M

da Marco B x MASSY  05/07/2016 11.10

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

Più legno c'è più sono contento... è per questo che il mio ultimo acquisto è stato un K-95 Stutzen in 7x65R; imbracciarlo è un piacere, anche se - a dire la verità - il legno, con belle venature, è un po' troppo chiaro, almeno per i miei gusti. Ma questo, evidentemente, è un problema risolvibile...

da Filippo 53  05/07/2016 10.56

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

lo Stutzen basculante è , per me, la più bella arma al mondo , nonostante sia un polimero dipendente!!

da Mark  05/07/2016 10.54

Re: LE CARABINE STUTZEN “Il trionfo della Tradizione”

wow...
eccolo l'angolino apposta per gli aggeggioni @@

complimenti Marco

ps: ho "acquistato" una Zoli 1900 in cal.270w con sopra un fisso Swarowsky 8x50....impressioni tue personali ?

da Massimiiliano  05/07/2016 10.31
Cerca nel Blog
Lista dei Blog