Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<febbraio 2021>
lunmarmergiovensabdom
25262728293031
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
1234567
Mensile
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
apr4


04/04/2014 

Tantissimi appassionati di caccia ai colombacci hanno letto con disappunto, ma soprattutto con sbigottimento l’articolo a firma Stefano Assirelli apparso sull’ultimo numero di Sentieri di aprile 2014, uscito da poco, dove si legge testualmente: “…..a questo proposito non si capisce come mai venga tollerato l’azionamento del piccione sulla racchetta per chi caccia i colombacci, quando la giurisprudenza condanna esplicitamente il medesimo meccanismo di sollecitamente al volo dell’animale azionato dall’uomo”.

Ebbene in poche righe l’articolista ha preso una infilata di autogol come neanche a farlo apposta avrebbe potuto.

Anzitutto sorprende chi legge, ma dovrebbe soprattutto sorprendere chi dirige una rivista per cacciatori, che vi siano contenute considerazioni evidentemente contrarie ai cacciatori. Sorprende poi non di meno, la mancanza di conoscenza del fatto tecnico della caccia ai colombacci, da parte di chi avanza osservazioni che riguardano la medesima. L’articolista parla di azionamento del piccione sulla racchetta quale azione di sollecitamente al volo: forse confonde la racchetta con la “pompa” o “cimbello” (spero conosca la differenza tra i due strumenti), ma poi parla della giurisprudenza in merito, in modo, se non partigiano, quanto meno poco informato e perciò del tutto fuorviante.

Infatti, c’è stata, alcuni anni fa, una sentenza della Corte di Cassazione che ha ritenuto integrare gli estremi del reato di maltrattamento agli animali l’utilizzo della pavoncella imbragata e fatta svolazzare dal cacciatore (di pavoncelle). A questa sentenza si è ispirata un’altra sentenza del Tribunale di Faenza in cui un cacciatore di colombacci è stato condannato per maltrattamento agli animali per l’utilizzo della “pompa” o “cimbello”, (probabilmente è questa la giurisprudenza a cui l’articolista si riferisce). In questa sentenza il Giudice riprendeva gli assunti della Corte di Cassazione, relativi alla pavoncella imbragata trasferendoli alla situazione della “pompa”.

Diceva cioè la sentenza di Faenza che l’azionamento della “pompa” sollecitava il piccione al volo, e questi, finita la corsa della funicella, inevitabilmente cadeva, restando appeso allo strumento. (va detto che l’imputato era stato verbalizzato da agenti del WWF che avevano strattonato in modo del tutto anomalo il cimbello facendolo cadere e fotografandolo in quella posizione).

Ma l’articolista perché riferisce della sentenza di Faenza e non riferisce della  successiva sentenza della Corte di Appello di Bologna che, in grado di appello sullo stesso fatto di Faenza ha assolto l’imputato cacciatore di colombacci perché il fatto non sussiste?.
Il fatto non sussiste perché il piccione sulla pompa non viene indotto a partire, e quindi a cadere, ma soltanto a fare un piccolo svolazzo tornando a posarsi sull’attrezzo, il tutto eseguito in perfetta naturalità, perché altrimenti anziché richiamo sarebbe spauracchio, e questo fatto garantisce oggettivamente, nei fatti l’assenza di maltrattamento. Infatti, se  c’è naturalità, è evidente che non c’è alcun maltrattamento. La Corte di Bologna ha recepito questa fondamentale considerazione che il sottoscritto difensore ha sottolineato e quindi ha assolto l’imputato.

Credo che la sentenza della Corte di Appello di Bologna sia più significativa di quella del Tribunale di Faenza, non solo perché ha ridiscusso la stessa questione e si tratta di sentenza emessa da un Collegio di tre Giudici, a fronte del Giudice Unico del Tribunale Monocratico di Faenza, ma anche perché è Organo Giurisdizionale superiore.
Dunque, La pregherei Sig. Direttore di pubblicare una adeguata rettifica a quanto, davvero in modo improvvido espresso dall’articolista Assirelli, perché il disagio e l’allarme che l’articolo ha suscitato nei cacciatori di colombacci è stato davvero grande e del tutto senza motivo.




                                
Club Italiano del Colombaccio
 Il Presidente
Avv. Francesco Paci

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.68.65.246
Aggiungi un commento  Annulla 

16 commenti finora...

Re: Colombacci, racchetta e cimbello

Il problema è che gli italiani sono un popolo disunito e quindi anche nella caccia. Dobbiamo uniformarci alle Leggi della CE solo per quello che fa comodo ai nostri politici. Stiamo a discutere se questo è legale oppure no mentre negli altri Paesi europei, vedi Inghilterra ecc., vanno a caccia alla migratoria-stanziale, come i colombacci, tutto l'anno, anzi ne hanno fatto un turismo venatorio. Non ci resta altro che meditare.

da giovanni  25/06/2014

Re: Colombacci, racchetta e cimbello

Un'opinione come quella del dott. Arsinelli, forse è più adatta ad una rivista di animalisti che d una di caccia, tralasciando i contenuti estremamente falsi e lesivi della figura del cacciatore tradizionale di Colombacci, vorrei chiedere alla redazione se hanno una minima idea di quello che pubblicano, in Italia non paga mai nessuno per gli errori commessi se non noi cacciatori, è ora che inizino a pagare anche gli altri !!!
BOICOTTARE SENTIERI DI CACCIA!!!!!!

da Cavaliere Nero  07/04/2014

Re: Colombacci, racchetta e cimbello

Vai sul forum del club del colombaccio e avrai le risposte che cerchi

da badger  06/04/2014

Re: Colombacci, racchetta e cimbello

Sò che non centra nulla con la discussione in atto,mà vi pregherei di darmi lumi,sui PICCIONI da collocare sulla racchetta,se devono essere ANELLATI,perchè quì a Romadicono forse si,forse no,forse.....
x GENTILEZZA SE IL CLUB DEL COLOMBACCIO,O ALTRI UTENTI SANNO DARMI UN RISPOSTA.Grazie
un saluto a tutti.

da MARCELLO64  06/04/2014

Re: Colombacci, racchetta e cimbello

Proporrei di ricercare un eventuale indirizzo e-mail per tempestare di messaggi la testata della rivista o redazione, non può esistere che possano essere divulgate notizie cosi perverse, ma saprà l’articolista cosa è L’azione di caccia con colombi e annessi, credo proprio di NO.

da Fabrizio  05/04/2014

Re: Colombacci, racchetta e cimbello

Premetto che non ho letto l'articolo su sentieri di caccia, che tratta del richiamo per la caccia al colombaccio, assimilandolo come atto di bracconaggio.
Mi stupisce non poco! perchè da una ricerca sul curriculum del dott.Assirelli, ho scoperto che sia un cacciatore, selettore, e in più laureato in giurisprudenza, oltre ad aver lavorato come giurista al comune di Prato.
Ogni commento è legittimo, ma sarebbe opportuno che egli (tramite l'editore di sentieri di caccia) ritornasse sull'argomento, pubblicamente e se mai ce ne fossero le condizioni non esitasse a formulare le dovute scuse e rettifiche di natura morale-tecnico-scientifica.
Altro è stato fatto, sebbene con ritardo (concordo con Badger)ma con il giusto incisivo garbo dal nostro Paci.
Un saluto,
Rimescolo

da Rimescolo  05/04/2014

Re: Colombacci, racchetta e cimbello

Uno scivolone ed una caduta di stile veramente imperdonabile.
Sicuramente scritta e redatta da chi della caccia tradizionale al colombaccio,non ne mastica davvero una emerita H ..ovvero nulla !
Duole e rammarica constatare che strafalcioni del genere provenghino da rinomate riviste venatorie...più comprensibile Airone scrivesse di tali corbellerie !
Spero che lor signori abbiano la decenza di rettificare quanto prima,nel rispetto del mondo venatorio intero e sopratutto per tutti i passionisti colombacciai...premurosi accuditori nonchè padri meticolosi dei propri richiami volantini e cimbellatori.Siano essi piccioni che colombacci.
at salut

da Massimiliano  05/04/2014

Re: Colombacci, racchetta e cimbello

Qualsiasi pinco pallino, digiuno di ogni conoscenza tecnico/venatoria, può scrivere tutte le cavolate di questo mondo, ma ciò che stupisce è una Redazione che pubblichi queste amenità!

da giamp50  04/04/2014

Re: Colombacci, racchetta e cimbello

Signori....

propongo di usarlo come...CIMBELLO!!

da uomo solo  04/04/2014

Re: Colombacci, racchetta e cimbello

I cacciatori tradizionali di colombaccio amano i loro richiami, li vezzeggiano, li coccolano, li adorano... e cosa posso aggiungere?
Chi ha scritto su sentieri di caccia le strampalate affermazioni in merito a possibili maltrattamenti dei piccioni certo è uno sprovveduto (quantomeno sprovveduto) e la redazione della rivista merita in tutta risposta un calo fisiologico dei lettori che sapranno dare risposte concrete in edicola, quando, immagino io, si orienteranno verso altri magazine.
Il Club Italiano del Colombaccio attende una dovuta ritrattazione del tema. Meglio tardi... che mai!!!

da aldorin  04/04/2014

Re: Colombacci, racchetta e cimbello

Piccioni “volantini” e “zimbelli” rappresentano l’essenza della caccia al colombaccio.....e si parla di una pratica di caccia fra le più amate dai cacciatori italiani e in continua espansione.
E' pertanto assurdo leggere su una rivista venatoria, l'accostamento delle modalità di utilizzo di questi richiami, al bracconaggio

Molta leggerezza o una svista clamorosa da parte della redazione di Sentieri di Caccia e poi….. chi scrive articoli su una rivista specializzata come questa, sarebbe utile e indispensabile avesse le conoscenze sulla materia che tratta e fosse, soprattutto, a favore della caccia……abbiamo già tanti nemici!!
Levante

da Levante  04/04/2014

Re: Colombacci, racchetta e cimbello

Concordo, io e altri soci della nostra sezione non compreremo mai più la rivista sentieri di caccia, e all'articolista consiglio di provare a scrivere storie per bambini... in quel caso può inventare ciò che vuole e la sua galattica incompetenza ben si maschera con l'ingenuità dei bambini. Scrivere cose su cui gente più preparata può controbattere e altamente nocivo per il soggetto in questione.

da P.G.  04/04/2014

Re: Colombacci, racchetta e cimbello

Chi scrive ha la responsabilità delle proprie affermazioni. Stupisce tuttavia come la redazione di una rivista che "dovrebbe" il condizionale è d'obbligo a questo punto, essere incondizionatamente dalla parte dei suoi lettori di riferimento possa cadere in una topica di questo genere, ad essere buoni, ma molto buoni, si può parlare di leggerezza, ad essere cattivi.......Non parliamo di querele anche se vi potrebbero essere gli estremi perchè si accomuna il bracconaggio, reato, a comportamenti venatori del tutto legittimi. Ma la risposta migliore si può dare facendo restare negli scaffali delle edicole la rivista in questione, chi sbaglia paga.

da badger  04/04/2014

Re: Colombacci, racchetta e cimbello

Ste riviste hanno rotto sono la rovina tutte e di tutte le cacce!!!!! e ci metto anche i vari filmati.

da incazzato  04/04/2014

Re: Colombacci, racchetta e cimbello

bene vuol dire che sentieri di caccia non lo acquisteremo più, divulgare grazie

da tordo 1  04/04/2014

Re: Colombacci, racchetta e cimbello

un vizio tutto Italiano,quello di aprire bocca senza accendere il cervello.sicuramente questo Stefano Assirelli(ma chi è....)avrà fatto tardi la notte prima di scrivere l'articolo,così si spiega il cervello dormiente.

da max 60  04/04/2014
Cerca nel Blog
Lista dei Blog