Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<febbraio 2021>
lunmarmergiovensabdom
25262728293031
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
1234567
Mensile
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
apr1


01/04/2014 9.21 

 
 
Aprile è il quarto mese dell'anno, è il mese che accompagna la primavera, il fucile è oleato e ben riposto, i cani riposano calmi e ingrassati, l’aria è piena di profumi e di colori, la fresca brezza serale porta con se un canto, fastidioso e inutile per molti, forse anche non percepito, ma per noi, per noi cacciatori è il suono del nostro cuore, è il suono più bello, distinguiamo perfettamente ogni battuta, è lui, inconfondibile.

E’ il canto delle quaglie. Aprile è il mese delle quaglie, questi piccoli galliformi, del genere dei fasianidi,  hanno il colore del grano appena tagliato, un mix di striature brune e gialle, i maschi sono vigorosi, forti, possiedono colori più accesi e sono contrassegnati da un collare di colore bruno.

Le quaglie, sono dei migratori eccezionali, viaggiano per migliaia di chilometri due volte all’anno. In estate popolano le fertili pianure del nord Europa ricche di cereali, dove approfittano del caldo e delle belle giornate per riprodursi.

Dopo l’accoppiamento, mamma quaglia, da sola, si prende cura del nido in cui depone da otto a ben quattordici uova. In diciotto, venti giorni nascono i pulcini e subito vengono condotti dalla madre alla ricerca del cibo. Circa due settimane dopo, ormai cresciuti, abbandonano il nido e intraprendono una vita pressoché solitaria. Così, alla fine dell’estate, forti, veloci, furbi e ben nutriti iniziano a partire, pronti a confrontarsi con le mille insidie che una preda deve affrontare. Sono diretti in Africa, dove sverneranno, e all’inizio della primavera ancora più potenti e sicuri, ritorneranno  verso le pianure del nord Europa, pronti ad accoppiarsi e ricominciare il loro ciclo.

Questo, più o meno, è il ciclo vitale di tutti gli uccelli migratori.

Adesso, amici miei, sappiamo forse di più sulle quaglie, sappiamo che nei mesi di Settembre ed Ottobre, il periodo in cui questo migratore è cacciabile, nessuno di noi, in nessun caso e per nessun motivo biologico, rischia di cacciare dei piccoli o una specie in attività riproduttiva.

Sarebbe bene,  farlo sapere ai politici, magari qualcuno ci ascolta ed evita di dire banalità.
Ma ben più importante, secondo me, è farlo sapere ai bambini, ai figli dei nostri amici, a quei bambini rinchiusi nelle città è necessario fargli sapere, che il cacciatore è colui che ama, protegge, cura e apprezza la natura in tutte le sue forme a prescindere dal periodo di caccia.  Egli, osserva, ascolta e rimane sempre vigile.  Il cacciatore è sempre pronto a cogliere l’attimo fuggente, come quella volta, quel giorno di Aprile, quando ero seduto insieme a mio padre davanti al mare, una calma apparente sembrava contrastare il continuo agitarsi delle onde tra schiuma e blu intenso, dietro di noi il sole era appena tramontato e davanti, in lontananza al di là del mare, la Calabria, il cielo era così terso che quasi riuscivi a toccarla.

Ma all’improvviso, da sud, una quaglia, interrompe il tempo, passa davanti a noi decisa e diretta verso le campagne alle nostre spalle, era tonda come le gote di una giovane contadina, forte e stanca nei movimenti come un taglialegna alla fine di una lunga giornata ma comunque veloce come solo una quaglia sa esserlo.

Vidi mio padre scattare in piedi come una molla, i suoi occhi da cacciatore avevano inquadrato e vissuto con gioia quel momento, io ero piccolo, lo osservavo affascinato e con un’intensa voglia di sapere.

Lui, preso dal fervore inizia a raccontare di quando da giovane, in Aprile, accompagnava all’imbrunire i maestri cacciatori, persone umili, con la passione per i richiami a mano, questi, dal tramonto all’alba, si esercitavano a invogliare al riposo le quaglie di ritorno dall’Africa. Avevano ricavato da un pezzetto di legno, come un cucchiaio, più profondo del normale, alla cui estremità avevano inserito un beccuccio di ottone. La parte cava, era riempita nella giusta misura dai peli della criniera di un cavallo e poi era coperto e pinzato con un pezzetto di lattice teso al punto giusto. I più bravi erano riusciti a trovare l’equilibrio giusto tra le varie componenti e battendo a ritmo e delicatamente con le dita sul lattice, riuscivano a riprodurre il canto della quaglia femmina.

Io sentivo mio padre con l’immaginazione di quel bambino che ascolta i racconti di tempi passati, immaginavo le facce delle persone illuminate da chiarore delle stelle, il canto dei grilli, delle quaglie, il profumo del gelsomino e dell’erba verde, sentivo perfino il canto del richiamo che imitavano.

Persone geniali, che riuscivano a creare qualcosa dal niente, eticamente corrette e che avevano vissuto la caccia in tutte le sue forme, anche in Aprile.

Quale dedica migliore a queste persone se non attraverso una citazione di William Arkwright:

"Credo che l'amore per la caccia sia innato e che scateni un'attrazione misteriosa solo in poche persone, attrazione che non è facile a definirsi con le parole; so solo che sboccia come un fiore nella corte del canile o sui fianchi delle montagne. Quando è stato piantato nessuno lo sa, ma una volta fissato nel cuore di un uomo nulla lo può sradicare."

William Arkwright

Il mio fiore stava sbocciando, nutrito dall’amore di quei momenti, quei momenti irripetibili, che ci fanno sentire vivi e parte di qualcosa ….. anche in Aprile.
 

Danilo Micali

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


162.158.79.85
Aggiungi un commento  Annulla 

12 commenti finora...

Re: Aprile, il mese delle quaglie

La quaglie torna ogni anno quando la vita sembra risvegliarsi e popolare le campagne, quasi a ricordarci il patto tra Dio e gli uomini. E' una delle mie prede di elezione, uno di miei selvatici preferiti a tavola. Bravo Danilo!

da Breton 78  01/05/2014 22.24

Re: Aprile, il mese delle quaglie

Non vi sono parole migliori, complimenti Danilo, per aver saputo esprimere cosi bene e con gran discernimento l'emozioni di cui è permeato la stragrande maggioranza di noi cacciatori.

da Carmine Felice  05/04/2014 23.22

Re: Aprile, il mese delle quaglie

Bravo, saper cogliere l'attimo che ti fa sussultare il cuore non è da tutti. Io molto umilmente sto imparando ogni anno qualcosa di nuovo e di magico, e non mi vergogno di dire che se tra 20 anni avrò altro da imparare sarà per me un onore e un piacere leggere ed ascoltare altri cacciatori. Hai ragione anche sul fatto di dire che noi cacciatori siamo parte (aggiungo felice) di un qualcosa di magico. Ciao

da P.G.  05/04/2014 22.52

Re: Aprile, il mese delle quaglie

complimenti per il racconto,da noi la caccia a mare primaverile,nn si faceva,ma sicuramente era affascinante come tutta la caccia.........................dopo la caccia alla stanziale,qui le cacciamo fino a metà novembre,visto il clima che,le fa sostare ,in più da sempre ci sono diversi individui che,stanzializzano................................saluti e mi raccomando,nn tardare a farci leggere altri racconti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

da Federighi Alessandro  05/04/2014 9.11

Re: Aprile, il mese delle quaglie

BRAVO....

da Mauro  03/04/2014 19.18

Re: Aprile, il mese delle quaglie

LA CACCIA E' PER LO PIU' POESIA, ALL'ULTIMO C'E' LA FUCILATA!!

da FEDERICO  03/04/2014 10.54

Re: Aprile, il mese delle quaglie

SALVE DANILO,TUTTO A UN TRATTO MI HAI FATTO RITORNARE IN MENTE I RACCONTI DI MIO ZIO BIAGIO,ABITAVA A FIUMICINO ERO PICCOLO PARLIAMO DEGLI ANNI SESSANTA QUANDO ANCORA NON CERA L'AEREOPORTO. UNA VOLTA MI PORTO' PESCA ERAVAMO SULLA SPIAGGIA,AD UN TRATTO VEDEMMO DEI PUNTINI CHE MAN MANO DIVENTAVANO SEMPRE PIU GRANDI ,STAVANO ENTRANDO LE QUAGLIE DOPO QUALCHE DECINA DI METRI VEDEVO CHE STRAMAZZAVANO IN TERRA PER LA GRANDE FATICA CHE AVEVANO AFFRONTATO. UN RICORDO CHE NON HO MAI DIMENTICATO. UN SALUTO CORDIALE A TUTTI VIVA LA CACCIA

da MAURIZIO  02/04/2014 19.43

Re: Aprile, il mese delle quaglie

O una voliera con una quaglia maschio e una femmina che mi è morta perchè me la ammazzata lui, adsso fa un casino perchè la rivole , fa certi versi sembra un canetto, adesso sono cazzi sua si scoperà il beverello dell'acqua per adesso. AAAAIIII o il paletto della gabbia,;)

da Riccardo  02/04/2014 18.09

Re: Aprile, il mese delle quaglie

"Adesso, amici miei, sappiamo forse di più sulle quaglie, sappiamo che nei mesi di Settembre ed Ottobre, il periodo in cui questo migratore è cacciabile, nessuno di noi, in nessun caso e per nessun motivo biologico, rischia di cacciare dei piccoli o una specie in attività riproduttiva".
ecco, sarebbe bello riuscisse a capirlo anche l'ISPRA, che in Piemonte ci impone l'apertura al 28 settembre e la chiusura al 30 ottobre. Robe da pazzi...

da 100%cacciatore  02/04/2014 11.11

Re: Aprile

Ciao Dani,ogni tuo racconto è da pelle d'oca, e riaccende in me vecchi ricordi di bambino di 5/6 anni che iniziava ad avvicinarsi a questo mondo.
Aspetto il prossimo editoriale,continua così!

da Francesco (il tuo socio)  01/04/2014 21.03

Re: Aprile

Che dire ,mi ero già pronunciato ha farti i miei complimenti .Mi leggo nei miei pensieri di una volta .

da davide fi  01/04/2014 16.50

Re: Aprile

Bravo Danilo, fantastico, è un po la storia di tutti noi che abbiamo iniziato da bambini al fianco dei nostri vecchi. Cacciatori che erano anche contadini e conoscevano per esperienza diretta tutto il ciclo della natura. Persone che dalla semplicità hanno saputo trasmetterci questi grandi valori.

da Luca (GE)  01/04/2014 14.53
Cerca nel Blog
Lista dei Blog