Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<febbraio 2020>
lunmarmergiovensabdom
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
2425262728291
2345678
Mensile
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
set6


06/09/2013 

Parchi Ho fatto anch’io il sindacalista, se non altro come membro interno del Parco Nazionale d’Abruzzo, e mi ero sempre chiesto (all’epoca) a che servissero i sindacati, che a tutto pensavano meno che a difendere i dipendenti dai soprusi dei propri datori di lavoro. Ora scopro che i sindacalisti si occupano anche dei Parchi, della loro istituzione, si badi bene, non dei loro dipendenti (il che sarebbe logico). I Parchi che sono istituzioni le cui finalità sono o meglio, dovrebbero essere, la conservazione della Natura, ma che invece nel nostro Paese sono divenuti degli inutili carrozzoni per politici trombati e per i loro amici (anche sindacalisti: professioni spesso trampolini di lancio verso la politica, come la storia d’Italia ci insegna). Sì, ora scopro che anche i sindacalisti si battono per i Parchi, che non già posti di lavoro creano, ma li disfano come insegna la storia dei Parchi esistenti. Eppure essi definiscono i Parchi un “valore aggiunto”: valore aggiunto a che? Aggiunto al poltronificio della politica, presumo, visto che per gli abitanti che li subiscono i Parchi sono soprattutto vincoli d’imperio posti sulla testa di cittadini e dei Comuni.

Il Parco visto come “occasione di sviluppo”: una contraddizione in termini! Ma lo sanno cosa significa un Parco, questi sindacalisti? Quali sono le sue finalità? Se si vuole creare un’occasione di sviluppo, bisogna svincolare i territori oggi vincolati, perché solo svincolandoli si può parlare poi di libera iniziativa imprenditoriale per creare sviluppo.

Caso mai la soluzione non è creare un Parco, ma creare delle aree protette limitatamente allo stretto indispensabile. In Italia i Parchi andrebbero ridotti forse anche del 50% (e di numero e di estensione), se li volessimo riportare alle loro vere finalità di conservazione dei patrimoni naturali meritevoli di difesa.

Non è la cattiva gestione dei Parchi che “penalizza” il territorio. E’ proprio la loro esistenza! Che siano i Comuni ed i proprietari privati a stabilire quali territori desiderano siano vincolati, assumano essi stessi i vincoli che vogliono imporsi per salvaguardare ciò che merita di essere salvaguardato, assicurando tutti i diritti di utilizzo e frequentazione da parte dei propri cittadini.

Non lo sanno questi sindacalisti che tutti i miliardi che lo Stato e le Regioni versano per la gestione del Parco d’Abruzzo servono a pagare stipendi a decine di dipendenti inutili (che una buona gestione non avrebbe dovuto mai permettere di assumere!)? Lo sanno che il Parco d’Abruzzo è senza un euro per indennizzare i Comuni dei vincoli sui boschi che il Parco giustamente vorrebbe stabilire (perché in caso contrario i Comuni restano liberi di operare i tagli forestali come meglio credono, perché in caso di veto la legge prevede gli indennizzi; indennizzi che senza soldi non si possono saldare) e per seminare terreni a favore dell’orso, per non dire del pagamento dei danni della fauna? O credono che per fare questo serva necessariamente un Parco? Il carrozzone? Mentre basterebbero invece degli impegni comunali supportati da contributi statali e/o regionali. O forse si vuole il Parco solo per poter imporre degli inutili e vessatori divieti di caccia? O, peggio, per fare di tutto e di più come se il Parco non ci fosse (come d’altronde avviene nella maggior parte dei Parchi italiani) salvo per il divieto di caccia: questo sì tassativo! Un Parco per costringere i Comuni ed i privati ad avanzare continue istanze per ogni piccola iniziativa che riguardi la loro libertà d’agire in casa loro? O invece, si vuole solo un Parco per poter dare degli incarichi di Presidente e Direttore a qualche amico degli amici? Non c’è bisogno di un Parco per sviluppare un territorio. Un Parco è per vincolarlo! E con i vincoli non si è mai creato alcuna forma di sinergia che crei sviluppo, proprio perché una contraddizione in termini. Nessun Comune d’Italia dove esistono Parchi è lieto delle scelte fatte dai loro amministratori. E per saperlo bisogna parlare con la gente, non con i Sindaci che magari hanno ottenuto un posto in Consigli di amministrazione quando non alle Presidenze di questi enti inutili.

Quindi, salviamo gli Ernici, ma salviamoli anche da un Parco!


Murialdo, 5 Settembre 2013                                                         
 
F.to Franco Zunino
Segretario Generale dell’AIW e Consigliere ATC FR1

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.69.63.173
Aggiungi un commento  Annulla 

9 commenti finora...

Re: Parchi carrozzoni, altro che valore aggiunto

Ottimo articolo, non lo trovo su facebook perche'?

da Giorgio C.  11/09/2013

Re: Parchi carrozzoni, altro che valore aggiunto

bastrebbe poco per risolevere il problema. Il l Direttore del Parco dovrebbe essere un Tecnico faunisco ( plurilaureato ) possibilmente cacciatore o ambientalista SERIO. APOLITICO SENZA NESSUNA TESSERA E SENZA NESSUN TIPO DI ORENTAMENTO ... SOPRA LE PARTI.. dai non è difficile ... magari su Marte lo troviamo! ah ah ah ... povera Italia in mano ai politici e magistrati...

da Capitan Nemo  10/09/2013

Re: Parchi carrozzoni, altro che valore aggiunto

"...dai soprusi dei propri datori di lavoro..."
personalmente nn sono andato oltre nella lettura.Già quì provo clonati ! Poi oltre dirà verità sacrosante però iniziar un posto cn queste idee e pensieri,a mio modo siam già su onda errante !
Non me ne voglia....

da artigiano metalmeccanico cacciatore  08/09/2013

Re: Parchi carrozzoni, altro che valore aggiunto

Quando Zunino lavorava in un parco ancora cantavano i Beatles.

da sincronia  07/09/2013

Re: Parchi carrozzoni, altro che valore aggiunto

Quello che è stato detto nell'articolo è perfettamente lineare con la realtà, però la cosa che mi infastidisce e che oltre a non essere utili e dannose, queste aree non rispettano neanche le percentuali che la legga definisce. Cioè in tantissime regioni sono illegali e nessuno interviene a proposito, neanche chi dovrebbe farlo per istituzione e questo lascia molti dubbi sulla legge e democrazia in Italia. Ma .......è un mistero !!!!!

da ettore1158  07/09/2013

Re: Parchi carrozzoni, altro che valore aggiunto

Eliminate i parchi e tutti quei sanguisuga che sono all'interno della gestione, se rimangono senza lavoro avranno comunque fatto un giorno di troppo perchè come tutti sanno questi inutili enti sono nati per sistemare gli amici degli amici e i trombati della politica, quindi sperare e sapere che forse un giorno ( speriamo presto e da come si stanno evolvendo le cose....) queste [email protected]@e possano restare con il culo per terra è una sensazione di goduria immensa. Sia ben chiaro non sto dicendo questo perchè spero di andare a caccia nei parchi ma perchè vorrei che si iniziasse a contare per merito e non per amicizia.

da P.G.  07/09/2013

Re: Parchi carrozzoni, altro che valore aggiunto

E la prima volta che qualcuno dice la verità sui parchi creati sulla mia terra.complimenti sig.zunino un bel referendum regionale sarebbe una buona idea portare alla luce il malcontento del popolo abruzzese parcato,mummificato.......

da marco(pe)  06/09/2013

Re: Parchi carrozzoni, altro che valore aggiunto

Un parco dovrebbe avere delle finalità e perseguirle fino ad ottenerle. Un parco che non ha alcuna finalità o che non riesce ad ottenere ciò per cui è stato istituto a che serve?? In quanto a Franco Zunino, dovremmo avere lui come Ministro dell'Ambiente. Invito tutti i cacciatori a fare un sacrificio e spendere 25 euro all'anno per fare la tessera a AIW.

da Ezio  06/09/2013

Re: Parchi carrozzoni, altro che valore aggiunto

Complimenti vivissimi: concetti chiari ,ben esposti, e sano pragmatismo. Franco Zuino Presidente!

da Arrabbiato 61  06/09/2013
Cerca nel Blog
Lista dei Blog