Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<luglio 2020>
lunmarmergiovensabdom
293012345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829303112
3456789
Mensile
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
mag13


13/05/2013 17.13 


Oramai anche la macchina fotografica è diventata un’attrezzatura di primaria importanza del cacciatore moderno ed in particolare di quello che pratica la caccia a palla. Non credo esista un appassionato seguace di Diana che prima di partire per una battuta importante non abbia controllato la sua bella macchina fotografica. Quella con cui spera d’immortalare per sempre su un file, una memory card, un dischetto o ancora sulla buona e vecchia carta Kodak la preda abbattuta. Ma riuscire a scattare qualche foto ricordo decente non è facile come sembra, specialmente poi se ci piacerebbe anche vederla pubblicata (come spesso accade!) su una rivista specializzata.

“Mandateci le vostre foto, che alla prima occasione le pubblicheremo nello spazio“Le foto dei nostri lettori”, è uno slogan comune di molte testate di settore; ma quante sono le immagini che veramente meritano di essere prese in considerazione? Poche, perché spessissimo, in particolare dopo la concitazione di un abbattimento, ci si dimentica delle regole basilari della fotografia e soprattutto di quelle sul rispetto dell’etica venatoria. Intendiamoci bene, io non sono né un “Ognologo” (quelli che s’intendono di ogni cosa!), né un “Tuttologo”, quindi non pretendo di educarvi sull’uso di una macchina fotografica (per quello esistono degli ottimi manuali), ma voglio soltanto darvi qualche piccolo consiglio su come scattare delle foto ad uso “venatorio”. Mi reputo abbastanza competente in un paio di materie perché le ho studiate, approfondite e praticate appassionatamente ed assiduamente per tutta la vita, ma quando devo fare qualcosa che conosco poco, chiedo mille e più consigli a chi ha più esperienza di me.

Quindi, mi sembra ovvio che, quando iniziai ad appassionarmi di fotografia, mi rivolsi a diversi amici e ad alcuni fotografi professionisti, per farmi spiegare bene le nozioni fondamentali e soltanto dopo ci misi anche qualcosa di mio. Il cacciatore – fotografo deve tenere conto di molti altri fattori oltre alla luce, all’esposimetro, alla messa a fuoco, al grandangolo, allo zoom, al macro, agli ISO, ai megapixell, ecc. Come ad esempio il posizionare correttamente il selvatico abbattuto in modo serio e dignitoso, stando bene attenti a non riprendere tracce di sangue e/o brutte ferite, che nel paesaggio inquadrato non ci sia qualche oggetto sgradito come tralicci dell’alta tensione, casali, strade, recinzioni, fili spinati, ecc.

E’ molto importate anche la posizione che il cacciatore deve assumere vicino alla preda, perché di questo voglio trattare, cioè di come va scattata una foto ad un animale catturato, non di come si fotografa un fiore, albero, un ruscello, un amico addormentato o un cane sdraiato sopra ad un mantello di loden. Il cacciatore in posa con la preda (che spero avrà abbattuto con impegno ed onore), non deve mai assumere una posa da conquistatore né tanto meno da giustiziere o da macellaio. Lo so che per molti è una sofferenza non mettere il piedino sulla carcassa dell’animale, ma chi ha quelle tendenze, lo pregherei di trattenersi perché, credetemi, non c’è cosa peggiore da vedere! Poi “paese che vai, usanze che trovi”.

In Spagna la tradizione vuole che una capra Hispanica abbattuta vada fotografata tenendola ben salda per la collottola, come in Maremma si usa immortalare i grandi solenghi con la bocca aperta, per metterne in risalto le difese. Caprioli, camosci, mufloni, daini e cervi andrebbero sempre fotografati distesi sul fianco dove è uscita la palla (oppure sull’altro lato se la pallottola è stata trattenuta), con la testa girata perpendicolare alla groppa. Il cacciatore non deve stargli né sopra né di fianco, ma dietro a debita distanza, in modo che con la sua mole non “sovrasti” il selvatico. Ho visto delle foto con dei cacciatori sopra ad un alce da farlo sembrare grande come un daino!

 Se il cacciatore si posiziona abbastanza indietro rispetto alla preda abbattuta, la fotografia viene meglio perché il soggetto in primo piano viene messo in risalto. Per lo stesso motivo è bene che il cacciatore sia in ginocchio se non addirittura seduto. Un bel sorriso non guasta mai, purché non eccessivo. Anni fa su una nota rivista specializzata ho visto un famoso “Safarista” che si era fatto fotografare dagli amici, tutti tassativamente in camicia nera, Kepì ed armati con dei pugnali da arditi, mentre decapitava alcune antilopi ferite. E’ stata un’offesa al mondo intero ed io non me la sono presa tanto con il “grande cacciatore” dalle tendenze coloniali e decisamente sadiche, quanto con chi gli ha pubblicato quelle foto oscene e vergognose.

Scattare una bella fotografia può essere fonte di grande soddisfazione, perché oltre a rimanere un bel ricordo materiale da mostrare a parenti ed amici, può essere una vera e propria forma di arte. Sempre a patto di farlo in modo serio e rispettoso. Il problema del cacciatore – fotografo è che spesso i due ruoli sono in contrasto tra loro. Specialmente quando si caccia da soli oppure quando si è accompagnati da guide semi-indigene! Tutte le volte che mi è capitato di cacciare in qualche remoto angolo di mondo, per riuscire ad avere quattro foto decenti dovevo convincere il mio accompagnatore (improvvisatosi entusiasta fotografo!) a scattarne qualche decina. Il cacciatore che decide di acquistare una piccola macchina fotografica (digitale, reflex o compatta, dipende dai gusti e dalle esigenze) da usare esclusivamente a caccia, deve scegliere un modello abbastanza semplice.

La deve trasportare in una comoda e robusta custodia in cordura imbottita e mantenerla sempre in ottimo stato e le parti soggette a consumo come batterie, rullini e memory card non dovranno mai mancare di ricambio nel nostro zaino. Una macchina fotografica più è buona e di gran marca, maggiore deve essere la nostra attenzione al momento di usarla. Meglio impostarla sulla funzione Auto o Program e, quando si devono scattare delle fotografie all’alba o al tramonto con scarse condizioni di luce, è consigliabile farle sia con il flash sia senza, almeno stiamo più tranquilli. E non dimenticatevi di pulire costantemente, con della carta di riso o con una pezzuola specifica, la lente dell’obiettivo; chi ancora usa una macchina con il vecchio rullino dovrà verificare bene che l’istallazione ed il caricamento avvenga in modo corretto. Anni fa accompagnai un cacciatore a caccia di mufloni. Dopo numerose uscite, riuscì finalmente ad abbattere un bellissimo maschio abbondantemente “in oro”.

Da buon cacciatore – fotografo, il tenace e fortunato cacciatore ripose la carabina ed impugnò una meravigliosa Nikon professionale con cui scattò non so quante foto, dall’Anshuss al capanno adibito al trattamento della spoglia, finché non gli venne un dubbio. Possibile che dopo tutti quei “click” non aveva ancora finito il rullino? Il giovane ricontrollò meglio la sua preziosa macchina e quando vide che il negativo non era stato agganciato bene e che tutte le decine e decine di foto che aveva scattato erano andate perse, si mise a piangere come un bambino. Sono cose che non dovrebbero succedere dopo aver abbattuto un muflone con un trofeo da 85 centimetri! Persino al sottoscritto, che sta attento anche al “capello fuori posto”, una volta capitò di trovarsi con le batterie della macchina digitale scariche e riuscì a scattare delle belle foto ad un camoscio in alta montagna, solo perché utilizzò le pile (fortunatamente della stessa misura) della piccola torcia MagLite che aveva nello zaino. 
 
Marco Benecchi
 

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


173.245.54.141
Aggiungi un commento  Annulla 

18 commenti finora...

Re: CACCIATORI DI IMMAGINI E DI RICORDI

Ciao Riccardo, l'alce non è un grande ioncassatore, comunque stiamo parlando di grossi animali quindi per abbatterli pulitamente ci vogliono buoni calibri.
L'alce grande, il primo della foto in alto è stato abbattuto in British Columbia con un colpo di 300 Weatherby Magnum da 40 - 50 metri, Palla Nosler Partition da 180 grani mentre quello più piccolo in Svezia in battuta con un solo colpo di 30.06 da cento metri in corsa. Palla originale RWS EVO da 184 metri.
L'unica volta che ho usato il 9.3 x 62 per l'alce mi ci sono voluti 4 colpi per tirarlo giù........................
Un saluto
Marco

da Marco x Riccardo  27/05/2013 6.09

Re: CACCIATORI DI IMMAGINI E DI RICORDI

Per curiosità quanto pesava l'alce e che calibro ai usato Marco? :) E dove sei in America o in Europa , faccio questa domanda perchè gli alci del canda son di mole molto più grossi di quelli europei, inaltronde anche il caribù che stà in america ed a una mole più grande della renna. Da Riccardo p.di Siena Atc 17

da Riccardo  26/05/2013 14.37

Re: CACCIATORI DI IMMAGINI E DI RICORDI

fottiti cog-lione assassino criminale

da Biagio  23/05/2013 22.51

Re: CACCIATORI DI IMMAGINI E DI RICORDI

Si, in effetti non si tratta propriamente di un "passetto"... Per fortuna che c'è la buona ed o n e s t a BAR appoggiata a riportare il tutto su una scala più reale.

da Bigio  18/05/2013 10.22

Re: CACCIATORI DI IMMAGINI E DI RICORDI

SEI UN GRANDE TI HO CONSCIUTO TEMPO FA IN UNA FIERA ... e dici le cose PANE AL PANE VINO AL VINO ... da buon ROMANACCIO ( senza offesa!!) e siccome qui sopra ho letto di alcuni fenomeni che pensano che tirare in battuta sia "FACILE"... mentre è il tiro a PALLA piu complicato e diffcile DI TUTTI ... anche di chi dice di tirare (???) a 500 metri!!!!

da giovanni  15/05/2013 9.46

Re: CACCIATORI DI IMMAGINI E DI RICORDI

Caro Giovanni,
Io ancora mi emozione quando mi vedo arrivare un porcastrello da 20 chili in un prato, figuriamioci cosa possa significare correre nella tundra per cercare di tagliare la strada ad un selvatico grande come un cavallo............
Il gran tiro (almeno per me) si riferisce a tutta l'azione di caccia. Come già detto, i nostri "amici" svedesi, per essere centi sul "cattivo" esito della battuta avevano posizionato le poste a TRECENTO METRI gli uni dagli altri. Però non avevano considerato che il vecchio Marco aveva i capelli bianchi e che veniva dalla scuola di "Er Diavoletto", quel grandissimo capocaccia che mi ha insegnato tutto quel che so sulla caccia al cinghiale in battuta. Nella Maremma Laziale, (e forse in tutta Italia)"Cacciarella" l'aveva inventata un po' lui!!!! Almeno perfezionata
Grazie per avermelo fatto ricordare........................
Marco

da Marco Benecchi x Giovanni  15/05/2013 6.20

Re: CACCIATORI DI IMMAGINI E DI RICORDI

Bigi, vedo che dei miei articoli guardi solo le figure.....................
Se li avessi anche letti avresti capito qualcosina in più di fotografia..
Le foto delle DUE ALCI servono appunto per appurare quel che ho scritto, che il "primo piano" dipende da come ti metti in posa e da come presenti la foto.
Vuoi che ti rifaccio per l'ennesima volta la lista (lunghissima, credimi) dei selvatrici che ho abbattuto?
Non mi importa se l'animale fotografato pesi (nel caso di un cinghiale) 50 chili o cento, quel che importa, almeno per me, è che il soggetto, nel nostro caso il capo abbattuto, venga "messo in primo piano".
Non faccio il "passetto in più" perchè il fotografo deve "immortalare" il selvatico e non il cacciatore.
Non dirmi che non l'avevi capito.
Come DOVRESTI aver capito dalle centinaia di foto che ho pubblicato sul blog, che sempre (ovviamente a meno che di non usare l'autoscatto!) le foto dove sono ritratto le hanno scattate altre persone. Quando caccio in solitario io fotografo solo selvatico e arma utilizzata, per il mio piccolo album di ricordi personali.
Senza preoccuparmi di "fare il passetti in avanti o indietro".... Non sono un bravo ballerino

da Marco Benecchi x Bigio  15/05/2013 6.12

Re: CACCIATORI DI IMMAGINI E DI RICORDI

Caro Marco non volevo offendere nessuno (io) ti rispetto come cacciatore e come persona per quanto ho potuto conoscerti anzi sei una persona simpatica e alla mano, visto che si parlava di etica ho solo messo un' appunto in più, ma certe persone non lo digeriscono, la scuola da noi è fatta cosi,'poi anche qua ci sono persone che non la rispettano
saluti
Walter

da Kramer  14/05/2013 20.40

Re: CACCIATORI DI IMMAGINI E DI RICORDI

Caro Marco non volevo offendere nessuno (io) ti rispetto come cacciatore e come persona per quanto ho potuto conoscerti anzi sei una persona simpatica e alla mano, visto che si parlava di etica ho solo messo un' appunto in più, ma certe persone non lo digeriscono, la scuola da noi è fatta cosi,'poi anche qua ci sono persone che non la rispettano
saluti
Walter

da Kramer  14/05/2013 20.11

Re: CACCIATORI DI IMMAGINI E DI RICORDI

Benecchi, suvvia, fai un passettino avanti quando ti scattano la foto, ormai mettersi a distanza di tre metri dietro alla bestia per farla sembrare più grossa è un trucco che usi troppo spesso...!

da Bigio  14/05/2013 18.49

Re: CACCIATORI DI IMMAGINI E DI RICORDI

Marco, uno come te abituato alla caccia in battuta non ha problemi con UN CAMION del genere. Bravo bel tiro 100 metri in corsa è una gran bella distanza. Old , io rispondevo a Kramer e non ho riso delle vostre tradizioni che - per me - sono un pò contradditorie ma se piacciono a voi ok!

da giovanni  14/05/2013 14.03

Re: CACCIATORI DI IMMAGINI E DI RICORDI

Ogni foto ha una storia...
Ti riporta in dietro, e ti fa' rivivere l avventura...

Ciao Marco...

da Denis B.  14/05/2013 10.21

Re: CACCIATORI DI IMMAGINI E DI RICORDI

Caro Walter,
Credimi, una bella foto AIUTA MOLTISSIMO, specialmente in certi momenti di tristezza e di depressione (che in momenti di crisi si faranno sempre più frequenti),
A rivivere i nostri bellissimi ricordi!!!!!!!!
M

da Marco Benecchi x OLD  14/05/2013 9.24

Re: CACCIATORI DI IMMAGINI E DI RICORDI

Caro Giovanni,
Nopn è vero che in europa non ci sono grandi trofei.. Anzi!
POSSO GARANTIRTI che gli animali belli, importanti, ci sono, eccome, ma se li sparano.... i residenti, quelli del posto!!!!!!!!
L'alce ADULTO (così è stato catalogato!!) in foto l'ho abbattuto con un gran tiro (100 metri in corsa BAR calibro 30.06 palla RWS EVO da 184 grani. Un solo colpo) durante una battuta in Svezia. In 4 giorni di caccia, in 11 cacciatori abbiamo VISTO quello e un vitello!!!
Quando paghi il "pacchetto", quei furbastri che te lo propongono , non si fanno certo in quattro per farti fare un bel kapital. Anzi!! Loro hanno molto più interesse a rimandarti a casa a mani vuote.....
Tanto hai già pagato!!!
A buon intenditore poche parole!!!
Ciao
Marco

da Marco Benecchi x Giovanni  14/05/2013 9.21

Re: CACCIATORI DI IMMAGINI E DI RICORDI

Caro Kram, l'arma in oggetto l'ha ucciso l'animale in foto, quindi credo che abbia pieno diritto a comparire.....
Io sono uno dei pochi "addetti al mestiere" che SPECIFICA sempre arma, ottica, attacchi, calibro, palla e a volte anche dose di polvere!!!
Credo sia quello il modo CORRETTO di fare del giornalismo balistico-venatorio.
Ciao
Marco

da Marco Benecchi x Kramer  14/05/2013 9.15

Re: CACCIATORI DI IMMAGINI E DI RICORDI

Le "pantomime ridicole della tradizione mitteleuropea dove prima sparano alle bestie e dopo gli fanno la Messa" sono la NOSTRA tradizione di Cacciatori, rispettosi dell'animale abbattuto.
Hai ragione, spesso evitiamo anche di fare le foto, tanto restano sempre nel nostro cuore ed il trofeo ci terrà sempre rispettosamente vivo il loro ricordo.
Ognuno è libero di pensare come vuole.
Nessuno ha il diritto di deridere gli altri.

Un abbraccio a tutti da Walter (Trieste)

da OLD_Hunter x Giovanni  14/05/2013 8.49

Re: CACCIATORI DI IMMAGINI E DI RICORDI

ma questo è di Roma ( la capitale del Mondo) mica tedesco con tutte le pantomime ridicole della tradizione mitteleuropea dove prima sparano alle bestie e dopo gli fanno la Messa!! Marco va bene cosi bella foto l'alce un pò meno ma in Eurpoa i grandi trofei sono rarissimi.

da Giovanni  14/05/2013 7.33

Re: CACCIATORI DI IMMAGINI E DI RICORDI

Ciao Marco veramente non è neanche etico appoggiare l' arma sopra l'animale abbattuto a detta di tanti
ciao
Walter

da kramer  13/05/2013 19.20
Cerca nel Blog
Lista dei Blog