Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<ottobre 2020>
lunmarmergiovensabdom
2829301234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930311
2345678
Mensile
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
apr29


29/04/2013 17.20 

 
Tutte le volte che ho trattato di armi e di calibri mi sono sempre preoccupato di dare dei consigli sulle caratteristiche che dovevano avere le palle, in funzione  del selvatico cacciato ed del tipo di territorio. Gli ho dedicato molto spazio perché, indipendentemente dal calibro utilizzato, è sempre la qualità del proiettile a determinare il buon esito della caccia. Per garantire un abbattimento netto, pulito e quindi eticamente corretto, le palle devono essere scelte con cura sia come peso sia come struttura.

Lo so che ai cacciatori più esperti potrebbe sembrare inutile, se non addirittura superfluo, ricordare un simile principio, ma tutte le volte che m’ero illuso che la gente avesse finalmente recepito il concetto, mi sono ritrovato ad accompagnare qualche cacciatore che usava delle palle Match per la Selezione e delle 308 W Round Nose da 220 grani per la caccia in battuta. E se chiedevo il motivo delle loro scelte, tutti immancabilmente rispondevano che soltanto con quelle munizioni le loro belle carabine sparavano bene e che più un proiettile è pesante e più la munizione è potente! Mi dispiace contraddire le loro convinzioni, ma io non la penso così.

A caccia è nostro dovere utilizzare sempre delle cartucce in grado di uccidere pulitamente, anche a parziale discapito della precisione dell’arma e del  rispetto della spoglia. Non posso assolutamente pretendere di utilizzare un calibro di media potenza che non rovini il selvatico, in gioventù l’abbiamo cercata un po’ tutti la chimera della palla che uccidesse all’istante senza rovinare la carne, ma non mi risulta che qualcuno l’abbia finalmente trovata! Una delle regole principali della caccia a palla è quella di evitare inutili sofferenze al selvatico e che questi, dopo aver incassato il colpo, possa allontanarsi ferito. E’ auspicabile che l’animale colpito crolli sul posto o che, al limite, percorra pochissima strada prima di cadere, ma  purtroppo non sempre è così. A volte dobbiamo corrergli dietro per finirlo o, peggio ancora, tentare il recupero parecchie ore dopo con un cane addestrato, e quando questo accade non possiamo certo essere orgogliosi del nostro operato.

Oggigiorno è esplosa la moda del cane da sangue, se lo stanno comperando un po’ tutti  (ne ho preso uno addirittura  anch’io!) e tutto sommato è una cosa positiva, ma non dimentichiamo che quando dobbiamo ricorrere alle eccezionali doti di quei tenaci ausiliari è perché abbiamo fatto qualche sbaglio. Gli errori a caccia andrebbero evitati,  ma se proprio non ci riusciamo dobbiamo almeno cercare di ridurli al minimo. Spesso i nostri tiri non sono mai “chirurgici” come vorremmo e quindi per sopperire alle nostre piccole imperfezioni di mira è meglio utilizzare delle ottime palle che siano in grado di “lavorare” bene anche quando non colpiscono dove avremmo voluto.

Conosco dei cacciatori che  hanno abbattuto all’aspetto dei cinghiali di media mole con  calibri come il 222 Remington e il 5,6 x 50 R Magnum, ed anch’io ne ho “fulminati” una ventina con il ben più energico 243 Winchester, ma in battuta il tiro non è mai troppo accurato. In battuta non ci sono certezze ma soltanto delle incognite e nel novanta per cento dei casi si spara ad animali in movimento, messi male o parzialmente coperti dalla vegetazione. Inoltre, non sappiamo mai in anticipo se il cinghiale che ci sta spingendo contro la muta è di grossa o di piccola taglia. Se un determinato calibro (o una particolare palla) è in grado di svolgere un lavoro eccezionale sui primi, non crediate che necessariamente sia in grado di fare altrettanto anche con i secondi.

Quante volte mi è capitato di vedere dei grossi verri freddati da un colpo di 6,5 o di 270 W, come di veder andar via dei porcastroni feriti, dopo aver incassato un paio di colpi di 300 Winchester Magnum? Un cinghiale di media mole (50 – 70 Kg) è un selvatico forte e compatto, dotato di una struttura in grado di far “espandere” quasi tutte le normali palle Soft Point, ma provate un po’ a colpirne uno di trenta chili nella pancia oppure uno di centoventi sulla cotenna “corazzata” della spalla? E’ chiaro che per eseguire un abbattimento pulito e corretto, i proiettili dovrebbero avere delle caratteristiche specifiche per ogni singolo caso, ma allora con che cosa dobbiamo riempire il caricatore della nostra semiautomatica? Il famosissimo Professional Hunter Mark Sullivan carica sempre il suo Express calibro 600 Nitro con una palla espansiva nella prima canna ed una blindata nella seconda.

Lui caccia leoni, bufali ed elefanti, ma credo che la sua scelta potrebbe andar bene anche per noi modesti cacciatori di cinghiali e vi spiego subito il perché. Il primo colpo è, o almeno dovrebbe essere quello risolutivo, il più accurato, quello che andrebbe sparato con freddezza, ben mirato e stando attenti che nella sua traiettoria non trovi grossa vegetazione. Il secondo, il terzo e così via vi serviranno invece per finire un animale preso male, per cercare di rimediare un colpo andato a vuoto, oppure per tirare ad altri capi che seguiranno il primo; ma state certi che quei tiri saranno meno precisi del primo ed anche le condizioni non saranno certo ideali.

Un conto è sparare ad un cinghiale che ti viene incontro al piccolo trotto di punta o leggermente sfiancato, mentre un altro è quando devi tirargli mentre attraversa “al volo” una cessa , se è di “culo” o parzialmente coperto da frasche e rami. Nel primo caso una buona palla abbastanza espansiva andrà più che bene, mentre nel secondo ci vorrà qualcosa di più robusto, che sappia farsi strada attraverso i rami e che raggiunga gli organi vitali del selvatico anche da strane angolazioni. Nel giro di qualche anno abbiamo assistito ad una vera e propria impennata nella progettazione di palle da caccia.

Con l’avvento della nuova tecnologia “Bonded o Bonding” con il piombo saldato alla camicia, delle palle monolitiche, di quelle a doppio nucleo o con la blindatura a sezione variabile, il munizionamento da caccia si è molto rimodernato, ma noi dobbiamo sempre risolvere il nostro problema: quali sono le migliori palle per la caccia al cinghiale in battuta? Per poter fare un bel discorso tecnico, serio e dettagliato, ci sarebbe da scrivere un libro intero, ma io, in base alla mia esperienza ed a quella di alcuni fidati amici “collaboratori”, sono giunto ad alcune conclusioni. Innanzi tutto desidero chiarire che per me i massimi calibri utilizzabili per la caccia al cinghiale sono il 30.06 Springfield in carabina e l’8 x 57 JRS in arma basculante.

Apprezzo chi usa il 270 W, il 280 R, il 284 W ed il 308 W, e un po’ meno chi scorrazza per i boschi con armi camerate in munizione Magnum o in calibri da safari. Non voglio convincere nessuno che io ho ragione e che gli altri hanno torto, ognuno faccia quel che vuole, è il bello della democrazia, ma poi non lamentiamoci se quando colpiamo un cinghialotto col nostro bel cannone questo s’allontana ferito con un foro d’uscita dietro la spalla grande come il pugno di una mano! Io, in una carabina camerata in uno dei suddetti calibri “non Magnum”, metterei nel caricatore, alternate, prima una palla ad espansione precoce di medio peso e poi una più dura ad espansione controllata e magari anche un tantino più pesante (nei calibri 30.06 e 308 W non ammetto pesi superiori ai 165 grani).

Nella prima categoria rientrano le splendide Nosler Accubond, Ballistic Tip e Solid Base, le RWS H-Mantel, T-Mantel e TIG, le Swift Scirocco, le Hornady Interlock e SST, le Remington Bronze Piont e Core Lokt, le Norma Alaska e SP, le Winchester Ballistic Silvertip e Power Point, ecc. Tutte queste palle sono in grado di “fungare” abbastanza bene anche quando non colpiscono ossa o grandi fasci muscolari, e garantiscono un ottimo potere d’arresto sia sui grossi capi sia su quelli di piccola mole.

Nella seconda categoria rientrano invece  quei proiettili che sono stati progettati per avere una deformazione controllata e per mantenere una discreta massa dopo aver colpito il bersaglio e che sono in grado di grandi penetrazioni senza deformarsi eccessivamente. Sono decisamente ottime le Nosler Partition, le Swift A-Frame, le Norma Vulcan, Oryx e TXP, le Winchester Silvertip e Fail Safe, le Barnes X-Bullet, le Speer Grand Slam, le nuove RWS Evolution, DK, TUG e KS, le Woodleigh Weldcore, le Sierra SPBT Pro Hunter e Game King, le Lapua Mega, le Hornady Interbond, ecc. Queste palle per poter “lavorare” bene devono impattare contro bersagli di una certa consistenza, altrimenti non subiscono sostanziali modifiche del profilo a discapito del potere invalidante. “Sfondano” bene il bosco anche se non sono del tutto immuni a spiacevoli deviazioni. Permettetemi ancora un ultimo consiglio. Dopo che avrete scelto i vostri due tipi di palla consumatene qualcuna per allenarvi al tiro, poi quando avrete un faccia a faccia con il Re, saranno loro a farsi apprezzare per quello che valgono.

                                                               
Marco Benecchi  
 
 

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


173.245.52.61
Aggiungi un commento  Annulla 

33 commenti finora...

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Salva...ho una carabina browning bar mk3 H.C. nuova fiammante in calibro 308 winc. ho fatto la prima stagione con quest'arma e devo dire che funziona bene...nessuna padella cincqu su cinque anche se alcuni cinghiali li ho dovuti dobbiare e triplicare.Ho usato munizioni winc.originali palla Power Max bonted da 150 grani,ottime,poi alcune cartucce da me ricaricate empre con palla 150 grani del tipo bronze point sierra game king.Io vorrei dire la mia: in calibro 308 winc.il massimo della performanche si ha con la palla 150 grani,sia a breve che a lunga distanza...alcuni animali anche nel folto e a breve distanza non ho avuto nessun problema,solo un grosso verro a circa 50 metri al pulito ho dovuto tirargli tre colpi,alcuni in pancia e quello decisivo alla spalla....Marco che dici concordi con me questa mia teoria?.....ho anche una carabina in 30.06,sempre browning,ma per adesso sono innamorata di questa in polimeri in 308....ciao...

da Salvatore da Roma.  06/02/2017 17.02

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Sono perfettamente d'accordo che il massimo calibro utilizzabile per il cinghiale è il 30-06 e scendendo di un gradino il 308w va anche bene per non dire benissimo
. Non condivido assolutamente l'utilizzo del calibri magnum o il calibro 9,3x62 che sta prendendo piede forse spinto da strategie di marketing delle case armiere.

da giuseppe  18/11/2015 16.44

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Buonasera a tutti.....sono un ragazzo molto giovane, ma gia appassionato a questa magnifica passione. Volevo chiedere a Marco, ma anche a tutti coloro che gentilmente mi risponderanno, cosa ne pensate della nuova palla Norma Tipstrike per la caccia in battuta al cinghiale. Un grazie in anticipo a chi rispondera....

da Luca Gualtieri  17/11/2015 21.02

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Buonasera a tutti.....sono un ragazzo molto giovane, ma gia appassionato a questa magnifica passione. Volevo chiedere a Marco, ma anche a tutti coloro che gentilmente mi risponderanno, cosa ne pensate della nuova palla Norma Tipstrike per la caccia in battuta al cinghiale. Un grazie in anticipo a chi rispondera....

da Luca Gualtieri  17/11/2015 20.08

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Grande Marco! Parole sante. Per esperienza, non posso far altro che confermare in pieno i tuoi semplici e concreti consigli.
Saluti

da Gino Giuseppe  26/09/2015 14.30

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Cacciando prevalentemente in battuta in foresta (sui monti Carpazi, con tiri generalmente brevi 10>50 mt) personalmente sulle nostre Brow. Bar Long Trac cal. 9,3x62 (e punto rosso Docter II Plus) mia moglie ed io utilizziamo palle ricaricate (con Viht. N540) Lapua Mega 285 grs., Swift A-Frame 250 e 300 grs., RWS Uniclassic 293 grs. ed Evo 291 grs. e ci troviamo davvero bene: quasi sempre un solo colpo (su zone vitali) è sufficiente per bloccare ed uccidere il selvatico in modo pressochè istantaneo. Verri da 160>180 kg. e Lupi da 60>70 kg. non fanno una piega. In una occasione abbiamo utilizzato anche la palla Hornady Interlock da 286 grs. (con gr. 58,4 di Vith. 140): palla ottima ma nel tiro molto ravvicinato (12 mt) la palla si è sfaldata: ovvero in un cinghiale di 110 kg. colpito lateralmente alla distanza di circa 12 mt. dietro la spalla destra (fulminato all'istante con rottura coste, rottura spina dorsale, frammenti di piombo e metallo nel corpo con resti della palla che sono rimasti spiaccicati sull'altra parte interna della pelle lato sinistro senza uscire) abbiamo rinvenuto allo scuoiamento la camicia da una parte ed nucleo da un'altra, con piccole schegge di piombo disperse nel corpo. Conserviamo tuttora questa palla quale ricordo: pensiamo che sia sicuramente micidiale ma visto l'esito ci rimane il dubbio se sia più opportuno sparare questa palla oltre i 30>40 metri perchè non si divida in questo modo, oppure no. Attualmemnte non utilizziamo più questa palla: gradiremmo molto poter dissipare questo dubbio che tuttora ci pervade conoscendo il parere di altri cacciatori balisticamente più esperti di noi. Infatti dopo simile esperienza preferiamo impiegare le Lapua Mega 285 grs., le Swift A-frame 300 grs. e le RWS Evolution in piombo 291 grs. o Uniclassic 293 grs. contro ogni selvatico quale Lupo, Cinghiale (60>280 kg.) ed Orso. La Swift a Frame da 250 grs. la utilizziamo principalmente per il capriolo, per il daino e per giovani cervi. Invece per tiri "meditati" un poco lunghi (fino a max 150 mt.) da appostamento utilizziamo una Sabatti Rober 870 cal. 338 Winc. Magn. con ottica Meopta 3-12x50 e palle Nosler Partition Gold 250 gr., oppure Swift a-Frame 275 grs. oppure Fale safe 230 gr. contro selvatici robusti e/o potenzialmente pericolosi, con risultati altrettanto soddisfacenti.

da Antonio - Romania  30/12/2014 21.54

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Buongiorno a Tutti!
Sto per iniziare a ricaricare per la Caccia al cinghiale alla Posta nel Lazio, il calibro 30.06 dove sino ad oggi ho sparato con soddisfazione nella mia Browning bar le Win. XP3 da 180 grns.
Ora sono veramente molto confuso....leggo molteplici consigli, e mi sono deciso di seguirne uno...quello di Marco che ho avuto piacere di conoscere personalmente in fiera Brescia qualche anno fa dove esponevo....
Allora: Marco per cortesia, dispongo dei Bossoli recuperati, di inneschi CCI Large Rifle, quale Polvere e quali palle devo prendere?

Grazie Massimo

da Massimo  14/03/2014 18.15

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Buongiorno a tutti! mi chiamo Claudio, sono un neo cacciatore piemontese al quale interesserebbe avvicinarsi al mondo della ricarica per ammortizzare i costi legati ,prima,all'esercizio in poligono,poi all'impiego venatorio e per un miglior rispetto della spoglia.
Chiedo,se possibile, il vostro aiuto rispetto a quanto segue :
possiedo una carabina krico cal 270win adibita alla sola caccia di selezione (capriolo,camoscio,calvi di cervo) ed un Remington 7600 a pompa cal308 win per la caccia al cinghiale. Per entrambe le carabine vorrei ricaricare ed utilizzare palla TTSX barnes.
avete dosi da consigliarmi dalle quali partire,oppure,fortuna volesse, dosi collaudate proprio con lo stesso modello di carabine? vi e' una polvere utilizzabile in entrambi i calibri per la ricarica?
attendo i vostri consigli e pareri prima di acquistare.... ho parlato con qualche armiere delle mie parti...ma mi hanno dato tutti l'impressione di voler vendere il prodotto che hanno e non ciò che poteva essere adatto.
Buona giornata a tutti,vi ringrazio anticipatamente!
Claudio

da claudio  06/07/2013 14.44

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Grazie Marco ci teniamo in contatto tramite l' amico in comune
ciao Walter

da Kramer  05/05/2013 7.20

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Ciao Kamer, Si le Fusion vanno molto bene. Ottime munizioni commerciali, ma non ci siamo con i 180 grani. Sono troppi, sia per i cinghiali nostrani sia per quelli sloveni - croati. Usa 150 - 165 grani che viaggiando a velocità più elevate, abbattono molto meglio.
Fammi sapere quando ti arrivano gli attacchi CONTESSA x la HK che ti do due dritte su come montarli.
Ciao
Marco

da Marco x Kamer  05/05/2013 5.59

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Ciao Marco ci siamo conosciuti oggi allo stand di Contessa ti ho fatto una domanda sull'HK 770 kurz in 308 ma non sei riuscito a rispondermi , come vanno le Fusion da 180gr nell' HK ? ciao(sono quello del truciolo nell' occhio ti ricordi?)

da kamer  04/05/2013 19.51

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Ciao Marco ci siamo conosciuti oggi allo stand di Contessa ti ho fatto una domanda sull'HK 770 kurz in 308 ma non sei riuscito a rispondermi , come vanno le Fusion da 180gr nell' HK ? ciao(sono quello del truciolo nell' occhio ti ricordi?)

da kamer  04/05/2013 19.37

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Caro Paolo, innanzi tutto diamoci del tu! Sul NOSTRO BLOG siamo tutti amici...
E Brave Pers(!!!!!)one! Si, le XP3 le ho provate anche io e sono ottime palle. Davvero.
Nel mio articolo (che spero vi sarà piaciuto), mi sono dimenticato di dire (!!!!!!) che do la preferenza a palle "relativamente Economiche", con cui tarare bene l'arma, FARE LA DOVUTA PRATICA e poi continuare ad usarle a caccia. Per questo motivouso molto di piùle SST piuttosto che le Swift Scirocco!!!!!
A differenza di quello che SCRIVE LA CONCORRENZA, altri giornalisti (tutti amici), nelle semiauto è quasi tassativo, per un corretto funzionamento, usare delle palle SPITZER, con ogiva appuntita, che garantisce una migliore cameratura, anche se le munizioni sono state stipate nel caricatore non troppo bene!!.
A me non piace il discorso ROND NOSE = Vegetazione. Al cinghiale si deve spoarare (come a tutti i selvatici) quando si vede bene la sagoma.
Un saluto
Marco

da marco x Paolo 79  04/05/2013 6.25

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Ciao Walter, io questo fine settimana sono alla fiera di Longarone. Ci fai una visita anche tu?
Mi trovi allo stand GEA Diana!
Marco

da marco x walter Old  04/05/2013 6.17

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

ohhhh carissimooooo......un bel pò che nn ci sentiamo,condivido in toto quanto affermi.........solo che nella vita mi "garba"cambiare sennò mi viene a noia e quindi........sè dato spazio pure alle monolitiche !
Annata di selezione dedicata al "buon samaritanesimo"..ho fatto divertire il mio amico di costa,per il primo anno avventuratosi nel fantastico modo del prelivo selettivo.
Un maschio adulto è quello che mi son riservato.......
Al solengoho fatto schifo con la carabina nuova e quindi mi son deciso....e a febbraio ho montato il red point sulla Bar...."tetesco di Geramania"son voluto andare sul sicuro (nonostante il quì padrone di casa mi avesse dato indicazioni leggermente diverse)..tra l'altro l'ho preso in armeria del tuo capoluogo..piccola,sull'aurelia, ma ben manovrata da esperto cacciatore in quel della foresta di Tatti..........
Se ripesco tua mail su altro sito ti mando la classifica di una gara FIDASC di domenica scorsa a Certaldo............
Può esser che domani sera ci ricapiti..se nn son tra boschi e tese....
ps.tralasciato volutamente commento su passo colombacci...........chissà qnd ricapita una annata del genere !!

guardo se ti pesco di là.......

ciao Spring

da colombaio senese  03/05/2013 12.50

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Colombaio come va?? Io quest' anno, a beccacce, con la nuova allieva (la bretoncina...ricordi??) mi son veramente divertito!! Mi son divertito anche al capriolo....in inverno 2 uscite due capi....di cui uno....il miglior tiro che abbia mai fatto (so che per tanti sarà normale..) 267 mt. col remigton 270 winc e indovina un pò che palle??......Balistic tip 130 grani...nel 270 io tiro solo quelle e mi trovo da dio....niente effetti "bomba" sul selvatico abbattimenti sempre puliti e esaltanti (difficilimente gli vedo fare la classica ultima corsa...anche perchè io sparo nella spalla!!)...ho provato le accubond alcuni anni fa...stessa carica (54 gr di 160)...3 abbattimenti...uno buono (sul posto).....uno decente (30 metri di corsa).......l' ultimo...lasciamo perdere...animale a 80 mt preso perfettamente che parte in salita fa circa 80-90 metri.....in cima al "piaggione" si ferma....sto per doppiare quando vedo nell' ottica l' uscita della palla proprio dietro la spalla (impressionante)......mi "scolletta" e lo ritrovo morto dopo altri 100 metri!!!!! Le accubond che mi restavano le ho bruciate in quel di colle!!! Vuoi un consiglio....lascia perdere le monolitiche e tira le tradizionali...fino a quando ce lo faranno fare!! Per nero ( ho messo il punto rosso al hekler...) tiro solo RWS TIG (ora si chiamano...bho insomma quelle!!)
Saluti

da SPRINGER TOSCANO  03/05/2013 11.44

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Salve Sig. Benecchi, delle palle che sono costituite per metà di rame e l'altra metà di piombo ( esempio la XP3 della Winchester) cosa ne pensa? Possono essere un buon compromesso per la caccia in Battuta?

da Paolo 79 per Marco Benecchi  02/05/2013 21.34

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Filippo, noi non facciamo selezione a camosci o altri ungulati che devi per forza sparare a 200/300 o più metri, noi spariamo da postazione fissa a max 150 metri (sono più quelle da 70/80 metri), quindi alla prova di tiro devi mettere 4 colpi in un bersaglio (cinghiale) a 100 metri foglio di carta traslucida, luci del poligono, bersaglio da 20 cm che è l'1 al 10 che penso sia 2 cm, mica l'ho fatta io la legge!!!!!!!!!!!!! se poi sei bravo a metterli tutti nel 10 meglio per te,non ci sono premi, ma dopo l'ultima prova su 100 tiratori, solo 4/5 hanno fatto un punteggio ottimo, tutti gli altri compreso il sottoscritto, medio buono (46) con le cartucce commerciali e il 70% è gente pensionata, cosa puoi pretendere, nel mio gruppo e siamo 14 il più anziano ha 87 anni, su Filippo non cerchiamo il pelo nell'uovo...................Carlo

da Carlo62  02/05/2013 15.58

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

100 metri in 20 cm?????????????????????????????????????????????????????????????? ma che razza di prova è? forse ti sei sbagliato 5 tiri a 100 in un centimentro! a 20 centimentri non possono rilasciare l'attesato della prova di tiro corretta!

da filippo  02/05/2013 15.26

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

In selezione le utilizzo sulla 300 (e-tip) 180 gr, secondo me sono micidiali, i tiri certamente non sono stratosferici, ma l'abbattimento più lungo 140metri è avvenuto pulito e sul posto, unico difetto rovina molto la spoglia dalla parte opposta al foro d'entrata, la prova al poligono la facciamo a 100 metri 5 colpi, almeno 4 al bersaglio di 20 cm. non ho dovuto fare nessun tipo di correzione, forse perchè solo 100 metri, in battuta uso o le power point (da 2 anni a questa parte) o le norma vulkan da 180gr. Saluti
Carlo

da Calo62  02/05/2013 11.30

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

TTSX BARNES sia in 270w da 130 grani che in cal.30 da 180-150 grani,con punta in polimeri blue....da tempo in commercio !
Provate le cal.30 in 180 grani su Bar 2 su qualche cinghi 2 anni fà...a me nn mi dispiaqquero molto !!! i famosi 4 petali della deformazione palla dentro la preda.....
--
in 270w per la selezione ho da provarle sul "campo",nn mi pronuncio......al poligono sui 100 metri nn sono il massimo della libidine,ma si sà..il 270w nn è che sia un calibro sniper per eccellenza.
A mio modesto giudizio tutto ciò.........

da colombaiosenese  02/05/2013 8.32

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Le palle senza piombo sono decisamnte un po' una forzatura, ma poi nemmeno tanto, a ben vedere.
Le ritengo assolutamente accettabili per la selezione, decisamente un po' meno per la battuta.
Ovviamente, a parità di peso, non possono che essere più lunghe, visto la differenza di peso specifico piombo/rame, ma non necessariamente questo è un difetto, anzi, in certi casi può essere un vantaggio, se consideriamo che, sempre a parità di peso, il CB (Coefficiente Balistico) di una palla più lunga mediamente è migliore.
Trovo assolutamente fuori luogo la diatriba piombo si /piombo no, se parliamo di palla unica, basta pensare al contenuto in piombo : chi è che spara palle da 28-30-32-34-36 GRAMMI ? Nessuno !
Per le cartuccie a pallini, invece il discorso è diverso, pochi pallini colpiscono il selvatico, il resto si spande sul terreno e potrebbe essere un problema, a lungo andare.
La discussione è nata dalla caccia agli anatidi e la dispersione di pallini in zone umide ... Discorso lungo e complicato, ma, al limite, ragionevole.
Per la palla unica, mi pare davvero una sciocchezza !
Comunque, personalmente tempo addietro ho usato le Barnes nel .270 Win, e devo dire che come effetto terminale sono micidiali come se non addirittura più di quelle in piombo, Ballistic Tip comprese.
Dure ? Mah ... Anche no ! La costruzione è tale da portare ad una espansione controllata ma assolutamente efficace, se arrivano con una buona velocità.
Che sciupino le canne più di quelle in piombo, ma non direi proprio, è sempre un "Rame contro Acciaio", esattamente come quelle in piombo rivestite. quindi su questo non concordo con Marco.
Una cosa, invece, nessuno ha sottolineato : sono certamente meno precise ... Se con una palla classica fai rosate di 2/3 cm a 100 mt, con una monolitica scordati di scendere sotto i 4/5. Non le vedo affatto adatte a tiri "lunghi", diciamo oltre i 200 mt, ma a parte questo ...
Tra l'altro, Barnes ed altri stanno mettendo sul mercato monolitiche con punta in polimeri, come le Nosler Ballistic Tip o Accubond, fatte per favorire sia la precisione che ul precoce affungamento, mi ripropongo di provarle quanto prima.

Che la scelta della palla sia fondamentale, è una cosa che predico da sempre, ma pochi ascoltano ...
Spero che ascolterete il Marco !!!
Un abbraccio da Walter

da OLD_Hunter  02/05/2013 8.21

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

..e raccontaaaaa viaaaa !!! maremma bucaiolaaaaaa @::))
ciao..

da colombaio senese  02/05/2013 7.49

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Niente di così cruento......
Ma MOLTO PIU' avventuroso.
Poi, ricorda, cacciare il cinghiale in battuta è ormai il mio "mestiere" di feriti ne faccio più pochi.
Come diceva il Patriota (il film di Mel Gibson!!) : "Mira bene e sbaglia poco!!"
In tanti anni di caccia una cosa simile non mi era mai capitata.....................................
Un caro saluto
Marco

da Marco x Laura  02/05/2013 6.28

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Cara Laura, ci crederesti se ti dicessi che io NON HO MAI ABBATTUTO un selvatico con una palla "atossica"?.
Viviamo in un modo iperinquinato e ci preoccuipiano del piombo, che nonostante tutto è pur sempre un prodotto "Naturale".
Io resterò fedele alle palle tradizionali fino all'ultimo, se un BRUTTISSIMO giorno dovessero diventare illegali allora cercherò di adattarmi,
Come mi è toccato fare con il GILET ARANCIONE da stradino....
Pazienza!
Darti il mio parere sulle palle in lega "senza piombo"? Non mi piacciono neanche un po', troppo lunghe, troppo dure, troppo usuranti x le canni e forse anche meno letali.......
Come tu ben sai, io mi pronuncio solo su argomenti stracollaudati in primissima persona...
Domenica (in recinto e giù far critiche: ma di104 ettari!!!) ho fatto un cinghiale con un tiro che definire isolito sarebbe poco,
Te lo racconterò a voce.
Avevo la mia BAR Long Trac "Nera" Composite calibro 30.06, Docter 3 montato su attacchi CONTESSA ULTRA LOW palla TIG da 150 grani. 50 - 60 kg, distanza 30 metri. Un colpo solo ma........................
Un abbraccio
Marco

da Marco x Laura  30/04/2013 19.58

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Cara Laura, ci crederesti se ti dicessi che io NON HO MAI ABBATTUTO un selvatico con una palla "atossica"?.
Viviamo in un modo iperinquinato e ci preoccuipiano del piombo, che nonostante tutto è pur sempre un prodotto "Naturale".
Io resterò fedele alle palle tradizionali fino all'ultimo, se un BRUTTISSIMO giorno dovessero diventare illegali allora cercherò di adattarmi,
Come mi è toccato fare con il GILET ARANCIONE da stradino....
Pazienza!
Darti il mio parere sulle palle in lega "senza piombo"? Non mi piacciono neanche un po', troppo lunghe, troppo dure, troppo usuranti x le canni e forse anche meno letali.......
Come tu ben sai, io mi pronuncio solo su argomenti stracollaudati in primissima persona...
Domenica (in recinto e giù far critiche: ma di104 ettari!!!) ho fatto un cinghiale con un tiro che definire isolito sarebbe poco,
Te lo racconterò a voce.
Avevo la mia BAR Long Trac "Nera" Composite calibro 30.06, Docter 3 montato su attacchi CONTESSA ULTRA LOW palla TIG da 150 grani. 50 - 60 kg, distanza 30 metri. Un colpo solo ma........................
Un abbraccio
Marco

da Marco x Laura  30/04/2013 19.47

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Una 180 a quella velocità potrebbe essere MOLTO utile x capi veramente grossi, almeno dai 200 - 250 kg in su! Energie simili, altre i 500 chilogrammetri non servono per i cinghiali nostrani e/o europei........
Di recente ho visto un DVD di caccia in Ungheria dove un ragazzo con un 270 Winchester, palle KS da 9,7 grammi - 150 grani, fa degli abbattimenti eccezionali.
Di palle ne ho sezionate molte, ma se ben ricordo quella era proprio una Swift da 165 granio cal. 30.
Peccato di non essermi ricordato di mettere nella foto anche una Remington Bronze Point e una Swift Scirocco, altra splendida palla...
Se non fosse per il prezzo!

da Marco x Vincenzo  30/04/2013 19.39

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Sicuro che la penultima non è una Trophy Bonded Bear Claw!!! ;-))))
Per il discorso del peso non posso che darti assolutamente ragione, è la velocità che uccide non la massa!!!
Vorrei un tuo parere però, mettiamo caso che io riuscissi a lanciare una 180 grs a 820 ms e più, tu che ne penseresti?
Ciao
Vincenzo Falce

da Vincenzo x Marco  30/04/2013 17.09

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

In particolare per i più curiosi. le palle sezionate in foto sono: da SX: Barnes X-Bullet, Hornady SST, Nosler Ballistic Tip, Nosler Accobond,Swift A-Frame, Sierra Game King SPBT.
Tanto per precisare.

M

da Marco BENECCHI X TUTTI GLI AMICI  30/04/2013 12.56

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Ragazzi, per piacere non chiedetemi consigli su questa o quella Marca che poi chi li sente i pruttori - importatori. Posso solo dire a te e a tutti gli altri che io non lascio mai il CERTO per l'INCERTO.
Ho un bellissimo drilling Merkel, ho provato dei meravigliosi express e combinati Merkel, ma..... ho 4 BAR e una HK 770!!!!!!!!!!!!!!!
Se un bel giorno la Rolls Roice si mettesse a produrre fuoristrada, tu che faresti? Io rimarrei fedele alle vecchie Land Rover, UAZ, Toyota, L 200, ISUZU. etc...
A buon intenditore...
Saluti
Marco

da Marco x MATTEO  30/04/2013 12.52

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Ciao BANS, grazie a te dell'informazione (io lo sapevo già),sempre UTILISSIMA e per cortesia non ti scusare. Non lo fanno neanche i maleducati, figuriamoci gli amici e fedeli frequentatori del BLOG.
Un caro saluto
Marco B

da Marco x BANS  30/04/2013 12.46

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Carissimo Marco, grazie per queste preziose informazioni sul munizionamento per il cinghiale.
Tempo fa ho letto un articolo e poi l'ho vista in armeria la carabina Winchester Vulcan, dato che sono uno che bada all'essenziale e preferisco fucili spartani, ma efficientissimi, prima che leccatissimi e lussuosi, dato l'uso nelle condizioni di caccia non sempre da salotto, ti chiedo cosa ne pensi e se possa essere un buon compromesso costi-benefici, dato che ho letto abbia la stessa meccanica Browing.
Leggendo sempre tutti i tuoi articoli sul tema cinghiale, non ho mai letto niente sulla carabina tedesca Merkel, spero sia meno antipatica della Cancelliera, tu cosa ne pensi?
Ti ringrazio e..........continua a darci i tuoi consigli!!!!!
Salutoni, Matteo

da Matteo  30/04/2013 11.34

Re: CANNA RIGATA. Caccia al cinghiale in battuta: La difficile scelta della palla

Caro Marco, perdonami un intervento fuori tema ma urgente. Forse non tutti sanno che l?unione Europea sta organizzando un sondaggio via internet sulla disciplina delle armi da fuoco (idoneità psico fisica, ecc.). Maggiori informazioni sono reperibili sul sito della FISAT federazione italiana storia armi e tiro) www.campagnafisat.it. Anche il sito di Armi e Tiro ha dato l'allarme, ma suggerisco di usare quello della FISAT perché contiene il questionario in italiano. Scusami l'intrusione, ma credo che siano meglio i cavoli a merenda piuttosto che quelli..amari. Weidmannsheil!

da bansberia  30/04/2013 8.40
Cerca nel Blog
Lista dei Blog