Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<dicembre 2019>
lunmarmergiovensabdom
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
Mensile
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
apr11


11/04/2012 

Ancora rimbombano, qua e là, gli echi delle notizie di stragi di piccoli uccelli e di sequestri di selvaggina migratoria proveniente da paesi extra U.E. la cui importazione sarebbe assolutamente vietata.

In particolare non si sono ancora spente le polemiche conseguenti al sequestro di 500 beccacce avvenuto all’aeroporto di Rimini nel novembre scorso riportato con grande clamore sulla stampa, vari siti e persino in alcuni notiziari televisivi.

Certo l’accaduto, “a caldo”, ha molto colpito; poi ha però trovato un giusto ridimensionamento posto che, come molti hanno già rimarcato, le 500 beccacce in questione sono state il frutto di 6 giorni di caccia in Crimea di 19 (su un totale di 49) cacciatori italiani, sicché ciascuno di essi ne aveva con sé circa 20-25 e dunque ne aveva uccise mediamente 4 al giorno: un dato, anche eticamente, accettabile considerando che qualcuno trasportava, oltre alle proprie, beccacce appartenenti a compagni di viaggio.

Magari questo limite se lo fossero imposti da sempre all’estero tutti quelli che oggi santificano o che, dopo avere compiuto nei decenni stragi in giro per il mondo, predicano solo ora le più fantasiose restrizioni.

Qui, peraltro, vorrei affrontare la questione del (preteso) generale ed assoluto divieto di importazione della selvaggina migratoria da paesi extra U.E. ed in particolare delle beccacce dalla Crimea che diffusamente è dato per incontrovertibile.

In Italia vige il D.lgs. 80/2000 che disciplina i controlli veterinari sui prodotti [fra cui la selvaggina], provenienti da paesi terzi [cioè extra U.E.] che vengono introdotti in Italia.

L’art. 16 stabilisce tuttavia l’esclusione da tutte le modalità di controllo (previste dagli artt. da 3 a 15) dei prodotti …… d) sottoposti a trattamento termico in recipiente ermetico, a condizione che la quantità non superi quella definita in sede comunitaria, contenuti nei bagagli personali dei viaggiatori e destinati al loro consumo personale (quale che sia la loro provenienza).

Sicché il D.Lgs. 80/2000 stabilisce il controllo veterinario ma non pone il divieto generale ed assoluto di importazione di selvaggina da paesi extra U.E. e tantomeno di beccacce dalla Crimea consentendone anzi la libera introduzione di un quantitativo non superiore a 5 kg.

Ne’ tale divieto generale ed assoluto sembra possa trarsi dalla normativa comunitaria self excuting  di riferimento oggi vigente.

Qualcuno (cfr. G. Cretti in Beccacce che passione gen. 2012) ha tratto tale divieto:

(i) dalla decisione 2004/2012/CE, modificativa delle decisioni 79/542/CEE, 2000/572/CE e 2000/585/CE, relativa alle condizioni sanitarie applicabili alle importazioni di animali e di carni fresche, incluse le carni macinate; nonché

(ii) dalla decisione 2003/703/CE, modificativa della decisione 2000/159/CE, relativa all'approvazione dei piani in materia di sorveglianza dei residui conformemente alla direttiva 96/23/CE.

Sennonché, evidentemente, è sfuggito:

(i) che le decisioni 79/542/CEE e 2000/585/CE sono state espressamente abrogate, sicché la decisione 2004/2012/CE resta in vita solo perché modificativa della decisione 2000/572/CE che ha ad oggetto l'importazione di carni macinate e di preparazioni di carni e non già di selvaggina migratoria (men che meno di beccacce);

(ii) che la decisione 2003/702/CE è modificativa della decisione 2000/159/CE che è stata espressamente abrogata e comunque superata dalla sopravvenuta decisione 2011/163/UE avente ad oggetto l'approvazione dei piani di sorveglianza di cui alla direttiva 92/23/CE che non sono relativi alla avifauna migratoria dal momento che (art. 5) debbono precisare le misure relative alla ricerca della eventuale presenza di sostanze inquinanti in animali e luoghi ove sono allevati o tenuti (e, di nuovo, le beccacce non c’entrano nulla).

Non voglio tediare ne’ questa è la sede per affrontare giuridicamente la questione; mi limito quindi solo ad un breve excursus della normativa comunitaria oggi vigente in materia segnalando:

- la Decisione 2011/163/UE, relativa all’approvazione dei piani di sorveglianza, di cui alla Dir. 96/23/CE come modificata con Decisione 2003/702/CE), cui l’Ucraina non si è adeguata, che tuttavia riguarda le misure relative alla ricerca della presenza di sostanze inquinanti nei processi di allevamento degli animali;

- il Regolamento 2008/798/CE, che istituisce un elenco di paesi terzi – esclusa l’Ucraina – da cui è consentita l’importazione di pollame laddove per pollame deve intendersi anche la selvaggina ma solo quella da terra allevata o tenuta in cattività e destinata al consumo o al ripopolamento;

- la Decisione 2007/777/CE, che vieta dall’Ucraina l’importazione di prodotti lavorati a base di carne nonché di stomaci, vesciche ed intestini trattati;

- la Direttiva 2002/99/CE, che detta norme di polizia sanitaria per la produzione, la trasformazione e la distribuzione di prodotti di origine animale destinati al consumo umano;

- la Direttiva 2000/572/CE, come modificata con Decisione 2004/212/CE, che ha ad oggetto l’importazione di carni macinate e di preparazioni di carni.

Pertanto dal quadro normativo di riferimento sia nazionale che comunitario non mi sembra sia dato ricavare il divieto assoluto e generale di introdurre in Italia avifauna migratoria proveniente da paesi extra U.E. ed in particolare di beccacce provenienti dalla Crimea.

Divieto questo che invece opera per la selvaggina stanziale, per gli animali di allevamento, per le frattaglie, per i prodotti di carne trasformati considerando che le premesse delle determinazioni comunitarie vigenti in materia fanno riferimento agli “allevamenti”, alle “aziende”, ai “medicinali veterinari”, ai “produttori e a tutti gli operatori del settore dell’allevamento”, ai “volatili da cortile”, alla “selvaggina d’allevamento” etc., etc.

Tanto più che non pare rinvenibile alcuna norma che ponga specificamente il divieto di importazione delle beccacce, ricomprese solo nella Direttiva 2007/275/CE fra gli animali vivi (sic!) da sottoporre a controllo presso i Posti di Ispezione Frontalieri (fra cui anche quello dell’aeroporto di Rimini previsto dal Ministero della Salute che però immotivatamente non è stato ancora attivato) prima della loro introduzione (comunque consentita) in Italia.

Costituendo baluardo giuridico il principio fondamentale che tutto ciò che non è specificamente vietato è da ritenersi autorizzato, da dove è ricavata l’operatività del divieto di importazione delle  beccacce dalla Crimea?

Ad esasperare provocatoriamente il concetto, sul presupposto della sussistenza di un divieto generale ed assoluto di introdurre “prodotti di origine animale [tra cui la selvaggina] provenienti da paesi extra U.E.” (per usare i termini degli artt. 1 e 2 D.lgs. 80/2000), dovrebbero allora essere oggetto di sequestro anche le beccacce uccise (dunque definitivamente introdotte) in Italia perché provenienti da paesi extracomunitari se rinvenute nella cacciatora anziché in recipiente ermetico sottoposto a trattamento termico.

Immaginando la ipotetica rotta migratoria Russia-Crimea-Macedonia-Montenegro-Puglia, qualcuno dovrebbe spiegare, dal punto di vista sanitario-veterinario, quali sono le differenze del prelievo in una di queste aree geografiche; semmai mi viene da pensare che la beccaccia uccisa in Puglia abbia raccolto più scorie e parassiti alla fine del suo viaggio piuttosto che in Russia o in Crimea perché non mi pare ancora dimostrato che il volo depuri!

E se davvero la beccaccia è specie da condividere e gestire (almeno) su tutta l’area del paleartico occidentale, che senso può avere interpretare restrittivamente la disciplina sanitaria-veterinaria assumendo i fittizi e mutevoli confini statali?

Sicché, alla fine, quei cacciatori che hanno “nascosto” le beccacce nelle gabbie dei loro cani per introdurle in Italia dalla Crimea (peraltro dichiarandole alla fatidica domanda dei finanzieri e richiedendo, come loro diritto, di farle esaminare al P.I.F. dell’aeroporto di Rimini), non hanno commesso alcuna condotta punibile secondo i principi dell’art. 49 C.P..

Non a caso, al contrario di quanto è stato riportato, non è stata loro inflitta la benché minima sanzione pecuniaria ma solo confermato il sequestro delle beccacce perché trovate non ermeticamente confezionate all’interno di una borsa termica.

Ma siccome a pensar male poche volte si sbaglia, riflettendo anche sull’inusitato numero di agenti (una dozzina fra guardie forestali, finanza, veterinari A.U.S.L.) che attendevano di domenica all’aeroporto di Rimini l’arrivo del volo dalla Crimea e per come la notizia è stata immediatamente diffusa ed “esasperata” sui media, c’è da dubitare che dietro all’accaduto si nascondano in realtà lotte fratricide tra agenzie di viaggi venatori che da tempo si contendono la Crimea senza esclusione di colpi, di cui a farne le spese sono quei cacciatori (malvisti, a prescindere, solo perché si recano all’estero a beccacce) i quali per sventura vengano a trovarsi “nel mezzo”.

Spiace solo che tanto spiegamento di forze non sia mai dato vedere, in una stessa domenica di novembre, così organizzato, dedito e ligio a contrastare la piaga dell’aspetto, questo sì vietato espressamente dalla legge.



Alberto M. Bruni

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.69.63.113
Aggiungi un commento  Annulla 

35 commenti finora...

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

Mi sa Rik che c'è pure un po' di gente che vorrebbe abolirla anche in Italia la caccia. Chissà se han ragione anche loro. Darà tutto sto danno anche da noi??

da Ezio  05/05/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

A mio parere bisognarebbe proprio abolire la caccia all'estero, ma purtroppo ci girano troppi soldi e interessi....
Quindi non ci resta che chiudere gli occhi e le orecchie per non sentire e vedere queste sragi.

da Rik  03/05/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

Le regole sono fatte per essere cambiate. Ovviamente in MEGLIO!! Questo si è, però, il vero problema.

da Ezio  22/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

le regole sono fatte per essere seguite , senza se e senza ma....

da edo  21/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

X Sig. Ezio, forse non ho capito. Artic. (4) ..........in cui non si arrechi disturbo della riproduzione della restante fauna selvatica....... avrei messo 'anche' della restante fauna selvatica....

Cordialmente: e, continui a scatenare inferni.

da Francesco  20/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

Mea culpa:ho letto solo ora questa parte del sito;crediMI Ezio era solo un segno di stima e rispetto nei TUOI confronti poiché anche a me fa molto piacere trovarmi spesso in sintonia di pensieri con persone come te;grazie.

da pietro 2  19/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

X Pietro2. E da quand'è che sono diventato "signor"?? Mi pare che eravamo ormai in modo consolidato al "tu". Giusto poi quello che dici. Ma almeno si avranno regole OMOGENEE per tutti. Certo che i cacciatori che conosco io, di certi Paesi, che fanno 500 incontri all'anno e 150 abbattimenti, non sarebbero propriamente felici di un calendario del genere.
X Pietro B. Perfettamente in linea con il tuo pensiero.

da Ezio  17/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

Allora. All'estero, quando va bene, in tutto l'anno, fra locali e forestieri, non si preleva neanche un quarto delle beccacce prese fra Francia e Italia. Le beccacce cacciate all'estero fanno parte di ben altri contingenti rispetto a quelli che si dirigono e transitano per i nostri lidi. All'estero, le beccacce all'aspetto le sparano i locali, che poi le rivendono alle schiappe di solito italiane. In Italia, con più della metà del territorio precluso alla caccia, non c'è alcun rischio che le specie oggetto di concupiscenza venatoria possano essere nemmeno ridotte di numero. Complessivamente. Il rischio semmai è un'altro. Che per concupiscenza senza aggettivi (vil denaro) si trasformino gli habitat, cause principali: inquinamento, cementificazione e soprattutto moderne pratiche agricole. Conclusioni: è bene discuterne, suggeriamo soluzioni coerenti, ma smettiamola con le leggende metropolitane.

da Piero B.  17/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

Sig.Ezio lei avrebbe non una,ma centomila volte ragione,se però,non fossimo uno(credo l'unico)Stato che,e non solo per la caccia,si stia ancora chiedendo se è nato prima l'uovo della gallina e,di conseguenza,con lo stesso criterio,legiferi.Quel calendario che per tutti noi appare mirabile,per il 90%degli Stati ai quali vorrebbe vederlo(anzi vorremmo)applicato è punitivo(non riduttivo);gli altri Stati,prima traggono (bene o male che facciano questo non sta' a me o giudicarlo)tutti i benefici possibili per loro e i propri cittadini,poi,se occorre o rientra nella loro politica,chiedono uniformità legislativa in campi economici;ma noi abbiamo i salvatori della natura,che,chissà perché,non hanno mai da ridire,quando le direttive,non solo ci vengono "indicate"(come starebbe a significare il termine stesso),ma IMPOSTE!I coraggiosoni.

da pietro 2  16/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

Ma che ETICAMENTE ACCETTABILE , la caccia all' estero è VERGOGNOSA, 500 beccacce in una settimana, vi sembrano una cosa giusta.Ma che gusto ci trovano,questi GRANDI CACCIATORI, ha fare queste stragi annunciate. SONO TUTTI VERGOGNOSI,che tristezza.

da ciolo 66  16/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

Vede, sig Jamesin, l'art 1, che prevede i tre mesi continuativi e l'esclusività della caccia vagante, dovrebbe già escludere sia la posta, che, per ovvi motivi, la caccia primaverile alla croule. In quanto al divieto di commercio di detta specie, mi pare una ottima integrazione, così come ottime potranno essere sicuramente molte altre, ovvio. Spero non troppe però, perchè più una legge è complicata e faraginosa, più è facile eluderla. Ammesso comunque che questa proposta possa veramente essere interessante o comunque essere ritenuta tale da chi ha le leve del vapore in mano. Come lei e non solo lei ben sa, io sono per la fortissima e libera diffusione delle idee, in modo che se caso mai ne uscisse qualcuna buona, chi di dovere, seduto sulla sua superpoltrona, possa sfruttarla al meglio. Le masturbazioni mentali di primogenitura non mi interessano. Ciò che deve emergere su tutto è il bene comune e per ciò che concerne la "caccia", la conservazione ed il ripristino degli HABITAT.
Cordiali saluti a lei e a rileggerci a preso e magari...altrove. ;-)))

da Ezio  15/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

Caro sig. Ezio mi devo complimentare per questa sua proposta di calendario stilata sicuramente da un ottimo cacciatore di beccacce quale ritengo sia lei, ritenendola un ottimo suggerimento per un eventuale spero al più presto calendario venatorio EU. Comunque io ne aggiungerei un'altro di art. che credo sia molto importante e cioè: il divieto di commercio assoluto di tale selvatico da consumare ad uso proprio. In caso di frode commerciale multa di euro xyz a capo da versare al 50% alla suddetta fondazione europea per lo studio e tutela di tale specie e 50% per la conservazione e manutenzione degli habitat. Il divieto poi di cacciarla alla posta è d'obbligo in quei paesi dove ancora è permesso. Un cordiale saluto.

da jamesin  15/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

Proposta calendario venatorio europeo per la specie scolopax rusticola

Art. 1) - E' possibile cacciare detta specie esclusivamente in caccia vagante in non più di due persone per un periodo annuale continuativo e complessivo massimo di mesi TRE, che dovrà essere individuato da ogni stato aderente all'UE, che a sua volta potrà rideterminarlo secondo le richieste delle regioni che lo compongono.

Art. 2) - Si potrà cacciare tre giorni a scelta a settimana, con un carniere massimo giornaliero consentito di capi quattro ed uno stagionale complessivo non superiore a trentacinque capi.

Art. 3) - E' fatto obbligo di versare una somma pro-capite di euro "XY" all'UNICA fondazione europea per la tutela della specie, che avrà l'obbligo di impiegarla, per non meno dell'85% dell'intero importo ricevuto annualmente, ai fini dello studio/monitoraggio della specie e della conservazione degli habitat di nidificazione e svernamento della stessa. Nonchè il cacciatore che abbatta detta specie dovrà inviarne un'ala a detta fondazione, previo complilazione di un modulo gratuitamente ottenibile sia tramite web o richiedendolo direttamente al nr. verde XXXXXXXXXX. Le spese di spedizione sono a carico della Fondazione.

Art. 4) - E' possibile effettuare l'addestramento cani su detta specie nei periodi in cui non risulti cacciabile e in periodi, individuabili da ogni stato appartenente all'UE, in cui non si arrechi disturbo alla riproduzione della restante fauna selvatica.

Art. 5) - Chi viola i presenti articoli incorre nella sospensione della licenza di caccia per anni cinque.



Ed ora...SCATENATE L'INFERNO!!!!! ;-)))

da Ezio  14/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

E' ovvio che ci vuol giudizio in tutto. Ma qui è un latro discorso. Ancora una volta siamo noi che ci diamo la zappa sui piedi e pure a gratis. Parliamo di cose che asseritamente non conosciamo, per sentito dire.
Io all'estero ci sono stato e ci andrò di nuovo quando potrò. La caccia VERA a selvatici VERI è uguale in tutto il mondo. Un carniere ragionevole di beccacce quale dovrebbe essere??? 5 se ne trovo 5 o 10 se ne trovo 30??? Continuiamo da decenni ad intorcinarci con le peggiori masturbazioni mentali per la screpolatura pressochè invisibile dell'intonaco della casa, e trascuriamo le fondamenta che stanno marcendo e sprofondando.

da Ezio  14/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

e bravo ezio...hai ragione ci sono piu selvatici oggi che 30 anni fa! solo che non ci danno la possibiità di cacciare come vorremmmmmmo..per questo si va all'estero ma non crediate che sia facile e i carnieri da sogno sono SEMPRE MENO ANCHE ALL'ESTERO dove sono stati introdotti i limiti di carniere. PERCHE PER LORO QUESTO E' BUSSINESSSSS.. cose credete!!! ne ho visti di cacciatori CARICHI COME LE MOLLE tornare con le pive nel sacco e con il portafoglio sgonfio!! SE SEI UNO SCARSO QUA LO SEI ANCHE ALL'ESTERO e i soldi non ti servono a molto..

da marino  14/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

DonatoB, dove lo hai letto qui ciò che riporti?? Tra l'altro potrà mai definirsi normale uno che anche solo pensa quello??Grazie. X Pier76. Pensa che io non ho mai trovato tante beccacce dalle mie parti come negli ultimi 15 anni. Per osmosi allora potrei pensare grazie alla caccia all'estero!! Invece so bene che si tratta di selvatici VERI, la cui specie è ancora in buona salute grazie all'immenso ed ancora pressochè incontaminato areale di nidificazione e che piuttosto la mia fortuna è dovuta a variazioni climatiche, ambientali e/o di rotte migratorie.
Noto anche che si continua a parlare di caccia all'estero senza avere in mano uno straccio di dato anche solo pseudo-attendibile. In sostanza la solita ARIA FRITTA.
Mi fa piacere inoltre cogliere l'occasione per ricordare un episodio che mi è stato raccontato. Pare che un alto diplomatico russo abbia fatto visita ad un altrettanto alto "papavero" francese. Quest'ultimo, spinto dalla lobby, quella si vera!! non come "noi" :-(( dei cacciatori francesi, ha chiesto al "collega" di intervenire presso le sedi opportune al fine di far smettere la deprecabile caccia primaverile alla croule alla bekka nel suo Paese. Il russo, preso in contropiede ed ignorante in materia, ha detto che si sarebbe informato ed avrebbe dato una risposta. Infatti dopo poco tempo ha risposto. Ha detto al suo omologo francese che i cacciatori russi avrebbero sicuramente interrotto la loro attività che comunque comportava l'abbattimento di poche migliaia di esemplari maschi, qualora i cacciatori francesi avessero almeno dimezzato i loro 2MILIONI di bekke abbattute ogni anno.
"Qualcuno", molti anni fa, aveva già parlato di "travi" e "pagliuzze" negli occhi di questo piuttosto che di quell'altro.
Da allora, per il genere umano, in sostanza è cambiato veramente poco.
Smettiamo di rincorrere falsi nemici. In quello sono bravissimi gli animalari!! Concentriamoci piuttosto sulla salvaguardia dell'ambiente. Solo quello può fare la differenza. E non lo dico certo io, sarebbe ben poca cosa. E' sufficiente guardarsi attorno e fare il confronto su che cosa era la biodiversità 50 anni fa e cosa è ora. Certo non facendo riferimento solo alle specie cacciabili ma a TUTTE. Fauna e flora.
Cordiali saluti.

da Ezio  14/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

@Ezio: permettimi di correggerti in alcuni punti:
1. da quando, circa 30 anni, è aumentata l'emigrazione all'estero dei cacciatori, c'è stato un netto calo delle entrate italiane di selvaggina, per non parlare della perdita economica;
2. La cura dell'ambiente, non so te o dalle tue parti, è una delle priorità di ogni cacciatore e facendo parte anche di una squadra cinghialaia, ci poniamo ogni anno degli obiettivi riguardo la cura del territorio e li raggiungiamo sempre, favorendo anche molti beccacciai che non tanto si curano dei boschi;
3. io non voglio dare ragione assolutamente ai verdastri, è solo che si parla di una cosa che interessa principalmente noi cacciatori e quindi dobbiamo noi essere i primi a fare qualcosa;
4. hai ragione quando dici no habitat... ma se chi dice di amare la natura si ingegna per chiudere territori immolandoli a San Parco pensando che lasciandoli a loro stessi facciano tutto da se si sbaglia, e dobbiamo essere noi a dimostrare il contrario, tutti uniti, discutendo ma non litigando o criticando, ma facendo INSIEME qualcosa

da Pier76  14/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

Che pena legegre i soliti discorsi egoistici stile: "vado all'estero, pago e faccio il cavolo che voglio. Se i miei nipoti fra 30 anni non troveranno più selvatici veri chi se ne frega, tanto io sarò già al camposanto col mio bel carniere stile Crimea"...

da donatoB  14/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

Facciamo una cosa. Smettiamola proprio tutti di andare a caccia, qui ed all'estero, così salviamo proprio tutto e diamo pure ragione agli animalari che ci dipingono da sempre come i distruttori dell'universo. Gran bel risultato in un colpo solo, no???!!
Peccato però che in zone dove non si caccia da sempre ci sia una emerita MAZZA così come in territorio venabile.
Peccato.
No habitat, no selvatici!!! E quando lo capiranno anche TUTTI i cacciatori, allora si che aremo raggiunto il traguardo.
Per ora siamo ancora a cercare chi ha più colpe TRA DI NOI per il ... N-U-L-L-A!!!

da Ezio  13/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

Marcello non sono daccordo. La caccia sta lentamente finendo, è in agonia. Tocca a noi ora fare qualcosa. E dato che si parla di beccaccia, la Regina non allevabile in cattività, è come se stessimo parlando di una dea... quasi da venerare. Ci vuole più rispetto. Anche le quaglie, da noi in Sila lo abbiamo costatato da anni, sono in diminuzione, visto questo farei regole più rigide in quei paesi, vedi Croazia, dove i richiami acustici sono autorizzati e quindi le stragi. Secondo me non funziona così, e come dice sopra Marino, ai posteri l'ardua sentenza... che non verrà decretata fra tanti anni

da Pier76  13/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

da sempre si va a caccia all'estero per i carnieri, dov'è la novita? e poi scusami, i posti buoni sono tutti in ATC inacessibili dove i presidenti e gli scagnozzi fanno il bello e cattivo tempo quindi IO MI DEVO PREOCCUPARE DELLA SITUAZIONE IN ITALIA??? fanno bene a divertirsi quando vanno all'estero. Qui è tutta una comica 10 allodole e di fronte a noi ne fanno 300 a testa al girono... niente storni ... qualche torso 5 fringuelli!!! dai va laaaa W LA CACCIA ALL'ESTERO....

da marcello  13/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

Resto perplesso a sentire ragionamenti basati su "carniere medio" di gruppi di 50 persone, che quindi se uccidono 4 beccacce al giorno non fanno alcun danno.
Credo che i limiti di carniere siano sensati, anche all'estero, se sono individuali e non stiracchiati a proprio piacimento secondo un'artimetica opinabile.
Chi poi nasconde la propria selvaggina nei doppifondi evidentemente si sente in malafede. Le foto di quell'evento, pubblicate da più parti, parlano chiaro e non consentono scusanti. Infine: è così che si pensa di andare a caccia all'estero ?

da donatoB  13/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

Pier76..quello che dici è un sogno...IMPOSSIBILE.... la verità e che anche VOI BECCACCIAI italiani non vi divertite solo a vederle volare ma anche a sparare ( non parlo di te) cosi... con qualche mille euro uno va a togliersi il dente. GIUSTO ? NON GIUSTO? ai posteri l'ardua sentenza...............

da marino  13/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

noi beccacciai italiani, e parlo di chi si deiverte anche solo a vederne volare una, siamo limitati fin troppo se pensiamo alle stragi che si fanno a poche centinaia di kilometri dalle nostre coste. Mi sta bene come è in Italia ma stessa legge andrebbe applicata anche dove le beccacce nidificano e si paga fior di quattrini per sparare a iosa. Vogliamo la salvazione della specie? allora limitiamoci TUTTI

da Pier76  12/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

Che dire del divieto di transito in Ungheria, con destinazione Italia, con selvaggina legittimamente cacciata in Romnia (allodole) e altrettanto legittimamente cacciabile in Italia ? Sono tre paesi UE ma se tibeccano in Ungheria con le allodole nel bagagliaio di distrruggono (processo, sequestro auto ecc).
E questa sarebbe l'Unione Europea...semplicemente scandaloso e ,come al solito, nessuno interviene per porre rimedio!

da Arrabbiato 60  12/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

xmbrt...hai ragione. ma vallo dire ai beccacciai che si credono i mostri sacri della caccia in Italia mentre sono i piu grossi padellari del pianeta !! Un anno ho seguito un convegno della beccaccia dove ..pensate... volevano limitare i cacciatori in una data zona , gli orari e il carniere ( ma quello è la meno) andò caz siamo arrivati???

da marino  12/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

E lo scandalo delle aziende agrituristiche venatorie dove, con la scusa di allenare i cani con sparo su selvaggina messa, si ammazzano impunemente beccacce al ripasso? Ne vogliamo parlare? Qui in Toscana so di 4/5 beccacce uccise in AATV sabato 31.3.12.........

da mbrt  12/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

E lo scandalo delle aziende agrituristiche venatorie dove, con la scusa di allenare i cani con sparo su selvaggina messa, si ammazzano impunemente beccacce al ripasso? Ne vogliamo parlare? Qui in Toscana so di 4/5 beccacce uccise in AATV sabato 31.3.12.........

da mbrt  12/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

E, che dire delle prove con cani da ferma su beccacce al nord d'Italia a fine marzo inizio aprile organizzate dal c.d.b.( club della beccaccia ), quando come nella primavera 2011 in provincia di novara, in un censimento su caprioli hanno trovato n.2 nidi di beccaccia al gg.17 marzo. Il club ha un suo statuto di moralità, eppure continua a organizzare prove con cani da ferma, in quei periodi delicati della riproduzione della beccaccia.

da Francesco.  11/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

Ciò che è accaduto a rimini succede anche nelle altre città. Il problema è che da quando è caduto il muro si può cacciare la dove prima non si poteva ovvero alla fonte dove prima li gli uccelli si potevano salvare
di questo passo in Italia, zona di passaggio, non vedremo più nulla.Già ci siamo quasi arrivati!
Ora non dico che ci vorrebbero più regole restrittive ma tanto buon senso da parte di chi pratica il turismo venatorio e che pensassero anche al domani.

da un cacciatore  11/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

Allora sarebbe meglio per un anno o due non rinnovare i permessi venatori e le regioni cosa incasserebbero visto che in Calabria siamo più di 16000 cacciatori.su tutto si può rimediare se lo vogliamo.............

da Mac lupo della Sila  11/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

ma cosa vuoi limitare... qui non si può fare piu niente.

da marino  11/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

Leggendo altri commenti sul fatto che si caccia la beccaccia in Francia al 20febbraio,vorrei far presente come mai se noi alziamo beccacce fino a fine marzo in pianura a 200 metri sul livello del mare e sul litorale fino al 20 aprile perché nessuno lo dice o lo scrive?forse perché le associazioni venatorie e le regioni dovrebbero ammettere che si può cacciare la Regina fino al 20 febbraio come in Francia.pare che la Francia e'sempre una forza condizionabile per l'Italia sia economicamente che venatoria mente?

da Mac lupo della Sila  11/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

Considerato il fatto che la Regina e'sempre più furba,bisogna prendere atto che una limitazione ci vuole anche se fosse solo in Italia.il cacciatore e'fiero di mostrare il suo carniere e limitarlo eviterebbe questa grossa mattanza.e'altrettando vero che non ci sono controlli alla caccia all'aspetto e in zone parco e il commercio che si e'creato per la Regina per la quale molti prendono le ferie non per passione ma per le proficue vendite.ci sono pseudo cacciatori che vanno sette giorni su sette o quanto si contengono cinque su sette.fate qualcosa per una passione seria come la caccia a questo stupendo esemplare.

da Mac lupo della Sila  11/04/2012

Re: PROPRIO SICURI DEL DIVIETO ASSOLUTO DI IMPORTARE SELVAGGINA MIGRATORIA DAI PAESI EXTRA UE?

Io vivo a Rimini e conosco la situazione del nostro pietoso aeroporto dove pure io sono stato oggetto di sequestro di uccelli provenienti dalla Romania ( quando ancora non era in Europa) poi tutto risolto per il meglio. La cosa è semplice, come arriva un cacciatore da un paese extracee viene controllato ... sempre. Certo per le famose beccacce mi sorge qualche dubbio ma la realtù è che essendo un piccolo scalo c'è il tempo di controllare tutti. Forse a Roma o Milano avrebbero ( ma non credo) avuto meno problemi. In ogni caso, bisogna essere anche un pò idioti a fare quello che hanno fatto...i cacciatori ... o no?

da Marco  11/04/2012
Cerca nel Blog
Lista dei Blog