Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<gennaio 2021>
lunmarmergiovensabdom
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
1234567
Mensile
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
ago11


11/08/2020 14.30 

 
 
Credo che oramai il futuro delle munizioni metalliche da caccia sia nel bossolo corto ma capiente. Basta vedere il successo che hanno avuto le due famiglie di munizioni Short Magnum: quella nata in casa Winchester (WSM), quella ideata dalla Remington (SAUM) e addirittura la bella creazione dei fratelli Zentile, armaioli di Romallo. Ma qualcuno aveva avuto qualche idea in proposito anche in passato. Secondo il mio modesto parere il padre di tutti gli Short è stato il 308 Winchester, che con un bossolo di appena 51 millimetri di lunghezza ha saputo erogare quasi la stessa potenza del più voluminoso 30.06. E molti altri Widcatters (sperimentatori di nuovi calibri) si sono sbizzarriti nello studio di prototipi di munizioni che, pur adottando bossoli di ridotte dimensioni, erano in grado di esprimere alte prestazioni. In Italia l’idea di creare una cartuccia con delle caratteristiche “Magnum”, partendo da un bossolo “Short” già esistente sul mercato, è stato il noto armaiolo di Tassullo (Tn) Celestino Torresani. Torresani ha creato il .224 Torres semplicemente restringendo il bossolo Rebated (con il fondello di diametro leggermente inferiore al corpo del bossolo) del 284 Winchester, da 7 mm (284”) a 5,56 mm (22”). Celestino non è certo uno sprovveduto e se ha deciso di adottare il bossolo di un calibro tanto inconsueto, ci sarà stato sicuramente un valido un motivo. Come anche i tecnici della Norma, quando hanno deciso di progettare un nuovo calibro 6,5, se hanno scelto di riesumare il bossolo del vecchio ed incompreso 284 Winchester (un sette millimetri con un bossolo simile a quello di un 308 W che ha una potenza più vicina ad un 7 mm RM che ad un 7 x 64!), lo hanno fatto dopo essersi guardati parecchio intorno. Così, una volta deciso il calibro (non a caso il 6,5 è il preferito dai cacciatori scandinavi), e dopo aver scelto il bossolo dal quale partire, creare una nuova munizione è stato uno scherzo, e nell’estate del 1998, la Norma la lanciò sul mercato con il nome di 6,5 – 284 Norma. Venatoriamente parlando, non credo che nel mondo ci fosse un reale bisogno di un nuovo calibro 6,5 mm, ma tutto sommato l’idea ebbe molto più successo di quanto si potesse sperare, forse proprio in funzione della nuova filosofia “Short”, che ispira di abbinare armi corte e maneggevoli a calibri molto prestanti ma di dimensioni contenute. Un’altra cosa alquanto insolita è che il calibro 6,5 – 284 è stato subito adottato da diverse case costruttrici di carabine sia italiane sia estere, anche se la Norma, la sola ditta che produce munizioni finite, originariamente aveva in catalogo soltanto due caricamenti. Su ordinazione è disponibile anche una versione Match e, tenetevi forte, nel 2007 la Norma ha addirittura tolto dal mercato la palla BT da 120 grani! Personalmente non mi spiego questa mossa, come non capisco perché non abbiano invece messo in commercio anche una palla veramente “pesante”, intorno ai dieci grammi, che in Svezia è il peso minimo consentito per la caccia all’alce.
 
 

Vediamo nei dettagli le due versioni da caccia che, ancora con una certa fatica, è possibile reperire sul nostro mercato. Ambedue montano delle palle Nosler (come ulteriore dimostrazione, semmai ce ne fosse stato bisogno, della bontà dei prodotti della rinomata Casa di Bend - Oregon): una Ballistic Tip da 120 grani ed una Partition da 140 grani. La palla BT da 120 grani è un bel missilotto che raggiunge, senza nessuna fatica, i 950 m/s, con una radenza molto tesa (arma tarata a duecento metri, ha un calo a trecento di circa19 cm). E’ un’ottima munizione per caprioli e camosci a lunga distanza e può ritenersi idonea anche per animali della mole di un grosso daino e di un buon cinghiale.

La palla Nosler Partition da 140 grani arriva a 900 m/s, con relativi 3521 joule di energia (scusate se è poco!), mantiene una buona traiettoria e può essere considerata un’ottima soluzione per cacciare in terreni coperti anche animali robusti e coriacei. Come ho sempre affermato in molte altre occasione, ben difficilmente un cacciatore che intende abbattere un grosso cervo parte da casa con una carabina di calibro inferiore al 7 millimetri, ma se invece abbiamo la possibilità di recarci all’estero, con la “licenza” di poter tirare a diversi animali come: caprioli, daini, mufloni, cinghiali ed anche a qualche cervo, sono convintissimo che il 6,5 – 284 Norma, caricato con una buona NP da 140 grani, saprebbe destreggiarsi bene in ogni occasione.
 
 
 

Ma torniamo al motivo perchè gli ingegneri svedesi hanno scelto una palla da 6,5 mm. Principalmente perché nei Paesi Scandinavi girano milioni di carabine, sia di derivazione militare sia sportive, che sono camerate in calibro 6,5 x 55 Swedish. Queste armi, con la semplice rialesatura della camera di scoppio e quindi con poca spesa, possono essere trasformate in carabine moderne e radenti. Poi con il fatto che le palle da .264 millesimi di pollice hanno uno dei più alti coefficienti balistici in assoluto (medio .490) e un’ottima densità sezionale, sono una delle scelte migliori per il tiro a lunga distanza. Il 6,5 – 284 è nato proprio per questo motivo, per aumentare sensibilmente la possibilità di abbattere la media selvaggina a distanze superiori di quelle che permetteva d’ingaggiare il vecchio 6,5 x 55. C’è anche da dire che con un minimo d’accortezza, l’ultimo nato in casa Norma non scherza neanche in fatto di precisione. Ho avuto modo di provare il 6,5 - 284 in due armi: una Blaser R 93 in versione Offroad ed una Sabatti Rover 870 Custom. In entrambi le carabine ho riscontrato un’ottima precisione anche se, a dir la verità, ho dovuto testare diverse ricariche prima di trovare quella giusta. La Blaser, in particolare, digerisce molto bene le KS da 125 della RWS, palle che sul terreno di caccia non mi ha mai entusiasmato, ed un ottimo compromesso tra precisione e letalità l’ho avuto con le Hornady SST da 129 grani, con le Hornady Spire Point Interlock da 140 e con le CDP da 125 grani. Ma le mie palle preferite restano pur sempre le Nosler Ballistic Tip! Purtroppo, come già accennato, due tipi di caricamenti originali sono un po’ pochi per far apprezzare e soprattutto per far diffondere un calibro, specialmente per i “non ricaricatori”.
 
 

Il 6,5 – 284 Norma è un bellissimo impianto balistico, ma chi lo preferirebbe ad un normale 25.06 Remington, ad un classicissimo 270 Winchester o meglio ancora ad un 270 WSM o ad un 7 WSM o SAUM? In compenso, una volta acquistati i dies ricalibratori (sempre Custom e di non facile reperibilità), un centinaio d’ottimi bossoli Norma, degli inneschi Large Rifle Magnum (CCI 250, Federal 215, ecc) non ci sono più problemi logistici. Per le palle non c’è che l’imbarazzo della scelta, perché tutte le case produttrici di componenti hanno in catalogo una nutrita gamma di proiettili calibro 6,5 mm – 264” che vanno dai 77 grani ad addirittura 160 grani. Insomma, c’è da sbizzarrirci parecchio nel fare delle prove, ma sempre utilizzando polveri molto progressive. Una cosa ve la posso garantire: che in buone mani, con quasi tutte le munizioni provate, il 6,5 – 284 Norma abbatte pulitamente e senza dilaniare, almeno fino a selvatici della mole di un grosso daino. Potrei tranquillamente paragonarlo a delle vere munizioni Magnum come: il 257 Weatherby, il 6,5 x 68 o il 264 WM, ecc, solo che il 6,5 – 284 viene camerato in armi molto maneggevoli e compatte e genera un rinculo abbastanza contenuto.
 
 

Abbiamo già visto che le poche munizioni originali reperibili sono eccellenti, ma come nostra abitudine elencheremo alcune dosi di ricarica con la speranza che possano tornare utili a chi già possiede o a chi intende acquistare una carabina in questo calibro. Con una gamma di palle così vasta sarà necessario utilizzare di volta in volta delle polveri che hanno delle caratteristiche diverse. Trascurerò le granature di palle eccessivamente leggere, che si usano raramente in campo venatorio, e orienterò il nostro piccolo studio sulle combinazioni che meglio esprimono le capacità della munizione. Tutte le dosi elencate sono da considerarsi come MASSIME e da raggiungere per gradi, partendo da dosi inferiori di circa il 5%.
 
 
POLVERE DOSE (grani) PALLA (grani) VELOCITA’ (metri /sec.)
 






Marco Benecchi
 
 


 

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


162.158.79.171
Aggiungi un commento  Annulla 

15 commenti finora...

Re: BALISTICA: Il calibro 6,5 – 284 Norma

vengo dal Canada, sono molto felice di condividere la mia grande e meravigliosa testimonianza con tutti su questa piattaforma ..: Sono stato sposato per 4 anni con mio marito e all'improvviso è entrata in scena un'altra donna che ha iniziato a odiarmi ed era offensivo e tutto perché non gli ho mai dato alla luce un bambino. ma lo amavo ancora con tutto il cuore e lo desideravo a tutti i costi ... Ha chiesto il divorzio e tutta la mia vita stava andando in pezzi e non sapevo cosa fare, si è trasferito da casa e mi ha abbandonato tutto da solo, un giorno un mio caro amico mi ha raccontato di aver provato i mezzi spirituali per riportare indietro mio marito, quindi sono andato online per cercare e ho trovato così tanti incantatori che hanno solo perso tempo e preso molti soldi da me, ma sono tornato da lei e le ho detto che il modo spirituale ha solo preso i miei soldi e non ha prodotto nulla, e lei mi ha fatto conoscere un incantatore chiamato Dr.Wealthy, quindi ho deciso di provarlo. anche se non credevo in tutte quelle cose a causa di quello che ho passato di recente, ho contattato il Dottore e gli ho spiegato tutti i miei problemi e mi ha detto che non avrei dovuto preoccuparmi quando ha lanciato l'incantesimo su di me e sul mio marito che mio marito tornerà da me e che entro 3 settimane rimarrò incinta, quindi ho fatto il piccolo che mi ha chiesto di fare ed ecco che tutto funziona, mio ​​marito è tornato da me e in questo momento abbiamo gemelli ragazzo e ragazza, quindi grazie a Dr.Wealthy sei davvero un grande incantatore, nel caso in cui qualcuno abbia bisogno di aiuto ecco il suo indirizzo email; [email protected] I suoi incantesimi sono per una vita migliore O whatsapp ora +2348105150446

da MARIELA GARCÍA  31/08/2020 5.38

Re: BALISTICA: Il calibro 6,5 – 284 Norma

si è un bel pezzo che perdi i colpi! datti all'ippica !

da Marcello  18/08/2020 10.08

Re: BALISTICA: Il calibro 6,5 – 284 Norma

Ciao Marco, troppo tecnico per me... perdo colpi: in tutti i sensi ;) . WH

da tiroler X Marco  15/08/2020 12.36

Re: BALISTICA: Il calibro 6,5 – 284 Norma

E no...
IO nella mia BLASER ho tre canne TUTTE MAGNUM 257, 300 WM e 375..
Quindi Otturatore magnum con testina annessa..
Mentre (come mi sembra di aver specificato bene!) con il 6.5 - 284 "potresti far diventare una magnum" un 308...
L'aver il fondello del bossolo Rebadet, più piccolo del corpo consente simili...stravaganze!
Ecco il motivo!
M

da Marco B x Tiroler  15/08/2020 11.46

Re: BALISTICA: Il calibro 6,5 – 284 Norma

Scusa Marco ma, se tu stesso dici che :"...Io l'ho provato il giusto e posso dirti che come prestazioni sfiora il 257 WM...", allora tanto vale usare il 257 WM, o no?

da tiroler X Marco  14/08/2020 22.27

Re: BALISTICA: Il calibro 6,5 – 284 Norma

Pensi davvero sia tanto superiore al tuo amato 270 (con palla da 130 grani)? C'è anche da dire che non ha avuto un grande successo commerciale. Winchester, Remington e Hornady - scusa se è poco -non ce l'hanno in catalogo... un motivo ci sarà... tutte invece producono il 6,5 Creedmor (che non ho alcuna intenzione di comprare, sia chiaro!). Va bene che è un calibro europeo, ma neanche RWS lo produce. Una buona 270 sai bene che spinge una palla da 130 grani tra i 920 e i 950 m/s...

da Filippo 53  14/08/2020 17.28

Re: BALISTICA: Il calibro 6,5 – 284 Norma

il 6,5 - 284 è forse il calibro più azzeccato in camerature BLASER e te ne spiego il motivo
Praticamente è un MAGNUM a tutti gli effetti ma che puoi utilizzare con degli otturatori STANDARD della serie 243 - 30.06 per intenderci
Ipoteticamente un cacciatore potrebbe usare una R 93 o R 8 in cal. 243 e poi usare il 6,5 - 284 perché ha il Fondello adatto alla testina otturatrice..
Io l'ho provato il giusto e posso dirti che come prestazioni sfiora il 257 WM,
Non mi dispiacerebbe usarlo a caccia dal capriolo ad daino con una netta predilezione x il camoscio!
M

da Marco B x Filippo 53  14/08/2020 17.07

Re: BALISTICA: Il calibro 6,5 – 284 Norma

Dimenticavo..
Anche in semiauto...
Da non credere!!

da Marco B x Paolo Hunter  14/08/2020 17.03

Re: BALISTICA: Il calibro 6,5 – 284 Norma

Non è vero...
A ME NON PIACCIONO NEANCHE UN PO'
Ma ancora oggi riscuotono un certo successo,
Specialmente le RUM, ..
Per chi ama le altissime prestazioni
C'è ancora richiesta di 270 e 300 Winchester Short Magnum.
Ne vedo girare molte di armi camerate in questi calibri!
M

da Marco B x Paolo Hunter  14/08/2020 17.02

Re: BALISTICA: Il calibro 6,5 – 284 Norma

Le short magnum sono state un disastro commerciale.

da Paolohunter  14/08/2020 12.52

Re: BALISTICA: Il calibro 6,5 – 284 Norma

Non metto in dubbio che qualche vantaggio ci sia, non ho la competenza in merito. La mia obiezione è solo quella che , a mio avviso è per la caccia che faccio io, un moa in più o in meno , non mi cambia nulla. Spendere un paio di mille euro per raggiungere lo stesso risultato, non fa per me. Un caro saluto. WH

da Tiroler x bansberia  14/08/2020 9.14

Re: BALISTICA: Il calibro 6,5 – 284 Norma

Marco, correggimi se sbaglio.
Il bossolo corto serve a usare azioni corte, cosa che permette al fabbricante di produrre armi in vari calibri usando sempre la stessa misura di azione. In sostanza il fabbricante risparmia e può guadagnare qualcosa di più oppure ridurre un poco il prezzo.
L'azione corta, rispetto alla lunga costa qualcosa di meno ed è un pò più rigida, quindi può dare maggior precisione.
Weidmannsheil

da bansberia x tiroler e marco  14/08/2020 8.05

Re: BALISTICA: Il calibro 6,5 – 284 Norma

A me sembrano operazioni puramente commerciali. Non vedo cosa potrebbe offrirmi in più questo calibro rispetto a un 270 Winchester o a un 7x64... Il 7 mm Zentile forse è un caso a parte, perché è paragonabile a un 7 RM ma si usa in carabine più corte (questo è innegabile) e (dicono) picchia meno (e può anche essere).

da Filippo 53  13/08/2020 20.44

Re: BALISTICA: Il calibro 6,5 – 284 Norma

Se la bestia cade o non cade giù dipende MOLTO dal manico e dall'accuratezza dell'ARMA indipendentemente dal calibro....
Purtroppo sono ancora in pochi ad esserne convinti!

Qualcuno sostiene che un calibro con un bossolo corto e capiente sia più preciso di altri, e forse sarà anche così, ma IO quando si parla di armi da CACCIA non ho mai preteso prestazioni da carabine da tiro....

Un caro saluto
Marco

Dimenticavo..conosco 100000000000 cacciatori che si fanno preparare delle splendide armi in grado di fare rosate di 2 cm a 300 mt,
Ma....quando a sparare è l'armiere - armaiolo...
Poi invece quando sono loro a spararci ...allora cominciano i problemi!!!

da Marco B x Tiroler  13/08/2020 15.05

Re: BALISTICA: Il calibro 6,5 – 284 Norma

Ciao Marco. In tutta franchezza, cosa cambia (o potrebbe cambiare), nella caccia, con il bossolo corto e capiente, rispetto al bossolo un po' più lungo e con la stessa capienza? Con il primo le bestie vengono giù con precisione... e con il secondo meno? WH

da tiroler  12/08/2020 22.44
Cerca nel Blog
Lista dei Blog