Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<agosto 2020>
lunmarmergiovensabdom
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456
Mensile
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
giu26


26/06/2020 14.42 

 
 
La mia simpatia per i calibri piccoli e medi rigati da caccia non è mai stata un segreto per nessuno. Dopo aver subito e sopportato, in gioventù, il rinculo, il peso e l’ingombro delle carabine potenti ed esuberanti, in “vecchiaia” ho convalidato definitivamente la mia predilezione per quelle munizioni che abbattono pulitamente senza sprechi e senza eccessi. Per la caccia al cinghiale uso da anni il 308 Winchester con palla da 150 grani, per la selezione il 243 W con palla da 95 grani e per le spedizioni veramente impegnative uso il 7 mm Remington Magnum con proiettile da 160 grani. Saltuariamente tiro anche qualche colpo con i miei calibri 9,3 (x 62 e x 74 R), con l’8 x 68 S e con il 375 Holland & Holland Magnum, ma giusto quel tanto che serve per mantenermici in allenamento. Ma se proprio voglio divertirmi o rilassarmi tolgo dalla rastrelliera il kipplauf 5,6 x 50 R M e la Remington 22- 250. Quest’ultimo calibro è poco usato per la selezione ma, credetemi, è perfettamente in grado di dare moltissime soddisfazioni specialmente a chi si dedica esclusivamente alla caccia del “folletto rosso”: il capriolo.
 
 

Durante una delle mie frequenti escursioni nei boschi di tutta Italia, conobbi una comitiva di cacciatori alto atesini. Ci scambiammo i soliti convenevoli e ben presto la discussione scivolò su quali fossero le nostre armi ed i nostri calibri preferiti. Tutti loro, senza esclusioni, mi confidarono che per la caccia al capriolo usavano delle carabine in calibro 22-250 Remington. Devo ammettere che mi sorpresero non poco perché erroneamente pensavo: “Ma come, proprio qui in montagna, dove spesso si tira lungo e con forti venti trasversali, usano un calibro così piccolo?” Quando esternai le mie perplessità ai miei nuovi amici, mi risposero elencandomi alcuni dei tanti pregi di quel piccolo, grande calibro. Il 22-250 Remington è estremamente preciso, viene camerato in armi leggere e compatte, ha un rinculo quasi inesistente, ha una traiettoria tesissima ed è più che sufficiente ad abbattere non solo il capriolo, ma in buone mani ed entro i duecento metri anche il camoscio. Cosa volevo di più? Me lo descrissero come un calibro per intenditori e/o per specialisti che, come il 270 W, vanta anche una costanza di tiro veramente eccezionale. Le sue origini sono abbastanza travagliate. Subito dopo la fine della prima Guerra Mondiale, molti appassionati tiratori e cacciatori statunitensi iniziarono degli studi sui piccoli calibri iperveloci in grado di superare i fatidici mille metri al secondo. Negli anni trenta giravano molte munizioni artigianali (i famosi Wildcat) calibro .224”, ma la più potente e diffusa era la 220 Swift. Questa munizione derivava dal 250-3000 Savage (dove le sigle stavano ad indicare che una palla calibro 257 millesimi di pollice era lanciata a 3000 piedi al secondo) faceva raggiungere ad una palla da 50 grani gli straordinari 4000 piedi/sec. (1220 m/s!). Una velocità così elevata, abbinata agli acciai non particolarmente legati che venivano usati a quei tempi per la costruzione delle carabine, provocò delle sconvenienti e precoci usure delle canne, tanto che ben presto l’entusiasmo suscitato dal calibro più veloce del mondo scemò. Ma ormai il “danno” era stato fatto perché molti cacciatori americani avevano cominciato ad apprezzarlo per la caccia ai nocivi nelle loro sterminate praterie. Così i maggiori produttori di munizioni statunitensi si rimboccarono le maniche e ripresero gli studi. Da quelle ricerche nacquero: il 222 Remington, il 222 Remington Magnum, il 223 R e il 224 Weatherby, ma fu la Browning che sorprese tutti mettendo in catalogo una carabina calibro 22-250, dove il 22 indicava il calibro della palla e il 250 la cartuccia da cui derivava: il 250 Savage appunto. Nel 1965 i dirigenti della Remington, entusiasti delle caratteristiche di quella munizione (qualche anno più tardi “bissarono” l’operazione anche con il 25.06), prima ne acquisirono i diritti commerciali e poi la lanciarono sul mercato con il proprio nome. Il successo della 22-250 Remington non si fece attendere e fu ben meritato e tuttora, a distanza di quasi quarant’anni dalla sua nascita, è senz’altro, tra le .22 (5,56 millimetri) ad alta intensità, la munizione più equilibrata, la più diffusa e la più utilizzata in campo venatorio.
 

Se nel suo paese natale il calibro 22-250 viene usato esclusivamente per il Varminting, la caccia ai nocivi, in Europa il suo impiego pratico è molto più vasto. Grazie alla nutritissima gamma di palle con cui può essere caricato, che vanno dalle minuscole 40 grani alle energiche 70 grani, con relative energie erogate alla bocca comprese tra i 2100 e i 2400 joule, il 22-250 Remington è idoneo sia per la caccia ai corvidi sia a quella al camoscio entro i duecento metri. Purtroppo, come spesso accade anche per tutti i piccoli calibri veloci, l’impiego e le prestazione del 22-250 sono condizionati inesorabilmente dalla scelta del peso e del tipo di palla. E’ impensabile utilizzare delle palle leggere da 40 grani Hollow Point per la caccia al capriolo o al camoscio, come nessuno si sognerebbe mai di sparare ai galli forcelli e ai cedroni con delle normali SP e così via.

Adesso devo toccare un argomento particolarmente delicato e mi scuso se urterò la sensibilità di qualche lettore. Avete mai visto gli effetti provocati da una piccola palla espansiva spinta ad altissima velocità, quando colpisce un selvatico di piccole dimensioni a pelle tenera? Il proiettile appena raggiunge il bersaglio esplode. Gli americani che cacciano i cani della prateria chiamano questo fenomeno la “nube rossa”. Non credo sia necessario spiegarne il motivo. Chi già possiede una carabina in questo calibro o magari è intenzionato ad acquistarne una non dimentichi questo fatto e stia molto attento al tipo di palle che spara e soprattutto a cosa  spara. Tirare ad un capriolo o ad un camoscio con delle palle troppo fragili può causare delle vistosissime ferite superficiale che magari, non interessando organi vitali, provocano lunghe, inutili e inaccettabili sofferenze al selvatico.
 
 
Per la caccia ai selvatici da piuma pregiati, come focelli, cedroni e otarde, e per la caccia agli animali da pelliccia come castori e volpi, è tassativo utilizzare delle palle FMJ completamente incamiciate, mentre per la caccia a selvatici più grandi, come appunto caprioli camosci e piccole antilopi, opterei per delle palle di buon peso, 55-60 grani (che raggiungono i 1100 m/s) ad espansione controllata, come le ottime: Remington PSP, Federal TBBC, Winchester PSP, Sako Gamehead, Norma SP, Hornady SP e PMC PSP. Ad oggi si contano circa una trentina di caricamenti originali in grado di soddisfare qualsiasi esigenza, ma i soliti incontentabili, grazie all’infinita scelta di palle calibro .224 millesimi di pollice reperibili in commercio, possono sbizzarrirsi nella ricarica come e quanto vogliono, spesso ottenendo delle munizioni veramente eccellenti. La ricarica casalinga del 22-250 non presenta alcun problema, tutti i componenti e tutti gli accessori sono facilmente reperibili. Le polveri ideali per questa munizione sono quelle a combustione medio lenta, mentre per la scelta degli inneschi andrebbero bene anche i Large Rifle normali, ma da sempre consiglio quelli tipo Bench Rest, che sono molto più accurati. Come nostra abitudine elencheremo alcune dosi da utilizzare prettamente per un impiego venatorio. Ho tralasciato volutamente quelli relativi all’uso di palle poco comuni e quindi scarsamente utilizzate. Tutte le seguenti dosi sono da considerarsi come MASSIME e quindi è consigliabile che siano raggiunte per gradi partendo da pesi inferiori di circa il 5%.

 


 

Gianni, uno degli amici alto atesini che conobbi in montagna, mi raccontò che la sua carabina Tikka calibro 22-250 Remington sparava divinamente con qualsiasi tipo di palla SP da 55 grani usasse!! Disse che la tarò diversi anni fa con le Federal, ma , strano ma vero, anche cambiando marca di munizioni, ma mantenendo inalterato il peso del proiettile, il risultato era sempre lo stesso. Che quello fosse un altro dei tanti pregi del nostro onestissimo calibro?

 

Marco Benecchi
 
 
 
 
 
 

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.69.63.197
Aggiungi un commento  Annulla 

43 commenti finora...

Re: Il calibro 22-250 Remington

Fede, ti si freddano i maccheroni....

da Michelangelo Buonarroti & Leonardo Da Vinci  08/07/2020 10.28

Re: Il calibro 22-250 Remington

Ciao Fede. Abbiamo gli stessi gusti... anche a me piace molto il sud Tirolo (o Alto Adige) e quando posso ci vado a caccia (spero anche quest'anno). IBAL

da Filippo 53  08/07/2020 9.56

Re: Il calibro 22-250 Remington

Ciao Filippo, io sono Americano non canadese . Le targhe in Canada si possono buttare non servono a niente e nessuno. Vai in una assicurazione , la compri e se vuoi te la tieni oppure la butti ! c'è una scadenza . I canadesi del BC sono in maggioranza dei lumberer gente che lavora nei boschi , poco istruiti , mezzi alcolizzati e piuttosto grezzi ! per un Italiano gente INGUARDABILE. Sono stato a caccia un paio di volte , niente di eccezionale e guide scorbutiche e zotiche! Riguardo i paese dell'Est non mi dire che non sei mai stato accompagnato da una donna? Sulla professionalità non discuto. Credo che i cacciatori americani siano i più attrezzati al Mondo come i cacciatori altoatesini che sfoggiano capi e attrezzature di grande qualità e bellezza. Anche per questo mi piace l'Alto Adige . Sulla Forestale Italiana non ne voglio parlare un anno in una riserva sugli Appennini due cafoni con la divisa mi hanno fatto un verbale assurdo che ho vinto in Tribunale senza troppi problemi! Renzi ha fatto bene a chiudere un corpo inutile come quello io li avrei mandati a dirigere il traffico e lasciare la natura ai NOSTRI AMATI CC il miglior corpo al mondo di polizia , dopo la nostra FBI , naturalmente!!

da Fede  08/07/2020 8.11

Re: Il calibro 22-250 Remington

Salve Fede. Non conosco le regole e la gestione della caccia negli USA, e quindi non mi pronuncio. Conosco abbastanza bene invece la caccia nei paesi ex Patto di Varsavia: sono stato decine e decine di volte in Ungheria, diverse volte in Slovenia e Croazia e una in Bulgaria. Ho avuto nel 99% dei casi eccellenti accompagnatori. Davvero bravi e professionali. I peggiori accompagnatori sono quelli che ho avuto in Lapponia (Svezia) e British Columbia; ma siccome ci sono stato una sola volta potrebbe essere solo un caso sfortunato, e la media è alta anche in quei Paesi. Una cosa sulla British Columbia però mi sento di dirla: in una immensa foresta un giorno mi sono imbattuto in un gigantesco TIR, abbandonato da molto tempo in quel santuario verde, CHE AVEVA ANCORA LA TARGA! Nella nostra tanto disprezzata Italia la Forestale ti fa un verbale coi controc... se solo parcheggi su un prato! E giustamente se ti beccano a lasciare una lavatrice in un bosco si val sul penale... Figuriamoci abbandonare un TIR (tipo Duel, per chi l'ha visto) al centro di una foresta... Senza polemica, solo per dire che è sbagliato generalizzare

da Filippo 53  07/07/2020 18.15

Re: Il calibro 22-250 Remington

...

da Rino  07/07/2020 13.44

Re: Il calibro 22-250 Remington

Rino, facci un .....ino!!!

da Pluto  07/07/2020 12.58

Re: Il calibro 22-250 Remington

Bamboccio ! fallito !

da Rino  07/07/2020 7.47

Re: Il calibro 22-250 Remington

Rino dacci un Crodino.

da Pippo  07/07/2020 5.52

Re: Il calibro 22-250 Remington

il fatto è che tu sei invidioso perchè vorresti essere come loro ed invece sei il nulla al quadrato! esponiti , mettici la faccia come fanno loro , illuminaci con le tue perle di saggezza invece di rosicare all'infinito! Per me dovresti andare a nasconderti molto bene anche perchè , dic erto sei uno del settore che non è considerato e per questo fa il bamboccio da web!

da Rino  06/07/2020 22.19

Re: Il calibro 22-250 Remington

il fatto è che tu sei invidioso perchè vorresti essere come loro ed invece sei il nulla al quadrato! esponiti , mettici la faccia come fanno loro , illuminaci con le tue perle di saggezza invece di rosicare all'infinito! Per me dovresti andare a nasconderti molto bene anche perchè , dic erto sei uno del settore che non è considerato e per questo fa il bamboccio da web!

da Rino  06/07/2020 22.19

Re: Il calibro 22-250 Remington

Ormai questi presunti esperti venatori su internet si sono palesati come semplici pubblicitari di inutili gadget che servono solo a far arricchire chi li vende.
Spero che almeno si facciano ben pagare.

da Dario  06/07/2020 15.18

Re: Il calibro 22-250 Remington

Quale sarà il prossimo prodotto che cercheranno di appioppare ai cacciatori?
Il Drone ...ecco, la prossima volta cercheranno di vendere il Drone....
Aromatico Giangio Benecchi e tutti gli altri influenzerà: tenetevi pronti...

da L’ordine è uno solo: VENDERE!  06/07/2020 15.13

Re: Il calibro 22-250 Remington

La legge PARLA CHIARO,
Almeno dove non è CONSENTITA LA CACCIA DI NOTTE per certe forme di contenimento,
Che non commento...
TU puoi sparare da un ora prima dell'alba ed una dopo il tramonto STOP,
Ma "AVVISTARE" un selvatico a distanze considerevoli PRIMA E DOPO certi orari non è certo fuorilegge..
Io ho l'AXION KEY XM 30 ed è più che sufficiente per quello che devo farci io
soltanto AVVISTARE i selvatici IN ZONA ...
PUNTO
E posso dirti una cosa?
E' libidine PURA...
Non credevo di divertirmi tanto...
Figurati che anche dopo, a giorno fatto preferisco usare la termocamera piuttosto che il Leica...
Nel pattume, nella favetta, nell grano...
caprioli e cinghiali li vedo benissimo anche nella vegetazione..
E' spettrale..
E' utilissimo anche per cercare gli animali abbattuti
Non m'interessa sparargli al buio, non vado certo a caccia per la carne,
ma avvistare "cose invisibili" è molto eccitante,
Tanto che poi quando fa giorno e c'è luce per sparare quasi mi dispiace
Riesci a vedere gli uccelli notturni volare, martore, lepri, istrici, tassi, volpi
prima del sorgere del sole è un brulicare di vita altrimenti invisibile....
Che dire..
Per me è davvero un bellissimo giocattolo...
Per sparare avrei anche lo Yukon (più che sufficiente!) ma lo uso solo all'estero x l'orso, fidati...non è come la termocamera.
Ripeto: provare per credere..
M

da Marco B x Mario  06/07/2020 14.25

Re: Il calibro 22-250 Remington

La legge PARLA CHIARO,
Almeno dove non è CONSENTITA LA CACCIA DI NOTTE per certe forme di contenimento,
Che non commento...
TU puoi sparare da un ora prima dell'alba ed una dopo il tramonto STOP,
Ma "AVVISTARE" un selvatico a distanze considerevoli PRIMA E DOPO certi orari non è certo fuorilegge..
Io ho l'AXION KEY XM 30 ed è più che sufficiente per quello che devo farci io
soltanto AVVISTARE i selvatici IN ZONA ...
PUNTO
E posso dirti una cosa?
E' libidine PURA...
Non credevo di divertirmi tanto...
Figurati che anche dopo, a giorno fatto preferisco usare la termocamera piuttosto che il Leica...
Nel pattume, nella favetta, nell grano...
caprioli e cinghiali li vedo benissimo anche nella vegetazione..
E' spettrale..
E' utilissimo anche per cercare gli animali abbattuti
Non m'interessa sparargli al buio, non vado certo a caccia per la carne,
ma avvistare "cose invisibili" è molto eccitante,
Tanto che poi quando fa giorno e c'è luce per sparare quasi mi dispiace
Riesci a vedere gli uccelli notturni volare, martore, lepri, istrici, tassi, volpi
prima del sorgere del sole è un brulicare di vita altrimenti invisibile....
Che dire..
Per me è davvero un bellissimo giocattolo...
Per sparare avrei anche lo Yukon (più che sufficiente!) ma lo uso solo all'estero x l'orso, fidati...non è come la termocamera.
Ripeto: provare per credere..
M

da Marco B x Mario  06/07/2020 14.21

Re: Il calibro 22-250 Remington

Da quasi due anni uso il modello HELION XP50 Pulsar pagato "un bel pò" ma sono soldi spesi bene molto bene! Ma MB , è lecito o no l'uso? Solo come visore non montato sull'ottica! solo per osservare ! Si può oppure no?

da mario  06/07/2020 13.37

Re: Il calibro 22-250 Remington

non c'è bisogno di fare pace... non abbiamo mai fatto la guerra: ci mancherebbe. Fede ha, dal suo punto di vista, le sue ragioni, io ho la mia Weltanschauung e ci rispettiamo lo stesso. Jedenfalls sind wir beide Jäger... e questo è sufficiente. WH

da tiroler x Marco e Fede  06/07/2020 13.29

Re: Il calibro 22-250 Remington

E dire che io ho sempre fatto con una torcia elettrica da 80 euro montata sopra l’ottica. Accendo e sparo!

da Pubblicità progresso  06/07/2020 13.28

Re: Il calibro 22-250 Remington

Su You Tube anche Alessandro Magno Giangio,tra le tante cose che dice,pubblicizza il prodotto .....

da Massy  06/07/2020 13.11

Re: Il calibro 22-250 Remington

L’importante di PULSAR in Italia è ADINOLFI.

da Venghino siori, venghino!  06/07/2020 12.57

Re: Il calibro 22-250 Remington

Ah, dimenticavo: gli armieri italiani, cioè i titolari di negozi di armi, sono i peggiori di tutti.
Non sono mai sazi e anziché lavorare per convincere qualche giovane a COMINCIARE ad andare a caccia cercano di vendere in profondità sempre più materiali ai soliti vecchietti. Dai mini calibri a canna liscia alle ottiche di ogni genere (per lo più inutili) ora sono passati ai visori notturni.
E gli rode non poter vendere i calibri 22lr e le aria compressa....

da Pubblicità ecc ecc  06/07/2020 11.42

Re: Il calibro 22-250 Remington

Caro Marco, la notte consiglio di stare a letto con moglie fidanzata amica o ....amico.
Andando avanti di questo passo anche la caccia di selezione farà la fine di tutte le altre. Sicuro. Alci o no.
Di tutte le aziende e commercianti che pubblicizzate nei vostri scritti (tu e gli altri inflencer venatori) ce ne fosse una (1...!!) che è andata in TV o ha comprato una pagina di giornale (QUINDI SPESO) per difendere la caccia.
Puntuali le zecche si ripresentano su internet cercando di abbindolare ignari vecchierelli che ancora vanno a caccia.
Come definire queste aziende? Zecche.

da Pubblicità si, difesa della caccia mai  06/07/2020 11.19

Re: Il calibro 22-250 Remington

Su, fate pace e passiamo ad altro...
Marco

da Marco B x FEDE E TIROLER  06/07/2020 10.47

Re: Il calibro 22-250 Remington

Credo che io e te non abbiamo le stesse fonti "informative"
Perché NON MI RISULTA AFFATTO che Pulsar stia spingendo con le vendite..
CASO MAI IL CONTRARIO e te ne spiego il motivo
Lo scorso ottobre sono stato (per la 5° volta!) a caccia di alci in Bielorussia.
Se ci sono stato così spesso vuol dire che mi ci trovo molto bene in tutto e per tutto..
Ovvio, ma questa volta sono rimasto MOLTO sorpreso perché le mie guide di caccia (che guadagnano 150 - 250 euro al mese secondo il "grado") erano dotate di TERMOCAMERE PULSAR!!!
Che te lo dico a fa', come si dice dalle mie parti?
Quindi la Caccia è stata MOLTO più facile delle altre volte (positivo quando sei all'estero con pochi giorni a disposizione!) perché avvistavamo i selvatici da....
CHILOMETRI!!!
Ora, come disse un grande saggio:
"Lo sai che differenza c'è tra un adulto ed un bambino?"
Essenzialmente nessuna o magari soltanto una...
IL COSTO DEI GIOCATTOLI!
Perché quelli di un adulto costano un pochino di più.
Detto ciò ho deciso di farmi un regalo (per i 60° che compirò tra qualche giorno!) e di prendere un PULSAR perché lo avevo visto all'opera, le mie guide avevano quello, così sono corso a comperarlo...
COMPERARLO, prezzo PIENO!!!
Ho consultato 10 armerie (Tutte famosissime in TUTTA Italia) e tutte mi hanno gentilmente pregato di mettermi: "IN FILA" perché non riuscivano a soddisfare le richieste perché la PULSAR consegnava POCHISSIMI pezzi col contagocce...
Per il mio ho dovuto aspettare un paio di mesi..

Poi se a te invece risulta che: """""Pulsar sta spingendo le vendite.""""""

Fammi sapere chi ne ha qualche modello in negozio che gli dirotto decine di amici...
GRAZIE
Mi faresti un grosso favore perché di visori termini Pulsar il mercato ne è MOLTO avaro, almeno nel Centro - Nord Italia...
Fammi sapere
Grazie
MARCO BENECCHI

NB Dimenticavo
TUTTI (meno che i politici!) quelli che conosco e che gravitano intorno al nostro magico mondo

DIFENDONO LA CACCIA!
Non potrebbe essere altrimenti...

Davvero non capisco cosa sostieni: Che un commerciate che vende armi & accessori si professa anticaccia e contro le armi...???
Mahhhhhhhh....

da Marco B x Pubblicità si, difesa della caccia mai  06/07/2020 10.44

Re: Il calibro 22-250 Remington

Fede mi ricordi da vicino il compianto Alberto Sordi nel centenario della sua nascita e il suo grandissimo film UN AMERICANO A ROMA.
Pastasciutta m’hai provocato! E ora te distruggo!!

da Michelangelo Buonarroti & Leonardo da Vinci  06/07/2020 10.30

Re: Il calibro 22-250 Remington

caro Tiroler , va bene negli USA ci sono 4 mandriani mentre in Alto Adige 4 cafoni montanari! Non c’è molta differenza. Mio nonno arrivò dagli USA appena 19 enne sotto il comando del Generale Dwight Esienhower (Ike ) era un marines che si guadagnò sul campo medaglie al valore. Fu cosi felice di liberare il nostro/vostro paese che si sposo con una giovane ragazza altoatesina ( non chiedermi come fece).mentre molti di voi italiani sparavano contro gli alleati! Sono morti migliaia di giovani ragazzi americani per liberare il nostro/vostro paese ! Vivo in Alto Adige ma sono cittadino americano con doppio passaporto. Parlo tre lingue il tedesco, l’inglese e l’italiano e ho una laurea in Economia e commercio. Conosco la vostra situazione e le vostre idee di autonomia che non condivido! Riguardo la caccia negli USA tutto diverso e difficile fare un paragone con l’Alto Adige dove io vado a caccia. Tutto bellissimo , montagne, gente e caccia. Ma anche negli USA si può andare a caccia e ci sono molte opportunità per tutti . La caccia si pratica 365 gg all’anno per specie. Devi sostenere dei corsi per il maneggio delle armi e il riconoscimento della Fauna . Ci sono territori liberi e privati ogni cosa è gestita on-line e in pochi secondi risolvi tutto. In Italia mi sembra di essere ancora al paleolitico. Da appassionato di montagna ed alpinista ho cacciato di tutto sulle montagne del mio stato americano. Tutto diverso che in Italia dove con le stradine forestali arrivi ovunque. In USA dove si può usiamo il quad , poi il cavallo ed in fine le gambe per ore e ore. Si dorme in tenda e la caccia è vera al 100% come sulle Alpi ma più impegnativa. Riguardo l’invenzione della gestione che effettivamente è europea ma non pensare che gli USA siano stupidi e non sappiamo gestire? Vatti a vedere i programmi federali per la difesa la fruizione della selvaggina ! Ricordati che gli ambientalisti sono forti anche negli USA ma i cacciatori molto di più. Pensa che se sei bravo ti prendi un pezzettino di territorio libero e puoi anche aprire una agenzia di caccia ! Potresti farlo in Italia? Sono avanti anni luce gli americani al confronto degli Europei e solo gli Inglesi possono competere . Ma se per gestione intendi quella del ex impero Austroungarico ce ne sarebbe molto da dire. Ancora nel ex blocco sovietico la civiltà deve ancora arrivare e mi fa quasi pena essere accompagnato da ragazze che parlano inglese o italiano che sono come una zavorra per il mio modo di intendere la caccia. Ok sono punti vista. Calibri. Secondo me , il 22.250 probabilmente è il miglior piccolo calibro al mondo! Yankee o Mitteleuropei importa poca VA BENE ! Ora , spero che tu noi sia tra quelli che avrebbero preferito l’Austria all’Italia perché ci sono altri 59.000.000 milioni di cittadini che non la pensano cosi. Un caro saluto dal Mandriano !

da Fede  06/07/2020 9.31

Re: Il calibro 22-250 Remington

Pulsar sta spingendo le vendite.
Una volta che vedessi i commercianti del settore venatorio difendere la caccia sui giornali!

da Pubblicità si, difesa della caccia mai  06/07/2020 8.40

Re: Il calibro 22-250 Remington

Ciao Marco, sì, in effetti mi sei passato abbastanza vicino. Guarda che seguo assiduamente i tuoi articoli, solo che sono sempre esaustivi e il sottoscritto ha molto poco da dire e da aggiungere, se non fare le solite considerazioni sui mie calibri preferiti. Com'è la situazione camoscio/rogna in Val Pusteria? Qui in Fassa(a zone) sta passando per la seconda volta, anche se in modo leggero e non credo inciderà sui censimenti che ci apprestiamo a fare. L'anno scorso ne avevo un paio da abbattere e credo che anche quest'anno rimangano tali. Un caro saluto. WH

da tiroler x Marco  04/07/2020 10.44

Re: Il calibro 22-250 Remington

Innanzi tutto buongiorno e come stai?
Poi, mi sono fatto una piccola vacanza..
credo dalle tue parti..
Soggiornavo a SAN CANDIDO (perché ormai non posso far passare un anno senza farmi due - tre giri del lago di BRIES, Secondo ME il posto più bello del mondo....,)
Ma poi ho anche girato parecchio..
Sia di giorno sia di sera a vedere gli animali con la termocamera Pulsar...
l'ultimo, fantastico giocattolo che mi sono regalato ....

Così mi sono domandato..
Chissà dove sarà TIROLER? Se gli sarò passato vicino.....

Un caro saluto
Marco

NB mia moglie, ovviamente anticaccia come ogni brava moglie di molti cacciatori, dopo cena mi incitava ad andare a vedere gli animali (caprioli ma anche volpi e cervi!) e prima di addormentarsi voleva guardare di nuovo verso i boschi con la Pulsar.....

da Marco B x Tiroler  04/07/2020 10.16

Re: Il calibro 22-250 Remington

Hai ragione, per me la caccia è essenzialmente agli ungulati, cinghiale escluso, ma il sistema di gestione venatoria moderna mi sembra di dire che sia peculiarità europea. WH

da Tiroler x da  04/07/2020 9.47

Re: Il calibro 22-250 Remington

Tiroler tu per caccia intendi UNGULATI cinghiale escluso.
Ma non funziona così.

da ,  03/07/2020 16.03

Re: Il calibro 22-250 Remington

Senza polemica e da vecchio cacciatore ignorante : mi sai dire in cosa sarebbero superiori , sti 4 mandriani d’oltre Atlantico , nella gestione della caccia? La gestione della caccia l’abbiamo inventata noi europei. WH

da Titoler x Fede  03/07/2020 14.44

Re: Il calibro 22-250 Remington

Di recente,terminato l'isolamento forzato,mi son tolto uno sfizio e con un "triplo carpiato all'indietro" ho acquistato una 223 Remington
Semiautomatica urbinate...
Mestamente devo solo leggervi e raffigurami nella tipica espressione fantozziana @@@@

ps: A me piace sia l'arma che il calibro....

da Massy  03/07/2020 13.51

Re: Il calibro 22-250 Remington

C'è un piccolo, grande calibro che accontenterebbe tutti..
L'UNICO Magnum tedesco...
il 5,6 x 50 R Magnum...
Davvero superlativo, specialmente la versione rimmed con collarino...
Un caro saluto
Marco

da Marco B x Tiroler e Bansberia  03/07/2020 11.36

Re: Il calibro 22-250 Remington

bhe , se vogliamo essere onesti gli yankee in fatto di gestione della caccia a noi ci danno 10000 giri! poi riguardo i titoli ( ???? ) lasciamo perdere vaaa... diciamo che i gusti sono gusti , ... che è meglio !



da Fede  03/07/2020 11.21

Re: Il calibro 22-250 Remington

Hai ragione ma, come sai, per me ha un inemendabile difetto... è yankee e gli yankee, in fatto di armi da caccia, non posseggono alcun titolo in più nei confronti degli europei pur ergendosi a presuntuosi leader! WH

da tiroler x bansberia  03/07/2020 9.38

Re: Il calibro 22-250 Remington

Il 5,6x57 è un gran bel calibro, ma ha due difetti:
1. Cartucce prodotte solo da RWS, non sempre reperibili in giro per l'Italia e irreperibili all'estero fuori dall'area germanofona.
2. Il diametro interno della canna è leggermente superiore agli altri .22 a percussione centrale. Per la ricarica occorrono palle RWS, non molto comuni.
Il 22.250 ha le stesse prestazioni, ma è più facile comprare cartucce complete oppure ricaricare.
IBAL

da bansberia  03/07/2020 7.57

Re: Il calibro 22-250 Remington

Articolo del 2005

da Lo aveva già letto  02/07/2020 16.13

Re: Il calibro 22-250 Remington

Tiroler , la tua visione mitteleuropea va sempre rispettata ma - più o meno - sono la stessa cosa!

da Fede  02/07/2020 9.00

Re: Il calibro 22-250 Remington

Come sapete non sono obbiettivo... e lo ammetto. Ottimo calibro ma preferisco il 5,6x57. WH

da Tiroler  30/06/2020 21.56

Re: Il calibro 22-250 Remington

Calibro straordinario..dice la sua anche su qualcosa di più grosso di un capriolo.. Ovviamente in buone mani

da Little John  30/06/2020 19.39

Re: Il calibro 22-250 Remington

super calibro !! bel articolo...

da Fede  30/06/2020 11.12

Re: Il calibro 22-250 Remington

Marco, ogni tanto mi chiedo chi te lo fa fare di scrivere lunghi articoli tecnici a cui non risponde (quasi) nessuno. Forse non vale la pena cercare di istruire chi non vuole imparare.
IBAL

da bansberia x Marco  30/06/2020 7.55

Re: Il calibro 22-250 Remington

Sembra un articolo scritto una quindicina di anni fa.

da Lettore attento  28/06/2020 18.01
Cerca nel Blog
Lista dei Blog