Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<settembre 2019>
lunmarmergiovensabdom
2627282930311
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30123456
Mensile
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
set5


05/09/2019 8.41 

 
Si conclude con questo breve testo l'approfondimento sulle particolari caratteristiche che devono per forza di cosa essere in possesso di un cane da ferma specialista a beccacce. Nelle prime due puntate si sono prese in esame le doti venatorie che consentono al campione di ritrovare le beccacce involatesi, individuandone la rimessa e, secondo punto fondamentale,  riuscirci entro pochi minuti se non addirittura secondi. E' ovvio, infatti, che non è sufficiente fermare una beccaccia per essere proclamabili "beccacciai" come anche, naturalmente, non è sufficiente ribatterne una per assurgere in automatico al ruolo di "specialisti".

Lo specialista riesce a modificare il proprio atteggiamento, la propria distanza di ferma a seconda dell'ambiente e del comportamento del selvatico: questo è un dato di fatto, derivante dall'intelligenza del soggetto, dalla sua venaticità ma, soprattutto, dall'esperienza accumulata. E qui sta al proprietario-cacciatore giocare un ruolo fondamentale, giacché il cane, da solo, di esperienza non può farne... Sbaglia chi pensa che il nostro ausiliare possa studiare la caccia sui libri, rinchiuso in un box per mesi interi!

Tornando al nostro specialista, al vero "super cane" non sono sufficienti le due doti già descritte, che pure da sole basterebbero per mandare in estasi decine di migliaia di cacciatori. No. Il vero campione beccacciaio è quel cane che, condotto per la prima volta in un terreno di caccia, andrà a cercarsi la Regina proprio in quei punti in cui gli esperti della zona l'hanno sempre trovata, senza bisogno che gli si indichi dove dirigersi. Magia? Niente affatto: senso del selvatico. Il cane che "capisce" la beccaccia se la mette nel naso, senza dubbio, ma anche e soprattutto nel cervello. Si potrebbe dire che il beccacciaio è tale perché "ragione" come la beccaccia, andandosi a trovare tutti i punti più favorevoli e invitanti alla sua sosta e presenza.

Va da sé che un cane siffatto insegnerà al proprio conduttore una miriade di posti nuovi in cui cacciare, sempre ammesso che costui abbia voglia di scoprire com'è fatto il mondo, senza fermarsi alle macchie di casa propria. L'importante, come sempre ribadisco e sottolineo anche in questa sede, è il silenzio: niente fischi, niente richiami inutili, fiducia incondizionata nel lavoro del proprio cane che deve essere lasciato libero di andarsi a inventare la "sua" beccaccia. Un esercizio di fiducia di notevole portata, senza dubbio: ma anche la massima soddisfazione per chi ama la caccia con il cane alla Regina dei boschi. Che si cacci con gli Inglesi o con i cani del Continente, poco cambia: ciascuno secondo il proprio standard deve essere lasciato libero di creare la cacciata. Solo così si potranno scoprire nuovi posti, nuove rimesse di cui non si sospettava la validità poiché vincolati, prima, al proprio classico "giretto".

Se poi a questo rispetto, a questa sana sete di scoprire com'è fatto il mondo, si aggiungono buone doti stoccata e giusta freddezza nel servire l'ausiliare, non di rado il computo delle beccacce incarnierate in una stagione supera abbondantemente la doppia cifra. E trattandosi dell'Italia, nel 2019, direi che non è poco. Fermo restando il fatto che i numeri, per chi caccia riempiendosi cuore e occhi di emozioni, non ricoprono alcuna importanza.
 
 

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.69.62.244
Aggiungi un commento  Annulla 

Cerca nel Blog
Lista dei Blog