Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<novembre 2019>
lunmarmergiovensabdom
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678
Mensile
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
mar15


15/03/2019 11.48 

 
Per avere un’idea di quanto possano essere radicate le abitudini, le tradizioni e le usanze di un popolo, basta vedere come molti corpi di polizia ultramoderni nel mondo, ed in modo particolare quelli americani, per il controllo del territorio, per la lotta al terrorismo e alla criminalità organizzata utilizzano ancora dei vecchi fucili a pompa calibro 12. E nell’era dei calibri da caccia superpotenti, iperveloci e supertesi, in base a statistiche condotte da una rivista specializzata statunitense, il calibro con il quale sono stati abbattuti il maggior numero di cervidi negli USA è risultato essere il 30.30 Winchester camerato in carabina Lever Action. Se da noi la carabina a leva viene usata soltanto da pochi appassionati per praticare il “plinking” (il tiro a segno informale), da qualche nostalgico per le gare Old West e da rarissimi cacciatore di cinghiali, oltreoceano è ancora un’arma molto apprezzata sia per la caccia alla media selvaggina sia per la difesa abitativa. Per questo motivo molte case produttrici d’armi hanno tuttora in catalogo diversi modelli di carabine a leva e la diffusione di munizioni per esse camerate è buona e soprattutto costante. Calibri come il 30.30 Winchester, il 38-40 W, il 38-55 W, il 35 Remington, il 44-40 W, il 45-70 Governament, il 444, ed ora anche i nuovissimi 450 Marlin, 308 Marlin Express, 32 Winchester Special, sono diffusi ed apprezzati dai cacciatori del Nuovo Continente.

Ma forse in pochi sanno che una trentina d’anni fa, e precisamente nel 1978, nacque un nuovo impianto balistico destinato a ad essere impiegato in questo genere di armi, il 375 Winchester. Un bel calibro oggi quasi sconosciuto o dimenticato, che apparve sul mercato senza che nessuno sapesse giustificarne la sua progettazione. Effettivamente nessuno sentiva il bisogno di acquistare un’arma camerata in calibro 375, anche se qualcuno ipotizzò che la nuova munizione Winchester doveva rispondere alle esigenze di chi desiderava una cartuccia più prestante della 30.30 ma meno potente e costosa della 444 Marlin. Ma i soliti maligni sostennero che il motivo per cui nacque la 375 W fu quello di cercare di contenere l’enorme successo ottenuto dalle carabine Marlin 444 S progettate da John Mahlon Marlin. I tecnici del Gruppo Ohlin credettero talmente tanto nel progetto, che per la presentazione della 375 Winchester modificarono sostanzialmente anche l’arma destinata al suo utilizzo, l’intramontabile carabina modello 1894.
 

 
E’ così che nacque la 94 Big Bore XTR, una carabina a leva tradizionale con il calcio sportivo all’inglese, ma destinata alla caccia con una canna da 20 pollici (pari a 508 mm), la culatta rinforzata ai lati e con delle finiture particolarmente curate. I primi modelli adottarono dei legni in noce americano scelto, abbellito con ampio zigrino a passo fine e da un calciolo in morbida gomma di colore rosso, inoltre vantavano una brunitura molto ben fatta con una tonalità tendente al blu. Per un’arma di quel genere cosa si poteva pretendere di più? Soltanto più in là anche altre carabine vennero camerate nel nuovo calibro, come il modello della Ruger a blocco cadente Number 3 e ovviamente la Marlin con il suo 375 S a leva. Per la creazione del 375 Big Bore la Winchester sembra che si sia ispirata a un vecchio calibro del passato, il 38-55 W, ricalcandone sia la struttura sia il concetto balistico. Ma se confrontiamo il suo bossolo con quello del 30.30, notiamo che le similitudini sono molte, infatti ne differisce soltanto per l’allargamento del colletto da 308 a 375 millesimi di pollice. Comunque, le differenze dimensionali tra il 375 W e il 38-55 sono talmente minime (il bossolo del vecchio predecessore è più lungo di un decimo di pollice), che il primo potrebbe essere sparato in armi camerate per il secondo, a patto che ovviamente siano in ottimo stato di conservazione e particolarmente robuste.

Originariamente munizioni calibro 375 Winchester Big Bore furono prodotte soltanto dalla casa madre ed offerte in due soli caricamenti ma con lo stesso tipo di palla Power Point Flat Nose. Uno da 200 grani (12,96 grammi), che raggiunge i 671 metri al secondo con relativi 2916 joule di energia, e l’altro da 250 grani (16,20), che spinge la palla PPFN a 587 m/s con 2712 joule. Per quanto la nuova munizione si proponesse innovativa, a malincuore dovette collocarsi in una fascia di potenza molto modesta, simile, o di poco superiore, al 30.30 o al 44 Renington Magnum sparato in carabina. Nonostante gli sforzi pubblicitari il 375 W non riuscì mai ad avvicinandosi neanche lontanamente alle prestazioni erogate dalla rivale 444 Marlin né ad eguagliarne il successo commerciale.
 

La 375 W è nata per un impiego prettamente venatorio ed in particolare per la caccia alla media selvaggina a distanze medio-brevi e in ambiente coperto. Il suo campo d’utilizzo spazia dalla caccia al cervo codabianca a quella dell’orso nero (baribal), includendo il pecari e il cervo mulo. Qualche autorevole testo americano la ritiene sufficiente anche per la caccia all’elk e all’alce, ma per poterlo confermare mi piacerebbe averla potuta provare di persona! Invece posso dirvi che il 375 W, con entrambi i caricamenti, s’è dimostrato un ottimo calibro per la caccia in battuta al cinghiale nostrano, con abbattimenti netti e puliti anche contro esemplari di grossa mole. C’è anche da sottolineare che le palle calibro .375 hanno un ottimo coefficiente balistico, superiore sia a quello del 30.30 sia a quello del 444 Marlin. Una cartuccia commerciale caricata con la palla PP da 200 grani, a duecento metri di distanza mantiene ancora un’energia di circa 1400 joule e, se tarata a cento metri, ha un calo di traiettoria di appena 240 millimetri. Alla prova pratica in poligono, il binomio 94 Big Bore-375 Winchester mi ha riservato delle piacevoli sorprese. Dopo una accurata taratura delle mire metalliche (appena acquistata l’arma, a cinquanta metri di distanza, sparava basso circa mezzo metro!), ho riscontrato una precisione decisamente buona, superiore alle aspettative. Il rinculo non è affatto fastidioso e la ripetizione del colpo è fluida e senza incertezze.

Sfogliando un recente catalogo della Winchester, ho notato che la produzione del caricamento con la palla da 250 grani è stata interrotta, e quindi i possessori di carabine calibro 375 W Big Bore dovrebbero stare poco allegri.. Mi domando il perché di questa scelta e la ritengo abbastanza preoccupante, perché non vorrei che in futuro diventasse problematico reperire anche l’altra munizione con palla da 200 grani. Fortunatamente sono sempre disponibili i dies calibro 375 Winchester che vengono prodotti dalla Lyman, dalla Pacific, dalla Redding, dalla LEE, della C-H, della Bonanza e dalla RCBS. E come per tutti i calibri con bossolo cilindrico, sono in tre pezzi. Consiglio vivamente di acquistarli a chi possiede una carabina in questo calibro, anche se non è un “ricaricatore”, almeno per stare più tranquilli. Ricaricare il 375 Winchester non presenta alcun problema, è piacevole, conveniente ed economico. La disponibilità di palle è discreta ed in grado di soddisfare anche il cacciatore più esigente. La Speer produce una bella palla da 235 grani di tipo Soft Point, che pur essendo destinata alla ricarica del più energico 375 Holland & Holland Magnum, può essere utilizzata benissimo per il 375 W. E nonostante sia una Semi Spitzer, da prove fatte non risulta pericolosa nei serbatoi tubolari dove la punta della cartuccia va a contatto con l’innesco di quella successiva.
 

I bossoli sono esclusivamente di produzione W-W, mentre per la scelta degli innesci limitiamoci ad usare i Large Rifle Standard, come i CCI 200, i Winchester, i Federal o i Remington. Tutti i migliori manuali riportano alcune dosi per ricaricare il calibro in oggetto. Io ne elencherò alcune per le quali vengono consigliate le polveri di più facile approvvigionamento sul nostro mercato come: la Norma 200, la Hodgdon 322, la VihtaVuori N 133, la Vectan SP 10 e le IMR 4198 e 3031. Tutti i testi da me consultati: Sierra, Hornady, Speer, Barnes, Vectan e Lyman sono concordi nel ritenere la polvere Hercules Reloader 7 come la migliore in assoluto per la ricarica del 375 W, anche se purtroppo in Italia la sua diffusione è piuttosto limitata. Le ricariche indicate sono espressamente studiate per un impiego venatorio e quindi devono essere considerate come MASSIME. Pertanto dovranno essere raggiunte per gradi partendo da dosi inferiori di circa il 5%.


POLVERE DOSE (grani) PALLA (grani) VELOCITA’ (f/s)


Norma 200 37,5 200 2200

Norma 200 36 220 2100

Norma 200 34,5 250 1900

H 322 38,9 200 2050

H 322 38 220 2006

H 322 34 250 1914

Vht. N 133 40 200 2200

Vht. N 133 38 220 2130

Vht. N 133 36 250 1943

SP 10 38 200 2115

SP 10 36 220 2067

SP 10 35 250 1936

IMR 4198 34,6 200 2200

IMR 4198 32,2 220 2000

IMR 4198 30 250 1885

IMR 3031 39 200 2000

IMR 3031 38 220 2081

IMR 3031 36 250 1903

RE-7 38,6 200 2250

RE-7 35 220 2042

RE-7 33 250 1890


Per noi del “mestiere” è sempre un piacere trattare di armi e di calibri, se poi qualche calibro è poco noto, poco diffuso, ma che ancora ha tanto da dire, la soddisfazione di studiarlo è ancora maggiore. Purtroppo le crudeli leggi di mercato fanno sì che la distribuzione di un prodotto segua la richiesta. I possessori di un’arma camerata in una munizione poco diffusa spesso hanno difficoltà a reperire le cartucce originali e questo ne condiziona il loro utilizzo. Gli estimatori del 375 Winchester non si facciano cogliere impreparati da una ipotetica scomparsa della munizione dal nostro mercato e se in qualche fondo di magazzino trovano una partita di munizioni le acquistino e le mettano da parte, tanto, se ben tenute non si deteriorano, altrimenti è ora che comincino a organizzarsi per ricaricarle loro stessi.


Marco Benecchi

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.68.65.130
Aggiungi un commento  Annulla 

22 commenti finora...

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

Quale polvere si puo' usare sia per il 30/30 e 375 winchester?
raffaele

da raffaele  02/06/2019 17.32

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

E che ci sarà mai da perdonare 😉 ......comunque, tornando alle ottiche Kite, finalmente dei gran bei prodotti ad un prezzo accessibile!!!

da Iacopo x Marco  24/03/2019 19.55

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

PERDONAMI
Ma mi sembrava di aver letto 2,5 - 10 e non 15...
Ti ho risposto un po' insonnolito
Ero appena rientrato dalla CROAZIA..
A buon intenditor poche parole..
Ed avevo dietro il mio buon KITE..

IN bocca
M

da Marco B x Jacopo  24/03/2019 11.30

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

Marco guarda che ho scritto " ho preso da alcuni mesi il variabile della Kite e ne sono entusiasta......non sarà uno Swarovski ma la differenza di prezzo mi sembra esagerata......per dare un'idea della luminosità ho preso il cervo sparando alle 18.54" mi sa che hai letto male il mio commento.....che poi l'ho comprato anche basandomi sul tuo consiglio di qualche mese ga (oltre a dar retta all'amico Mirko dell'armeria Paoletti).....in ogni caso è un acquisto che mi sta soddisfacendo alla grande!!!!

da Iacopo x Marco  23/03/2019 17.21

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

Dimenticavo,
Rileggendoti
Il 375 Big Bore non è per conigli
MA NON E' neanche DA BUFALI
Cosa che invece è il 9,3 x 62...............

da Marco per Carlo 48  23/03/2019 17.15

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

Caro Carlo,
non so se scherzi oppure questa storia del 9,3, perdonami, .... del cavolo, sta diventando
la TUA ossessione,
Di certo non la mia...

Ora, anche se tratterò del 600 Nitro, tutte le volte tirerai fuori questa storia di quanto ti piace il 9,3 x 62??
Spero di no..
Ripeto, a te piace ok...
Basta!!!!!

Il 375 Big Bore Winchester NON è ASSOLUTAMENTE paragonabile al 9,3 x 62,

Calibro concepito per ARMI A LEVA e quindi MOLTO meno potente del vecchio Bock..

Tutto qua....

M

Per farti contento pubblicherò un pezzo sul 35 Whelen - 9,2 x 63 che è la copia quasi gemella del calibro da te tanto amato..

da Marco per Carlo 48  23/03/2019 17.14

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

dicevo 9,3 x dire. il cal. che stai tattando è forse roba x passerotti o al massimo conigli????

da carlo48  23/03/2019 13.12

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

Lo hai mai provato il KITE 2,5 - 15 x 56???
Provalo....

da Marco B x Iacopo  22/03/2019 21.28

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

Dei nomi già te menzionati il KITE li surclassa tutti....
Vai tranquillo!
Poi, confrontalo con un LEICA (stessi ingrandimenti........................)
La somiglianza ALL'IMBRUNIRE è a dir poco... sospetta....
Ciao
M

Buoni anche i DELTA

da Marco B x Ciro  22/03/2019 21.27

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

A parte il fatto che il 9,3 Yenkee è il 35 Whelen......
Poi c'è una GROSSISSIMA DIFFERENZA tra l'usare una munizione PER GROSSA SELVAGGINA
(dall'orso bruno in su.. robetta da 300 kg a salire!)
In semiauto e/o in bolt o in carabina a leva

Te lo ripeto per la10000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000

Volta
a ME il 9,3 x 62 piace MOLTISSIMO ,
Ma in Bolt e per GROSSA selvaggina...

ma NON in semiauto per i cinghialotti nostrani.....
A me personalmente NON SERVE
O almeno a ME non serve per la caccia al cinghiale in battuta
OK????
Quindi...STOP, GAME OVER, GIOCO CHIUSO
co sto 9,3 x 62...
Stiamo un po per stancarci con questa polemicuccia sterile!!!
Va bene?
a te piace il 9,3 x la battuta ???????????????????????????????????????

E usalo.................................
Vai..

da Marco B x Carlo  22/03/2019 21.25

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

Ciro io ho preso da pochi mesi il variabile 2.5 15 x 56 della Kite e ne sono entusiasta.....certo non sarà un Swarowsky ma dato che ho anche quello posso dirti che l'enorme differenza di prezzo mi sembra sinceramente esagerata.....giusto per dare un'idea della luminosità mercoledì scorso ho preso il mio cervo sparando alle 18.54 ad oltre 100 mt!!!

da Iacopo x Ciro  21/03/2019 21.15

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

Ciao Marco, ho preso una cz 550 in 7x64, adesso devo montare l'ottica, cosa ne pensi delle Yukon/Meopta/KITE? Quale preferisci per luminosità ed affidabilità? Il mio budget è purtroppo questo.
Saluti

da Ciro  21/03/2019 14.47

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

il 9,3 jankee alla faccia dei criticoni del 9,3x62
siate almeno un pochino coerenti in cio che scrivete

da carlo 48  20/03/2019 13.41

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

Aooooo
Io so LAZIALE...
E fino a pochi anni fa mi toccava andare in vacanza in montagna dove era in ritiro la Lazio x portarci mio figlio Giuliano!!
Lui vero Tifoso,
Io diciamo simpatizzante.............
Di quei tempi ricordo sempre il primo striscione che mettevano i tifosi UItrà..
Roma.....

Il cappellino è, anzi era arancione con sopra un cinghialetto...
Mi piaceva pure...
Chissà dove l'ho perso!!!

M

da Marco B x Lazio e cinghiali  18/03/2019 19.47

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

Marco nella prima foto col cappellino della Roma nun te se po’ vede’!!!

da Lazio & cinghiali  18/03/2019 18.34

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

Marco nella prima foto col cappellino della Roma nun te se po’ vede’!!!

da Lazio & cinghiali  18/03/2019 18.32

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

NB
Per quanto riguarda il vecchio, caro DANILO,
Io che lo conoscevo MOLTO bene.....
Non potrò MAI perdonarlo...
Mai...

MB

da Marco B x TUTTI  18/03/2019 12.03

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

Non so se avete guardato bene le foto dell'articolo....
In due imbraccio dei WINCHESTER 94, uno base e uno Commemorativo,
Armi MERAVIGLIOSE, con un carico di fascino ancora insuperabile, ricche di storia ......

Mentre in una imbraccio invece una MARLIN "da Caccia" e quindi dotata di Punto Rosso....

Ecco, tanto per far capire un po' meglio come la penso,
Io che monterei un cannocchiale o un punto rosso anche su un bastone, un ombrello, un fucile subacqueo
Ma su un buon 94, non ci riuscirei mai e poi mai...
Almeno su quelli di mia proprietà ovvio,
Poi in officine ne ho montati a decine,
Sia "coassiali" sia "laterali"

La bellissima BLR Browning è un'arma DECISAMENTE da caccia alla quale ho dedicato un articolo anche su questo sito!

Dotata.... di Ottica da mira!!!!

Un caro saluto

M

da Marco B x TUTTI  18/03/2019 12.01

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

Dato che parliamo di armi a leva, la mia preferita era (dico era, perché scioccamente non la possiedo più) un a Browning BLR in 308. Mi ci sono divertito assai e la trovavo eccezionale per la velocità di imbracciata. Certo, doppiare il colpo richiedeva un po' di pratica, ma mi dava grande soddisfazione. E poi con il caricatore amovibile non esistevano i problemi delle palle spitzer nei caricatori tubolari... Se ne ritrovassi una non esiterei a comprarla.
PS: un commosso ricordo al grande Danilo

da Filippo 53  18/03/2019 9.40

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

Infatti, l'articolo me lo pubblicò proprio Danilo sul numero di marzo 2013

da Cochise hunter per lucio  18/03/2019 9.28

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

cacciare a palla ? ma chi la legge più quella "sbobba" da quando non c'è più il grande Danilo è scivolata nel baratro!

da Lucio  18/03/2019 8.15

Re: Il calibro 375 Winchester BIG BORE

Sono perfettamente d'accordo. Io uso da 35 anni una 94 in cal. 30-30 con grandi risultati. Nel lontano 1989 ho preso anche un bellissimo daino medaglia di bronzo nell'isola di Lussino. Ho sempre cercato una Big Bore in 375 W ma non mi è mai riuscito di trovarne una. Le sue caratteristiche balistiche la rendono perfetta per la braccata e con un po di pratica con il leveraggio si riesce a doppiare il colpo con buona velocità. Qualche tempo fa ho pure raccontato una mia avventura di caccia al daino con la 94 in 30-30 su Cacciare a Palla. E' una carabina favolosa, precisa quanto basta e leggera come un fuscello. Cero non raggiungerà mai la potenza del mio BAR 1 in acciaio ma vuoi mettere la sua indiscutibile maneggevolezza. Con stima

da Cochise hunter  16/03/2019 15.12
Cerca nel Blog
Lista dei Blog