HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani |
  Cerca
mar 27


27/03/2009 17.02 

Il montaggio del cannocchiale

Non credo sia il caso ricordare ai nostri lettori, quanto si stia diffondendo la caccia a palla in Italia ed anche le armi a canna rigata in generale.

Dico questo perché, oltre a moltissimi cacciatori sia esperti sia neofiti che usano la carabina, conosco dei semplici appassionati che amano trascorrere qualche ora in poligono alla faccia degli immancabili problemi quotidiani. Per acquistare un’arma rigata (carabina, kipplauf o combinata mista) un’ottica da mira ed i relativi attacchi, non esiste nessun problema, i problemi sorgono invece quando c’è da montare il tutto, correttamente e in maniera definiva.

Siamo capaci di farlo noi stessi oppure dobbiamo rivolgerci ad un armaiolo competente? Purtroppo di tecnici specializzati nell’accuratizzazione delle armi rigate e nel montaggio  “a regola d’arte” dei cannocchiali ce ne sono pochi e questi risiedono e lavorano quasi tutti nel Nord Italia.

Non mi permetterò di consigliarvi da chi portare la vostra bella carabina per fargli montare sopra un ottimo (e costoso) strumento ottico, ma siccome personalmente ne monto diverse decine l’anno, mi sono sentito in dovere di dare alcuni piccoli e spero utili consigli a chi volesse tentare il “fai da te”.

Tanti anni fa esistevano pochissimi tipi di attacchi, che potevano essere catalogati in tre piccole famiglie: quelli in acciaio fissi, quelli in acciaio a sgancio rapido (a pivot o ad incastro a piede di porco) e quelli in alluminio brevettati dalla Weaver. Esistevano anche degli attacchi specifici per certe armi come: le Sako,  le Tikka, le Valmet, le Heckler & Kock, le Ruger,  le CZ ecc, ma in genere l’offerta era alquanto limitata e, oserei dire, appena sufficiente.

Quante volte in passato sono dovuto ricorrere alle provvidenziali barrette tipo Weaver grezze o semifinite per costruire delle basi che nessun catalogo di attacchi riportava? Per fortuna col passare del tempo ai vecchi Tasco, Redfield, Burris, Leupold, B- Square, EAW e POLI Nicoletta si sono aggiunti i nuovissimi Warne, i Talley, i Recknagel, i Mak, i Shul, i Leapers, i Sports Match U.K. ed altri meno noti che con i loro prodotti hanno risolto molti dei problemi dei cacciatori a palla italiani, ma purtroppo non tutti. Montare un cannocchiale sopra una carabina (per un Kipplauf o per un’arma mista il discorso è diverso) può essere allo stesso tempo facile o difficile, anche se si possiede una certa esperienza pratica, perché spesso le cose non vanno come avevamo previsto.

Oggigiorno è esplosa la moda dei cannocchiali a forte ingrandimento. A me non piacciono molto, ma non posso negare che sono degli ottimi prodotti, specialmente quelli di buona marca. Di solito questi strumenti hanno più pregi che difetti, ma un piccolo handicap, se proprio vogliamo definirlo tale, è il loro ristretto “Range” di regolazione del reticolo, molto inferiore di quello dei modelli ad ingrandimento fisso.

Questa caratteristica implica, in fase di montaggio, di avere un allineamento arma - attacchi – ottica molto accurato. E’ proprio per sopperire a questo inconveniente che esistono alcuni tipi di attacchi che consentono sia la regolazione della deriva che quella dell’alzo. Ma ci sono anche dei modelli che non permettono nessuno spostamento degli anelli, cosa di fondamentale importanza durante il montaggio dell’ottica e soprattutto della successiva  taratura.

Prendiamo per esempio gli attacchi originali CZ oppure i blasonati Talley e Warne. Sono componenti molto ben fatti, precisi e robusti, ma se per un qualsiasi motivo il reticolo del cannocchiale che vogliamo montarci sopra non ne vuole proprio sapere di “allinearsi” con la griglia quadrettata del collimatore ottico, cosa ci rimane da fare? Se alla fine  dei “click” disponibili il reticolo è ancora troppo a destra, troppo a sinistra, troppo in altro o troppo in basso, bisognerà modificare per forza di cose l’anello anteriore o il posteriore.

Come? Lavorando con una piccola fresa la sede del bulloncino di serraggio dell’anello oppure spessorandolo con del lamierino (orpella, carta di Spagna o lamierino di alluminio). Se gli attacchi sono monopezzo non è raro che si debba intervenire persino sull’incastro a coda di rondine tra le basi degli anelli e quelle fisse sulla culatta, apportando o asportando del materiale. Per abbassare il reticolo si dovrà alzare l’anello posteriore e viceversa se si dovrà alzarlo.

Non spaventatevi se vi capiterà di dover eseguire queste modifiche, perché se ben fatte non comprometteranno in alcun modo il risultato finale. Io, ad essere sincero, preferisco sempre modificare gli attacchi piuttosto che tarare il cannocchiale “stirando” al massimo le regolazioni del reticolo. Quando s’interviene su uno dei due anelli che compongono l’attacco completo, inevitabilmente sorgono dei problemi di allineamento. Per correggerli è necessario utilizzare sempre la provvidenziale barra pilota, un accessorio tanto utile quanto pochissimo usato, che invece dovrebbero avere tutti i tecnici – armaioli specializzati nel montaggio delle ottiche da mira.

La barra pilota è uno spezzone di circa 150 – 200 mm di tondo in acciaio legato o inox di diametro identico a quello del cannocchiale da montare, e cioè da: 1”, 26 mm e 30 mm. Può essere pieno o forato, l’importante è che sia perfettamente rettificato e robusto. A cosa serve? Serve per montare gli anelli allineati e perpendicolari e per correggere anche i piccoli difetti di fusione, come sbavature e ovalizzazioni che potrebbero avere gli anelli.

Con i due semi - anelli stretti “a morte” intorno alla barra pilota si possono eseguire sugli attacchi tutte le modifiche che vogliamo, con la certezza che quando rimuoveremo la barra per sostituirla con il cannocchiale (che una volta aveva il corpo esclusivamente in acciaio, mentre oggi lo hanno quasi tutti in lega leggera) lo accoglieranno come in una culla e soprattutto lo stringeranno alla perfezione.

A voler essere pignoli, sarebbe meglio lasciare montata la barra pilota per un paio di giorni prima di montare l’ottica, in questo modo si eliminano quasi tutte le tensioni anomale che potrebbero crearsi, specialmente se abbiamo dovuto eseguire dei piccoli aggiustaggi. Chi di voi conosce la resina frenafiletti? L’avete mai usata? Siete sicuri che il vostro armaiolo di fiducia l’abbia applicata a tutte le viti che compongono un attacco completo?

Al momento dello sparo, all’interno della camera di scoppio avviene una piccola esplosione e quindi le sollecitazioni generate sono notevoli.

Non stupiamoci poi se a lungo andare le viti si allentano, le basi si muovono e di conseguenza si altera la taratura. In fase di montaggio tutte le viti che compongono un attacco (che nel caso di un pivot Apel EAW o POLI Nicoletta sono una ventina!) dovranno essere smontate, pulite, sgrassate e cosparse di resina frenafiletti (di tipo “Media” che in caso di necessità è facilmente rimovibile). Questo se vogliamo fare un lavoro preciso e definitivo.

Concludo con un ultimo consiglio: diffidate di quegli armieri che vogliono montarvi e tararvi il cannocchiale gratis. Quando acquisterete una carabina e la vorrete già equipaggiata di attacchi ed ottica, dovrete insistete per pagare loro il giusto compenso per il tempo che avranno speso per assemblarvela, ma anche pretendere che vi facciano un buon lavoro.

                                                            Marco Benecchi

VAI ALLA SEZIONE LE OTTICHE DI MARCO BENECCHI

Tags:

Tuo Nome:
Commento:


54.237.184.242
Aggiungi un commento   Annulla 

51 commenti finora...

Salve ,
o comprato una tikka t3 con base e anelli originali sako Optilock , quale è la corretta procedura per allineare basi e anelli?? gli anelli li allineo tra di loro con la barra pilota e fin qui non ci piove ma per allineare anelli e basi?? i due componenti si fissano tra di loro con una vite da stringere sotto la base quindi se fisso la base alla coda di rondine della carabina non posso entrare con la chiave sotto la base per il serraggio , credevo che tra i due componenti ci fosse una spina di richiamo per allineare il tutto ma non c'è nulla .

grazie

da Alessandro   13/07/2014 18.20

Salve,
mi hanno offerto una Mapiz 7x65 usata con attacco fisso. Vorei montare uno smontabile senza spendere una fortuna. Ci sono basette di interfaccia affidabili da applicare alla slitta Zanardini? Conviene usare un adattatore Picatilly e poi anelli smontabili per questa slitta? Oppure conviene forare per attacchi QR Leupold (che uso su una carabina)?

Grazie,
Marco

da Marco   12/05/2014 12.47

cia si puo montare un ottica su un winchester a leva sensa dover bucare il fucile? esistono degli attachi?

da emanuele   01/05/2014 15.33

salve vedo che usi spesso unHK770 ma non si inceppa mai ?LA MIA SPESSO E VOLENTIERI NON BUTTA LA PALLOTTOLA IN CANNA COME MAI

da belfanti   17/12/2013 21.46

Salve, qual è la soluzione più economica per montare un'ottica smontabile su un vecchio combinato Zoli?

da Marco   20/08/2013 12.04

Salve, sei stato bravissimo nella tua spiegazione, ma vorrei porti una domanda. Io stò per acquistare una carabina marlin 60 usata senza ottica. vorrei acquistarne una e montarmela da solo. cannochiali nuovi ed usati se ne trovano ovunque e di tutti i prezzi. Il problema sono gli attacchi, dove li trovo ? Sono standard o devo cercare proprio i suoi originali ? La ringrazio anticipatamente per la sua risposta. Saluti Stefano

da Stefano   23/05/2013 21.36

Gentilissimi, un dubbio mi assale, ho acquistato di recente un cannocchiale da puntamento da un amico (swaro 3- 18 x 50 ) ma purtroppo dopo la prova sul campo ho notato che con ottiche meno blasonate quali meopta, e addirittura konus ( entrambi 3 - 12 x56 ) avevo piu' luminosità ovvero più minuti di caccia al tramonto.
E' possibile? o devo far controllare lo swarowski dalla casa? Grazie giovanni.

da giovanni ubalducci   31/01/2013 17.04

questo è il mio e-mail:pasqualegianfagna@hotmail.it se è possibile avere il tuo per dei consigli tecnici in merito alle carabine. visto che ho letto diverse riviste e commenti sui vari tipi di carabine per la caccia al cinghiale. aspetto una tua e-mail distinti saluti

da pasquale   13/02/2012 22.03

vorrei il tuo indirizzo-email privato

da pasquale   13/02/2012 21.58

Salve, ho trovato un vecchio combinato Bettinsoli per poco più di 300 euro, ma il vecchio proprietario non ha mai montato l'ottica. Ho contattao il produttore: non c'è nulla di dedicato per un fucile di 30 anni.
Vorrei nontare un'ottica smontabile, perchè uso il fucile solo a bosco o in alta montagna e fa comodo smontarlo nello zaino.
Devo per forza spendere 300 euro per un attacco smontabile neppure tanto preciso o si possono montare basette e anelli (tipo a pivot) che mi consentono di sparare con mire metalliche? Cerco una soluzione economica paragonabile al valore dell'arma...

Grazie,
Marco

da Marco   05/02/2012 15.20

ciao...complimenti per l'articolo...c'è un modo per poterti chiedere personalmente delle info riguardo alla ricarica ??? un tuo indirizzo email in caso???? grazie

da Francesco   30/01/2012 11.27

Sono felice che ci siano questi scambi costruttivi fra cacciatori perchè è il migliore modo per crescere
specialmente se a rispondere ai quesiti è il grande Marco.

da Gaspare Pitroso da Ragusa   24/01/2012 9.45

Ciao marco, ho anche io un' Heckler&Koch, con il relativo attacco originale a sgancio rapido, dato che ho comprato un'ottica con la sciina, vorrei sapere se per montarla mi consigli di usare anche della colla per metallo per fissarla meglio all'attacco. grazie!

da Piotr   31/12/2011 20.15

Bello non ricevere mai le risposte! Mi chiedo a cosa serva un blog.

da stefano   13/09/2011 12.37

buongiorno Marco, sono appassionato di armi rigate ma nella regione ''SBAGLIATA'', in Sardegna solo da quest'anno si comincia a vedere qualche semiautomatica per il cinghiale... da questo dedurrai che gli armieri non possono aiutare più di tanto, volevo sapere se su una tikka T3 che posseggo posso montare quelle comodissime basette dove poi qualsiasi tipo di anelli vanno bene.
grazie e cordiali saluti.

da alessandro satta   15/08/2011 15.29

Buongiorno Marco
Ho acquistato recentemente una carabina semiautomatica Sturm Ruger 44 magnum sulla quale vorrei installare un punto rosso. Sul castello ci sono soltanto due fori e dopo aver vagato su internet non ho trovato nulla. Saprebbe indicarmi dove posso rivolgermi e soprattutto che tipo di attacchi posso mettere?
La ringrazio anticipatamente per la sua cortesia. La saluto cordialmente. Francesco

da sabatius48   02/04/2011 1.05

BUONGIORNO MARCO,
possiedo una carabina VALMET 308W con ottica SWAROVSKI 3-9X36 montata su attacchi originali. Dopo averla acquistata in un'armeria di Roma completa ai primi colpi non colpivo un trattore, tanto che nelle poche battute al cinghiale smontavo l'ottica e colpivo bene l'animale. Aggiungo che la sequenza dei colpi è eccezionale, l'arma è stabile e si resta facilmente sulla mira.
Ora vorrei acquistare una carabina classica colpo singolo, pensavo alla SAKO 85 HUNTER cal. 308w ed utilizzare la mia ottica e vendere la Valmet, praticamente nuova, oppure me la tengo.
Grazie in anticipo e buon Anno Nuovo. Tullio

da TULLIO   31/12/2010 12.05

Ciao a tutti. Complimenti per il bellissimo blog. Volevo solo sapere dove si possono trovare gli attrezzi adatti a montare un cannocchiale, in particolare "la barra pilota". Grazie.

da stefano   15/12/2010 16.38

io il cannocchiale l'ho sempre montato fissando prima la parte inferiore degli attacchi sulla slitta, poi adagiando l cannocchiale, puntando a mano le viti della parte superiore degli anelli aggiustando la distanza dall'occhio e la verticale e serrando poco alla volta le viti, diciamo un ottavi di giro a vite.
in pratica la "dima" di rettificato serve solo se c'è da aggiustare deriva e alzo sugli attacchi, o sbaglio anche facendo come faccio io?

da marco   23/11/2010 20.27

io il cannocchiale l'ho sempre montato fissando prima la parte inferiore degli attacchi sulla slitta, poi adagiando l cannocchiale, puntando a mano le viti della parte superiore degli anelli aggiustando la distanza dall'occhio e la verticale e serrando poco alla volta le viti, diciamo un ottavi di giro a vite.
in pratica la "dima" di rettificato serve solo se c'è da aggiustare deriva e alzo sugli attacchi, o sbaglio anche facendo come faccio io?

da marco   23/11/2010 20.16

ho per le mani una heckler & koch 770 corta in 308w che vorrei utilizzare per effettuare recuperi prevalentementesu capriolo camoscio e cervo, quale cartuccia con che palla mi consigli.cosa ne pensi nell'utilizzo di tale arma a questo scopo?

da massimo   05/11/2010 17.28

Ho basi Leupold, anelli Leupold Standard "alti" ma l'ottica Leupold VARII 4-12x50 mi tocca un filino sulla canna, posso alzare gli attacchi con carta di spagna come consigli o rischio di non avere una taratura duratura visto che l'arma è Zoli in 7 RM?
Grazie

da Gian Carlo pozzetti   07/10/2010 10.05

Marco è una delle poche persone dalle quali accetto, e a volte chiedo, consigli e critiche su un fucile.
Andare a casa sua (poco distante da quella dove vado a passare le vacanze estive) è sempre un momento interessante e gradevole

da Mauro Minervini   24/09/2010 17.03

MA A QUANTI KM. VOLETE ABBATTERE QUESTI BENEDETTI CINGHIALI? IO DA 30 ANNI HO UN SOPRAPPOSTO, E VI ASSICURO CHE DI BESTIONI NERI NE HO FATTI FUORI MOLTI, IL VERO CACCIATORE E' AMANTE DELLA SEMPLICITA'.

da TURIDUZZU   23/06/2010 14.39

salve a tutti..
scusate il disturbo ma avrei una domanda..
ho appena comprato una carabina cz 452 varmint 22lr su cui era gia mantata un ottica redfield 6-24x il precedente padrone la usava solo da bench rest xo ho notato che usandola imbracciato in piedi devo tenere esageratamente la testa indietro x vedere nitida senza ombra nera.. vorrei sapere se c'e una misura più o meno standard di montare l'ottica più avant o più indetro.... grazie cmq in anticipo...

da simone   21/04/2010 19.29

ciao e comlimenti per il sito.vorrei un suggerimento per il montaggio di un punto rosso su un expres bettinsoli riguardo agli attacchi.vorrei sapere se esistono attacchi predisposti e se esistono basette per il montaggio fisso. Grazie e cordiali saluti

da roberto   21/04/2010 9.03

Ciao e complimenti per il sito. Vorrei un consiglio: faccio gare di tiro a segno (production) con una anschutz 1710 22 lr che ho appena acquistato. Uso palle esclusivamente in piombo (RWS R50) e per adesso a circa 500 colpi ho scovolato ogni 100 colpi circa solo con pezzuola asciutta. Mi darebbe una sua opinione in merito e su come procedere in futuro ad una pulizia periodica? Nell'ambiente ci sono pareri contrastanti e mi hanno consigliato di non usare olio nella canna. Continuo solo con la pezzuola asciutta? Che ne pensa? Oppure? Grazie per i parei e cordiali saluti

da davide   14/03/2010 12.07

Ciao e complimenti per il sito. Vorrei un consiglio: faccio gare di tiro a segno (production) con una anschutz 1710 22 lr che ho appena acquistato. Uso palle esclusivamente in piombo (RWS R50) e per adesso a circa 500 colpi ho scovolato ogni 100 colpi circa solo con pezzuola asciutta. Mi darebbe una sua opinione in merito e su come procedere in futuro ad una pulizia periodica? Nell'ambiente ci sono pareri contrastanti e mi hanno consigliato di non usare olio nella canna. Continuo solo con la pezzuola asciutta? Che ne pensa? Oppure? Grazie per i parei e cordiali saluti

da davide   14/03/2010 12.00

Ciao marco! Ho una carabina winchester wildcat cal.22.. Ho inoltre un ottica 3x9 sharpeye..Sarà una settimana che sto provando a montarla ma non ci riesco... o meglio, la monto ma nn riesco a tararla... ho provato in tutti i modi, smontando l'otturatore (è bolt action) e guardando canna-ottica...anche con la luce nella canna...ma niente.. ho provato a tararla ma anche al massimo degli scatti andava sempre 7 8 centimetri a destra dal centro a una distanza di 40 metri circa... sono disperatoooooooo come posso fare per metterla in modo da poter centrare il bersaglio magari non al massimo dei click???? Non so veramente cosa fare... la prego di rispondermi al più presto... la ringrazio infinitamente per l'interesse... Attento con ansia una Sua risposta.. anche quì "Enriko_Harcore@hotmail.it" Grazie ancora.

da Enrico Fiori   09/02/2010 19.25

Ciao Marco. Sono in possesso di una carabina winchester timber a leva in cal. 444. Mi piace usarla all' aspetto serale al cinchiale. Mi piacerebbe montarci un' ottica, consapevole di non potermi aspettare chisa' che, dal tipo di arma e calibro, certamente non indicate per tiri lungli. Vorrei comunque sapere se potrebbe andar bene una 6x42, e quali potrebbero essere le mie aspettative. cento metri?

da da alfredo   04/02/2010 21.59

ciao...vorrei sapere se é possibile montare il cannochiale nel fucile a canna liscia in particolare il beretta silver pigeon

da mario rossi   22/01/2010 13.36

Scusate, io cambio argomento, sono alla ricerca di una videocamera da montare sulle canne del fucile,
chi fornisce un indirizzo dove sia possibile l'acquisto ?
Grazie !!!

da Marcello Vendrame   09/12/2009 18.45

salve... sono un neofita della selezione al capriolo.... ho comperato un brno in calibro 5,6x50R Mag.. monto un'ottica kahles 3-9x42.. il mio problema? non riesco a recuperare munizioni per suddetta arma..ho cercato ovunque in prov di ge. può consigliarmi dove trovare munizioni? o quantomeno qualcuno che ricarichi visto che dispongo di alcuni bossoli.. grazie...

da paolo   01/12/2009 15.58

vorrei un opinione da voi esperti,ho visto in un video di caccia al cinghiale un tizzio che aveva montato sulla sua hk un ottica decentrata,per poter tirare sia con tacca di mira e sia con ottica a lungha distansa,o provato a cercare gli attacchi ma non ci son riuscito sapete essere di aiuto,e dirmi se montando un ottica decentrata si possono avere gli stessi effetti,grz molto
p.s io ho un hk slb 2000 light

da basco   09/09/2009 13.41

CIAO FRATELLONE. BUON LAVORO.
X L'UTENZA: FIDATEVI E' UN GRANDE PROFESSIONISTA, SUPER COLLAUDATO.

da TIZIANO BELLAMOLI   08/06/2009 18.00

sono in possesso di una carabina h&k cal 308 kurz vorrei un consiglio x gli attacchi, pensavo originali, se vanno bene sia x ottica diurna che notturna ? ciao grazie

da marcello   07/06/2009 20.56

Grazie, a risentirci presto.

da da mario a marco   13/04/2009 11.45

Innanzi tutto ringrazio degli auguri e contraccambio, poi passiamo al "Lavoro". Bravo! Anche se ti dichiari un neofita hai subito capito che esistono i cosidetti calibri tuttofare, ma che è maglio ricorrere al mio proverbio personale: "Ad ogniuno il suo"! Ottime le tue scelte, in particolare il 5,6 x 50 RM in basculante, l'ho anche io!!! E' eccezionae per il capriolo, mentre per il solo cervo sceglerei un buon 300 (HH, Winchester, Weatherby; WSM, ecc) o meglio ancora l'8 x 68 S. Volendo utilizzare un calibro solo per tutte e due i selvatici, preferisco il 7 mm RM, è molto più sicuro sul cervo, a tutte le distanze. Comunque anche il 270 va bene, come il 7 x 64, il 280, il 264 WM, ecc. Ho visto grossi cervi abbattuti anche con il 6,5 x 57 e con il 25.06. Ottime anche le ottiche, ma stai MOLTO ATTENTO al tipo di reticolo. Scegli uno illuminato o un German 4, i Crosshiar e i Plex non si distinguono molto bene all'alba e al tramonto, specialmente all'interno del bosco. Saluti. Marco

da Marco rispende molto volentieri a Mario.   12/04/2009 11.13

egr.sig.Benecchi, Le premetto che sono un neofita della canna rigata pertanto mi consenta anche qualche castrneria.
Le chiedo qualche consigli per l'qcquisto di arma e ottica.
1)arma generica tutto fare calbro 270, oppure 2 distinte armi , tenga presente che vorre fare caccia al capriolo e al cervo.
2)le armi sulle quali sarei orientato sono
a) 5,6x50 R magnium con cz brno basculante per il capriolo
b) 7 rem. magnium con carabina cz per il cervo.
Vorrei dotare queste armi con ottiche leupold 3-9 x50 gradirei anche su qusto un Suo consiglio,
La saluto ,La ringrazio e auguro buona pasqua mario a

da mario a   11/04/2009 16.02

Grazie dei complimenti Andrea! E permettemi di rirlo, rispondere alla tua richiesta mi fa ritornare indietro con gli anni al "mio primo amore": al Combinato. Un'ottima arma, veramente ben concepita, perfetta per tutte le cacce che tu hai indicato. Io, ai miei tempi, caricavo la canna liscia a ddirittura a pallettoni!!!! E il mio primo combinato era proprio in calibro 12 - 8 x 57 JRS. Adesso devo chiederti qual'è il tuo Ungulato d'elezione? Se è il cinghiale, prendi l'arma in calibro 8 x 57 JRS - 12. Se invece prevedi di fare iri lunghi a caprioli e camosci e forse hai bisogno di un'arma più leggera, prendila in calibro 7 x 65 R - 20 magnum. Poi ti darò le dosi per ricaricare entrambi. Mi raccomando, non prendere MAI un'arma basculante rigata in un calibro che non sia RIMMED, con il collarino. Ultimamente uso solo basculati BETTINSOLI. Sono il miglior compromesso tra prezzo e prestazioni. E poi, cosa vuoi, anche l'occhio vuole la sua parte. Sono particolarmente rifiniti.
Ciao
Marco

da Marco b risponde ad Andrea   08/04/2009 12.25

Caro marco apprezzo molto i tuoi articoli e i tuoi consigli, perchè tu sei un esperto di armi, ma sei anche un cacciatore. Infatti una recenzione di un fucile fatta da un esperto che si limita a commentare i dati balistici che vengono fuori da un prova diciamo, in maniera impropria, da laboratorio è per forza di cose molto incompleta. Il fucile da caccia si prova compiutamente a caccia. Ho letto recenzioni di fucili express ,consigliati per la caccia al cinghiale in battuta, di calibro medio ,del peso di Kg 3,6-3,7, completamente sbilanciati in avanti, quindi lenti di salita alla spalla e di brandeggio,definiti ottimi a tale scopo. Evidentemente chi ha scritto l'articolo non pratica questo tipo di caccia. Vengo ,ora, alla mia domanda: che ne pensi, per tale tipo di caccia di un fucile combinato con canna rigata cal. 7x64 o 8x57, canna liscia cal.12, peso 3 -3,1 Kg, da impiegare anche,eventualmente, nella caccia da appostamento ad altri ungulati. ho qualche dubbio sulla convergenza dei due tipi di palla per una distanza ,diciamo canonica per il tiro in battuta, intorno ai 50m. Evidentemente,anche in questo caso, va provato ogni fucile con le relative munizioni, ma è proprio quello che non posso fare.

Un saluto e un grazie Andrea

da Andrea de Feo   08/04/2009 10.16

Caro Maurizio, effettivamente c'èmolta confusione in materia di "Come si puliscono le canne rigate".
Innanzi tutto c'è da vedere quanti colpi spari l'anno e lo stato di "salute" dell'arma. Io mi dichiaro subito come uno di quelli che puliscono le armi TUTTE LE VOLTE che hanno sparato SOLTANTO con lo scovolo ramato e/o con quello in setola sintetica. Non amo nessun tipo di schiuma, solvente, detergente, ecc. Capisco che per chi spara centinaia di colpi sorge il problema dello "sramare" la canna, ma oggi, che gli inneschi non sono più corrosivi come una volta, potremmo quasi dire che la canna è "autopulente". Ogni colpo pulisce il precedente. Se proprio devo pulire la canna perchè mi si è formato ossido o peggio, ruggine allora uso soltanto un solvente molto volatile. Ottimo l'Hopper.
Un saluto. Marco

da Marco Benecchi x Maurizio   07/04/2009 18.17

Caro Maurizio, effettivamente c'èmolta confusione in materia di "Come si puliscono le canne rigate".
Innanzi tutto c'è da vedere quanti colpi spari l'anno e lo stato di "salute" dell'arma. Io mi dichiaro subito come uno di quelli che puliscono le armi TUTTE LE VOLTE che hanno sparato SOLTANTO con lo scovolo ramato e/o con quello in setola sintetica. Non amo nessun tipo di schiuma, solvente, detergente, ecc. Capisco che per chi spara centinaia di colpi sorge il problema dello "sramare" la canna, ma oggi, che gli inneschi non sono più corrosivi come una volta, potremmo quasi dire che la canna è "autopulente". Ogni colpo pulisce il precedente. Se proprio devo pulire la canna perchè mi si è formato ossido o peggio, ruggine allora uso soltanto un solvente molto volatile. Ottimo l'Hopper.
Un saluto. Marco

da Marco Benecchi x Maurizio   07/04/2009 18.14

Ciao Marco, vorrei farti una domanda alquanto semplice che mi ha posto alcuni dubbi sulla modalità di pulire le carabine, poichè ne ho sentite già diverse versioni da persone apparentemente esperte.
Ho sentito consigliare di pulire solo con lo scovolo ,perche i residui oleosi sono causa di imprecisioni nei primi tiri (di solito, se va bene si spara un solo colpo nella caccia di selezione) ; Ho sentito dire che il primo colpo và male e serve per pulire l'arma ^Ho sentito dire di usare la schiuma ? che cosa è questa schiuma? ; ho sentito dire di pulire bene co Kerosene bianco Per favore come devo pulire l'arma durante la stagione di caccia.......Aiuto che confusione...come si fa a tuo parere?

da maurizio piaggesi   07/04/2009 15.50

Rispondo all'amico Venturini....
Se sono proprio dappertutto, almeno per quello che riguarda il nostro magico mondo, un motivo ci sarà pure......... Che dici?
Specialmente nel campo delle ottiche, del loro "corretto" montaggio e del loro uso ho visto in giro delle cose da far inorridire anche gli appassionati di golf e pesca d'altura........
Ciao
M

da Marco Benecchi   06/04/2009 10.38

Ciao Marco, sei proprio dappertutto PREZZEMOLINO !!!!!!!!!!!!!!!!!!

da Venturini Marco   04/04/2009 15.21

Caro Aldo, grazie del complimento, fa sempre piacere essere ben considerati. L'arma a cui mi riferisco in TV è la splendida, mitica Heckler & Koch calibro 308 Winchester modello 770 Kurtz (con canna corta da 470 mm) Dopo più di trent'anni di "battute" posso tranquillamente affermare che lei "era" (perchè non piiù in produzione da parecchio tempo!) ed è tutt'ora la Rolls Royce delle semiauto. Per affidabilità, precisione, maneggevolezza e brandeggio. Dovresti vederla in azione! Quando tiri 11 colpi in cinque secondi sempre rimanendo in punteria!! Se ne trovi una usata non fartela scappare. Per l'ottica da battuta, esistono soltanto due soluzioni: cannocchiale a basso ingrandimento variabile 1 - 6 x 24 oppure il "punto rosso" elettronico. Peccato che ho poco spazio per elencarti pregi (tanti) e difetti (pochi). Ciao
Marco

da Marco Benecchi risponde a Aldo!   03/04/2009 9.08

ciao marco, tra la tante discussioni con bruno modugno su caccia e pesca alla sua domanda di "quale arma secondo te e' la migliore per la caccia alla battuta al cinghiale?" tu hai risposto "la Heckler & Kock calibro 308 canna corta e palla leggera". Volevo sapere a quale modello della Heckler & Kock calibro 308 ti riferisci e quale ottica da battuta monteresti su detta arma? sei un mito. grazie.

da aldo   02/04/2009 15.02

Auguri fratello...

da Marco Fabbri   01/04/2009 16.04

Dalla lettura di queste prime righe mi sembra che la preparazione c'è tutta. Seguirò con attenzione gli ulteriori articoli e se richiesto commenterò.

da fabio   01/04/2009 8.26

Un augurio a Marco, di buon inizio lavoro.
ma dimmi una cosa, quando pulisci i tuoi fucili prendi 15 gg di ferie o ne fai 2 o 3 al giorno!!??
Ciao
tuo vicino di posta da Fabrizio a Fontanacalla

da Alessio Bitossi   01/04/2009 8.05
Cerca nel Blog
Lista dei Blog