Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Ricette | Le bottiglie | Ristoranti | Libri | Indirizzi | Archivio Scempi | I Funghi | Tartufi e funghi |
 Cerca

News Natura

Animalisti: adeguare la legge al Piano antibracconaggio


martedì 14 gennaio 2020
    

Prispolone
 
“E’ giunto il momento di cambiare la legge affinché il bracconaggio, tra le emergenze ambientali del Paese, sia perseguito con i mezzi e le norme adeguate e infine sconfitto. Governo, maggioranza e Parlamento agiscano rapidamente, anche in attuazione di quanto stabilito dalla Conferenza Stato Regioni”. Così Enpa, Lac, Lav, Legambiente, Lipu-BirdLife Italia e Wwf Italia negli scorsi giorni hanno sollecitato il Governo affinchè, in vista del vertice di maggioranza che servirà ad attuare il nuovo collegato ambientale,  inserisca tutte le proposte del Piano Antibracconaggio approvato nel 2017 e "valuti anche l’ipotesi di avvalersi di uno strumento legislativo più rapido al fine di garantire una loro tempestiva approvazione".

“Il Piano d’azione, a cui si è giunti anche sulla spinta della procedura Eu-Pilot attivata dalla Commissione europea per la grave situazione del bracconaggio in Italia, è stato approvato dalla Conferenza per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le province autonome a seguito di un intenso lavoro istituzionale", sc
rivono le associazioni animaliste. 

"Varie azioni di campo previste dal Piano sono già in atto - evidenziano -  ma ora è necessario e urgente che questo fondamentale strumento di tutela della biodiversita' sia reso pienamente operativo anche sotto il profilo dell’adeguamento normativo e di un reale turnover del personale di vigilanza venatoria degli enti di area vasta, mutilato negli ultimi anni da blocchi dei concorsi, pensionamenti e trasferimenti forzosi”.
 
Leggi anche:

Chi ne vuole analizzare ulteriormente i contenuti si rilegga questo editoriale:

Antibracconaggio, a che punto siamo?

 

Leggi tutte le news

11 commenti finora...

Re:Animalisti: adeguare la legge al Piano antibracconaggio

Quell'uccelletto nella foto era ottimo allo spiedo negli anni 60 col mio caro nonno.

da Andrea 16/01/2020 20.04

Re:Animalisti: adeguare la legge al Piano antibracconaggio

quoto quoto quoto quoto quoto quoto vaff!!!! perrfettamente daccordo!!!!

da marcus 15/01/2020 11.12

Re:Animalisti: adeguare la legge al Piano antibracconaggio

È fissato un termine generale di 20 settimane per la trasmissione delle risposte (10 settimane per le autorità degli Stati membri e 10 settimane per i servizi della Commissione). Molteplici gli aspetti positivi riscontrati nella realizzazione del progetto, come ad esempio: ? maggiore collaborazione tra Stati Membri e Commissione; ? più forte attenzione rispetto ai singoli casi; ? risposte più celeri ed efficaci ai problemi di cittadini e imprese Tuttavia, la Commissione ha ridotto il ricorso al sistema EU Pilot facendo seguito a quanto enunciato con la Comunicazione sul "Diritto dell'UE: risultati migliori attraverso una migliore applicazione" [COM(2016)8600]. Secondo la nuova governance della Commissione, l'apertura di casi EU Pilot è limitata a presunte violazioni del diritto dell'UE di natura prevalentemente tecnica, mentre, per contestazioni relative a questioni considerate prioritarie sul piano politico o per le quali la posizione dello Stato membro è già chiara e nota alla Commissione, le violazioni sono gestite direttamente con la procedura disciplinata dagli articoli 258 e 260 del TFUE. L'Italia, nell'ambito della riunione del Gruppo di Esperti Giuridici sull'applicazione e la trasposizione del diritto dell'UE (EU Law Network) del 14 febbraio 2017, ha aderito insieme ad altri 20 Stati membri a un non paper con il quale è stato chiesto alla Commissione europea di reintrodurre nella propria politica di enforcement un maggior utilizzo dei casi EU-Pilot. Nelle successive riunioni del 10 ottobre 2018 e 7 giugno 2019, la maggioranza delle delegazioni degli Stati membri, compresa quella italiana, hanno rinnovato tale richiesta. La Commissione europea ha preso l'impegno di riflettere nuovamente sulla politica di enforcement al fine di valutare in che modo riprendere a utilizzare il sistema EU Pilot.

da dd 14/01/2020 21.00

Re:Animalisti: adeguare la legge al Piano antibracconaggio

Il sistema EU Pilot (EuroParola: EU Pilot) è un meccanismo di scambio di informazioni tra la Commissione europea e gli Stati membri su possibili criticità che possono scaturire dalla mancata o incorretta applicazione del diritto dell'Unione europea. Tale strumento, introdotto nel 2008 con la Comunicazione della Commissione "Un'Europa dei risultati – Applicazione del diritto comunitario" [COM(2007)502], è attivato nella fase precedente all'apertura formale di una procedura di infrazione. Nella Comunicazione, la Commissione suggeriva di avviare un progetto per sperimentare un maggiore impegno e una più stretta collaborazione tra la Commissione e gli Stati membri, al fine di rispondere ai quesiti e risolvere i problemi in maniera più rapida ed efficace. Il progetto prevedeva infatti di riparare tempestivamente alle violazioni del diritto dell'Unione Europea, senza ricorrere all'apertura formale di una procedura di infrazione. Per le comunicazioni fra i servizi della Commissione e le autorità competenti degli Stati membri è stata creata dal Segretariato generale della Commissione europea una banca dati elettronica riservata. E' stata, inoltre, stabilita una rete di contatti che gestisce il sistema, assicura che i fascicoli inseriti abbiano raggiunto la corretta destinazione e verifica l'avanzamento dei caso in esame. Per l'Italia, la banca dati è gestito dalla Struttura di missione per le procedure di infrazione, istituita presso il Dipartimento per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che in base alla legge 234/12 coordina a sua volta il coinvolgimento delle Amministrazioni nazionali, regionali o locali qualora interessate. Se un caso Pilot viene aperto in risposta a un reclamo di un cittadino europeo presentato alla Commissione UE, il cittadino sarà informato dai servizi della Commissione che il meccanismo Pilot è stato attivato per trattare la questione sollevata.

da dd 14/01/2020 20.59

Re:Animalisti: adeguare la legge al Piano antibracconaggio

È chiaro. Servirà solo a vessare una categoria e non eliminerà il bracconaggio.

da Inutile 14/01/2020 20.36

Re:Animalisti: adeguare la legge al Piano antibracconaggio

Qualcuno mi sa dare indicazioni su dove trovare questa"procedura Eu-Pilot attivata dalla Commissione europea per la grave situazione del bracconaggio in Italia"? Molte grazie

da Marco 14/01/2020 18.47

Re:Animalisti: adeguare la legge al Piano antibracconaggio

Enpa, Lac, Legambiente, Lipu, BirdLife Italia, Wwf Italia in gran parte sono una manica di aprofittatori che puntano al 5x1000 delle denunce redditi . Parlano di bracconaggio per fare colpo sulla gente , ma di fatto sono digiuni di evoluzione ambientale e dell'annesso e connesso che lo determina. Se la prendono con la caccia tanto per avere un colpevole , ma non si chiedono cosa succede in agricoltura,cosa ha determinato l'urbanizzazione degli ultimi 20 anni che ha originato quel fondamentalismo animalista di comodo di persone che non sanno neanche gestire un orto, immaginiamoci poi la gestione del territorio e della fauna selvatica.

da bretone 14/01/2020 18.09

Re:Animalisti: adeguare la legge al Piano antibracconaggio

da aggiungere anche il reato di disturbo alla caccia........branco di c.....i incompetenti rappresentati da un ministro all'ambiente che non è in grado di spegnere neanche un'accendino nella terra dei fuochi dove a napoli fanno roghi in ogni strada e questi pensano ai csacciatori

da anna luisa hunting 14/01/2020 17.18

Re:Animalisti: adeguare la legge al Piano antibracconaggio

stiamo parlando di 600.000 cacciatori ( che sono tutti bracconieri per questi malati mentali) abbiamo più mafie che in tutto il Mondo intero e questi MAFIOSI per coprire le loro porcherie se la prendono con un pugno di persone PENALMENTE IMMACOLATE ma con che fine??? e questo sarebbe uno stato di diritto? c'è gente ammazza , ruba, imbroglia e non gli viene torto un capello e qui se sbagli un colpo sei ROVINATO !! MA DI CHE CAZZO STIAMO PARLANDOOOOOO

da VAFF 14/01/2020 17.01

Re:Animalisti: adeguare la legge al Piano antibracconaggio

Combattere il bracconaggio va benissimo, ma ritenerlo un'emergenza ambientale del paese, al pari dell'inquinamento del suolo e dell'acqua con conseguente distruzione di abitat, è l'ennesima dimostrazione che quelli delle sigle suscritte non stanno a posto col cervello.

da MarioP 14/01/2020 14.16

Re:Animalisti: adeguare la legge al Piano antibracconaggio

Se il governo continua ad affamare gli italiani si avrà un aumento del bracconaggio per necessità alimentare..... È ora che si impegnino per i problemi ver!

da Mettere i piedi per terra...e le rotelle a posto! 14/01/2020 13.57