HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Ricette | Le bottiglie | Ristoranti | Libri | Indirizzi | Archivio Scempi | I Funghi | Tartufi e funghi |
  Cerca
Ispra: il consumo di suolo rallenta ma non si ferma Lo sciacallo in espansione in Italia? Al Senato primo passo verso l'abolizione degli animali nei circhi Ambientalisti: la Camera bocci la riforma sui Parchi No Vegan: è il momento della controinformazione "Le aragoste provano dolore", condannato ristoratore fiorentino Trento chiede la possibilità di rimozione dei lupi dannosi In Australia gli ambientalisti alla guida della più grande eradicazione di gatti e volpi Corte Europea: no alla denominazione "latte" per prodotti vegetali Fruttariano a Cruciani “mangiare pasta è un delitto, si uccidono semi di grano” In Umbria stanziati quasi 7 milioni per interventi in aree naturali Coldiretti lancia la campagna No Vegan: “Il 95% degli italiani mangia carne” E' il Piemonte la Regione con la maggior superficie di boschi Nell'ambra conservato uccello di 100 milioni di anni Romano (M5S) "no agli abbattimenti, le nutrie sono molto amate" Onorificenza per meriti ambientalistici a Franco Zunino Veneto. Eradicazione cinghiali: 200mila euro dalla Regione al Parco Colli Euganei Ispra, l'istituto è in crisi: protestano i dipendenti Presentati dati di Life WolfAlps: in Piemonte vivono 151 lupi Il 5 giugno si festeggia la Giornata mondiale dell'Ambiente I Comuni toscani chiedono la riapertura del Piano lupo Sammuri gela l'ambientalista che vuole salvare i mufloni: "Il Parco non è uno zoo" Anche la caccia tra gli scatti in onore della Madre Terra Progetti LIFE: il 52% dedicato alla lotta contro le specie invasive "Fondazione UNA e Parco della Maremma insieme per valorizzare la biodiversità"

News Natura

Con arco e frecce gli indigeni in piazza per difendere l'Amazzonia


giovedì 27 aprile 2017
    

Protesta degli indigeni in Brasile E' in atto una grande protesta contro il devastante disboscamento dell'Amazzonia: 4 mila indigeni, muniti di arco e frecce e con i loro copricapi tradizionali, si sono riversati nelle scorse ore davanti al Parlamento di Brasilia per affermare i propri diritti sulle loro terre e denunciare la continua espansione dell'agricoltura a scapito del cuore verde del Mondo.
 
Nei tanti filmati a disposizione sulla rete, si vedono i membri di una tribù brasiliana scontrarsi con la polizia in tenuta antisommossa, la quale ha risposto alla protesta (con tanto di bare portate fin davanti al Parlamento per ricordare la strage degli antenati morti difendendo le proprie terre) con l'utilizzo di gas lacrimogeni.  La dimostrazione, inizialmente pacifica, ha avuto momenti di tensione nel momento in cui alcuni indigeni hanno tentato l'ingresso nell'edificio governativo.
 
Il vero motivo della rivolta pare sia una proposta di legge che darebbe al congresso brasiliano il potere di tracciare i confini delle terre degli indigeni. Ogni anno, in Brasile, sono decine le persone indigene uccise in combattimenti con coltivatori nella regione amazzonica. Il tutto nel totale e generale silenzio da parte di un mondo ormai assuefatto all'idea che perdere migliaia di ettari ogni anno di foresta per far posto alle coltivazioni intensive, sia ormai inevitabile. Non lo è e questa dovrebbe essere una battaglia di civiltà comune. Quando la foresta amazzonica, polmone del pianeta, sarà ridotta a poche chiazze di verde, le conseguenze riguarderanno tutti. Ma ovviamente allora sarà tardi. 

Leggi tutte le news

3 commenti finora...

Re:Con arco e frecce gli indigeni in piazza per difendere l'Amazzonia

le' cera anche igor?co larco e freccette?

da h aha 30/04/2017 22.20

Re:Con arco e frecce gli indigeni in piazza per difendere l'Amazzonia

le priorità dei nostri politici e dei nostri animal ambientalisti sono gli agnellini .i lupi, le nutrie, i randagi cani e gatti e molto altro tranne le deforestazioni e l'uccisione degli indigeni, il tutto in nome del dio denaro.

da fausto 27/04/2017 20.42

Re:Con arco e frecce gli indigeni in piazza per difendere l'Amazzonia

Il Brasile e' uno dei paesi piu' incivili nel mondo. Dispiace dirlo ma e' cosi'. Uno schifo totale.

da Mazza Nera 27/04/2017 15.43