Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Ricette | Le bottiglie | Ristoranti | Libri | Indirizzi | Archivio Scempi | I Funghi | Tartufi e funghi |
  Cerca

News Natura

Uccelli in estinzione. La prima minaccia è quella agricola


venerdì 10 giugno 2011
    
Agricoltura prima causa declino uccelli Molte specie di uccelli in tutto il mondo rischiano l'estinzione a causa dell'inesorabile ritmo con cui l'uomo spazza via i loro ambienti naturali. La conversione degli habitat naturali per fare spazio ai terreni agricoli è attualmente la minaccia più importante per gli uccelli a rischio a livello globale. Il settore agricolo, costretto ad aumentare le sue produzioni di fronte alla crescente richiesta di cibo ma anche di materie prime come legname e carburante vegetale, è in continua espansione ed è considerato dalla lista rossa di IUCN il fattore che più di tutti influisce sul rischio di estinzione (57%). Se le altre minacce individuate per esempio nell'inquinamento operano sul lungo periodo,  le pressioni associate alle attività agricole sono invece sempre più determinanti nella scomparsa di specie già minacciate, anche in breve tempo.

Secondo Birdlife international l'agricotura minaccia la biodiversità soprattutto nelle regioni tropicali, dove ultimamente si è concentrata la maggior parte delle produzioni intensive e dove esiste al contempo la più grande varietà biologica del pianeta. La trasformazione del territorio a vantaggio di grosse produzioni compromette la sopravvivenza di molte specie di uccelli ma anche di tutte le altre perchè incide sul funzionamento degli ecosistemi.

In tre secoli si è assistito ad un'espansione agricola sei volte superiore a quella verificatasi dalla comparsa dell'uomo fino all'epoca dei lumi. Gli ultimi 40 anni hanno visto in particolare un aumento esponenziale della produzione mondiale di soia, olio di palma e altri prodotti di esportazione necessari soprattutto alla produzione di biocarburanti, mascherati come amici dell'ambiente ma che in termini di costo energetico e ambientale, vanificano la minore emissione di gas serra. Sotto accusa poi il metodo della monocoltura che comporta un impoverimento generale dei terreni, sempre meno in grado di svolgere la loro funzione di sostentamento per molte specie selvatiche.

Se il paesaggio cambia a vantaggio di grosse piantagioni, scompaiono boschi e zone umide importantissime per la sosta dei migratori. In Europa, relaziona Birdlife International, quasi un terzo delle aree individuate come importanti per gli uccelli sono minacciate dall'intensificarsi delle attività agricole, il che porta ad un inesorabile declino di molte specie fino a qualche decennio fa molto comuni. Nel corso dell'ultimo secolo in Europa, almeno 13.000 km quadrati di zone umide sono state prosciugate per la conversione in seminativi o altrimenti distrutte, soprattutto a partire dal 1960. Analoghe situazioni si stanno verificando ai tropici, dove per esempio le tradizionali piantagioni di caffè, un supporto per molte specie di uccelli, vengono convertite per rispondere ai nuovi mercati.
Leggi tutte le news

8 commenti finora...

Re:Uccelli in estinzione. La prima minaccia è quella agricola

meno bistecche più selvaggina

da chiaro,no? 17/06/2011 10.30

Re:Uccelli in estinzione. La prima minaccia è quella agricola

Nel mondo troppa gente! Il problema esiste perchè tutta sta gente vuole mangiare. Qualcuno parla mai del fatto che la terra non può sopportare un così grande numero di persone? Questo è un modello di sviluppo che non può essere infinito. Pensiamo ad un modello che "potrebbe" essere infinito, nel senso di equilibrio tra domanda e offerta che il nostro pianeta può darci. E' difficile lo sò! non conviene a nessuno nel breve periodo, converrebbe a tutti nel lungo.

da MM 13/06/2011 9.00

Re:Uccelli in estinzione. La prima minaccia è quella agricola

però vorrei vedere una qualche associazione venatoria smettere di produrre proclami di amicizia con le varie associazioni di categoria degli agricoltori. Vorrei vedere se qualcuno avrà mai le cosiddette p.lle di mettersi contro alcuni cosiddetti poteri forti come gli agricoltori , visto che tra trasformazioni agrarie e pesticidi sono i primi detrattori della wilderness.

da vittorio66 13/06/2011 7.42

Re:Uccelli in estinzione. La prima minaccia è quella agricola

"Uccelli in estinzione. La prima minaccia è quella agricola." ....Insieme a quella industriale....Oppure semplicemente quella dei paesi occidentali non si può più chiamare agricoltura ma semmai agricoltura industrializzata. Mi piace da impazzire quando "qualcuno" scopre l'acqua calda. Pensare che sarebbe sufficiente guardarsi intorno o ..."indietro" per capire come stanne le "cose" in quei luoghi o in quei "tempi" ove la biodiversità è o era esplosiva.

da Ezio 11/06/2011 8.57

Re:Uccelli in estinzione. La prima minaccia è quella agricola

confagricoltura lo sa.....?

da max 60 11/06/2011 0.23

Re:Uccelli in estinzione. La prima minaccia è quella agricola

E quando ciò che rimane dell'ambiente naturale sarà inesorabilmente coperto da pale eoliche e pannelli solari altro che habitat per volatili.Questo i rosso/verdi lo sanno benissimo,ma dei volatili chi se na frega,ciò che conta sono gli interessi personali,altro che ecologia.

da vince50 10/06/2011 21.46

Re:Uccelli in estinzione. La prima minaccia è quella agricola

Ministero Ambiente, Asssociazioni ambientaliste, leghe anticaccia, e soprattutto LIPU che con Birdlife è consociata: ma allora? Dove sta il vostro impegno? Pensate solo a contrastare la caccia? O è perchè la caccia è l'anello più debole, che vi concentrate sui cacciatori per far dimenticare i veri problemi per la fauna e per l'ambiente? Oppure, cercate di far la voce grossa su argomenti marginali, per far credere che ci siate, mentre invece non contate una beata mazza?

da urlachetipassa 10/06/2011 17.19

Re:Uccelli in estinzione. La prima minaccia è quella agricola

ma i sig. ambientalisti dove si nascondono su queste cose che stano sucedento,noi cacciatori siamo quelli che distrugiamo tutto, ma andate a c.....;

da toni 10/06/2011 17.16